Jump to content

Sviluppo del Culto


Nailon
 Share

Recommended Posts

Ciao ragazzi... avrei bisogno di un consiglio "tattico".

Dopo un'avventura durata un anno che ci ha visto con successo salvare il nostro impero natio da una pericolosa minaccia, siamo ora coinvolti in un'avventura politica.

Una contea particolarmente importante da un punto di vista economico ha problemi di successione: morto il padre ora l'erede diretto non ha ancora l'età per governare e l'imperatore (o meglio chi ne fa le veci, visto che è stato ucciso durante le campagne precedenti) ci ha incaricato di gestire questo territorio sino al compimento del 15esimo anno d'età del ragazzo. Il ragazzo è amato dalla gente perché degno erede del padre non solo da un punto di vista anagrafico: le condizioni di vita della popolazione sono migliori che in altre parti dell'impero e non ci sono particolari problemi. Non siamo quindi stati accolti al meglio ma visti come dei succhiasangue venuti a spremere il limone.

Il nostro party è di 4 persone e a ognuno è stato affidato un incarico preciso: responsabile politico, tesoriere, capo delle forze armate, gestione del principale monastero. L'obiettivo è quello di aumentare le entrare nelle casse imperiali, visto che è il territorio non è gestito al meglio.

Io sono il chierico del gruppo e mi è stata affidata ovviamente la gestione del monastero. Questo è un luogo di culto/studio (soprattutto di studio, visto che è la sede un'importante biblioteca) che funge da riferimento a tutti i culti. Il mio obiettivo è fare in modo che la mia chiesa (Pelor) diventi la principale sia nel monastero che sul territorio. Avevo pensato alle seguenti linee d'azioni principali (sia considerato il credo di Pelor che il mio allineamento, NB):

- coinvolgere il clero di Pelor da fuori la contea (soprattutto la mia famiglia, nota per la tradizione clericale);

- iniziare a officiare funzioni parallele dedicate esclusivamente al credo di Pelor e lentamente improntare quella settimanale (se non ho capito male c’è una grande funzione per tutti una volta la settimana) a Pelor;

- continuare le attività di studio in corso e inoltre organizzare formazione specialistica nella cura ( 1) non esistono solo i chierici… ci sono anche in banalissimi adepti e 2) è un territorio boschivo e le erbe con proprietà mediche dovrebbero abbondare) e mandare questi nuovi curatori a curare e predicare nella contea a titolo gratuito;

- se eventualmente il tempio versasse una decima alla cittadella potrei usare parte delle donazioni per aumentare queste entrate e, se necessario, operare una spending review per ottenere altre fondi da destinare alla decima;

- far partire una caccia spietata a eventuali culti malvagi sul territorio;

L'obiettivo è di aumentare il giro d'affari intorno al monastero (costruzione di templi, avventurieri che svolgono missioni per il monastero, ecc) tramite il meccanismo cura/offerte soprattutto da parte dei più abbienti e fare leva sul "cuore" popolazione (di qualunque classe sociale) sia con la cura che con la sicurezza.

Sono fuori strada? Avete qualche consiglio?

Grazie.

Link to comment
Share on other sites


Ciao per aumentare l'incasso devi aumentare i fedeli, mi pare che già sei sulla buona strada.

Per aumentare i fedeli i tuoi chierici devono curare la gente, dare consigli e medicinali su come evitare le malattie e celebrare riti per le anime dei defunti.

Se i fedeli non vengono al tempio devi inviare dei chierici itineranti (protetti) nei villaggi e nelle comunità ad offrire servizi.

Anche l'assistenza veterinaria è importante visto che un animale sano (per esempio una mucca) produce buon latte o tira meglio l'aratro.

Inizialmente devi investire, quindi devi dedicare una parte delle risorse per restituirle nel territorio, con l'aumento dei fedeli queste risorse torneranno indietro.

Per esempio puoi prestare del grano ad un villaggio che ha avuto problemi di siccità o malattia delle piante a patto che lo usino per la semina e con il successivo raccolto ti diano due decime (salvo imprevisti).

Piuttosto molte delle cose che possono fare i chierici non possono farle senza un lavoro in team con gli altri governanti, per esempio i contadini hanno bisogno di protezione, di argini, di fossi, di strade sicure, ecc.

Ciao :)

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

- Potresti usare le donazioni per incrementare il tesoro.

- Potresti addestrare altri chierici per poter officiare riti e guarigioni a pagamento

- Potresti decidere di ingaggiare degli avventurieri per cercare tesori

- Potresti cercare di convincere i più facoltosi cittadini a donazioni e versamenti al tempio

Ovviamente il tutto deve prevedere degli incontri e degli interventi del tempio all'interno della vita cittadina. Come tu hai già detto servono delle funzioni settimanali, mensili che diano un senso di coesione tra tempio e vita cittadina

Link to comment
Share on other sites

Dipende. Il culto può essere sovranazionale ma posso esserci diverse figure religiose di riferimento "locali".

Mi spiego meglio: diamo per assunto che il culto di Pelor sia riconosciuto su tutto il globo terraqueo. Ebbene l'Impero X può avere il suo Primarca, così come il Regno di Y può avere il suo Primo Sacerdote, e così via; magari concedendo al culto diverse differenze o inflessioni (confessioni, le chiameremmo).

A meno che nella specifica ambientazione non ci sia una sola figura superiore da tutti riconosciuta, direi che é più probabile che ce ne siano diverse a seconda del luogo.

Ti suggerirei di parlarne col tuo master.

Link to comment
Share on other sites

Ciao direi che dove c'è un culto ci sono soldi e armi e se il culto sovranazionale mette in pericolo la stabilità dell'impero, quel culto fa una brutta fine.

Anche il culto di Pelor, per quanto sovranazionale, deve obbedire al regnante locale e stringere alleanze per mantenere la sua posizione, direi che parliamo di real politique.

Meglio se ogni regno ha il suo patriarca eletto dai chierici su approvazione del re con il quale deve diplomaticamente andare d'accordo.

Non avere l'appoggio del re o dell'imperatore è pericolosissimo ;)

ciao

Link to comment
Share on other sites

Ciao direi che dove c'è un culto ci sono soldi e armi e se il culto sovranazionale mette in pericolo la stabilità dell'impero, quel culto fa una brutta fine.

Anche il culto di Pelor, per quanto sovranazionale, deve obbedire al regnante locale e stringere alleanze per mantenere la sua posizione, direi che parliamo di real politique.

Meglio se ogni regno ha il suo patriarca eletto dai chierici su approvazione del re con il quale deve diplomaticamente andare d'accordo.

Non avere l'appoggio del re o dell'imperatore è pericolosissimo ;)

ciao

Ok, io mi ero fatto più un'idea tipo chiesa cattolica, anche considerando che le divinità solo reali... pensavo che un culto sottomesso avrebbe potuto divincolarsi tramite una solidarietà tra "chiese" di altri regni confinanti (l'intercessione divina mi sembra eccessiva... ma a mali estremi!). Forse l'ho esagerata un po'.

Link to comment
Share on other sites

I miei 2 cent: dai la cultura al popolo. Come culto diffondete la conoscenza, date cure gratuite a chiunque le chieda, accettate senza pretendere qualsiasi offerta. Fossero anche delle salsicce. Andate in mezzo ai campi e aiutate i contadini e gli artigiani. E soprattutto, non parlate di pelor. La conversione avverrà spontaneamente. Seguite il metodo dei monasteri storici: ora et labora. Vedrai che quando vedono che hai la terra sotto le unghie verranno a cercarti.

Link to comment
Share on other sites

I miei 2 cent: dai la cultura al popolo. Come culto diffondete la conoscenza, date cure gratuite a chiunque le chieda, accettate senza pretendere qualsiasi offerta. Fossero anche delle salsicce. Andate in mezzo ai campi e aiutate i contadini e gli artigiani. E soprattutto, non parlate di pelor. La conversione avverrà spontaneamente. Seguite il metodo dei monasteri storici: ora et labora. Vedrai che quando vedono che hai la terra sotto le unghie verranno a cercarti.

Fosse semplice: ho solo 9 mesi, compagni di allineamenti improponibili, e un impero senza guida che pretende una cosa sola: soldi. Ho capito, investirò di tasca mia, non vedo altra soluzione.

Link to comment
Share on other sites

Fosse semplice: ho solo 9 mesi, compagni di allineamenti improponibili, e un impero senza guida che pretende una cosa sola: soldi. Ho capito, investirò di tasca mia, non vedo altra soluzione.

Se hai un impero di idioti, fatti loro. Fai versare una decima delle offerte al regno. E per il resto manda i tuoi sacerdoti ad aiutare e insegnare. Se il tuo Master sa gestire la cosa, avrai molti alleati. E se necessario, mettiti contro il gruppo.

Link to comment
Share on other sites

Se hai un impero di idioti, fatti loro. Fai versare una decima delle offerte al regno. E per il resto manda i tuoi sacerdoti ad aiutare e insegnare. Se il tuo Master sa gestire la cosa, avrai molti alleati. E se necessario, mettiti contro il gruppo.
Mettersi contro il gruppo mi sembra una soluzione ormai inevitabile, purtroppo. Adesso però prioritario è capire bene la distribuzione dei culti nel monastero, sul territorio, e nei territori vicini, oltre alla reale disponibilità finanziaria. Vi aggiorno dopo la prossima giocata. Grazie comunque a tutti dei consigli... ma state sul pezzo (si fa per dire), avrò ancora bisogno di voi.
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.