Jump to content

uskebasi

Ordine del Drago
  • Content Count

    31
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

4 Coboldo

About uskebasi

  • Rank
    Adepto
  • Birthday 05/10/1977

Profile Information

  • Location
    roma
  • GdR preferiti
    vampiri, D&D
  1. già. non è male l'avevo già visto. dura fino alla fine dell'incontro comunque, senza che devi stare lì a mantenerlo, e ha effetti sicuri sia se si colpisca sia che si manchi. per castrare un solo è micidiale. se colpisci -4 ai txc del nemico subito e -2 ogni volta che colpisce fino a -10, se manchi -2 subito e -1 ogni volta che colpisce fino a -5. ci faccio un pensiero.
  2. ah già, non ho specificato le caratteristiche del mio pg. arma degli dei non mi servirebbe a molto personalmente perchè non faccio mai attacchi in mischia con armi (ho forza 10), mi servirebbe solo a dare un bonus a qualcun altro. ho saggezza 21, per cui uso solo poteri basati su questa caratteristica. (es: con arma spirituale tirerei 1d10+5 danni). la cosa che mi frena di più. con questo potere, è che è contro CA. ma alla fine ho quasi tutti i poteri che colpiscono riflessi, quindi uno contro CA potrebbe anche andare......
  3. evvvvvvvvvvai! allora nn sono del tutto scemo! no il potere non è niente di trascendendale, ma per far fuori i gregari va bene, potendo spostare l'arma di 10 quadretti. e poi nel caso lo indirizzo verso un nemico più forte ed offro vantaggio in combattimento al ladro del gruppo, (senza che debba per forza fiancheggiare), che quando lo ha fa un macello di danni. nel frattempo con momento di gloria riduco un bel pò i danni subito, e il tutto si traduce in un bel vantaggio. avevo valutato, come potere di 5 liv, anche suolo consacrato, solo che l'emanazione ravvicinata 1 mi sembra poca cosa, visto che per avere entrambi gli effetti sempre (danni per i nemici che iniziano il turno entro la zona e cure per gli alleati entro la zona) ci sono troppe variabili da considerare, e anche potendo spostare la zona di 4 quadretti non otterrei mai tutti i benefici del potere, dato che i combattimenti sono alquanto dinamici. ad ogni modo, qualche consiglio da darmi su un eventuale altro potere giornaliero di 5 liv da chierico da scegliere? anche ferro in vetro non mi sembra male, per il resto gli altri a prima vista mi sembrano inferiori a quelli citati, ma potri sbagliarmi...........
  4. allora, poi come è andata? sono curioso di sapere che personaggio hai creato........facci sapere, se sei ancora in giro nel forum! ps: alla fin fine riguardo al talento "addestramento in mischia" aveva ragione aleph, non mi stava servendo a una ceppa! tanto che al passaggio di livello mi sono riaddestrato, prendendo "difesa da incantatore da battaglia", che almeno mi da un bonus alla CA se son costretto a beccarmi un attacco di opportunità per lanciare preghiere.... ciao!
  5. mmm........mi sa tanto che ho scritto una cretinata...un'azione minore di mantenimento che è come una standard? ma dai!!!!!!!! rimane la domanda sui talenti, e cmq ci credo poco che ve ne siano di talmente potenti che possano aggiungere azioni di qualsivoglia tipo a quelle già conteggiate nel round. cmq dai tutte ste visualizzazioni e nessuno che m'abbia detto: aho ma che caspita dici?
  6. Ciao, devo prendere un potere giornaliero di quinto liv da chierico. Leggendo la descrizione di questo potere, che consente un attacco di saggezza contro CA contro una creatura come azione standard, mi è venuto un dubbio. Riporto quel che è scritto nel manuale: Mantenere minore: Quando il personaggio mantiene il potere, ripete l'attacco. I suoi alleati continuano a beneficiare di vantaggio in combattimento contro il bersaglio dell'arma. Cioè: A) posso impiegare un'azione minore per poi ripetere l'attacco impiegando un'azione standard? oppure l'azione minore permette già la ripetizione dell'attacco? In quest'ultimo caso potrei poi impiegare un'azione standard per utilizzare un altro potere? Non credo, ma non è affatto chiaro. Il mio dilemma è il seguente: di solito all'inizio degli incontri più difficili impiego "Momento di gloria", un potere che consente in pratica resistenza 5 a tutti i danni e che mantengo per tutto l'incontro utilizzando un'azione minore al mio turno. Prendendo "Arma spirituale", dovrei trovare il modo di mantenere entrambi i poteri utilizzandoli al meglio. Riguardo alle azioni che si possono fare in un round, senza PA, le opzioni che possono interessarmi sono: due azioni minori e una standard oppure due azioni minori e una di movimento (il potere consente di spostare l'arma di 10 quadretti come azione di movimento). Dunque, descrivo la sequenza a seconda dell'interpretazione della regola: A) Attivo "Momento di gloria", al turno successivo lo mantengo con un azione minore, poi attivo "Arma spirituale" come azione standard. Al turno successivo mantengo entrambi i poteri con due azioni minori e ripeto l'attacco sul nemico già bersaglio (se non si è spostato) con un' azione standard. Fine. Attivo "Momento di gloria", al turno successivo lo mantengo con un azione minore, poi attivo "Arma spirituale" come azione standard. Al turno successivo mantengo entrambi i poteri con due azioni minori, una delle quali mi consente già di ripetere l'attacco, e a questo punto potrei impiegare un'azione di movimento per andare a colpire il bersaglio che magari si è mosso o per andare a colpire un'altro bersaglio. La sequenza A non è molto conveniente, perchè si presume che i nemici si muovano, e l'unico modo per andarli a colpire sarebbe utilizzare il mantenimento del potere solo per spostare l'arma spirituale, con il rischio che il nemico si muova di nuovo e in pratica mi costringa o a ripetere lo sterile inseguimento al turno successivo o a non utilizzare il movimento aspettando che qualcuno si metta adiacente all'arma. L'opzione B sarebbe invece fantastica, in quanto mi consentirebbe di fare danni (da 6 a 15 pf attualmente) a destra e a manca mentre do vantaggio in combattimento agli alleati che attaccano i bersagli e mentre mantengo anche l'altro potere di resistenza al danno. Che ne pensate? Come la interpretate? Sbaglio in qualcosa? Nel caso esistono talenti che "regalano" un'azione minore in più? Grazie in anticipo
  7. con questi punteggi ti consiglierei di concentrarti sui poteri che utilizzano la saggezza. dato che fai un chierico umano, hai un potere a volontà in più. riguardo a questo, se vi basate solo sul manuale base, la scelta è quasi obbligata. tuttavia io vi consiglierei di usare anche i manuali dei poteri, dove trovi soluzioni interessanti. se dai uno sguardo ai post recenti dovresti trovare discussioni analoghe sulla costruzione di un pg chierico. magari con più tempo a disposizione potrò essere più esauriente, intanto dacci uno sguardo. ciao
  8. Quoto steppenwolf. Senza contare che, anche se ci possono essere situazioni in cui questo potere porta dei vantaggi, in molte altre situazioni è invece controproducente. Ad esempio, se un gruppo di nemici deve preparare un'imboscata ai danni dei pg, quale miglior indicatore dell'esatta loro posizione di un'area illuminata dietro la quale si muovono? I mostri furtivi rimangono furtivi comunque, al di fuori dell'area di luce, e possono orientarsi, in questo modo, oltre che con olfatto e udito, anche con la vista, controllando la posizione del gruppo. Invece il gruppo non avrà mai modo di avanzare furtivamente.
  9. ti dico quel che farei io, perchè credo che da regolamento non esistano indicazioni a riguardo: considererei, come già suggerito, alleato chi sta combattendo (chiunque) al momento, al mio fianco contro il nemico. se questo alleato di punto in bianco mi si rivolta contro, o contro un altro mio alleato, da quel momento, in termini di round, lo considererei nemico, anche se continua a combattere anche contro il nemico originario. riguardo ai buff, li applichi finchè rimane un alleato, mentre non li applichi più dopo la prima volta che ti viene contro. se al momento del voltagabbana può usufruire di un buff già acquisito in quanto precedentemente alleato di chi glielo ha conferito, lo applichi seguendo e interpretando la dicitura del testo. esempi: 1) se gli è stato conferito un bonus per colpire i nemici, non lo si può rivoltare contro gli alleati di chi glielo ha conferito, perchè quel bonus ha valore contro i nemici di quest'ultimo. 2) se gli è stato conferito un bonus alle difese generico, lo applichi anche se si rivolta contro 3) se gli è stato conferito un bonus alle difese contro il prossimo attacco effettuato contro di lui da un nemico, non lo applichi se il nemico che lo attacca è un alleato di chi il bonus glielo ha dato, lo applichi se invece lo attacca un nemico di quest'ultimo. etc.. viene da se che non si possa decidere a priori, arbitrariamente, chi è alleato o nemico, ma che questa decisione passi attraverso l'interpretazione di queste meccaniche relative al combattimento. per rispondere a Steppenwolf, credo che in combattimento non puoi considerare neutrale nessuno, a meno che non combatta proprio
  10. io ho impostato il mio pg sulla difesa soltanto per quel che concerne i talenti, fino ad ora. sarebbe utile anche a me sapere quali talenti che favoriscono gli alleati potrei prendere d'ora in avanti. hai qualche consiglio da darmi? soprattutto se ne hai fatto esperienza
  11. i prossimi talenti che prenderò.... -difesa da incantatore da battaglia (+4 ca contro attacchi di opportunità quando si lanciano poteri) -competenza negli scudi leggeri (+1 ca, +1 riflessi) -robustezza (+5 pf per ogni rango) aspettando il rango leggendario, dove prenderò subito solidità nanica (aggiunge 2 impulsi e il modificatore di cost. al valore degli stessi...) come vedi ho scelto una direzione.... per i talenti quella di aumentare le difese e i punti ferita il più possibile. infatti credo che poi continuerò, nel rango leggendario, con: Riflessi fulminei (+2 riflessi) Tempra possente (+2 tempra) Volontà di ferro (+2 volontà) Difese leggendarie (+1 tempra riflessi volontà) ma avoglia quanto manca!
  12. allora. tutti i poteri citati, a incontro, giornalieri e d'utilità sono su poteri divini. addestramento in mischia su manuale 2 perizia versatile su manuale 3 si. i manuali del giocatore sono tutti indispensabili, perchè presentano tutte le razze e le classi. meno che quelle che citi, (c'è anche eberron), ma poco importa (dipende anche che tipo di ambientazione fai). certo in genere si acquistano in comune tra i giocatori del party. (in genere, io me li sono comprati)
  13. allora chierico del quarto metto solo quelli che ho scelto, senza elencare i privilegi di classe e razziali poteri a volontà: lancia della fede, fiamma sacra poteri a incontro: scudiero, luce di anvandor poteri giornalieri: momento di gloria poteri di utilità: ritorno dalla soglia della morte talenti: addestramento in mischia, fuoco astrale, perizia versatile equipaggiamento: martello da guerra cotta di maglia magica (+1 alla ca e potere giornaliero di autocura) simbolo sacro magico (+1 agli attacchi tramite strumento e bonus con il critico) rituale aggiuntivo scelto: creare accampamento
  14. solo ca x nico: gli upgrade per l'armatura sono vincolati a dei prerequisiti. per esempio, se volessi prendere la competenza nella corazza di scaglie (un gradino sopra alla cotta di maglia di cui hai già competenza) dovresti avere forza 13 e costituzione 13. se non fai un chierico da battaglia mi pare sprecato e inattuabile, coi tuoi punteggi.
  15. azz. vero. pardon occhio che colpo guaritore mi pare usi la forza. contro classe armatura. con un punteggio di forza basso avresti poche possibilità di colpire.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.