Jump to content

[Avventura] Tra Lacrime e Risate


Drakonic

Recommended Posts

E' una bellissima giornata primaverile a Waterdeep. Il sole bacia la splendete città che ricambia con la magnificenza senza pari delle sue architettura, dei profumo dei fiori dei giardini, del mare placido e tranquillo che risplende di luce e degli stormi che serenamente volano sulla città. In tutta questo splendore quasi utopico il cuore di un uomo, il Re Nicole Augusto Monica Mario Maria Mario III Braindamagedhorse di Waterdeep (Uccio per gli amici del baretto), è infranto da una grave perdita...la princepissina Giovannina Beatrice Rodolfo Ermenegilda Ernesto Umberto Igivefree (detta Luciana dagli amici più "intimi") è stata rapita. La notizia si è sparsa per tutta la provincia e anche tutti i cittadini del regno sono affranti e spasimano così tanto per avere sue notizie che continuano a fare la vita di tutti i giorni.

Intanto...

Zona del Mercato di Waterdeep

Pg presenti: Manny, Glanug, Kkratzhg'h Llrgazz't Trrrbt

Odori, profumi, (puzze) e colori di ogni tipo e da ogni dove pervadono il mercato di Waterdeep. Ma solo una cosa è sovrana in questa parte della città: il CAOS!. Gente che urla, che acquista, che pubblicizza, che spaccia, che contratta è sparsa in ogni dove. Tuttavia non sono i soli, a loro si uniscono anche posteggiatori di cavalli abusivi, vugumprà extraplanariextracomunitariextranumerosi si aggirano tra la folla.

Glanug e Kkratzhg'h Llrgazz't Trrrbt si aggirano nel caos, osservando le merci esposte dai venditori napoletani che appena vi avvicinate iniziano a dire "Accatat'l! E' Buono! E' BUONO!", ma gridando come degli indemoniati.

Alla fine del mercato un gruppo di persone circonda un'uomo che con sveltezza di mani sta facendo il gioco delle tre carte "Avanti! Avanti! Fate la vostra puntata! Rosso vince, Nero perde! Attenti! Stati attenti!". Nel gruppo c'è Manny attratto dalla curiosa situazione e dal gioco sta vedendo fare.

Taverna "La gallina spennata", Zona del Mercato

Pg presenti: Berto

Lungo la via del mercato centrale un'insegna di legno con l'immagine di una gallina, sovrastata dalla scritta "La gallina spennata", avvisa i passati della presenza di una taverna.

Berto, un giovane nano attirato dal profumo di birra misto a odore di tabacco, si sta accingendo ad aprire la porta della chiassosa e frequentatissima taverna...ma improvvisamente cala il silenzio. Si sente una voce dall'interno dire "NO! NO! state calmi! State.." poi un urlo dal tono nanico squarcia il silezio: "RISSAAAAAAAAAA!!". Il caos dilaga in un'istante. La stessa voce iniziale ritorna a parlare per un'istante: "cosa state? no no, mettetemi giù..noooo...uaaaaah!" all'urlo vedi la finestra di vetro alla tua destra che si infrange, da cui ne esce un elfo vestito da oste, che a tutta probabilità è stato defenestrato da qualcuno, seguito da una sedia, qualche boccale vuoto, una capra e un materasso (che nemmeno l'oste sa da dove siano usciti).

Spoiler:  
Manca un video, vi dò il link visto che non me lo inserisce.

Ora chiedo all'amministratore se può fare qualcosa...

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 6
  • Created
  • Last Reply

Perchè questi idioti fare tanto casino!Tu nano volere rissa ma ti fa male a cervello piu dei boccali di birra che bevi.E tu elfo non lanciare materassi in strada.E tu...e cosi via per ogni persona che incontra...finchè non arriva al tavolo del gioco.Tu fare giocare me ma se tu fare qualcosa di male ti spacco libro in capoccia...

ps per il video:

Spoiler:  
Alcuni video non te li fa mettere poichè è probabile che chi l'ha caricato ha messo tra le impostazioni di non farlo riprodurre fuori da youtube...+ è successo anche a me^^
Link to comment
Share on other sites

Mi piacciono le città, capiamoci. Preferisco le persone alle bestiacce come te... ma qui si esagera!

Mi lamento ed impreco, rivolgendomi al mio alligatore che, con la sua solita aria indolente, si limita a camminarmi a fianco, spostando a colpi del suo potente muso e della sua ancor più potente coda i passanti che lo intralciano.

Si suppone che un gigantesco orco (perché sembro molto più un orco che un umano), ricoperto di tatuaggi, più largo che alto, che va in giro mezzo nudo con un alligatore al fianco non abbia bisogno di spintonare tra la folla. I dreadlock fiammanti, i piercing e le scarificazioni si suppone intimidiscano la gente che cerca di girare alla larga dal suddetto orco.

Evidentemente nel mercato di Waterdeep le supposizioni non servono a molto.

Sarà passata almeno mezzora da quando sono entrato in questa maledetta zona della città ed ancora mi tocca spingere e strattonare fiumi di persone per poter procedere. Mi si sono persino avvicinati in cinque chiedendomi di vendere loro la bestia! Per quanto non sia particolarmente affezionato al coso solo io posso maltrattarlo!

Togliamoci da questa marmaglia prima che mi venga voglia di trasformarmi in un maledetto bestione e di divorarli tutti! Continuo a parlare con l'animale, mio unico compagno di vita nonché mia più grande noia, mentre mi dirigo il più velocemente possibile verso la taverna che riesco a vedere in lontananza.

Noto l'elfo ed il materasso volare fuori dalla finestra ma non me ne curo.

Ho fame e se devo rompere qualche zucca per mangiare ben venga!

Link to comment
Share on other sites

Manny osserva incuriosito il gioco delle tre carte...in tutte le sue avventure diceva sempre di non voler cercare i guai ma alla fine loro trovavano lui. Avventura, divertimento sfida e ricchezza. Quest'ultima serviva sempre a manny e alla sua passione di tutto o niente. Già Manny gioca tutto o niente...la sua esperienza gli dice sempre una sola parola che rimbomba nel suo cervello sotto l'immagine di se stesso con un paio di ali angeliche:Ciò che è guadagnato va conservato...una vita tranquilla è una vita lunga e serena...sai che devi restare a guardare manon giocare...lo sai che devi... EHY che succede?

Improvvisamente un piccolo omuncolo vestito di nero e con una maschera strana con 2 corna e una coda irrompe nei pensieri di manny e comincia a pestare il piccolo angioletto coscienzioso....ZITTO TU!!!! Che diavolo aspetti Manny? Vuoi la fortuna non viene mai da te devi andare tu aprendertela...SCOMMETTI!!

Manny si riebbe da quel momento e con decisione cominciò a osservare la mano del tipo quando alla fine fu certo di cosa accadeva sorrise, ora sapeva come fregare un imbroglione....scansò via un po' di persone e poggiò un sacchetto di monete sul tavolo.

GIoco io!

Link to comment
Share on other sites

mi avvicino all'oste, mmh, poraccio, è gracilino, ne deve magnà de pasta per crescere, come si fa a ridursi in quello stato? Madonna, però, c'ho na sete! Tenga, signore, penso che ne approfitterò per bere qualcosa.Gli getto qualche moneta, ma evidentemente non se ne accorge nemmeno da quanto è stordito al momento, do una sbirciatina dalla finestra, apro la porta e

BIRRAA!!!

Offro io!. Anzi, il mio amico magrolino là fuori ha appena detto che si può bere a volontà! Mi getto dietro al bancone e arraffo quello che sembra uno degli ultimi barilottì, e lo tracanno a sorsate. Con la testa che inizia ad annebbiarsi, mi getto nella mischia della grande sala del locale

Link to comment
Share on other sites

"Rosso vince! Nero perde! Voi due -indicando manny e glanug- quanto puntate? io raddoppio la posta! anzi la triplico!", appena il furfante dice 'triplico' un "eeeeh!!" generale si alza dalla folla e tutti si ammassano con mani piene di monete d'oro.

Intanto nella locanda Berto offre a tutti a nome dell'oste e tutti in un urlo di gioia iniziano a spaccare ed aprire le botti mettendosi sotto per bere la birra che ne esce. Il caos regna sovrano e non appena l'oste si riprende e rientra tutto rintontito in locanda si mette a urlare dalla disperazione "NO! non è vero! non ho afferto! mettete giù le vostre luride mani o chiamo le guardie!". Tutti si fermano in silenzio guardandolo male. Un secondo dopo un gruppo di nani lo afferrano gridando " eeee UNO! eeee DUE! eeee....". Ormai l'oste non si lamenta più, si limita solo a piangere. "Un secondo! -un'uomo sulla trentina si frappone davanti per fermarli- solo un'attimo...". Vedi un lampo di luce e per magia il vetro della finestra ritorna integro. "Prego...". I nani con un sorriso sadico urlano "TRE!" e l'elfo oste vola spaccando nuovamente la finestra. Un'ola parte dal lato destro della locanda per finire sul lato sinistro.

La Baldoria continua...mentre un grosso, grossissimo, grassottellissimo mezzorco occupa l'entrata della taverna gustandosi la scena.

Link to comment
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

×
×
  • Create New...