Vai al contenuto

Codan il bardo

Circolo degli Antichi
  • Conteggio contenuto

    2.044
  • Registrato

  • Ultima attività

  • Giorni vinti

    9

Codan il bardo ha vinto il 15 Maggio 2007

I contenuti di Codan il bardo hanno ricevuto più mi piace di tutti!

Informazioni su Codan il bardo

  • Rango
    Eroe
  • Compleanno 19/03/1982

Informazioni Profilo

  • Località
    San Benedetto del tronto AP
  • GdR preferiti
    D&D - Star Wars GdR
  • Occupazione
    Programmatore Informatico
  • Interessi
    Football Americano/ D&D/ Musica
  • Biografia
    Bardo/Mago

Visitatori recenti del profilo

Il blocco visitatori recenti è disabilitato e non viene visualizzato dagli altri utenti.

  1. Codan il bardo

    Collaborativo Fireteam Zero - la serie

    Anno 1941 Mentre il mondo trema davanti all'inarrestabile avanzata nazista, una squadra operativa super-segreta viene chiamata ad affrontare un nemico molto più pericoloso. Il gioco forse lo conoscete già e se così non fosse, questo è un ottimo modo per iniziare, ma cosa c'è dietro al gioco, quali sfaccettature nascondono i protagonisti del più avvincente #Boardgame #collaborativo degli ultimi anni? Questa web-serie è qui per rispondere proprio a queste domande... Che ne dite, vi arruolate? https://www.facebook.com/fireteamzerolaserie
  2. Codan il bardo

    Gestionale Rockopolis

    Ciao a tutti gente, Al Modena Play 2017 è stata presentata la nuova versione di questo splendido gioco da tavolo per tutti gli appassionati del genere musicale (ma anche non), per cui ho avuto il privilegio di poter scrivere la storia ad episodi ispirata al gioco stesso. Per chi volesse partecipare, qui trovate il Kickstarter dove poter acquistare non solo il gioco, ma anche delle succulente novità. Mentre qui, c'è il link alla pagina Facebook da cui potrete accedere al primo (solo per ora) episodio della serie (tutto online e gratuito). Buon divertimento a tutti e mi raccomando, stay tuned... stay ROCK!!
  3. Codan il bardo

    Fiction Zombicide Adventure

    Eccolo tra noi gente... Episodio 4 di Zombicide Adventure Buon divertimento
  4. Codan il bardo

    Fiction Zombicide Adventure

    Ci risiamo gente, so che è passato un po' dall'ultimo episodio, ma l'importante è essere tornati. Terzo episodio della serie... Zombicide Adventure - la 24 ore di Zombicity ...non per cuori deboli
  5. Codan il bardo

    Fiction Zombicide Adventure

    Eccolo qui... per chi lo stava attendendo e per chi non credeva che sarebbe uscito... Episodio 2 - Zona Y Zombicide Adventure Buona lettura e buon divertimento
  6. Codan il bardo

    Fiction Zombicide Adventure

    Scusate se ripropongo il topic, é che mi farebbe molto piacere avere un parere da chi ha giocato al gioco da tavolo (Zombicide), se ha trovato lo stesso clima del gioco nel racconto, se si i personaggi sono come se li aspettava o semplice valutazione complessiva della storia. Ringrazio anticipatamente chiunque abbia voglia di fare una qualsiasi recensione.
  7. Codan il bardo

    Fiction Zombicide Adventure

    Non sapevo in che ambito mettere il post... ma visto che questa è la sezione dei libri direi di metterlo qui. Sono tornato per presentarvi un nuovo scritto che sto componendo con altre persone e se già conoscete il famoso gioco da tavolo Zombicide, allora dovete assolutamente leggere questo, se siete solo appassionati di zombie anche... e se siete solo curiosi, perché no. Il like alla pagina facebook https://www.facebook.com/zombicideadventure/?fref=nf vi permetterà di seguire le uscite di tutti i capitoli che verranno e se avete commenti da fare... saranno sempre bene accetti. A presto... e buono zombicidio a tutti
  8. Codan il bardo

    DnD 3e [Forgotten Realms v3.5] - Le Fucine di ADBAR

    Come dice giustamente il buon vecchio TEBBO, ripropongo la nostra ultima versione di Map Tool. Verificate di averla scaricata e installata, altrimenti andate qui: http://www.rptools.net/index.php?page=downloads La versione 1.3b87 A presto... October is coming...
  9. Codan il bardo

    DnD 3e [Forgotten Realms v3.5] - Le Fucine di ADBAR

    Il periodo di pausa sta per finire... Ottobre è il nostro mese...
  10. Codan il bardo

    Fiction Ciò che muove il mondo (tributo a Dragons' Lair)

    Grazie per tutti coloro che hanno cliccato sui link e per i PE. Dragons' Lair sempre nel cuore
  11. Mai avrei pensato che un giorno avrei scritto in questa sezione come "autore" e la cosa mi fa davvero strano Comunque, oggi sono qui per dirvi che questo pazzo bardo alla fine è riuscito a togliersi uno sfizio che aveva da tantissimo tempo: pubblicare un libro. Tranquilli non fatevi prendere dal panico, è un'auto-pubblicazione e non troverete nulla sugli scaffali delle librerie. Ma allora perchè ce lo stai dicendo? Perché questa storia che io e la mia Emy (Emerod Galanodel per gli utenti DL) abbiamo scritto è stata creata ed ideata, grazie anche all'esistenza di questo Forum che ci ha fatto conoscere tanti appassionati del mondo fantasy con cui abbiamo condiviso scherzi, giocate e bei momenti che non dimenticheremo. Ho avuto anche la fortuna di entrare a far parte dell'area dei Moderatori, grazie alla quale ho compreso le intricate logiche di gestione dei forum (e di come trattare gli spammoni ). Grazie alla nostra passione per il fantasy dunque, abbiamo poi ideato il nostro matrimonio, cercando di infilare in ogni particolare quelle caratteristiche che più ci piacevano: partecipazione in stile pergamena arrotolata con sigilli in cera-lacca dove nello sfondo c'era la mappa della terra di mezzo, cerimonia su di un prato con entrata della sposa a cavallo con il vestito in stile lady Galadriel, passerella finale sotto un tunnel di spade incrociate, etc... e alla fine, come bomboniera... un libro fantasy scritto da noi. Sappiamo di non aver scritto un best-seller e che probabilmente la maggior parte degli invitati non arriverà mai oltre le 20 pagine, ma noi abbiamo creduto in questa "opera" perché essa faceva parte di noi e se la dobbiamo dire tutta, anche di questo forum. Quando l'abbiamo ideata volevamo che parlasse di noi, ma in chiave fantasy-umoristica, quindi abbiamo inserito una nostra versione, dei nostri familiari, testimoni e amici, con ovvi riferimenti alle più importanti creazioni fantasy. Io purtroppo non posso rendere pubblico il testo intero del libro, ma vi allego comunque il link del primo capitolo e vi invito, per chi fosse interessato ad averne una copia, a cliccare sulla pagina Facebook che abbiamo creato, dove potrete trovare notizie e curiosità. Concludo con un semplice grazie, dal profondo del cuore, perché nonostante questo luogo non esista nella realtà e nonostante le persone che lo abitano non siano veramente conosciute con il nome con cui si firmano, qui mi sono sempre sentito a casa e circondato da amici. Sinceramente, Codan il bardo (ovvero... Marco Olivieri, ma non ditelo in giro ). Ciò che muove il mondo (1° Capitolo) Ciò che muove il mondo (Facebook)
  12. Codan il bardo

    DnD 3e [Forgotten Realms v3.5] - Le Fucine di ADBAR

    <<Ohi, ma lo sai che Marco si è fratturato la mascella ed è finito all'ospedale?>> <<Ma che cavolo dici? Com'è successo? Dov'è successo?>> <<E' svenuto in ospedale. Era andato a trovare un amico che si era operato alla mascella>> <<COSA?!? Ma mi stai prendendo in giro?>> <<Te lo giuro. Ascolta bene, perché questa è davvero UNA STORIA ASSURDA>> Ebbene sì, anche se ancora io stento a crederci, le cose sono andate esattamente così. So perfettamente che quello che mi è successo è al limite del paradossale, eppure è la cruda verità. Ho deciso di scrivere la mia dis-"avventura" per tutti coloro che si sono interessati a me e a cui ho potuto dare solo spicciole spiegazioni. Quindi se avete qualche minuto, vi invito a proseguire nella lettura. Come molti ben sapranno il rapporto tra me e gli ospedali non è mai stato idilliaco. Sin dalla tenera età ho dovuto frequentare l'ambiente ospedaliero a causa di un'altra brutta caduta ed un'operazione agli occhi. Di quel periodo non ho molti ricordi visivi, anche perché ero quasi sempre bendato, ma se proprio devo fare uno sforzo, la cosa che più mi ritorna in mente è l'odore di disinfettante e di asettico che vagava nell'aria e che accostavo continuamente alla mia condizione di impotenza. Ad aggravare questa condizione, è giunta quasi di conseguenza una fobia incontrollata per gli aghi a cui ho cercato di oppormi con grande sforzo, ma senza molto successo (a otto anni ricordo di aver guardato l'ago durante un prelievo di sangue e dopo una decina di secondi, ho vomitato il mondo). Detto questo potete capire la mia poca inclinazione nell'andare a fare visite mediche, vaccini, prelievi o anche semplicemente visite a conoscenti in ospedale, ma nonostante tutto ho sempre fatto il mio dovere, seppur con qualche fastidio. Arrivando quindi ai giorni recenti: avevo avuto la spiacevole notizia di un amico (Roberto) che doveva subire un'operazione alla mascella per evitare problemi di schiena e masticazione (roba tecnica che ora non sto qui a spiegare). Dopo l'operazione, ci eravamo organizzati (io, Chiara, Luca, Flavio e Ludovica) per andare fino ad Ancona (ospedale Torrette ora noto come Ospedali Riuniti) a trovare il povero paziente in via di guarigione. Arrivati all'ospedale senza problemi, ho avuto subito quella solita sensazione di disagio, ma non gli ho dato molto peso dato che in fin dei conti sapevo bene a cosa era dovuta. Percorso il primo piano, fino all'ascensore e poi nel reparto, non ho avuto molti altri problemi; poi nel corridoio che dava al reparto Maxillo Facciale, un caldo asfissiante mi ha quasi tolto il respiro. Ho comunque continuato senza dare troppo peso alla questione, un po' di caldo a gennaio non avrebbe ucciso nessuno. Arrivati nella stanza 15 dove era ricoverato il nostro amico, il caldo è aumentato ancora e lì un po' di difficoltà l'ho iniziata ad avere. Dopo i dovuti saluti al paziente, la sensazione di disagio non sembrava placarsi e il caldo mi stava disturbando davvero, ho sentito una stretta allo stomaco e la testa girare; così mi sono avvicinato alla finestra cercando una maniglia per far entrare un po' d'aria, ma non trovandola ho pensato alla cosa più normale di questo mondo: andare in bagno per darmi una rinfrescata (pessima idea). Per tutti coloro che leggendo questo punto avranno commentato con... "brutto idiota è chiaro che stavi per avere un mancamento, in questi casi ci si deve solo sedere e rilassare" io posso solo dirvi che non essendo mai svenuto e non avendo mai avvertito questa sensazione, non avevo idea delle conseguenze (anche perché c'era un altro letto libero nella camera e avrei avuto tutta la libertà di sdraiarmi sopra). Quello che è accaduto dopo, nei miei ricordi è piuttosto confuso. Ricordo di aver chiesto dove fosse il bagno e di aver fatto i primi passi per arrivarci, poi il buio. Non scendo nei particolari di quello che è accaduto, perché la cosa è abbastanza inquietante, quindi rimango nel vago e vi dico che sono caduto come un sacco di patate. Al mio risveglio, non ricordo esattamente cos'è successo, né cosa ho detto, mi ricordo un'insolita sensazione di stanchezza e un piccolo fastidio alla mandibola. Sono stato portato immediatamente al pronto soccorso dell'ospedale, mi hanno messo qualche punto sotto al mento e mi hanno fatto immediatamente la tac. Fortunatamente la capoccia non ha subito danni, ma la mascella ha riportato una doppia frattura e una piccola dislocazione (insomma si è spostata). Molti penserebbero che io abbia patito le pene dell'inferno in quei momenti, ma ad eccezione di una costante sensazione di incredulità, non ho praticamente sentito nulla. Dimesso dal pronto soccorso ho subito avuto appuntamento il giorno successivo nello stesso reparto in cui il mio amico era ricoverato e il dottore che mi ha visitato ha lui stesso stentato a credere alla storia che gli ho raccontato (ripeto, ancora io adesso faccio fatica a crederci). Purtroppo per quel giorno non c'erano letti liberi e sono stato rimandato a casa (in effetti per quanto possa apparire strano, una frattura mandibolare non ha grande urgenza). Il martedì, ovvero due giorni dopo il mio incidente, sono rientrato nuovamente nell'ospedale e ho ripercorso ancora una volta la stessa strada fatta nei giorni precedenti e indovinate un po' in quale camera sono stato assegnato: la n° 15, sullo stesso letto su cui mi sarei potuto sdraiare ed evitare tutta questa avventura. A questo punto potrei aprire una lunga parentesi sui casi del destino, l'ironia della sorte, o i disegni imperscrutabili del Signore, ma evito di dilungarmi più del dovuto, quindi glisso con noncuranza. La mia degenza in ospedale è iniziata con un'apatia che poco mi appartiene, ma la sensazione di sconcerto non mi aveva ancora abbandonato. Inoltre, come compagno di camera, mi sono trovato un tizio alto due metri, un omone con un occhio tumefatto, insomma all'apparenza un brutto ceffo (Luca Rascioni). Ed invece, mai come in quel momento le apparenze mi hanno ingannato. C'erano due modi in cui affrontare il ricovero a cui ero costretto. La prima era la strada del dissenso, ovvero vivere la cosa in totale negazione di me stesso, chiudermi in una depressione sconfinata finché tutto non fosse finito, la seconda era vivere con noncuranza, ovvero giorno per giorno, tenendo la mente impegnata senza pensare troppo a conseguenze o complicazioni. Fortunatamente, quel "brutto ceffo" che ho avuto come compagno di cella mi ha tenuto buona compagnia con le sue mille storie e vicissitudini, facendomi conoscere la sua famiglia, sua moglie e i suoi figli, amici e parenti, insomma di tempi morti ne abbiamo avuti davvero pochi. Ovviamente in tutto questo periodo non sono certo stato abbandonato a me stesso. Si dice che nei momenti di difficoltà si vedono gli amici e mai come in questo momento ho potuto apprezzare la vicinanza di molti. Chiara e la mia famiglia in primis (tra cui inserisco con orgoglio anche Mauro e Oriana), sono stati ovviamente le persone che più mi hanno seguito in questi giorni e mai potrei ringraziarli di quanto abbiano fatto. Ma ho anche ricevuto tante di quelle chiamate e messaggi che riassumerli tutti sarebbe impossibile. Ognuno di quei contatti è stato un momento di svago, un momento per sorridere e distrarmi, un momento per alleggerire il carico. La mia prigionia in ospedale è stata quindi un susseguirsi di giorni incostanti, dove il tempo è trascorso in maniera caotica. Quando sono entrato pensavo di essere un "caso-limite", ma sono bastati un paio di giorni e conoscere un po' di storie, per capire che di disastri e di incidenti ne capitano in quantità esorbitanti; ed il mio caso si è ridotto ad essere di terza classe (quasi mi sono vergognato ad occupare quel letto). Devo dire che di operazioni impressionanti questi medici ne hanno fatte a bizzeffe, ma preferisco non entrare nel dettaglio per non essere troppo macabro e di gente competente la nostra sanità ne ha ed a loro va il mio più sincero plauso. Vorrei aprire una parentesi su chi decide di fare tagli in questi spazi, ma anche qui alzerei un polverone che non ho intenzione poi di disperdere. Fortunatamente la mia operazione è andata bene e in un paio di giorni sono stato dimesso. Ora viene il periodo di ripresa e di convalescenza che mi costringerà ancora a mangiare pappette e frullati per qualche giorno (per ora ho dei ganci che mi serrano la mascella), ma dalla mia parte ho due donne straordinarie (Chiara e Olivia) che stanno rivoluzionando la concezione della cucina liquida (credo di star diventando dipendente). Qui si conclude (per ora) questa storia e non so se qualcuno di voi ci abbia trovato qualche significato, io mi sono limitato ad etichettarla semplicemente come "una storia assurda". Ora mi attende un lungo periodo di convalescenza, ma ho intenzione quanto prima di riprendere a giocare. Restate connessi e a presto
  13. Codan il bardo

    DnD 3e [Forgotten Realms v3.5] - Le Fucine di ADBAR

    Eccomi qui... nonostante il disastroso 19 Dicembre 2013 che passerà alla storia come il giorno del BUG TOTALE Scherzi a parte, ho fatto un paio di verifiche e di giri e mi sono accorto che siamo passati dalla versione b84 (molto obsoleta) alla versione b89 (troppo recente) Quindi facendo qualche altra verifica e guardando un po' in giro ho notato che una versione molto utilizzata e a quanto PARE, compatibile con le macro che utilizziamo è la b87 Invito tutti a scaricare da questo link: http://www.rptools.net/index.php?page=downloads La versione 1.3b87 Provate a lanciare il programma e fatemi sapere se è andato tutto OK o se avete avuto problemi. Prima di iniziare nuovamente a giocare, vorrei essere sicuro di avere qualcosa di operabile tra le mani. Attendo vostre info.
  14. Codan il bardo

    DnD 3e [Forgotten Realms v3.5] - Le Fucine di ADBAR

    E allora finalmente io confermo la ripresa ufficiale del party per Giovedì 19 Dicembre... ORE 21:15 (provo ad esserci prima possibile per eventuali test) Ricordatevi di attivare google-talk e hamachi, oltre ovviamente a map tool
  15. Codan il bardo

    DnD 3e [Forgotten Realms v3.5] - Le Fucine di ADBAR

    Prossima settimana caotica, ma questa volta mi sono sfiancato per lasciarmi almeno il giovedì (e questa volta senza opzioni). Che mi dite?
×

Informazioni Importanti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Ulteriori Informazioni.