Jump to content

1701E

Circolo degli Antichi
  • Posts

    12.5k
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    11

Everything posted by 1701E

  1. Ben Greene Sospiro pesantemente, perché Judith pare non riuscire proprio a capire quando parlare e quando non farlo...ed io non sono la migliore delle persone per arringare una folla. Alla fine dico Per favore, calmatevi e fate silenzio. Siamo qui, di fronte a Lui, per dimostrarci degni delle sfide che ci hanno posto davanti! Indico verso l'alto, a rafforzare il concetto. Vi ho parlato di un libro, perché quello è la chiave di tutto. È il libro di una Hexe, e questa donna ha voluto rubarlo - ha scatenato tutto questo per rubarlo - poiché desidera vendetta contro questa strega. È un motivo valido? No, ma lei stessa sa di avere commesso crimini e lo ha già ammesso. mi sto spazientendo, lo so. Mi scappa il filo del discorso. La mano vorrebbe estrarre il pugnale e giocarci, magari intagliare qualcosa. Ma non si può. Mi costringo a stare fermo, giocando con un lembo della giacca, mentre dico Siamo qui tutti perché una cosa del genere non può essere lasciata irrisolta. E credo che nessuno di noi voglia sia lasciata irrisolta, giusto? Cerco gli occhi di tutti, per mostrare che non mento Judith Payne pagherà le sue colpe, lei stessa lo ha chiesto. Ciò che è da decidere è se abbiamo più diritto noi di infliggere la pena o la brava gente di Malady, a sua volta tradita nella fiducia e privata del proprio Revèe. Non è decisione che spetti a me, quindi non aggiungo altro Quanto alla gente del posto...sarà al sicuro sia dalle tentazioni che il male porta con sè che da chiunque voglia il libro, non appena esso sarà portato via e distrutto. Guardo un momento mio padre, prima di aggiungere Sarete tutti al sicuro. Voi, i vostri figli. Tutti coloro che credono in Lui. Anche Mallerith Truemann, che già lontano dagli influssi di chi era corrotto ha chiesto di poter dimostrare il proprio pentimento ed espiare con il duro e onesto lavoro. Sarebbe così semplice senza tutti questi salamelecchi, ma sono necessari per calmare la gente Sarete al sicuro. Mi sono offerto di persona volontario per portare via quel libro, in un luogo ove possa essere distrutto dalla forza benigna della natura. L'ho fatto per proteggere la mia famiglia, i miei amici...la mia città. E, se il Consiglio lo vorrà, lo farò, anche a costo di affrontare una Hexe! Alla peggio, dovessi morire, Sowstead sarebbe comunque in salvo, no? Peccato io non voglia morire!
  2. Kira Le serviranno occhi aperti mentre fa domande... Rispondo offrendomi volontaria la lingua degli Elfi non la conosco, ma so leggere la gestualità dei corpi... E so tagliare gole rapidamente, al bisogno... Ma questo non è il caso di dirlo davanti ai nostri ospiti, no?
  3. Sarah "Mac" McKinnon I giorni - giorni terrestri in realtà, perché il mio orologio biologico è ancora settato su quelli - passano ma solo un terzo candidato si fa avanti. Ovviamente appena vengo a sapere della sua candidatura lo raggiungo per chiedere il consenso a pubblicare i dati noti su di lui e, se me lo da, li pubblico. A prescindere mi do una bella sbirciata a tutti i suoi dati (compresi quelli riservati a cui ho accesso con i miei nuovi codici). Nel frattempo, completata l'attività di pianificazione degli interventi al reattore, mi fermo un momento per parlare con Magnus Tutto bene, nulla di che rispetto ai tripli turni su un vecchio mercantile scassato... è ovviamente una esagerazione, ma ci sono cose più gravi di un po' di mal di testa. Gli passo l'analisi fatta sui sistemi, spiegando Personalmente darei priorità a mettere in funzione Almeno uno dei reattori a fusione, perché il pannello solare non basta per una comunità. Ho fatto qualche analisi preventiva, ma temo dovremo lasciare la cosa in secondo piano: dobbiamo sistemare almeno una capsula medica o tutti i coloni che vengono da bassa gravità finiranno allettati o peggio... Riprendo in mano le analisi sulle capsule, cercando di capire con l'aiuto di Magnus se è possibile ottenere dai vari pezzi una sana. O, in alternativa, se è possibile attivare una linea di costruzione per crearne una da zero. Intanto gli dico La leader dei locali si sente isolata dalle sue divinità. È colpa nostra, diciamo... abbiamo interrotto un canale di comunicazione passivo con un sistema remoto, credo quello del luogo dove ha ricevuto il suo impianto. Vuole tornarci e mi ha chiesto di andare con lei e con Akai. Credo sarebbe bene andare, potremmo trovare tecnologie utili... @Master, Magnus ***** ***** Quando si pone l'occasione di votare, mi avvicino alla urna e lascio il mio voto in silenzio, senza tante tarantelle o chiacchiere. @Master
  4. Marcus Immagino che non mi farà male partecipare a quella conferenza, viste le alternative... mi dico, presa la mia decisione. Quando Leah si avvicina, ascolto con attenzione quel che ha da dire, prima di rispondere Sempre a disposizione, lo sai. Dimmi dove e quando...e fai in modo che ci sia Whisky e formaggio... Sorrido gentile, anche se il sorriso è sempre un po' inquietante a causa degli effetti del sangue demoniaco il formaggio è per Nox, ovviamente...
  5. Kira Vi ringrazio dico alla donna con un cenno del capo, quando ci offre protezione nrlla sua città. Quando siamo soli rispondo al Capitano Io sono a disposizione, Capitano. Forse potremmo ottenere qualche informazione se Luna finge di essere interessata a sapere degli Elfi locali...qui non sembrano sapere del rapporto difficile tra Elfi e Drow
  6. Liam Con un cenno del capo interrompo l'incantesimo di illusione sulla scopa, per poi afferrarla con una mano e dire Riavrai la tua scopa a tempo debito, quando ci sarà meno... concorrenza, qui attorno...
  7. Ora provo a rispondere...scusate ma sono giorni tremendi in ufficio
  8. Marcus Faccio spallucce al commento di Eira... ovviamente ha ragione, ma sarebbe comunque stato divertente. Alle parole del professore, invece, lo osservo incuriosito. La sua materia non mi interessa troppo - salvo nel senso di studiare nemici - ma lui sì. Quindi cerco di capire se quella conferenza si sovrappone con qualche lezione importante della giornata.
  9. Ben Greene Faccio un lungo sospiro, prima di alzarmi in piedi e fare un leggero inchino verso il Consiglio. Quindi mi volto verso la popolazione, dicendo a voce alta Amici miei, lasciate che vi parli brevemente, al fine di chiarire l'incresciosa situazione in cui ci troviamo. A questo punto tante paia di occhi sono puntate su di me e - per un folle momento - mi chiedo se la cosa migliore non sia estrarre il revolver, sparare un colpo in aria e fuggire. Ma non si può fare, quindi continuo Molti di voi avranno sentito voci, sospetti... insinuazioni. Ma oggi siamo qui affinché tutti voi possiate sapere i motivi della sventura che ci ha colpiti. O, per lo meno, sapere quello che il Consiglio ritiene possiate digerire... Mi dico. Pare brutto pensare di ingannare queste persone ma, se mi trovassi tra il pubblico, credo preferirei cullarmi nell'ignoranza che sapere...beh...certe cose! Ve ne parlo io poiché, prima in vece di Vice Revee e poi in funzione di Facente Funzioni di Revee, ho seguito questi eventi dall'inizio alla fine e posso raccontarveli in ordine. sorrido mesto e credo tutti mi crederanno quando dico Vi assicuro che non era mio desiderio che ciò accadesse. Sarei stato ben lieto che qui, al mio posto, ci fosse il Isaac Aaronson...ma ci vorrà tempo prima che possa tornare qui... Scuoto la testa, quindi aggiungo Comunque tutto ciò è iniziato anni fa, quando il vecchio Billy Truemann è entrato in contatto con qualcosa di...beh, di brutto. Brutto del genere che nessuno che segua la Sua strada dovrebbe nemmeno considerare. Sospiro, cercando le parole giuste per essere vago su questa parte. Tutti la sapranno, ormai, ma va comunque detta in modo da non spaventarli. E parlare di stregoneria non è il massimo in questo senso Crediamo sia questo ad averlo reso ciò che era alla fine. Forse all'inizio nemmeno voleva tutto questo, non lo so...ma alla fine...non era più lui... Mi sforzo per non guardare la nipote. Dovrò tirarla in ballo, ma deve sembrare meno coinvolta possibile se vogliamo salvarla Come sapete, ha aggredito e quasi ucciso il Revee. Quando l'abbiamo catturato e processato, è impazzito. E abbiamo dovuto ucciderlo...solo che non era più qualcosa che si potesse semplicemente uccidere Ma abbiamo scoperto diverse cose. La più importante delle quali è che ciò in cui il vecchio Billy si era imbattuto è ciò che - indirettamente - ha portato alla morte del povero Lars Doner. Nel dirlo mi torna alla mente la scena del vecchio Lars, ucciso. Gli uomini che lo hanno ucciso - di cui Judith Payne ha ammesso di essere complice - cercavano questa cosa e, erroneamente, pensavano l'avesse Lars. Cercavano un libro, uno di quelli su cui non si dovrebbero posare gli occhi. Uno di quelli che non si dovrebbero mai leggere. Tralascio il fatto che il libro sia senziente e...malvagio. ma devo dire che è un libro che non si dovrebbe leggere. È importante perché tutti sanno che Molly non sa leggere e sarà più facile far passare il messaggio che non sia colpevole del crimine più grande, se pensano che non possa aver letto il libro. Ma hanno commesso altri crimini, crimini contro altra brava gente: hanno ucciso il Revee di Malady e ferito un suo abitante, un brav'uomo che era venuto qui ad aiutarci. E hanno ferito un nostro concittadino... Due, se contiamo anche me, ma io sono qui per raccontarlo Ognuno ha le sue colpe e ne risponderà alla fine dinnanzi a Lui. I nostri concittadini feriti o uccisi sono stati colpiti dalla mano dei due uomini complici della falsa Revee Payne. Lei, invece, deve rispondere direttamente della morte del Revee di Malady e del ferimento di Frank Coltrane. E, con queste parole, ho anche dato un aggancio a mio padre, qualora voglia accogliere il mio suggerimento di lasciare a Malady la patata bollente di Judith Payne. Comunque mi fermo, per vedere le reazioni dei presenti.
  10. Liam Alle parole della strega chiudo gli occhi, concentrandomi su Kibi che era sgattaiolato fuori poco tempo fa, per verificare se i nostri compagni stanno bene.
  11. Kira A quanto pare schivare gli uomini formica non è stata poi una cattiva idea... Mi compiaccio con me stessa, mentre aggiungo Sì, quando li abbiamo incrociati da lontano non ci erano sembrati molto...amichevoli. per questo abbiamo evitato di incrociarli... Mi viene in mente una cosa, quindi aggiungo Per curiosità...per mare abbiamo incrociato anche una specie di delfini...dei pesci che ci hanno parlato nella mente, avvertendoci di una sorta di pericolo subacqueo che - però - ha deciso di non aggredirci... Le descrivo lo strano avvertimento, prima di aggiungere Per caso ha idea di cosa potesse essere e se, in condizioni normali, può essere una minaccia per la navigazione?
  12. Marcus Capisco... Commento ridacchiando alle spiegazioni dei compagni, specie a quelle di Leah che si lamenta le abbiano tolto le pallottole vere diciamo che per questa volta siete scusati. Quei tipi mi stavano comunque sulle scatole. Se però istituite il martedì della caccia ai bulli pretendo di essere avvertito per tempo... Aggiungo ridacchiando, mentre il traghetto comincia a fare il suo lavoro. Mi concentro poi sul professore, mentre Nox si sdraia placida zampe all'aria invitando Leah ad estendere i grattini a petto e pancia In fondo dicono che l'esperienza sis maestra di vita, no? Io riserverei una cinquantina di pagine alle loro riflessioni personali, maturate da esperienze in prima persona e dall'osservazione di personaggi viventi...lasci che si umilino un po' a chiedere per favore a qualcuno di poterlo osservare da vicino...
  13. Sarah "Mac" McKinnon In effetti è molto probabile che sarà il Generale Clarke a vincere alla fine... Concedo ad Akai con un cenno del capo. Che la cosa mi piaccia o meno - e, sinceramente, non lo ho ancora deciso - siamo in una situazione ostile, pertanto ha senso sia un militare a guidarci la missione è deragliata molto dal pianificato e la presenza al comando di un uomo capace di decidere al volo è fondamentale, così come l'assoluta fiducia in quelle decisioni per chi sta sotto. È come una nave spaziale...ci deve essere un solo Capitano, quello che fa tornare a casa l'equipaggio Il solo motivo sensato per non votare Clarke che mi venga in mente, sinceramente, è che questo progetto doveva essere una utopia, un Mondo migliore di quello che ci siamo lasciati alle spalle. E, sulla Terra, i mondi guidati dai militari non sono finiti bene... Finisco di saldare un condotto, prima di ricontrollarlo con lo scanner, e aggiungo Ma questo è Kepler, non la Terra. Dobbiamo farci con le nostre mani regole che funzionino e punti di riferimento per non...perderci, come lui... Accenno con la testa ad un generico "alto", lì dove un colono suicidatosi è probabilmente appena stato sepolto Per questo pensavo alle costellazioni. Saranno anche una sciocchezza rispetto a problemi contingenti come riparare il reattore, ma abbiamo bisogno di qualcosa che ci sia familiare, per imparare a sentirci a casa. Se non sentiremo Kepler casa nostra, non potremo lottare veramente per renderla il posto migliore in cui vivere, a prescindere da chi comanderà. Analizzo rapidamente le letture della ronda notturna del Drone, per vedere se dai suoi sensori ottici - insieme alle vecchie letture delle sonde mandate su Kepler prima della missione - è possibile creare una mappa del cielo notturno.
  14. Ben Greene A dire il vero le parole di Payne non mi stupiscono più di tanto, quindi non ho grosse reazioni quando si dichiara colpevole. Probabilmente vuole evitarsi questa sceneggiata... Rifletto, prima di cercare lo sguardo di mio padre, per chiedere tacitamente il permesso di parlare.
  15. Liam Sempre è una parola grossa, ma diciamo che potremmo crederti se tu ci offrissi qualche garanzia... rispondo, tenendomi intanto pronto a colpire se dovesse ricomparire la strega eterea. @Master
  16. Sarah "Mac" McKinnon Sto pensando a tre cose contemporaneamente, quando sento la voce di Akai, che mi riscuote Mutano molto lentamente...è vero... Spiego, annuendo. Non mi ero resa conto di aver parlato a voce alta, però tanto vale spiegargli ciò di cui stavo parlando Ma il problema non è che cambino... È che noi le stiamo guardando da una direzione diversa. Cerco un esempio semplice per farmi capire Immagina di stare guardando una ventina di oggetti fissati alla rinfusa in un cubo trasparente, che non possono muoversi. Tu li vedi ed hanno una certa distribuzione, no? Però se ti sposti a destra, guardando dalla faccia accanto, la distribuzione sarà diversa, no? La sua successiva domanda ha invece senso. Probabilmente la Kho ancora non sta bene e - sinceramente - è il caso di capire cosa succede in quel posto. Certo che verrò... Garantisco, prima di aggiungere forse riuscirò a parlare con la... divinità che le sussurra nell'orecchio. Ma credo dovremmo parlarne con il capo, chiunque sarà.
  17. Sarah "Mac" McKinnon La videosorveglianza conferma quanto Friedrich aveva già capitato con le sue doti investigative, ovvero che si è trattato di un gesto estremo per sfuggire ad un qualche tarlo della vittima. La cosa mi colpisce particolarmente: non so perché - in fondo, il fatto che non ci siano assassini psicopatici tra noi dovrebbe essere una bella notizia - ma avrei preferito il contrario. Se fosse stato ucciso avrei avuto un nemico da affrontare, un colpevole da trovare. Così no. Così è solo un gesto...alieno. Mi viene da pensare ai primi tempi in cui servivo sulle astronavi. All'epoca mi stupii del fatto che - durante i lunghi viaggi - nessuno guardasse fuori dagli oblò, ma il vecchio Rek, il Capo Meccanico con trent'anni di servizio mile lo spiegò: lo spazio senza pianeti o punti di riferimento conosciuti faceva paura. E qui non abbiamo punti di riferimento nostri. Dovremmo dare dei nomi alle costellazioni... Concludo a voce alta il mio pensiero, incurante del fatto che - probabilmente - la cosa non abbia senso per nessuno dei presenti. Poi, senza aggiungere altro, torno al lavoro, nella mia zona di comfort, lontano dagli oblò di questo mondo. Controllo circuiti, tubature e sistemi di sicurezza del reattore, ma una piccola parte della mia mente rimugina sulle costellazioni, tanto che uso un pad secondario per chiedere ad Eshu una mappa del cielo notturno di Kepler, cercando di vederci forme che ricordino miti o leggende di cui ho letto.
  18. Kira Quando la Capitana di Porto teorizza che ci troviamo su un pianeta diverso rispetto al nostro mi blocco un momento col bicchiere a mezz'aria e, probabilmente, con una faccia da deficente. Avevo immaginato ci fossimo spostati lontano, dato che non riconoscevo le stelle, forse su un altro Piano, come quello abitato dalla Dea. Ma...su un altro mondo??? Cerco lo sguardo del Capitano, per capire se vuole parlare della nostra missione, a questo punto.
  19. Intanto auguri....io sono incasinato sotto le feste, ma ci sono. Scusate
  20. Sarah "Mac" McKinnon Una volta pubblicati i curriculum mi disinteresso della faccenda delle elezioni, per lo meno finché non si presenteranno altri candidati, mettendomi a lavorare sul reattore. La notizia di un suicidio, però, mi colpisce profondamente. Che senso ha uccidersi ora? Come può una persona con tendenze suicide essere scelta per questo progetto? Queste domande mi arroventano il cervello, aiutandomi a non pensare alla scena, nonostante la mia memoria eidetica l'abbia registrata. Mi metto a smanettare col mio terminale, verificando se in questa zona ci sono telecamere, sensori o altri sistemi di ricezione per capire cosa sia successo.
  21. Kira Da dove veniamo gli umani sono sicuramente una delle razze più diffuse... commento, gustando il sapore strano di questo liquore. Ma diteci qualcosa di queste terre...si tratta di un luogo pacifico o turbolento? Questa città è antica?
  22. Ben Greene Quando inizia il processo rimango in silenzio in prima fila, immobile come una statua. So che a breve verrà il mio momento di parlare davanti a tutta questa gente, e già mi sento male solo al pensiero Vorrei che fosse tutto già finito...
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.