Jump to content

b4d

Circolo degli Antichi
  • Content Count

    267
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

34 Orco

About b4d

  • Rank
    Anziano
  • Birthday 03/20/1999

Profile Information

  • Gender
    Maschio
  • GdR preferiti
    D&D, Cuori di Mostro
  • Occupazione
    Studente
  • Interessi
    Musica (in particolare rap), informatica
  • Biografia
    Solo un semplice ragazzo con la passione per la musica rap e i GDR, sto cercando di mettere assieme le due cose.
    Con la dovuta calma.
    Data ovviamente dalla pigrizia che mi contraddistingue.

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Anthony Lightspeed Nonostante la quantità di nemici stiamo comunque fronteggiando degli zombie, che sono terribilmente lenti. Alla fine potrebbe comunque essere un duello contro ognuno di loro se me la gestisco bene. Ok, sfida accettata destino.
  2. Axel Debris - Elfo Guerriero Idra Canterina
  3. Nel pomeriggio ti mando qualcosa
  4. Mi sa che li dovremo prendere allora, anche perché non sto più nella pelle. Sono così eccitata che non riesco a stare ferma e tremo Ma non c'è qualcosa di più veloce? Dopodiché metto un po' il broncio perché vedo che l'elfa non risponde alle mie provocazioni, e questo mi da fastidio. P.s.
  5. Axel Debris - Elfo Guerriero Idra Canterina
  6. @Blues le quest sono le missioni che ti assegnano o comunque gli obbiettivi che ti poni da completare. Per la pausa ad agosto no problem. Io sinceramente fermerei dove arriviamo e riprenderei da lì senza fare salti
  7. Divertita dal semi-imbarazzo dell'elfa sorrido sorniona, ma non riesco a continuare il "punzecchiamento" perché entra uno gnomo che a vista mi sa un sacco da snob, anche per come si comporta. In realtà poi si rivela piuttosto risoluto nell'affidarci il compito saltando la burocrazia data la evidente mancanza di tempo. Forse alla fine non è così arrogante e scorbutico Chiedo scusa, possiamo sapere a che cosa si riferisce con questi "recenti sviluppi"? E a Paluur Draal cosa c'è? L'attuale spedizione cosa stava cercando? Lo tempesto di domande, con gli occhi che sfavillano per l'eccitazione di avere già una missione assegnata. Mi ricompongo un attimo Mi scuso una seconda volta, mi sono fatta prendere dall'emozione. Quando il discorso si conclude osservo i miei due compagni, ma soprattutto ridacchio alla battuta del nano, più che per quella per il suo accento un po' rude. Quell'accento deriva per caso dal tuo parlare in comune ma con i toni della lingua nanica? O è semplicemente un dialetto? Gli domando curiosa Quando ero sulla nave di mio padre sentii un nano parlare così e mi innamorai di questa intonazione. Finito di divagare li guardo sul serio per tirarne fuori qualcosa di più: il nano è tozzo e robusto, con lunghi capelli rossi raccolti in una coda e la barba, anch'essa rossa, intrecciata e fermata con anelli di metallo. I suoi occhi sono castani con sfumature carminie al loro interno. Siccome il suo equipaggiamento sia estremamente rovinato risaltano due cose: le asce, che sono invece estremamente curate e senza una sbeccatura sulla lama e un emblema piazzato sul pettorale sinistro dell'armatura a livello del cuore che rappresenta un braccio ferito da cui schizza via del sangue. Quest'ultimo è pulito e lucido tanto che scintilla. L'elfa durante la conversazione aveva abbassato il cappuccio della tunica, rivelando i suoi capelli: biondi scuri, il taglio corto, quasi maschile, con il ciuffo che pende e cela l'occhio destro. Gli occhi azzurri come il mare e limpidi come il cielo, lineamenti gentili e dolci. In contrapposizione al viso molto carino e all'espressione posata invece è il suo arsenale: quattro pugnali alla cintura, una fascia a tracolla piena di coltelli da lancio, una spada elfica sulla schiena di cui si vede solo l'elsa perché il resto è nascosto dal mantello e infine lungo cosce e caviglie altre due cinghie per coltelli da lancio e quattro ulteriori foderi per altrettanti pugnali. Questa donna è un fottutissimo arsenale... Cercando i non farmi intimorire dallo smisurato numero di armi che ha continuo il discorso di prima Non mi stavo stufando affatto delle scartoffie, ho solo fatto una considerazione oggettiva sul tuo viso, che è estremamente bello. Se ti interessa estendo la considerazione anche al tuo fisico atletico e da combattente, ne ho viste davvero poche di donne così. Continuo con un ghigno sornione Però sì, se ti riferisci al "mettere le mani" hai ragione, può essere inopportuno, ma mi sono lasciata trasportare dall'emozione. Finita la conversazione con la donna, durante la quale cerco di stuzzicarla il più possibile, mi presento Che sbadata, non mi sono nemmeno presentata: piacere, io sono Bazza. Io sono Farbar, Farbar Bloodscatter. Dice il nano Io sono Elhya. Conclude l'elfa P.s. P.p.s.
  8. Anthony Lightspeed Santi numi! Esclamo, sentendomi nello stesso momento un po' antiquato per l'espressione; anche se la cosa dura ben pochi istanti: la minaccia e la puzza di cadavere sovrastano ogni cosa Estraggo la mia fedele spada e assumo la posa da combattimento tipica del mio stile Preferisco il duello uno contro uno, ma per il momento tralascerò questo particolare
  9. Axel Debris - Elfo Guerriero Idra Canterina
  10. @Voignar sì ci sono, scusami. Ho avuto due giorni molto impegnativi e non sono riuscito a postare. rimedio subito
  11. Io ho messo i modificatori indicati sulla scheda Comunque oggi pomeriggio appena ho tempo posto
  12. NB Estremamente interessante. Annuisco sorridendo Io sono qui per la ricerca pratica allora: mi attendono grandi esplorazioni e mitiche scoperte. Dico con gli occhi che scintillano per l'emozione E voi invece? Siete venuti per lo stesso motivo? Nel caso potremmo formare una squadra, non credo sia così male come combinazione. Mi rivolgo agli altri lì con me mentre prendo il gruppo di pergamene per la ricerca pratica e inizio a compilarlo Mi fermo a metà della compilazione, avvicinandomi all'elfa e squadrandola per bene, anche in modo piuttosto molesto E poi non sarebbe male mettere le mani su questo bel faccino
  13. Anthony Lightspeed Quando la donna nomina il cerchio di pietre oltre la quercia doppia mi ricordo di quel luogo: me ne hanno parlato i miei colleghi mettendomi in guardia e dicendomi di non andarci mai perché è pericoloso Conosco quel luogo, me ne hanno parlato i miei colleghi. Dicono sia un posto molto pericoloso, perché è maledetto e infestato dai nostri. Ma purtroppo non c'è tempo per ora, le campane suonano e le guardie accorrono Non morti che si rivoltano nella tomba e si riversano in città? Ma quanta cavolo di roba succede? Sembra che con uno schiocco di dita il mondo sia impazzito... Stringo i denti per la rabbia, non so che fare Che si fa? Andiamo? @master
  14. L'effetto finirà in 24 ore? E dopo? Quando scade devo tornare qui a firmare tutti i fogli per farlo di nuovo? Domando allo gnomo. Dopo aver ricevuto la risposta, che io sia o meno soddisfatta mi alzo e vado Sembra una macchina, non potrebbe mai dirmi più di cosi... La cosa un po' mi innervosisce perché mi immaginavo un gran "spiegone" sulla biblioteca, come funziona e tutto il resto; invece mi sono ritrovata a firmare delle scartoffie e ora mi mandano in giro per vagare a caso. Finito di maledire mentalmente il povero gnomo, che in realtà non c'entra nulla, mi dirigo verso la porta che mi ha indicato, attraversando l'intero atrio. Anche se non avevo capito bene a che porta si riferisse, ho semplicemente fatto due più due, siccome vicino al bancone iniziava un "corridoio" costeggiato da una serie di colonne. La sala dell'atrio è tutta chiusa, e se non fosse per le lanterne con fiamma perenne sarebbe buio pesto, Mentre cammino vedo in fondo a questo corridoio una porta, quindi suppongo sia quella di cui parli lo gnomo; sorprendentemente fino a qui non ho incontrato nessuno da quando ho lasciato il bancone. Aperta la porta si staglia davanti a me una enorme sala circolare con una marea di ascensori Ma quanto è grande questo posto? E quanti sono quei cosi? Nemmeno riesco a contarli... Borbotto per lo stupore Al contrario di prima qua è pieno di gente, ma nessuno che prende il primo ascensore a sinistra come me Chissà dove porta il resto di quelli mi domando ancora più curiosa. Una volta salito mi ritrovo invece in una sala piuttosto modesta, con al centro un bancone: è la reception di cui parlava lo gnomo. Che parlano con la gnoma seduta al bancone ci sono un umano con le vesti da chierico della fiamma argentea, un nano con una armatura di cuoio estremamente rovinata e due asce alla cintura e un'elfa vestita di nero equipaggiata con una serie di pugnali. Senza soffermarmi troppo a guardarli mi avvicino anche io al bancone Mi hanno detto di venire qui per essere assegnata ad una squadra.
  15. Mentre mi dirigo alla biblioteca osservo la città: anche se sono qui già da due anni c'è sempre qualcosa di nuovo, ed ha un che di affascinante; forse pure un po' di inquietante. I palazzi sono altissimi e si alternano a case o edifici che in confronto sembrano dei sassolini, le strade sono sempre affollate, con gente che va e viene, chi di corsa e chi no. Osservando attentamente si possono distinguere i delinquenti che cercano di rubare il borsello a qualcuno, ma ci sono sempre le guardie in giro, pronte a difendere la popolazione. La milizia gnomica è spettacolare, ci sono dei soldati in giro su costrutti tecnomagici denominati Centurioni: armature da battaglia pilotabili da qualcuno situato all'interno di esse. È grazie a questi oggetti che il governo è riuscito a diminuire di molto la criminalità, perché al minimo segno di attività "ladresche" sono autorizzati ad attaccare e anche ad uccidere se servisse. Mentre mi avvicino alla biblioteca vedo proprio uno passarmene a fianco, e lo ammiro meravigliata. Una volta raggiunta entro, solo per venire accolta in modo atono e quasi meccanico. Va bene, allora compilo subito. Inizio a scrivere sui moduli, tirando su la testa ogni tre per due guardandolo in modo interrogativo, chiedendomi se tutto questo sia uno scherzo. Mi aspettavo un po' più di vivacità per quel che si dice di questo posto... Sussurro mentre mi guardo intorno esplorando l'atrio con lo sguardo
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.