Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Ryuutama, Gioco di Ruolo Natural Fantasy

Ryuutama parla dell'esplorazione un mondo bucolico ed idilliaco, eccovi la recensione di questo nuovo gioco di ruolo fantasy proveniente dal Giappone e tradotto anche in italiano.

Read more...

Gearbox annuncia il GdR di Tiny Tina

La Gearbox Software ha annunciato la futura pubblicazione di un GdR ispirato ad uno dei DLC più folli del first person shooter Borderlands 2. Oggi vedremo di scoprire qualcosa in più su questo progetto.

Read more...

Ed Greenwood: Ricordi Preziosi

Ed Greenwood ci racconta come fosse la vita all'interno della TSR durante la sua epoca d'oro.

Read more...

Cosa c'è di nuovo su Kickstarter: Judges Guild Deluxe Volume II

Fate un viaggio indietro nel tempo fino all'epoca d'oro del gioco di ruolo con questo Kickstarter che offre uno scorcio di storia e tanto materiale Old School.

Read more...

Cosa c'è di nuovo su Kickstarter: Grim Hollow Players's Guide

Esplorate il Mondo di Grim Hollow, un'ambientazione Dark Fantasy dove i giocatori combattono il male...o soccombono ad esso diventando mostri a loro volta.

Read more...

[Atto Secondo]La rivolta


Recommended Posts

FA6-B9-FC9-8141-4000-A9-B9-D71754978631.

La città del Pitax si divide, al tramonto, nei suoi vari quartieri: il distretto del porto, proprietà della criminalità e dei mercanti, il centro diviso fra i vecchi nobili e possidenti e le “Nuove Rovine”, il quartiere costruito ed innovato da Re Irovetti. Mentre vi avvicinate con la nave volante, nel silenzio, le truppe sono già scalmanate, ma si trattengono dall’urlare. Padre Salazar sta, nella zona di sbarco, facendo l’omelia ai suoi parabolani, mentre invece i barbari stanno preparando una pozione e preparandosi a berla. Hasharatriakoros ti sta al fianco nella sua forma umana, gli occhi decorati dal trucco nero ed i capelli decorati da treccine. Il nuovo acquisto di Incognitus, il giovane Yardik sta osservando una mappa e riportando le ultime informazioni ottenute per decidere cosa e dove colpire, mentre Incognitus pare semplicemente...riposarsi, stravaccato letteralmente sulla sedia, impegnato soltanto in svagarsi. Come spesso accade, le persone affrontano in maniera diversa la guerra. 
Il tuo mago personale è invece in meditazione, attorniato da Vlad ed Erzebeth: li ha presi come apprendisti ed adesso lo aiutano mentre sta vagando nel regno dei sogni.

<<Presto ci sarà la grande battaglia. Sarà un momento epico!>> dice Grüber, il tuo generale.

Spoiler

 

Link to post
Share on other sites

  • Replies 26
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Juliano Demetrios

Ebbene, si comincia. dico osservando la città da lontano, mentre raduno i miei tre fidati: Hasharatriakos, il generale Gruber e Toshiro Signori, comunicatemi il vostro piano, chiaramente intendo prendere parte agli scontri e di essere tra coloro che entreranno all'interno del palazzo reale. comunico ai miei uomini Sappiate che le priorità sono le seguenti: conquistare la capitale, fare meno morti tra i civili possibile (sempre che non partecipino alla battaglia loro stessi), rispettare un'eventuale resa dei soldati (a meno che la situazione lo renda impossibile) e di uccidere a vista o catturare Irovetti, Tartuccio e Vespro. Il re, la mano sinistra e la mano destra del Pitax. 
Non perdo tempo e prima dell'inizio dell'attacco, comunico queste priorità ad Incognitus ed ai suoi comandanti: faranno bene a darmi retta, d'altronde sono il futuro duca.

Link to post
Share on other sites

Incognitus ti guarda un attimo, prima di inarcare un sopracciglio.

<<Duca, la paura è il miglior modo di governare gli uomini: per questo Pitax dovrebbe...bruciare. È un obbrobrio ed un pugno in un occhio. Radere al suolo il nuovo quartiere di Irovetti, spaventare e schiavizzare chiunque si metta in mezzo...il resto del paese si inchinerà e voi potrete occupare la vecchia residenza dei signori del paese e non quel...mamma mia, non posso nemmeno nominarlo.>> dice con un sospiro, mentre si guarda intorno. Yardik si fa più “pratico” <<A parte l’attacco nella alla fortezza, bisogna attaccare in contemporanea l’Accademia dei bardi: troppe incognite, troppi incantati al servizio di Irovetti. Inoltre sono degli inutili imbrattacarte. Meglio morti.>> 

Il drago in tutto questo è pensieroso. <<Dobbiamo evitare se ne vadano...o porteranno via i loro preziosi. Puoi fare qualcosa, sommo Ashen?>> l’arcimago a quelle parole non sembra rispondere, ma poi, per la prima volta da quando lo hai incontrato, parla. La sensazione è assai pesante, come se un’aura di terrore si sprigionasse dalle sue parole.

<<In questa forma monca non posso impedire a tutti i cittadini dotati di magia di andarsene...ma per il palazzo reale credo basterà. È un disonore questa manchevolezza...>>

Link to post
Share on other sites

Juliano Demetrios

Ascolto le parole di Incognitus Certo... Ma solo chi si opporrà, voglio evitare inutili spargimenti di sangue, non voglio che i miei sudditi mi vedano esclusivamente come un mostro. Non voglio radere necessariamente al suolo il nuovo quartiere... Ma concordo riguardo al palazzo, dopo averlo rapinato, lo distruggeremo dando un messaggio già abbastanza forte alla popolazione. Per il resto, sarà la nostra forza a parlare. dico deciso Ashen, il palazzo reale è la nostra priorità: va bene così. Gli altri bardi invece (sebbene vada evitato il più possibile), se riescono a fuggire... Beh, che cantino di come abbiamo liberato il mondo dalla feccia qual'è Ivoretti. C'è qualcos'altro che devo sapere? Perché altrimenti, direi che possiamo iniziare l'attacco.

Voglio vedere Irovetti supplicare pietà.

Edited by Plettro
Link to post
Share on other sites

<<Ah, si...c’è solo una cosa, lord Deimos. Da buoni mercenari, prendiamo il diritto di saccheggio per tre giorni.>> dice Incognitus, mentre il sorriso gli si apre immensamente sul volto.

Si sente qualche grido di giubilo per la nave, qualche preghiera salmodiata ed un generico ronzioo o canto vocalizzato senza alcuna parola. Il tempo della battaglia sta per giungere.

Link to post
Share on other sites

Juliano Demetrios

Digrigno i denti alle parole del tiefling Avremo modo di discutere ampiamente del pagamento una volta che il Pitax si sarà piegato a me, per ora pensiamo solamente a finire il lavoro. decido di chiudere qui il discorso in modo da riprenderlo una volta concluso il tutto.

Spoiler

Diplomazia +6

 

Link to post
Share on other sites

«Ah, credo che abbiate capito fosse una domanda duca. Non lo era.» dice il tiefling con l'aria particolarmente annoiata. «E' la prassi. Nulla di più e niente di meno. Si vede che non avete mai lavorato con dei mercenari.» anche Gruber su questo sembra concordare, con un leggerissimo cenno del capo.

Link to post
Share on other sites

Quando il sole scende sulla capitale, il dado è tratto. Si sentono gli iniziali canti spargersi per la nave, si sente il rumore di un violino spargersi.
Poi, per coloro che sono a terra, si vedono accendersi diversi soli in cielo.
Soli che poi si schiantano al suolo, seguiti a breve da alcuni incanti simili, ma di ghiaccio.
Questo prima che la nave decida di aprire lei il fuoco.
E' uno spettacolo che non avresti pensato di "goderti" di nuovo. 
L'accademia dei bardi viene investita in pieno dalle fiamme, mentre il capitano della Nave esulta, alzando il braccio.
Si innalzano poi decine di sigilli in cielo ed intorno al tuo mago ed incantatore di corte che avvolgono in arpioni di fumo azzurro elettrico il castello. 

Ti si apre una scelta: scendere in battaglia con i tuoi soldati, in prima linea insieme a Salazar, oppure di stare in seconda linea con Gruber.
Che cosa fai?

Link to post
Share on other sites

Juliano Demetrios

Decido di unirmi alla prima fila e di prendere parte agli scontri: la popolazione del Pitax mi vedrà come un conquistatore ed, in seguito, come il loro liberatore dal giogo di Irovetti.

Edited by Plettro
Link to post
Share on other sites

Ti unisci alla prima linea e non ci vuole molto prima che tu, beh...te ne penta. 
Ti ritrovi insieme ai parabolani di Salazar, ai barbari della simpatica Sigyn ed alle truppe di Gruber.
Queste ultime si muovono come fossero dei morti, poiché non si comportano in maniera umana: camminano, attaccano e si frappongono ai dardi senza fiatare. L’unica cosa che fanno è mormorare costantemente, con la bocca chiusa a denti stretti, Gruber.

Quando scendete in strada ( che per inciso era piena di persone per una festa in onore di Irovetti), i barbari di Sigyn si dilettano in rapimenti, appiccare incendi e violenza pura, stessa cosa che fanno i parabolani di Salazar, ululando invocazioni al Principe Oscuro, combattendo senza esclusione di colpi. La falange di Gruber non sembra considerare alcuna ferita e continuare ad avanzare con i loro fucili a ripetizione. È quando siete colpiti da una palla di fuoco ben lanciata da uno dei maghi di corte di Irovetti che ti casca l’occhio su un corpo della guardia di Gruber, senza l’elmo: hanno tubi negli occhi, in bocca e nelle orecchie ed il rumore che sentivi era trasmesso costantemente da questi tubi.

Nessuno ti offre una mano per rialzarti, nel mezzo della confusione della battaglia, troppo presi dalla violenza e dal desiderio di sangue. L’unico che scoprì esserti vicino è il drago, che silenziosamente aspetta che tu ti rialzi, prima di soffiare verso un gruppetto di soldati: il soffio violaceo non sembra intaccarli minimamente e rimani stupito al loro stesso modo quando iniziano ad uccidersi a vicenda od a colpirsi da soli. 
Nella confusione avanzate, i soldati di Gruber in prima fila, combattono per aprirvi un varco nelle difese del castello. Il tuo mago di corte schiocca le dita ed una serie di esplosioni colpisce con violenza il cancello, facendolo deflagrare. Un gruppo di balestrieri e di incantatori armati di bacchette sta al riparo dietro una serie di barricate, con davanti un gruppo di servi ( probabilmente i servi delle cucine ed i camerieri) a fare da scudi umani.

Sembra che ai tuoi non interessi minimamente, ANZI. Che fai?

Link to post
Share on other sites

Juliano Demetrios

Lo spettacolo che mi si apre davanti è orribile: uno scempio ai danni della popolazione Pitaxiana, priva di colpe.
Faccio quello che posso per fermare quante più atrocità gratuite possibile oltre ad intimare alla popolazione, sbraitando, di ritirarsi nelle loro abitazioni con tono minaccioso.
Il modus operandi dei miei uomini non mi piace per niente, ma non posso fare molto: non è il caso di iniziare uno scontro durante una battaglia che sta già imperversando.

Alla fine ci ritroviamo all'interno del castello, dove un gruppo di balestrieri ed incantatori utilizzano come scudo umano la servitù del palazzo, non mi faccio cogliere impreparato e con un veloce incantesimo tolgo ogni suono dal gruppo di balestrieri ed incantatori, in modo da ammutolire gli incantatori per fermarli dall'utilizzare la magia GLI INCANTATORI SONO STATI ZITTITI, CARICATE, MA NON TOCCATE LA SERVITU'! sbraito ai miei uomini per poi lasciare che conducano la carica, in modo che possano prendersi i primi dardi di balestra.

Sono uomini forti, se la caveranno.

E poi se lo meritano.

Spoiler

Casto Silence sul gruppo: https://www.d20pfsrd.com/magic/all-spells/s/silence/ 
Lo punto direttamente sugli incantatori e lo casto 2 volte in modo da ricoprire un'area maggiore.
Cerco di zittirne quanti più possibile e se ne stanno silenziati per 6 round.

 

Edited by Plettro
Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Il primo incantesimo che scagli viene negato da uno degli incantatori con una pergamena.

Il tempo che viene "concesso" da questa botta di fortuna dei difensori di Irovetti basta per iniziare a lanciare, attraverso bacchette e pergamene tutta una serie di incantesimi difensivi, mentre uno degli uomini che erano al seguito di Vespro urla «Prima linea di scudi, avanti!!!» all'istante di esitazione segue il ghigno di questo, che gli apre letteralmente le guance «La vostra famiglia è col gran sacerdote, piccole bambole!» 
A quel punto, iniziano a correre verso di voi. Ed è li che noti, in ritardo, la quantità di olio che raccattano da terra, mentre dalle retrovie alcuni balestrieri sparano del fuoco dell'alchimista.
La battaglia termina con la vostra vittoria, mentre i barbari corrono in preda alle droghe in avanti, accompagnati da alcuni sacerdoti della guerra che curano le loro ustioni.
Le truppe di Gruber che ti accompagnano hanno subito una bella batosta, ma la battaglia continua.

Mentre prosegui verso i meandri del castello, arrivate in una sala circolare, abbastanza ampia, dove troneggia una gigantesca statua in oro di Irovetti, in posta benedicente.
Mentre vi guardate un attimo intorno, si iniziano a sentire alcune esplosioni. Probabilmente dall'esterno si spara all'interno.
Poi, mentre siete lì in attesa, si sentono alcune urla.
«Gioite, gioite! Il dolore è vita, il dolore è piacere! Sarete finalmente liberi dall'orrore della mediocrità, da quella falsa sicurezza che è la bellezza!!!»  urla una voce che rimbomba nel palazzo, mentre vi iniziano a correre incontro i soldati di Irovetti, si compie un altro massacro: i soldati che vi corrono incontro lanciano a terra le armi, chiedendo pietà, ma i barbari di Sigyn, in preda alla loro furia causata dalle droghe, li massacrano orribilmente.

Dove ti dirigi? Il portone per la sala del trono è immenso e gigantesco, ma visibilmente incantato ed ai suoi lati vi sono altri due corridoi liberi dove poter andare.

Edited by Zellos
Link to post
Share on other sites

Juliano Demetrios

Il continuo dello scontro è caotico e folle, nonostante la resa dei soldati, gli uomini li massacrano in quella che sembra una vera e propria furia omicida...
Non c'è tempo per fermare quegli animali, decido di prendere il lungo corridoio a sinistra ordinando a TUTTI i miei uomini di seguirmi in fretta, sperando di distoglierli da ulteriori torture e scempi.

Link to post
Share on other sites

Scegli la strada a sinistra, non mandando nessuno a destra.
La zona è incredibilmente silenziosa, all'inizio.

0b66874010c0be217798e21b1f329839.jpg250px-Skrialsiken.jpg

Due dei seguaci di Vespro sono li a pregare e cantilenare, mentre insieme cuciono la bocca ad alcuni dei servi o dei soldati.
«Gioite, invasori!!! Vi mostreremo alcuni frammenti della VERITA'!!!» tuonano, prima di iniziare a danzare in maniera strana, i movimenti troppo lenti o troppo veloci, avvolti nell'oscurità che promana dai loro corpi. La battaglia che ne segue è caotica, confusionaria ed estremamente problematica: cala l'oscurità sulla sala, il pavimento è pieno di triboli ed i servi e soldati che vi si scagliano contro sono fasciati con filo spinato e fruste piene di chiodi.
Quando la situazione si quieta però scopri che non è successo granché alle vostre forze: sia gli uomini di Gruber, che di Sygin che di Salazar vedevano al buio.
Risolto il problema, vedete che c'è una grossa leva da tirare...ma non riesce a tirarsi. Probabilmente fa parte di un meccanismo da tirare contemporaneamente ad un altro.
Il tuo drago ti guarda.
«Lasciami alcuni soldati e vado dall'altro lato. Probabilmente ci sarà da tirare contemporaneamente un'altra leva.»

Acconsenti?

 

Link to post
Share on other sites

Juliano Demetrios

Essia dico facendo cenno a parte dei miei uomini di seguire il drago Appena entreremo nella sala del trono voglio che attacchiate solamente a mio ordine, salvo che i regnanti non vogliano dare battaglia di loro iniziativa. E questo vale anche per voi. dico rivolgendomi ai folli mercenari Uccidete quei due uomini di Vespro e lasciate stare quei soldati ed i servi.

Edited by Plettro
Link to post
Share on other sites

I soldati (specialmente quelli di Sygin) ti guardano in cagnesco (cosa che con il pelo irsuto che hanno adesso è sicuramente più che pertinente), ma alla fine acconsentono alla tua richiesta (anche se disarmano tutti e legano strettamente tutti).
Dopo qualche minuto, un trio di soldati giunge velocemente per avvisarvi di tirare la leva.
Dopo qualche prova, essa riesce a smuoversi e sentite l'imponente portale aprirsi.

Vi dirigete in gruppo verso la zona, superando l'immenso portone sotto il fuoco di alcuni balestrieri che vengono fatti tacere con violenza dagli uomini di Gruber.
Arrivate innanzi ad una seconda porta, solo che questa volta dovete sfondarla.
Nei minuti che ci vogliono (visto che il tuo drago non si sporca le unghie) per farlo, venite raggiunti da alcuni nuovi soldati di Gruber...che sono chiaramente i servi ed i soldati che hai lasciato nell'altra stanza.

Il portone viene sfondato con fragore dagli uomini di Sygin.
Davanti a te ti trovi un gruppo di soldati fusi fra di loro, seguaci di Vespro in parte d'ombra ed in parte umani, il cadavere di Tartuccio tenuto come marionetta per i legamenti da una ombra oscura dietro di lui (una figura demoniaca) e lo stesso Vespro, la cui forma è distinguibile nonostante i mostruosi cambiamenti.

d7p7pwv-7e6b9de9-be8a-4186-9a64-ec5a85df

Al centro del gruppo di mostri, soldati dagli elmi chiusi ed esterni, si trova in tutto il suo splendore Re Irovetti.
Il vostro avversario.

latest?cb=20180930210342

«Un gruppo di pezzenti nel mio palazzo. Normalmente cercherei di dominare le menti di persone così importanti, ma avete visto troppo e fatto troppo. Siete soltanto degli idioti. Morite adesso!!!»

 

Descrivi che approccio usi al combattimento (non intendo incantesimi precisi oppure attacchi precisi, semplicemente come affronti questo combattimento, sapendo che hai il vantaggio numerico dalla tua parte e che più tempo passa, più è possibile che arrivino rinforzi, ma non sai di chi.)

Link to post
Share on other sites

Juliano Demetrios

Noto con spiacere che Tartuccio è già morto, volevo catturarlo vivo, mi sarebbe piaciuto donarlo a Lakeshrine...
Ma adesso ho pensieri ben più pressanti: mi ritrovo di fronte colui che ha iniziato tutto questo, il sovrano che ha ordinato la morte di vari abitanti di Lakeshrine e provocato la schiavitù di molti di loro Ti stavo per proporre la resa, ma se la metti così... Preparatevi a morire, tutti. UCCIDETELI! tuono puntando la mazza verso il gruppo per poi fermare un soldato ed ordinargli di chiamare rinforzi Dì loro di venire a sporcarsi del sangue del sovrano. non è da me dire una cosa simile, ma comincio a capire come pensa questa gente.

L'approccio per lo scontro è semplice: la priorità verrà data a Vespro, Irovetti e chiunque manovri Tartuccio, i soldati dovranno farsi strada tra loro macellando quanti più nemici saranno necessari per raggiungerli.
Ordino al mio drago di usare il suo strano soffio contro il gruppo di avversari per poi ordinare la carica ed unirmi alla mischia con tutta la violenza di cui dispongo, utilizzo incantesimi per proteggere i miei alleati solo se ci ritrovassimo in svantaggio, ma in caso contrario ed in caso mi ritrovassi in situazioni disperate, utilizzerò i miei stessi uomini come diversivi o scudi umani se necessario.

Edited by Plettro
Link to post
Share on other sites

La violenza di quanto vedi ti rimarrà nella mente per tutto il resto della tua vita.

Peccato che non sarà lunga.

Il soffio del drago ha aiutato nella battaglia, sfoltendo un poco, nella confusione, il numero di soldati ed alcuni dei servi di Vespro nel giro di poco. Ma affrontare un daemon, un kyton ed un uomo come Irovetti  non è cosa da poco. 
Per quanto tu sia non in diretta prima linea, la tua livrea ti identifica come “comandante” in questa battaglia e i nemici lo notano facilmente. 
Muori orrendamente sotto i colpi di Irovetti, tagliato a fettine da un suo oggetto magico capace di sprigionare lame. 
La violenza ed il dolore ti colpiscono, come poi ti attira l’odore di zolfo. 
 

Ad un certo punto, però, una luce dietro le tue spalle ti richiama. Puoi tornare indietro, se lo desideri...

Link to post
Share on other sites

Juliano Demetrios

Lo scontro è brutale e violento, ma anche molto rapido.
In poco tempo, Irovetti utilizza la sua magia per poi uccidermi in poco tempo.

Ma che cosa sto facendo?
Ma ne vale veramente la pena?
Sono finito in una battaglia orribile da me provocata, la quale mi è sfuggita rapidamente di mano in quanto mi sono affidato a delle persone orribili.
Persone che mi stringono per le palle.
Persone che mi hanno fregato.
O peggio, da cui mi sono fatto fregare.

Tutta quella gente morta... Stavolta ho fatto una str*nzata.
Approfitto di questo momento di oscurità pura per pensare alle mie prossime mosse.
E se chiedessi aiuto al Cheliax?

Prima che mi dia una risposta, una luce mi invita a seguirla, ed eseguo.

Prima mi sveglio, prima risolvo questo casino.

Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.