Jump to content

Mitologia giapponese e Naruto: curiosità


Black_Angel
 Share

Recommended Posts

Ciau a tutti! :-)

Ho pensato di aprire questo topic in seguito ad una scoperta interessante che ho fatto ieri alla lezione di letteratura giapponese e mi ha subito fatto pensare a Itachi, il mio pg preferito di Naruto, e poi successivamente al manga...

Ieri il mio professore ha fatto la distinzione tra Cina e Giapponese per quanto riguarda il sistema elettivo degli imperatori nel periodo Heian ( IX secolo d.C.). Ha detto che in Cina vi era il cosiddetto "mandato celeste": un documento scritto dai membri di varie famiglie in vista, in cui designavano il nuovo imperatore scegliendolo tra vari candidati e che garantiva che se quello prescelto non fosse stato all'altezza del compito, poteva essere detronizzato in ogni momento.

In Giappone venne copiato questo "mandato celeste" ma venne ristretto ad una sola famiglia che sceglieva l'imperatore all'interno dei suoi membri, pretendendo quindi un legame di sangue tra il precedente imperatore ed il successivo. Inoltre, col tempo, in Giappone è stata assunta la credenza che gli imperatori designati avessero una discendenza diretta dalla dea del sole, Amaterasu.

Questo mi ha subito fatto pensare agli Uchiha di Naruto perchè gli unici in grado di sviluppare lo sharingan, un'abilità innata che può portare appunto alla tecnica Amaterasu, come nel caso di Itachi, e poi al fatto che si capisca che sono una famiglia da temere con membri potentissimi ed ambiziosi che viene appunto sterminata proprio per il loro potere di poter, eventualmente, controllare il demone leggendario. Tutto questo mi rimanda un po' alla credenza che gli imperatori discendessero da Amaterasu.

Voi che ne pensate? Sapevate questa curiosità? :-p

Link to comment
Share on other sites


Io sapevo di Amaterasu come dea del sole e matrona della famiglia imperiale ma ero ben lungi dal fare caso a questa citazione.

Visto, però, dalla tua ottica, tutto acquisisce senso, in particolare se si pensa che il clan Uchiha, al momento della creazione del Villaggio(che equivale alla capitale di uno Stato) era il clan dominante della regione e che il suo capo, Madara, ha dominato il Villaggio originario.

Mia personalissima opinione assolutamente opinabile:

Spoiler:  
probabilmente gli autori del fumetto non sono propriamente affini al partito realista e, con la citazione nella figura del Clan Uchiha e del fatto che sia caduto in disgrazia, intendono proporre la loro visione della situazione politica del Giappone contemporaneo.
Link to comment
Share on other sites

Conosco il mito di Amaterasu ma mi sono fermata moolto prima col fumetto di Naruto quindi non avrei mai colto il legame. In ogni caso, molte delle abilità speciali presenti nel manga sono tramandate in linea di sangue e confesso che non avrei trovato collegamenti con la famiglia imperiale e il clan Uchiha, piuttosto che il clan Hyuga o altri, non sapendo di questa nuova tecnica Amaterasu di Itachi... Hee, sono rimasta ben indietro! T^T

Link to comment
Share on other sites

Penso che avresti stupito pure l'autre di naruto.

Beh che dire, è difficile parlare di "mitologia" giapponese perché lo shintoismo, seppur cambiato di molto, è e rimane una religione. E come tale, aimé, andrebbe studiata anche a costo di dover subire la delusione di "trovarla inadatta ai tempi" per citare il buon Burrini.

Però c'è chi la pratica e di sicuro non gradirebbe il paragone coi fumetti per ragazzi.

Due cents.

Link to comment
Share on other sites

Penso che avresti stupito pure l'autre di naruto.

Beh che dire, è difficile parlare di "mitologia" giapponese perché lo shintoismo, seppur cambiato di molto, è e rimane una religione. E come tale, aimé, andrebbe studiata anche a costo di dover subire la delusione di "trovarla inadatta ai tempi" per citare il buon Burrini.

Però c'è chi la pratica e di sicuro non gradirebbe il paragone coi fumetti per ragazzi.

Due cents.

Avevo letto che Kishimoto-sensei aveva inserito apposta elementi della tradizione culturale giapponese (forse anche perchè si sta perdendo con le nuove generazioni) e quindi non penso sia un'offesa verso nessuno; anzi... forse non vi è una vera denuncia politica, come può sostenere bear-owl 91, ma anche lì, noi non lo sappiamo (per quanto mi riguarda, può darsi...è abbastanza probabile ), ma sicuramente il fatto che Kishimoto riprenda la mitologia gli fa solo onore, secondo me...

Se poi pensi che poi possa essere offensivo che un fumettista possa trattare di religione all'interno di un manga, non provare a leggere o guardare in versione anime "Neon Genesis Evangelion". :-D E' da quasi tutti considerato un capolavoro, ma è al limite all'eresia... Ricordati che un fumetto è un fumetto e nel caso di Naruto, non ha altre pretese, se non al massimo quello di ridiffondere un po' di cultura! ;-)

@ Chaya: mi spiace... forse avrei dovuto mettere quella parte in spoiler... mi spiace anche tu ti sia fermata prima...è molto bella quella parte, secondo me...

Inoltre, faccio che aggiungerlo qui: ho scoperto un'altra cosina interessante che, stavolta, metto in spoiler... ;-)

Spoiler:  
Ho scoperto che sempre nel periodo Heihan il ventaglio, che in giapponese si dice "Uchiwa", era un oggetto usato esclusivamente dalla corte imperiale e dagli aristocratici. Soltanto nel periodo Edo venne allargata la diffusione del ventaglio al popolo comune. Il ventaglio, comunque, come possiamo chiaramente immaginare è lo strumento capace di regolare il fuoco, ed in Naruto infatti il simbolo degli Uchiha è il Uchiwa che quindi gli sembra far acquisire quella nobiltà e quella unicità rispetto alle altre famiglie, anche perchè sono coloro che controllano il fuoco (nel Paese del Fuoco) e perchè sono una delle poche famiglie ad avere uno stemma.
Link to comment
Share on other sites

Non temere, mi hanno spoilerato ben di peggio! Purtroppo ho smesso perchè recuperare i primi numeri era diventato troppo costoso, tutto qui. Se e quando scenderà di prezzo magari lo recupererò.

In ogni caso la cosa del ventaglio la conoscevo e mi pare che anche questa - il fatto che fosse riservato alle personalità importanti - derivi dalla Cina, ma potrei sbagliarmi... la scuola inizia ad appartenere al passato remoto! XD

In ogni caso a me Evangelion è piaciuto moltissimo - a parte il finale un po' particolare - e trovo molto interessanti i fumetti che contengono riferimenti alla mitologia... in Naruto credo si possa parlare anche per le nove forze portanti - o i demoni dalle code, non so come li chiamano nel manga - inoltre ti consiglio, se non lo conosci già, il manga delle CLAMP RG Veda, tutto incentrato sulla religione e mitologia indiana, da poco rieditato in una splendida edizione sovracopertinata by MagicPress. ;-)

Link to comment
Share on other sites

Enfatti evangelion è ispirato alla gnosi catara e manichea e non ad ebraismo e cristianesimo (dichiaratamente) ed essendo religioni letteralmente morte non c'è nulla di male. Il contra faustus di S. Agostino è assai peggio da questo punto di vista. Non ti eri accorto che i nomi degli angeli che attaccano la NERD non sono tutti biblici? Alla Gainax sono tutto fuorché stupidi e sicuramente non sarebbero sbarcati in America se non avessero usato questi escabotage.

Anzi io direi che è un piccolo capolavoro ma torno a dire, non offende nessuno di vivo.

Diverso è ad esempio RG Veda che invece ha suscitato la pacata ma decisa protesta di un gruppo di ragazzi indiani.

Poi ognuno dei suoi soldi fa quello che vuole e decide il se ed il come. Per me nulla offende nessuno se non il non sapere.

Link to comment
Share on other sites

Enfatti evangelion è ispirato alla gnosi catara e manichea e non ad ebraismo e cristianesimo (dichiaratamente) ed essendo religioni letteralmente morte non c'è nulla di male. Il contra faustus di S. Agostino è assai peggio da questo punto di vista. Non ti eri accorto che i nomi degli angeli che attaccano la NERD non sono tutti biblici? Alla Gainax sono tutto fuorché stupidi e sicuramente non sarebbero sbarcati in America se non avessero usato questi escabotage.

Anzi io direi che è un piccolo capolavoro ma torno a dire, non offende nessuno di vivo.

Diverso è ad esempio RG Veda che invece ha suscitato la pacata ma decisa protesta di un gruppo di ragazzi indiani.

Poi ognuno dei suoi soldi fa quello che vuole e decide il se ed il come. Per me nulla offende nessuno se non il non sapere.

Mi chiedo come una persona che scriva "escabotage" invece di escamotage (le lettere B e M non sono troppo distanti, ma non abbastanza per premerne una al posto dell'altra) possa presumere di dire che "evangelion è ispirato alla gnosi catara e manichea..." Evangelion è ispirato alla cabala ed agli scritti delle pergamene del Mar Morto. E se non ne sei a conoscenza, te lo dico io: la cabala ebraica è ancora professata, quindi offenderebbe dei vivi. Cito da Wiki dalla voce "cabala": "Diverse sono anche le personalità dello spettacolo che hanno aderito a tale credo; fra di essi ricordiamo la cantante italo-americana Madonna e l'attrice Lindsay Lohan."

@ Chaya: Sì, il periodo Heihan è uno dei quali in cui il Giappone come una spugna, assorbe tantissimo dalla Cina... Che memoria, complimenti! ;-)

Ad ogni modo, per i manga, la maggior parte io li leggo online, quindi non ho tanti problemi... se dovessi comprarli tutti, contando che non lavoro, sarei sempre senza soldi... :lol:

Comunque grazie del consiglio...sicuramente inizierò a leggerlo! ;-)

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Infatti è per questo che, nonostante i tre anni di lingua e cultura japponese, io sia molto più attratta dalla cultura cinese piuttosto che da quella giapponese... Comunque ti capisco benissimo: anche io ho purtroppo smesso di comperare manga: un po' per i costi proibitivi - porca l'oca ai miei tempi un albetto costava 3000 lire, ora stanno a 5/7 €uro!! - e un po' perchè c'è davvero pochissimo che valga la pena di avere. Inoltre, sembri saperne sul giappone quindi se hai la fortuna di cavartela con la lingua, puoi anche azzardare la lingua originale, chè se parliamo di traduzioni - specialmente per manga che trattano di religioni e miti - in Italia siamo messi davvero male. T^T

Spoiler:  
Guarda, è che sei di Torino, se no RG Veda te l'avrei prestato volentieri... così lo avresti letto senza contribuire a dare soldi a quei ladri degli editori italiani. >:(
Link to comment
Share on other sites

Davvero? Io ho studiato tutti gli scritti del mar morto l'hanno scorso e di diferimenti ad evangelion non ne ho trovati. Diverso invece il collegamento col bellissimo testo sui Manichei di Steiner che sicuramente non è ignoto alla Gainax. Come pure l'albero della vita gnostico e non cabalistico che appare in sigla.

Ma sono aperto alla discussione se i sedicenti esperti smettono di stare sul vago. Di che testi parliamo? Le pergamene del mar morto riferite agli esseni quindi non cabalistiche ma addirittura osteggiate dall'ebraismo che mal vedeva i regimi "monastici" pur non opponendovisi apertamente per le loro presunte origini levitiche (cosa tra l'altro pure smentita in tempi recenti). Ma magari parliamo del secondo ritrovamento, le altre pergamente che sono state dichiarate "gnostiche" all'unanimità nel 1975 quando furono retrodatate al d.C.?

Poi la Cabala è una fiolsofia non un credo mentre Madonna appartiene alla Chiesa Gnostico Cabalistica che con la Cabala Ebraica ha solo qualche omonimia (anzi se odiano de brutto).

Mi interessa.

Infine come tutti quelli della mia generazione io sono dichiaratamente una chiavica con la tastiera del PC ed quella microscopica dei netbook non aiutano quelli che si ostinano a cercare la "B dietro la A e davanti alla C"

Link to comment
Share on other sites

Davvero? Io ho studiato tutti gli scritti del mar morto l'hanno scorso e di diferimenti ad evangelion non ne ho trovati. Diverso invece il collegamento col bellissimo testo sui Manichei di Steiner che sicuramente non è ignoto alla Gainax. Come pure l'albero della vita gnostico e non cabalistico che appare in sigla.

Ma sono aperto alla discussione se i sedicenti esperti smettono di stare sul vago. Di che testi parliamo? Le pergamene del mar morto riferite agli esseni quindi non cabalistiche ma addirittura osteggiate dall'ebraismo che mal vedeva i regimi "monastici" pur non opponendovisi apertamente per le loro presunte origini levitiche (cosa tra l'altro pure smentita in tempi recenti). Ma magari parliamo del secondo ritrovamento, le altre pergamente che sono state dichiarate "gnostiche" all'unanimità nel 1975 quando furono retrodatate al d.C.?

Poi la Cabala è una fiolsofia non un credo mentre Madonna appartiene alla Chiesa Gnostico Cabalistica che con la Cabala Ebraica ha solo qualche omonimia (anzi se odiano de brutto).

Mi interessa.

Infine come tutti quelli della mia generazione io sono dichiaratamente una chiavica con la tastiera del PC ed quella microscopica dei netbook non aiutano quelli che si ostinano a cercare la "B dietro la A e davanti alla C"

Cyrano, avrai anche potuto leggere tutti i testi della Cabala, la Bibbia intera, il Corano e Alice nel Paese delle Meraviglie messi insieme, ma perdonami...inizio veramente a chiedermi cosa tu possa averci capito!!! Io ti credo nel momento in cui dichiari di aver letto quei testi, ma una persona che scrive "l'hanno scorso" (e stavolta non puoi giustificarlo come un errore di distrazione perchè io posso non essere brava a scrivere al pc, ma le mie strutture mentali non mi faranno mai mettere una H se non ci vuole, come nel caso di: l'hanno scorso!) io, scusami, non la prendo in considerazione...

Quindi, l'unico consiglio che posso darti è, visto che siamo già abbastanza OT, è:

1. Aprire un nuovo topic ed esporre le tue teorie.

2. Scrivermi in pm, ma non ti assicuro che ti darò retta. A differenza di molte persone, io prima di parlare mi informo.

Inoltre, voglio concludere dicendoti che su Wiki scrivono: "Come indicato dal significato del titolo, l’anime è permeato di riferimenti religiosi, specie cabalistici, ebraici, e biblici.[10]" La nota 10 si riferisce a: ^ cfr. Susan J. Napier. When the Machines Stop: Fantasy, Reality, and Terminal Identity in Neon Genesis Evangelion and Serial Experiments Lain, «Science Fiction Studies», 2002, vol. IXXX, n.88, 424.

Visto che sostieni che ti interessa, comprati il testo in questione e poi magari segui il punto 1. ;-)

Link to comment
Share on other sites

Veramente la divagazione la hai fatta tu e scusami se le mie di strutture mentali non mi fanno rileggere tutto un post alla ricerca di refusi come scusami se non uso Wikipedia per queste cose. Basta il testo del CESNUR.

Il mio primo intervento, se te lo leggevi senza fare la maestrina era volto al fatto che si parla di "mitologia" quando invece bisognerebbe parlare di religione e non era una critica a te (ma ora sì visto che la fonte è il solito internet, ma basta...) ma proprio alla scuola italiana che vede come "teologia" il solo studio della religione cattolica.

In quanto al topic su Evangelion c'è già e mi ero pure stufato di scrivere che nella cabala gli evangelisti non ci sonoooooooooo!!!!! (e nemmeno nella bibbia ebraica se serviva dirlo). La sparata della Napier fu smetita in modo piuttosto ilare per lo stesso motivo se la memoria a forza di "h" non mi si è intasata.... Ma daiiiiiiii i Vangeli nella cabala. Dopodiché il passo verso la gnosi è breve: gli evangelion sono angeli (e non santi come gli evangelisiti, cristiani) ed il protagonista è l'eva "con le corna" l'angelo autore del vangelo di luca che rappresentiamo con il toro.

Ora mi fermo se vuoi il topic te lo apro pure, ma serve?

Link to comment
Share on other sites

O semplicemente possiamo capire che, come succede tipicamente nei fumetti/cartoni, anche i giapponesi fanno un minestrone di mille cose? Evangelion è anni luce sopra Pilgrim Jager, ma sostanzialmente anche lì si trovano un po' di miscugli vari e collegamenti discutibili.

Personalmente, trovo che Luca Enoch sia uno dei pochissimi autori che studiano a dovere i temi prima di basarci un fumetto, e i risultati si vedono in termini di qualità. Ma anche in termini di tempo: Enoch, vista la cura che dedica a disegni e storie, ha la velocità di un'auto in panne nella composizione.

Ritmi diversi impongono una cura diversa, spesso minore. E il "minestrone irlandese" spesso è inevitabile.

Link to comment
Share on other sites

Beh stiamo parlando di un fumetto dove si "impasta il chakra", dove insomma un autore ha preso la definizione (New Age direi) di "prana" ed in uno sforzo di fantasia gli ha cambiato il nome. Io sono pure propenso a pensare che se ha inserito una citazione religiosa lo ha fatto per caso... LOL

Se vi interessa il racconto di Amaterasu e Susano procuratevi Orion di Shirow (lo ho scritto giusto?).

Link to comment
Share on other sites

Cyrano;689790]Beh stiamo parlando di un fumetto dove si "impasta il chakra", dove insomma un autore ha preso la definizione (New Age direi) di "prana" ed in uno sforzo di fantasia gli ha cambiato il nome. Io sono pure propenso a pensare che se ha inserito una citazione religiosa lo ha fatto per caso... LOL

Se vi interessa il racconto di Amaterasu e Susano procuratevi Orion di Shirow (lo ho scritto giusto?).

Cyrano, innanzittutto non volevo fare la maestrina. La mia era un'ipotesi, anche accreditata in parte dallo stesso Kishimoto (e penso di conoscere meglio io Naruto di quanto tu non lo conosca!) Se non ti piace Naruto o non sei d'accordo, non postare nella sezione in cui ne parlo. Penso che la caratteristica più bella dei forum sia che l'utente non sia obbligato a inserire le sue lezionzioncine di teologia dappertutto!

Inoltre, l'unico che mi sembra saccente tra noi due sei tu, e scommetto di non essere l'unica a pensarlo all'interno del forum!

Chiunque sostiene che NGE sia stato tratto dalle pergamene del Mar Morto e dalla Cabala, poi se proprio non ci credi puoi telefonare a Hideaki Anno, registrare la conversazione e postarla sul forum! Potremmo iniziare a crederci!

In ogni caso, ribadisco, se non ti piace Naruto non postare in un topic dedicato a quell'argomento, perchè probabilmente l'hai letto in parte o se l'hai letto tutto, criticarlo così aspramente mi sembra esagerato. Sarà anche un fumetto dove "impastano il chakra", ma intanto è il più letto al momento nella categoria Shonen.

Altra cosa: sul fatto che forse avrei dovuto mettere "religione" e non mitologia nel titolo, effettivamente è vero; ma forse sarebbe stato meglio mettere "culura giapponese" visto che ho anche parlato di politica, ventagli e simboli del peiodo Heian.

Comunque, sì, il titolo l'hai scritto giusto, peccato che subito dopo tu abbia scritto: (lo ho scritto giusto?). Cyrano, un avviso: l'ho scritto si scrive l' ho! :lol:

P.S: mi scuso in anticipo con il mod di questa sezione... :-(

Link to comment
Share on other sites

"Lo ho" non è più considerato errore dal 2002 se non erro con la disquisizione se la lettera h è fonetica o meno (lo so perché ho dovuto toglierlo dal correttore ortografico di parecchie tipografie, quindi mi fai capirie che tu usi quello per analizzare i miei post. Aggiornalo per cortesia) fermo restando che pure io preferisco l'apostrofo. Abbandona le velleità di maestrina per pietà perché ai miei tempi non si correggevano gli errori grammaticali quando una metteva gli evangelisti nell'ebraismo, si faceva una bella croce su tutta la pagina e si scriveva IGNORANTE sotto (c'è una funzione del forum per farlo?). Per quel che riguarda Anno (l'autore) mi sembra che abbia più volte parlato degli scritti del mar morto visto che li ha pure citati nell'opera e, come ti ho già detto, non erano le sue fonti dirette di ispirazione. Se vuoi l'indirizzo della società ebraica italiana te lo passo volentieri. Telefona pure tu io li sento fin troppo.

Il titolo l'ho (va bene maestrina?) scritto giusto il problema è che in italiano la parentesi (se usata al posto delle virgole) si riferisce all'ultimo sostantivo della frase e quindi non parlavo del titolo. Ora un po' va bene fare gli spiritosi ma questi sono erroracci ben più gravi e sono dovuti, al solito, alla lettura veloce. Quindi diamoci una calmata che siamo su un forum e non alla Bocconi.

Se io non sono d'accordo su un concetto strafalcionato lo dico, e mi sembra che neppure sono l'unico. Naruto lo conosco fin dalla prima uscita giapponese proprio per il problema del famoso chakra che è il prana e che, al solito, ha fatto innorridire molti puristi terapeuti giapponesi. All'epoca stavo scrivendo sul Reiki e la vicenda del manga mi colpì particolarmente sopratutto perché seppi che sarebbe pure stato pubblicato in Italia. Ti confermo che le interviste all'autore che lessi non davano l'idea di una persona colta che inserisce citazioni religiose, questo a differenza di M. Shirow che invece è un buddista convinto e che sostiene (basandosi sulla sua testa e non su Wikipedia) che lo Shintoismo dovrebbe, per l'appunto essere relegato al ruolo di "mito" (banalizzo).

L'argomento mi pare in linea col topic, oppure volevi altro?

Link to comment
Share on other sites

@Black_Angel: Visto? È inutile, te lo avevo detto! XD

@Feanpi: Non posso che darti ragione ma solo in parte: la cura che c'è nel fumetto europeo è spesso di moooolto superiore a quelli japponesi e americani - ma di questi ultimi solo per gusto personale - già solo per il fatto del colore, dove c'è, dato ancora a mano. I jappi però hanno ritmi di lavori da suicidio quindi la scarsa attenzione è si ben presente ma anche per i ritmi. Per il discorso del minestrone, perfettamente daccordo! Il giappone è forse il paese più spugna che sia mai esistito! Fin dall'antichità ha ricevuto le influenze di Cina, India e successivamente Europa e le ha mantenute perchè, essendo l'ultimo paese dell'orente, si sentivano in dovere di fare da diga a tutto quello che arrivava, per evitare che andasse perso... Almeno, questo è ciò che mi hanno detto le mie due insegnanti di cultura, che probabilmente saranno state delle emerite incopetenti a detta di qualcuno. XD

In ogni caso hanno , come per molte altre cose, assorbito anche le varie religioni e miti e, nonostante siano un popolo estremamente proiettato verso il futuro, sono dall'altra parte anche molto conservatori e il fumetto è nato come metodo di narrazione di racconti e miti (il più famoso mi pare sia il Genji Makimono se la memoria non mi inganna), quindi credo che per loro sia automatico piazzare nei fumetti attuali riferimenti e miti e religioni. Poi questa cosa può piacere o meno ma credo faccia parte della loro cultura.

Posso però chiedere cosa intendevi con "minestrone irlandese"?

Link to comment
Share on other sites

Infatti, come ho detto, i fumetti più curati sono quelli con uscite meno frequenti: Enoch sforna una nuova storia ogni sei mesi, gli autori giapponesi nello stesso tempo fanno molta più roba.

Purtroppo, un singolo autore non può essere velocissimo E precisissimo.:banghead:

Penso ad esempio a quanto Tex e Dylan Dog si sono modificati (venendo realizzati con una maggiore cura, anche se ormai le storie sono quello che sono e dal cilindro non si possono estrarre troppi conigli in più di quelli già proposti in mille casi) quando più autori e disegnatori hanno iniziato a dare il cambio ai creatori...

Riguardo al minestrone irlandese, è una citazione da Tre Uomini in Barca, dove la ricetta dello stesso diviene: "butta in pentola tutto quel che trovi".:lol:

Link to comment
Share on other sites

Ah ecco, non avrei potuto coglierla, non avendo idea di cosa sia la provenienza. XD

In ogni caso, so di essere di parte, ma ci sono anche fumetti giapponesi che, nonostante i ritmi e tutto il resto, hanno livelli di attenzione e cura non eccellenti ma sicuramente accettabili... Nello specifico, Naruto ha dei disegni abbastanza curati, nonostante l'assenza di retini, e le dinamiche delle vignette sono gradevoli. Poi ci sono le Clamp - le mie preferite - che sono in quattro e sfornano manga come fossero muffins e la qualità e attenzione è notevole. Poi ho visto che qualche numero di OnePiece che a me non piace per niente ma ho notato che anche qui la cura c'è, magari in cose piccole come le venature del legno o la trama del cappello di paglia. Berserk poi è notevole! A me non è mai piaciuto granchè ma trovo che sia davvero difficile lavorare a tratteggio (per esperienza personale) e rendere il tutto così realistico... poi non so se e quanti assistenti abbia dietro di se che lo aiutano in questa folle impresa.

Ovviamente, come ho già detto, nulla a paragone ad albi come SkyDoll o Lo Scorpione, dove il colore porta via sicuramente moooooolto tempo, essendo dato ancora a mano - almeno mi pare - e non parlo di Enoch solo perchè non ho nulla di suo e non parlo di ciò che non conosco, mentre non mi trovi d'accordo su DylanDog: non lo trovo per nulla curato!

Comunque credo che Black Angel avesse aperto il topic per un motivo differente e non voglio finire troppo OT.

Link to comment
Share on other sites

Prima di tutto, vi invito a mantenere la calma, per favore. :-)

Non seguo Naruto, quindi non saprei dire quanto siano voluti i collegamenti che sono stati ipotizzati.

Forse va bene il paragone con la spugna, ma non cadiamo nel solito stereotipo del Giappone come "copione". Ha saputo cogliere le varie influenze e re-interpretarle.

Chaya, parlavi del "Genji Monogatari" per caso? :confused:

Spoiler:  
Riguardo al minestrone irlandese, è una citazione da Tre Uomini in Barca, dove la ricetta dello stesso diviene: "butta in pentola tutto quel che trovi".:lol:

Punto stima virtuale per te. ;-)

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.