Jump to content

Come creare uno scenario adatto ad uno skirmish [Tutorial]


Elayne

Recommended Posts

Ciao a tutti!

Qui di seguito illustrerò il tutorial online di Manorhouse (in stesura, attualmente) per la creazione di un particolare diorama (di cui sono il fortunato possessore). ;-)

Ora, parola all'artista!

Il diorama: si tratta di una città distrutta parzialmente.

Le dimensioni sono 120 cm. x 80 cm., formato da 6 pannelli 40x40 cm.

Le prime 3 foto che posto, sono la presentazione totale del progetto, nella sua interezza, per far capire cosa ho intezione di realizzare.

Dopo di che partirò dall'inizio facendo vedere passo passo come arrivare a completare il lavoro.

Sicuro del vostro interesse verso questo progetto, per il momento vi saluto e vi lascio alle prime 3 foto d'insieme.

http://www.mindstalkers.it/team/david-1.jpg

http://www.mindstalkers.it/team/david-3.jpg

http://www.mindstalkers.it/team/lorenz-1.jpg

(NdElayne: le foto per ora qui mostrate mostrano il diorama non ancora completato al 100%: mancano alcune rifiniture di colore, la vegetazione, e tutti i dettagli in legno, come il pozzo ed il patibolo)

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 8
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Iniziamo il passo passo del plastico: la fortificazione distrutta.

Quando si decide di partire con il progetto di un plastico da gioco, bisogna sempre tener presente determinate cose.

In primis la giocabilità del lavoro.

Questo plastico infatti è dedicato ai wargames skirmish, quindi rivolto al gioco delle singole miniature che combattano in ambiente ristretto, come può essere un borgo fortificato e non a battaglie campali con battaglioni che si muovono su campi aperti.

Partiamo dunque con un progetto, di solito io non disegno ciò che voglio ottenere ma ho già tutto presente nella mia mente, e quindi parto subito con il realizzare le basi del plastico.

Il materiale che uso per la base del plastico, sono lastre di poliuretano ad alta densità.

Si trovano nei grandi magazzini nel reparto isolanti termici, oppure nei magazzini edili.

La prima foto fa capire cosa intendo per progettare la base del plastico.

Foto 1

http://www.mindstalkers.it/team/base-9.jpg

naturalmente, per poter iniziare servono oltre al progetto, anche gli attrezzi

foto 2 – 3 – 4

http://www.mindstalkers.it/team/attrezzi-1.jpg

http://www.mindstalkers.it/team/attrezzi-2.jpg

http://www.mindstalkers.it/team/attrezzi-3.jpg

le foto sono eloquenti, quindi non mi soffermo a spiegare nello specifico ogni attrezzo raffigurato.

Si rende evidente che non sono attrezzi altamente professionali, anzi sono di media qualità, compreso il trapano con prolunga snodata, preso in un supermercato compreso di supporto e accessori a poche decine di euro.

Passiamo alle fasi del plastico.

Per comodità il plastico viene diviso in 6 blocchi da 40x40 cm.

Questo consente di lavorare meglio che in un unico blocco da 120 x 80 cm. tra l’altro si può stoccare dentro scatoloni di dimensioni ragionevoli, oltre al fatto che le librerie, in media hanno una profondità di 40cm., quindi diventa anche pratico esporli nelle vetrine.

Foto 5

http://www.mindstalkers.it/team/base-1.jpg

vengono tagliati un numero sufficiente di lastre di poliuretano da 2 cm. di spessore.

Naturalmente prima vengono decisi gli ingombri e i tagli da fare.

Per ottenere le dime iniziali di solito uso modelli tridimensionali, ma possono bastare anche delle basi di cartono.

Le foto 6 e 7 fanno vedere come predispongo il plastico con dei modelli tridimensionali.

Ovviamente per me sono i più pratici.

Foto 6 - 7

http://www.mindstalkers.it/team/base-17.jpg

http://www.mindstalkers.it/team/base-18.jpg

I fogli di poliuretano possono essere tagliati in molti modi, a caldo, con il traforo a mano o elettrico. Ma il sistema che uso io, è il più pratico e veloce, uso un cutter per tagliare precisi i bordi, e poi con un seghetto alternativo elettrico taglio e sbozzo eventuali tagli interni, come nel caso del plastico in costruzioni, dove devo ricreare anche dei sotterranei.

Foto 8-9-10-11-12

http://www.mindstalkers.it/team/base-6.jpg

http://www.mindstalkers.it/team/base-2.jpg

http://www.mindstalkers.it/team/base-3.jpg

http://www.mindstalkers.it/team/base-4.jpg

http://www.mindstalkers.it/team/base-5.jpg

Come si può vedere, dalle 5 foto precedenti, dopo aver predisposto i diversi fogli di poliuretano tagliati nelle giuste dimensioni, con colla vinilica e viti da legno da 3,5 cm. si montano uno sopra l’altro i vari strati di poliuretano, fino ad ottenere l’altezza voluta.

Utilizzando le viti e la colla, si rendono praticamente un blocco unico e indivisibile i vari strati. Sono meglio le viti da legno piuttosto che i chiodi, semplicemente perché le viti hanno il filetto, quindi una volta avvitate non possono sfilarsi come potrebbero fare i chiodi.

Tra l’altro con le viti non bisogna aspettare che secchi il tutto, e quindi con un seghetto alternativo si possono subito tagliere gli interni.

Con il seghetto alternativo non sempre si riesce a tagliare tutti gli strati, quindi con il cutter, rifinisco l’ultimo pezzo, avendo già la forma ritagliata diventa molto semplice. Per altezze veramente elevate, consiglio di tagliare a più riprese, bloccando ogni blocco alla fine.

Il passaggio sopra lo si può effettuare solo se si hanno tagli regolari e tutti allo stesso livello, senza salite o discese.

Tutto cambia se bisogna realizzare una salita come in questo caso.

Foto 13-14-15-16-17-18

http://www.mindstalkers.it/team/base-7.jpg

http://www.mindstalkers.it/team/base-11.jpg

http://www.mindstalkers.it/team/base-13.jpg

http://www.mindstalkers.it/team/base-14.jpg

http://www.mindstalkers.it/team/base-15.jpg

http://www.mindstalkers.it/team/base-16.jpg

Come potete vedere, in questo caso si utilizza solo il cutter, bisogna stare molto attenti, infatti la lame è affilatissima, e il poliuretano viene tagliato molto facilmente, quinti la mano che tiene ferma il pezzo deve essere sempre dalla parte opposta al senso di taglio o molto distante.

Foto 19

http://www.mindstalkers.it/team/base-10.jpg

Ecco come si presenta un modulo del plastico una volta lavorato per ospitare i kits (se ne vedono le dime tracciate dalla matita). Come si può vedere i lati esterni sono regolari e pronti a ricevere il blocco successivo.

Foto 20

http://www.mindstalkers.it/team/base-12.jpg

ora si comincia a realizzare sempre con le lastre di poliuretano, le strutture che andranno a ricevere i kits scenici.

Con l’aiuto di una squadra si preparano i tagli da effettuare.

Foto 21-22-23

http://www.mindstalkers.it/team/kit-1.jpg

http://www.mindstalkers.it/team/kit-2.jpg

http://www.mindstalkers.it/team/kit-3.jpg

Si cominciamo a lavorare i primi kits.

In questo caso ho usato una parte del kit: "Chiesa con Campanile e Chiostro"

(MHW-MED-EDM-0004)

Naturalmente l’intero kit andrà utilizzato sull’intero plastico.

Il pezzo è realizzato in resina, quindi una volta, deciso il taglio e segnato con una matita, lo taglio con un seghetto alternativo, anche per questa operazione bisogna stare molto attenti, perché il seghetto potrebbe far saltare pezzi di resina o incastrarsi, e dare forti contraccolpi. In alternativa va bene un traforo a mano, più lento ma più sicuro.

Foto 24

http://www.mindstalkers.it/team/base-19.jpg

Si controlla che il pezzo sia stato tagliato giusto, posizionandolo al suo posto.

Link to comment
Share on other sites

Foto 25

http://www.mindstalkers.it/team/base-20.jpg

Con la foto 25, iniziamo il primo modulo, formato da una torre e 2 case forti.

Partiamo con l’aggiungere dei pezzi di poliuretano, che andranno a formare la roccia di base della torre merlata, e di una casa forte.

Foto 26

http://www.mindstalkers.it/team/kit-4.jpg

La foto fa vedere le modifiche apportate al kit Casa Nobile MHW-MED-EDS-0002

Sul lato stretto della casa con la porta, si nota una porta aggiunta al piano terra. Si è usata una porta master, che uso per realizzare i masters, ma se non si dovesse avere una porta d’avanzo, si può sempre ritagliare sul pezzo una porta prendendo come dima un’altra porta. La parete laterale che si è resa rudere, è stata tagliata con un seghetto alternativo

Foto 27 - 28 – 29 –30 – 31 – 32 – 33 - 34 - 35

http://www.mindstalkers.it/team/kit-37.jpg

http://www.mindstalkers.it/team/kit-38.jpg

http://www.mindstalkers.it/team/kit-5.jpg

http://www.mindstalkers.it/team/kit-6.jpg

http://www.mindstalkers.it/team/kit-7.jpg

http://www.mindstalkers.it/team/kit-40.jpg

http://www.mindstalkers.it/team/kit-41.jpg

http://www.mindstalkers.it/team/kit-9.jpg

http://www.mindstalkers.it/team/kit-18.jpg

Questa lunga serie di foto espone come viene montata ed elaborata la casa nobile. Prima vengono montate le 3 pareti intere.

Poi viene aggiunta la scala interna, e il secondo piano, quest’ultimo è stato ritagliato con un seghetto alternativo, ritagliando le parti in eccesso, sono state aggiunte le travi portanti, realizzati con dei listelli di legno per il modellismo navale.

è stata anche rovinata con una tenaglia la parete integra lunga, spaccando il muro tra le 2 finestre a doppia bifora.

Per ultimo è stato preparato il tetto, rompendo le tegole del tetto e la trave centrale con i colmi, in modo da creare l’apertura centrale data dal crollo del tetto.

Sia il tetto che il secondo piano sono posticci, non vengono incollati, così si potrò accedere alla colorazione dell’interno con facilità.

Foto 36

http://www.mindstalkers.it/team/kit-12.jpg

Una volta montata la prima casa, vediamo la sua collocazione all’interno del modulo base.

Come potete vedere la base del modello è stata rialzata con dei listelli di legno di vari spessori incollati sotto al pavimento, questo è stato necessario per far collimare tutte le porte e i livelli d’altezza del modello, con gli altri kits che andranno ad accostarsi a questo.

Foto 37

http://www.mindstalkers.it/team/kit-42.jpg

Una volta posizionata la casa sulla base, si può andare a sbozzare la roccia, facendo saltare con un cutter dei piccoli pezzi di poliuretano rendendolo irregolare. (attenzione a come si usa il cutter per questa operazione, sempre fare attenzione alle mani, e tenerle lontane dal senso di taglio)

Foto 38 – 39 – 40 - 41

http://www.mindstalkers.it/team/kit-14.jpg

http://www.mindstalkers.it/team/kit-15.jpg

http://www.mindstalkers.it/team/kit-43.jpg

http://www.mindstalkers.it/team/kit-44.jpg

Ora andiamo a preparare i pavimenti dei sotterranei.

Prendendo lastre intere di pavimento, e i rimasugli dei pavimenti sagomati per renderli ruderi, si possono ottenere degli ottimi pavimenti rovinati, per i sotterranei.

Il codice per vari pavimenti in resina è:

- Pavimentazione a mattonelle quadrate diagonali Codice Prodotto: MHW-MG-APV-0001

- Pavimentazione acciottolato Codice Prodotto: MHW-MG-APV-0002

Per sagomarli in misura per il sotterraneo si userà come al solito, un traforo a mano o uno elettrico.

Si controlla che siano delle dimensioni esatte. Dopo di che si incollano sempre con vinavil e alcune gocce di super attack (cianocrilato) fatte cadere sulla colla vinilica senza toccare con il contagocce la superficie con la colla vinilica, altrimenti ostruirebbe immediatamente il beccuccio del cianocrilato.

Usare delle gocce di cianocrilato unite alla colla vinicola, consente un minimo di movimento per poter posizionare esattamente il pezzo nella posizione giusta. Mentre se si usasse solo il cianocrilato, non si avrebbe il tempo di riposizionare al meglio il pezzo se non si fosse collocato nel giusto modo.

Mentre la colla vinilica oltre a permettere un minimo di movimento, una volta secca renderà +più stabile l’incollaggio.

Link to comment
Share on other sites

Ottima guida.

Molto belli gli scenari Manor House.

Personalmente però preferisco tagliare i vari strati di polistirene/poliuretano uno per volta con un taglierino molto affilato e poi incollarli tra di loro. In questo modo ho più controllo sul singolo pezzo. Poi con un pò di vinavil e di colla a caldo si incollano in un battibaleno :)

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...
  • 5 months later...

molto, molto notevole! Stupendo! :-D

Credo che prenderò spunto da questo scenario e dal tutorial per un diorama che avevo in mente per Wh 40K

Notevole...

Sarebbe bello farci una partitella dentro... certo, andrebbe ridimensionata qualche misura, ma non è impossibile.

No! Sai già che non ci giocheremo dentro perchè non mi obbligherai a farlo! O.O <--- me modellista ufficiale del gruppo, quello che si sporca le mani con il polietilene. Proprio ieri ho finito un tempio del caos per Wh 40K e ora son passato a una trincea.

Ne approfitto per dare un consiglio: per le rocce io mi trovo meglio a usare una bomboletta di schiuma isolante, che da un effetto irregolare e non "sfascia" il polietilene in quelle fastidiose linguette che non sembrano reali.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...