Jump to content

dragan90

Circolo degli Antichi
  • Content Count

    465
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

6 Coboldo

About dragan90

  • Rank
    Cavaliere
  • Birthday 12/25/1990

Profile Information

  • Location
    vicenza
  • GdR preferiti
    sine requie dark heresy d&d

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. L’associazione Artefici del Fuoco presenta “Rovine – Gli Eredi di Symbar”, una campagna LARP ispirata al celebre Gioco di Ruolo svedese “Symbaroum”. Affascinati dagli ambienti oscuri e selvaggi del gelido Nord, un gruppo di Narratori ha deciso di trasportare le avventure, i tesori e i pericoli di questo feroce regno nel mondo reale. L'atmosfera è di stampo Dark Fantasy, pregna di infida magia e di antichi misteri. La trama si sviluppa attorno a temi adulti e contrastanti: libertà ed oppressione, esplorazione e conquista, scontri tra religioni e culture, in una continua danza di luci e ombre. Chi sarà tanto coraggioso da avventurarsi nelle tenebre della Foresta del Davokar? Informazioni sull'associazione: Artefici del Fuoco è un associazione ludico-culturale senza scopo di lucro con 15 anni di attività alle spalle. L'associazione ha sede a Vicenza, ma ha compiuto eventi sparsi per buona parte del Triveneto e, in alcuni casi, anche oltre. Questo gruppo nasce dalla passione comune per il gioco di ruolo e da tavolo, e si è successivamente affacciato sul panorama del gioco di ruolo dal vivo con diverse cronache derivate da ambientazioni anche molto differenti tra loro, offrendo, nei vari anni, una buona scelta per gli appassionati del Larp in Veneto. Oltre al gioco di ruolo dal vivo abbiamo anche organizzato tornei ed eventi per promuovere il gioco cartaceo e di società, sia in autonomia che partecipando ad appuntamenti proposti da Comuni e Pro Loco, spesso in favore dei più piccoli con lo scopo di avvicinarli ad un gioco di stampo non tecnologico e di farli, quindi, distogliere dalla schermo di un computer. Gli Artefici del Fuoco contano più di 100 soci e all'interno dell'associazione si respira un clima di amicizia e tranquillità, rendendola uno spazio per condividere le proprie passioni con altre persone, il tutto senza tradire mai i propositi con cui l'organizzazione stessa è stata fondata. Ogni nostro evento e ritrovo è un occasione per rivedere amici vicini e lontani, e stringere nuove amicizie e giocare tutti insieme. Informazioni sulla cronaca di Rovine: Artefici del Fuoco sta per dare inizio al suo ultimo progetto di Larp, una campagna ambientata nel mondo del gioco di ruolo cartaceo Symbaroum, distribuito in Italia da Space Orange 42. La cronaca prende il nome di Rovine - Gli Eredi di Symbar e riprende l’ambientazione del gioco originale cercando di far immergere i giocatori in un'atmosfera cupa e in un mondo difficile fatto di contrasti, di azioni e soprattutto, delle loro conseguenze. Un Larp che cerca di far divertire nonostante le tematiche, a volte forti, della fonte che ha ispirato il progetto. Il corpo narratoriale alle spalle della campagna di Rovine ha redatto una propria ambientazione in cui è possibile ritrovare nomi di luoghi e personaggi del gioco cartaceo ma ha voluto, a volte per scelta, a volte per necessità, discostarsi leggermente dalla sua origine, modificando, togliendo o aggiungendo alcuni piccoli dettagli dall’ambientazione di gioco. Negli eventi di questa cronaca Larp sarà possibile interpretare un gruppo di esploratori, detentori di regolare licenza, dediti a esplorare la misteriosa foresta del Davokar per conto dei loro sovrani ed intenti nel difficile compito di sopravvivere a ogni minaccia. Informazioni sull’evento: Il primo evento di Rovine-gli Eredi di Symbar si terrà nelle date del 25 e 26 Maggio a Verona, presso il Forte Gisella, posto a pochi minuti dal centro cittadino. Per partecipare sarà necessario iscriversi entro il 5 Maggio, data in cui verranno chiuse le iscrizioni. Questo primo appuntamento, tuttavia, non sarà il vero inizio di cronaca, bensì un episodio auto conclusivo, un prologo della campagna vera e propria che inizierà a cavallo tra Settembre ed Ottobre. Ecco i link al gruppo Facebook di artefici del fuoco, del gruppo del progetto Rovine e dell'evento. https://www.facebook.com/groups/arteficidelfuoco/events/ https://www.facebook.com/groups/220711968636474/ https://www.facebook.com/events/2009776855997613/ Visualizza articolo completo
  2. Affascinati dagli ambienti oscuri e selvaggi del gelido Nord, un gruppo di Narratori ha deciso di trasportare le avventure, i tesori e i pericoli di questo feroce regno nel mondo reale. L'atmosfera è di stampo Dark Fantasy, pregna di infida magia e di antichi misteri. La trama si sviluppa attorno a temi adulti e contrastanti: libertà ed oppressione, esplorazione e conquista, scontri tra religioni e culture, in una continua danza di luci e ombre. Chi sarà tanto coraggioso da avventurarsi nelle tenebre della Foresta del Davokar? Informazioni sull'associazione: Artefici del Fuoco è un associazione ludico-culturale senza scopo di lucro con 15 anni di attività alle spalle. L'associazione ha sede a Vicenza, ma ha compiuto eventi sparsi per buona parte del Triveneto e, in alcuni casi, anche oltre. Questo gruppo nasce dalla passione comune per il gioco di ruolo e da tavolo, e si è successivamente affacciato sul panorama del gioco di ruolo dal vivo con diverse cronache derivate da ambientazioni anche molto differenti tra loro, offrendo, nei vari anni, una buona scelta per gli appassionati del Larp in Veneto. Oltre al gioco di ruolo dal vivo abbiamo anche organizzato tornei ed eventi per promuovere il gioco cartaceo e di società, sia in autonomia che partecipando ad appuntamenti proposti da Comuni e Pro Loco, spesso in favore dei più piccoli con lo scopo di avvicinarli ad un gioco di stampo non tecnologico e di farli, quindi, distogliere dalla schermo di un computer. Gli Artefici del Fuoco contano più di 100 soci e all'interno dell'associazione si respira un clima di amicizia e tranquillità, rendendola uno spazio per condividere le proprie passioni con altre persone, il tutto senza tradire mai i propositi con cui l'organizzazione stessa è stata fondata. Ogni nostro evento e ritrovo è un occasione per rivedere amici vicini e lontani, e stringere nuove amicizie e giocare tutti insieme. Informazioni sulla cronaca di Rovine: Artefici del Fuoco sta per dare inizio al suo ultimo progetto di Larp, una campagna ambientata nel mondo del gioco di ruolo cartaceo Symbaroum, distribuito in Italia da Space Orange 42. La cronaca prende il nome di Rovine - Gli Eredi di Symbar e riprende l’ambientazione del gioco originale cercando di far immergere i giocatori in un'atmosfera cupa e in un mondo difficile fatto di contrasti, di azioni e soprattutto, delle loro conseguenze. Un Larp che cerca di far divertire nonostante le tematiche, a volte forti, della fonte che ha ispirato il progetto. Il corpo narratoriale alle spalle della campagna di Rovine ha redatto una propria ambientazione in cui è possibile ritrovare nomi di luoghi e personaggi del gioco cartaceo ma ha voluto, a volte per scelta, a volte per necessità, discostarsi leggermente dalla sua origine, modificando, togliendo o aggiungendo alcuni piccoli dettagli dall’ambientazione di gioco. Negli eventi di questa cronaca Larp sarà possibile interpretare un gruppo di esploratori, detentori di regolare licenza, dediti a esplorare la misteriosa foresta del Davokar per conto dei loro sovrani ed intenti nel difficile compito di sopravvivere a ogni minaccia. Informazioni sull’evento: Il primo evento di Rovine-gli Eredi di Symbar si terrà nelle date del 25 e 26 Maggio a Verona, presso il Forte Gisella, posto a pochi minuti dal centro cittadino. Per partecipare sarà necessario iscriversi entro il 5 Maggio, data in cui verranno chiuse le iscrizioni. Questo primo appuntamento, tuttavia, non sarà il vero inizio di cronaca, bensì un episodio auto conclusivo, un prologo della campagna vera e propria che inizierà a cavallo tra Settembre ed Ottobre. Ecco i link al gruppo Facebook di artefici del fuoco, del gruppo del progetto Rovine e dell'evento. https://www.facebook.com/groups/arteficidelfuoco/events/ https://www.facebook.com/groups/220711968636474/ https://www.facebook.com/events/2009776855997613/
  3. Gunther: il mendicante chino sul libro sembrava poco attento alle parole del fratello eppure gli rispondeva anche io sono interessato a leggere questo libro, Garell, se possibile vorrei restare con te a studiarlo, si può avere anche una postazione da scrittura per eventualmente trascrivere informazioni importanti eventualmente trovate sul libro senza rovinarlo, magari avere un taccuino in bianco da poter poi portare con noi lasciando il tomo qui dov'è visto che non è possibile portarlo fuori dall'abazia chiese infine all'iniziato che li avrebbe ospitati
  4. @Sigfried: Spoiler: la carovana era in viaggio verso Middenhim, una delle rocche imperiali meglio difese, la carovana non poteva certo essere finita in terreno elfico, non marciando a nord, l'iniziato aveva sentito storie e leggende riguardo l'antica foresta degli elfi, sebbene non sapesse di preciso dove fosse situata sapeva che era oltre i monti grigi e quindi oltre i confini imperiali, in territorio bretonniano, non era stata la carovana a sbagliare direzione, erano gli elfi ad essere molto lontani da casa la provocazione di Fearil non fece attendere risposta, in un solo istante il bagliore argenteo si mosse impercettibilmente e la freccia scoccò precisa, un albero poco distante dall'Asur e circa un metro dietro di lui venne colpito in pieno dalla freccia che rimase saldamente incastrata per tre quarti della aguzza punta mentre l'asta vibrava ancora. come ho detto solo i folli e le streghe di questi tempi popolano il bosco e credetemi, i lupi peggiori spesso sono mascherati da agnelli... @ fearil: Spoiler: in Eltharin: gli umani sono deboli al tocco del caos, sei davvero disposto a fidarti di loro? disse la misteriosa voce che sembrava avvicinarsi. poco dopo dal bosco spuntò un essere alto e snello che vestiva un armatura in cuoio e un mantello verde che si mimetizzavano perfettamente con la vegetazione, le orecchie a punta e gli inconfondibili tratti del viso tolsero tutti i dubbi, quello era sicuramente un elfo, eppure c'era qualcosa in lui di diverso in quella figura, era per certi versi più inquietante rispetto all'alto elfo, la sua pelle era pallida e sulla sua chioma castana erano intrecciate foglie d'edera ma la cosa che più colpiva erano i suoi occhi totalmente neri... io sono Sildar, Mastro cacciatore della sacra foresta di Athel Loren, disse l'elfo con fare imperioso la vostra sorte non ci interessa, se accogliete una pazza che vaga per il Drakwald tra i vostri profughi possano i vostri dei aiutarvi a non attirare le attenzioni sbagliate, siete fortunati che abbiamo già ripulito la zona dalle bestie che la abitavano.
  5. mia: l'iniziata si mosse lungo il canale, non poteva farsi vedere debole anche se ferita, i nordici erano messi peggio e non facevano tante storie, però lasciare le ferite aperte in quel luogo poteva voler dire contrarre pericolose malattie. fermatevi un secondo, fatemi fasciare le ferite di tutti, vista la sporcizia che c'è qui non vorrei che qualcuno si infettasse adg: Spoiler: medicina su tutti quanti
  6. seme del caos? chiese il tecnoprete allo psionico ne siete certo? questo spiegherebbe le mie analisi fallite, la formula potrebbe essere una sequela di elementi chimici mutati non identificabili dopo le alterazioni subite... stasera condurrò esperimenti approfonditi al riguardo... pensate che il magistratum possa avere insabbiato alcune prove?
  7. Gunther il mendicante si soffermò sul libro mentre i monaci discutevano di permessi ed altro mostrate queste stupende miniature, oh si stupende davvero disse Gunther sfogliando le prime pagine per poi soffermarsi sulle successive e soffermandosi su alcune parole con insistenza. adg: Spoiler: leggo il libro simulando una certa difficoltà e un interesse più per le miniature che per il contenuto
  8. il tecnoprete squadrò lo psionico che improvvisamente si era interessato alla fiala e un bagliore illuminò i suoi pensieri possibilità di prodotto psioattivo? ad ogni modo stasera proverò a rianalizzare il composto con più attenzione disse mettendo via la fialetta e tornando nella gobba posizione della sua copertura. ​sembra che qui non ci sia altro...
  9. il gruppo lentamente avanzava verso la vecchia, ancora immobilizzata e con un espressione più stupefatta che realmente spaventata, ancora fissava la boscaglia di fornte a sè. Fearil: Spoiler: l'asur ebbe solo un istante per capire cosa vi fosse nella boscaglia, li vide, erano in molti e perfettamente mimetizzati, alcuni nascosti nei cespugli altri invece arrampicati tra i rami degli alberi, tutti armati di arco e con gli occhi allungati tipici degli elfi, un bagliore improvviso sancì il momento in cui le frecce partirono, tuttavia Fearil sapeva che non era saggio scagliare le proprie munizioni, quelli non erano nemici, erano elfi di Athel Loren... una serie di piccoli lampi argentati esplose dal mezzo della boscaglia dove la donna guardava, in un attimo nel terreno attorno all'anziana e davanti a ogni soccorritore si piantarono alcune frecce molto lunghe con delle penne verdi e marroni che sembravano di ottima fattura, improvvisamente tutti si accorsero di quegli esseri quasi invisibili che, arco alla mano li tenevano sotto tiro dalla boscaglia in cui si mimetizzavano perfettamente, sembravano essere una decina ma non era affatto detto che si fossero palesati tutti e che non ce ne fossero altri ancora in agguato. una voce proveniva dal folto della foresta, dove solo alcuni spiragli di sole filtravano tra i rami. in questi tempi oscuri solo i folli e le streghe si avventurano da soli nel Drakwald, cosa ci fa questa vecchia nei boschi da sola? chiese limpida e decisa la misteriosa voce. un unico punto argenteo era fisso nell'ombra dalla quale quella voce proveniva.... @ viktor e joshua: Spoiler: i due avventurieri erano i più vicini alla donna, dalla loro posizione non ci volle molto per capire che quel bagliore argenteo era la punta di una freccia in procinto di essere scagliata e che la traiettoria che stava per disegnare l'avrebbe portata tra gli occhi dell'anziana signora @ Skalf: Spoiler: il nano, sorpreso dalle frecce si ricordò di aver già sentito parlare di frecce del genere, erano frecce intarsiate con strani trischeli su tutta la loro asta, dalla punta di puro argento e le penne di uccelli rapaci unici nel loro genere che vivevano in un solo luogo in tutto il vecchio mondo, Athel Loren, la magica foresta oltre i monti grigi, l'inaccessibile bosco in cui molti nani perirono nella guerra contro gli odiati Alter, gli elfi del bosco fatato, quelle frecce dovevano appartenere a quella particolarissima stirpe di elfi codardi estremamente brava negli agguati @ sigfried: Spoiler: lo sguardo dell'iniziato cadde per sbaglio sul compagno Skalf, il nano aveva un'espressione accigliata in viso dopo aver visto le frecce piantate nel terreno, sembrava averle in qualche modo già viste se non addirittura riconosciute...
  10. all: Spoiler: scusate l'attesa, settimana incasinatissima, cercherò di essere più frequente, nel post do per scontato che ginuti sul posto usiate l'abilità perception per seguire le tracce il soldato portò l'intero gruppo dietro ad uno dei carri più lontani dal centro dell'accampamento e indicò a terra dove vi era una striscia d'erba priva della mattutina rugiada e con alcune impronte a malapena pigiate sull'erba, sicuramente erano stati i piedi della vecchia a lasciarle, certamente non i duri e rudi zoccoli fessi di un beastman, le tracce condussero gli avventurieri prima al limitare del bosco che si stendeva poco sotto la collina, poi continuarono per qualche centinaio di metri fino a che, superato un cespuglio, i soccorritori trovarono ciò che cercavano. l'anziana Moscher era accucciata davanti a loro nel bel mezzo di un piccolo spiazzo verdeggiante tra gli alberi che si facevano via via più fitti, aveva in mano un falcetto da erborista e dalla sacca che portava legata alla vita si vedevano chiaramente alcune foglie spuntare, tuttavia qualcosa non quadrava, la vecchia era stranamente immobile, stava in ginocchio a guardare il folto del Drakwald e le sue scure fronde...
  11. uno stridio acuto terminò l'analisi del tecnoprete che purtroppo era stata fallimentare analisi non riuscita, immagazzinamento dati software chimico incompleti? Bzzz... probabile ritardo nella ricezione di risposta dal database.... stasera quando saremo di nuovo alla villa proverò di nuovo ad analizzare la sostanza, per ora nessuno la tocchi, potrebbe essere nociva... disse il tecnoprete mentre cercava di sigillare al meglio delle sue capacità la fiala mentre il suo occhio brillava di un colore arancione molto vicino a una sfumatura di rosso, probabilmente segno che non gradiva risposte tardive dai programmi o peggio, suoi errori...
  12. Gunther il mendicante sembrava cadere dalle nuvole, come se non avesse mai sentito parlare di nessuna delle cose di cui il prete parlava, aveva un espressione perplessa mentre si passava la mano tra la barba ancora senza proferir parola.
  13. Mia tirò un sospiro di sollievo a sentire le voci dei compagni, immediatamente scese nel canale senza più pensare al suo vestito e aiutò i nordici a rimettersi in piedi ed uscire dalla melma portandoli poi vicino al tombino d'entrata, sepppur con molta fatica
  14. il mecaumano attese che gli operai se ne andassero, una volta che furono usciti riprese a camminare eretto le mie ipotesi erano corrette, questo posto è stato ripulito, forse anche prima del sopralluogo degli arbitres... tuttavia non è stato pulito poi così bene disse Zakarius alias ferrus estraendo quella che sembrava una fiala di liquido bluastra analisi chimico-composizionale in corso.... adg: Spoiler: chemical test per capire sia cosa sia il liquido sia come viene in caso assunto, alla fine Zakarius decide di tirar fuori la fiala primo per sembrare collaborativo, almeno all'inizio, secnondo perchè non si fida a tener nascoste le cose a un telepate....
  15. il tecnoprete registrò le informazioni nel suo cervello, era ovvio che gli operai non centrassero nulla anche se involontariamente potevano aver cancellato prove importanti oramai era tardi per cercarle e avrebbero solo dato più nell'occhio insistendo su quel punto, inoltre nessuno di loro avrebbe mai messo in pericolo il proprio lavoro che sembrava di una comprovata stabilità per un furto in un abitazione. molto bene operai, vorrei solo chiedere di poter registrare le informazioni rispetto il vostro recapito aziendale, potrebbe venirci in mente qualche domanda che al momento ci sfugge, ovviamente tale collaborazione sarà giustamente retribuita, per il resto, se volete adempiere alle vostre mansioni credo che i signori qui abbiano finito, altrimenti nessuno vi farà colpa se, come proposto dal signor Severus, per oggi vi prendete un pò di riposo... lavoratori che riposano....bzz.... improduttivi.... copertura da mantenere, sospendere programmi di resa ottimale... detesto questo lavoro....
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.