Jump to content

Leaderboard

Popular Content

Showing content with the highest reputation on 06/20/2010 in all areas

  1. per aiutarti traggo ispirazione dal modulo di espansione per D&D 3.0 "diablo 2: to hell and back" li i punti ferita di armi ed armature sono triplicati, in quanto è previsto un costante danneggiamento degli stessi durante i combattimenti, ma questo al momento influenza "poco" per riparare le armi ci mette di fronte a due scelte: 1) ripararcele da soli: ceck di artigianato (armi ed armature) --> CD = (punti ferita massimi) meno (punti ferita attuali) quindi se la tua armatura ha PF massimi = 80 PF attuali = 50 la cd per ripararla è di 30 se superi il ceck, ripari l'oggetto portandolo a PF massimi meno 1 (nel caso 79) e tale valore diventa il nuovo numero massimo di PF che ha l'oggetto se fallisci il ceck, ripari (anche se è una boiata a livello di logica, ma questo è D&D) l'oggetto portandolo a PF massimi meno 1d4+1; tale valore diventa il nuovo numero massimo di PF che ha l'oggetto 2) far riparare l'oggetto da un fabbro il manuale suggerisce un costo dell'1% del valore di mercato dell'oggetto per punto di danno da riparare; quindi far riparare un'armatura che vale 10k monete d'oro ed ha subito 30 danni, costerà 3000 monete d'oro; poichè come detto prima in diablo 2 gli oggetti hanno il triplo dei punti ferita rispetto a D&D classico, io suggerirei di alzare la % richiesta per PF da ripristinare, alzandola anche ad un valore a sceltra tra il 3 ed il 5% spero di essere stato utile!
    1 point
This leaderboard is set to Rome/GMT+01:00
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.