Jump to content

The_Iron_Hawk

Members
  • Content Count

    18
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

1 Coboldo

About The_Iron_Hawk

  • Rank
    Studioso
  • Birthday 05/21/1996

Profile Information

  • Gender
    Maschio
  • Location
    Civitanova Marche
  • GdR preferiti
    D&D 5e

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Ludwig Braunbar Giustizio il morto che mi ha attaccato e subito faccio per concentrarmi sugli altri, ma vedo che si stanno dirigendo verso l'ombra, quindi mi calmo e mi fermo Ottimo lavoro Adrian. La situazione dietro di me non è delle migliori, il ragazzino è morto... Abbasso un attimo lo sguardo e tiro un sospiro. Sapevo che sarebbe andata a finire così. Anna è stata morsa al collo e sanguina, con tono pacato cerco di tranquillizzarla: Tranquilla doc è tutto finito, scusa se non ti ho aiutata ma avevo qualche problema qua davanti. Sento il vociare dei nazisti e subito Lilia reagisce e parla con August, io intanto faccio un cenno a Raphael e a voce bassa, mentre mi giro verso le voci, gli sussurro le prove.
  2. Ludwig Braunbar In risposta al morso digrigno i denti in un mugugno di dolore, il colpo subito mi fa reagire subito con foga: sparo a bruciapelo al morto che mi ha preso mentre tento di liberarmi, se il potere di Adrian funziona cerco di mettermi in copertura rispetto al nemico dietro di noi altrimenti continuerò a far fuoco sui morti.
  3. Ludwig Braunbar Avanzo con la torcia elettrica in una mano e la pistola nell'altra facendo luce ai miei compagni; delle persone escono dalle cuccette ma per loro è già troppo tardi. Ad un tratto qualcosa sembra succedere dietro di me, a quanto pare Anna è stata presa da qualcosa e Raphael immediatamente si è girato, mi fido di lui e non posso spostare la luce altrimenti gli altri non potranno sparare ai morti davanti a noi Raphael che succede là dietro? Tengo la torcia puntata davanti a me in attesa della risposta di Raphael o di qualche rumore ed inizio a sparare ai morti.
  4. Ludwig Braunbar La corsa non è semplice ma cerco bene o male di tenermi in piedi e tenere il passo Cos'è quella cosa... Ero più contento quando mi annoiavo. Vedo la luce dei soldati e sento, da parte del comandante, l'ordine di far fuoco; mi butto istintivamente dentro una cuccetta. La visibilità è tornata per lo meno decente, Lilia sta controllando se vede la creatura è ancora in giro, bene. Rispondo a Raphael a bassa voce mentre cerco rapidamente qualcosa di utile per difendermi: Non so cosa sia quella cosa e non ho idea di come funzioni ma di certo non sembrava intimidita dalla luce dei nazisti, tuttavia dobbiamo essere preparati: prendiamo una delle loro torce. Io vengo con voi... Lilia situazione fuori?
  5. Ludwig Braunbar Durante il viaggio non disdegno i discorsi con gli altri, ascolto e rispondo anche con qualche battuta, nei momenti morti o di silenzio leggo un libricino tascabile che mi ero portato per ammazzare il tempo. Quando il treno si ferma per la prima volta scendo anche io a sgranchirmi le gambe e fumo un po'la pipa. Tuttavia la presenza del ragazzino un po'mi scoccia. Sono proprio curioso di vedere come giustificheremo allo sbarbatello ciò che faremo eheh... Che ca.zzo. Durante la notte le luci si spengono, mi alzo per controllare cosa è successo quando vedo la creatura che spezza il collo alla guardia: l'adrenalina comincia istantaneamente a pompare nelle vene, agisco d'istinto (sono disarmato, bisogna rimediare): a voce bassa, quasi come stessi sussurrando Alle armi, sono nell'altro vagone. Proteggete il ragazzino.
  6. Ludwig Braunbar Sono d'accordo anche io penso che Raphael sia la persona migliore per trasportare le prove. Ah quasi dimenticavo, qualcuno esamini i vestiti sporchi della signora per favore, potrebbero esserci degli indizi anche lì. Per quanto riguarda il proiettile posso confermare ciò che ha detto August. Saluto tutti con un cenno della mano e mi preparo a partire.
  7. Ludwig Braunbar Ricambio il sorriso di Lilia dicendo: Dovere, dovere. Poi mi rivolgo agli altri: Capisco la vostra perplessità e, come sempre, non c'è una soluzione giusta a priori , per lo meno non con quello che sappiamo. Tuttavia gli esperti di queste cose siete voi amici miei ed ho intenzione di fidarmi ma vorrei chiedere: se, per ragioni di sicurezza, nessuno le si avvicinerà come starà la signora? Da come vi comportavate sembrava vi importasse; inoltre staremo via per giorni e, non so voi, ma secondo me un morto senziente isolato e SENZA CIBO per giorni potrebbe dare di matto ed a quel punto quanto potrebbe esser grave la cosa? Ma effettivamente come diceva Adrian portarcela sarà ancor più pericoloso per ragioni che non sto a ripetere quindi in definitiva non so signori, mi rifaccio a voi. Mentre dico questo con un fare pensieroso e con un tono abbastanza basso, quasi come stessi pensando a voce alta, il mio sguardo si concentra sulla pallottola (provo anche io Armi da fuoco 6).
  8. Ludwig Braubar Mentre Anna e Raphael si assentano io resto nella stanza a parlare con gli altri e quando Lilia arriva e si esprime faccio un sospiro e rispondo: Io e Hans abbiamo visto le SS alla stazione, a quanto pare abbiamo pensato la stessa cosa Lilia... probabilmente siamo dentro a qualcosa di grosso. Per quanto riguarda invece la richiesta del tuo "amico": non ho dubbi, quegli uomini avevano un vestigio con un pugnale nero sul petto; sono uomini di Krueger... Brutta storia eh? Per Kora invece: portarla con noi sarebbe indubbiamente pericoloso ma secondo me sarebbe peggio se la lasciassimo qui quindi direi di farla venire, anche perché durante il viaggio od una volta arrivati potrebbe ricordare dell'altro
  9. Ludwig Braunbar Entro nel garage con Hans, appena di ritorno dalla stazione (durante il tragitto starò comunque attento, alla stazione ho agito con naturalezza ma non si sa mai: Osservare 6) ed estraggo i biglietti dalla tasca dell'impermeabile distribuendoli ai presenti. Ecco qua signori, siamo pronti... a quanto pare sono entrate in vigore delle nuove norme di sicurezza: nulla di troppo invasivo tranne il fatto che è possibile portare solo un'arma a passeggero, che verrà sequestrata e trattenuta dalle autorità per tutto il viaggio quindi scegliete bene cosa portarvi, una discreta rottura debbo dire. Aspetto che Christina esca dalla stanza poi, dopo essermi assicurato che nessuno origli, aggiungo: Abbiamo anche notato dei movimenti molto strani... Le SS sono in città, e sono uomini di Krueger; questo potrebbe essere un problema, visto quanto poco ne sappiamo per ora potrebbero essere qui proprio per la nostra ospite, quindi prestiamo massima cautela.
  10. Ludwig Braunbar Ascolto il consiglio di Lann e seguo Hans alla stazione. Vedere le SS mi perplime, mi chiedo cosa stiano facendo ed in un impeto di paranoia mi viene in mente che possano essere qui peer Kora ma comunque agisco normalmente e con naturalezza, dopotutto sto solo andando a comprare dei biglietti del treno. Ascolto con attenzione tutte le norme di sicurezza, non voglio farmi trovare eventualmente impreparato; la storia delle armi non mi piace... Avremo quasi sicuramente bisogno di menare le mani ed essere meno efficente nel farlo mi infastidisce. Compro tuttavia i biglietti necessari senza ulteriori indugi e mi avvio per tornare al museo con Hans
  11. Ludwig Braunbar Adrian, se non ti dispiace ti accompagno io alla stazione quando hai finito con le tue faccende; nel frattempo che parli col dottore io farò un po'di manutenzione in vista del viaggio. Saluto tutti e mi dirigo dove teniamo l'equipaggiamento e controllo che sia tutto in ordine, perfettamente funzionante, e ben pulito aspettando che Adrian mi venga a chiamare.
  12. Ludwig Braunbar Accettare il caso? Penso sia abbastanza ovvio che tutti qui abbiano intenzione di saperne di più sulla signora Kora, da come hanno reagito gli altri siamo davanti ad un fatto più unico che raro... E sono curioso anche io, fino a stamattina non avrei mai pensato di lavorare per coloro che in teoria dovrei cacciare. Tuttavia bisogna essere cauti, dopotutto è pur sempre un morto nonostante l'aspetto, un morto che chiede a NOI, il suo "cibo", di risolvere i suoi problemi... E' un po'come se chiedessi ad un maiale di farmi la dichiarazione dei redditi. Ascolto con attenzione il racconto della dama, viste le reazioni dei miei compagni il suo caso è inusuale ma possibile. Penso che la sua affermazione sia abbastanza superflua dottore: il caso penso proprio che lo accetteremo; signora Shultz, se ricorda altro o trova qualche altro biglietto non esiti a farcelo sapere per cortesia, potrebbe essere importante. Direi che è giustissimo lasciare il resto alle signore. A questo punto aspeto gli altri: se, come dicevo, accettiamo il caso mi congederò con garbo dicendo che vado a preparare il necessario e a vedere se ci serve altro.
  13. Ludwig Braunbar Guardo la signora con gli occhi sbarrati e poi do un'occhiata ai miei colleghi per vedere la loro reazione: loro sono sicuramente più esperti di me in queste cose magari potrebbero sapere ciò che è successo alla donna. Questa donna... afferma di aver beccato una pallotola in testa, ciò forse spiega i buchi di memoria, eppure è qui a parlarne con noi. Non sarà una di quei morti di cui parlava quel tale ad Amburgo, quelli che non si distinguono dai vivi... E pensare che avevo anche preso per pazzo quel tipo ma ora, se quello che dice questa donna è vero... Mer.da. Cerco di ricompormi e di mantenere un'espressione calma: Questo è sicuramente un evento improbabile mia cara signora Shultz, ma è sicuramente il tipo di avvenimenti di cui ci occupiamo quindi, la prego, ci dica di più
  14. Ludwig Braunbar @flash back Come tutti i giorni mi prodigo a dare una mano al museo come meglio posso, in un momento di svago leggo la notizia del trasferimento di Webb sul giornale; scuoto la testa e mi metto a fare altro. Mentre avviene la discussione tra Christina ed il Dottor Lann io sono nel garage a pulire le armi e mi intrometto indicando la maschera antigas dicendo con tono scherzoso cercando di sdrammatizzare: Hai un bell'entusiasmo Christina ma se venissi con noi non so se avresti ancora il tempo di creare dei giocattoli meravigliosi come quello. Nel frattempo veniamo chiamati nella hall, ovviamente mi avvio anche io. Quando vedo la donna la squadro un attimo e la saluto cordialmente, quando mi rendo conto del suo stato d'animo e vedo che Raphael sta cercando di tranquillizzarla dico pacatamente: Si calmi signora, segua il mio collega nel frattempo, se gradisce, andrei a prenderle del tè.
  15. Ludwig Braunbar Nel frattempo che il Dottor Lann e Webb discutono me ne sto seduto al mio posto fumando la pipa (se il padrone di casa me lo concede). Quando Lann inizia a scoprire le carte in tavola ascolto con attenzione, mi piace l'idea di vedere un nazista con le spalle al muro e mi godo ogni momento ed ogni piccolo silenzio imbarazzato del maggiore pur sempre mantenendo un'espressione seria. Quando Webb viene lasciato al nostro giudizio inizio a ragionare: Fosse per me gli sparerei in testa seduta stante, visto ciò di cui è stato complice, ma purtroppo non è possibile...str.onzo di un nazista. Tanto vale spremerlo il più possibile e cercare di ricavarci qualcosa in più. Sapendo che qualsiasi cosa esca dalla mia bocca in questo momento non farebbe altro che peggiorare le cose sto in silenzio... Attendo con ansia ciò che hanno da dire Raphael, Lilia ed Adrian. Sarò uno degli ultimi ad alzarsi, andandomene affiancando chi parlerà per ultimo, salutando il maggiore con tono tranquillo in perfetto contrasto con la situazione: Le auguro una buona giornata... Signor Webb.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.