Jump to content

Ambientazione


Recommended Posts

Vi posto quanto già scritto riguardo l'ambientazione più altre nuove aggiunte. Ogni volta che scopriremo qualcosa di nuovo e rilevante lo agigungerò al post

Zaldarash è un continente che presenta tutti i tipi di territori principali dalla pianura estesa alla deserto, dalla tundra alla giungla. L’Artiglio della Terra è il principale raggruppamento di montagne e picchi alti del continente e sembra che tutto si sviluppi attorno ad esso: la tundra fredda e poi il ghiacciaio della Desolazione Fredda a Nord. Una enorme distesa verde pianeggiante a est, lungo la costa viene spezzata solo dagli alberi della Foresta dei Sussurri che sembra essere abitata dai fantasmi, e giunge a sud dove il clima è più caldo e arriva alle paludi ai confini della giungla. Il deserto di Ashelock separa la giungla dalle colline rocciose che risalgono verso nord, ad ovest dell’Artiglio.

Abitato in principio per lo più solo da nani ed elfi e qualche tribù di orchi, il continente di Zaldarash è stato colonizzato dagli umani provenienti da est negli ultimi due secoli. Le razze native rivendicavano i loro territori ma nonostante ciò col passare degli anni gli umani si sono mischiati ad esse e così le tre città naniche di Rathis Minith, Enual Minith e Venar Minith ora sono abitate anche dagli umani, che a dirla tutta hanno avuto il sopravvento sulla razza barbuta e abitano la gran parte della città. Anche gli elfi di Felani e Silmar hanno ormai quasi totalmente ceduto il posto agli umani. D’altro canto Meiterhuld, lontana e situata in una zona poco ospitale per gli umani prospera e accoglie tutti i nani, che le danno vita senza rassegnarsi ad essere eclissati dagli umani. Al contrario gli elfi, hanno preferito restare in mezzo agli umani per tenerli d’occhio nella loro saggezza. I figli dei draghi, i goliath e persino sporadici orchi hanno invece trovato posto nelle città umane di Galmas e Andorn. Le piccole razze di gnomi e halfling hanno sempre vissuto in mezzo agli altri e così li si può trovare un po’ ovunque.

Sebbene gli umani abbiano letteralmente invaso le loro città, né i nani né gli elfi si sono mai mostrati direttamente ostili. All’inizio entrambe le razze, che mantenevamo rapporti di necessità commerciale e poco altro, si riunivano per discutere se fosse bene o male lasciare che li umani cambiassero il loro modo, tuttavia col tempo compresero che l’intraprendenza umana non poteva far altro che migliorare quella terra. Quando infatti gli umani elessero il proprio re, che scelse a capitale La Bianca Torre, questi prese consiglieri da tutte le altre razze, unendo un continente intero, organizzando eserciti che non lasciavano tregua agli orchi, strade e rotte commerciali venivano costruite e le città fortificate.

Tutto continuò stabile per più cent’anni, fino a giungere ad oggi. Non sono più soltanto gli orchi o qualche sporadico drago a rappresentare una minaccia: c’è chi giura di aver visto un ombra nel cielo in pieno giorno, la terra sembra morire e gli spiriti sono inquieti.

 

L’impero

Zaladash è governato da un imperatore che ha sede a Bianca Torre. Attualmente al trono siede l’elfo Brumael, quinto imperatore e primo elfo a sedere sul trono. Brumael è stato scelto per la saggezza dei suoi trecento anni e perché si consiglieri volevano qualcuno che pensasse al futuro a lungo termine, caratteristica dovuta alla longevità elfica, che i precedenti umani non avevano.

I Sette Lord

Le città di Galmas, Andorn, Felani, Andumea, Silamar, Biathen hanno a capo un lord ciascuno che amministra la propria città e i suoi domini indipendentemente, ma devono rendere conto all’Imperatore e sottostare al Consiglio dell’Impero e i magistrati. Ai lord si aggiunge il governatore delle tre città di storia nanica Rathis Minith, Venar Minith e Enual Minith.

Il Tempio della Madre

I nani che preferiscono non mischiarsi agli umani o altre razze vivono nella città di Meiterhuld o “Tempio della Madre”, così chiamata perché è costruita sopra e sotto un’altissima montagna dove si stabilirono i primi nani. Re Durmak Varkind-grim ha interesse solo per la sua razza e la sua città ed i territori collegati, sebbene la sua influenza sia molto importante in tutto l’impero e si dice che miri a riconquistare (anche se pacificamente), le tre città a sud che una volta appartenevano alla sua razza.

La regina Krystalia

Il popolo elfico vive nei boschi a sud della foresta dei sussurri, al centro del quale ha costruito l’unica grande città elfica di Silamar. Qui, sul Trono Nodoso siede la Regina Krystalia che guarda attraverso i suoi occhi e la magia tutto ciò che accade tra i rami dei suoi boschi ed i confini delle terre elfiche e – a volte- anche oltre i confini stessi.

Ashora

Quando gli umani giunsero su Zaldarash, era l’antico regno di Ashora che cercavano. Millenni or sono,, una grande civiltà di umani, seppur primitiva, i suoi splendori erano conosciuti in tutto il mondo oltre i mari e le terre. La superbia degli Ashoriani era enorme, costruivano monumenti eccelsi e scavavano nelle profondità della terra: e fu da una di queste grotte che gli Ashoriani scoprirono una nuova divinità, forse attraverso un manufatto perduto da chissà chi. Essi cominciarono ad adorare i serpenti, mangiare carne umana e celebrare macabri rituali che fecero assumere agli umani tratti serpenteschi. La civiltà si distrusse, e le rovine di Zosch e Ashora sono oggi coperte dalla giungla circostante, ma gli uomini serpente sono sempre in agguato e i potenti artefatti ashoriani ancora sepolti sotto alle rovine.

Zaldarash.jpg

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 0
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Popular Days

Top Posters In This Topic

Posted Images

 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.