Vai al contenuto

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Ecologia dello Sciacalloide

Il comune sciacalloide, come il suo cugino il lupo mannaro, ha una discreta somiglianza con il tradizionale teriantropo. Comunque la sua origine è molto meno tragica di quella dei veri licantropi. Il nome è un’ovvia combinazione delle parole “sciacallo” (un animale spazzino che abita in climi caldi) e “umanoide” (in riferimento alla capacità dello sciacalloide di assumere forma umana). La tipica dieta del Jackalwere consiste in…
– Septimus, Titus G. Magnus, Libro Monstra Fortis: Ventura Publishing, pag 349.
 
INTRODUZIONE
Lo sciacalloide sta al comune bandito e truffatore come il leone sta al gatto domestico: sebbene siano fondamentalmente simili, uno è molto più pericoloso dell’altro. Uno sciacalloide vive affidandosi all’inganno e alla violenza proprio come un brigante, ma il suo obbiettivo ultimo è molto più crudele e sanguinoso: un pasto sostanzioso a base di carne umanoide. Una fame insaziabile caratterizza lo sciacalloide come creatura e la maggior parte delle sue azioni trae origine dal desiderio di trovare nuovi modi per saziare la sua sete di sangue.
Non è raro per uno sciacalloide essere scambiato per un mannaro; eppure non c’è alcuna prova che la natura del primo abbia qualcosa a che fare con la maledizione della licantropia e gli stessi sciacalloidi trovano offensivo il paragone. Inoltre, al contrario dei licantropi, gli sciacalloidi non sono particolarmente influenzati dall’argento; il loro anatema è invece il ferro freddo.  Gli sciacalloidi devono essere quindi classificati come una razza separata di semiumani, piuttosto che sventurati afflitti da una maledizione.
La loro origine è ancora oggetto di dibattito: molti studiosi avanzano la teoria dell’intervento di una forza esterna al nostro mondo, come per gli Gnoll. Altri rifiutano questa idea e sostengono che la nascita degli sciacalloidi sia da ritenere il risultato di un esperimento o di un fenomeno di magia selvaggia che ha fuso lo spirito di uno sciacallo con quello di un uomo.
 
OSSERVAZIONI FISIOLOGICHE
Osservazioni a lungo termine su un singolo sciacalloide rivelano la loro capacità di mutaforma, che conferisce loro grandi doti di elusione e mimetismo modificando il proprio aspetto. Comunque, la loro capacità di comportarsi da umani è spesso limitata e mancano dell’acutezza o complessità tipica di altri mutaforma –come ad esempio i Doppelganger.
Uno sciacalloide ha tre forme: da sciacallo, da umanoide e da ibrido. La sua forma animale è distinguibile da quella degli sciacalli veri e propri solo dal modo in cui si comporta: i veri sciacalli si sottomettono in sua presenza e formano branchi aggressivi sotto la sua guida.
La forma umanoide è, allo stesso modo, fisicamente indistinguibile da quella di un comune umano. Lo sciacalloide è, inoltre, in grado di modificare il proprio aspetto da umano a volontà per confondersi meglio e avvicinarsi indisturbati alla preda. Uno sciacalloide, tuttavia, ha solo un’idea molto vaga di come comportarsi in presenza di altri umani ed è molto difficile per loro restare in una comunità per lunghi periodi senza attirare l’attenzione. La loro natura animalistica impedisce loro di comprendere il concetto di spazio personale e a tavola si nutrono come belve, ignorando qualsiasi forma di educazione. Per questo motivo i bersagli favoriti da uno sciacalloide in forma umana sono viaggiatori ed emarginati, in particolare coloro che dormono all’aperto.
La forma ibrida è l’unica nella quale uno sciacalloide può essere riconosciuto per quello che è davvero, ed è anche quella che assume quando è sotto un effetto che contrasta la sua natura di mutaforma. La testa dello sciacalloide diventa quella di uno sciacallo, e sul corpo cresce un pelo folto, mentre mani e piedi tornano ad assomigliare alle zampe artigliate di un canide. Questa è anche la forma in cui la creatura preferisce combattere contro altri umanoidi, bloccandoli con le zampe e divorandoli vivi con le zanne affilate.

OSSERVAZIONI SOCIALI
Gli sciacalloidi non sono naturalmente portati a mostrare interesse per i membri della loro stessa specie, ma a volte sono state notate forme di affetto tra compagni di nidiata o verso i cuccioli. Per la maggior parte del tempo gli sciacalloidi vivono tra gli sciacalli, usando la loro influenza innaturale per dominarli e trasformarli in predatori temibili. Tuttavia, in tempi di migrazione verso nuove zone o in periodi particolarmente duri, sono stati notati gruppi composti da un numero massimo di dieci sciacalloidi; probabilmente si tratta di unioni temporanee dovute alla necessità di proteggersi a vicenda.
Gli sciacalloidi si riproducono solo in forma di sciacallo e non mostrano interesse se non per questi animali o i propri simili. La prole di due sciacalloidi é sempre della stessa specie del genitore, mentre quelli avuti con uno sciacallo sono per il 70% delle volte semplici animali. Una madre sciacalloide ha una gestazione breve, tipicamente di quattro mesi, e dà alla luce cuccioli identici a piccoli sciacalli. Questi cuccioli crescono con la stessa velocità di quelli di un cane e possono assumere la forma ibrida al termine del primo anno di età; mentre la capacità di assumere la forma umanoide fa la sua comparsa intorno ai tre anni, ovvero quando sono considerati adulti.
Anche se per lo più vivono lontani gli uni dagli altri, gli sciacalloidi non si ignorano del tutto e dalle osservazioni compiute possiamo desumere che ogni sciacalloide e relativo branco di sciacalli facciano parte di una complessa gerarchia dominata dai membri più vecchi e saggi. Quando gli sciacalloidi si riuniscono e agiscono di comune accordo è sempre sotto la pressione o coercizione degli esemplari anziani, che solitamente controllano anche i branchi più numerosi di sciacalli.
 
OSSERVAZIONI COMPORTAMENTALI
Gli sciacalloidi non amano restare troppo a lungo nello stesso luogo e, sempre alla ricerca di sangue fresco, tendono a spostarsi lentamente sul territorio, seguiti dai loro branco di sciacalli quando sono abbastanza carismatici da imporre ad essi queste migrazioni. Una tribù di sciacalloidi copre un’area di caccia grande centinaia di miglia, e la dispersione e il continuo movimento dei singoli individui rende il cercare di trovare dei confini precisi alle loro attività un esercizio futile.
 
 RELAZIONI CON ALTRE SPECIE
Le altre specie sono viste dagli sciacallodi come cibo, ed essi non fanno una vera distinzione tra creature senzienti e non senzienti quando scelgono una vittima. Sono predatori spietati e ogni forma di empatia che non sia per i loro simili è di solito una menzogna; invero gli sciacalloidi sono bugiardi molto esperti e inveterati quando si relazionano con gli umanoidi e, se sono in qualche modo costretti a dire la verità sui propri piani o sulla propria natura, sembrano mostrare fastidio fisico nel farlo.
Una tribù di sciacalloidi può essere convinta a far parte di un piano malvagio o ad arruolarsi in un gruppo armato, se gli si promette la possibilità di uccidere più creature di quanto non potrebbero fare da soli. È comunque importante ricordare che la lealtà di uno sciacalloide è nel migliore dei casi fugace e che il concetto di disciplina gli è praticamente sconosciuto. La loro propensione a portare con sé branchi di sciacalli è un elemento a loro sfavore nell’ottica di un signore del male. In linea di massima, infatti, sono pessimi sottoposti in molte circostanze, salvo quelle più disperate, ed è più probabile che una forza di conquista o un potente li elimini considerandoli più un problema piuttosto che arruolarli.
Cosa non ancora menzionata fino ad ora, lo sciacalloide ha un asso nella manica di considerevole potere, ovvero il suo sguardo ipnotico. Funziona come molti incantesimi di ammalliamento, ma è innato in ogni individuo. Uno sciacalloide in ogni sua forma può usare questa capacità su una creatura non ostile, facendola cadere addormentata in modo da poterla mangiare con più facilità. La maggior parte degli sciacalloidi comunque evita di usare lo sguardo ipnotico, se pensa di potersi divertire di più uccidendo una preda ben sveglia e spaventata.
 
Strumenti per il DM
Lo sciacalloide è una creatura senza troppo retroscena, il che implica che si ha la libertà di modificarla senza troppi problemi. Ciò significa che possono essere organizzati come risulta più coerente con la narrazione e possono avere qualunque origine abbia un senso in relazione alla storia.
Gli sciacalloidi sono ottimi come falsi licantropi: usateli per confondere il party con delle tracce umane che si ALLONTANANO da una sanguinosa scena del crimine per trasformarsi poi in impronte animali, piuttosto che il contrario. Sono anche fantastici nel rendere paranoici gli avventurieri sui morsi, facendoli tremare ogni volta nel timore di aver contratto la licantropia, anche se lo sciacalloide non li può infettare. Infine le loro fauci canine completano il quadro di finto licantropo per ingannare i giocatori.
Combatterli offre una sfida impegnativa perché, anche se sono esseri selvaggi che desiderano solo divorare e uccidere, sono anche sorprendentemente intelligenti e astuti. Non sono semplici animali e organizzeranno imboscate, trappole e inganni in modo da poter addormentare le loro prede con facilità. Se lo sguardo ipnotico fallisce, lo sciacalloide ha di solito un branco di sciacalli a portata di ululato: un gruppo di creature affamate e in grado di collaborare alla pari di lupi o cani. Sono fisicamente simili agli Gnoll, ma anche astuti e ingannatori come possono esserlo i Coboldi.
Se un antagonista ha tra i suoi servitori degli sciacalloidi, questi saranno in genere distruttivi e indisciplinati, propensi ad azioni impetuose. Non essendo abituati a stare assieme per molto tempo i più giovani tra di loro potrebbero anche mettersi a lottare. Possono però essere usati in un più vasto complotto sotto forma di uno strumento impreciso, ma decisamente devastante, utile per spargere panico e terrore.
È anche possibile usare l’archetipo “–oide” in congiunzione con altri animali per creare altri esseri in grado di assumere aspetto umano. Per mostri più subdoli si può pensare al serpentoide e all’aracnoide, mentre per nemici più aggressivi ci potrebbero essere tigroidi e lupoidi, oppure un peculiare elefantoide! Comunque si tratterebbe di scelte un po’ bizzarre e fuori dagli schemi classici, da usare con cautela per non stranire troppo i giocatori.
 
Leggi tutto...

La Scheda del Personaggio in Italiano per D&D 5E

La Asmodee Italia da oggi ha reso disponibile sul proprio sito in anteprima la scheda ufficiale in italiano per D&D 5E, in preparazione all'uscita del Manuale del Giocatore il 30 Ottobre.
Cogliamo l'occasione per fare presente che la scheda D'L per la 5E sarà a breve aggiornata con i nuovi termini ufficiali della traduzione
Leggi tutto...

Retrospettiva: Eberron

 

 
 
La storia di Eberron
Eberron è una delle ambientazioni più recenti della lunga storia editoriale di Dungeons&Dragons: nata solo nel 2002, è riuscita a guadagnarsi la sua fetta di mercato nonostante sentisse il peso delle sue più celebri “sorelle”.
Eberron ha avuto uno sviluppo particolare: nel 2002 la Wizard of the Coast lanciò un concorso (il Fantasy Setting Search) in cui si cercava una nuova ambientazione per l’edizione in arrivo di D&D, ovvero la 3.5. Vennero presentate 11'000 proposte, che vennero rapidamente vagliate dallo staff per scegliere i tre progetti finalisti che sarebbero stati acquistati dalla WotC. Eberron fu quello che trionfò complessivamente. Il suo creatore, Keith Baker, un designer freelancer di GdR, iniziò quindi a stendere una bozza di Eberron: Ambientazione, pubblicata due anni dopo il concorso. Negli anni a seguire vennero pubblicati numerosi manuali accessori per l’ambientazione, sia legati tematicamente ad alcuni luoghi (dal misterioso ed esotico Xen’Drik alla caotica Sharn, per arrivare alla dispotica Sarlona) che di carattere più ampio (Faiths of Eberron, Dragons of Eberron, Races of Eberron solo per citarne alcuni), ma ben poche videro una traduzione in italiano per via dell’arrivo della 4a edizione.

Ciononostante, dato il successo che l’ambientazione riscosse, la WotC decise di rilanciare la linea per la nuova incarnazione di D&D: al contrario dei Forgotten Realms, la storia dell’ambientazione venne tenuta uguale. Tuttavia, la breve vita di D&D 4E portò ad un scarso successo di questa seconda linea editoriale, che comprende solo due manuali (Ambientazione e Guida del Giocatore) e tre avventure ufficiali.

Premessa: il genere
Eberron prende spunto da diversi generi (pulp, urban fantasy e giallo solo per citarne alcuni), ma quello che risulta essere il più preminente è certamente lo steampunk, nella sua declinazione di steamfantasy. Steampunk è un vocabolo in stretta opposizione a Cyberpunk: mentre il secondo implica circuiti, chip ed elettronica, il primo basa tutta la sua componente tecnologica sulla trasmissione meccanica e l’elettricità. Lo steampunk è quel genere, solitamente di ambientazione vittoriana, dove la tecnologia ha fatto notevoli salti avanti, pur rimanendo basata sulle tecnologie tipiche dell’epoca originaria. Esempi di romanzi di questo genere possono essere alcune delle opere di H. G. Wells (in particolare “La macchina del tempo”) e i racconti di Jules Verne.
Eberron viene definito steamfantasy, ossia uno steampunk a cui vengono aggiunti elementi tipici del fantasy, la magia prima di tutto (che spesso sostituisce il vapore come forza motrice).
Ma ora passiamo a parlare della parte più succosa:
Il mondo
La storia dell’ambientazione è anch’essa particolare: stando alle leggende, all’inizio del tempo tutto ciò che esisteva erano tre draghi: Eberron, Khyber e Siberys. Questi tre enormi esseri combatterono fra di loro per il controllo della Profezia Draconica, ovvero tutto ciò che sarebbe dovuto accadere nel futuro. Khyber riuscì a uccidere Siberys, che andò a creare il cielo con il proprio corpo. Eberron imprigionò Khyber, che divenne il sottosuolo. E quando infine anche Eberron, l’ultimo drago, si accasciò da esso si formò il mondo in cui vivono i personaggi. Ognuno dei tre draghi diede inoltre vita a dei figli: Syberis creò i draghi moderni, Khyber gli orrori del sottosuolo e i demoni, Eberron gli umanoidi. E ancora oggi è possibile trovare dei frammenti del corpo di questi draghi, i frammenti del drago, che fanno da componente per gli oggetti magici più potenti e rari dell’ambientazione.

Il sogno segreto di ogni giocatore

E' qui che inizia la vera storia dell'ambientazione. Eberron segue una storia ciclica, caratterizzata da periodi di gloria e splendore terminati da continue catastrofi. Dopo il termine della lotta tra i tre draghi primordiali, il mondo venne abitato e dominato dalla progenie di Khyber, i Rakshasa e i demoni. Le razze umanoidi erano in uno stato primordiale, schiacciate dalla schiavitù dei loro tirannici padroni, finché i figli di Syberis non attaccarono i loro primordiali nemici, obbligandoli a rifugiarsi nel regno sotterraneo del loro progenitore, a costo del gravoso sacrificio dei nobili couatl. E i draghi saranno centrali anche nel terminare la seconda epoca del mondo, che era stata dominata dall’impero dei giganti, eredi della magia dei draghi: dopo un periodo di ritiro nell'Argonessen, i draghi intervennero contro il cadente impero dei giganti, devastato dalla guerra contro i signori dei sogni del piano di Dal'Quor e sull’orlo del baratro a causa dell'uso di una potente magia, pericolosa per l'equilibrio del mondo, ma potenzialmente l'unico modo per bloccare le rivolte degli schiavi elfi, che stavano approfittando del momento per ribellarsi. La ciclicità delle ere di Eberron si ripresenta nell’era successiva con un altro impero, quello goblinoide di Dhakaan, distrutto anch'esso da un invasione planare: i signori della follia del piano di Xoriat, i Daelkyr, portarono con il loro assalto una violenza che scosse il mondo fin nelle fondamenta, finché non vennero imprigionati sul loro piano dai Guardiani dei Portali, un'enclave di druidi orchi. L’ultima era vede la nascita di varie nazioni umane, in particolare le cosiddette Cinque Nazioni, ma è il periodo di tracollo che ne ha determinato la fine ad essere quello che più di tutto ha segnato il mondo di Eberron: l'Ultima Guerra. Eberron è infatti ormai un mondo in pace che si sta avviando verso una nuova guerra, anche se si tratta di un equilibrio fragile, pronto a crollare in ogni minuto. Tutte le nazioni del Khorvaire, il continente principale, hanno da poco raggiunto una pace frettolosa dopo una sanguinosa e devastante serie di combattimenti, sulla spinta di una enorme catastrofe magica che distrusse un’intera nazione e creò la Landa Gemente, una terra desolata e abitata da orrori mutati magicamente.
 

Il continente dove ogni giocatore ha iniziato
 
Per quanto riguarda la geografia del mondo, esistono sette continenti nell’ambientazione di Eberron: la patria degli elfi, Aerenal, dominata dagli antenati resi eterni da uno stato di non morte santificata; le misteriose giungle di Xen’Drik, dove drow, antiche rovine e tirannici draghi attendono gli impavidi avventurieri; le due calotte polari; l’impero fantoccio di Sarlona, in realtà avamposto dei temibili Quori, creature del Piano dei Sogni; la terra dei draghi e della Profezia, l’Argonessen, e il continente che più ha forgiato la recente storia dell’ambientazione, il Khorvaire.
Quest’ultimo è una realtà multiforme, retta dal fragilissimo Trattato di Fortetrono, che ha fatto terminare i combattimenti, ma non le rivalità, dell’Ultima Guerra, ora spostate su un piano economico e politico in una sorta di guerra fredda. Il Khorvaire presenta vari fattori di originalità rispetto ad altre ambientazioni, primo fra tutti i Forgiati: questi costrutti dotati di pensiero sono stati inizialmente creati come armi viventi, ma dopo la fine della guerra ne venne bloccata la produzione e venne decretato che questi diventassero cittadini a tutti gli effetti. Ancora oggi questi costrutti combattono per la loro completa libertà, cercando di lasciarsi alle spalle gli orrori vissuti in passato. Le razze caratteristiche di questa ambientazione non terminano però con i maestosi forgiati: questa terra è abitata infatti anche dai Cangianti (mutaforma discendenti dai Doppleganger, discriminati da chiunque proprio per la loro natura mutevole), dagli illuminati Kalashtar (discendenti dagli umani abitati dagli spiriti Quori che governano Sarlona, abili psionici e ribelli nei confronti dei loro fratelli) e dai ferini Morfici (frutto di un rapporto tra licantropi e umani). Ma i fattori che nella mente di tanti giocatori hanno reso il Khorvaire indimenticabile non si fermano qui.
 

Tipica sovversione di Eberron
 
Ho già parlato dell’impero dei goblinoidi, ma l’ambientazione innova i canoni tolkeniani che ogni giocatore si porta spesso dietro con numerose varianti: gli orchi visti come custodi dei sigilli che respingono le distruttive e folli creature di Xoriat; gli elfi trasformati in predoni nomadi, non troppo dissimili dai vari popoli di razziatori della storia (o dai Dothraki delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco di Martin); halfling che cavalcano dinosauri…. Eberron stravolge gli stereotipi che siamo abituati ad aspettarci in un fantasy per creare qualcosa di “strano”, ma comunque omogeneo e coerente.
Rimanendo legato alla sua componente d’azione e investigativa, Eberron affronta, inoltre, in maniera differente l’aspetto delle divinità: siamo stati abituati dai Forgotten Realms o da Dragonlance ad avere divinità costantemente in prima linea nelle faccende del mondo, Eberron si distacca anche in questo dalle sue sorelle maggiori. Le divinità sono forze misteriose e irraggiungibili, che conferiscono potere ai loro chierici solo per lo studio e l’impegno di quest’ultimi, senza mai comunicare direttamente con loro. L’unica eccezione è la Fiamma Argentea, una paladina sacrificatasi anni fa per fermare un potente demone, imprigionata da allora assieme a lui in una eterna fiamma mercuriale. Ma anche questa chiesa, che sembrerebbe l’incarnazione del bene assoluto, ha la sua ambigua morale: i sacerdoti sono spesso corrotti, solo pochi credono veramente a ciò che la Voce della Fiamma sussurra al suo prescelto, preferendo sfruttare la loro posizione di potere. E questi difensori della giustizia hanno commesso atti orribili negli anni, come lo sterminio dei licantropi, visti come esseri impuri.
 

Il destino che la Fiamma Argentea riserva ai giocatori che odiano Eberron
 
E vi ricordate la Profezia? Keith Bakers non è tipo da lasciare dettagli al caso e questa diventa fondamentale nella storia moderna del mondo. Infatti quando le razze umanoidi iniziarono ad ottenere la loro autonomia e a sviluppare le proprie civiltà, tra di esse si ebbe la manifestazione di questo decreto primordiale. Per l’orrore dei draghi si assistette all’apparizione dei Marchi del Drago, dei simboli che certi individui portano sulla loro pelle e che permettono loro di manifestare poteri collegati ad un particolare ambito (ad esempio il controllo delle ombre o degli animali) e solitamente differenti tra razza e razza. I membri delle razze umanoidi che portano questi simboli si sono riuniti nel tempo in delle grandi famiglie, le Casate del Marchio, che si sono poi spartite il controllo di vari ambiti della società e del commercio. E sono anche queste Casate a reggere i fragili equilibri, al pari delle nazioni vere e proprie. Le Casate del Marchio sono 13, riunite in un concilio con l’impegno di controllare questi poteri ed epurare i cosiddetti Marchi Aberranti, ossia i simboli non riconosciuti da queste famiglie.
Un altro concetto ricorrente nel mondo di Eberron è quello del numero tredici, simbolismo ripreso da molte culture del nostro mondo. Infatti, è visto come fortunato o sfortunato a seconda di serie di eventi storici e convinzioni psicologiche che ci portiamo dietro da sempre (tra le varie convinzioni spicca quella legata all'indivisibilità del numero 13, accentuata anche dal suo posizionamento, ossia il fatto di seguire un un numero altamente divisibile). E anche in Eberron ha un particolare ruolo all'interno della Profezia: le lune sono 13, ma una (Xoriat) rimane costantemente invisibile; allo stesso modo dei 13 piani in esistenza 12 sono normalmente accessibili, ma il tredicesimo, Dal'Quor, è stato reso (quasi del tutto) inaccessibile durante la guerra tra Quori e giganti. I Marchi del Drago sono al momento 12, ma in passato ne esisteva un tredicesimo, il Marchio della Morte. Inoltre le Casate son tredici, dato che il Marchio dell'Ombra è diviso tra due famiglie.
 
Nonostante possa apparentemente sembrare una semplice coincidenza, in realtà è il frutto di una precisa scelta editoriale: in inglese l'espressione "baker's dozen" è un detto popolare per indicare l'uso dei panettieri (baker, come il cognome dell'autore NdA) di dare tredici pagnotte quando gliene venivano richiesti dodici per evitare multe contro la vendita di pagnotte sotto peso.
Conclusione
Eberron risalta nettamente tra le altre ambientazioni, che la si ami o la si odi. Oltre alla sua alta componente magica, l’ambientazione incarna alla perfezione il pulp: le misteriose rovine di Xen’Drik, in mezzo a giungle abitate da dinosauri e giganti, le organizzazioni segrete che muovono i fili degli equilibri del Khorvaire, come l’Artiglio di Smeraldo o il culto della Fiamma Argentea… Un migliaio di spunti, in sostanza. Ciò  che fa sì che non sia abbia l’impressione di essere in un enorme calderone è il fatto che questi aspetti sono autonomi. Eberron è fantastico per il sandbox: se ne può usare una qualunque parte senza dover coinvolgere il resto del mondo.
Il vero limite dell’ambientazione è proprio la sua originalità: molti concetti sembrano eccessivi o troppo fuori dagli schemi del fantasy classico, cosa che porta molti giocatori a storcere il naso solo al nominare l’ambientazione. Inoltre, l’enorme mole di materiale può risultare spaventosa per un neofita del GdR, soprattutto vista la sua poca aderenza agli standard. E, soprattutto, i numerosi complotti e intrecci possono far perdere il filo ai giocatori e, in modo particolare, ad un master inesperto, che potrebbe trovarsi con troppo materiale tra le mani per condurre una buona campagna in questa ambientazione.
Eberron è un’ambientazione perfetta per chiunque cerchi qualcosa di diverso, per chi voglia dimenticarsi i PNG che circolano per le strade con un potere pari a quello degli dei (su Eberron anche i più potenti membri delle grandi Famiglie sono tra il livello 5° e il 10°, degli scarti di produzione rispetto al classico mago dei Forgotten Realms) e per chiunque voglia un mondo cupo e grigio, dove eroismo vuol dire dilemmi e problemi. Se siete puristi del fantasy o volete storie di eroismo epico e cavalleresco, meglio alzare il vostro sguardo verso altri orizzonti.
Leggi tutto...
  • inserzioni
    76
  • commenti
    226
  • visualizzati
    1.090

UN GIORNO DI DORNIANA FOLLIA [terza parte]

Accedi per seguirlo  
Samirah

122 visualizzazioni

E così Nate origlia di tavolo in tavolo sentendone di cotte e di crude sulla crisi, sulla guerra imminente, sulla faida Daeron II vs Blackfire e chi più ne ha più ne metta. Fino a quando non si imbatte in un gruppo di contadinotti che stanno allegramente discernendo sull'omicidio brutale di una nota troia di Bari soprannominata La Contessa per i suoi modi particolarmente fini, ritrovata morta nella sua stanza da letto con una collanina fatta di manine d'argento infilata laddove non si può dire poichè in questo riassunto ci sono anche dei bambini come il piccolo Kate che poi ne rimarrebbero turbati.

Laggiù Daeveron, si parla di una troia sgozzata, forse potrebbe fare al caso nostro...

Fantastico andiamo!

Psst Padron Nate, pensate sia prudente? il Dorniano ha bevuto come una spugna!

Che mi dici di SPIRITED CIARG? Su Valyria con quello farei faville eh Lucas?

I Sette ci scampino...

...

...

E poi c'era sangue dappertutto...un vero e proprio massacro..

Salute amici villici! Permettete che io e i miei due compari ci si possa unire a voi! Lasciate che io suggelli questa nuova amicizia con un giro de bevute! Peppino! Da bere per tutti!

Ehi ma tu chi ***** sei? E perchè parli in questa maniera strana?

Emh..io sono....sono Alfred il carrettiere e spingo il carro tutto il giorno!

Non mi hai mica convinto molto Aldred eh

Dai Gurzor, lascialo stare, finchè paga da bere è benvenuto!

AHahah

Ehehe

Già..già...

E i tuoi amici chi sono?

Questo è Will il bottaio

Fap Fap Fap

E quello è Ted, cuce palloni di cuoio per un ricco Braavosiano!

Si..si..tutto quello che vuoi Daeveron..

Ehi ma il tuo amico Ted sta leggendo...

Psst Nate che ***** fai?

E sto leggendo il manuale, devo scegliere i talenti

Metti via quel ***** di libro, mandi a monte il piano...

Uffa...che palle...

Allora miei garruli compari, di che stavate parlando?

Hanno ammazzato La Contessa!

E chi è mai?

Come? Non conosci La Contessa? E' una delle più rinomate baldracche di Approdo del Re, frequentanta da nobili, cavalieri di alto lignaggio e ricchissimi mercanti! Si dice che una notte con lei costi 5 dragoni d'oro!

Ah, una troiaccia di bassa lega capisco!

Bassa lega? Ue Alfred il carrettiere ma tu quanto guadagni a spingere il carretto? No perchè sai, noi qui si prende un cervo a settimana a zappare...

Emh..volevo dire "occia che troia di lusso" ecco si...ogni tanto sbaglio parole...altro giro di bevute amici!

Mah...comunque non si sa chi l'ha uccisa ma si sa che era in compagnia di qualcuno quando è morta, un cliente misterioso...

Chi pensate che sia?

Eh e chi lo sa! La guardia cittadina brancola nel buio!

Per me è stato un pezzo grosso!

Sarà stato il bastardo!

Il Re?

Che centra il Re?

Lo sanno tutti che è un bastardo!

Ahahah AhaHa

Io dicevo il bastardo che ha vinto la grande mischia, LO SPERGIURO dai! uno SPERGIURO farebbe questo ed altro!

Master, prendo SCANNACONTADINI come talento! Io vi ammaz..

Ted..ted..hai bevuto un pò troppo stasera vero...

Emh..si si...fai in fretta Daeveron o li ammazzo tutti questi tre cani rognosi grrr

Sapete che vi dico amici, per me è stato Ser Ball

Chi?

Ser Ball

Chi?

Fireball!

Ah! il vincitore del torneo, e cosa ve lo fa pensare?

E' un uomo infame, un vile, un riottoso, un provocatore, un gradasso, un nemico del regno e di tutto ciò che c'è di giusto al mondo, sapete cosa si dice di lui? Che la notte ordini ai suoi servi di percuotere degli infanti per poi addormentarsi beato cullato dai singhiozzi di queste povere creature...

Che mostro!

Teribbile!

Si si è la verità pensate che una volta mi hanno detto che ha ucciso un cuoco perchè il letto era stato rifatto male e presentava una piega!

E che centra il cuoco con il letto?

APPUNTO!

Che persona agghiacciante

Gia Gia..

E pensate che mi hanno detto che una volta lui e Leo Baratheon sono stati visti cospargere di alto fuoco il chiosco di un piadinar...

Pstt Daeveron, stai esagerando un pochino eh

Ehi che centra Leo Baratheon,quello è un santuomo! La sua famiglia dona cibo ai contadini da generazioni! Non osare infamarlo carrettiere della malora!

Lord Baratheon è un mostro te lo dico io zotico di un bifolco! Ha assassinato il padre e il fratello

Rimangiati le tue parole cane di un carrettiere!

T'ammazzo bigatto! Tu non sai chi sono io! COME OSI ALZARE LA VOCE CON ME! MAI INCHINATI MAI PIEGATI MAI SPEZZATI! HAI DEI PROBLEMI? EH? PENSI CHE IO SIA UN PEZZENTE MATTO? IO SONO DAEV..umph...

Scusatelo signori, il mio amico ha bevuto troppo e lo portiamo a letto, buona notte!

Ehi ma...

WROOOOOOOOOOM

...

...

...

Daeveron che ***** fai?

Scusa Nate mi sono fatto trasportare

Scusa un ***** ci farai ammazzare tutti!

Sig..sob..è che sono disperato Nate buuuu tu non mi aiuti...io ti chiedo consiglio e tu passi tutto il tempo a leggere il manuale per cercare i talenti nuovi...

Eh, mi devo ingrossare, ho dei conti in sospeso sai

Ma io non so come fare buuuuuuuuuuuuuu sniff

Dai su non fare così, abbiamo il pettegolezzo no, dimmi cosa prevede il piano ora.

Beh paghiamo un bardo o un cantastorie perchè dica a tutti che è stato Fireball a seccare la *******..sob..che ne dici Nate?

Totale!

Davvero ti piace come idea?

ACCURANCI è Totale! Per non parlare di IMPRUVED ACCURANCI che prenderei al nono!

Nate...

Si si mi pare ottimo, fai strada ti seguo!

Ah meno male...

E così un sempre più distrutto Daeveron, un sempre meno interessato Nate ed un fapoante png raggiungono una nuova bettola: "L'arrotino in si bemolle" ove questa sera si esibisce un cantore di infima categoria, tale "Lyrios il fine".

Entrati nella bettola i nostri eroi si trovano di fronte ad una platea di straccioni, scippatori, avanzi di galera e rifiuti della società, tutti intenti ad applaudire un uomo pallido e smunto in piedi su di una cassetta della frutta...

E per stanotte è tutto mio amato pubblico! A domani sera!

Bravooooooooooo!!!!

Vai Lyriosssss!!!!

I nostri osservano quindi il bardo Lyrios sedersi ad un tavolo a sorseggiare una birra. Daeveron parte in quarta e si siede davanti al cantore mentre Lucas prende posto alla sua sinistra e Nate alla sua destra

Mi dispiace signori, non concedo spettacoli privati, solo alle signore se capite cosa intendo!

Quanto hai guadagnato questa sera bardo?

Ben 20 cervi d'argento!

Eccoti un dragone d'oro, e ora sturati bene le orecchie.

Un dragone?? Vi sto ascoltando Ser...ser...come vi chiamate? e perchè avete un dragone ma siete vestito come un barbone?

Mi chiamo Fatti i ***** tuoi.

Capisco. Cosa desiderate da me Ser Fatti i ***** tuoi?

Dicono che siete un cantore.

Il migliore.

Dimostralo.

Ho comprato la moto morini! Ma da quando non fai più i bocchi..

Ehi che è sta roba?

Uno dei miei cavalli di battaglia! Mi chiamano Lyrios il fine mica per niente!

Non hai di meglio?

Daglielo molle! Daglielo duro! Falle tremare anche il buco del...

Emh...di altri generi hai niente?

Donna succhiami la canna! Uscira la panna e io ci goder..

Ma sai solo canti da postribolo ultravolgari?

Ti sei guardato attorno ricco finto barbone con un solo orecchio? Siamo in una bettola frequentata da balordi ed è questo che i balordi vogliono!

Umh...capisco..tu che dici Nate

Che ENDURANS è carino ma non m convince appieno...

Oh no....ancora a guardare il manuale...

Ora che sapete che sono un cantore provetto cosa devo fare?

Dovete cantare una canzone.

Adesso?

No, domani sera, e la sera dopo, e la sera dopo ancora

Fino a quando?

Fino a quando tutta Approdo del Re non avrà colto il messaggio che la canzone vuole dare.

E quale sarebbe questo messaggio di grazia?

Che Ser Ball è una ***** umana invischiata nella morte della Contessa

Il troione sgozzato? Ed è la verità?

La tua voce trasformerà la storia in verità.

Questa è diffamazione!

E questo è un dragone d'oro. E questo un altro. E questo un altro ancora

Beh...se la mettete così...potrei aggiungere una qualche strofa a tema alla mia canzone della moto morini

Tipo?

Ho comprato lo scouter Fireball, ma da quanto massacri le troie lo scouter Fireball lo tengo per me! Niente male eh?

Ehi...se di meglio non si può fare...

Ue bello, non sono mica Pavarotti io!

Vero anche questo, ah dimenticavo, questa conversazione non è mai esistita e tu non ci hai mai visto.

Mi pare ovvio.

Addio allora.

Addio.

Nate...

Ah non ho abbastanza attacco base per questo!

Nate!

Che c'è ora?

Non sono convinto...

Uffa ma di che?

Del mio piano..

Ma di che ti lamenti, fai la stessa cosa che hai fatto stasera anche domani, e dopodomani e ti giri un pò tutte le bettole e vedrai che nel giro di un mese Fireball è sputtanato.

Un mese? Noi non abbiamo tutto questo tempo Nate!

Ma che ***** dici mo?

Fra tre giorni partiamo!

Eh?

Nate sveglia, Roccia del Drago, l'assedio!

E che ne so, io ero a parlare col Re mentre vi dicevano cosa fare!

Ah vero beh ora ha poca importanza ora devo trovare un modo per accellerare questo processo di sputtanamento...

si si fai pure io intanto torno a leggere eh...

Ci sono, non devo andare per bettole, devo andare nella più rinomata taverna di Approdo del Re a corrompere il bardo più famoso del momento Obeson da Myr! Così facendo in due giorni lo sapranno tutti quelli che contano! Che mi importa di quel che pensa il popolino, sono i nobili a fare la differenza in questo gioco! Che ne dici Nate

Si..si...certo..

Ai Due Cervi d'Argento presto!

Emh...Ser Daeveron...

Che c'è Lucas?

I barboni non entrano ai Due Cervi D'argento...

Dannazione è vero! E non abbiamo tempo per tornare alla Fortezza a cambiarci...è la fine sob buuu sniff ueeee

Diavolo Daeveron con tutto questo casino non riesco a pensare ad una talent progression decente! Che ***** c'è adesso?

Ueee dobbiamo andare ai Ai Due Cervi D'argento ma siamo vestiti come balordi...sniff

E allora?

E allora non c'è tempo per cambiarci...è la fine...

Ma sei scemo? Questo è un riassunto, basta scrivere le cose e queste succedono.

Ma mica lo scrivi tu sniff...

Ti sei dimenticato che quello che mi gioca è l'autore???

Orpo è vero...

Sta a vedere:

Pochi secondi dopo Nate e Daeveron, riccamente vestiti con sfarzosi abiti nobiliari, varcano l'ingresso del Billionaire di Approdo del Re accompagnati dal fedele armigero Lucas.

Facile no?

Ti adoro Nate!

Si si anch'io ma ora fammi leggere sto talento sgravo...

E mentre Daeveron spazia la sala in cerca di Obeson si imbatte in Fireball in persona che si sta beatamente gustando un piatto di fagioli dorniani fumanti in compagnia di quello che sembra essere un suo amico d'infanzia: Leo Baratheon.

Saltato al volo su di una diligenza di arroganza trainata dalla Spokkia del Dorniano e dalla Spokkia della Spokkia del Dorniano, Daeveron si precipita da loro.

Lord Baratheon, Ser Ball, buona serata.

Ser Daeveron, pensavo foste in giro per i vicoli a giocare al barbone!

Pungente umorismo Lord Leo, lo riconosco, ma abbiamo già chiarito quella mia piccola disavventura in passato...

Vogliamo quindi parlare di come da bambini abbiate cercato di uccidermi a tradimento perchè vi avevo disarcionato in un torneo under 12?

Davvero Leo? Non me l'avevi mai raccontata questa! Muahahahah

Una birbonata di gioventù caro Ball, ma vediamo come la pensa il nostro amico qui!

IO...IO....fu solo un'eccesso di zelo infantile...ed un episodio increscioso Lord Leo...

Ma si certo, dicevo così per parlare.

Beh, Ser Daeveron, non avete perso l'abitudine di sokare duro a quanto vedo! Al torneo vi ho disarcionato come un ottenne sul chicco rodeo! Ahahahahahaha

Ahahahahaahahah

Divertente Ser Ball...ma non vi darò la soddisfazione di vedermi perdere la calma...posso domandare cosa ci fa un cavaliere di una casata nobiliare così infinitesima come i Ball qui in questo posto esclusivo?

Ci alloggio, in attesa di entrare a far parte della Guardia Reale come mi spetta di diritto! E ora, se non vi spiace, perchè non ci lasciate cenare in pace e andate da qualche altra parte, che sò per esempio ad allenare il vostro scudiero checca barra barzelletta di tutta la Fortezza Rossa o addirittura ad allenare voi stesso che ne avete un gran bisogno?

IO...IO...

Psst Padron Nate

Pure tu ti ci metti ora Lucas?

Il Dorniano sta litigando con Leo Baratheon e Ser Ball e pare che i due siano amici di vecchia data!

E me lo dici solo adesso?

Vi avevo visto assorto su quell' ATTACCO TURBINANTE

Capirai ci vogliono talmente tanti prerequisiti che forse potrei prenderlo al trentunesimo! Andiamo ora

...

...

IO SONO DAEVERON MARTELL COME ***** OSI PARLARMI IN QUESTO MODO SOTTOSPECIE DI PETOMANE INFAM...mmmppph...

Lord Leo, Ser Ball, perdonate il mio amico Daeveron, questa sera ha alzato un pò troppo il gomito e...

Chi va con lo zoppo impara a zoppicare.

Cosa volete dire?

Credo che il mio amico Leo volesse dire che a girare con degli ubriaconi falliti come voi si tenga poi ad emularne le gesta! Ahahahahah

FUOCO E FIAMME! TI MANGIO IL CUO..mmpphh

Salve Magnifico Lord Leo ed Eccelso Ser Ball, sono il patetico e umilissimo armigero Lucas, credo di essere l'unico non ubriaco questa sera e pertanto mi scuso a nome del mio signore e del suo amico.

Molto bene, ora portaceli lontano di qui.

Subito signori e scusate ancora.

...

...

...

Padron Nate, cercate di controllarvi, stavate per farvi ammazzare!

Lo so Lucas ma quel Ball è una ******a testa calda! E tu Daeveron? Che ti è saltato in mente?

Lo sai Nate che quando vero Baratheon io non ci vedo più!

Guarda laggiù! A quel tavolo, è Obeson.

Si è lui!

Andiamo e spicciati che ne ho piene la palle di sta buffonata!

I tre si siedono quindi ad un tavolo ove si sta nutrendo il più momumentale ciccione dei Sette Regni.

Voi dovete essere Obeson da Myr! Il famoso bardo!

Il carne e ossa e per servirvi mie Lord! Riconosco dalla vostra onorevole ferita di guerra che voi dovete essere il celebre Ser Daeveron della nobilissima casa Martell, Mentre voi siete Ser Nate Rivers! Il vincitore della Grande Mischia! A cosa devo il piacere della vostra visita?

Dì un numero di dragoni Obeson.

Emh..come Ser Daeveron?

Ho detto dì un numero di dragoni.

Mah..che sò dieci?

Raddoppialo.

Venti.

Aggiungi dieci

Trenta, ma che è un gioco di prestigio?

Ora aggiungi il numero che hai pensato all'inizio.

Quaranta.

Eccoti quaranta dragoni d'oro Obeson.

Grasso che cola! Espressione che sono solito usare quando la conversazione inizia a farsi calda!

Quale conversazione Obeson?

Quest...aah...comincio a capire, nessuna conversazione Ser...Ser..cielo non ricordo più nemmeno il vostro nome.

Eccellente. Ora ascolta attentamente Obeson. Domani sera tu aprirai il tuo spettacolo con una nuova canzone.

Ah davvero?

Si, una canzone che come protagonista Ser Ball e che lo dipinge come l'orribile e infame essere che in realtà poi è.

Beh..è una testa calda questo si ma per il resto..

Per il resto avrà una cattiva qualità a tua scelta per ognuno di questi quaranta dragoni d'oro.

Umh...si potrebbe anche fare e poi?

E poi la canzone culminerà con forti allusioni sul fatto che l'assassino misterioso della contessa potrebbe essere lui.

Mi state chiedendo molto....

Ma ti sto anche dando molto...domani sera, a spettacolo concluso vedremo l'effetto che avrà sortito la canzone e se sarò rimasto soddisfatto, e sono convinto che tu farai in modo che lo sarò, ti darò altri sessanta dragoni per un totale di cento.

Mi piace questa parte e poi?

E poi Obeson da Myr prenderà una nave per il suo paese e là rimarrà a godersi il ricavato della sua tournee ad Approdo del Re senza mai ritornare.

Non suona male questa canzone.

Ne sono convinto, ora addio Obeson.

Addio.

Oh, finalmente sono soddisfatto, torniamo a casa

Era ora, ciao Daeveron, mi aspetta una notte di studi!

E così il terzetto rientra di soppiatto nella Fortezza Rossa e può finalmente andare a coricarsi sognando dame nude (Lucas), talenti sgravi che non esistono (Nate) e orecchie di scorta (Daeveron).

Il giorno dopo si può liquidare nel seguente modo:

I morti di Marik salgono a 1342

LA DONNA pastura tutto il giorno con cagnina e scroccadenti guardando i tronisti di Cavalieri e Dame in tv.

Il Maestro va dallo psicologo di corte cercando di convincersi che l'Antro Oscuro non esiste.

Nate, dopo aver preso il primo talento, sta piangendo sangue nel tentativo di decidersi sul secondo e passa tutto il giorno a fare strani calcoli con sottomano il manuale.

Daeveron, convinto che il giorno di dorniana follia fosse ieri, si ritiene immune dal compiere passi falsi, e passa quindi tutto il giorno a pensare ad un modo per rovinare tutto sicuro del fatto che tanto il giorno pericoloso era ieri e non oggi.

E così al calar del sole...

Toc Toc

Umh...andrei a +6 al tiro per colpire considerando la spada che mi ha dato DoppiaD...

Toc Toc Nate, apri!

+8 in carica, +10 fiancheggio con Lucas...

Nate lo so che sei dentro apri!

In un ipotetico scenario ove io abbia la spada di mio padre sarebbe un +12...

SLAM!

Chi va là?

NATE! Sono io!

Daeveron ma che ***** c'è ancora? Non lo vedi che ho da fare?

Nate io...io...buuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu

Mò basta veramente però eh! Ma che te frigni?

Sono disperato Nate!

Si...si..di pure Daeveron...confidati con me...

Ho paura che il mio piano fallisca...che non sia sufficiente...e temo di destare le ire di mia sorella...

Certo...si...di pure...

Guarda! Guarda questi fili! Mi ha legato come un barattino e io non so cosa fare! Mai come ora nella mia vita sono stato così incapace di distinguere il giusto dal bianco dell'uovo!

Si..si..anche io Daeveron...va pure avanti...

Nate ma mi stai ascoltando o stai leggendo il manuale?

Certo...continua..sto ascoltando..sisi amico mio butta fuori tutto, dopo ti sentirai meglio..

Nate, ho bisogno di te, tu sei sempre stato il fratello che non ho mai avuto, il mio fratellone grasso e grosso che prende le botte per me e non va mai giù, al quale io racconto i miei timori di adolescente e tu mi rassicuri dicendo che tutto andra bene e...

Si Daeveron...avrei fatto anch'io lo stesso...ma va pure avanti...

Emh...ma mi stai ascoltando Nate?

Oh, certamente...ben fatto..e poi?

... ascolta Nate...e se Obeson fa il furbo? Se non canta? Se si intasca il denaro e mi ride in faccia?

Eccellente Daeveron, hai mostrato grinta, sei stato impeccabile sisi continua così...

Senti Nate ho avuto un idea e voglio che tu la ascolti e che tu mi dica il tuo parere, io sono così scosso che potrei fare sciocchezze senza rendermene conto e ho bisogno del tuo giudizio per non commettere follie...

Sisi, ma poi anche quello eh e del resto chi non lo sa? Procedi pure col racconto Daeveron!

Nate perchè ogni tanto volti pagina del manuale?

Il vento...

Beh ascolta Nate, che ne dici se stasera ci presentiamo con SPOCCHIOSI paramenti NOBILIARI e con aria da SMARGIASSO ai DUE CERVI D'ARGENTO, eclatantemente RICONOSCIBILI, e ci sediamo IN PRIMA FILA di fianco a SER BALL e aspettiamo che Obeson vada in scena e canti la canzone per vedere che non ci freghi? Ti pare una buona idea mio stimato amico di tutta una vita?

Si... l'orecchio...vecchie ferite che non si rimarginano...certo...prosegui...

Beh, se tu mi dici di si allora forse è davvero un buon piano...e io che pensavo fosse una ********* gigatronica! E senti un pò Nate, perchè non ci presentiamo completamente DISARMATI così nel caso qualcosa dovesse andare storto saremo totalmente INCAPACI di proteggerci?

Geniale Daeveron...ma alla fine gli Stark erano prevedibili...ma certo che ti ascolto...

Io poi porterei anche Lucas, così da METTERE IN PERICOLO anche l'unico png che dall'inizio del giuoco non ha ancora cercato di *****ARCI!

Qui ad Approdo del Re poi, come potremmo fare diversamente Daev...certo..si..

Grandiso Nate! E' deciso allora! Ci vediamo nel cortile fra 10 minuti! Sei un vero amico! Non so come farei senza di te! A dopo!

segue...

Accedi per seguirlo  


0 Commenti


Commento consigliato

Non ci sono commenti da visualizzare.

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account e registrati nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

×