Jump to content

pez

Circolo degli Antichi
  • Content Count

    2,905
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    8

pez last won the day on March 13 2015

pez had the most liked content!

Community Reputation

92 Gigante

About pez

  • Rank
    Maestro
  • Birthday 02/22/1989

Profile Information

  • Gender
    Maschio
  • Location
    Milano
  • GdR preferiti
    d&d/pathfinder
  • Occupazione
    Professore di scienze (una volta)
  • Interessi
    karate e vita all'aria aperta

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Quando avete dietro di voi Finnegan, che ancora reggeva ignorante la torcia, chiuso dentro le prigioni avete provato un'ultima volta a carpire informazioni da Rak-Rak, ma alla domanda di Ari risponde scorbutico io? Farmi uccidere da Frode? Ma cosa stai farneticando? Smettila di fare queste domande senza senso e inizia a fare il lavoro per cui sei pagato! Anzi, visto che sono il capitano, ti ordino di smettere di fare domande sceme! Vicino alla sala da pranzo invece sembrate essere tutti d'accordo: arrivare di soppiatto fino alla porta per poi aprirla di colpo ed affrontare Frode. Avanzate lentamente fino all'ingresso mentre Frode continua a tuonare e a sbattere in giro posate e bottiglie, da quello che riuscite a capire. Solo per qualche secondo si interrompe e per un attimo temete di essere stati scoperti, ma poi sentite Ingrid gemere di dolore e Frode riprendere a gridare anche più forte di prima. @tutti
  2. Lasciate perdere le domande da fare a Rak-Rak e non vi preoccupate di spiegargli la situazione, visto che gli sembra giá estremamente chiara. Concordate quale sia la prossima mossa: incontrare Frode e fermarlo in questo assurdo assalto. E sapete già dove trovarlo grazie a Finnegan: la sala da pranzo formale. Proseguite lungo il corridoio lasciandovi alle spalle le celle. Risalite le scale e vi ritrovate nella torre. Prendete le varie porte e ritornate nel corridoio principale del palazzo. Avanzando vedete che anche questo camminamento é cosparso di macchie di sangue, ma non ci sono corpi. Quello che é agghiacciante é il silenzio. Non udite più le grida del capo cuoco, il camminare dei servi, la musica in sottofondo.e Solo solo raramente udite le grida di un uomo in una stanza più avanti, troppo attenuate perché sia comprensibile quello che dica. Girate l'angolo e arrivate nei pressi della sala da pranzo. Davanti alla porta chiusa e incustodita, una serie di vassoi appoggiati per terra che portano varie scodelle con il dolce della serata. per l'ultima volta, ragazzina, dimmi dov'é tuo padre! le urla ora sono distinguibili chiaramente, anche oltre la soglia. Anche se non riconoscete la voce avete pochi dubbi su chi possa essere: Frode maledetto..maledetto...quando lo prendo vedrete cosa gli farò...sentite bisbigliare Rak-Rak tra sé e sé @tutti
  3. Sisisisi certo che sono in grado di combattere, per chi mi hai preso? Forza, dobbiamo andare a trovare quel Frode, gli faccio vedere io a quello lì! Risponde il goblin agitando una mano per aria mentre già si sta infilando nel corridoio che conduce alle scale La maschera? mmm...la maschera...è...non lo so! Ci pensiamo dopo! Prima andiamo a brendere Frode e tutta la feccia che lo segue! Forza, andiamo?
  4. Aspettavo di vedere se avevate domande prima di aprire la porta
  5. Borgart inizia ad armeggiare e anche questa volta, con notevole difficoltà e molto più tempo, riesce a scassinare la serratura. Intanto Rak-Rak afferra la borraccia di Ari e se ne scola il contenuto Cos'è successo? Che ne so io? Mi sono svegliato qui! Comunque dai usciamo di qui! Abbiamo dei prigionieri da recuperare! E non appena la porta della cella si apre il goblin si sistema meglio l'armatura e a grandi passi si dirige verso l'uscita Cosa state aspettando? Forza! Vi intima con la sua voce gracchiante
  6. Io faccio quello che faccio perchè questo jarlato è guidato da un..no, non parlo, capisco quando è inutile parlare risponde Finnegan Qui si trattano i prigionieri come schiavi, non come uomini liberi! Bah! Per forza siamo dove siamo sbotta dando un calcio per terra. Decidendo di ignorare le parole del bandito, Delestir impugna a due mani il suo bastone e recitando parole magiche lo fa illuminare. La sua luce non ferisce gli occhi e anzi risulta particolarmente piacevole. Quando questa svanisce vedete Rak-Rak muoversi. Dove le vostre parole non avevano avuto effetto, la magia del druido è riuscita. Cosa? Dove sono? Perchè sono in una cella! dice confuso il goblin guardandosi intorno alzandosi in piedi e afferrando con indifferenza l'elmo ancora fluttuante, come se fosse stato appeso ad un atteccapanni. Ehi, ancora voi! Alla fine l'avete trovata la maschera? E cosa sta succedendo? Anzi, no, prima liberatemi! @tutti
  7. é un goblin! Smettiamola di fare i moralisti! Da quando un goblin merita la posizione di capitano delle guardie? O mi sbaglio? Commenta Finnegan "guardando" verso Ari io vi sfido a trovare una persona, una sola, fuori da questo palazzo disposta a dire che i goblin non si meritino anche di peggio! Sono infidi, malvagi, perfidi, voltagabbana! Sempre pronti a tradire anche i loro capi se la situazione si butta male! e mentre l'uomo continua a sciorinare insulti, Delestir prova ad aprire la cella per visitare Rak-Rak, purtroppo senza successo: la porta é chiusa a chiave @delestir
  8. AH! Facile! Ho usato un semplice trucco per scoprire la testa del capitano! Ora sappiamo con sicurezza che non ha la maschera sul volto. risponde Borgart Purtroppo, nonostante la luce della splendente armatura di Ari e i richiami di Delestir, il goblin sembra deciso a non risvegliarsi Finnegan sbuffa dietro di voi mentre continua a reggere (ora inutilmente) la torcia É inutile che continuiate a chiamarlo, l'abbiamo...cioé, il capo l'ha riempito di botte. Non si sveglierà per un po' @ari
  9. Mentre Ari rimane per un attimo pensieroso, Borgart si batte la fronte con una mano Ma certo! esclama per poi lanciare alcune parole magiche e stendendo la mano verso il goblin. Il suo elmo inizia a tremare e con un sobbalzò schizza in alto, mostrando la testa nuda del goblin, che ora potete vedere essere ancora più gonfia e tumefatta sulla fronte
  10. Ari, seguito da Finnegan, prende la sedia su cui stava seduta la guardia e la posiziona sotto la maniglia della porta per bloccarla. Intanto Borgart e Delestir, grazie ai loro sensi sviluppati per vedere al buio, tengono d'occhio Rak-Rak: il volto é in parte coperto da un elmo che mal si adatta al grosso cranio bulboso del goblin. A parte questo copricapo non sembrano esserci altro sul volto del capitano
  11. Ari fruga la guardia defunta nella speranza di trovare le chiavi delle celle. Sfortunatamente sembra che sia stato ripulito anche di queste. Anche la domanda di Delestir non ha successo: il goblin giace incosciente dentro la cella, ignaro o incurante della vostra presenza. Borgart si avvicina con la sua chiave, per cercare di scassinare anche questa serratura, ma all'ultimo si ferma Pensate che possa essere una scelta furba liberare il goblin? Non sappiamo se sia dalla nostra parte o no
  12. Rispondi a cosa? Che ne so io cosa faceva qui quello lì! L'abbiamo trovato qui e l'abbiamo attaccato. risponde Finnegan scrollando le spalle Proseguite ed entrate nella torre. Questa era utilizzata come magazzino e armeria, ma ora risulta quasi svuotata. Armi e armature che stavano su rastrelliere sono state depredate o si trovano sparse per la stanza. Proseguite ancora scendendo le scale verso le segrete. Le scale scendono qualche metro sotto terra, come il sacrario del tempio di Odino che avevate visitato in precedenza, e si perdono nel buio. Accendete una torcia e avanzate imperterriti fino a quando le scale non si trasformano in un corridoio. Poco dopo trovate un nuovo cadavere nei pressi di un semplice tavolo e una sedia: una guardia depredata di tutti i suoi beni. Il cadavere sembrava fare guardia ad una porta in ferro, che si apre in quello che sembra un corridoio su cui si affacciano numerose celle. In quella più remota, chiusa da un'inferriata e una pesante serratura, vedete un piccolo corpo avvolto da una pesante armatura, sormontato da una grossa testa verdastra: Rak-Rak
  13. Delestir controlla attentamente il corpo del jarl defunto e trova ancora una volta alcune pugnalate, ma questa volta sembra che il colpo fatale sia stato infetto da numerosi quadrelli, piantati in profondità nel torace. Intanto Borgart armeggia con la serratura e una chiave che palesemente non combacia. Dopo alcuni tentativi infruttuosi lancia un incantesimo scocciato e la chiave magicamente si accomoda ubbidiente nella serratura e facendone scaturire un piacevole "clack" Intanto Finnegan barcolla nella sua cecitá appoggiandosi ad Ari se siamo dove credo, qui é dove Frode ha ucciso quel toro. Per fortuna l'abbiamo preso alla sprovvista ed era tanto scemo da non chiamare aiuto, se no ce la saremmo vista brutta...e giá così non é stato facile abbatterlo.. @borgart e delestir @delestir
  14. Con l'aiuto di Borgart, Delestir si libera della trappola e, dopo aver pronunciato alcune parole magiche, il suo bastone si illumina. Come un prestigiatore passa il bastone sul braccio e magicamente le sue ferite svaniscono quasi completamente. Riprendete a camminare cautamente, entrando nel corridoio, dove è ancora presente sangue ma in quantità minori. Proseguite costeggiando la stanza del siniscalco ed entrate nella prima porta a sinistra. Entrate in una stanza lunga, con all'interno solamente una panca, un tavolo e una spoglia libreria, utilizzata come camera per condurre interrogatori. C'è solo un "inquilino", se così si vuole chiamare: Il cadavere di un uomo, Tonber di Glidholm. E' spogliato di tutti i suoi beni terreni. Più in fondo si apre un'altra porta che conduce ad uno stanzino vuoto, con una pesante porta chiusa a chiave @delestir
  15. Occhio ad una cosa: le celle si trovano sotto al palazzo (freccia rossa) e voi siete appena entrati nel palazzo (cerchio rosso).
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.