Vai al contenuto

lamadimorte

Circolo degli Antichi
  • Conteggio contenuto

    1.089
  • Registrato

  • Ultima attività

  • Giorni vinti

    2

lamadimorte ha vinto il 10 Febbraio 2018

I contenuti di lamadimorte hanno ricevuto più mi piace di tutti!

4 ti seguono

Informazioni su lamadimorte

  • Rango
    Cavaliere
  • Compleanno 04/04/1994

Informazioni Profilo

  • Località
    capena
  • GdR preferiti
    dnd(tutti) cyber punk

Visitatori recenti del profilo

880 visualizzazioni del profilo
  1. Escanor prova ad incanalare il suo potere nella spada dei Re ma sembra che qui la forza del suo patrono non possa raggiungerlo, ma questo non si lascia intimorire e si lancia comunque all'attacco. Un fendente diretto colpisce in pieno una parte della coda del demone che al posto di perdere sangue fa colare dal suo corpo carne putrida e pezzi di cadavere che si ricompongono al contatto con il terreno formando delle colossali bestie non morte. Il paladino torna in posizione e copre le sue compagne che utilizzano la loro magia per preparasi al prossimo impatto con il nemico, e Katherine cerca di creare una devastazione facendo deperire tutto intorno al nefasto nemico, ma anche questa volta la magia viene assorbita dal corpo di questo. Il nefasto demone ruggisce al colpo ricevuto, e abbassa la testa facendo risplendere i suoi occhi rosso rubino e facendo uscire dalle sue narici vapore bollente che squaglia le carni dell'anelli di umani che ha al naso facendo urlare questi dal dolore. Stringe la sua arma e indurendo i suoi muscoli si lancia in avanti scagliando un colpo diretto su Escanor, che prima prova a parare il colpo per deviarlo, ma poi viene travolto dall'immane forza del demone rimanendo gravemente ferito. Il terreno trema quando l'arma del mostro poi sbatte sul terreno al fianco del paladino, ed alza tutta l'acqua del pavimento che schizza ovunque, mentre la pietra sottostante si frantuma e crepa. I Non morti creati dal corpo del nefasto signore della seconda casa si lanciano in avanti barcollando e provano a colpire in pieno le due ragazze del gruppo, ma queste riescono a prevedere i goffi e lenti attacchi dei torreggianti nemici che vanno a vuoto. L'aura di luce della chierica riluce in questa oscurità totale e fa fumare le carni dei mostri che non morti che poco a poco si disgregano sotto le fiamme sacre del sole di Pelor. @Escanor @Katherine @Shaària @Turno
  2. Escanor porta la sua lama di fronte, puntata verso il mostro, e poi con uno scatto veloce si lancia all'attacco per poi prendere una posizione migliore nella battaglia. Una forte magia arriva dal retro e Katherine scatena una lancia di fulmini contro il demone, ma questo, difendendosi con una delle sue possenti braccia devia il colpo, e si prepara al contrattacco, tirando un fendente diretto verso il paladino, che però, con grande abilità, usa il filo della sua leggendaria spada per deviare il colpo verso il lato. L'arma del signore demoniaco colpisce il terreno e rompe la pietra nefasta che lo compone, facendovi subito capire la grande forza che questo nemico deve avere. Gli umani che adornano il cerchio al naso del mostro continuano ad urlare mentre gli occhi di quest'ultimo continuano ad emanare una luce oscura che sembra voglia gelarvi l'animo. @Escanor @Shaària @Katherine @Turno
  3. Invocate il vostro potere magico, pronti ad affrontare l'orribile demone che avete davanti, ennesima prova che vi porterà verso la fine di questa nefasta storia contro l'architetto di tutto il male che ha afflitto il vostro mondo. La magia scorre in voi, e la giovane stregona, dopo aver provato la via dell'intimidazione, sferra un raggio di energia argentea contro il nemico, che però viene assorbita dal corpo possente e malvagio del mostro, come se la pelle dell'essere riuscisse a resistere all'evocazione mistica della sua magia. Come questo vede la vostra offensiva ritrae il braccio dall'oscurità, e con se porta una gigantesca lancia fatta di ossa e pietra, e la impugna con entrambe le mani, mentre sbuffa aria bollente dalle narici, che a contatto con le pelli massacrate dell'anello di umanoidi che ha al naso, crea un suono fatto di urla e dolore. Il demoniaco essere arrotola la sua coda serpentina contornata di zampe insettoidi e si innalza ancora di più verso l'alto, torreggiando su di voi e creando ancora più oscurità di quanta già non ce ne sia. L'odore nauseante aumenta sempre di più, provenendo dal pavimento umido e ricoperto dalla patina di acqua paludosa. Lo sguardo del mostro si illumina di rosso, così come i suoi occhi che ora riluccicano di fuoco blu e malvagio. "Preparatevi al giudizio supremo della mia collera. Pagate ora per tutti i vostri peccati o mortali." @Escanor @Shaària @Katherine @Turno
  4. Il demoniaco aborto immondo scuote la sua lunga coda mentre le mille tumultuose zampe insettoidi battono forti sul terreno, facendo muovere tutto intorno a voi. Il busto dell'essere si inclina in avanti per avvicinarsi a voi e con la sua voce possente che risuona in ogni dove in questa oscurità dannata risponde alle vostre parole "Io so bene dei peccati di cui vi siete macchiati, e li sconterete tutti qui, divenendo parte della mia legione, del mio essere, e le vostre anime verrano per sempre congelate nell'imperitura anima della pietra." si muove verso destra pronto ad impugnare qualcosa di celato nel buio. L'odore fetido e nauseante aleggia ovunque, e come prima nel luogo con le statue, comincia ad aleggiare un forte freddo. Voi vi preparate a tutto, cercando di analizzare la situazione, quando il malefico essere si ritrae per mettersi in posizione pi alta, mantenendo però, sempre un braccio coperto dalle tenebre. @Katherine @Escanor @Shaària
  5. Cominciate a librarvi in aria, salendo per molti metri ed addentrandovi nell'oscurità più totale, quando vedete tutto diventare più nitido, come se le nubi nere intorno a voi si diratassero per lasciare spazio ad una stanza enorme, sorretta da colonne fatte di ossa e pietra al cui interno si trovano delle fiamme blu acceso che illuminano tutto, comprese le pareti fatte di teschi e statue, come se i muri fossero stati eretti con una moltitudine di persone ed esseri. Come mettete piede in questo luogo si materializza sotto di voi un pavimento di acqua putrida e puzzolente, come quello che avete percorso fino ad ora, ma l'odore è molto più nauseante di prima. Sentite una voce roca e dura provenire dal fondo della stanza "Chi mette piede nella sacra casa di Dorimnotos, signore della verità e della finzione." vi girate e vedete una figura demoniaca possente e gigantesca, formata dalla coda di un serpente da cui fuoriescono mille zampe di insetto ed un corpo da minotauro che al posto del crine sulla testa ha una miriade di serpenti agitati che sbattono le loro fauci e rilasciano un liquido acido che cade sul muscoloso essere, provondando ogni secondo sempre nuove cicatrici che emanano luce color sangue acceso. L'essere è alto, dal terreno alle sue corna, circa una quindicina di metri, senza contare il resto della lunga e orrenda coda. Dal naso taurino dell'essere pende un anello fatto umani compenetrati l'uno con l'altro che urlano e si lamentano di continuo, sciolti dall'acido rilasciato dalle serpi sul capo del mostro che ad ogni goccia corrode la pelle dei poveri maledetti la quale subito dopo si rigenera, donando a questi una vera e propria eterna agonia. Gli occhi del demone si accendono di una luce bluastra come quella delle colonne e subito sentita il vostro corpo venir meno, ma grazie all avostra fede e al vostro ardore resistete all'attaco del difensore della nefanda casa. "Non voltate me le spalle, ed espiate le vostre colpe dicendomi la verità sulla vostra nefanda vita, e non fingete di non aver mai peccato, o sarete costretti all'eterno gelo della pietra." i mille piedi sulla coda rettiloide del mostro si muovono e creano rumore ovunque nella stanza, come se foste circondati da un esercito, e capite che ora davanti a voi si pone la seconda prova che porterà questa storia al termine una volta per tutte. @Tutti
  6. Continuate ad avanzare cautamente, cercando di analizzare il terreno circostante, le statue e l'oscurità, ma non vedete niente di nuovo, solo un'infinita distesa di statue immerse nel buio più totale. La magia che deriva dalle stuatue non ha segni particolari, ma probabilmente capite che queste derivano da anime dannate e costrette a rimanere così in eterno, similmente alla porta che poco prima avete distrutto. Il tempo passa, e capite che se non trovate una soluzione per voi finirà tutto qui. Avete passato circa sette minuti da quando Pazuzu vi ha sfidato a passare le sue case demoniache, ma qui non sembra esserci via di uscita.
  7. Shaària rimane ferma tra i due suoi compagni pronta a difenderli da eventuali pericoli, e guardandosi intorno, nota che questa sembra essere una distesa di statue immersa nella totale oscurità nefasta. La giovane stregona si avvicina ad una statua, che raffigura un elfo con le mani al volto a simboleggiare che stava cercando di non guardare qualcosa, e grazie alle sue arti magiche vede che da questa proviene un'aura di trasmutazione molto forte. Escanor aspetta l'ispezione delle sue due amiche, ma quando vede che il tempo scorre prende una decisione drastica ed estraendo la sua arma tira un fendente obliquo ad una delle costruzioni rideucendola in mille pezzi. Come questa va n frantumi un urlo agghiacciante si espande in tutta l'infinità stanza, come se qualcuno fosse stato dilaniato da un dolore insopportabile. Quando i pezzi di pietra toccano il suolo vengono assorbiti dalla putrida acqua da cui sale un odore malevolo e disgustoso, e subito dopo una fiammella color vermiglio compare nel punto in cui si trovava la statua.
  8. Proseguite lungo la stanza, evitando le varie statue che adornano il tutto, ammollando i vostri stivali e le vostre calzature armate dentro la putrida acqua che invade tutto il pavimento. Ogni statua ha una sua posizione, ed ognuna di queste haun'espressione di dolore, odio e paura, come se il momento della loro morte fosse stato impresso nella nuda roccia che poi ha preso la loro forma. Un odore acre e forte aleggia ovunque, mentre proseguite nella stanza, ma dopo nenache cinque minuti vi accorgete che più andate avanti e più sembra che rimaniate fermi, incontrando novamente statue che già avevate passato. Sono passati circa dieci minuti da quando avete intrapreso il vostro cammino nelle case della nefasta chiesa, e capite che il tempo stringe sempre di più in uqesto malvagio luogo. @Escanor @Shaària @Katherine
  9. Esaminate velocemente la stanza, ma non trovate niente, solo i resti delle cariatidi danneggiate da voi ed il sangue che scorre sul pavimento come un fiume in piena. Vi fate avanti mentre gli occhi sul soffitto pulsante continuano a seguirvi in ogni vostro movimento all'interno della casa demoniaca. Riprendete la salita verso la scala nefasta appena apparsa, e contnuate per una ventina di metri, o forse di più, ma non vi rendete bene delle distanze e del tempo in questo luogo di malvagità imperante, e alla fine arrivate in una stanza ampia, simile alla precedente, il cui pavimento sembra essere una discarica di viscidi residui organici da cui salgono fumi e vapori maleodoranti. Ovunque ci sono statue in pose bizzarre, posizionate senza senso logico, come se un folle le avesse scolpite direttamente dal pavimento sottostante. Qui non si vedono le pareti laterali, ma un alone di oscurità e tenebre crea i contorni della stanza formando un perimetro di totale buio. L'aria qui è pesante e per qualche nefasto motivo un freddo agghiacciante governa ogni cosa.
  10. Escanor guarda il suo nemico che, ora privo della sua spavalderia, indietreggia cercando u nvantaggio per poter contrattaccare, ma quando fa per spostarsi viene presa in pieno da una delle magie della giovane stregona che detona in un'esplosione celeste. Escanor approfitta della situazione e si lancia in avanti impugnando la sua spada con tutte le forze che ha, e con un fendente perfetto lacera l'addome della domma nefasta, dall'alto verso il basso, causando uno spruzzo di sangue che bagna tutta la parete dietrostante. L'immonda creatura invece di cadete al suolo si dimena negli ultimi rantoli di morte, e si lancia in alto verso il soffitto, aggrappandosi disperata al pulsante e vomitevole muro, da cui viene inglobata e letteralmente divorata in pochissimo tempo. Le statue si fermano nella loro posizione e perdono la vita e la scintilla magica che le aveva animate, divenendo ora degli ammassi di pietra ben lavorata. Lungo una parete vedete apparire da una nube nera una scalinata, uguale a quella che avete sormontato per arrivare fino a qui, il cui fiume di sangue scorre da gradino a gradino. Questa sale per poi scomparire ancor auna volta nelle tenebre e capite che le risposte che cercate, ed i vostro acerrimo nemico, vi attendono li sopra, in un luogo nefasto non privo di insidie. @PE
  11. Escanor ancora si lancia in avanti e cerca spazio per attaccare evitando le scibolatte del nemico, e quando vede un'apertura attacca ad un fianco e al collo la creatura demoniaca che sembra essere affaticata dai continui attacchi, e per resistere anche alle saette magiche lanciate da Katherine si fa indietro per poi teletrasportarsi in aria lontana da tutti voi, dove poi recitando delle sacrileghe parole sembra circondarsi di un'aura nera fatta di anime dannate che cominciano a risanare tutte le sue ferite. Le cariatidi si fanno avanti, ma la chierica riesce a bloccarle sulla loro posizione imponendosi come un baluardo di difesa per i suoi compagni. @Escanor @Katherine @Shaària @Turno
  12. Katherine continua a scatenare la sua magia contro la demone, che però sembra sentire lievemente i suoi colpi, e sembra che quest'ultima sia concentrata a combattere il suo principale avversario, Escanor. Il paladino sfreccia nuovamente in avanti, dopo essere stato curato dalla sua amica, e ancora una volta riesce a farsi strada tra le difese del mostro, che prova a parare il colpo con le sue sei scimitarre, ma la forza del campione di Raziel riesce a creare un'apertura e a ferite ancora il ventre di questa. Escanor sfreccia via, approfittando di una deflagrazione di fiamme sacre creata da Shaària, che intanto tiene a bada le statue, ma il mostro della lussuria crea una sfera di fiamme che insuegue il campione, raggiungendolo e deflagrando in una massiccia ondata di fuoco. Per un secondo tutto viene illuminato e l'unica cosa che si ode è la forza creata dalle fiamme che bruciano ed esplodono, ma quando il fuoco si dirata la forma di escanor sembra essere quasi intonsa, con solo qualche bruciatura sull'armatura. @Escanor @Katherine @Shaària @Turno
  13. Il demone incalza il paladino, che però riesce a contrattaccare tirando indietro le molte armi vorticanti e colpendo all'addome il mostro, che per un momento digrigna i denti e poi urla, ed Escanor prendendo il tempo fugge accanto a Shaària, che tenendo impegnate le cariatidi, riesce ad imporre una mano sul suo amico e ad incanalare in lui energia curativa, che richiude gran parte delle sue ferite. Katherine lancia una serie di magie, ma quando invoca il suo potere celestiale non riesce poi a trasformarlo in magia in questo mondo nefasto. La demone si riprende e dall'alto del suo vortice pronuncia sacrileghe preghiere di morte che fanno ricucire le sue ferite, come se anime dannate riescano ad entrare in lei per donargli nuova forza. Appena si riprende il demone donna apre punta una delle scimitarre contro Escanor e fa esplodere una sfera di energia nera intorno a lui, ma la forza del paladino gli permette di reistere e di frantumare la magia aprendo le braccia ed evocando la sua imperiosa aura di Re. @Escanor @Katherine @Shaària @Turno e mappa
  14. Escanor si avventa contro il demone e con due poderosi fendenti riesce a colpire il mostro dal corpo femminile che comincia a perdere sangue, che cade sul terreno sottostante come una pioggia nefasta. Da lontano, Katherine evitando i colpi delel statue animate lancia una serie di incantesimi contro il nemico in alto che fronteggia il paladino aiutando il suo amico a far abbassare la difesa del mostro. Shaària tiene il retro del gruppo e blocca le altre cariatidi che infrangono i loro colpi contro lo scudo di luce della chierica, che con una sacra preghiera da forza e velocità a tutto il gruppo. La donna demoniaca, vorticando sempre più forte, pronuncia delle parole malvagie e dalla schiena di questa escono altre due paia di braccia. Questa si estrae le catene dal ventre, che ha attaccate al resto del corpo nudo, e dal suo corpo ora ricoperto di sangue plasma delle scimitarre sacrileghe. ''Sarà un piacere lacerare la tua anima e seviziarla nell'eterna dannazione" si palla la lunga lingua sulle labbra e sulle guance con cui assapora il suo sangue e poi come un turbine di lame si scaraventa contro il paladino, con una velocità innaturale, e lo investe come un tornando in piena forza, riuscendo a ferirlo e a superare più volte le sue difese. @Escanor @Katherine @Shaària @Turno
  15. Katherine scatena il suo potere magico, e grazie ad un raggio di energia celeste riduce in mille pezzi una delle statue, permettendo ai suoi dardi magici di arrivare alla seguente cariatide. Shaària si difende dai continui attacchi, difendendo il retro del gruppo, e appena trova il tempo espande la sua aura magica che prende la forma di una testa di leone ruggente che comincia ad emanare un ruggito che distrugge il demone evocato e crea delle ferite nel corpo sinuoso e malvagio della signora dei demoni. Escanor si approfitta di questa distrazione e liberandosi con velocità delle statue si lancia in avanti per poi balzare contro la sua nemica, e con un poderoso colpo fende l'aria che poi arriva a colpire il nemico ferendolo. Le catene della demone vibrano e suonano al contatto con la spada del paladino, che repentinamente si lancia indietro librandosi in aria. La demone sorride al sangue che sgorga dalle sue ferite, ne prende una parte con la mano e se lo porta alla bocca, e leccandolo sembra inebriarsi al sapore. Alza un braccio e punta la mano verso il paladino, facendo esplodere li una nube di energia oscura, ma questo come se non la sentisse esce dalla deflagrazione inerme. @Escanor @Katherine @Shaària @turno
×

Informazioni Importanti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Ulteriori Informazioni.