Jump to content

alsans23

Ordine del Drago
  • Content Count

    79
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

6 Coboldo

About alsans23

  • Rank
    Iniziato
  • Birthday 03/23/1990

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Yes, questa la prendo di base già in considerazione Comunque ok, grazie per l'aiuto!
  2. Ragazzi scusate, forse è una discussione banale. Premessa: nelle mie sessioni si usano poco le manovre di Lotta, ma quando capita con il mostro che punta principalmente il combattimento su Lottare e magari inglobare mi trovo sempre in difficoltà. Di solito quando un mostro prende in lotta il malcapitato gracilino di turno, puntualmente gli altri pg vogliono aiutarlo a liberarsi dalla lotta (avendo il malcapitato un bonus misero che lo rende impossibilitato ad uscire forever) entrando anch'essi in lotta. E non so come comportarmi Ora mi chiedo: è possibile aiutare un'avversario a
  3. Salve avventurieri! Spero di non aver tralasciato qualche banale pagina dei manuali nella ricerca di una risposta. In tal caso chiedo scusa e grazie per l'aiuto. Quando miglioro un mostro con resistenza ad un determinato tipo di energia (Resistenza al fuoco 5), c'è un modo per calcolare, o meglio, la resistenza all'energia aumenta in base ai Dadi Vita della creatura? Intendo soprattutto per quei mostri che non aumentano in base ad una classe del personaggio, e ovviamente portandola ad un GS molto più alto del mostro base credo che la sua resistenza all'energia debba aumentare, n
  4. Si ma, almeno per quello che penso io, la prova di Rapidità di Mano serve (contrapposta ad una prova di Osservare) a non essere individuati dal malcapitato poiché come cita la descrizione dell'abilità "l'avversario individua il tentativo di furto se il suo risultato batte la prova del personaggio, indipendentemente se quest'ultimo abbia preso o meno l'oggetto". Quindi deduco che Rapidità di Mano non serva a vedere se il personaggio riesce a rubare l'oggetto. Questo almeno in combattimento, poiché invece in una situazione di "colto alla sprovvista" come ad uno sconosciuto in mezzo alla piazza,
  5. Salute a voi avventurieri. Mi trovo ad un punto e ad una situazione della campagna in cui non vi è miglior creatura da inserire se non questo simpatico essere: il Saccheggiatore Etereo (Manuale dei Mostri I). Non so se è stata gia affrontata la questione (ho provato con la ricerca ma niente), ma sono alquanto sconcertato e vorrei delucidazioni. Pur essendo un mostro da primi livelli, e quindi poca roba, sinceramente non ne capisco davvero l'utilità. Costui è un aberrazione con una certa affinità col piano etereo, dove vi si può spostare quando vuole, ed è ghiotto di oggetti magi
  6. Salve, dubbio! (scusate, prima volta coi licantropi)... Un personaggio licantropo che fallisce la priva di Controllare Forma per tornare umano a seguito di una trasformazione volontaria/involontaria, può "switchare" tra forma animale e ibrida o dovrà rimanere nell'ultima forma acquisita prima di fallire il test fino all'alba successiva? Grazie
  7. Grazie per i vostri pareri! Si, concordo in pieno e optavo anche io per questa scelta. La questione me la sono posta quando un probabile PG Paladino sarà il prossimo ignaro viandante a passar di lì e fargli visita, e quindi mi chiedevo: "Se dovesse notare qualcosa e iniziare ad insospettirsi, attivando Individuazione del Male, noterebbe le loro aure malvagie e di conseguenza identificandoli come malvagi?
  8. Salve mia community preferita! Vengo qui in cerca di consigli su che allineamento attribuire a due PNG della mia campagna. Ebbene... Dispersa tra gli altopiani di una maestosa catena montuosa, vi è la casetta di due anziani e il loro figlioletto. Quest'ultimo, a causa di un infezione "alimentare", ci lascia le penne e i due anziani lo scoprono resuscitare come un ghoul, che si aggira nei loro scantinati in cerca di schifezze da mangiare. Dato il loro profondo amore verso il " figlioletto", decidono di tenerlo e di rinchiuderlo negli scantinati, accudendolo e nutrendolo con di tutto e
  9. Costretto... Hanno avuto un'info dal mago di una bottega su come potevano ricevere aiuto facile. Mettendoli in guarda su quale sarebbe stata la provenienza di quell'"aiuto". E in un nanosecondo, salto nei quartieri malfamati "salve quanto ti dobbiamo?" E il paladino che è stato zitto tutto il tempo facendo il "se non partecipo non è reato" xD Adesso... indubbiamente è alla sua prima giocata, non mi aspettavo nulla di che, non ci sono stare ripercussioni e si è tutto chiarito per bene outgame. Io cercavo un parere puramente generico in termini di ruolata e di "regole", senza ness
  10. No no, ma io in primis sono d'accordo su come ha agito il party. Non starò qui a raccontare tutti i retroscena della campagna, ma quel bambino va salvato a tutti i costi :D. Del resto gli altri pg hanno agito secondo le proprie morali e allineamenti. Riflettevo solo su quanto ciò poteva essere andato contro l'onore del paladino e come ciò poteva toccarlo. Il fato è che come ho detto all'inizio...
  11. Mi sono espresso male. Non intendevo quale fosse la percezione del pubblico. IMHO vedo il paladino come la massima figura di esempio di eroe, e quindi spesso giudico (per far fronte ai vari dogmi) in base a cosa dedurrebbe un ipotetico lettore leggendo la storia o cosa penserebbero (e giudicherebbero) anche le divinità e così via... E non le persone coinvolte nella storie e nelle conseguenze delle azioni del paladino.
  12. si già presa in considerazione e già proposto (anche se personalmente non sono un amante delle varianti, poiché giustificano troppo il "ma io voglio fare questa classe senza gli intralci che ha questa classe ngue nguee"). Comunque sia, adesso il problema è diventata mera curiosità. Mi intrigano sempre i dogmi del paladino e mi appello sempre l'esempio di ciò che penserebbe la gente se parlasse di lui ai posteri: "e fu così che l'eroe decise di appellarsi alla malavita per salvare il bambino"..."e fu così che l'eroe accettò di depredare una tomba per pagare il suo debito con la malavita non
  13. Arieccomi! Grazie a tutti per i consigli e per i pensieri. Aggiungo che il party non sa né che il "mafioso" è caotico buono né che la tomba era di un cattivello. Il resto del party è neutrale. Traete adesso le nuove considerazioni PS: sono il primo master che non prende mai in considerazione la perdita di poteri se non per una ommioddioazionemalvagia, e protende ad utilizzare segnali divini e sogni inquieti come monito. PS²: il paladino è alla sua prima giocata a d&d e non ho potuto persuaderlo dall'evitare di giocarlo ("voglio fare il paladino eddai perché ma come pe
  14. Salve ragazzi! Da quanto tempo non venivo a cercare aiuto con i miei dubbi strampalati. Dunque partiamo! Cerco di farvela breve: Nella mia campagna, il party è alla ricerca disperata di un ragazzino rapito in circostanze misteriose. Scoprono che nella prigione di una grande città vengono rinchiusi numerosi ragazzini. Nel tentativo di scoprire se il ragazzino che cercano è detenuto anch'egli lì, finiscono per rivolgersi al "mafioso" di turno di quella città (per intenderci: quello che gestisce traffici illeciti, ha conoscenze di qua e di là e può farti ottenere cose in cambio di un ca
  15. Ragazzi scusate! :,) Sto facendo una confusione tremenda tra Alterare se stesso e Metamorfosi (capacità, attacchi e qualità) Un drago d'argento (facciamo adulto) cosa mantiene e cosa perde quando passa in forma umana, in sostanza al fine di "se volesse combattere da umano" (cosa può fare)? (le caratteristiche di for-des-cos di un umano come si fanno a calcolare? si tolgono semplicemente i modificatori di taglia del drago?)
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.