Jump to content

GelTheBest

Circolo degli Antichi
  • Content Count

    138
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Everything posted by GelTheBest

  1. Efraym Al Rasul Gente si susseguì dando la loro opinione più o meno irrilevante sulla faccenda. Il tema era sempre lo stesso: la fiducia tradita, ciò che era successo a Kat... Il fratello però si scaldo in particolare @Redik tanto da arrivare ad un confronto fisico che per poco non sbocciò in una rissa tra i due Non parlarmi di Kat, Malik! So la mia colpa, ma so anche che se non fossi stato legato avrei gonfiato di botte l'stolto con il bastone! Poi avrei gonfiato di botte anche il lucertoloide idiota legato vicino, ma ti assicuro che per finire con il tizio con il bastone ci avrei messo del tempo! inspirò ed espirò, una nube di vapore lasciò le sue narici, ruggì in direzione del fratello e le sue iridi lampeggiarono rossastre. A farlo smettere non fu tanto Forgrim, scattato in sua difesa, quanto Kat @REDDISH-MUSE la quale pareva essersela presa più con se stessa che con il lucertoloide. Sembra che non abbia ancora finito di prendersi colpe non sue... e temo che anche questa volta parte della colpa sia mia... Kat... non è colpa tua, è tutta colpa mia... disse con calma Però sapere che ancora tu hai un barlume di fiducia in me è l'unica cosa che è importante per me adesso... non pareggerò mai il debito con te... abbassò lo sguardo ancora una volta, sorrise Un giorno spero di poter dire che cosa come questa appartengano al passato. @SassoMuschioso Tranquillo For... non sarei da solo... avrò Flopsy con me... accarezzò la schiena dell'amico.
  2. Efraym Al Rasul Perfino il presunto principe ebbe qualcosa da dire a riguardo Va bene bell'imbusto... pensò. Tu ti senti uno schifo, allora non dire come mi sento io, va bene? non c'era ira nella sua voce, tutto passò come un sospiro. I sensi del lucertoloide gli permisero di notare che il sacerdote ebbe un attimo di interesse verso il suo nome, cioè il suo vero nome. Lo guardò intensamente negli occhi con aria di sfida e poi distolse lo sguardo. Forse mi conosce... Nonostante la pletora di persone che naturalmente si fecero avanti per giudicarlo, qualcuno di mosse anche in sua difesa. @SassoMuschioso Non c'è molto da difendere Forgrim... ma apprezzo che tu mi consideri ancora di buon cuore, ce la metto sempre tutta, ma a volte è difficile. Meglio che non provarci mai no? Apprezzò il fatto che Shaun non fosse interessato a porre sentenze, correttamente lui tirò indietro fiducia, amicizia e alcun tipo di sentimento. @Ghal Maraz Apprezzo molto le tue parole Shaun, l'amicizia è una cosa seria, non è data a tutti. Per ultima Vassi si fece avanti, tentò di curarlo Sai una cosa Vassi? @shadizar Forse è colpa della magia curativa che le persone non imparano nulla, intendo... non ci si porta dietro il dolore... annuì alla domanda di Vassi I cani... avevano iniziato ad eccitarsi... io ne ho liberato uno, per giocarci assieme... di questo non mi discolperò mai, sono stato ingenuo... sciocco... tuttavia non perdonerò mai gli elfi per aver punito Kat con me, così come non perdonerò mai me stesso per averglielo lasciato fare... siamo l'insieme di una legge ingiusta e un idiota. Si alzò, leggermente rimesso, le votazioni parevano essere a suo sfavore, e non voleva che gli altri lo vedessero pregare, o scusarsi per proseguire. Aveva sbagliato, ed era legittimo che loro non si fidassero più di lui. Accetterò il vostro... verdetto... Tuttavia risparmiatemi scorte e carta straccia con il vostro autografo sopra sorrise Sono un individuo libero, sceglierò la mia strada nel bosco e la percorrerò... ho trovato estremamente stimolante viaggiare, e non mi va di tornare al Von Gebsatell, e non sono neppure pronto a tornare nella Savana... si voltò solamente verso Kat, e chiuse gli occhi, abbassò la testa.
  3. Efraym Al Rasul Ragnar si avvicinò a lui e, naturalmente, diede man forte a Luna nel tentativo di farlo tornare all'istituto buttando in mezzo un foglio per fargli attraversare Lagocristallo. @Ian Morgenvelt Ho promesso di non oppormi alle autorità al lago... e di obbedire agli ordini di Vassi... questa notte è stato solo un attimo di goliardia che è degenerato... si scrocchiò il collo e sentì una fitta attraversargli la colonna vertebrale. Non mi sto giustificando per il mio errore, non davanti a quello che hanno fatto a Kat... ma ho pagato per aver giocato con quel cane, la ho pagata molto cara... il corpo martoriato di Ef era ancora nudo mentre il gruppo si radunava attorno a lui. Il mio rammarico è quello di aver trascinato Kat con me in questa punizione... ma ho fatto di tutto per evitarla... Dove si pone la moneta della ragione tra un errore di un idiota e una legge ingiusta? abbassò lo sguardo Ad ogni modo questa missione è stata affidata tanto a te quanto a me, ed anche se dovessi lasciarla non credere che me ne tornerei al campus... voglio andare avanti per rimediare ai miei errori, a tutti i miei errori! Risparmiami le tue votazioni per alzata di mano, siamo in guerra, non siamo una scolaretta che decide le squadre di nascondino. Si voltò verso Kat, e trattenne le lacrime quando la vide tra le braccia di Astrid, sorrise guardando a terra. Si voltò poi verso il gruppo Non basteranno le parole a farmi perdonare, per quello che le è stato fatto, non basterà la mia stessa vita per farmi perdonare... nonostante ciò, missione o meno, ho ancora degli affari da sbrigare qui a Frondargentea... se non posso scusarmi con Kat, allora farò in modo che ingiustizie come quella che è avvenuta questa notte non accadano più...
  4. Efraym Al Rasul La notte fu interminabile. Deve essere circa come un incubo... solo che è tutto reale! pensò sputando un dente dopo l'ennesimo colpo. Il sangue colava sulla sua bocca e copriva il sapore del fango, poteva sentire il suo sudore mescolarsi nelle ferite e uscire dai profondi solchi, e scorrere definendo i muscoli del lucertoloide, e raccontare storie di sofferenza, dolore e rimpianti. Ma il dolore più grande era ciò che vedeva fatto a Kat. Non voglio chiudere gli occhi... Quando tutto finì il corpo martoriato di Efraym fu baciato dall'alba, il sole bollì lentamente le ferite del lucertoloide facendo capolino tra gli alberi, e il vento trascinò con se parte del suo dolore. Venne quindi liberato e minacciato di essere messo in un campo di prigionia. Avrebbe voluto dire qualcosa, ma non lo fece. Si limitò ad alzarsi, guardare la sua compagna e lanciare un lancinante ruggito che fece echeggiare il suo dolore. Durante la notte ne aveva lanciati tanti, ma nessuno così pregno di odio. @SassoMuschioso @Cronos89 Forgrim e Luna furono i primi a venirli a prendere quella mattina. Luna naturalmente lo rimproverò, Ef sorrise debolmente Questa notte è parsa eterna... eppure è passata solo una notte... annuì Forgrim si propose di curarlo, ma Ef si tirò indietro Go... ghiegte magia... ugguegti se ghe hai... e che brucino quagdo veggogo affligati... fan***o le guaighioni magighe, voio sentile quesco ca**o di dolole... il lucertoloide non era volgare, e si lasciava raramente a invettive contenenti parolacce. Spesso diceva parolacce mentre rappava, ma quello è un altro discorso. Le parole erano come cotonate, pronunciava male a enne e la erre in particolare a causa delle ferite. Luga... io gog pohho tonnale igdietlo... hi spiahe peg quehho che è ahhagudo, ma ho pagaho droppo her tonnahe... her guello che è successo a Gad... una lacrima solcò il viso del lucertoloide, passò sopra la bolla che si era gonfiata sulla sua guancia e poi sul mento. Io gog mi peddonehò bai... nuhha... Foggim uha su di lei le mahie... e nagari sul cacciatore... io... vado a... barcollando si mosse verso un luogo dove potesse trovare dell'acqua. (presumibilmente un pozzo, o le latrine del giorno prima) Prese un panno, lo bagnò e cominciò a tamponarsi il petto e il viso... godette di ogni attimo di dolore. Dovrò procurarmi altre armi...maledizione... be'... non che ci tenessi tanto... magari potrei provare ad usare qualcosa di meno... grosso... pensò mentre la sua mente vagava per difendersi dai brividi di dolore.
  5. Efraym Al Rasul Gente accorse e la tensione si rese più alta, e alta e alta. La mano di Ef tremò ancora verso la sua spada. @Pyros88 El... io... non è solo colpa mia... i cani... io... disse Efraym cercando di giustificarsi, non servì a molto, né ad Eoliòn né a lui. Decise di gonfiare il petto ed annuire Come avrete capito sono l'unico colpevole di tutta questa storia, mi rammarico della mia inadeguatezza e pagherò la pena che mi spetterà secondo le leggi di Frondargentea... la voce era calma, scandiva le sillabe come un orologio ticchettante. Non voglio che Kat sia punita... non dopo le belle parole che ha usato per me... pensò guardando la sua amica. La mano tremò ancora verso l'elsa della spada. @Cronos89 @Plettro @Ian Morgenvelt @PietroD @REDDISH-MUSE Ef chiamò gli altri Luna, Ragnar, Astrid... portate Kat via, Murloht vai con loro... prese Kat per la mano destra e tese l'altra mano ai ragazzi che si trovavano dall'altra parte delle guardie, così fece per condurre Kat tra le braccia di Astrid. Dai Kat! Domani poi ti faccio conoscere il mio nuovo cane preferito. sorrise incitando Kat a seguirlo.
  6. Efraym Al Rasul Ef si stava divertendo alla faccia con i cagnoni, aveva disturbato il sonno di Kat, ma stava vivendo un esperienza più unica che rara Ahah! Amico sei forte! disse prima di avvinghiarsi ancora sul cane. Il resto degli animali, naturalmente, vollero la loro parte. Ef si alzò e disse Ok amici! Domani io e i ragazzi vi portiamo tutti a spasso per ora però è meglio... l'arrivo delle guardie lo interruppe. Ef era ancora nel pieno di una risata quindi quando le prime guardie si fecero avanti non riuscì a non trattenere un altra risata mentre il cane gli si gettava contro Ahah! Scusate, non sono affatto bravo a tenere gli animali, e sono stato costretto qua dentro... Ahah! Vieni cagnone! Inizialmente pareva che Ef non si fosse accorto della "gravità" dell'accaduto. Se ne rese conto quando vide il sacerdote e i suoi compagni. Accadde tutto molto in fretta, il sacerdote farfugliò qualcosa, e Luna non perdette occasione per mostrare il suo sangue di ninfa, cercando di spingere Ef nel baratro. Così fece Ragnar, pronto a schierarsi dalla parte degli elfi che mettevano la gente campi di lavoro forzato Ed osano chiamarla giustizia... Ef ascoltò Murloht schierarsi dalla sua parte, scosse la testa guardando il suo amico Grazie... sussurrò mentre le guardie si avvicinavano a loro. Amico... siete voi ad avermi buttato nel canile, non ci so fare con gli animali ok? Cioè... ci so fare, ma non so farli star zitti! Ahaha! si grattò dietro la testa. Effettivamente i cani abbaiavano da prima che Ef decidesse di liberarne uno Tuttavia non so se avrei ottenuto lo stesso frastuono... e di certo non avrebbero accusato Kat... si guardò attorno, aveva lo spadone a portata di mano... la sua mano tremò verso l'elsa mentre cercava un barlume di speranza. Come... come ho detto non sapevo trattare questi tipi di animali... mi spiace per il frastuono da me causato... Kat non c'entra e neppure Murloht... @REDDISH-MUSE @PietroD prese Kat sottobraccio e sussurrò: Pagherò io la pena che mi spetterà... si voltò verso Luna e Ragnar, in prima fila per liberarsi di lui @Cronos89 @Ian Morgenvelt E poi riprenderò il mio viaggio. Se vi preoccupavano i latrati dei cani potevate venire con me nel canile, non sarei riuscito a farli stare zitti nemmeno provandoci Ahahaha! rise fragorosamente e poi si voltò verso i due così pronti ad abbandonarlo Luna, Raggy! Mi sembrato fin troppo pronti a baciare gli stivali di questa gente ed incolparmi di cose che ho già scontato... due giorni e tre notti ai ceppi per aver rivolto una parola, ed ora siete pronti a lasciarmi nelle grinfie di... questa gente per non aver saputo trattare un cane? sorrise ai due nel modo più sincero. Le labbra erano piegate all'insù dalla bellissima serata passata a giocare coi cani Non importa, vi voglio bene lo stesso! Tornando a noi! Pagherò della mia inadeguatezza al canile... solo io! Gli altri non c'entrano nulla... e poi strinse le distanze con il sacerdote Riprenderemo il nostro cammino diede un colpo di sopracciglia ai due che lo volevano veder finire in un campo di prigionia, o morto probabilmente. Il ringraziamento corretto in fondo!
  7. Purtroppo non sembrava che il suo richiamo avesse effetto. Così decise di desistere. Sgattaiolò nel canile e si avvicinò al cane che voleva giocare. Ok amico! Adesso ti libero... dammi solo il tempo di... si guardò attorno per vedere se ci fosse qualsiasi genere di corda, catena o guinzaglio con il quale potesse liberare il mastino concedendogli buona libertà di movimento, ma impedendogli comunque si scappare. Fatte le dovute accortezze del caso e appurato che aveva opportunità materiale di aprire il cancello (eventualmente anche manomettendolo, senza fracassare nulla però, al massimo un paio di colpi al lucchetto) il lucertoloide si mise a quattro zampe vicino al cane e disse Giocare! Wof! Giocare! Ef imitò il comportamento del cane, se questo si rotolava nel fango così faceva lui, se questo gli veniva incontro così faceva, se questo lo mordeva (possibilmente amichevolemente) così faceva lui. Si trovò in men che non si dica avvinghiato al cane a fargli delle feste e a rotolarsi per terra. Wof! Wof! Efraym gioca con cane! disse divertito mentre le preoccupazioni si allontanavano da lui. Il cane fece per allontanarsi dal canile, poichè lo spazio era molto poco, ma Ef decise che, ascoltando Kat, non sarebbe dovuto uscire Mi spiace amico... ma non posso uscire neppure io... Così si limitò ad avvinghiarsi su di lui nello spazio che avevano a disposizione, urtando ad un tratto, perfino Kat che stava cercando di riposare. La risata di Ef era casta e pulita mentre si ruzzolava a terra con il cagnone e mentre lo coccolava, o eventualmente ci faceva la lotta per gioco. E dimmi un po'! disse ridendo e cercando di prendere fiato Cane ha nome? Tu nome? aveva in mente un nome bellissimo da dargli, se non ne avesse avuto uno: Hotty.
  8. Efraym Al Rasul Kat sembrava del tutto intenzionata a dormire, ma se prima Ef ne aveva avuto poca voglia ora che il mastino aveva chiesto di giocare non ne aveva affatto. @REDDISH-MUSE Va bene! Chiamo Murloht! mise il becco fuori dal canile e prese un sassolino da terra. Provò a lanciarlo contro un'entrata del tempio, poi si barricò di nuovo nel canile. Se nessuno si fosse presentato ne avrebbe lanciato un altro paio... Se ad affacciarsi fosse stato uno dei suoi avrebbe chiesto lui di mandargli il giovane Murloht Tanner per giocare con i mastini!
  9. Efraym Al Rasul @REDDISH-MUSE Non è che Ef ci stesse provando... non avrebbe mai fatto uno sgambetto simile a suo fratello. Purtroppo tendeva ad essere molto aperto ed esplicito in alcuni discorsi con le sue amiche del gentil sesso, e così finiva spesso per flirtare innocuamente. Di solito riscuoteva un relativo successo, dipendente soprattutto dall'indole della donzella interessata. Ouch! disse quando Kat lo colpì di nuovo sulla fronte, ridacchiò ingenuamente massaggiandosi la fronte, ma il suo sguardo si fece un po' più serio quando sentì le parole della ninfa riguardo "l'essere cacciata". Devo aver toccato un tasto dolente... pensò rendendosi conto che Kat non fosse del tutto tranquilla facendo certi discorsi. Effettivamente non aveva partecipato ai riti delle ninfe, il che la contraddistingueva dalle altre ninfe che Ef aveva conosciuto fino a quel momento. Ef guardò la compagna mentre si poggiava e chiudeva gli occhi Effettivamente è bellissima... pensò la sua mente diciassettenne posando gli occhi su di lei. Brutta mossa Kathelyn Rose Po! Brutta mossa! le si mise vicino e rabbrividì allo sguardo che (probabilmente) lei gli lanciò Sei una ninfa ed è una cosa che non puoi cambiare... un nano una volta mi disse che... "ricorda sempre chi sei, gli altri lo faranno" secondo quel piccoletto avrei dovuto far di ciò che ero la mia armatura, così che non potesse essere usata contro di me... Ef si guardò le dita. E comunque, a tuo titolo informativo due cose! Uno! Se ci avessi provato con te ora mi ameresti! sorrise soddisfatto Tecniche di rimorchio 100% savana! allungò il braccio come se stesse tenendo in mano una scatoletta di cibo da sponsorizzare e fece l'occhiolino. Due! Se ci provassi con te credimi se ti dico che... non sarebbe per... cioè... sei molto altro, oltre che una ninfa... riflettè qualche attimo, e pensò di essere stato troppo smielato e ammiccante Cioè sei una ninfa... e sei anche un gatto! VA BENE MONTO IL PRIMO TURNO DI GUARDIA! TU RIPOSATI! Gli occhi esasperati di Efraym rifletterono un grande affetto per Kat, e parlare con lei gli aveva fatto dimenticare i suoi rammarichi, ed ora parevano molto più leggeri. Immagino che far tacere il proprio io... aiuti... sorrise al cielo.
  10. Efraym Al Rasul @REDDISH-MUSE Anche Ef fu colpito dal parlare del mastino e ridacchiò.Ciao... e lucertoloide ganzo che odore ha? disse sorridendo. E così... caccia caccia caccia... diede un morso deciso alla sua mela e coprendosi la bocca con il dorso della mano bofonchiò Se ti conoscessi meglio direi che hai una gran voglia di metterti in gioco e vivere avventure... ma anche una mente perversa e pianificatrice... Il lucertoloide deglutì ed, in quello che era uno dei pochi momenti di leggerezza da quando il viaggio era iniziato, decise di dar fiato alla sua parte più estroversa. Balliamo un po' ti va? Un bel lento... ce la facciamo da soli la musica! prese su la coperta, la arrotolò su se stessa e la fece piroettare, poi porse la mano a Kat. Ogni caccia però ha un premio... una preda... ed in ogni momento ciascuno di noi può essere cacciatore... o magari cacciato... diede un altro paio di colpi di sopracciglia Inutile dire che quando si tratta di me tendo ad essere desiderato dalle più... sono una ambitissima preda! Ma scommetto che anche tu avresti qualche storia da raccontare al proposito... mai stata dall'altra parte dell'arco?
  11. Efraym Al Rasul Lo schiaffo di @REDDISH-MUSE Kat lo rimise al suo posto. Era da quando il viaggio era iniziato che ragazze con facevano che schiaffeggiarlo, sospirò. Te la ha data mio fratello... ennesima persona che Ef stava deludendo. Prima Ragnar era andato da lui, e gli aveva fatto una ramanzina che però non era servita a molto Preferisco così che leccare gli stivali di quel sacerdote... aveva pensato, ma quando si parlava di suo fratello, o di Eloiòn... lui stava deludendo tutti, e cosa peggiore stava deludendo se stesso. Per l'ennesima volta la giovane Draconis si rivelò di impareggiabile bontà e gli portò una mela. @shadizar Sì, è questa la mia stanza... rispose sorridendo non è il massimo, ma almeno sono in compagnia! disse guardando un mastino, il quale rispose con uno sguardo in cagnesco. Efraym deglutì. Vassi si allontanò, stava per andare nella missione all'interno del sogno, ed Ef era sinceramente preoccupato. Ma ciò che lo faceva dolere ancora di più erano le urla di dolore del poveretto ai ceppi. Hai ragione Kat... questo luogo è orrendo... si rannicchiò. Non è che io pensi di poter cambiare qualcosa... ma se non può farlo un principe come me chi lo può fare? Ho la fortuna di essere nato nobile... e che ho fatto di tale fortuna? Ho solo studiato e... E inseguito sogni da idioti... Orcbowl? Gioco di squadra? Hip-Hop? Tutto così inutile... poi appena ho messo il becco fuori dall'istituto... villaggi assaltati da briganti... discriminazione e campi di lavoro forzato... Spese qualche parola a raccontare a Kat di ciò che aveva sognato, un mondo differente: Vorrei che ci fosse libertà per tutti! E niente più guerre! Niente più frontiere, templi per tutti gli dei in ogni luogo e niente divieti di accesso da nessuna parte! Niente più re e regine! Niente più nobili, niente più... be' vorrei aprire un piccolo pub... ed organizzare qualche festa... tutto questo naturalmente era irrealizzabile, un sogno così grande per un lucertoloide così piccolo. Vorrei poter aiutare quel piccoletto là fuori... domani secondo te gli altri mi permetteranno di liberarlo? Le sue urla mi fanno male quanto le urla di mia madre... è un dolore lancinante... disse all'amica, per poi decidere di allentare la tensione che si era creata. E tu invece... Kat? Cosa ti piacerebbe fare quando tutto questo sarà finito?
  12. Efraym Al Rasul Ef era una sola cosa in contatto con qualcosa di più grande. Mentre il sangue scorreva sulla sua mano egli potè sentire l'amore e la protezione degli dei. Amore e protezione che vennero interrotti dall'urlo del sacerdote, che, dopo aver dato prova di odio indiscriminato verso i suoi amici e indifferenza nei confronti dei campi di lavoro, decise di farlo imprigionare. I templi sono luoghi degli Dei! Nessun uomo dovrebbe poter decidere chi vi possa entrare e chi no! pensò mentre il sacerdote elargiva le sue ultime minacce, mettendo in mezzo anche l'abbandono dei neonati storpi, come se Ef non odiasse abbastanza le usanze del popolo che aveva appena conosciuto. Ef venne lasciato nel fango, circondato da queste specie di mastini elfici. Con la lingua sentì il sapore di terra bagnata, sapore che tutti conoscono, ma che non fa mai male rinfrescare alla memoria. Si alzò, bello sporco com'era, e riflettè un'altra notte al fresco... be' sono passati qualche giorni dall'ultima... sorrise tristemente guardandosi le mani, e guardando il taglio che si era inferto per gli dei. Non che abbiano fatto molto per proteggermi, ma immagino che vogliano qualcosa da me... a che pro tormentare un'anima in questo modo se non volessero nulla da me? Certo Ef era arrabbiato con se stesso, ne aveva sbagliata un'altra, ma in fondo avrebbe preferito dormire tra i cani piuttosto che accettare l'ospitalità di un sacerdote così crudele. Ad un tratto uscì @REDDISH-MUSE Kat Po, la quale si accostò a lui e gli fece l'ennesima proposta di prenderlo sotto la sua ala. Ef annuì senza dire nulla Promessa più... promessa meno... pensò. Ascolta... Kat... mi concederesti una parola? disse timidamente Io... cioè quel sacerdote... è un mostro! Questo luogo e... anche la Savana... ovunque vi sono ingiustizie, probabilmente io sbaglio nel pensare di poter essere libero e felice solo se lo sono tutti gli altri... non soffro per aver insultato il sacerdote, cioè anche per quello, ma la cosa che mi fa più male è vedere questo luogo... Comunque adesso non è questa la missione... cioè non è portare giustizia su queste terre... non ora almeno la mente dei giovani è sempre in funzione, e macina idee su idee e quando le ha macinate le scarta e le riprende; il lucertoloide dovette ammettere a se stesso di aver valutato l'idea di far della giustizia una missione, un giorno. Però è difficile... Ad un tratto guardò Kat e le avvicinò le labbra all'orecchio Gli altri stanotte vorranno entrare in quella specie di sogno... però non sembra un gran che... ci potremmo fare un giretto qui attorno... non possono accusarmi di aver infranto il coprifuoco! Sono stato sbattuto fuori! E mi piacerebbe sapere come sta l'uomo che fustigavano o qualche altro abitante del luogo... se c'è qualcuno che ha delle parole sincere su quello che sta accadendo a Frondargentea non è un sacerdote come quello... è un cittadino comune! O magari una guardia! Potremmo avvicinarne, se fanno ciò che fanno per la paura di essere mandati nei campi non saranno così restie a bere un boccale di birra sparlando del loro signore... Ef arrossì attendendo la risposta dell'amica, che comunque avrebbe trattato come definitiva. Piuttosto... tre te e mio fratello... in Ef si risvegliò qualcosa che era stato sopito per MOLTO tempo, ovvero il sano e deciso desiderio di spettegolare. Diede un paio di colpi di sopracciglia alla ninfa Certo, non è bello come il sottoscritto, ma non puoi usarmi come paragone con i lucertoloidi, o ti sembreranno tutti inferiori alla media... sono una specie di unicorno! Però vedo che avete legato abbastanza... devo prepararmi a qualcosa? non c'era malizia nelle sue parole, solo un vago di ragazzina quattordicenne su una chat instagram con il nuovo "amico" presentatole dalla sua compagna di classe.
  13. Efraym Al Rasul Maledetto me! abbassò lo sguardo quando Vassi lo rimproverò. Ho fatto soffrire anche lei... maledetto me! Il lucertoloide abbassò gli occhi e disse @shadizar sto facendo del mio meglio... ma è difficile... accennò un inchino e annuì non dirò più... nulla... come mi hai ch... come mi hai ordinato... Ef si mise in ginocchio di fronte all'altare e, seppur ascoltando le eventuali risposte del sacerdote, chiuse gli occhi e meditò in silenzio. Il dolore e la rabbia lo consumarono e lo abbandonarono, si sentì in contatto con quel Dio di cui non sapeva ancora nulla, eppure lo sentiva così vicino a lui... Dove sto sbagliando? Come posso rimediare? A che questa sofferenza? pensò all'uomo che aveva lasciato fuori e gli si strinse il cuore Signore... che cosa posso fare per far terminare il male? Cosa posso fare per compiere ciò per cui tu mi hai mandato? ripensò alle notti passate ai ceppi e ricordò le voci nella sua testa. Sussurri, che però erano reali quanto lo fosse lui. Obbedirò allora... Decise di donare un'offerta a questi Dei che gli stavano parlando. Decise di donare un offerta a tutti coloro che avevano creduto in lui e tutti coloro che avrebbero creduto in lui in futuro. Con il suo artiglio incise profondamente la carne del suo palmo destro e lasciò scorrere il sangue lungo il suo braccio. guardò il flusso scorrere fino al suo gomito e lo leccò. Rimase in silenzio mentre il sacerdote si spiegava.
  14. Chiedo venia, è che non ho sempre tempo di postare e la notte è uno di quei momenti! Per quanto riguarda le uscite con le autorità vedrà di regolarsi
  15. Efraym Al Rasul Ancora una volta il lucertoloide aveva deluso le persone attorno a lui. Eloiòn ha ragione... ma come posso non aiutare quell'uomo? Sto facendo la cosa giusta? annuì Hai... ai ragione... però li hai sentiti! Mi hanno minacciato di portarmi in un campo di lavoro... io... non posso... sibilò Cosa diavolo stanno facendo i regnanti di questo luogo? Se le leggi del mondo sono giuste perchè il mondo è così pieno di ingiustizie? pensò riflettendo di non essere mai stato in un luogo lindo da abusi e colpe dei regnanti. Neppure la Savana lo era, ed Ef ben lo sapeva Un buon sovrano avrebbe messo fine alla guerra già da tempo... e invece sta andando ancora avanti... @Pyros88 Hai ragione.. scusa... io... credo che andrò a... disse con un filo di voce, lasciò cadere la spada a terra, questa sbattè sorda sul pavimento. Vado a pregare... siamo in un tempio in fondo... sorrise timidamente e poi si avvicinò all'altare. Si inginocchiò Signore... a che scopo ci hai portato qui? Questa missione a cosa serve? Vuoi qualcosa da me? Cos'è questo dolore che provo? Ed io che sono? socchiuse gli occhi e poi vide il sacerdote. Mio signore... il mio nome è... Ragdarg! si salvò in calcio d'angolo Ef resosi conto di non aver pensato ad un nome falso E la vorrei ringraziare per la sua ospitalità... se mi concede una domanda potrei sapere cosa è successo in questo villaggio? Come un coprifuoco? E cosa sono questi "campi di lavoro"? Da quanto sono in piedi e chi li ha fatti costruire? abbassò lo sguardo E che cosa pensa il suo Dio di tutto questo?
  16. Efraym Al Rasul Ancora una volta Ef si dimostrò il più immaturo del gruppo, e il più avventato. Maledizione... pensò mentre la rabbia si affievoliva e gli altri lo riprendevano. Entrò nel tempio e chiese dove potesse fare i suoi bisogni. Si diresse al luogo indicato ed un odore di zuppa di verdure inondò le latrine quando Ef vomitò il pasto della sera. Il vomito era caldo e colava sulle sue labbra liscio come l'olio. Sputato il vomito rimasto sulla sua lingua, e utilizzati i servizi anche per altro si sciacquò come potè le labbra e le mani. Tornato dai servizi Ef vide che il sacerdote aveva predisposto un po' di cose per far passare loro la notte. Si rannicchiò in un angolo, mentre sentiva le urla di dolore del poveretto là fuori, chiamò Vassi per cercare di distrarsi. Chiamò suo fratello e lo guardò negli occhi @Redik le sue parole furono udibili da più o meno tutti. Io non so se ho imparato qualcosa o nulla... ma so che ho lasciato un uomo innocente a farsi fustigare! Lo hai sentito anche tu! Lentamente mi sto rendendo conto di essere male! Tutti noi siamo male! Quando le urla cessarono Efraym annuì Vado là fuori ad aiutare quel tizio, voi potete scegliere se stare con me, o non venire... @shadizar Vassi, ti prego non chiedermi di non uscire, sai che ti obbedirei... ma mi odierei a morte allo stesso tempo! Voglio solo dargli una mano...
  17. Efraym Al Rasul Ef passò il resto del viaggio a mirare la bellissima natura. Trattenne un'altra risata quando Dorian parlò di una donna "troppo bella per essere malvagia". Allora perché non ci sei stato e basta? pensò tra se e se. Non è che il principe non ci piacesse, ma non gli piaceva. Durante il viaggio ne approfittò per avvicinarsi a Vassi, troppo strana nell'ultimo periodo. @shadizar Giunti a Fodell un gruppo di guardie li portarono al tempio con modi assai sgraziati, tuttavia Ef non fu colpito tanto da questo, quanto dalla fistigazione di un elfo. Ef guardò il poveretto mentre le vesti gli venivano strappate e poi guardò Vassi. @shadizar I suoi occhi urlavano di dolore, strinse il pugno con tutta la sua forza, i denti serrarono per resistere al sapore di bile che aveva in bocca. Una gamba ebbe un leggero tic e nella sua gola cominciarono a mescolarsi il vomito e il suo soffio incandescente in quella che probabilmente divenne una zuppa coi fiocchi. Ef guardò le guardie, guardò i suoi compagni e scosse la testa Ha detto che non voleva scappare! disse con voce casta Lasciatelo, pagherò io per la sua punizione... ho del denaro... moltissimo! Cento monete d'oro da spartire tra di voi bastano per pagare qualche frustata sulla schiena di un disgraziato? I bracciali della furia di Ef brillarono leggermente e i suoi occhi scintillarono, era riuscito a contenere il grosso della sua ira, ma questa lo stava cuocendo da dentro in quello che sarebbe stato in pasto particolarmente al sangue per le guardie.
  18. Efraym Al Rasul Ef era stato fenomenale! Aveva scoperto subito dove si trovasse il villaggio e il perchè non fossero sulla strada giusta Chissà se mi hanno visto mentre mi arrampicavo! Sono stato forte! pensò contento. Aveva notato che però c'erano alcune tensioni, all'interno del gruppo. Vassi sembrava evitare di parlare con molti individui del gruppo e Forgrim pareva ancora divorato dai dubbi, gli stessi dubbi che Ef stava combattendo, anche se tentava di non mostrarlo. Solo io, lui e gli Dei qui sappiamo quanto faccia male... probabilmente avrebbe dovuto apprestarsi a lui. @SassoMuschioso Ehy Forgrim! Questa natura è meravigliosa vero? durante il viaggio Ef aveva avuto occasione di parlare con Forgrim per conoscere di più degli Dei. Abbiamo deviato dalla strada che avremmo dovuto seguire... ma credo che sia un semplice incidente di percorso! Possiamo facilmente tornare sulla strada corretta! disse volgendosi al gruppo per poi tornare a dare attenzioni al buon predicante. Lo prese sottobraccio e lo strinse nei suoi bicipiti Allora amico? Che cosa dicono gli Dei sulla natura? Perchè la hanno creata? Essa è a loro immagine? prese da parte l'amico mentre si faceva raccontare. x Forgrim (eventuali spioni anche se Ef tende ad allontanarsi abbastanza)
  19. Efraym Al Rasul La prima parte del viaggio fu abbastanza tranquilla, Flopsy si comportò bene ed Ef fu fiero di condurre la testa del gruppo. Quando però i sentieri cominciarono a stringersi, e le pietre cominciarono ad essere ostiche il cavallo non la prese affatto bene. Andiamo amico! diceva il lucertoloide cercando di spronare Flopsy, il quale ci tenne a precisare come i cavalli come lui non fossero fatti per la corsa campestre. I Konik sono scattisti nati, a suo dire, pericolosissimi sulle brevi distanze. Quando il principe parlò degli elfi trattenne una risata Veldrada ha davvero usato la parole elitarista? Molto bene! non si fece prendere dallo sconforto. Si avvicinò piuttosto a @REDDISH-MUSE Kat quando la sentì parlare del deserto. Se dovessi scegliere un posto dove andare sarebbe la Savana! Non ho mai visto spettacolo più grande dei tramonti sulla mia terra natale... dopo i recenti avvenimenti Ef sentiva la mancanza di casa, ma non dell'istituto per futuri assassini: gli mancava la sua vera casa. Erano quasi quattro anni che non ci tornava... Malik e io ti accompagneremo quando tutto questo sarà finito! E ti faremo vedere gli altopiani rossastri e le distese di erba savana... e ti mangeremo delle nespole savane! Niente a che vedere con qualsiasi altro tipo di frutto... sorrise guardando a terra @Redik Una volta Malik... prese il fratello sottobraccio Si arrampicò su di un albero di nespole... e di solito ero io a combinare i guai, ma quella volta fu lui... e l'albero era di un vecchio lucertolone... seguì una storia di una fuga dall'anziano con le tasche piene di nespole, nonchè la loro messa in punizione da parte della madre, nonappena li aveva scoperti. Erano piccoli ai tempi... ad Ef mancavano un po'. Quando però scesero dal colle le cose si fecero ancora più strane... la vegetazione era altissima ed il gruppo sembrava essere piuttosto spaesato. Questa è la mia occasione! Se avanzerò una buona proposta magari loro... penseranno che sono un duro! si schiarì la voce, e si chinò per tastare il terreno Se la strega ci voleva attirare qui probabilmente avrà degli occhi qui in giro... cerchiamo qualsiasi traccia della sua presenza, magica o meno... per quanto riguarda Fodell: questa vegetazione potrebbe... aspettate un attimo! Ef prese l'iniziativa e cominciò ad arrampicarsi sugli alberi, nonchè a cercare tracce della strega, o di chiunque altro (animale o umano) sugli alberi e poi a terra. La sicurezza cominciava a contagiarlo, anche se il povero lucertoloide dovette trattenere un rigurgito quando cominciò a guardarsi attorno e si rese conto di aver portato, involontariamente una mano all'altezza della spalla, nonchè all'altezza dell'elsa della sua spada.
  20. Efraym Al Rasul Quando Ef venne slegato fu un enorme sollievo. Per quei giorni non solo era stato legato ad un palo, dormendo a malapena, ma si era sempre rifiutato di mangiare ed i morsi della fame cominciavano a farsi sentire. Barcollò e prese Forgrim sottobraccio @SassoMuschioso Allora piccoletto? Ti sei goduto la permanenza? rise e cadde a terra. Le ginocchia erano indolenzite e a malapena lo reggevano. Quando Veldrada gli comunicò della sua sorte di bandito da Lagocristallo cercò di rimettersi in piedi. Certo, non tornerò a Lagocristallo... non penso almeno... Ef detestava quel luogo con tutto se stesso, tuttavia sfoggiò un sorriso davanti a Veldrada Ho comunque imparato molto durante questa permanenza! Ed ogni lezione rende migliori... Prese il coraggio e le disse Io non approvo... nulla di tutto questo... ma ci tengo a farle sapere, lei e il suo popolo sarete sempre nelle mie preghiere, ogni notte... nessun rancore. tese la mano a Veldrada per osservare la sua reazione, non si sarebbe stupito se dall'alto della sua altezzosità lo avesse snobbato, ma non gli diede peso. Vide che gli altri si stavano preparando alla partenza, aveva fatto un giuramento: doveva diventare un uomo... Ef... devi resistere al tuo giuramento... Vassi... giuro che io... prese Forgrim da parte. @SassoMuschioso Raggiunse quindi la sua roba e si rivestì, prese del cibo che aveva nella sacca e mangiò un po' di mollica, l'odore del lago però era ancora troppo rivoltante per far venire ad Ef appetito, perfino dopo giorni di digiuno. In questo luogo passarono gli eroi... ed eccomi qui... bandito... almeno so di non essere come loro... ma se non sono come me stesso e non sono un eroe... cosa sono? pensò per poi rendersi conto che era il momento di partire. Aveva ignorato praticamente tutti gli addii, si limitò ad abbracciare MdC e ad augurarle buon viaggio, e quando fu il momento fece un leggero cenno con la mano quando fu il momento di andarsene. @shadizar Abbracciò forte Vassi e si sistemò lo spadone sulla schiena, poi si mise in testa al gruppo e si scrocchiò il collo Potrebbe non sembrare, ma la Savana mi ha insegnato a muovermi in ambienti ostili dal punto di vista morf... cioè... ambienti ostili... nel senso ambienti che hanno... foreste! Montagne... avete capito no? Posso andare avanti con Kat che fin'ora si è sempre occupata di queste cose! Ti saprò sorprendere! @REDDISH-MUSE Le parole erano sicure, le spalle di Ef dritte... [NON so se serva adesso, al massimo rifarò la prova al prossimo post]
  21. Efraym Al Rasul La cerimonia venne consumata, e lui naturalmente non ne prese parte. Rimase al suo palo a fissare il cielo, cominciava ad abituarsi alla posizione scomoda e ora che era ripulito non puzzava neppure più. Oh cielo dovrei andare in bagno... non me la voglio fare ancora addosso pensò. Nonostante non venne "battezzato dalle ninfe" sentì il vento fischiare tra gli alberi, ed una voce che lo esortava, la aveva già sentita. Gli dei mi stanno veramente guardando? O è solo la mia immaginazione? Vegliano su di me? Sanno che esisto? pensò capacitandosi del fatto che un tronco cominciava ad assumere le sembianze di una donna. Le labbra della donna si mossero e gli dissero "Io ti guardo, ti sento". Sentirsi osservato naturalmente non gli faceva piacere, ma gli dei stavano davvero pensando a lui. Che ne sarà di me? chiese nella sua testa alla donna albero, ma ella non volle rispondergli. No! No! Non andare!
  22. Efraym Al Rasul Vassi... tutti si stavano schierando dalla sua parte, il che non poté che farlo sorridere. Forgrim... ti prego non andare... vieni con noi... Guardò poi @shadizar e in quello che fu un gesto di istinto disse Sono nelle tue mani allora... pose la lingua tra le zanne e strinse, tanto che sarebbe sembrava volersela strappare Vorrei tenerlo questo pezzo di stoffa... mi ci sono affezzionato! ridacchiò riferendosi al bavaglio che ora come una sua vecchia catena pendeva dal suo collo. Vi prego non toglietemi Forgrim... vi prego...
  23. Efraym Al Rasul Quando Ragnar si avvicinò lo prese per il collo e lo abbracciò @Ian Morgenvelt Lasciò il ragazzo Credi che tutti avremo occasione di crescere... dunque accetto tutte le condizioni imposte da te, Ragnar! Si voltò verso Eoliòn La missione è delicata, proprio per questo devo venire! Cosa farei all'istituto sapendo che tutto questo sta accadendo? Impazzirei! @Pyros88 Come ho detto accetto tutte le condizioni! Ef sentì del risentimento nei confronti di Eoliòn per la sua riluttanza iniziale, ma lo lasciò andare. Tutto sommato sembrava che il gruppo fosse propenso a farli continuare con loro, ma Luna si schierò in loro sfavore. Ef andò verso di lei @Cronos89 Ho peccato molte volte, ma gli dei mi hanno perdonato... voglio tuttavia scusarmi anche con te, il mio più grande dispiacere è che tu non possa leggermi nella mente per sentire il mio grande senso di colpa. sorrise e ridacchiò Non lascerò questa missione finché anche tu non riconoscerai il mio valore, è una promessa!
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.