Vai al contenuto

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Una Breve Storia di Melf

Articolo di J.R. Zambrano del 14 Marzo 2019
Facciamo un passo indietro nella storia di Dungeons and Dragons, e scopriamo l’eredità dell’eponimo Melf per bocca del giocatore che l’ha creato, ossia Luke Gygax.
Ci sono buone probabilità che, se avete giocato a Dungeons and Dragons, vi siate imbattuti in Melf in una forma o in un’altra, che sia stato utilizzando gli incantesimi Freccia Acida o Minute Meteore (Minute Meteors, dalla Xanathar's Guide to Everything, NdT) oppure attraverso la ricca storia dell’ambientazione di Greyhawk o ancora attraverso gli scritti di Mordenkainen. O forse per via della sua action figure…

Ma ora diamo uno sguardo a questa leggendaria figura, attingendo alla sua fonte. Ecco la storia di Melf narrata da Luke Gygax.
Tramite D&D Beyond
Melf è una figura interessante nelle storie di D&D. Conosciuto anche come Principe Brightflame, Melf divenne uno dei più grandi arcimaghi nel Mondo di Greyhawk. Egli è nativo del regno elfico di Celene e molti lo riconoscono come il leader dei Cavalieri di Luna. Tutto questo per dire che si tratta di un’importante figura di D&D ma forse ancor più importante per i suoi contributi al libro degli incantesimi di molti Maghi.

Dopo tutto, come dicevamo, i due incantesimi a cui deve la fama sono utili nell’arsenale di qualsiasi mago. Ed entrambi sono nati per via dei bisogni di D&D al tempo. La Freccia Acida infliggeva danni continui alle creature per aiutare ad intralciare il lancio dei loro incantesimi oppure per continuare a ferirle se fossero scappate dietro una copertura. Invece le Minute Meteore servivano ad evitare la gigantesca area di effetto di Palla di Fuoco, che poteva colpire anche gli alleati, La loro presenza in 5e soddisfa quindi alcuni dei bisogni dell’attuale edizione. Tutt’ora Freccia Acida infligge danno continuo (il che può essere un'ottima cosa per intralciare la concentrazione dei nemici) mentre le Minute Meteore vi consentono di eseguire azioni bonus non di lancio di incantesimi per poter infliggere danno tenendo libera la vostra azione normale per lanciare incantesimi.

Ed è questo tipo di ingegno che spinge in avanti il gioco. Come affermato da Luke Gygax, potete sempre pensare ad un incantesimo oppure a ciò che vorreste provare a fare tramite esso, parlarne al vostro DM, spendere dell’oro e vedere se potete fare delle ricerche in merito. Questo è lo spirito avventuroso che vi condurrà alla gloria. Oppure vi porterà a morire schiacciati in una tomba da qualche parte. In ogni caso, si tratta di una storia interessante da raccontare.
Buone Avventure!
Link all’articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/03/dd-a-brief-history-of-melf.html
Leggi tutto...

Un malloppo dal Magnamund

Il sito Bundle of Holding, di cui vi abbiamo già parlato in alcuni articoli recenti, presenta una nuova offerta per tutti gli amanti del Magnamund e di Lupo Solitario.
Questo Lone Wolf Bundle presenta al suo interno dei manuali del gioco Lone Wolf Adventure Game, basato sulla celebre serie di libri game di Joe Dever. Questo gioco di ruolo da tavolo prodotto dalla Cubicle 7 Entertainment vi permette di giocare un monaco-guerriero appartenente ai Cavalieri Ramas e di difendere il mondo del Magnamund contro le minacce di Helgedad. Il livello di gioco da Iniziato è perfetto per i novizi e per i giocatori più giovani, mentre i più esperti possono aumentare la complessità con il gioco a livello Maestro. Vi attendono avventure epiche, combattimenti avvincenti e grandi pericoli.
Questa nuova offerta presenta la quasi intera linea di manuali (in inglese NdT) di Lone Wolf Adventure Game per un prezzo praticamente imbattibile. Con soli US$14.95 otterrete tutti i manuali della nostra Starter Collection (del valore nominale di $69) sotto forma di file PDF senza DRM: questi manuali comprendono il manuale base a colori di Lone Wolf Adventure Game, il Heroes of Magnamund Expanded Character Handbook, il bestiario a colori Magnamund Menagerie, e la versione PDF del Narrator's Screen con utili tabelle e riferimenti.
2
E se pagherete più della soglia di US$28.84 salitere di livello e otterrete anche l'intera Bonus Collection, con quattro ulteriori supplementi del valore nominale aggiuntivo di $75, tra cui il manuale di ambientazione The Realm of Sommerlund, il Bestiary of the Beyond (con più mostri), la campagna Terror of the Darklords, e la raccolta di tre avventure Adventures of the Kai.

E non è finita qui! Con questo acquisto otterete anche un codice di sconto del 25% valido per l'acquisto delle copie fisiche dei manuali di Lone Wolf Adventure Game e dei dadi correlati sul sito web della Cubicle7.
Link all'articolo originale: https://bundleofholding.com/presents/LoneWolf
Leggi tutto...

Indizi su un'ambientazione non ancora annunciata dal GameHole Con

Thomas Valley, coordinatore dell'Adventurer's League presso il GameHole Con (una fiera del Gdr americana), ha di recente pubblicato sulla sua pagina Facebook un annuncio dedicato alla ricerca di DM volontari per le classiche campagne di D&D organizzate durante simili eventi. La cosa interessante di questo annuncio, però, è il fatto che al suo interno viene menzionata una "ambientazione non ancora annunciata".
All'interno del suo post, infatti, spiccano in particolare due frasi riguardanti gli eventi dell'Adventurer's League che verranno organizzati al GameHole Con 2019:
L'anteprima di un evento Epico che sarà ambientato in un setting non ancora annunciato. L'anteprima di un'avventura ambientata in un setting non ancora annunciato. Ora, dietro all'espressione "setting non ancora annunciato" possono nascondersi molto cose. Le seguenti sono speculazioni che vengono in mente a me personalmente, anche se non c'è ancora nessuna notizia ufficiale sulla questione.
Si tratta di una ambientazione non annunciata, quindi in teoria non dovrebbe trattarsi di un manuale per Eberron, per Ravenloft, per i Forgotten Realms e per Ravnica, visto che tutte queste ambientazioni sono state annunciate e sono oramai legali per il DMs Guild, anche se per alcune di esse non esiste ancora alcun manuale cartaceo (Eberron).
Quanto detto appena qua sopra, però, potrebbe non essere assolutamente vero. Il "non annunciato" potrebbe riguardare il fatto che il prodotto di per sè non è stato ancora annunciato, dunque potrebbe trattarsi di un manuale su Eberron o di qualche altro supplemento su una nuova regione dei Forgotten Realms.
A tutto queste riflessioni, infine, si aggiunge il solito trolling di Nathan Stewart della WotC che, dopo aver affermato qualche mese fa che Spelljammer non era in programma in tempi brevi, qualche giorno fa ha di nuovo pubblicato un Tweet criptico che riguarda l'ambientazione Science Fantasy di D&D. E' da tenere presente, infatti, che Nathan Stewart è noto per la sua abitudine di rilasciare indizi criptici e informazioni ingannevoli, in modo da giocare con la curiosità del pubblico. Quindi Nathan Stewart sta usando Spelljammer ancora una volta per distrarci oppure no?
Ovviamente, l'unico modo per scoprire cosa bolle in pentola per D&D 5e quest'anno dobbiamo aspettare l'annuncio ufficiale della WotC, probabilmente tra la fine della primavera e l'inizio dell'estate.
Qui di seguito potete leggere l'annuncio originale rilasciato da Thomas Valley (ho evidenziato le frasi citate all'inizio di questo articolo):
Hello Dungeon Master,

I’d like to formally invite you to become part of our stable of D&D Adventurers League Dungeon Masters for Gamehole Con VII, October 31st – November 3rd, 2019.

Gamehole Con has one of the largest and most supported D&D Adventurers League halls in the world, with present plans to feature 100 tables of simultaneous D&D Adventurers League play in 2019.

We will have a variety of positions open to volunteers: Running single or multi table events, mustering help, greeters, runners, and everything in between.

If you’re interested in volunteering, please fill out the survey here to join our mailing list: http://eepurl.com/gkv3Ar

This year, Gamehole Con will feature the following premiere D&D Adventurers League content:
• A Liar’s Night (Halloween) EPIC masquerade event written by Elisa Teague and Lysa Chen.
• The premiere of an Epic event set in as yet unannounced setting.
• The premiere of adventures set in as yet unannounced setting.
• The premiere of a Season 9 Epic
• The premiere of Season 9 adventures.

Additionally, some favorites will also be appearing at Gamehole Con:
• Exclusive CCC adventures set in the Border Kingdoms
• The 2019 D&D Open (which premieres at UKGE)
• A Season 9 Epic (which premieres at a big streamed event from Wizards)
• Season 9 adventures
• The Laughing Otyugh Inn with celebrity guests and our best DMs in an exclusive and upscale atmosphere for gaming.

http://eepurl.com/gkv3Ar

Need to know more about Gamehole Con? Check out the website here: https://www.gameholecon.com/

When you DM at Gamehole Con, you receive the following benefits:
• Access to the GM & Special Guest Lounge
• If you DM for 14 or more hours, you receive a full weekend badge refund
• Each game you run you get entered in a GM Rewards Raffle

In addition, for DMing in the Gamehole Con Adventurers League room:
• If you DM for 14 or more hours, you get access to our DM perks: A selection of swag donated from the convention and Wizards of the Coast.
• If you DM for 30 hours or more, you get access to our premium swag. Past year’s premium swag has included a D&D bowling shirt, a D&D hoodie, and the core rules gift set with covers illustrated by Hydro74.
• If you DM for 30 hours or more, you get access to a hotel room share. Room shares are in limited supply and are available on a first-come-first-served basis, based on the date and time of your signup to the mailing list.

To review our policies for DMs, please take a look at the following: https://www.gameholecon.com/gminfo/gmpolicies

http://eepurl.com/gkv3Ar

Join us today!
Fonte: http://www.enworld.org/forum/content.php?6141-GameHole-Con-Hints-At-An-An-Yet-Unannounced-Setting-for-D-D-This-Year
Leggi tutto...

Due manuali di D&D 5e italiano in arrivo ad Aprile e Giugno

Tempo fa vi avevamo segnalato quelli che sarebbero stati i prossimi manuali di D&D 5e tradotti in lingua italiana. Di questi tre, Waterdeep: Il Furto dei Dragoni è stato ufficialmente rilasciato il 24 Gennaio 2019. Anche se ancora non ha rivelato le date di uscita definitive, invece, la Asmodee Italia ha da qualche tempo mostrato sul suo sito ufficiale almeno le date approssimative in cui saranno rilasciati gli altri due. Waterdeep: il Dungeon del Mago Folle, infatti, è previsto per Aprile 2019, mentre Guida degli Avventurieri alla Costa della Spada è previsto per Giugno 2019.
Ovviamente, come specificato sul sito della Asmodee, le date appena descritte sono solamente indicative. E' sempre possibile, infatti, che la Asmodee si trovi costretta a modificarle, nel caso in cui subisse qualche contrattempo. Vi informeremo non appena saranno rivelate le date definitive.
Se desiderate maggiori informazioni sui due manuali ecco i collegamenti all'articolo di annuncio di Warerdeep: Dungeon of the Mad Mage e alla recensione di Guida degli Avventurieri alla Costa della Spada:
❚ Waterdeep: Il Dungeon del Mago Folle (Waterdeep: Dungeon of the Mad Mage)
❚ Recensione di Guida degli Avventurieri alla Costa della Spada (Sword Coast Adventurer's Guide)
Qui di seguito, invece, potete trovare la descrizione dei due manuali fornita dalla Asmodee Italia sul suo sito:
Dungeons & Dragons - Waterdeep: Il Dungeon del Mago Folle
Nella città di Waterdeep c’è una taverna, il Portale Spalancato, che trae il suo nome da un profondo pozzo che si apre nella sua sala comune. In fondo a quel pozzo si snoda un dungeon labirintico che solo gli avventurieri più intrepidi osano sfidare. Quel dungeon, noto come Sottomonte, è il dominio del mago folle Halaster Blackcloak. Da tempo immemore il Mago Folle si nasconde in quelle oscure profondità, disseminando mostri, trappole e misteri nella sua tana... e nonostante le mille dicerie e speculazioni, nessuno sa dire a quale scopo.
Questa avventura ha inizio là dove Waterdeep: Il Furto dei Dragoni terminava, accompagnando un gruppo di personaggi di livello pari o superiore al 5° fino al 20° livello, qualora decidano di esplorare la dimora di Halaster fino in fondo. Questo volume descrive ventitre livelli di Sottomonte, e il rifugio sotterraneo di Skullport. Tesori e segreti in abbondanza vi attendono, ma avanzate con cautela!
Lingua: edizione interamente in italiano.
Data: Aprile 2019.

Dungeons & Dragons: Guida degli Avventurieri alla Costa della Spada
Benvenuti sulla Costa della Spada — una regione del Faerûn che ospita sfavillanti capisaldi di civiltà e cultura, luoghi pericolosi dove il male e il terrore dilagano incontrastati e una distesa selvaggia che abbraccia ogni cosa e offre a ogni esploratore vaste opportunità e grandi pericoli in eguale misura.
Anche se la Guida degli Avventurieri alla Costa della Spada è una preziosa risorsa per il Dungeon Master, è stata concepita innanzi tutto per i giocatori e i loro personaggi. Questo volume contiene una vasta gamma di nuove opzioni per i personaggi che affascineranno e ispireranno ogni membro del vostro gruppo di avventurieri.
La Guida degli Avventurieri alla Costa della Spada descrive l’ambientazione, la storia e le opzioni per i personaggi che vi consentiranno di tuffarvi in qualsiasi sessione di gioco ambientata nella Costa della Spada di Forgotten Realms.
Lingua: edizione interamente in italiano.
Data: Giugno 2019.
Sito della Asmodee: http://www.asmodee.it/prossime_uscite.php
Leggi tutto...

Arcana of the Ancients è ora su Kickstarter

Nei lontani recessi del tempo, prima che i regni e le terre di oggi esistessero, prima degli elfi primordiali, degli antici signori dei nani e persino dei draghi, civiltà sconosciute nacquero e caddero. E con la loro scomparsa si lasciarono alle spalle i resti dei poteri che avevano posseduto. Crearono cittadelle di metallo, vetro e luce, ora nascoste negli anfratti più remoti del mondo, e fabbricarono meraviglie e imprigionarono energie sconosciute. Questi luoghi, oggetti e persino creature possono essere tutti chiamati gli Arcani degli Antichi (Arcana of the Ancients).
"Arcana of the Ancients è un manuale per giocatori e DM della 5E che permette loro di introdurre elementi di Science Fantasy e misteriose tecnologie nelle loro campagne di stampo più tradizionale. Questo prodotto è stato sviluppato da Monte Cook, Bruce R. Cordell e Sean K. Reynolds, tutti con molti anni di esperienze alle spalle come sviluppatori per il gioco di ruolo più famoso del mondo. Questo manuale a copertina rigida con delle fantastiche illustrazione vi fornisce tutto ciò di cui avete bisogno per aggiungere nuovi elementi alle vostre partite in 5E."
Il costo è di 50$ per il manuale a copertina rigida e di 20$ per il PDF. Se volete giocare su Numenera con le regole della 5E questo prodotto fa decisamente al caso vostro.

In Arcana of the Ancients troverete:
Avventure: questo manuale si apre con un'avventura che potrete inserire fin da subito nelle vostre campagne già avviate, e con cui potrete introdurre i concetti riguardanti antiche civiltà, strane tecnologie e nuove creature. Partendo da lì, espanderemo tali concetti in modo che divengano una parte integrante della vostra ambientazione.
Tecnologia: centinaia di nuovi oggetti, sia oggetti meravigliosi che cypher (pezzi di antica tecnologia uniti alla meno peggio e ad uso singolo), che i personaggi possono scoprire ed imparare ad usare. Questi oggetti usano strane energie, distorcono lo spazio-tempo, creano strutture permanenti e così via. All'inizio scoprire cosa possono fare questi oggetti può essere una sfida, ma al contempo un gran divertimento.
Creature: Dozzine di nuove creature, ciascuna con una fantastica illustrazione, da poter presentare ed usare nella vostra campagna. Le creature science-fantasy sono notoriamente strane, dotate di misteriose capacità che creano sfide ed opportunità uniche per i vostri PG.
Avvisi per i DM: ci sono svariate pagine di consigli e linee guide su come incorporare questi concetti nella vostra campagna già esistente o per creare una campagna ex-novo con elementi science-fantasy inclusi dall'inizio.
Opzioni per i giocatori: i giocatori possono assumere aspetti science-fantasy per i propri personaggi, tra cui mutazioni, elementi cibernetici e così via.
Magnifiche illustrazioni: questo manuale sarà riccamente illustrato da artisti di talento come Kieran Yanner, Mirco Paganessi, Lie Setiawan, Federico Musetti ed altri. Riteniamo che questo sia vitale, dato che gran parte della gioia nell'introdurre elementi di science-fantasy viene da una presentazione visiva di ciò che i personaggi vedono davvero.

Link agli articoli originali:
http://www.enworld.org/forum/content.php?6131-Arcana-of-The-Ancients-5E-Sci-Fantasy-From-Monte-Cook-Games-Launches-On-KS
https://www.kickstarter.com/projects/montecookgames/arcana-of-the-ancients-a-5e-science-fantasy-source?ref=ehfhpi&fbclid=IwAR3MhDDJ_BJeRA6gC9zYtFIF-HNc0VlAeUwrz02OqWxN7RJCAFrmcdcfh2Y
Leggi tutto...
Accedi per seguirlo  
  • inserzioni
    9
  • commenti
    14
  • visualizzati
    2.106

Star Wanderers (6 - tecnologia, materiali, e varie)

MattoMatteo

477 visualizzazioni

Come detto nell'articolo relativo agli alieni, (imho) trovo essenziale fornire una dettagliata descrizione degli oggetti (materiali, abiti, edifici, veicoli, tecnologia) presenti nell'ambientazione, per ricreare il feeling estetico e l'immersività dati dalle serie tv a cui Retrostar è ispirato.
Visto che questo risulterà quasi sicuramente in una lista bella lunga, userò molto gli spoiler.

 

MATERIALI

Spoiler

Allutanio (alluminio-titanio)

Spoiler

Lega alluminio-titanio (più piccole percentuali di altri elementi, variabili a seconda degli usi); ha sostituito l'acciaio in molte applicazioni, soprattutto dov'è necessaria una grande resistenza meccanica (viti, bulloni, catene, scheletro di mezzi di trasporto e edifici, scafo di astronavi).

Silar (silicone-aramide)

Spoiler

Polimero siliconico-aramidico multi-uso (ne esistono diverse varietà), che ha sostituito tutti gli altri tipi di plastica e gomma.

Da quì in poi, quando si dice "plastica" o "gomma" si intende il Silar.

Plastimet (plastica-metallo)

Spoiler

Polimero plastico-metallico, leggero e robusto; utilizzato al posto dell'allutanio in tutte le situazioni in cui non è necessaria una grande resistenza meccanica (molle, lamiere, rivestimento di veicoli, posate, padelle).

Vetrite

Spoiler

Polimero plastico-ceramico, rigido e trasparente; ha sostituito il vetro in quasi tutte le applicazioni non vitali (occhiali, bicchieri, vetri di edifici e veicoli).

Ceramite

Spoiler

Polimero plastico-ceramico, rigido e opaco; sostituisce la ceramica quasi tutte le applicazioni non vitali (stoviglie, sanitari, piastrelle).

Vetricer (vetro-ceramica)

Spoiler

Composto vetro-ceramico, usato al posto della vetrite in situazioni vitali (vetri di astronavi, vetri antiproiettile).

Metacer (metallo-ceramica)

Spoiler

Composto metallo-ceramico; estremamente resistente al calore, è usato come rivestimento dello scafo delle astronavi.

Plasticem (plastica-cemento)

Spoiler

Materiale da costruzione, composto da polvere di cemento legata da una resina polimerica; più leggero, economico e robusto del cemento standard.

Idrogeno metallico

Spoiler

Idrogeno che, grazie ad una pressione estremamente elevata, si comporta come un solido metallico, superconduttivo anche ad alta temperatura (fin quasi 1.000°C); questo lo rende un componente essenziale per i motori tachionici.
Prodotto originariamente in laboratorio, in quantità molto limitata, viene ora estratto dal nucleo di giganti gassosi.
Viene contenuto in robuste capsule, rinforzate da campi di forza.

Fibrosilar (fibro-silar)

Spoiler

Speciale fibra di silar, usata per tessere stoffa per abiti; grazie alle sue notevoli qualità (resistente, traspirante, anallergico, idrorepellente, antimacchia, antistatico) ha sostituito quasi completamente ogni altra fibra tessile.
Viene usato anche per produrre corde.

Sintopelle e sintocuoio

Spoiler

Pelle e cuoio "sintetici".
Vengono fabbricati tramite cellule clonate, coltivate in apposite vasche, fino a formare fogli dello spessore voluto; una volta asciugati e conciati, sono identici a pelle e cuoio ottenuti da veri animali, ma costano molto di meno.

Sintolegno

Spoiler

Legno "sintetico", molto più resistente (meccanicamente, chimicamente, e al fuoco) del legno naturale.
Viene fabbricato a partire da lignina creata chimicamente, disciolta in acqua; aggiungendo appositi catalizzatori, si forma una "spugna" di lignina quasi pura (95%, contro il 20-25% dei legni naturali), che viene poi asciugata e compressa (di più o di meno) in modo da simulare i vari tipi di legno (anche grazie all'aggiunta di coloranti nell'acqua).
Oltre a costare molto meno (un'albero impiega molto a crescere, e ha un sacco di parti inutilizzabili), non necessita di abbattere alberi per produrlo.

Sintocarta

Spoiler

Carta "sintetica", molto più resistente meccanicamente (anche quando bagnata) della carta naturale.
Viene fabbricata a partire da cellulosa creata chimicamente, disciolta in acqua; aggiungendo appositi catalizzatori, le molecole di cellulosa si legano tra loro, formando una "pasta di cellulosa", che viene poi lavorata nel modo consueto.
Oltre a costare molto meno (un'albero impiega molto a crescere, e il legno ha un contenuto di cellulosa pari solo al 40-50%), non necessita di abbattere alberi per produrla.

 

 

ENERGIA

Spoiler

Reattori ETD (Energia Trans-Dimensionale)

Spoiler

La fonte di energia universale per grandi impianti (fabbriche, città, astronavi, eccetera); come aspetto ricordano le vecchie "lampade al plasma", con la sola differenza che sono molto più grandi (da 1 a 20 m di diametro).

Batterie CL (Cristalli Liquidi)

Spoiler

La fonte di energia universale per ogni apparecchio o veicolo non spaziale (dagli apparecchi acustici alle ruspe, dagli aerei alle navi); comunque vengono montate anche su astronavi e impianti, come fonte di energia di emergenza.
Come aspetto ricordano le vecchie pile, ma sono molto più potenti e durature, e sono ricaricabili molte più volte; sono di prisma ottagonale (proporzioni 1 x 2,5), e vanno dalle più piccole (1 mm di diametro, per 2,5 mm di lunghezza, peso 5 mg) alle più grandi (20 cm di diametro, per 50 cm di lunghezza, peso 40 kg).
Su uno dei lati lunghi hanno una finestrella di materiale trasparente, che và quasi per tutta la lunghezza, e che permette di vedere i cristalli liquidi all'interno; se emettono una luce azzurra la batteria è carica (maggiore la luminosità, maggiore la carica), se sono spenti la batteria è scarica.

 

 

TECNOLOGIA

Spoiler

Unità di memoria esterne

Spoiler

Servono per il trasporto di informazioni, sotto forma di dati digitali (musica, foto, video, testo, programmi, eccetera).
Ne esistono di 3 tipi (cassetta, disco, cartuccia), ognuno dei quali in 3 formati (standard, mini, micro); minori sono le dimensioni, minore è la capacità di memoria, ma maggiore è la velocità di lettura/scrittura.

Cassetta: nastro foto-magnetico, contenuto in una cassetta di plastica simile alle vecchie cassette video e audio; l'apertura da cui è visibile il nastro è su uno dei lati corti, invece che su uno di quelli lunghi, protetta da uno sportello scorrevole in plastica; ci sono fori per le bobine solo sul lato inferiore, mentre il lato superiore è integro.
Capienza:alta.
Velocità di lettura/scrittura: lenta.
Usi: memorizzazione di grosse quantità di informazioni che non cambiano spesso (dati di lunga durata).
Formati: cassetta standard (20 x 12 x 2 cm), mini-cassetta (10 x 6 x 1,5 cm), micro-cassetta (5 x 3 x 1 cm).

Disco: disco foto-magnetico a singola faccia, protetto da una custodia di plastica e da una protezione scorrevole in plastica, simile ai vecchi floppy-disk.
Capienza: media.
Velocità di lettura/scrittura: media.
Usi: memorizzazione di piccole quantità di informazioni che cambiano spesso (dati di breve durata).
Formati: disco standard (20 x 20 x 0,5 cm), mini-disco (10 x 10 x 0,3 cm), micro-disco (5 x 5 x 0,1 cm).

Cartuccia: a differenza dei due tipi precedenti, questa è priva di parti mobili, essendo sostanzialmente solo un microchip (rom) racchiuso dentro una scatola di plastica, con dei contatti metallici in una rientranza nel lato più piccolo (come le vecchie cartucce per videogiochi); più resistente agli urti e alle condizioni ambientali, può però essere solo letto, non scritto.
Capienza: bassa.
Velocità di lettura: alta.
Usi: memorizzazione di piccole quantità di informazioni che non cambiano mai (programmi).
Formati: cartuccia standard (12 x 8 x 2 cm), mini-cartuccia (6 x 4 x 1 cm), micro-cartuccia (3 x 2 x 0,5 cm).

La tecnologia foto-magnetica consiste nell'uso di speciali cristalli, che cambiano le loro proprietà ottiche a seconda della magnetizzazione; il nastro/disco è composto da tre strati (opaco di supporto, cristalli, trasparente di protezione); questo fà si che il nastro/disco ha uno dei due lati con la superficie iridescente (come quella di un cd), mentre l'altra è nera.
Per la lettura viene usato un fascio laser a bassa potenza. Per la scrittura si usa un fascio laser più potente abbinato ad una testina magnetica; il laser "scalda" i cristalli, permettendo al campo magnetico della testina di modificarne la magnetizzazione; appena i cristalli non sono più illuminati dal laser, si "raffreddano" bloccando la nuova magnetizzazione.
Il fascio laser colpisce il lato anteriore del nastro/disco, dove si trovano i cristalli, mentre la testina magnetica si trova sul lato posteriore del nastro/disco.

Ologrammi

Spoiler

Immagini tridimensionali in movimento, generate da un'apposito olo-proiettore; le immagini sono trasparenti e luminose, quindi sono visibili meglio al buio; soprattutto, si capisce subito che non sono oggetti reali, quindi è impossibile usarle per confondere qualcuno.
Usando due proiettori sincronizzati, posti ai lati opposti dell'ologramma (di solito uno sotto e uno sopra), si ottengono immagini molto più definite, ma pur sempre trasparenti e luminose; usare più di 2 proiettori non apporta nessuno beneficio sostanziale alla qualità dell'immagine.
Servono almeno 3 apposite olo-telecamere sincronizzate, poste lontane l'una dall'altra, per scansionare un'oggetto da riprodurre olograficamente.

Immagini 3D

Spoiler

Immagini pseudo-tridimensionali, fisse (foto) o in movimento (schermi tv). Foto e schermi sono in formato 4:3.
L'immagine non è realmente tridimensionale, come nel caso degli ologrammi, ma appare tale all'interno della foto o dello schermo, cambiando aspetto se ci si sposta; in cambio, l'immagine non è trasparente (a meno che non lo sia l'oggetto visualizzato).
Gli schermi di televisori e computer possono visualizzare anche normali immagini bidimensionali, ovviamente.
Per riprendere un'oggetto da riprodurre tridimensionalmente, basta una singola videocamera/fotocamera 3D.

Videofono (video-telefono)

Spoiler

Telefono fisso (anche se può essere montato su mezzi di trasporto abbastanza grandi: da una macchina in sù), dotato di vari optional:

  • di una tastiera alfa-numerica completa (quasi come quella di un computer), invece del solito tastierino numerico.
  • di uno schermo 3D, con relativa telecamera.
  • di una presa per stampante (non presente sui videofoni pubblici).
  • di una presa per lettore di micro-cassette (non presente sui videofoni pubblici).

Questo consente al proprietario, oltre che di telefonare (solo audio, o audio+video), anche di mandare e ricevere messaggi di testo (stile sms), stamparli, registrare le chiamate e i messaggi.

Omni-scanner

Spoiler

Sistema di scansione, capace di analizzare ogni frequenza dello spettro elettro-magnetico.
Ne esistono varie versioni:

  • Fissi: montati su veicoli, con una portata di km o milioni di km (questi ultimi sulle astronavi), ma bassa capacità risolutiva (da m a km).
  • Portatili: con una portata tra 1 e 1.000 m, e buona capacità risolutiva (da 1 a 1.000 mm); assomigliano a tavolette (circa 20x10x5 cm, peso 2 kg). Nella parte superiore, davanti, hanno uno schermo 3D; i sensori sono nella parte superiore, dietro. Nella parte inferiore, davanti, hanno una serie di manopole e interruttori, coperti da una protezione ribaltabile all'ingiù; nella parte inferiore, a destra, c'è un lettore di micro-dischi (per il salvataggio dati); nella parte inferiore, a sinistra, ci sono 3 fessure per micro-cartucce (per cambiare i programmi di gestione).
  • Medici: con una portata di circa 1 m, e specializzati nell'esame di cellule e funzioni biologiche, ma con un'ottima capacità risolutiva (1 um); assomigliano a (e svolgono anche la funzione di) letti d'ospedale e tavoli operatori.
  • Scientifici: con una portata di circa 10 cm, e specializzati nell'esame della materia a livello atomico (capacità risolutiva 1 nm); assomigliano a contenitori trasparenti, in cui viene immesso il materiale da analizzare.

Geo-cupole

Spoiler

Enormi cupole geodetiche, create per proteggere edifici in luoghi con condizioni ambientali pericolose (sott'acqua, su pianeti con atmosfera assente o irrespirabile, pianeti con flora o fauna pericolose, eccetera); talvolta, però, vengono usate anche in luoghi perfettamente abitabili, per creare un'ambiente circoscritto e protetto; esempi sono presenti in quasi tutte le maggiori città di ogni pianeta con civiltà ftl. Negli ambienti pericolosi, più cupole possono essere collegate tra loro, tramite tunnel coperti.
Le cupole hanno un diametro pari a 10 volte l'altezza al centro. Il "bordo" poggia su un "muro" verticale di sostegno, in cui sono presenti gli ingressi, abbastanza alto da permettere il passaggio di veicoli terrestri.
Le cupole più grandi hanno uno o più sostegni interni, che possono essere semplici colonne, o interi grattacieli; soprattutto in questo caso, i sostegni sporgono dalla cupola, permettendo la visione del mondo esterno... e, in alcuni casi, addirittura l'atterraggio di veicoli aerei.
La cupola vera e propria è composta da una serie di travi di allutanio, che delimitano aree triangolari vuote; le aree sono coperte da entrambi i lati da lastre di vetrite, rinforzate da uno strato superficiale di vetricer.
Cupola, sostegni, muro esterno e base sono irrobustiti da campi di forza; inoltre i sostegni sono dotati di repulsori AG, puntati sulla cupola, in modo da alleggerirla ulteriormente.

Campi di forza

Spoiler

Campi di energia, capaci di resistere a sollecitazioni (cinetiche, termiche ed energetiche) impossibili per qualsiasi materiale fisico.
Funzionano permeando un materiale inorganico, aumentandone la forza di coesione molecolare, e quindi la resistenza; il classico uso è per rinforzare colonne di sostegno (permettono la costruzione di edifici altrimenti impossibili), e irrobustire scheletro e scafo di veicoli (principalmente astronavi).
Per quanto apparentemente siano la forma di difesa definitiva, la loro resistenza dipende dalla potenza del dispositivo che li genera; sbalzi nella forza delle sollecitazioni mettono a dura prova tali emettitori, e sforzi prolungati possono prosciugarli; inoltre gli emettitori sono troppo ingombranti e pesanti per un'uso personale.

Protesi cibernetiche

Spoiler

Protesi sostitutive per arti e altri organi (occhi, cuore, eccetera).
Si và da quelle più rozze e scadenti, con prestazioni decisamente inferiori alle parti originarie (maggior peso, più lente, minor forza e precisione) ma più economiche, a quelle militari, con prestazioni tali da necessitare di mesi o anni di addestramento, per evitare di uccidersi per sbaglio, e che si possono ottenere solo diventando un "oggetto" di proprietà dell'esercito.
Quanto all'aspetto, si và da quelle indistinguibili dall'originale, a quelle chiaramente meccaniche (sia perchè di scarsa qualità, sia perchè hanno una forma diversa dal normale, sia perchè hanno una "copertura" diversa dalla pelle originale; per alcuni individui e civiltà, avere parti chiaramente meccaniche è considerato chic).
Le più comuni hanno prestazioni ed aspetto quasi identici alle parti originarie.

Robot

Spoiler

I robot di Star Wanderes non sono senzienti; per quanto sofisticati, non sono autosufficenti, e non sono in grado di far fronte a situazioni al di fuori della loro programmazione; per questo motivo, in caso di imprevisto, si bloccano e necessitano di ordini dall'esterno, quindi sempre accompagnati da un "controllore"; in pratica, sono ottimi aiutanti, ma non agiscono mai da soli.
Inoltre non hanno aspetto umanoide; nella maggior parte dei casi assomigliano a cilindri verticali o altre solidi geometrici, dotati di braccia ma non di gambe (per muoversi usano ruote, cingoli, o repulsori dia-magnetici).

Razioni di emergenza

Spoiler

Razioni di cibo per le situazioni di emergenza; nutrienti, saporite, occupano poco spazio, resistono molto a lungo se non vengono aperte... ma, d'altro canto, sono tutto fuorchè appetibili, dal punto di vista estetico.
Si tratta di cibo cotto, frullato, parzialmente disidratato, e inscatolato sottovuoto dentro a dei tubetti simili a quelli del dentrificio... se solo il dentifricio avesse gusti come: riso alla cantonese, pizza peperoni e salsiccia, filetti di trota al forno con purè, bistecca grigliata con insalata, zuppa inglese, eccetera!

Doccia idro-sonica

Spoiler

Doccia in cui l'acqua viene nebulizzata e spruzzata da un generatore di ultrasuoni; l'acqua, carica di ultrasuoni, riesce a togliere lo sporco senza bisogno di detergenti.

Esiste anche una lavatrice idro-sonica, che lavora sullo stesso principio.

 

 

VEICOLI

Spoiler

Veicoli dia-magnetici

Spoiler

Veicoli di superficie (dia-moto, dia-auto, dia-furgoni, dia-ruspe, dia-treni, dia-navi eccetera), dotati di repulsori dia-magnetici che sollevano il veicolo di alcuni cm (da 5 a 50) dal suolo o dall'acqua.
Nei veicoli terrestri i repulsori sono alloggiati in sfere metalliche, che sostituiscono ruote e cingoli; essendo sostanzialmente degli "hovercraft" (anche se sospesi su un "cuscino" magnetico, invece che su uno di aria compressa), possono "camminare" anche sull'acqua.
Nelle navi i repulsori sono alloggiati al'interno dello scafo; i repulsori possono limitarsi a muovere la nave senza sollevarla dall'acqua (minore consumo di energia e più stabilità, ma minore velocità e manovrabilità), o sollevarla completamente (maggiore velocità e manovrabilità, ma maggiore consumo di energia e meno stabilità).
Il campo dia-magnetico provoca una leggera, ma caratteristica, distorsione ottica e cromatica dell'aria sotto al veicolo.

I repulsori dia-magnetici vengono usati anche come sistema per far muovere gli ascensori.

Invertendo la polarità del flusso di energia, i repulsori dia-magnetici possono essere usati per attrarre oggetti, invece che respingerli; in questo modo è possibile usarli per bloccare in un posto un veicolo, o per bloccare un'oggetto dentro un veicolo.
Sono anche usati alla fine di appositi cavi (denominati "ancore dia-magnetiche"), per permettere alle astronavi di trainare asteroidi o altre astronavi.

I repulsori sono tarati in maniera da non interagire con la materia organica.

Esempi di veicoli diamagnetici di superficie: 1 e 2.

Repulsori AG (Anti-Gravitazionali)

Spoiler

Dispositivi capaci di generare un campo di gravità artificiale; a seconda dei settaggi, tale campo può essere attrattivo o repulsivo, e l'intensità può essere variata da 0 a valori molto alti (maggiore è l'intesità, maggiore è il consumo di energia, ovviamente).
Molto più potenti dei repulsori dia-magnetici, ma comunque incapaci di sollevare un'oggetto oltre l'atmosfera, sono il motore di tutti i veicoli aerei atmosferici; sono anche utilizzati dalle astronavi, come propulsori all'interno dell'atmosfera.

Gravità artificiale

Spoiler

Sistema per simulare la gravità in un'astronave o base spaziale; si compone di una serie di repulsori gravitazionali piazzati nella parte superiore ed inferiore; quelli sopra sono tarati in modo da spingere, quelli sotto in modo da attrarre; in questo modo viene creato un campo gravitazionale artificiale, costante in tutta l'astronave o base.

Propulsori al plasma

Spoiler

Sistema di propulsione sub-luce standard per le astronavi.
Fondamentalmente consiste in solo due parti principali: il generatore di plasma mesonico, e le piastre iper-magnetiche di accelerazione.
Il generatore è, come è facile intuire dal nome, la parte che crea un plasma di mesoni.
Le piastre usano un potente campo magnetico ad alta frequenza, per scagliare il plasma a velocità prossime a quelle della luce.
Il flusso di plasma non rischia di danneggiare niente, perchè i mesoni cessano di esistere quasi istantaneamente, una volta usciti dal propulsore.

Esistono due tipi di configurazione, per le piastre: anulare, o lineare.
Nel primo tipo, le piastre sono disposte a formare un'anello attorno al generatore di plasma; la configurazione ricorda quella dell'ugello di scarico di un jet, ma con una zona centrale chiusa (1 e 2).
Nel secondo tipo le piastre sono disposte in verticale all'interno di una lunga apertura orizzontale (in pratica come il motore del Millennium Falcon).

Motori tachionici

Spoiler

Dispositivi per permettere alle astronavi di viaggiare a velocità maggiori di quelle della luce.
I motori tachionici hanno la forma di cilindri o coni, sottili e allungati, composti da un numero pari di segmenti; ogni segmento è dotato di una serie di "finestre", a forma di strisce inclinate a 45°; ogni segmento ha le strisce inclinate in modo opposto a quelle del segmento precedente e seguente; quando il motore si attiva, le strisce si illuminano, e i segmenti si mettono a ruotare, metà in senso orario e metà in senso anti-orario; ogni segmento che ruota in un senso è preceduto e seguito da un segmento che ruota in senso opposto.
Le astronavi possono avere un numero qualsiasi di queste "code", dette così perchè sono posizionate a poppa e dirette all'indietro.
Quando i motori tachionici si attivano, si apre una "finestra" circolare di energia, in cui l'astronave entra, poi la "finestra" si chiude (video); l'identico processo si ripete quando l'astronave esce dall'iperspazio; il tutto (apertura della "porta", passaggio della nave, e chiusura della "porta") dura da 1 a 5 sentons, a seconda delle dimensioni dell'astronave.
Ad un'astronave al suo interno, l'iperspazio appare come un tunnel circolare, con pareti di nebbia luminosa e multi-colore in rapidissimo movimento.

 

 

ARMI

Spoiler

Armi a proiettili

Spoiler

Quasi identiche alle vecchie armi da fuoco, con solo poche differenze; i proiettili sono in lega alluminio-tungsteno, di piccolo calibro (diametro 2-5 mm, lunghezza 10-25 mm), e privi di bossolo; inoltre sono sparati tramite un'impulso elettromagnetico, che li spinge a velocità supersoniche.
Per quanto siano più piccoli e leggeri dei vecchi proiettili di piombo, quelli attuali sono in grado di fare danni uguali o anche maggiori, grazie all'elevata velocità a cui viaggiano.

Armi laser

Spoiler

Esteticamente molto simili alle normali armi da fuoco, con la differenza che il "proiettile" è un breve impulso di luce coerente e super-concentrata (laser); l'impulso è troppo breve per perforare la maggior parte della materia (per ottenere un raggio continuo, servono apparecchi laser non trasportabili a mano), e si limita a surriscaldare una piccola porzione del bersaglio (pochi mm3), che si vaporizza istantaneamente generando una piccola esplosione (è quest'ultima a provocare il danno).
Meno efficenti delle armi a proiettili, però, contro oggetti capaci di resistere al calore (ceramica) e/o di riflettere il raggio (specchi).

Cannoni al plasma

Spoiler

Armi di grosso calibro (troppo per essere usate manualmente; sono montate solo su veicoli, soprattutto astronavi), che lanciano una bolla di plasma, confinata magneticamente, ad altissima velocità; urtando contro materiale solido la bolla implode, riscaldando il plasma a diverse decine di gradi Quater, per poi esplodere.
Molto più efficaci di un semplice laser, contro le corazze delle astronavi, perchè l'esplosione di plasma rilascia anche una potente onda d'urto, oltre al calore.

Missili positronici

Spoiler

Missili la cui testata è un generatore di positroni (gli "elettroni" dell'antimateria); l'esplosione del missile libera i positroni, che reagiscono con gli elettroni della materia normale disgregando i legami tra gli atomi, e producendo una tremenda esplosione.
Hanno sostituito del tutto le vecchie armi atomiche, perchè l'esplosione, pur emettendo raggi gamma, non rilascia nessun materiale radioattivo di lungo periodo (nessun "fallout" nucleare).

 

 

COSE CHE NON DEVONO ESSERCI

Spoiler

Viaggi nel tempo
Non soltanto macchine, ma anche fenomeni naturali che permettono di viaggiare nel tempo sono assolutamente vietati... i paradossi temporali mi fanno venire il mal di testa!

Teletrasporto
Troppo facile trasformarlo in un "deus ex-machina" o abusarne; per esempio per entrare o fuggire da un luogo, o come nel "Tippyverse" in cui i teletrasporti magici hanno sostituito ogni altro mezzo di trasporto, o come in Star Trek dove viene usato per entrare in contatto con dimensioni parallele o linee temporali alternative.

Poteri mentali
Comprende il lavaggio del cervello tramite macchinari, o anche la semplice ipnosi (che ho sempre trovato ridicola).
Come nel caso del teletrasporto, i poteri mentali (telepatia, telecinesi, chiaroveggenza, preveggenza, psicometria, eccetera) si prestano troppo facilmente ad abusi... alla fine li vogliono tutti, e a questo punto gioco fantasy!

Ingegneria genetica e nano-tecnologia
Come il teletrasporto, rischiano troppo facilmente di essere abusati... oltre al fatto che negli anni '70-'80 ancora non se ne parlava molto.

 

Altre idee?



2 Commenti


Commento consigliato

Cristalli del tempo? Nanotubi?Applicazioni dei consensati di Bose Einstein? 

C'è un ampio giornalismo scientifico divulgativo più o meno (più meno che più) serio sulle "super sostanze"

 

Io pensavo ad un worldbuilding scifi in cui c'è una speculazione sul materiale ORGANICO piuttosto che quello inorganico. Legno, cuoio e cristalli liquidi sono tutto materiale organico, ma io intendo anche roba dotata di vita!! 

Immagina che i rivestimenti di un'astronave anziché essere rivestiti in una patina di ceramica siano rivestiti in BATTERI creati in laboratorio, con proprietà tipo assorbire l'energia termica, sintetizzare l'acqua a partire da idrogeno ed elio (so che è una reazione nucleare, ma la immaginavo chimica) etc. 

Insomma roba più BIOPUNK anziché CYBERPUNK

 

Condividi questo commento


Link al commento

@Lord Karsus

Grazie, ma come ho detto all'inizio dell'articolo (e del blog), l'ambientazione di fantascienza che stò sviluppando è ispirata pesantemente alle serie tv degli anni 70 e 80: computer in stile Commodore 64, con i programmi caricati tramite un lettore di cassette, apparecchiature piene di grossi pulsanti, levette, reostati e potenziometri analogici, eccetera...
In effetti dovrei mettere (cosa che stavo per fare) anche le tecnologie che non voglio che siano presenti nell'ambientazione: viaggi nel tempo, teletrasporto, poteri mentali, eccetera.

P.S.: se non lo hai già fatto, potresti rispondere al questionario presente nell'articolo 2 (unità di misura)?

Condividi questo commento


Link al commento

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Aggiungi un commento...

×   Hai incollato contenuti con formattazione..   Rimuovi la formattazione

  Only 75 emoji are allowed.

×   Il tuo link è stato incorporato automaticamente.   Visualizza come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato..   Elimina contenuto salvato.

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Crea nuovo...

Informazioni Importanti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Ulteriori Informazioni.