Jump to content

Vegeta -ITA-

Circolo degli Antichi
  • Posts

    224
  • Joined

  • Last visited

About Vegeta -ITA-

  • Birthday 08/25/1982

Profile Information

  • Location
    Sicilia
  • GdR preferiti
    D&D

Vegeta -ITA-'s Achievements

Prescelto

Prescelto (7/15)

  • First Post
  • Collaborator
  • Conversation Starter
  • Week One Done
  • One Month Later

Recent Badges

5

Reputation

  1. Amici, durante l'ultima sessione, il mio PG (ladro/assassino di 13°) è venuto in possesso di questo oggetto magico descritto nel manuale delle arti psioniche; per chi non lo conoscesse, è una "pelle" che si adatta al corpo di chi la indossa e permette di trasformarsi in QUALUNQUE cosa (tutti i mostri tranne un paio di categorie, oggetti animati, inanimati ecc...). Il limite è rappresentato dai DV massimi della creatura in cui ci si può trasformare, nel mio caso sono 7. Volendo io sfruttarla per trasformarmi in una creatura che possa esaltare le mie classi, cosa mi consigliate? (è fondamentale che possa impugnare armi e abbia una destrezza alta). Grazie!
  2. Ricordo di aver letto in qualche manuale la classe del Frate... ma potrebbe essere semplicemente una variante di un'altra classe, o una CdP... non ricordo assolutamente... qualcuno può aiutarmi?
  3. Non sapevo di aver sbagliato sezione scusatemi... Credevo di essere stato chiaro nel messaggio... non cerco idee o spunti di interpretazione, volevo solo sapere su che manuale si trovasse questa classe che, sono sicuro, ho già visto!
  4. Ricordo di aver letto in qualche manuale la classe del Frate... ma potrebbe essere semplicemente una variante di un'altra classe, o una CdP... non ricordo assolutamente... qualcuno può aiutarmi?
  5. Esiste l'incantesimo "allineare zanna" credo sul perfetto sacerdote, e "metal fang" sullo spell compendium... artigli buoni e in ferro freddo!
  6. Combattere senz'armi è inutile, perchè, in forma selvatica, userai morsi e artigli... di combattere a mani nude non te ne farai niente. Di conseguenza niente lottare migliorato (hai già il +4 del combattente naturale). Come talenti non puoi prescindere da Incantesimi naturali (al 6° livello), attacco poderoso, forma selvatica veloce (ideale sarebbe anche swift wild shape sul complete champion, ma è in inglese) e sostituzione energetica sul manuale delle miniature.
  7. Allora: Il +4 alle prove di lottare è un bonus poco determinante quando ti trasformerai in bestioni dalla forza spropositata (il +3 ai danni non è molto ma si applica a tutte le armi naturali che usi e userai). Riduzione del danno 3 agli alti livelli non ti serve a nulla (se un nemico ti fa 100 danni o 97 non cambia molto), mentre guarigione rapida ti fa guadagnare 1 pf a round. 1 round dura 6 secondi, significa che, finito il combattimento in 10 minuti max sei di nuovo al pieno delle tue forze senza bisogno di incantesimi, pozioni o altro (e se vai a pf negativi ti stabilizzi automaticamente).
  8. Per le 3 caratteristiche ti suggerisco (oltre al +5 alla CA) quella che da +3 ai danni (a tutte le armi naturali che avrai) e quella che da guarigione rapida (sgravissima)
  9. MA richiede incantesimi focalizzati che è una palla al piede. Inoltre le evocazioni sì sono utili... ma fino a un certo punto... al 15° livello non è che un leone crudele rappresenti chissà quale minaccia...
  10. Il fatto che il PG potrebbe non aver nulla a che fare con i draghi ovviamente non ha nessun peso, in nome del sacro PP!!!
  11. Non riesco davvero a seguire il pensiero di Ji Ji quando dice: la codardia è rappresentata dal -2 ai t.s. e interpretare il personaggio come codardo non è una buona interpretazione. Quindi il pg in questione cosa fa: si bomba la saggezza, prende un bel mantello della resistenza + 5 e ciao ciao al malus... volontà di ferro e via!! Altro che codardo... non lo spaventa niente!! Questa è una buona interpretazione? Perchè se il talento dice chiaramente "sei un pericoloso codardo" (interpretabile e ruolabile in tante sfumature ovviamente) tu continui a sostenere che interpretarlo come un codardo è sbagliato? Se il talento si fosse chiamato "Not brave" sarebbe stato diverso, ma si chiama CODARDO, e che il personaggio sia un CODARDO è semplice logica. Chiedi cosa ci faccia un codardo all'ingresso di un dungeon... beh credo che i motivi possano essere milioni, sta all'immaginazione del giocatore giustificare la sua presenza lì: un guerriero ci andrà perchè ha voglia di menar le mani, un codardo... boh? avrà i suoi motivi, ma che vada lì a fare il cuor di leone è insensato, come è insensato che tutto si riduca a un -2 ad un tiro di dado.
  12. Se decidi di mandarlo in mischia, a mio parere, sbagli in partenza. A meno che il drago non cresca con te (passando da cucciolo a adolescente, a adulto e così via) non te ne farai assolutamente nulla. Sfruttalo per esplorazioni, flavor, utilità varie, ma non per l mischia... diventerebbe sempre più inadeguato. Iniziativa migliorata può anche starci, ma le robustezze eliminale, meglio dotarlo di bracciali della salute. Guarda nel manuale dei mostri o su specie selvagge o sul draconomicon... lì troverai sicuramente talenti più adatti!
  13. Non vedo in quale altro modo giustificare i danni in più... Il malus di -2 ai t.s. contro paura per me va benissimo: significa che se succede qualcosa di pauroso il pg tende ad impaurisri più degli altri, giustissimo. Sono altri qui che si "dimenticano" di questo particolare o lo vogliono cambiare a piacimento (stravolgendo il senso del talento)
  14. Fammi capire: tu dici che interpretare un talento in un singolo modo è triste... e invece non interpretarlo per niente come fai tu (o fai fare tu) è diverso? Il senso del talento Craven è quello che io, klunk e il manuale hanno spiegato; mi spieghi che senso ha dare il -2 contro ammaliamento??? Hai fatto due esempi di "adattamento" nella tua campagna. É un concetto che approvo, ma come puoi concedere la cdp adepto d'ombra se la trama d'ombra non esiste?!?! Questa non è una powerplayata senza senso? Sembra che a volta facciate finta di non capire le descrizioni dei talenti... se craven ha come requisito la non immunità a paura è una cosa che va interpretata a 360° piuttosto che in maniera pedissequa: che senso avrebbe tale limitazione se non quella di caratterizzare un personaggio che si fa CONDIZIONARE dalla sua paura in determinate situazioni? Ne trae vantaggio, perchè ha la reazione disperata che potrebbe avere un tasso o un procione, ma a questo DEVE corrispondere un malus, che poi è liberamente interpretabile ovviamente, ma nei binari della descrizione del talento.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.