Jump to content

Nathan Never

Members
  • Content Count

    6
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0

About Nathan Never

  • Rank
    Apprendista
  • Birthday 10/20/1990
  1. Ciao a tutti, avrei la seguente domanda: l'abilità "azione impetuosa" del guerriero gli permette di "effettuare un'azione aggiuntiva oltre alla sua azione regolare e a una possibile azione bonus" (PH, p. 72). Considerando che il guerriero a partire dal 5° livello "può attaccare due volte anziché una, ogni volta che effettua l'azione di Attacco nel proprio turno" (ibid.), e arrivare ad avere 4 di questi attacchi extra al 20° livello, quando si usa azione impetuosa è come se raddoppiasse il numero di attacchi che è possibile infliggere poiché l'abilità concede un'azione aggiuntiva e non un attacco aggiuntivo, dunque uno "slot azione" che è possibile riempire con l'attacco standard e tutti gli altri attacchi extra a disposizione del guerriero, giusto? Ringrazio in anticipo per una conferma o una smentita.
  2. Ciao tutti, a livello di regole pubblicate per la 5e, c'è nulla che riguardi la possibilità che il vampirismo o la licantropia si trasmettano bevendo il sangue rispettivamente di un vampiro o licantropo? Oppure la questione è interamente rimessa alla discrezione del DM?
  3. Ciao a tutti, tra gli altri benefici che il talento "Maestro della Lancia" prevede, si legge: "Quando usi una lancia, il suo dado di danno passa da d6 a d8, e da d8 a d10 quando la impugni con due mani. (Questo beneficio non ha alcun effetto se un altro privilegio ha già migliorato il dado dell’arma)." Significa che se possiedo una lancia di taglia grande, che infligge quindi 2d6 quando impugnata ad una mano (o sbaglio?), non posso beneficiare di questo effetto del talento poiché il dado dell'arma è già stato migliorato da un privilegio? O piuttosto il fatto che l'arma abbia un dado migliorato è da considerare una caratteristica intrinseca, non risultante dall'applicazione di un vero e proprio effetto o privilegio, e dunque passibile di un miglioramento ulteriore dei dadi di danno? E se quest'ultima ipotesi fosse esatta, di quanto migliorerebbe il dado dell'arma impugnandola a 1 e a 2 mani?
  4. Grazie mille. Perdona l'ignoranza, mi confermi che ciò vale anche per i PG? Inoltre, secondo la DMG il danno standard della spada dell'esempio dovrebbe passare da 1d8 a 2d8, ma cosa accade invece al dado di danno dell'arma impugnata a due mani? 1d10 diventa 2d10?
  5. Salve a tutti, sono nuovo, mi scuso in anticipo se commetto un errore postando qui la mia domanda. Vorrei chiedere con quale criterio si calcolino i dadi di danno di un'arma in base alla sua taglia. Es. una spada lunga di taglia media infligge 1d8 di danni, o 1d10 se impugnata a due mani. Quanti ne infliggerà se di taglia grande?
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.