Blog Kursk

Accedi per seguirlo  
Che mi seguono 0
  • inserzioni
    52
  • commenti
    218
  • visualizzati
    630

Capitolo 2

Accedi per seguirlo  
Che mi seguono 0
Kursk

66 visualizzazioni

GIORNO 9 = LA SECONDA BATTAGLIA

Lo scontro con gli stormtroopers è appena finito…

Il jawas sta facendo mentalmente i calcoli di quanto potrà guadagnare rivendendo l’equipaggiamento ancora utilizzabile che i sei soldati imperiali hanno lasciato sul campo…

Lo wookie si diletta a controllare che il proprio equipaggiamento sia a posto e sceglie per se un nuovo fucile laser: "la potenza di fuoco non è mai troppa"…

Il twi’lek si preoccupa dei dati del navcomputer che i nostri eroi sono stati mandati, come obbiettivo primario della loro missione, a recuperare… la fortuna vuole che nemmeno un colpo abbia centrato il loro equipaggiamento di recupero…

I due jedi parlottano tra loro ripensando al combattimento appena conclusosi ed a quanto gli altri avranno intuito sul loro “mestiere”…

Ma non c’è molto tempo per discutere o per dielttarsci con nuovi equipaggiamenti o altre cose…

D’un tratto, mentyre cominciano a parlottare tra loro, Geego Gin e Paul Waterflyer vengono interrotti da nuovi rumori provenienti dall'infermeria.

In effetti la nave dei trooper è ancora attraccata là…

Passi… di altri trooper probabilmente…

Il twi’lek richiama i suoi due “compari” (lo wookie ed il jawas) ed i tre si avvicinano di soppiatto alla porta, aperta, dell’infermeria lasciano di retroguardia i due jedi.

È il jawas a fare la prima mossa: con rapidità entra e prova a stordire con un colpo di pistola uno dei due trooper che si trova all’interno… il colpo fallisce…ed immediatamente si scatena una nuova sparatoria… tre contro due… sembra facile anche perché i due jedi (come detto, rimasti un po’ più indietro) si affrettano a raggiungere i compagni… ma qualcosa colpisce la mente curiosa del piccolo jawas: i due trooper (due genieri a giudicare dall’equipaggiamento che mostrano) stanno armeggiando con un grosso cilindro metallico con tanti pulsanti e lucine… “…una bomba? Forse…” è il pensiero che corre nella mente della piccola creatura, ma il jawas non ne è del tutto sicuro… "...avrei bisogno di più calma e più tempo... dovrei studiare meglio il congegno…"...

Meglio prima concentrarsi sugli avversari che gli stanno sparando addosso…

La situazione sembra volgere senza problemi a favore dei nostri eroi con l’arrivo dei due jedi… quando improvvisamente anche i trooper ricevono un aiuto: dalla botola di collegamento tra le due navi balza a terra (aiutandosi con un cavo d’acciaio) un terzo avversario… senza divisa e “mascherato”… che a colpi di pistola prova a stendere lo wookie ed il jawas ... e per poco non ci riesce, anche se in realtà i nostri eroi vengono solo feriti.

Il twi’lek decide di prendere il controllo dell’astronave avversaria e senza pensarci due volte (e senza accordarsi con i compagni) si lancia verso il cavo d’acciaio che scende dalla ”navetta imperiale” e vi si arrampica con agilità… I trooper provano a colpirlo mentre sale...

Mancato!

Lo scontro estenuante sembra durare un’eternità… ma sono solo un paio di minuti…

La piccola battaglia si risolve, tra colpi di blaster, fendenti di spade laser e granate a frammentazione con la vittoria dei cinque “ribelli”.

A terra giacciono morti i due geneieri imperiali ed il loro aiutante e feriti i due jedi colpiti entrambi duramente dal “nemico mascherato” e solo il pronto intervento di HIghbecca salva loro la vita.

Ed il twi’lek?

Raggiunta la nave nemica si ritrova bloccato, da uno schermo di “cristallo”, nella parte posteriore dell’unica cabina che costituisce la piccola nave imperiale… non potendo interagire coi due uomini di equipaggio che qui rimangono, sfrutta la sua posizione sopraelevata per bersagliare di colpi di pistola laser gli avversari; in particolare quello che si è calato per ultimo nella nave ribelle e contribuisce così in modo fondamentale alla sconfitta dei troopers mettendo finalmente in mostra (ed in modo utile e non solo coreografico) le sue doti di combattente.

Dopodiché, assicuratosi che i suoi compagni siano ancora vivi, si ingegna per “far saltare” lo schermo che divide la cabina… Una carica esplosiva ed un po’ di attenzione e si ritrova a tu per tu con i due membri dell’equipaggio: due semplici piloti a prima vista, e questi subito si arrendono…

Geego-Gin comincia a farli parlare e ad interrogarli senza coercizioni ma anche senza rinfoderare le armi… "OK la diplomazia ma un po' di "persuasione occulta" non guasta..." Dopo qualche minuto di chiacchiere inutili il pilota perde la pazienza e, nonostante appena accennato un movimento venga raggiunto da un colpo di blaster sparato dal sollecito ed attento Geego-Gin, con un gesto fulmineo attiva qualche congegno strano che comincia a depressurizzare la navetta…

Lasciami andare con questa navetta, maledetto…” intima al twi’lek (sorpreso dalla mossa ardita ed apparentemente suicida)… “…io posso sopravvivere senza aria e voi?

Il secondo pilota in preda al panico si tuffa nella botola cadendo di peso sul pavimento dell’infermeria (batte la testa e perde i sensi)…

Il twi’lek prova a ragionare brevemente col “pazzo” che ha di fronte ma si rende conto di come sia tutto inutile… A questo punto cambia strategia… Scambia poche parole in lingua shryywok con lo wookie (che nel frattempo era pronto a salire) ed i due decidono di ritirarsi nella nave rottame… "non vale la pena rischiare la propria vita con un pazzo del genere".

Il soldato con le “treccine” si cala nell’infermeria… un rapido scambio di occhiate con l’amico wookie e, come d’accordo, due granate a frammentazione vengono lanciate nella navetta imperiale… giusto in tempo prima che i portelli si chiudano…

Le cariche esplodono… ma non sono sufficienti a fermare la nave… dopo pochi secondi la navetta solo leggermente danneggiata si stacca definitivamente dalla nave cargo e parte lanciandosi in hyperdrive.

È tornata finalmente la calma… ed è finalmente giutno il momento di medicare le proprie ferite (e soprattutto i propri compagni) e di studiare meglio gli ultimi avversari: due, come già notato dal jawas, sono trooper genieri (probabilemente interrotti appena in tempo mentre armavano la bomba); l’altro è una donna umana, non ha insegne imperiali ma un equipaggiamento "tipico da cacciatrice di taglie" (am,eno a sentire il parere del solito Geego-Gin.

E ora? Che si fa?” è lo wookie a dare voce a queste parole.. ma è questo è quello che pensano tutti e cinque gli eroi…

La situazione è più o meno questa:

Il giovane jedi è ferito, in modo abbastanza grave ma può ancora reggersi in piedi…

Il jedi anziano è in stato di incoscienza ad un passo dalla morte…

Il co-pilota della navetta imperiale ha battuto violentemente la testa lanciandosi “di sotto” ed è ancora privo di sensi (quindi non si sa nemmeno che persona sia)…

Il jawas ha qualche ferita seria, ma non perde tempo e comincia a studiare la bomba per saggiarne la pericolosità… ovviamente la situazione non poteva non essere grave.. la bomba ha un potenziale piuttosto alto: potrebbe danneggiare seriamente lo scafo della nave… meglio lasciarla dove sta e riparare la strumentazione di bordo… la radio innanzitutto.

Il wookie, ancora intossicato dalle radiazioni “subite poche ore prima” si barda di tutto punto con una tuta di volo per provare a sistemare i danni in sala macchine… gli ci vuole un’ora e mezza di lavoro… ma alla fine almeno i motori sono di nuovo “on line”.

Il twi’lek si preoccupa di mettere al sicuro i dati del navcomputer (finalmente si è concluso il download e, almeno qui, sembrano non esserci problemi di sorta)… e, una volta riparata la radio, di contattare la superficie di Ithor per rivcevere qualche aiuto…

Il twi’lek, il giovane jedi ed il jawas decidono quindi di nascondere tutti i cadaveri in una unica stanza, e di ripulire un po’ la nave (per quanto possibile) in attesa dell’arrivo dei tecnici ithoriani appena contattati via radio… tutto questo mentre il meccanico wookie continua a riparare i motori nella sala macchine contaminata.

Dopo un’ora e mezza la situazione sembra migliorare… almeno un po’…

I motori sono di nuovo funzionanti ed è stato preso un accordo con una società di riparazioni per porre riemdsio almeno ai più gravi danni strutturali della nasve, in particolare quelli riguardanti la zona cargo… e possibilmente anche la zona depressurizzata sul lato sinistro...

Certo c’è ancora la bomba da disinnescare (oppure bisognerà trovare un’altra soluzione al problema)… le armi sono ancora inattive… e la sala macchine è ancora contaminata… ma la situazione è notevolmente migliore…

Senza contare che lo scontro coi trooper ha lasciato un bel po’ di equipaggiamento utile ai PG… e con un po’ di fortuna anche la nave sarà recuperabile.


Accedi per seguirlo  
Che mi seguono 0


0 Commenti


Non ci sono commenti da visualizzare.

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente registrato per poter lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account e registrati nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora