Jump to content

Carrie.4794

Circolo degli Antichi
  • Content Count

    633
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

11 Goblin

About Carrie.4794

  • Rank
    Prescelto
  • Birthday 07/04/1994

Profile Information

  • Gender
    Femmina
  • GdR preferiti
    Sine Requie

Recent Profile Visitors

1.4k profile views
  1. Lilia Kohler Percepisco chiaramente il lampo di paura nello sguardo del proprietario del locale, quando afferma che a Teplice non accade mai nulla di degno di nota. Mente... probabilmente il silenzio gli è stato imposto dalle SS. Comunque non ha senso insistere. Non ora almeno. Dobbiamo trovare qualcosa di concreto per cui valga la pena rischiare, prima di attirare attenzioni pericolose. Altrimenti ci creeremo grossi ostacoli senza aver nemmeno cominciato ad indagare... Sorrido all'uomo e, cambiando argomento, gli chiedo se nel suo locale è possibile alloggiare e, in caso di ris
  2. Lilia Kohler La desolazione di Teplice sembra riflettersi anche all'interno del locale in cui ci dirigiamo, probabilmente l'unico ritrovo dell'intero paese. Già mi manca l'Elise. penso un po' sconsolata e, dopo aver letto il telegramma destinatoci, mi concentro anche io sul proprietario della birreria cercando di intavolare una conversazione in grado di fornirci informazioni su eventi degni di nota o anche utili pettegolezzi. In un paese così piccolo le informazioni circolano veloci... @ Master
  3. Lilia Kohler Affronto le ventiquattro ore nell'avamposto militare con stoicismo, mostrandomi sempre cortese e collaborativa con i militari. Tuttavia sono sollevata quando finalmente possiamo ripartire, anche se il sollievo dura davvero poco. Alla vista del misero agglomerato urbano che è Teplice, provo un moto di delusione. Che posto orribile e deprimente... meglio darsi da fare. Finalmente siamo arrivati... mai fatto un viaggio tanto sgradevole! dico a tutti gli altri quando siamo ormai fuori dalla stazione. Dovremmo trovare un posto dove alloggiare per prima cosa, non credete?
  4. Lilia Kohler Appena raggiungo Caspar mi accorgo che per il ragazzo non c'è più nulla da fare. Mi porto le mani alla bocca, sorpresa e sinceramente dispiaciuta per una morte tanto repentina. Povero ragazzo... era così giovane... sussurro, mi volto poi verso August. Mi dispiace, August... Non doveva finire così, ma non dartene la colpa. Hai fatto il possibile. Osservo ancora per qualche secondo il cadavere di Caspar e solo adesso noto la lampadina rotta. è riuscito a scattare delle foto... forse anche dell'ombra! Parlo di nuovo ad August, velocemente e a voce molto bassa
  5. Lilia Kohler La situazione degenera... maledizione! Lancio un'occhiata al pesante mitra che ho appeso al braccio e sono molto tentata di provare ad usarlo, ma la vicinanza tra me e i miei compagni mi fa desistere da quest'idea. Colpirei anche loro... Perciò aiuto August a soccorrere Caspar e a portarlo fuori dalla mischia, facendo lo stesso con chiunque altro sia ferito ed in difficoltà. Mi acquatto il più possibile per non finire in nessuna linea di tiro, né nostra né dell'ombra. @Master
  6. Lilia Kohler Osservo i corpi massacrati alla ricerca di qualche arma bianca ma, non trovandone nessuna, prendo uno degli mp40 anche se non so usarlo. Non si sa mai... Mi rivolgo a tutti. Purtroppo non so usare nessuna di queste armi e preferisco non provarci, a meno che non sia assolutamente necessario, perciò posso tenere io la torcia. In questo modo avrete le mani più libere. Inoltre credo che dovremmo davvero andare verso la locomotiva... dubito che qualcuno di noi sappia guidare un treno, se il macchinista fosse morto, ma credo che quello sia in ogni caso il posto più sicuro
  7. Lilia Kohler Corro lungo il vagone buio, cercando in tutti i modi di non scivolare. Non ce la faremo mai... è troppo veloce! Quando iniziano a volare le pallottole mi slancio in una delle cuccette per avere riparo, tenendomi il più bassa possibile. Ci sono i soldati... bene, così non siamo più noi l'obiettivo del mostro. Questo pensiero non mi consola molto e non scioglie la mia paura. Dubito che le armi comuni servano con quella cosa! I miei pensieri vengono interrotti dal grido mostruoso dell'ombra. Mi rannicchio ancora di più nella cuccetta, portandomi le mani alle
  8. Lilia Kohler Dato che il viaggio si prospetta lungo, inganno il tempo discutendo amabilmente con chiunque abbia voglia di parlare un po'. Rimango su argomenti leggeri ma mantengo sempre la conversazione viva ed interessante. In particolare mi concentro sul giovane Caspar. Trovo adorabile la sua timidezza e cerco di metterlo un po' più a suo agio. Visto che dobbiamo portarlo con noi, tanto vale alleggerire la tensione. Quando il treno si ferma a Bratislava scendo e mi accendo una sigaretta, voglio sentire cosa dicono le SS. Sorvegliano il trasporto di alcune casse per l'ospe
  9. Lilia Kohler Alzo leggermente le spalle, Sicuramente ci vuole qualcuno di metodico ed ordinato. Io voto per Anna o Raphael. @ Master
  10. Lilia Kohler Ascolto Ludwig con un'espressione preoccupata. Quindi sono gli uomini di Ezra Krueger?... Oh no. Ci mancava anche questa. Frugo nella borsetta e tiro fuori un astuccio metallico con dentro delle sigarette completamente bianche. Me ne porto una alle labbra, senza perdere tempo ad infilarla nell'imboccatura e l'accendo con un piccolo accendino argentato. Poi rivolgo l'astuccio aperto verso tutti per offrirle ai presenti. Anche Adrian prende la parola. In effetti, pensandoci bene, se mi dite che le SS sono proprio alle stazione, non è prudente fargli vedere Kora... magari c
  11. Lilia Kohler Arrivata al Museo, cerco gli altri e mi rivolgo a tutti. Problema risolto, nessuno farà domande scomode sulla nostra assenza. Però il mio contatto, o meglio il suo portavoce, mi ha riferito di volere qualcosa in cambio: il nome del comandante del battaglione di SS arrivato da poco qui a Budapest ... Dovrò scoprirlo e contattarli una volta arrivati a Teplice, ma il punto è che le SS sono in città. Non ne so ancora la ragione, ma... non ho potuto fare a meno di pensare una cosa: Kora non ricorda nulla nemmeno del suo passato più recente e noi non sappiamo ancora di preciso qu
  12. Lilia Kohler Sebbene io possieda una vasta collezione di vestiti, trovo che aver proposto ad una signora, per di più di alto rango, di indossare gli abiti usati da un'altra, senza nemmeno aver chiesto prima il permesso alla proprietaria, sia l'ennesima indelicatezza, sia nei confronti di Kora sia nei miei. Il nostro avvocato evidentemente non ha ben chiaro il concetto di cose altrui, il che è singolare per uno della sua professione... e poi vorrei proprio vedere chi riuscirebbe a sentirsi a proprio agio indossando persino la biancheria intima di una perfetta sconosciuta. Oh, questi
  13. Lilia Kohler Non ricorda nulla... comprensibile. Bisognerà ricostruire tutto da zero... sempre più intrigante. Sono favorevole ad accettare il caso. dico lasciando agli altri esprimere la loro adesione o meno. Anche io trovo le parole e l'atteggiamento del dottor Lann un po' indelicati, ma dato il rispetto che nutro per lui mi astengo dall'esprimere questo sentimento. Sarà morta ma non è un oggetto, poveretta. Chissà perché gli uomini intelligenti tendono ad avere poco tatto... e pensare che sarebbe una combinazione irresistibile. Con tutti i traumi che ha subito,
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.