Vai al contenuto

lamadimorte

Circolo degli Antichi
  • Conteggio contenuto

    1.082
  • Registrato

  • Ultima attività

  • Giorni vinti

    2

lamadimorte ha vinto il 10 Febbraio

I contenuti di lamadimorte hanno ricevuto più mi piace di tutti!

4 ti seguono

Informazioni su lamadimorte

  • Rango
    Cavaliere
  • Compleanno 04/04/1994

Informazioni Profilo

  • Località
    capena
  • GdR preferiti
    dnd(tutti) cyber punk

Visitatori recenti del profilo

808 visualizzazioni del profilo
  1. Proseguite lungo la stanza, evitando le varie statue che adornano il tutto, ammollando i vostri stivali e le vostre calzature armate dentro la putrida acqua che invade tutto il pavimento. Ogni statua ha una sua posizione, ed ognuna di queste haun'espressione di dolore, odio e paura, come se il momento della loro morte fosse stato impresso nella nuda roccia che poi ha preso la loro forma. Un odore acre e forte aleggia ovunque, mentre proseguite nella stanza, ma dopo nenache cinque minuti vi accorgete che più andate avanti e più sembra che rimaniate fermi, incontrando novamente statue che già avevate passato. Sono passati circa dieci minuti da quando avete intrapreso il vostro cammino nelle case della nefasta chiesa, e capite che il tempo stringe sempre di più in uqesto malvagio luogo. @Escanor @Shaària @Katherine
  2. Esaminate velocemente la stanza, ma non trovate niente, solo i resti delle cariatidi danneggiate da voi ed il sangue che scorre sul pavimento come un fiume in piena. Vi fate avanti mentre gli occhi sul soffitto pulsante continuano a seguirvi in ogni vostro movimento all'interno della casa demoniaca. Riprendete la salita verso la scala nefasta appena apparsa, e contnuate per una ventina di metri, o forse di più, ma non vi rendete bene delle distanze e del tempo in questo luogo di malvagità imperante, e alla fine arrivate in una stanza ampia, simile alla precedente, il cui pavimento sembra essere una discarica di viscidi residui organici da cui salgono fumi e vapori maleodoranti. Ovunque ci sono statue in pose bizzarre, posizionate senza senso logico, come se un folle le avesse scolpite direttamente dal pavimento sottostante. Qui non si vedono le pareti laterali, ma un alone di oscurità e tenebre crea i contorni della stanza formando un perimetro di totale buio. L'aria qui è pesante e per qualche nefasto motivo un freddo agghiacciante governa ogni cosa.
  3. Escanor guarda il suo nemico che, ora privo della sua spavalderia, indietreggia cercando u nvantaggio per poter contrattaccare, ma quando fa per spostarsi viene presa in pieno da una delle magie della giovane stregona che detona in un'esplosione celeste. Escanor approfitta della situazione e si lancia in avanti impugnando la sua spada con tutte le forze che ha, e con un fendente perfetto lacera l'addome della domma nefasta, dall'alto verso il basso, causando uno spruzzo di sangue che bagna tutta la parete dietrostante. L'immonda creatura invece di cadete al suolo si dimena negli ultimi rantoli di morte, e si lancia in alto verso il soffitto, aggrappandosi disperata al pulsante e vomitevole muro, da cui viene inglobata e letteralmente divorata in pochissimo tempo. Le statue si fermano nella loro posizione e perdono la vita e la scintilla magica che le aveva animate, divenendo ora degli ammassi di pietra ben lavorata. Lungo una parete vedete apparire da una nube nera una scalinata, uguale a quella che avete sormontato per arrivare fino a qui, il cui fiume di sangue scorre da gradino a gradino. Questa sale per poi scomparire ancor auna volta nelle tenebre e capite che le risposte che cercate, ed i vostro acerrimo nemico, vi attendono li sopra, in un luogo nefasto non privo di insidie. @PE
  4. Escanor ancora si lancia in avanti e cerca spazio per attaccare evitando le scibolatte del nemico, e quando vede un'apertura attacca ad un fianco e al collo la creatura demoniaca che sembra essere affaticata dai continui attacchi, e per resistere anche alle saette magiche lanciate da Katherine si fa indietro per poi teletrasportarsi in aria lontana da tutti voi, dove poi recitando delle sacrileghe parole sembra circondarsi di un'aura nera fatta di anime dannate che cominciano a risanare tutte le sue ferite. Le cariatidi si fanno avanti, ma la chierica riesce a bloccarle sulla loro posizione imponendosi come un baluardo di difesa per i suoi compagni. @Escanor @Katherine @Shaària @Turno
  5. Katherine continua a scatenare la sua magia contro la demone, che però sembra sentire lievemente i suoi colpi, e sembra che quest'ultima sia concentrata a combattere il suo principale avversario, Escanor. Il paladino sfreccia nuovamente in avanti, dopo essere stato curato dalla sua amica, e ancora una volta riesce a farsi strada tra le difese del mostro, che prova a parare il colpo con le sue sei scimitarre, ma la forza del campione di Raziel riesce a creare un'apertura e a ferite ancora il ventre di questa. Escanor sfreccia via, approfittando di una deflagrazione di fiamme sacre creata da Shaària, che intanto tiene a bada le statue, ma il mostro della lussuria crea una sfera di fiamme che insuegue il campione, raggiungendolo e deflagrando in una massiccia ondata di fuoco. Per un secondo tutto viene illuminato e l'unica cosa che si ode è la forza creata dalle fiamme che bruciano ed esplodono, ma quando il fuoco si dirata la forma di escanor sembra essere quasi intonsa, con solo qualche bruciatura sull'armatura. @Escanor @Katherine @Shaària @Turno
  6. Il demone incalza il paladino, che però riesce a contrattaccare tirando indietro le molte armi vorticanti e colpendo all'addome il mostro, che per un momento digrigna i denti e poi urla, ed Escanor prendendo il tempo fugge accanto a Shaària, che tenendo impegnate le cariatidi, riesce ad imporre una mano sul suo amico e ad incanalare in lui energia curativa, che richiude gran parte delle sue ferite. Katherine lancia una serie di magie, ma quando invoca il suo potere celestiale non riesce poi a trasformarlo in magia in questo mondo nefasto. La demone si riprende e dall'alto del suo vortice pronuncia sacrileghe preghiere di morte che fanno ricucire le sue ferite, come se anime dannate riescano ad entrare in lei per donargli nuova forza. Appena si riprende il demone donna apre punta una delle scimitarre contro Escanor e fa esplodere una sfera di energia nera intorno a lui, ma la forza del paladino gli permette di reistere e di frantumare la magia aprendo le braccia ed evocando la sua imperiosa aura di Re. @Escanor @Katherine @Shaària @Turno e mappa
  7. Escanor si avventa contro il demone e con due poderosi fendenti riesce a colpire il mostro dal corpo femminile che comincia a perdere sangue, che cade sul terreno sottostante come una pioggia nefasta. Da lontano, Katherine evitando i colpi delel statue animate lancia una serie di incantesimi contro il nemico in alto che fronteggia il paladino aiutando il suo amico a far abbassare la difesa del mostro. Shaària tiene il retro del gruppo e blocca le altre cariatidi che infrangono i loro colpi contro lo scudo di luce della chierica, che con una sacra preghiera da forza e velocità a tutto il gruppo. La donna demoniaca, vorticando sempre più forte, pronuncia delle parole malvagie e dalla schiena di questa escono altre due paia di braccia. Questa si estrae le catene dal ventre, che ha attaccate al resto del corpo nudo, e dal suo corpo ora ricoperto di sangue plasma delle scimitarre sacrileghe. ''Sarà un piacere lacerare la tua anima e seviziarla nell'eterna dannazione" si palla la lunga lingua sulle labbra e sulle guance con cui assapora il suo sangue e poi come un turbine di lame si scaraventa contro il paladino, con una velocità innaturale, e lo investe come un tornando in piena forza, riuscendo a ferirlo e a superare più volte le sue difese. @Escanor @Katherine @Shaària @Turno
  8. Katherine scatena il suo potere magico, e grazie ad un raggio di energia celeste riduce in mille pezzi una delle statue, permettendo ai suoi dardi magici di arrivare alla seguente cariatide. Shaària si difende dai continui attacchi, difendendo il retro del gruppo, e appena trova il tempo espande la sua aura magica che prende la forma di una testa di leone ruggente che comincia ad emanare un ruggito che distrugge il demone evocato e crea delle ferite nel corpo sinuoso e malvagio della signora dei demoni. Escanor si approfitta di questa distrazione e liberandosi con velocità delle statue si lancia in avanti per poi balzare contro la sua nemica, e con un poderoso colpo fende l'aria che poi arriva a colpire il nemico ferendolo. Le catene della demone vibrano e suonano al contatto con la spada del paladino, che repentinamente si lancia indietro librandosi in aria. La demone sorride al sangue che sgorga dalle sue ferite, ne prende una parte con la mano e se lo porta alla bocca, e leccandolo sembra inebriarsi al sapore. Alza un braccio e punta la mano verso il paladino, facendo esplodere li una nube di energia oscura, ma questo come se non la sentisse esce dalla deflagrazione inerme. @Escanor @Katherine @Shaària @turno
  9. Katherine scatta, e velocemente crea un muro di fiamme grazie alla sua magia, ma questo si dissipa istantaneamente, come se fosse assorbito dal vento e dal gelo di questa stanza. ''Stolta umana, la tua magia qui non ha potere.'' il demone si porta in alto, volando grazie al turbine che la sostiene, e mentre fa stridere le sue catene lancia una sfera di energia ghiacciata che esplode e deflagra ovunque creando una tempesta di cristalli di ghiaccio. Escanor si prepara e si infonde di magia celeste mentre Shaària, aumentando la sua luce cura ogni ferita del paladino e lo difende dal suo prossimo scontro con il nemico. ''Umani non vedo l'ora di sedurre le vostre anime, e di corromperle nell'eterna lussuria.'' alza le mani verso il soffitto pulsante mentre tutti gli occhi si muovono in ogni direzione, ed evocando magia nefasta parlando una lingua a voi sconosciuta evoca un demone rapace tra lei ed Escanor, che subito si prepara a servirla, dimostrando subito la sua devozione con una tempesta di dardi magici che erompe contro il paladino. @Escanor @Katherine @Shaària @turno
  10. Escanor si lancia alla carica contro la demoniaca donna che si erge fiera sul suo turbine di ghiaccio ed elettricità, ma quando si porta avanti la nefasta nemica chiude le braccia ed evoca parole immonde che fanno animare le statue agli angoli della stanza che subito si lanciano contro di voi. Escanor si arresta nella sua corsa e blocca i colpi che provengono dall'alto da parte delle gigantesche spade di pietra che hanno le statue. Anche Katherine, che aveva lanciato una sua magia sulla statua, e Shaària vengono attaccate da quelle che prima erano le statue che sorreggevano il soffitto pulsante pieno di occhi, ma anche le due ragazze riescono a difendersi dal primo impeto dei nemici. La donna nefasta si alza in volo verso il terrificante soffitto di viscere ed occhi, e da li lancia uno sciame di pietre e fulmini che si abbatte in ogni luogo della stanza prendendo ogni cosa nella sua detonazione. Fulmini e pietre esplodono ovunque stordendo e ferendo tutti i presenti nella stanza, non intaccando minimanente però le statue che imperterrite di preparano a difendere la stanza e la sua padrona che dall'alto sorride mostrando le sue, ora, enormi fauci dalle quali fuoriesce la sua lingua appuntita. Le catene che ha appese addosso, garzie agli anelli metallici che gli perforano la pelle, continuano a suonare riempiendo la stanza di quello stridio melodioso che estranea i vostri sensi dal vostro corpo, rendendovi più lenti e distratti. ''Avete deciso dunque. Per voi avrò piacevoli torture eterne e sarete messi tra i trofei più belli del mio giardino di lussuria. Le vostre anime nutriranno il mio piacere per sempre.'' dall'alto la malefica donna si prepara a colpire ancora, pronta a fermarvi qui nella prima casa della chiesa del vostro ultimo nemico. Pazuzu. @Escanor @Shaària @Katherine @Iniziativa
  11. ''Mortale come osi atteggiarti qui, nella mia casa, rivedi subito la tua posizione. Se non vi inginocchierete a me vi farò sottomettere io, per l'eternità'' mentre parla la creatura apre la bocca da cui fuoriesce una lingua lunga ed appuntita, di una lunghezza innaturale, che voletggia e passa lungo la parte inferiore del viso della donna immonda. Viene circondata da un'aura nefasta e il turbine sotto di lei comincia a muoversi sempre più velocemente, facendo scuotere e vibrare le sue catene appese al suo corpo e alle sue appendici, emettendo sempre quell'assillante ma piacevole suono all'interno della stanza. Il soffitto sembra ora pulsare più forte, come un intestino in preda ad un'irritazione dovuta ad una lesione, proprio come l'addome di un animale ferito che si dimena nei suoi ultimi rantoli vitali. Qui dentro la morte ora si percepisce come se fosse una cosa tangibile, proprio come se i peccati e le malvagita di questa chiesa qui fossero personificate. ''Prostratevi ora alla casa della lussuria e della perdizione, o dimenatevi per sempre nella gelida fame dell'oblio.'' la demone apre le braccia e la sua aura si espande come se fosse un tutto uno con la stanza in cui vi trovate ora. @Katherine @Escanor @Shaària
  12. ''Le vostre parole sono minacciose, ma quanto lo sono le vostre intenzioni. Io conosco i vostri desideri e possono renderli reali.'' i suoi occhi di ghiccio si illuminano di una luce brillante e perfetta, che divampa davanti a voi. Uno strano senso di torpore prende il vostro corpo mentre una sensazione di caldo pervade la vostra mente creando dei brividi lungo la vostra schiena. La nefasta donna si muove indietro facendo vorticare velocemente il piccolo tornado che gli fanno da gambe, e mentre scatta le catene appese al suo corpo suonano creando però un'armoniosa sinfonia che inebria i vostri sensi. ''So bene che preferireste rimanere qui, la vita dell'avventuriero, dell'eroe è dura, pericolosa, piena di insidie, invece qui voi potrete fare ciò che volete, tra il lusso e la felicità terrena.'' uno strano vento freddo soffia nella stanza, ma qui tutto sembra essere più piacevole. @Shaària @Katherine @Escanor
  13. Continuate lungo la scalinata, varcando il luogo dove prima si ergeva la porta di ghiaccio, e dopo poco vi ritrovate in una stanza di pietra nera, dove tutto è sorretto da quattro cariatidi a forma di demoni che dagli angoli volgono il loro sguardo verso il centro della stanza. Come vi trovate qui dietro di voi non vedete più la scalinata, ma solo la nuda roccia che compone le pareti di questo luogo freddo ed oscuro. Alzate lo sguardo e vedete un soffitto rosso, pulsante, come se fosse le viscere di un animale sventrato che agonizza nei suoi ultimi momenti di vita. Tra la carne pulsante si vedono occhi, una miriade di occhi, che guardano ovunque e si muovono frenetici seguendo ogni cosa che si agita nella stanza. Tutto sembra vuoto, quando dal centro della stanza si materializza una nube di ghiaccio e vento da cui fuoriesce una figura umanoide di una donna, le cui gambe sono formate dal vortice stesso. La donna ha il busto completamente nudo, con una catena che collega vari anelli di ferro conficcati nella carne, che partono dai capezzoli per arrivare anche sul viso, luogo in cui si trovano due occhi perfetti ed ammalianti, color ghiaccio, che lasciano trapelare completamente la bellezza e la malvagità di questo essere. Come vi vede muove la sua chioma nera, e sposta i capelli lisci dal lato frontale verso la schiena, muovendo il suo braccio ed il suo corpo in modo sensuale e perfetto. ''Voi, perfetti eroi della luce, così belli e puri, siete qui nella mia dimora per restare con me per sempre. Sarà un piacere avere la massima lussuria con voi in eterno, con le vostre sacre anime angeliche. Benvenuti nella prima casa del Sanctum Caelum, dimora della lussuria e della perdizione, mia splendita casa.'' apre le braccia e fa un breve inchino mentre il vortice che sostituisce le sue gambe continua a turbinare, come se stesse facendo un invito regale verso di voi ''Bevenuti nella mia casa, io Phimeniumaneas farò in modo che le vostre anime non vengano sprecate.''
  14. Escanor si abbatte contro il nemico davanti a lui, provando a richiamare il potere di celestia, ma sembra che qui non sia in grado di farlo. Il paladino non si lascia sconfortare e con tutta la sua forza attacca senza sosta il barcollante nemico che cade ai suoi piedi senza poter fare niente. Come questo cade si dissolve in polvere e luce bluastra, tra urla e agonie delle anime che davano la vita a questa carcassa inanimata. Shaària supportata dalla sua luce epura l'altro nemico bruciandolo tra le sacre fiamme del suo dio, alimentate dal potere dello scettro del suo sommo predecessore. Ora davanti a voi si trova nuovamente la scalinata che continua dritta davanti a voi, immergendosi nel nulla delle tenebre di questo mondo e di questa sacrilega chiesa. @Katherine @Escanor @Shaària @PE
×

Informazioni Importanti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Ulteriori Informazioni.