Jump to content

Orso

Circolo degli Antichi
  • Content Count

    319
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

15 Goblin

About Orso

  • Rank
    Prescelto
  • Birthday 11/05/1977

Profile Information

  • Gender
    Maschio
  • Location
    Sardegna
  • GdR preferiti
    D&D 3.5 e Pathfinder

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Buongiorno. Ho un dubbio sulla meccanica di questo incantesimo lanciato su un oggetto. Il testo dice: Questo incantesimo può anche essere usato per creare un rivestimento scivoloso su un oggetto. Quegli oggetti materiali che sono incustoditi subiscono automaticamente l’effetto di questo incantesimo, mentre quelli che sono impugnati o utilizzati da una creatura hanno diritto a un Tiro Salvezza su Riflessi per evitare l’effetto. Se il Tiro Salvezza iniziale fallisce, la creatura lascia cadere l’oggetto immediatamente. Il Tiro Salvezza va effettuato di nuovo a ogni round in cui la creatura tenta di raccogliere o di usare l’oggetto reso viscido. Se una creatura indossa un’armatura o dei vestiti su cui è stato lanciato unto ottiene Bonus di Circostanza +10 alle prove di Artista della Fuga e alle prove di Manovra in Combattimento effettuate per sfuggire alla Lotta o alla DMC per evitare di essere afferrata. Il mio dubbio è: se mi lanciano l'incantesimo sulla spada che ho in pugno e supero il primo tiro salvezza, l'arma è unta?
  2. Marcus si avvicina con cautela al grosso blocco di pietra ed allo scheletro iniziando ad esaminarli. Poco dopo anche Falkor si avvicina ai resti. Marcus Falkor
  3. AVVISO Per problemi vari, sarò impossibilitato a postare da oggi fino a giovedì 25
  4. =ERIC= Ascolto perplesso le considerazioni di Miyagi "Spiegati meglio. Hai visto o notato qualcosa?"
  5. AVVISO DA DOMANI 22/10 AL 25/10 SARO' ASSENTE - NEL PERIODO IL MIO PG E' A DISPOSIZIONE DEL DM
  6. Procedete lentamente lungo l'unica strada, con i nani in testa attenti a valutare l'area per poter procedere in sicurezza. Il tempo passa, ma non essendo abituati a trascorrere così tanto tempo al chiuso ed al buoi, non riuscite a dire se sia trascorsa mezzora o forse ore. L'aria è satura di umidità e l'odore di chiuso è forte, ma ad un certo punto tutti iniziate ad avvertire, chi più chi meno, una piacevole sensazione: un leggera brezza di aria fresca e pulita vi accarezza. Aguzzando la vista, in fondo al corridoio iniziate a vedere una luce. Cauti procedete rinfrancato nello spirito. Arrivate ad una grossa sala, illuminata parzialmente da alcuni funghi fluorescenti e da minerali che riflettono la luce prodotta dai funghi stessi. Non riuscite dalla vostra posizione a distinguerne beni contorni. Al centro della sala si trova una grossa pietra squadrata, con al fianco un grosso scheletro. Lo stupore è grande, soprattutto quando in un angolo della stanza notate un cumulo di tesori: monete, gemme e oggetti vari di valore sono stati ammassati in un angolo. Mappa
  7. = E R I C = Lo scontro si è concluso a nostro favore. Il viaggio riprende e procede fino a sera senza altre spiacevoli sorprese. Individuata una zona adatta a passare la notte, dò una mano a preparare il campo. "Lascio decidere a voi l'ordine dei turni di guardia"
  8. = E R I C = Attenti, un altro leone!!! Poi ogni parola è superflua e senza sprecare fiato in altre parole, rapido carico il nuovo nemico
  9. Falkor, Marcus e i restanti nani accorrono per sedare la rissa. "BASTA! Non è il momento!" ruggisce l'anziano minatore mentre assesta un sonoro pugno sul viso del nano aggressore "Se vuoi vedertela con lui devo farlo rispettando il Codice dei Minatori" Il compagno di squadra lo scruta il suo capo squadra con sguardo inizialmente astioso che per fortuna dopo pochi secondi scompare "...hai ragione... scusami... Togril" "Ragazzo mi dispiace infrangere le tue speranze, ma al villaggio è lontano e potrebbero non essersi resi conto di nulla. Se fosse come dici tu, a Vecchiafortezza non ci sono altre squadre di minatori... ed i soccorsi potrebbero arrivare tra settimane e noi non abbiamo risorse per aspettarli... in vita..." risponde serio Togril Tutti vi prodigate tutti per cercare una soluzione nell'immediato ma i vostri sforzi sembrano vani. Sguardi tristi si incrociano, anche tra i nani. Due minatori si lasciamo cadere di peso seduti per terra. "BASTA OZIARE E PIANGERE" sbotta Togril "Posso capire lo sconforto dei gambe lunghe... ma voi siete nani, NANI MINATORI! Vi siete già dimenticati gli insegnamenti dei nostri avi? l'unica cosa che possiamo fare è proseguire, con attenzione, lungo la miniera, nella speranza che il tunnel abbia una seconda uscita o che incroci qualche altro ramo della miniera." Detto ciò con un piccone traccia per terra una freccia che indica la direzione opposta rispetto alla via chiusa. "Chi non se la sente può rimanere qui a piangere e disperarsi inutilmente, altrimenti può seguirci e...SENZA CREARE ULTERIORI PROBLEMI! altrimenti... giuro su Torag che... lo seppellisco qui sotto a suon di pugni"
  10. I minuti passano e i nani si riprendono. Il loro compagno li aggiorna sull'accaduto. "Grazie a nome di noi tutti" dice il più anziano che sembra essere il caposquadra. velocemente da disposizione a tre nani di ripercorrere la strada per l'uscita. "Noi aspetteremo qui. Andando con loro saremmo solo di intralcio" Passa il tempo e dopo una lunga attesa, il trio fa ritorno. "Pessime notizie, Togril. La strada è chiusa da un vasto crollo, da lì non si esce" esordisce uno dei tre rivolgendosi con aria seria e preoccupata al loro caposquadra "...le fiamme appiccate da quel pazzo, hanno indebolito le travi di supporto al punto tale da non permettergli più di reggere il peso del soffitto" aggiunge un'altro indicando con fare inquisitorio Baltor. Neanche finita la frase che uno dei nani si scaglia addosso a Baltor spingendolo a terra "MALEDETTO PAZZOOOOOOOOOO!!!! PER COLPA TUA POTREMMO MORIRE TUTTI QUI SOTTO!!!!! CHE TORAG MI FULMINI O TI SPACCO QUELLA TESTACCIA" urla mentre seduto a cavalcioni sull'uomo inizia a tempestarlo di pugni
  11. Il nano si adopera per liberare i restanti compagni. Quelli liberi sono vivi ma in uno stato di torpore, dovrebbero riprendersi a momenti. Ma la festa per lo scontro superato viene subito interrotta da un inquietante e un forte boato proveniente dal tratto di galleria alle vostre spalle, quello che riporta verso l'uscita. Segue immediatamente da una leggera e breve scossa tellurica, il pavimento sotto di voi vibra, dal soffitto cadono frammenti di roccia e terra, e una nuvola di polvere invade per pochi secondi la stanza. Nessuno di voi rimane ferito.
  12. = ERIC = Accuso la zampata del leone e il dolore si trasforma in rabbia. "AHAAAAAAAAAAAAHHHHHHHH" Accompagnando l'attacco con un urlo di rabbia, cerco di concentrare tutte le mie forze in un unico colpo.
  13. Mentre combattete il nano riesce a liberare il primo compagno che rimane ancora a terra stordito. Immediatamente si sposta per liberarne un'altro tra quelli maggiormente più distanti dal ragno. Marcus e Baltor lo seguono senza perderlo di vista. Elyra si sposta di lato per attaccare sul fianco il ragno sferrando il suo attacco ferendo gravemente la bestia. L'attacco di Falkor risulta fatale per il grosso insetto che si accascia in terra. Meccaniche
  14. = ERIC = "Non credo che il micione sia saltati fuori per fare le fusa, giusto?" chiedo ironicamente ai miei compagni e detto ciò carico la bestia "Vediamo se riesco a spuntarti le unghie"
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.