Jump to content

pez

Circolo degli Antichi
  • Content Count

    2,811
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    8

pez last won the day on March 13 2015

pez had the most liked content!

Community Reputation

89 Gigante

About pez

  • Rank
    Maestro
  • Birthday 02/22/1989

Profile Information

  • Gender
    Maschio
  • Location
    Milano
  • GdR preferiti
    d&d/pathfinder
  • Occupazione
    Professore di scienze (una volta)
  • Interessi
    karate e vita all'aria aperta

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Anche Ari inizia a frugare con lo sguardo la stanza, muovendosi come se avesse visto la tesoreria molte volte. @ari
  2. Scusate la risposta tardiva, ma oggi é stata una giornata pesante. Nei prossimi giorni provvedo a creare la discussione con le varie immagini
  3. Borgart fa scattare e apre la porta. Prima che possa chiudere la porta dietro di sé, chi resta fuori può vedere una stanza molto più piccola ma con lo stesso mobilio @borgart Cawley dopo il suo breve inchino non perde tempo e inizia a scrutare la stanza sotto lo sguardo vigile di Ari. @Cawley
  4. Salite le scale e vi dirigete verso la tesoreria. Potete chiaramente vedere una scia di sangue che dalle scale percorre tutto il corridoio del piano superiore fino ad arrivare ad una pozza di sangue, debolmente illuminata da torce che ormai si stanno spegnendo. Lì è dove l'ultimo bandito ha terminato la sua fuga. Girate l'angolo, condotti da Borgart e arrivate di fronte alla pesante porta di legno rinforzata. Con scarso stupore, la trovate socchiusa. Se qualcuno di voi sperava di trovare all'interno immense ricchezze e cataste d'oro degne di un drago, sarà deluso: quando entrate trovate solo alcuni grossi bauli impolverati, ancora chiusi a chiave. Il pavimento è anch'esso lievemente impolverato, segno che il luogo è interdetto ai semplici inservienti, e mostra chiari segni di passaggio all'interno della sala. Rimane solo una porta alla vostra destra, che conduce alla tesoreria personale dello jarl, dove solo vengono tenuti gli oggetti più preziosi e solo i più fidati possono entrare. @mappa @mappa 2 @tutti
  5. Sommik si avvicina ad Ari e gli bisbiglia alcune parole @ari E si allontana da lui con un sorriso che ispira decisamente poca fiducia. Iniziate a frugare sui cadaveri mentre alcuni servi entrano nella stanza e iniziano a ripulire. Sfortunatamente non trovate nulla di interessante a parte le loro armi e qualche spicciolo. Togliendo loro le maschere non riconoscete alcuna persona degna di nota. @borgart
  6. Vandrad é piegato nello forzo dei ripetuti colpi. Quando gli parli sembra rendersi conto solo in quel momento che é in presenza di altre persone. Si risolleva passandosi una mano sporca di sangue tra i capelli. Sbuffa di stanchezza, non vi é ben chiaro se sia fisica o mentale. Quel maledetto... quello che volete con quel verme. Ora non disturbatemi più. Se avete bisogno di qualcosa fate riferimento a Ingrid. A passi lenti, trascinando la punta dell'ascia per terra, si dirige verso le scale che portano al piano superiore. Dopo il primo gradino si ferma per un istante ...ah Sommik, chiama un'altra guardia e piantonate gli ingressi al piano superiore. Dopo che loro hanno finito di controllare la tesoreria non deve più salire nessuno. @tutti
  7. L'han portato via come da ordine di Vandrad. Se volete e avete la possibilità potete provare a interrogare lui
  8. Direi proprio di sì. Proseguiamo con 3 pg ...e i restanti dovranno fare particolare attenzione ai prossimi combattimenti😈
  9. Quel goblin sta fuori a controllare gli ingressi risponde lo Sommik, sputando per terra Vandrad rimane in silenzio mentre Erdutan recita l'incantesimo. Non si capisce se vi stia ascoltando o meno. Al termine del rituale lo jarl si china sul cadavere fino a quasi sfiorargli il volto. Avete organizzato questo attacco con Jobjorn? No... no... no... la bocca si muove meccanicamente dietro alla maschera, come un macabro pupazzo di carne Avete organizzato questo attacco con uno Jarl? No... no... no... ripete il cadavere Avete organizzato tutto questo solo per rubare la maschera? Si... si... si... esala l'uomo Vandrad sospira, afferra l'ascia di Jobjorn con due mani e la fa piombare sul cadavere, lasciandola incastrata dentro al cadavere. Da una tasca estrae una chiave e la lancia verso Borgart Andate a controllare la sala del tesoro. Questi erano dei mentecatti. Anche a fargli altre mille domande non otterresti nulla. Avranno parlato con un tramite e non direttamente con chi li ha assoldati. Erdutan fa un breve inchino e chiede io devo gestire le esequie di tutte queste persone. Posso ritirarmi nella cappella? Vandrad lo dispensa con un gesto della mano. Repentinamente, come se fosse preso da un raptus, Vandrad riafferra l'ascia e assesta altri colpi sul cadavere. ...e posso suggerirle di andare a ritirarsi nei suoi alloggi per riflettere in tranquillità? conclude intimorito il sacerdote facendo un passo indietro
  10. Borgart lancia un'incantesimo e per un attimo la sala si illumina di azzurro. Intanto Tonber ride ancora con la sua voce grossa tamponandosi la ferita Bwohohoho! Provato a pungalare e c'è anche riuscito! Ma sicuramente a nessuno sano di mente salterebbe in testa di pugnalare il grande Jarl di Glidhom... Sicuramente questo ragazzo è rimasto sconvolto da quello che è successo Pochi secondi dopo arriva di fretta e furia un uomo, annunciato da un tintinnare metallico. Respira pesantemente, probabilmente per aver corso nella pesante armatura che lo ricopre.Sopra di essa una semplice tunica chiara con sopra impressi due corvi stilizzati. La testa ricoperta da rari capelli chiarissimi è circondata da un cerchietto, da cui ricade una fitta maglia metallica che nasconde quasi completamente il volto. L'uomo potrebbe aver avuto un fisico prestante qualche anno fa, ma il tempo sta iniziando a lasciare alcuni segni sul suo fisico, in particolare sul ventre Eccomi, mio signore! Erdutan, come puoi ben vedere siamo stati attaccati. Ti prego di curare i feriti...e immediatamente dopo interroga quell'uomo dice Vandrad indicando il cadavere del primo falso nobile che aveva parlato, ora riverso a terra esanime Ma come potrei?...oh certo, capisco quello che intende dire! Risponde stupito il sacerdote mentre fruga nella tunica dovrei avere un paio di pergamene nella cappella. Attendente per qualche minuto. oh certo, curare i feriti! Erdutan porta le mani al collo e afferra il suo simbolo sacro: due corvi di profili che sussurrano alle orecchie di un uomo. Dopo qualche istante si irradia dall'uomo un'aura benefica e le ferite subite dai presenti vengono rimarginate. Subito dopo l'uomo esce di corsa dalla stanza, sostituito da Sig il siniscalco. Avverti le guardie fuori di stringere la sorveglianza e di non far uscire nessuno dalle mura! grida Vandrad dietro al sacerdote Il siniscalco, con le spalle chine rimane fermo a osservare la scena, poi si rimbocca le maniche e con l'aiuto delle guardie (che nel frattempo sono scese al piano di sotto con l'ultimo bandito), inizia a incoraggiare gli ospiti ad uscire dalla sala e a spostarsi in "un ambiente più intimo": la sala da pranzo ufficiale. Ingrid, vai ad intrattenere gli ospiti. Borgart, Ari e Sommik, voi restate. Tu Vandrad indica verso Cawley dopo aver parlato con il mago di corte e due guardie Tu sei Cawley Grimson, è un vero peccato che tua madre non sia riuscita a venire, ma comprendo data l'età che voglia lasciar spazio alla nuova generazione. Non ti ricordi davvero nulla? Borgart, prova ad esaminarlo. Sarebbe un vero peccato se scoprissimo che anche lui finge di essere chi non è... termina accarezzando l'arma ancora sporca di sangue Rimanete solo in 5 nella stanza: lo jarl Vandrad, il mago di corte Borgart, le guardie Ari e Sommik, il vassallo Cawley. Presto però venite raggiunti da Erdutan, bagnato fradicio e ansimante. Estrae una pergamena da sotto la veste e subito incomincia a salmodiare. Mio signore, sa bene che avremo a disposizione solo tre domande. Se l'incantesimo avrà effetto sa già che domande vuole fare? @borgart @Cawley @tutti
  11. Concordo, pensavo infatti di postare questa sera intornoalle 22 o giù di lì. Se volete scrivere qualcosa prima di fare un altro passetto avanti nell'avventura fate ora o mai più
  12. Non è un tuo superiore diretto quindi non sei assolutamente tenuto a ubbidirgli. Però come dici tu è comunque una figura abbastanza importante, quindi la gente tende a tenere in considerazione le sue parole. Nota che mi sa mi ero dimenticato di comunicare: Borgart è da poco tempo (si parla di giorni) il mago di corte, prima era "solo" il suo apprendista. Il precedente mago, già vecchio e debole, è deceduto.
  13. Aspetto ancora un po' a postare nel caso vogliate giocarvela tra di voi
  14. -Ari è una guardia comune ufficialmente, dicono però che come capacità sia superiore rispetto alle altre guardie. Si dice addirittura superiore a quelle del capitano (che è un goblin, la cui nomina a capitano è uno degli ennesimi motivi per cui Vandrad è guardato male dal resto della nobiltà). -Vivendo entrambi alla corte vi conoscete bene di vista (soprattutto la gente conosce bene te), ma non più di così
  15. Ari non lascia tregua all'uomo, facendogli saltare di mano l'arma. Tuttavia la forza dell'uomo sembra corrispondere a quella dell'animale della sua maschera e per quanto Ari provi ad afferrarlo, questi sembra inarrestabile. Cawley contemporaneamente si affianca alla guardia e assesta due rapide pugnalate all'uomo, ma solo una riesce a penetrare nella carne dell'uomo. L'altra lama non solo viene nuovamente deviata da una sua manata. La forza del colpo é tale che gli salta dalla mano. @Borgart Vandrad si alza dallo scranno urlando Vi ordino di fermarvi immediatamente! Tonber é un mio stimato ospite e non accetto che gli sia fatto del male! Ari, ferma quell'uomo! Termina indicando Cawley Non temete, quando arriverá il mio sacerdote si fará chiarezza di su tutto @tiri
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.