Jump to content

Uriele

Circolo degli Antichi
  • Content Count

    363
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

6 Coboldo

1 Follower

About Uriele

  • Rank
    Profeta
  • Birthday 07/30/1986

Profile Information

  • Gender
    Maschio
  • Location
    Barcellona
  • GdR preferiti
    Vampiri il Requiem 2ed; Exalted
  • Occupazione
    Ingegnere
  • Interessi
    Fisica; Scienza; Astronomia; Libri e Film, Sport.

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. "Come vi dicevo ho ricevuto una chiamata strana" Passa il numero strano a Terrence il quale lo osserva per qualche istante e torna subito ad osservare i suoi monitor. Poi indica uno di essi: "Questo numero appartiene ad una cabina telefonica. Ormai sono poche quelle ancora funzionanti. Questa è una di quelle." La sua voce è rauca ed esce faticosa. Sembra quasi debba sforzarsi per parlare. Sul monitor in bianco e nero, c'è l'immagine fissa di un pezzo di strada dove, sull'angolo in alto dello schermo, si vede una cabina. Di tanto in tanto passa qualche macchina o qualche persona. "Ottimo Terrence. Abbiamo le registrazioni risalenti all'ora della chiamata?" "Certo Signore. Le teniamo tutte per 3 mesi. Ma mi sarei certamente accorto se qualcuno l'avesse usata. Non è una cosa molto comune di questi tempi" "Eppure... Mostracele" Terrence non risponde neanche. È gia all'opera. Ed ecco le immagini: sembra esattamente la copia di quelle che avete visto fino ad ora se non fosse per la data che è chiaramente visibile nell'angolo in alto a destra. Una Harley Devidson si ferma ed una figura sfocata scende, attraversa la strada incurante delle macchine che sfrecciano ma che rallentano o lo evitano senza dargli importanza, e sindirige verso la cabina. Terrence sobbalza nel vedere questo ammasso indistinto di Pixel entrarvi. "Ma non...non è possibile signore. Sono sicuro di aver prestato la massima attenzione..." Sembra essere mortificato. Gabriele non gli da importanza: "Bene Fratelli. Pare abbiamo a che fare con un'Ombra. Dubito Mason sia il suo vero nome. Vogliate farmi il favore di andare a fondo in questa faccenda. Non gradisco essere usato..." la sua voce è estremamente calma. La sua postura rilassata e le sue mani congiunte dietro la schiena. Questa calma è atroce e pesante. Vi sentite profondamente inquieti...
  2. "Non conosco nessun Mason. E se fosse un residente di questo Dominio lo conoscerei. Viceversa conosco Valente in quanto proprietario del club. Non ha mai creato grossi problemi fino ad ora." poi ti si avvicina. È abbastanza più basso di te. "pare vogliate il mio aiuto ma elargite informazioni con il contagocce." Vi guarda torvo. "Potrei sapere quale numero? Quale zona? E perchè un assalto di mortali dovrebbe essere un fatto che mi riguarda?" Rivolgendosi a Nothac: "Non so da dove, o da quando tu venga. Ma penso debba allinearti con i tempi. Di certo non sarò io a farti da mentore"
  3. Ad una rapida occhiata sono tutte aree random ma ti sembra siano pretamente nel quartiere Bonelli, territorio di Massimo. Ps: questo fine settimana sono fuori per il weekend. Proverò a scrivere ma non posso assicurarlo 🙂
  4. Gabriele vi scorta attraverso alcune delle sale della sua magnifica quanto tetra villa, fino a raggiungere una stanza, ampia, con una grossa scrivania di legno laccato davanti ad una serie sterminata di monitor attaccati lungo tutta la parete che riprendono varie aree, non solo della villa, ma di alcune aree e strade della città. Questa scoperta vi colpisce. Un uomo con una ampia chierica in testa sta seduto dandovi le spalle, osservando quei monitor. Il riflesso bluastro delle immagini si riflette nei suoi occhiali. "Questi è Terrence". Vi indica con un gesto della mano. L'uomo non si volta. Gabriele vi fa cenno di accomodarvi sulle poltrone di pelle attorno al tavolo. "Dunque dite di possedere un cellulare da cui è partita una chiamata al mio numero? In effetti ho ricevuto una chiamata strana. Quando ho risposto hanno attaccato. Questo è tutto cio' che avete?"
  5. "Capisco..." Mormora il Daeva ora cupo. "...seguitemi...". Le due guardie dietro di voi vi sono immediatamente addosso esortandovi a seguire il Primogenito il quale discende l'ultima rampa ed inizia ad attraversare il salone
  6. "Per ora non vi considero nemici" dice improvvisamente glaciale. Il suo appena accennato sorriso torna ad illuminare il suo volto "Continuo a non capire perchè pensiate io debba saperne qualcosa. Cosa vi spinge a venire da me e non direttamente da qualcuno del vostro Clan. A parte Anna - la Bambola Ridestata - non condivido alcunchè con voi altri se non il fatto di risiedere in questa stessa città. Cosa vi porta da me?"
  7. "Mi spiac per le vostre disavventure ma non capisco come potrei aiutarvi. Chi vi ha assalito?" Chiede poco interessato.
  8. Work in progress con Kinnard 😉
  9. Il legno della scalinata scricchiola sinistramente. Solo dopo vedete una lunga ombra proiettata su una parete, che preannuncia l'arrivo di Gabriele. Scende le scale lentamente senza osservarvi. Veste con una lunga tunica rosso acceso che strascica sui gradini della rampa. All'altezza del petto si intravede un vistoso medaglione d'oro con uno strano ed indecifrabile (anche perchè non completamente visibile) simbolo. "Avete la mia parola che non è mia intenzione insultarvi ne tantomeno minacciarvi." Continua a scendere fino a fermarsi in cima all'ultima rampa, qualche metro sopra le vostre teste. "Sarei bensì lieto di potervi chiamare amici." Poi il suo sguardo va sulla piccola Anna. "Dunque tu sei Anna. Progenie della compianta Cinzia. Molto si { parlato i te durante il tuo lungo sonno. Sono lieto che ti sia ridestata in questi tempi funesti. La Lancea necessita tutto l-aiuto possibile dai suoi piu fedeli adepti". Allarga le braccia in segno di accoglienza. "Ma ditemi. Come posso aiutarvi. Sembra tanto urgente il motivo che vi porta al mio cospetto dunque bando ai convenevoli e parlate"
  10. La guardia ti guarda chinando infine lo sguardo come se avesse il sospetto di aver commesso un errore: "Un secondo signore" dice con tono sottomesso. Si volta e si avvicina al gabiotto armeggiando con un telefono. Dopo alcuni secondi esce fuori mentre il cancello inizia ad aprirsi. "Prego signori, da questa parte". Vi fa strada lungo il sentiero asfaltato che arriva ad una fontana davanti alla villa che funge come da piccola rotonda. Non vi porta verso l'ingresso pürincipale, bensì prosegue costeggiando l'imponente villa sul lato destro fino ad una porta secondaria sul fianco dell'edificio. Bussa ed aspetta che gli sia aperto l'accesso. Altre due guardie vi prendono in carico scortandovi all'interno attraverso i corridoi poco illuminati, ornati da arazzi e quadri raffiguranti, per lo più, immagini dal chiaro significato biblico. Arrivate infine in un'androne: un ampio tappeto al suo centro ed una scalinata di legno scuro che si diparte unita per poi biforcarasi in due rami perfettamente speculari e ricongiungersi al piano superiore. Le due guardie si fanno da parte ed attendono in silenzio alle vostre spalle.
  11. La guardia ti squadra perplessa. Poi guarda i due uomini dietro di te. "cosa volete? non è posto per una bambina questo. Portatr via vostra.... figlia o qualsiasi cosa sia per voi" è estremamente scorbutico. L'altro vi fissa più calmo.
  12. Arrivate davanti il cancello d^'ingresso. La villa si erge mastodontica e tetra, avvolta dalle ombre della notte. Flebilmente rischiarata solo dal flebile bagliore lunare. Vi rendete conto però che di giorno deve assumere tutt'altro aspetto. Le guardie dall'altra parte della cancellata si avvicinano al cancello quando vi approssimate. Non parlano, attendono in silenzio.
  13. quando siete pronti ditemi come approcciate 😉
  14. Anna: Nel taxi ti fai prestare il cellulare di Vincent e componi il numero del tuo Mentore. Lunghi e snervanti squilli. Chissà se ti risponderà. Niente. Non sembra rispondere. Poi sussulti nel sentire il tipico rumore della connesione che si stabilisce. Alcuni secondi ancora di silenzio, ma sai che lui è li: *Anna!*. È il suo modo di dire ciao forse. Gli spieghi che vuoi udienza dal Primogenito Massimo. *...E sia. intercederò per te. Sarai ricevuta. In cambio sai cosa voglio da te. Mi procurerai altre "pecorelle smarrite". Le attrarrai senza usare i tuoi Doni Oscuri. Voglio avere solo le anime di coloro che hanno realmente perduto la via. Li farai venire allo scoperto; Lupo travestito da agnello tra agnelli travestiti da Lupi. Me ne devi almeno 2.* Senti il clack che termina la connessione senza che neanche abbia aspettato la risposta. Sai che ora tutto è in moto e non puoi tirarti indietro. Tutti: Il Taxi si ferma nei pressi della villa di Gabriele Massimo: una imponente struttura che si erge oltre una recinzione di ferro che si alterna a parti in muratura e che abbraccia una fitta sequenza di alberi minuziosamente curati che rendendono impossibile vedere oltre. Il cancello d'ingresso è affiancato da un gabiotto all'interno. Una guardia è all'interno ed una appena fuori.
  15. Ok, ma quali skills scegli?
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.