Jump to content

Tayan Chingachgook

Circolo degli Antichi
  • Content Count

    684
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

10 Goblin

3 Followers

About Tayan Chingachgook

  • Rank
    Prescelto
  • Birthday 10/12/1990

Profile Information

  • Gender
    Maschio
  • GdR preferiti
    Cyberpunk 2020, Vampiri La Masquerade, Warhammer, Warhammer 40000, Sine Requie

Recent Profile Visitors

1,613 profile views
  1. Mi siedo con loro ed accetto la carne secca. Va bene buffoni... Che avete da dirmi? Vi siete persi o avete fatto qualcosa di utile nelle vostre inutili vite?
  2. Costeggi la strada fangosa, con le ruote che scricchiolano sul terreno ghiacciato, per un chilometro buono prima di trovarti costretta a procedere proprio sulla strada, perché il bosco è troppo difficile.
  3. Non hai idea della natura della stradina, è sterrata e si perde nel bosco, ma non vedi ne cartelli ne telecamere. Le tracce di pneumatici nella terra fangosa ti suggeriscono che non ci sia un gran traffico.
  4. Lasci la strada ed affronti il bosco di conifere. Il fango schizza in ogni direzione e rovina in modo forse irreparabile i tuoi vestiti, ma non ti interessa, la cruda verità è che ti sti divertendo un mondo. Certo, saresti più divertita se avessi almeno una vag notizia di Elliot, ma la vita è imperfetta in fondo. L'autocolonnaprocede per un'ora buona e tu qusi non senti più le braccia a causa delle vibrazioni quando la vedi svoltare in una strada laterale di terra battuta.
  5. Del resto dubiti fortemente che il personale della colonna sospetti di essere seguito. Non attuano alcuna manovra evasiva, non si dividono, vedi i veicoli procedere linearmente attraverso la città. Sfortunatamente per te, i mezzi procedono fuori città. Se prima potevi occultarti facilmente mantenendo un paio di veicoli fra te e i SUV, ora la cosa si fa più difficile mano a mano che vi allontanate da Tallinn ed il traffico si fa più rado. Attorno a te le case si fanno sempre più distanziate, poi vengono inghiottite da un'immensa foresta di conifere.
  6. Annuisco in segno di apprezzamento, mi piace questo modo di lavorare. Bene... Se avete dei preparativi da fare fateli, altrimenti venite con noi alla locanda più vicina e dividiamo un po' di qualunque cosa si beva da queste parti. Mi alzo dal ceppo su cui mi sono seduto per seguire la spiegazione di Yertha e mi avvio verso l'insediamento, in cerca di un posto dove fare colazione e bere un goccio in attesa dei miei agognati rifornimenti e, spero, anche degli uomini che ho mandato in ricognizione del forte abbandonato.
  7. Lasci il credichip nel bagagliaio e salti in sella. Il rombo del motore è un po' troppo rumoroso per i tuoi gusti, ma la risposta dell'acceleratore è ottima, non hai dubbi sul fatto che il motore sia truccato e anche bene. Non appena esci dal parcheggio individui nel poco traffico di taxi la piccola autocolonna nera.
  8. Buongiorno a tutti, faccio direttamente una discussione così mi risparmio 160000 messaggi privati. Mi scuso con tutti per la non annunciata assenza, purtroppo ho avuto problemi famigliari che mi hanno assorbito completamente, quindi non sono riuscito a seguire il pbf. Ora sono tornato e sono disponibile a ripartire!
  9. Nel blocco F4 individui subito una motocicletta enduro verde, con una valigetta rigida di quelle aviolanciabili fissata con alcuni ragni eastici a parafanghi posteriore. Accanto al veicolo è parcheggiata un'auto con il bagagliaio aperto, nessuno al'interno o attorno, ma la funzione ti è abbastanza chiara.
  10. Quando guardi oltre la vetrata, scorgi un aereo di piccole dimensioni, dal quale sono appena scesi un uomo ed un bambino. Vedi l'uomo spingere il piccolo in un SUV nero, pochi secondi dopo il veicolo parte, scortato da altri due identici, uno avanti ed uno dietro. Quando passi accanto al vecchio, lui non ti degna di uno sguardo, ma noti che sullo sgabello accanto a lui vi è una chiave da motocicletta, con un cartellino "F4" supponi si tratti del blocco del parcheggio.
  11. Francesca ti risponde esattamente come aveva fatto in precedenza; "Terminal 7 non sparare al pianista". Raggiungi il Terminal che ti appare leggermente più elegante di quello da cui arrivi e quasi vuoto. Ci sono vari gruppetti di persone, ma nessuno sembra quello che tu stai cercando. In centro al terminal vi è il solito pianoforte, una tradizione inspiegabile iniziata nei primi anni 2000, al quale è seduto un anziano mal vestito ma decisamente abile. Il Terminal è chiuso su tre lati, metre alla tua sinistra si apre un' enorme parete trasparente che da sulla pista e sulle ree di parcheggio dei velivoli.
  12. Lui digita sul terminale con aria complice. Eccolo qui! Volo 23754 da Night City, atterrato un quarto d'ora fa al Terminal 7.
  13. Il ragazzo è chiaramente imbarazzato dalla tua messinscena e quasi balbetta nel risponderti. Ehm... Si, ecco... Posso dare un'occhiata... Ehm... Che volo ha preso il suo... Ecco... Amico?
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.