Vai al contenuto

Stregonazzo

Circolo degli Antichi
  • Conteggio contenuto

    659
  • Registrato

  • Ultima attività

Informazioni su Stregonazzo

  • Rango
    Maestro
  • Compleanno 18 Luglio

Informazioni Profilo

  • Sesso
    Maschio

Visitatori recenti del profilo

1.069 visualizzazioni del profilo
  1. In leggero ritardo siamo arrivati alla fine. Spero che vi siate divertiti e che avete trovato interessante questa storia. Ci sono dei piccoli punti oscuri, ma colpa mia che ho buttato troppa carne a fuoco, incapace di gestire bene un PbC. Finale aperto? Beh, ci sono tante avventure ed è meglio del felici e contenti e fiori di arancio XD Grazie mille.
  2. «I festoni sono già pronti. Ora accelerate, che prima arrivate alla base, meglio è per tutti.» Lauren chiude la comunicazione e mancano poche decine di minuti all'arrivo a casa. È tutto finito, avete vinto, potete rilassarvi e il turno dei titoli di coda! Jonathan T.N.T.
  3. Siamo alle conclusioni. In teoria se non fate grandi cambiamenti avete l'ultima azione per far ingoiare la pillola ad Arsen.
  4. La voce di Lauren rimbomba dagli altoparlanti: «Abbiamo preparato medici e tecnici. Freak-Squad? Ancora con questa storia dei freaks? Cosa diamine avete affrontato... Anzi non ditemi che siete inseguiti e che dobbiamo prepararci anche a un assalto!» sentire Lauren sospirare «Non mi devono dare un nuovo ufficio... O miliardi di eurodollari di finanziamento... No, io merito la beatificazione!» alcuni minuti di silenzio «Sergente Trajkenfeev. Ho ricevuto una comunicazione dal Colonnello Bogolyubova, appena arriverà da noi dovrà immediatamente recarsi all'aeroporto. Il colonnello ha preparato per lei un aereo privato per riportarla a Mosca. Non mi ha comunicato il motivo, mi ha chiesto solo di confermare il suo stato di salute e l'avvenuta cattura di Arsen. Ho preparato un aerodyne pronto per accompagnarla all'aeroporto.» T.N.T. Jonathan - Note
  5. Molto tempo. Starà in gattabuia, ma il processo inizierà più in avanti. Su quello dovrete trovare una giustificazione. Potete fare i finti tonti e dire di non sapere nulla.
  6. «Ecco. Visto? Abbiamo risolto un problema spinoso e nessuno si è fatto male.» conclude Corinne quando Jonathan gli consegna le coordinate. «Ti aspetterò personalmente. Indosserò una rosa rossa così mi riconoscerai subito, mio caro bonbon» Jonathan stacca la comunicazione e il vostro viaggio procede tranquillo, quasi noioso se non fosse per la fine dell'effetto degli antidolorifici e il poco invitante ritorno di dolori, scottature e pure abrasioni che vi siete presi in quel bunker. Manca meno di mezz'ora all'arrivo. Jonathan Jonathan - Tiri di dado Jonathan - Note T.N.T. T.N.T. - Tiri di dado Note
  7. Forse è la prima volta sentite Corinne perdere la calma e anche se la comunicazione è fortemente disturbata potete notare il suo tono di voce cambiare, non più seducente e amichevole, ma rabbiosa: «Basta con le put*****. Vogliamo la dottoressa e Arsen, quindi o ce li recapitate da qualche parte o veniamo a cercarvi.» T.N.T. T.N.T. - Tiri di dado
  8. «I piani sono leggermente cambiati. Credo che creare un incidente internazionale sia troppo anche per i nostri datori di lavoro quindi ci hanno incaricato tutti di trovare anche Arsen per le noiose public relations. Sto aspettando la risposta mio caro bonbon, ricorda che sono l'unica tra tutti i miei colleghi a offrirti il ramo d'ulivo, forse è meglio accettare» La voce di Corinne è interrotta da una seconda voce femminile, dura ma allo stesso tempo seducente: «Ma perché non li uccidiamo direttamente? Dammi quarantotto ore di tempo e trovo questi due cadaveri ambulanti. Poi la bimbetta triste dell'Est vuole ancora giocare.» Corinne ridacchia per poi riprendere la parola: «Hai sentito? La mia carissima Athena dice di potervi rintracciare i sole quarantotto ore. Mio caro bonbon pensa a me, Athena, quell'ammasso di steroidi e di droghe a forma di gatto, la piccola e dolce Katyusha e gli altri sulle vostre tracce, quanto potete durare? Quanto?»
  9. Io non sto andando avanti, perché credo che stiate ancora discutendo tra di voi, giusto?
  10. La comunicazione è fortemente disturbata dato l'insopportabile ronzio che proviene dagli speaker. Ascoltate per un minuto il ronzio, finché una voce maschile in un buon inglese urla a pieni polmoni: «Brutti cani. Verrò a sgozzarvi. Strapperò il cuore con le mie mani» una serie di imprecazioni e bestemmie che durano quasi un minuto e in buona parte non comprensibili. «Animale! Dammi questo microfono.» ora urla una voce femminile che riconoscete immediatamente: è Corinne e non sembra essere molto felice. «Mio carissimo bonbon. Ero certa del tuo coinvolgimento. Ora non voglio perdere molto tempo e ti chiederò di fermare quel gigantesco veicolo di cui abbiamo trovato le frequenze alla base. Ci incontreremo in un luogo discreto, ci consegnerai la dottoressa e anche Arsen, così da non venirvi a cercare. Non potete nascondere quel gigantesco AV e nel caso consegnaste a qualche autorità la dottoressa, i nostri datori di lavoro si arrabbierebbero molto e sicuramente verranno a cercarvi. Potete cambiare città, aspetto fisico, nome, sesso, ma poi vi troveranno e sfogheranno su di voi la loro patetica frustrazione. Allora, perché non ci consegnate i nostri amici comuni? Io, personalmente preferisco concentrarmi sulla dottoressa e non su di te mio caro bonbon, ma come hai ben sentito, i miei colleghi vogliono... credo... Stapparvi il cuore e fare brutte cose ai vostri orifizi.» Trenta secondi di silenzio. «Avete un minutino per dare una risposta.» T.N.T. T.N.T. - Tiri di dado
  11. Puoi costruirlo. Solo che mi devi specificare cosa vuoi utilizzare. Materiali di scarto, kit che possiedi e così via. Pure la complessità. Un micrordigno è differente dal classico pacco bomba con pentola a pressione. Ci sarà un tiro su Esplosivi ed eventualmente qualche altra abilità secondaria (Elettronica) Anche il tempo varierà. Tenete conto che avete fatto un 15/20% del tragitto, quindi avete altre tre ore di viaggio.
  12. «Vodka... Benefit... Vodka... Zeri...» alcuni attimi di silenzio poi torna la voce di Lauren «Ditemi per carità che non avete torto un capello alla Malvezzi, ditemelo per favore! Correte a casa, che ci sarà molto da lavorare per preparare la coppia di pacchetti regalo al maggiore. Ora farò le diverse chiamate.» un paio di secondi di silenzio sentite il rumore di una lingua che schiocca «Super-criminali? Non è che vi siete fatti bruciare il cervello? Super-criminali, why? Comunque ragazzi ottimo lavoro; mi duole ammetterlo ma tu Hekmatyar hai salvato il mio culo. Non posso crederci. Supercriminali, Arsen, la Malvezzi... Addio vecchio magazzino, ci spetterà una bella torre, forse lontani da questo forno rovente, forse in Europa...» La chiamata si interrompe. Passa un po' di tempo. Il viaggio è noioso, il veicolo vola silenziosamente, anche per un gigantesco ammasso di metallo. I due bambini dormono placidamente, forse un po' di dolore si sveglia nei vostri corpi, ma gli antidolorifici non durano per sempre. Una chiamata radio. Non è Lauren. Vi domandante chi diamine sia. Chi conosce le frequenze radio del veicolo che avete rubato. Controllate gli schermi, niente di niente, solo il deserto attorno a voi.
  13. «Quel pacco? Quel pacco caucasico che renderà felice il Maggiore Clausen e farà aumentare il nostro conto bancario di tanti zeri?» squilla felice la voce di Lauren «Good, very fukken good, distruggete l'acceleratore e correte a casa. Voglio tenere il nostro pacco sotto controllo! In città la situazione si è leggermente calmata: i fedelissimi di Husayn stanno reprimendo le ultime sacche dei golpisti nella zona verde. Molto probabilmente le corporazioni sovietiche e quelle cinesi saranno invitate a lasciare la città entro quarantotto ore, quindi se con te c'è il sergente Trajkenfeev comunicherò il suo arrivo al Maggiore Clausen per vedere come si sono accordati con le autorità sovietiche.» la voce di Lauren diventa seria di botto: «Qualcuno della squadra è con voi? Abbiamo perso molti dei nostri: tra i dispersi ci sono Guadalupe, Kyu e il dottor Vogel. Judith è morta, così come Sebastian, Rudolph e Marta; se non fosse per Daniel e il vecchio Sam la nostra squadra sarebbe ridotta quasi a zero. Hanno salvato il culo a molti. Comunque ne parleremo quando arriverete a casa.» Jonathan
  14. Aspetto un segnale di entrambi per postare. Non vorrei interrompere il dialogo sul più bello.
×

Informazioni Importanti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Ulteriori Informazioni.