Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Opzioni Draconiche

La WotC ha rilasciato gli Arcani Rivelati di Aprile 2021, nel quale possiamo trovare vario materiale di gioco legato ai draghi.

Read more...
By Ahrua

Progettazione di uno Scenario Basato sui Nodi - Parte 9: Tipi di Nodi

In questo ultimo articolo della serie di articoli base sull'uso dei nodi per la creazione di scenari, The Alexandrian approfondisce la natura dei nodi.

Read more...

Paths Peculiar - Per favore Arthur Cobblesworth, vai a dormire

Uno One Page Dungeon di Niklas Wistedt incentrato su dei rumori molesti in un cimitero

Read more...

Recensione: Tasha's Cauldron of Everything

Con colpevole ritardo pubblichiamo la recensione del penultimo manuale uscito per D&D 5E: Tasha's Cauldron of Everything.

Read more...

Quando un lupo non è un lupo? - Parte 2

Oggi Goblin Punch vi parlerà di una possibile e viscida variante per i vampiri per le vostre avventure.

Read more...

Mororga, Barbaro


Recommended Posts

Mororga lo Sterminatore (Barbaro, estraneo)  

 

Link alla scheda

Mororga.jpg.a7b287d31aec4ee389dcc26a7103662b.jpg

 

 

FORZA

DESTREZZA

COSTITUZIONE

INTELLIGENZA

SAGGEZZA

CARISMA

 

 

16

9

15

12

8

13

 

 

Debole: -1

Malfermo: -1

Malato: -1

Stordito: -1

Confuso: -1

Sfregiato: -1

 

 

+2

0

+1

0

-1

+1

 

 

FOR

DES

COS

INT

SAG

CAR

 


PF: 20/23 (-3, -5, -7 x acido mostro della trappola. Recupero a 20/23 dopo Accamparsi nella bettola)
Armatura: 1 (Mai Impacciato, Sempre Illeso)
Danno: 1d10

Presentazione
Mororga lo sterminatore arriva da lontano. Ha combattuto nelle steppe, trucidato sulle montagne, saccheggiato dentro mura di pietra. L'unica cosa che gli piaccia più di bere e far festa è massacrare il nemico. Perché sì, perché sono le vie del suo popolo, e poi che importa? Gli dei della distruzione vogliono questo, e lui è molto pio. Nemico feroce, ma amico leale.


Allineamento Caotico: Ignora una convenzione del mondo civilizzato.

Razza Estraneo: Sarai elfo, nano, mezzuomo o umano, ma tu e la tua gente non siete di queste parti. All'inizio di ogni sessione, il GM ti farà una domanda a proposito della tua terra madre, di perché te ne sei andato o di cosa ti sei lasciato indietro. Se rispondi guadagna un PE.

Appetiti Erculei:
- Distruzione Pura
- Piaceri mortali
 


Legami attuali
- Bazza è gracile e sciocca, ma mi fa divertire.
- Le vie di Bazza sono strane e mi confondono.

- Teros finisce sempre nei guai: devo proteggerlo da sé stesso.
- John condivide la mia fame di gloria; la terra tremerà al nostro passaggio!
- ...
- ...


Punti Esperienza
Livello 1 (6/8)
- Domanda inizio sessione 1:
Parlami degli dei della distruzione venerati dalla tua gente. 
- Fine 1° Sessione: Legame con Bazza non più rilevante.
- Fine 1° Sessione: Allineamento Caotico, Ignora una convenzione del mondo civilizzato.
- Fine 1° Sessione: Abbiamo imparato qualcosa di importante e nuovo a proposito del mondo?
- Fine 1° Sessione: Abbiamo sconfitto un nemico o un mostro degno di nota?
- Domanda inizio sessione 2:
Cosa ti ha spinto a lasciare la tua terra? 

Domande e Risposte

D : Parlami degli dei della distruzione venerati dalla tua gente. (Domanda inizio 1° sessione)
R: C'è Itomorgito, che muore ogni volta che combatte. Dopo aver massacrato tutti i nemici non può fermare la sua furia e piange e ulula di rabbia e allora si strappa le membra e gli occhi e li divora e poi digrigna i denti fino a che il suo scheletro si frantuma come sabbia secca. Una volta morto, la furia si placa e può risorgere pronto per la battaglia.
C'è Batuera lo spietato, che ama vedere i nemici che implorano pietà prima di finirli. Ma la sua suprema delizia è trucidare gli inermi e gli indifesi.
E ce ne sono almeno cento altri, qualsiasi cosa voglia dire, perché Mororga non è uno scriba e non sa contare fino a cento. Ma di questi altri racconteremo poi.
 

D : Racconta un aneddoto in cui hai dato particolarmente sfogo ai tuoi appetiti (Distruzione Pura e Piaceri Mortali)
R: Dieci o quindici anni fa, quando Mororga era più giovane e snello. Si era nelle terre verso il sorgere del sole, a metà tra qua e la terra d'origine di Mororga. Faceva parte di una banda di razziatori con lo Spaventapassere, Minato l'Infame, e il vecchio Kaleimon, mercenario di professione e negromante per passatempo.
Incontrano due carrozzoni di guitti. Dopo averli sottomessi nasce un conflitto. Mororga vuole trucidare gli uomini e vendere le donne in schiavitù. Minato l'Infame vuole vendere gli uomini in schiavitù e torturare le donne per il suo piacere. Allo Spaventapassere, orrendo e bianco come un cadavere, frega poco e niente. Il vecchio Kaleimos propone che Mororga e Minato risolvano la cosa con una gara di bevute, dato che i guitti hanno due barili di grappa. Mororga non vede l'ora. Saltano fuori pure funghi e pozioni interessanti per aumentare lo spasso generale.
Si risveglia il giorno dopo senza ricordare nulla. Va detto: in una pozza di sangue, che dopo qualche cauto esame si rivela non suo (o suo solo in minima parte). Gli uomini e le donne sono stati tutti brutalmente massacrati, letteralmente fatti a pezzi. L'infame giace a faccia in giù con un foro dietro l'orecchio sinistro, il che potrebbe avere qualche connessione con i brandelli di cervello e ossa sul pugnale di Mororga. Il vecchio Kaleimon sembra essere placidamente morto nel sonno. La più giovane delle ragazze e lo Spaventapassere sono spariti.
Brutta storia, non ricordarsi. Ma che importa? Ormai è andata così e basta. Mororga fa a pezzi i carrozzoni e impila tutto e i cadaveri dei due amici in una bella pira funebre che piaccia agli dei della distruzione. Gli altri cadaveri faranno la felicità di lupi e aquile. Poi se ne va, sempre verso occidente.
Certo sarebbe bello reincontrare lo Spaventapassere e chiedergli che è successo. Sarebbe bello anche che gli passasse il mal di testa.

D : Cosa ti ha spinto a lasciare la tua terra? (Domanda inizio 2° sessione)
R: Ci sono questi momenti, questo tipo di mattine, che ti fanno riflettere. Ho lasciato la mia tribù che ero un giovane guerriero. Non è comune. E' chi sente gli dei della distruzione che gli urlano nelle orecchie mattina e sera e non si accontenta delle normali spedizioni di guerra, dei normali massacri, dei normali saccheggi.

Alcuni devono portare l'abbraccio degli dei più lontano. Mettersi alla prova, combattere gente più straniera, trucidare mostri più possenti o ripugnanti, prendere donne più esotiche. Di solito arriva un momento che questi araldi degli dei tornano alle loro tribù, se non vengono ammazzati sul campo di battaglia.

Ecco, diciamo che Mororga si è fatto prendere un po' la mano.

E quindi ti svegli in un luogo lontano, dopo molti anni, e in effetti se volessi tornare ai miei luoghi natii ci metterei anni pure se camminassi in fretta. Ho cantato la canzone del massacro lungo molte strade. Non so se tornerò mai a salutare i compagni di gioventù e le ragazze con i bei capelli neri delle mie terre. Il mio orizzonte temporale è limitato: il prossimo massacro, il prossimo banchetto, la prossima orgia, la prossima ferita grave.

 

Edited by Marco NdC
Link to post
Share on other sites

  • Replies 0
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Popular Days

Top Posters In This Topic

Popular Days

Posted Images

Guest
This topic is now closed to further replies.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.