Vai al contenuto

Uriele

Circolo degli Antichi
  • Conteggio contenuto

    191
  • Registrato

  • Ultima attività

Informazioni su Uriele

  • Rango
    Anziano
  • Compleanno 30/07/1986

Informazioni Profilo

  • Sesso
    Maschio
  • Località
    Barcellona
  • GdR preferiti
    Vampiri il Requiem 2ed; Exalted
  • Occupazione
    Ingegnere
  • Interessi
    Fisica; Scienza; Astronomia; Libri e Film, Sport.

Visitatori recenti del profilo

Il blocco visitatori recenti è disabilitato e non viene visualizzato dagli altri utenti.

  1. Uriele

    Into the Darkness

    Cimitiere annuisce. Lancia uno sguardo a Josue il quale, quasi in automatico, avvicina l'orecchio alla bocca del Sire. Bisbiglia qualcosa al suo orecchio che nessuno di voi riesce a percepire. Immediatamente dopo l'inquietantemente bel Nosferatu fa un gesto ai suoi uomini i quali si riapprestano a bendarvi. Dopo altri interminabili minuti e svolte che avrebbero messo a dura prova financo il piú forte degli stomaci mortali, venite sbendati e vi ritrovate nel punto esatto dove foste caricati all'inizio: Davanti al parco di Villa Borghese. Josue allunga la sua mano verso Valente porgendogli un bigliettino bianco, stretto tra indice e anulare, con scritto a penna un numero di cellulare: "Quando avrete fatto progressi mi farete sapere..." Fa un cenno di saluto col capo e torna sul furgone assieme ai suoi uomini. In breve siete nuovamente soli, immersi nel silenzio di fronte al cancello, ora serrato, del parco. poco a poco il frinire delle cicale riprende come se tutte le bestie della zona si fossero nascoste e taciute alla presenza di Josue.
  2. Uriele

    Into the Darkness

    "Concordo che meno Fratelli sanno di quanto sta accadendo e meglio è...per adesso. Finchè non avrete prove inconfutabili da presentare siete in grave pericolo e non potete fidarvi di nessuno. Se non di me che sono interessato quanto voi a scoprire cosa è successo e perchè. Chi è il mandante. Posso contare su di voi dunque?"
  3. Uriele

    Into the Darkness

    "Mi limito a far notare che..." Alza la mano estremamente lunga e nodosa scandendo con le dita l'enumerazione delle sue argomentazioni "...Primo: Ecaterina potrebbe essere ancora segretamente al servizio dell'Arcivescovo" "...due: Lo Sceriffo lavora ufficialmente per l'Arcivescovo." "... di conseguenza, nella peggiore delle ipotesi per cui il Gangrel sia ancora al soldo di Aurelio, cosa accadrebbe se voi vi rivolgeste ad un suo diretto agente?" la mano torna sul pomo del bastone. Josue al suo fianco, vestito di ombre che contornano i suoi preziosi lineamenti, sembra una statua tanto è perfetto ed immobile. Mancante di ogni segno o tremolio proprio ella vita.
  4. Uriele

    Into the Darkness

    "Per due semplici ragioni principalmente: Primo io non ho ancora una motivazione ed una convinzione certa di ciò che è accaduto al mio Accolito. Il mio desiderio di credervi non vi rimuove in automatico dai sospetti. Secondo, pensate davvero che Ecaterina non tenti di eliminare gli unici testimoni del suo crimine? Ammesso che ciò sia vero! Al momento voi siete il mio unico collegamento con quanto accaduto e, onestamente, dando per scontato che voi siate sinceri, vorrei evitare di perdere questa pista. Come tu stesso hai ricordato, ha già compiuto azioni di questo tipo...Ecaterina è un Cane sciolto....o forse non è poi così sciolto come vuole far credere. In virtù di questo sospetto vi sconsiglierei anche di rivolgervi allo Sceriffo, il quale potrebbe mettere il Gangrel folle sulle vostre tracce ancora più facilmente." Il suo volto è imperscrutabile. Non riuscite a capire a che gioco stia giocando.
  5. Uriele

    Into the Darkness

    "La Coterie di tale Manson dovrebbe essere residente stabile di questo dominio visto che sono molti mesi che questi atti di bracconaggio si protraggono. Ma come vi ho già detto nessun Dannato con il nome di Manson risiede stabilmente in questa città. Ciò significa che, o quanto mi avete raccontato è un'invenzione, o questo... Manson, vi ha preso in giro per mettervi in mezzo a qualcosa di grosso. Inoltre se veramente dietro la distruzione del mio Accolito c'è la mano di Ecaterina e voi ne siete stati testimoni, correte probabilmente un grande pericolo. C'è chi sospetta lavori ancora per Aurelio in segreto, per eliminare personaggi scomodi che si oppongono al suo regime senza esserne "coinvolto". Dunque sentiamo, pur volendomi fidare della vostra parola, quali sono le vostre prossime intenzioni? Di certo non potete essere tanto sciocchi da pensare di poter semplicemente far finta di nulla..." Attende e vi scruta.
  6. Uriele

    Into the Darkness

    "Manson..." Ripete pensieroso il Baron. "Non esiste nessun Manson nel Dominio di Roma. Non come residente stabile almeno. E perchè la sua Coterie avrebbe voluto nuocergli? Questo almeno ve lo siete fatti dire prima di seguirlo ciecamente? Chi sarebbero i membri della sua Coterie che lo vogliono morto?"
  7. Uriele

    Into the Darkness

    Quando proferisci il nome di Ecaterina noti un quasi impercettibile innalzamento del sopracciglio. Subito dopo il suo volto torna impassibile. "Ed è stata lei a distruggere William? Inoltre chi vi ha condotto li? Dovevate scortarlo per proteggerlo dalla sua Coterie, ma di chi stiamo parlando?"
  8. Uriele

    Into the Darkness

    Il volto dell'Anziano Nosferatu è impassibile come fosse scolpito nel granito. Poi prosegue: "Spero non siano le sole informazioni che potete darmi. Siete stati trovati sul luogo del delitto, con il nostro confratello ai vostri piedi, e tutto ciò che sapete dirmi riguarda una generica...*DONNA*?" Attesa "Ti prego, prosegui" Ora il suo tono, sebbene educato nella forma, tradisce un crescente disappunto.
  9. Uriele

    Into the Darkness

    Il furgoncino sembra seguire un percorso tortuoso compiendo diverse svolte. I vostri busti seguono le deviazioni mentre nell'oscurità più assoluta, potete solo percepire, di tanto in tanto, lo stridore delle ruote che copre i respiri ed i battiti dei viventi a bordo. Infine si ferma. Alcuni lunghi attimi di attesa e sentite il rumore del portellone che scatta e si apre. Delle mani vi cingono alle braccia invitandovi ad alzarvi senza troppa delicatezza. Durante il percorso d'un tratto i vostri piedi calpestano una pavimentazione irregolare e con diversi detriti. Il cigolio sinistro di una porta che si apre e si richiude alle vostre spalle con un tonfo che rimbomba nelle vostre orecchie. Ancora alcuni passi ed infine sentite le vostre bende scivolare via. Siete all'interno di un edificio diroccato: Un'ampia stanza rettangolare senza alcun mobile se non per un massiccio altare di pietra che sta a ridosso della parete in fondo, coprendo quasi tutta la distanza (7 mt) che separa altre due porte ai suoi lati. Un massiccio pilastro di mattoni che, esattamente dal centro della sala, si innalza fino al tetto, nove metri più in alto. Il soffitto del piano superiore è quasi completamente crollato; ne rimane solo una spece di ballatoio, ampio qualche metro, che segue tutto il perimetro e dal cui confine interno fuoriescono barre di metallo contorte. Non sembrano esserci finestre a quel livello però dal piano superiore intravedete filtrare dei flebili raggi lunari. Poco dietro il pilastro sta una grande sedia di legno massiccio dallo schienale alto e privo di decorazioni particolari. Su di esso sta assisa una figura scura ed inquietante, vestita con un lungo cappotto di pelle dalle tinte rosso sbiadito. Sotto di esso si intravede un vestito nero con una catena d'argento. Indossa uno stravagante cappello a cilindro visibilmente spelucchiato. Le sue mani, adunche e nodose, sono congiunte sopra un pomo di un bastone da passeggio. Vi fissa con occhi neri ed indagatori mentre uno dei suoi uomini posa davanti a lui il corpo del loro defunto confratello con estrema riverenza. Attende che i suoi uomini `prendano posizione ai lati della stanza mentre Jouse emerge dalle ombre direttamente al suo fianco poi, dopo interminabili attimi fa un gesto con il manico del bastone verso il cadavere: "Spero abbiate una spiegazione...." Dice con una voce che pare provenire dall'oltretomba stesso. Il silenzio torna a calare nella sala.
  10. Uriele

    Into the Darkness

    Venite condotti attraverso il parco. I 4 mortali nascondono le armi, ancora ben salde nelle loro mani, dentro i loro lunghi cappotti neri. I pochi passanti che incrociate sembrano ignorarvi, nonostane il Nosferatu impugni il suo lungo coltello ricurvo in bella vista ed i due mortali che vi precedono portino in spalla un cadavere. Dalle nubi grige inizia a scendere una fitta pioggerellina che cresce di intensità ad ogni secondo che passa. Infine, usciti dal cancello principale del parco, raggiungete un anonimo furgoncino bianco, ben tenuto per quel che potete vedere. Vi conducono sul retro e i due uomini alle vostre spalle tirano fuori dei nastri di spesso tessuto nero e si accingono a bendarvi gli occhi.
  11. Uriele

    Into the Darkness

    Il Nosferatu sposta lo sguardo verso Janice. È ancora chino sull'orecchio di Anna. Le annusa i capelli con un gesto che sta tra una bestia e un depravato. Poi si stacca dalla bambola di porcellana e, impettito, fa un cenno verso il cadavere che i due mortali si stanno caricando: "il motivo ce lo hai davanti. Lui era un nostro confratello..." La sua voce è tornata grave e austera. L'aura di depravata sensualità con la quale aveva contrastato il gioco di Anna è sparita del tutto. Nonostante il suo aspetto scultoreo emana una sensazione di disagio. Forse neanche lui è esente dalla maledizione del suo Clan. "Ora, se vogliamo muoverci..." E vi indica una direzione con la mano libera. I due mortali con il cadavere in spalla vi precedono. Gli altri vi stanno alle spalle ed attendono che vi muoviate.
  12. Uriele

    Off-Game

    No, anzi. Adesso è ancora più viziata di prima
  13. Uriele

    Off-Game

    Non sei sotto il suo influsso ma sai cosa è successo. Avete entrambi rilasciato la vostra aura, lui per opporsi alla tua Maestà e tu per opporti alla sua aura. Sei consapevole di aver perso lo scontro e ora ti senti estremamente incline al cedere ad ogni tipo di tentazione. Tradotto hai -2 sui tiri di Resolve e Composure per resistere alle tentazioni (incluso il nutrirti e i tiri frenesia da fame), e, oltre a questo, Josue ottiene un successo eccezionale sui tiri per indurti in tentazione con solo 3 successi anzichè 5. Esempio pratico e banale: Josuè vuole che tu uccida qualcuno davanti a qualche testimone. Ti indica il tizio e ti sussurra parole suadenti su quanto sia un bocconcino prelibato, su come la sua carne sia tenera ed il suo sangue dolce. Ti invita a nutrirti da lei; dissanguandola e saziandoti. Lui tira manip+Persuasione contro la tua Resolve+composure -2 per non cedere alla tentazione. Lui fa 3 successi e tu 2. Tu perdi e lui fa un successo eccezionale: decidi di saltarle alla gola decisa a bere fino all'ultima goccia. Ps: ho esemplificato al massimo ma era giusto per farti capire. Il -2 ce lo hai indipendentemente se Josuè tinsta attorno o meno. La condition dura Blood Potency notti.
  14. Uriele

    Into the Darkness

    Anna: La Bestia del Nosferatu impone la sua supremazia sulla tua, probabilmente debilitata dal lungo Torpore. Senti un calore alla bocca dello stomaco che si propaga in tutto il corpo. Le tue pulsioni più basse e depravate emergono insieme rendendoti difficile il controllarle.
  15. Uriele

    Into the Darkness

    Anna: Percepisci chiaramente le membra dei mortali rilassarsi anche se impercettibilmente. Quando parli persino i due uomini già chini sul cadavere, sollevano lo sguardo per osservarti con occhi carichi di una perversa bramosia. E di colpo ti senti al centro dell'attenzione, nuovamente, li dove ti piace stare. "Oh piccolo Angelo..." L'Infestatore ti si avvicina con un passo virile e deciso carico di magnetismo. L'ondeggiare delle sue spalle muscolose ti risulta quasi ipnotico. Quasi non te ne rendi conto ma è ora a pochi cm dal tuo viso, chino su di te. Si morde un labbro e perle di sangue iniziano a sgorgarne diventando piccoli rivoli dall'odore fin troppo seducente. Sembra ti stia per baciare con un atto che ad uno spettatore esterno risulterebbe oltremodo perverso. Ti senti quasi paralizzata. Brami quel bacio più di ogni altra cosa. Ma all'ultimo devia verso il tuo orecchio coperto dai riccioli d'oro. "stai facendo un gioco pericoloso..." Bisbiglia con un alito di voce, appena percettibile per i tuoi sventurati compagni. Ti scivola alle spalle e passa all'altro orecchio, mantenendo la sua mano destra sulla tua minuta spalla "...Se cerchi attenzioni le hai trovate...ma non ti piaceranno...o forse si....". Non capisci bene l'allusione ma nella tua mente suona come un invito a lasciarti andare tra le sue braccia. Stai per voltarti per affrontarlo ma senti la pressione di qualcosa di freddo ed appuntito alla tua gola. Ti accorgi solo ora che la sua mano sinistra stringeva una lunga lama ricurva di cui prima non ti eri resa conto...eppure era sempre stata li...
×

Informazioni Importanti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Ulteriori Informazioni.