Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

I Racconti di Arthaleorn

Andiamo a scoprire una serie di romanzi fantasy italiani intimamente intrecciati con il mondo dei GdR.

Read more...

GdR Fantasy

Scopriamo assieme una community di giocatori di ruolo italiani attiva nella gestione di campagne online.

Read more...
By Ahrua

Progettazione di Uno Scenario Basato sui Nodi - Parte 7 e 8

In questo nuovo articolo della serie sulla progettazione a nodi degli scenari, The Alexandrian inizia a spiegarci come ampliare le strutture che ci ha spiegato negli articoli passati.

Read more...

Paths Peculiar - La Cripta della Famiglia Scarbrough

Niklas Wistedt ci regala la mappa della cripta di una perversa famiglia dedita alla necromanzia, oltre ad uno spunto per un'avventura dalle forti tinte Horror.

Read more...

Nuove Regole per i GM: Tiri Salvezza per le Risorse

Inauguriamo questa nuova serie, dove Gareth Ryder-Hanrahan ci propone alcune varianti per le regole di 13th Age.

Read more...
  • entries
    4
  • comments
    0
  • views
    1.4k

(Fate acc) - I rinneganti di Cardito Opum - personaggi


ilmena

495 views

Benvenuto, benvenuto… o forse no
I Rinneganti di Cardito Opum non sanno bene se rivelarti la verità sia la cosa giusta da fare.
O se sia possibile.
O se ti faccia star meglio.

I fatti sono questi: non ci sono verità sotto il Senato Superiore.
La Volpe Grigia è un pericoloso criminale dedito al saccheggio, o un eroe popolare?
Gli echi della voce del Risvegliato sono pericolose illazioni, o moniti a cui prestare orecchio?
I Conti in Cerchio sono i regnanti di diritto, oppure gli Otto Castelli sono in mano a mercanti e criminalità?
Quando anche la sincerità dei Cercavero è posta in dubbio, come è possibile non rinnegare ogni verità apparente?


Ciao a tutti! Inizio con questa prima inserzione nel blog di dragonslair le cronache della campagna "I Rinneganti di Cardito Opum", che vedranno i nostri protagonisti affrontare mille peripezie, perlopiù scontrandosi con la legge costituita, all'interno della Marca di Laurestos. Quali saranno i loro obiettivi? Creare un'organizzazione anti-governativa per aiutare i più deboli contro i ricchi oppressori? Raddrizzare vecchi torti subiti? Distruggere ogni nemico sfruttando la potenza di un'antica entità malvagia? Nemmeno noi giocatori lo sappiamo, ora come ora. 

La campagna si svolgerà con il sistema di Fate Accelerato: un sistema che predilige la narrazione all'ottimizzazione meccanica dei personaggi, e che aiuta i giocatori a creare PG sfaccettati e non banali. Se siete curiosi di farvi un'idea veloce del gioco suggerisco il seguente video: 
https://www.youtube.com/watch?v=Xx8LrPgE394
Per Fate Accelerato esistono alcune ambientazioni ufficiali, ma noi giocheremo in un'ambientazione homemade creata dal nostro master Andrea; il mondo dove sono immersi i nostri personaggi è una via di mezzo fra la Roma imperiale e il Medioevo, con la giusta spruzzata di magia qua e là per rendere il tutto più fantasy e (a nostro parere) godibile.

Senza dilungarci troppo vediamo una carrellata veloce dei personaggi che prenderanno parte alla campagna e delle avventure che hanno vissuto e che hanno intrecciato le varie storie fra di loro:

 

Lys, Decimerede di Kartisan. Player: Elio


Screenshot_2017-05-24_19_36_52.png.8bbc97b9138fc84a01af5e7394655799.png.35c12ea8d192b012b953fcb10ee4122e.pngDiciassettenne, 1,60 m per 45 kg, le curve nei posti giusti, capelli castani tenuti corti. Giovane erede del Conte di Kartisan, ora tra i migliori Rapidi Silenti.

 

La vita della figlia di un Conte in Cerchio non è poi dura, se ti tappi il naso e accetti un marito, ma con il neo Barone Colagua mio padre ha veramente esagerato.
Da sempre abile a non farmi trovare, mi sono spostata proprio a Cardito Opum, la città del mio promesso sposo! Nessuno mi cercherà qui.
I miei nobili natali mi hanno permesso di essere prima valutata e poi reclutata dai Rapidi Silenti, la gilda di ladri più grossa del paese, ma ora sono i miei talenti a rendermi davvero una di loro.

In una missione per i Rapidi Silenti ai danni di un Tribuno ho derubato i proventi delle tasse all’uscita dalla città, ma per una distrazione di quegli avidi dei miei compagni il bottino ci è stato poi sottratto da un omone con la maschera da lupo. Ho poi scoperto poi che si trattava della Volpe Grigia, un criminale idolo del popolino che si credeva oramai scomparso. Quel folle ha poi distribuito il denaro agli straccioni del Quartiere della Donnola, lo so per certo. Folle? O generoso? Forse anche i ladri possono avere una morale.

Quando quel Dagon è comparso in città, i miei capi si sono fregati le mani: un Augemante qui, a Cardito Opum! E in disgrazia! Quale opportunità imperdibile!
Ovviamente hanno scelto la migliore per tentare il colpo.
Fatto sta che quel puzzone mi ha colta in pieno, sicuramente grazie alla magia, e mi ha fissata con quegli occhi vuoti tanto a lungo da farmi vedere catene spettrali e uno spirito spaventoso.
Non so quanto sia stato reale, ma una cosa è certa: nè io nè i Rapidi Silenti vogliamo affrontare quest’uomo e la sua stregoneria.

 

Dagon, il risvegiato. Player: Piga
piga2.jpg.a12786c1645a4ba5e10e4ac7244da899.jpg
Sui 35 anni, capelli sale e pepe una volta ordinati, alto 1,85 m, avvolto in cenci, una catenina in mano. Ex-augemante del Senato Superiore, ora tormentato da uno spirito Antico.






Inviato ad indagare su alcuni affari sospetti della Scala Oltreoceanica, sono stato tradito e ridotto in fin di vita. A salvarmi è stato lo spirito dell’Antico che, nel tentativo di possedere il mio corpo, ha respinto la morte abbastanza a lungo. Dopo mesi a peregrinare senza meta, sempre in fuga, mi sono stabilito a Cardito Opum. 
Qui sono finito nel mirino dei Rapidi Silenti, fattisi avidi alla possibilità di ottenere qualcosa da un Augemante caduto in disgrazia. Una di loro, tale Lys, ha cercato di rubare la mia catenina credendola un oggetto magico; individuatala facilmente, l’ho incatenata, interrogata, spaventata a morte e rilasciata.
Un criminale straccione locale, la Volpe Grigia, mi ha salvato quando, sorpreso da una banda di briganti, non ho fatto in tempo ad approntare difese adeguate; quando, poco tempo dopo, mi sono invece imbattuto in lui, attaccato da alcuni sicari dalla carnagione scura, ho provato ad aiutarlo scatenando poteri distruttivi, e provando una gioia sadica ho massacrato l’intero gruppo.
L’Antico si è scatenato!

 

Arnaud Chanteur des la Montagne, aka La Volpe Grigia. Player: Mena (su dragonslair: ilmena)

mena1.thumb.jpg.60b48fa08d60a12a2bef572a12c9add7.jpg

Alto 1,80 m, spalle larghe, portamento orgoglioso, capelli neri e lisciati indietro. Giovane cantastorie un po' sbruffone, di notte indossa i panni della Volpe Grigia, un vecchio paladino del popolo.


 

In vita mia ho sempre cercato di essere giusto, come diceva mio padre; sono quindi per attitudine ben al di sopra del disonesto, del senza onore, del voltagabbana.
Da quando nel mio girovagare per la Marca ho sentito parlare della Volpe Grigia, non ho dovuto cercare altrimenti per trovare il mio mito. Purtroppo però le droghe provenienti dalle provincie remote dell'impero sono più forti anche dei miti di infanzia: il giorno della caduta della Volpe mi brucia ancora, come ogni cosa negativa a cui assisti impotente.
“Mai più”, mi son detto.
Trovato il suo covo segreto, ne indosso da allora i panni, per portare lustro a quel nome glorioso, e per dare ai deboli e agli oppressi una speranza. Lunga vita alla Volpe Grigia!.

Da che mi ricordi sono sempre stato il più grosso, il più forte e il più capace nelle competizioni a cui ho partecipato. A parte quella volta.
Ero riuscito ad intrufolarmi alle selezioni per la Tagmade Senatoria, il corpo di guardia del Senato Superiore, e stavo mettendomi in mostra, quando uno dei selezionatori disse: "Terzodecimo, vedi di abbassare la cresta al paesano". In pochi secondi sono stato preso, girato, ferito, deriso e umiliato, il tutto senza che quel Dante si prendesse la briga di mutare la sua espressione annoiata.
Mi sembra evidente che la mia voglia di prevalere non sia stata sufficiente, ma da allora mi sono affilato.

Ho aiutato quello che credevo essere un povero straccione, rivelatosi poi essere Dagon, mentre era stato colto di sorpresa da alcuni predoni. Qualche tempo dopo sono stato attaccato da alcuni sicari dalla pelle scura, e per quanto mi costi ammetterlo, erano in troppi. Già sanguinante da diverse ferite, cominciavo a disperare, quando il vecchio cencioso è comparso all’estremità del vicolo. Nel tempo di un respiro, ha completamente massacrato l’intero gruppo. Il suo volto era in ombra, e non ho colto la sua espressione. La mia era di certo di sollievo. Forse avere qualche alleato ha la sua utilità, dopotutto.


Terzodecimo, il Segugio di Dubbi. Player: Umbe

umbe4.jpg.9f4ca8c522ff6ea6b99789cd2a9700af.jpg

Sui 45 anni, alto 1,76 m, rasato, fisico asciutto ed atletico, sguardo indagatore e aria vagamente violenta. Ex-Ttano dei Cercavero Senatori, spada scelta e abile investigatore.

 

 

 

 

Il mio addestramento inizia presto: le mie sono terre dure ed aspre, e non c’è tempo per i bambini e i loro giochi. Mi distinguo subito tra i migliori combattenti, ed entro presto nel gruppo selezionato dal Senato Superiore. Il mio spiccato intuito unito alle capacità marziali fa di me un perfetto esempio di Cercavero, ed in breve vengo promosso Ttano.

Da tempo avevo notizie di trame nell’ombra del Senato, ma mai mi sarei aspettato qualcosa come il Caso Dagon: risolta la frode ai danni del Decarca Ai Cusul, e trovato il colpevole, uno scherano del Senatore Urisoli, ho subito fatto rapporto al Pritano Senatorio. La mia sorpresa è stata totale quando mi è stato riferito che il colpevole in realtà era già stato trovato: si trattava dell’Augemante Dagon, deceduto qualche giorno prima. Menzogne! Schifose menzogne! La mia fiducia nei Cercavero ne è stata scossa, e una volta scoperto che Dagon era sopravvissuto ho deciso di lasciare il mio lavoro e partire alla sua ricerca.

Arrivato a Cardito Opum grazie ad alcune voci, mi metto sulle sue tracce. La cosa deve dare fastidio ai locali briganti, che inviano tale Lys a parlamentare, offrendo aiuto. Non sarò più un Cercavero, ma questa feccia mi ripugna ancora. Rifiuto sdegnosamente, posso farcela da solo, e non mi fido di chi concede aiuto senza chiedere nulla in cambio.
 

Le schede dei personaggi possono essere viste su http://irinneganti.obsidianportal.com/characters
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

A guidare e ad assecondare le idee di questi giocatori c'è il bravo master Andrea, vero autore del 90% delle parole che riporterò qui. Oltre che masterare, Andrea infatti si occupa di aggiornare la pagina della campagna sul sito obsidian portal (http://irinneganti.obsidianportal.com/), dove si può trovare tutto il materiale da lui prodotto su questa storia (pagine wiki sulle leggi, la città, i personaggi, ecc.).

Che altro aggiungere? Se siete curiosi di sapere se Dagon imparerà a convivere con l'Antico o se quest'ultimo prenderà il sopravvento,
se volete conoscere il futuro di Lys, entrata in contatto con qualcosa di forse più grande di lei,
se bramate udire le nuove avventure della Volpe Grigia e dei suoi nuovi (forse) alleati,
o se volete sapere se Terzodecimo troverà Dagon e come,
seguite questi blog, che verranno uploadati a cadenza (più o meno) settimanale :)


Ciao!

0 Comments


Recommended Comments

There are no comments to display.

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.