Jump to content

Voignar


TheBaddus

Recommended Posts

Ti inizio a mandare due righe di bg, se va bene lo espando; appena mandi il file per la scheda lo compilo e lo aggiungo qui:

Seamus O’Skadi, detto Sean, nasce in Irlanda, da genitori fatati. A tre anni sua madre si trasferisce in America, causa complicazioni con la Corte Fatata di cui lui non sa nulla, portandolo con se; il padre rimane in Irlanda 

Cresce e si integra tranquillamente con il resto dei bambini della cittadina, anche se si guadagna presto la fama di combinaguai, con piccole marachelle e, si dice, perfino qualche furto di poco conto (caramelle, giornali alle edicole, cose del genere).

Seamus è alto, con i capelli castani chiaro e gli occhi nerissimi. Ha la pelle pallida, quasi diafana, e di solito veste con camicie colorate, anche d’inverno, al massimo aggiungendo un cappotto leggero. Pare non patire il freddo (la sua famiglia fa parte della corte Unseelie, quindi legata all’inverno e l’autunno). Interessato da sempre al gentil sesso, è un cascamorto di prima categoria, capace di flirtare con qualsiasi donna che reputi vagamente attraente; tiene moltissimo alla parola data, e ricevuta, e spesso ha giocato scherzi molto crudeli a quanti ne sono venuti meno; sebbene possa sembrare che si diverta a mettere in imbarazzo gli altri (ed è vero, a volte), cerca di spingere le persone a “sbocciare” e trovare il divertimento e la propria dimensione in ogni situazione

Qualche png che potrei suggerire:

Allison O’Snahtach: la madre; capelli neri e occhi verdi, ha l’aspetto di una donna appena trentenne, ma in realtà deve compiere il terzo secolo d’età (ed è molto sensibile all’argomento). Gentile ed allegra, tende a prendere sottogamba qualsiasi cosa. Si accettano consigli sulla professione 

Stuart O’Snahtach: cugino alla lontana di Allison e “zio” di Seamus, anche lui fatato; serioso e ligio al dovere, nessuno in paese lo ha mai visto sorridere o ridere; è un boscaiolo ed un falegname, arrotonda realizzando piccole sculture in legno 

Link to comment
Share on other sites

Bg ok, quindi continua pure ed espandilo se vuoi.

Lo scheletro di scheda è già nella cartella drive, è un txt.

Interessanti anche i due PNG, Allison potrebbe lavorare alla tavola calda di Genevieve, una giovane donna molto dolce e sempre sorridente che ha cercato di rendere il ristorante un punto di ritrovo e riposo per chiunque in città.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Da passato hai due fili su qualcuno perché gli piaci: può essere sia un PG che un PNG, questo devi deciderlo tu. Nel caso tu scelga un PG devi regolarti con gli altri giocatori perché sarà nelle inclinazioni del loro personaggio. Per questo solitamente la parte "il passato" si fa insieme e se ne discute, così da far uscire queste particolarità.

Se scegli un PNG puoi prendere uno di quelli già descritti oppure inventartene uno tu di sana pianta, accompagnandolo con una piccola descrizione

Comunque la scheda tutto ok 👍

Edited by TheBaddus
Link to comment
Share on other sites

Ti aggiungo giusto qualche rapporto particolare con i png che hai citato:

preside e professori obbligatori: il solo fatto di dover seguire le loro lezioni li rende “noiosi” agli occhi di Seamus, in particolare diritto, insegnato dal preside. Più che non poter andare d’accordo, il fatato ha una repulsione istintiva verso tutto ciò che gli viene imposto, a prescindere da quanto apprezzi o meno gli argomenti 

Albert, Erato, Sophie: i tre professori che apprezza di più, tutti legati a materie di cui è particolarmente interessato. Si diverte a fare domande “scomode” alle due insegnanti, approfittando delle loro materie 

Talia Avarose: amica d’infanzia, bersaglio preferito di scherzi vista la sua autoironia e timidezza; non le farebbe mai del male, ma se Seamus inizia a pianificare una “burla” (come le chiama lui), è la prima vittima a venirgli in mente (se possibile, mi piacerebbe avere i Fili su di lei)

Elena Rossi: è attratto dal fatto che sia anche lei figlia di immigrati; conoscendo la sua indole, spesso la “sfrutta” bonariamente

Anthony: amico d’infanzia; Seamus è un grande appassionato di sport, anche se non ha mai avuto la testa di impegnarsi seriamente in uno specifico. Però si diverte a gareggiare (e perdere) conto di lui 

Alaster: uno dei pochi che Seamus non riesce a digerire; tra il successo e l’arroganza, uno dei sogni proibiti del fatato è farlo scendere dal piedistallo, possibilmente in modo molto umiliante 

Genevieve: la conosce da una vita, letteralmente, ed ogni tanto aiuta nella cucina della tavola calda, essendo un cuoco passabile. Ma, come per la scuola, il fatto di dover fare qualcosa gli procura l’orticaria 

Lavoro: se possibile, mi piacerebbe aiutare ogni tanto Genevieve o Stuart, giusto per avere qualche soldo in tasca 

Amore: argomento complicato, vista la doppia educazione ricevuta sull’argomento. Allison gli ha spiegato la visione della sessualità dei fatati: tolti genitori e fratelli/sorelle da stessa madre, si può andare con tutti; la nudità e la sessualità non sono argomenti tabù, ed anzi parlare del tempo o di amplessi è la stessa cosa. Al contempo, conosce anche la visione del mondo “normale”, dove l’argomento pare generare un sincero imbarazzo a tutti. Non aiuta il fatto che, da qualche tempo, la madre inizi a parlare di quanto sarebbe bello essere nonna per il suo terzo secolo (ha 297 anni) 

Obiettivi: totale incapacità di fare progetti a lungo termine. In questo, Seamus ha abbracciato appieno lo spirito dei fatati, potendo vivere per secoli e millenni, preoccuparsi di cosa si deve fare tra due, cinque o dieci anni non ha molta importanza. Al momento, se dovesse citare un obiettivo serio, direbbe terminare la scuola in maniera decente 

 

 

Edited by Voignar
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

  • 4 months later...
×
×
  • Create New...