Jump to content

-Dungeon Master-

Ordine del Drago
  • Content Count

    37
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

4 Coboldo

About -Dungeon Master-

  • Rank
    Adepto
  • Birthday 01/20/1996

Profile Information

  • GdR preferiti
    D&D 3.5

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Ciao a tutti, faccio il master da oramai più di tre anni ma ancora ho un grande scoglio che non riesco ad affrontare ovvero, riuscire a far una campagna lunga. Per lunga intendo campagne che durino dal primo livello fino almeno al sedicesimo-ventesimo livello. Ho quindi cercato di sviluppare una campagna che si basa su un ritrovamento di tre anelli magici, con un potere ed una personalità distinta. Questi anelli sono stati forgiati dagli elfi antichi aiutati da due draghi: uno rosso e uno d'oro. A causa della cupidigia del drago rosso scoppia una guerra dove ci sono i due draghi ad affrontarsi, un eroe per fermare la guerra decide di fare un potente sortilegio per rubare le scaglie al drago rosso e racchiuderle in una pietra che verrà poi nascosta in eterno. Il piano funziona ma di mezzo ci va anche il drago d'oro, il combattimento quindi non va avanti e i due mastodontici draghi si nascondono nelle profondità di chissà quale montagna con la speranza che qualcuno riporti loro le scaglie... Ora il quesito è come tirare la storia per le lunghe? Per ora i vari compiti che ho messo sono questi: -Trovare il primo anello che darà il via alla storia, -Costruire un artefatto che permetta loro di creare portali e viaggiare sui vai piani -trovare gli altri anelli -trovare le pietre delle scaglie dei draghi per distruggere quelle del drago rosso -combattere il nemico giurato che ha uno degli anelli e che vuole possedere gli altri (naturalmente in combutta con il drago rosso) -Fermare quindi la guerra che sta prendendo piede con gli intrighi del "cattivo" Avete dei consigli per allungare un pò il filone narrativo?
  2. Salve a tutti sapete dove posso trovare il manuale base in pdf di sine requie anno XIII ? Sembra introvabile....
  3. Ho voluto dare fiducia ai pg, anche perchè se poi barano sulle caratteristiche che senso ha? il divertimento finisce... Forse è perchè non vedo i pg che si cagano in mano (tranne il paladino che anche se restava con 30 punti ferita iniziava a dire sto per morire...)
  4. comunque grazie dei consigli, ho riguardato la scheda e non mi sono reso conto che ha sbagliato a mettere le abilita ovvero ha messo i gradi pieni anche alle abilità che non erano di classe.. quindi errore mio e del pg -.-
  5. I manuali li conosco, quando se nè è uscito con questo attacco in corsa con salto sono andato a controllare ed effettivamente esiste questo attacco, la scheda l'ho vista ha caratteristiche molto buone (la scheda l'ha fatta da solo) come ad esempio for 17, des 16, cos 18 ecc. e i talenti che usa sono tutti regolari. In pratica i pg fanno un assalto ad una fortezza di cultisti malvagi (con altri pg) dopo un combattimento con un cultista arrivano alla stanza del boss ovvero della necromante pura di lv 11. Aprono la porta e la trovano di spalle (era preparata era un immagine illusoria, e aveva evocato già uno zombie di un minotauro nascosto nella penobra), il paladino attacca con attacco poderos+punire il male+attacco in corsa+ carica, l'immagine scompare e l'attacco va a vuoto a questo punto attacca la necromante con un attacco di contatto (ciste necrotica) seguito da un secondo attacco ovvero Rigonfiamento necrotico (infligge 40 danni circa e il paladino resta con 39 pf), si avvicina il guerriero e attacca la necromante infliggendo 11 o 20 danni, turno dello stregone che con un incantesimo infligge un po di danni. Arriva il minotauro che con un attacco fa volare via il paladino infliggendo altri 20 danni (paladino resta con 19 pf), il minotauro che aveva iniziato la carica fa volare via anche il guerriero che va a -6 pf, la necromante attacca lo stregone a distanza con sfere infuocate (anche lui quasi al limite di pf) il paladino cura il guerriero con cura ferite, abbatte il minotauro e poi quasi anche la necromante che restando con un pf scompare (per necessità della mia storia) è la somma totale dell'equipaggiamento che si è comprato. Necromante puro di Libris mortis avevo preso l'esempio che m dava il manuale allora l'attacco in salto (ho sbagliato nome -.-) è preso dal manuale del perfetto avventuriero Il pg non ha alcun archetipo
  6. in tutto fanno circa 5000 mo, la necromante pura era preparata allo scontro infatti dopo l'attacco del paladino ha fatto l 'incantesimo ciste necrotica seguita da rigonfiamento necrotico che toglie 11d6 e dopo di chè ha evocato uno zombie minotauro di l.v. 4 che ha messo ko il guerriero, ha allontanato per un po il paladino, mentre la necromante stava anche per uccidere lo stregone con una serie di sfere infuocate (comunque il guerriero ha portato a termine solo un attacco infliggendo 11 danni, l'incantatore invece solo una ventina). L'attacco in corsa invece funziona che se il pg ha almeno tre metri di rincorsa può infliggere il 100% dei danni ovvero come se fosse un critico.
  7. la negromante era di livello 11, ha fatto anche lei abbastanza danni, ma il paladino ha iniziato ad attaccare con attacco in corsa che da +2d6 danni, punire il male, attacco poderoso e attacco in carica, avrebbe levato 2/3 di vita alla negromante poi per fortuna l'attacco è fallito perchè era un immagine illusoria. Il paladino è un nano e non possiede archetipi particolari e lo stregone ha fatto bene poco perchè il grosso lo ha fatto il paladino...il paladino ha meno soldi di tutti perchè li ha spesi per comprarsi l'equipaggiamento (una decina di gemme e un sacco di monete d oro) , mentre lo stregone avendo un putiferio di soldi li ha spesi solo per creare una gilda (che di role mi è molto piaciuta questa cosa).
  8. Salve a tutti, sono un DM disperato... Ho iniziato una campagna con un paladino L.v. 6, uno stregone L.v.6 e un guerriero L.v. 5. Da un po di tempo il paladino mi sta dando dei problemi, il pg guarda troppo l'aspetto tecnico e non ruola per niente bene, nella sessione odierna per farvi un esempio voleva a tutti i costi comprarsi un sacco di roba magica per aumentarsi CA e danni con l'arma (al livello 6 ha già ca 27). In un primo momento pensavo non fosse un problema perchè bastava mettere mostri con GS più elevato ma mi sbagliavo... in due turni è riuscito a uccidere un boss con GS 11, avete consigli da darmi per arginare questo problema ?
  9. il PvP c'è e come, infatti il paladino del massacro doveva prima o poi battersi con il druido.
  10. allora i malvagi sono: il chierico, il paladino, l'assassino e il Barbaro
  11. Salve a tutti, sono il master di una campagna con i seguenti pg: Guardia del massacro lv7, Druido lv7, Assassino lv7, Barbaro lv7, Chierico lv7 e un ranger di lv5. I miei pg erano divisi in fazioni: La guardia del massacro era impegnato in una guerra verso un regno, dove incontrerà il druido e il ranger. Mentre l'assassino, il barbaro e il chierico fanno parte di una terza fazione. Nella quest successiva si risveglieranno tutti in un castello, che però scopriranno in seguito si trova in un altra dimensione. Il loro obiettivo sarà quello di collaborare per uscire vivi dalla fortezza dato che i mostri che incontreranno sono molto forti, usciti da lì però si ritroveranno in una nuova terra. Voglio lasciare i pg liberi di agire, ma secondo voi questa mia scelta segnerà la fine di alcuni pg visto che appena usciti si scanneranno o darà vita ad una cooperazione per riuscire ad uscire dal nuovo mondo per poi scoprire che è impossibile ?
  12. per il nord stavo pensando ad una gerarchia feudale (mi sono espresso male) i quattro regni sono quindi controllati da dei sottoposti che adesso vogliono riprende il potere. è un po alla skyrim c'è lo jarl e poi il re dei re , la terza parte l'ho chiamata terra della notte perchè è la caratteristica di quella zona : vi è stato un incantatore che oscurò il sole su quella regione per sempre. comunque grazie mille per avermi fatto capire il ragionamento (:
  13. allora, si tratta di un isola dove a nord ci sono 4 territori gestiti da soli umani, al centro: terre di Morrigan ,abbiamo un territorio umano, uno elfico e uno con ambe due le razze più i mezz'elfi, mentre a sud abbiamo la terra della notte popolato da più razze tra cui nani, umani, orchi. A nord abbiamo questi quattro territori in constante guerra tra loro. Perchè sono in guerra ? I 4 territori venivano governati da un unico re scelto tra i quattro diversi regni, ma questa volta la decisione è sfociata nel sangue. Nelle terre di morrigan invece vi è la pace. Il territorio è diviso in tre parti : territorio umano: sono umani a cui non piace mischiare il loro sangue con altre creature Territorio elfico: sono elfi puri che odiano gli umani poichè sono imperfetti e sono facilmente corrompibili dal male Territorio ''misto'': è un luogo di pace dove le razze convivono senza problemi Terre della notte ancora in fase di sviluppo
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.