Vai al contenuto

lorenzo_riverwind

Utenti
  • Conteggio contenuto

    12
  • Registrato

  • Ultima attività

Informazioni su lorenzo_riverwind

  • Rango
    Studioso
  • Compleanno 14/02/1981
  1. Riverwind il barbaro annuì "al momento questo mi pare il piano migliore, e anche la divisione dei compiti mi sembra giusta. Io sono favorevole e pronto a partire!"
  2. Riverwind il barbaro rispose ridendo al mezzuomo Pensavo ti facesse piacere dopo tanto tempo nelle fogne! Riverwind rimise a terra Tass e si rivolse ai compagni Mi rimetto alle vostre decisioni, ma sappiate che, se io posso correre dei rischi, con una difficile arrampicata o tornando verso il drago, altrettanto non posso dire per Goldmoon. Non accetterò nessun piano che possa metterla in pericolo più del necessario. E a questo punto non saprei davvero dire se non sia meglio la via dei rampicanti...
  3. Riverwind Tass non era molto pesante, ma ormai era un po' che stava in quilibrio sulle sue spalle senza dire nulla e il barbaro iniziava a spazientirsi. Con la coda dell'occhio vide che i compagni erano della sua stessa opinione e il nano si stava avvicinando per assicurarsi su cosa stesse accadendo "Allora tass, cosa vedi?"
  4. lorenzo_riverwind

    DnD 3e [TdS] Dragonlance - War of the Lance

    eccomi, sono tornato, scusate se vi faccio penare
  5. Riverwind Mentre la luce azzurra del bastone magico curava le sue ferite, Rivenwind ringraziò la compagna e, in cuor suo, fu felice di averla al suo fianco. Grazie a lei si sentiva pronto a ripartire. "io sono pronto a fare la mia parte! Andiamo Tass, togliamoci da questa trappola!"
  6. Riverwind L'acqua verde e ribollente sembrava pericolosa, ma Riverwind sapeva di doverla attraversare, non poteva abbandonare Goldmoon "Stai ancora un po' sulla mia spalla, Tass, provo a superarla, ma almeno ci passerò dentro solo io!" Il barbaro trasse un profondo respiro prima di lanciarsi nei residui del soffio di drago. Sperava che disperdendosi in acqua avesse perso almeno un po' del suo potenziale letale, sapeva che sarebbe stato pericoloso e doloroso, ma doveva farlo, se voleva ricongiungersi alla compagna
  7. riverwind La nube di gas aveva separato il barbaro dalla sua Goldmoon e lei si stava inoltrando con gli altri lungo il corridoio "pazzi!" disse più a sè stesso che al kender che aveva sulle spalle "non sappiamo dove porti il tunnel, possiamo trovarci in trappola da un momento all'altro!" Poi proseguì il discorso, stavolta rivolgendosi chiaramente al compagno "Io devo stare con Goldmoon, quindi crecherò di ricongiungermi agli altri. Se tu riesci a camminare puoi fare come vuoi, se no ti porterò con me!"
  8. Riverwind Senza troppi complimenti, Riverwind afferrò Tass per i vestiti e lo sollevò di peso, fino all'altezza della sua spalla, sulla quale lo gettò come un sacco di patate. "Andiamo via per ora! Siamo in una situazione di svantaggio e non ci conviene affrontare il drago qui e ora!" La fila si era ribaltata e ora era il barbaro il primo, perciò si lanciò alla massima velocità consentita dall'acqua alta e dal carico sulle spalle lungo il tunnel, sicuro che Goldmoon l'avrebbe seguito. Per lui la priorità era difendere la compagna e il bastone che lei portava con sè
  9. Riverwind flashback Riverwind era rimasto in silenzio durante lo squallido incontro col re. Non aveva parole per commentare un simile comportamento, non era quello il modo di dimostrare di essere un capo. Anche durante l'esplorazione delle fogne potè fare ben poco, incastrato com'era in fondo alla fila. Ma ora, dalla sua posizione, era forse l'unico che potesse salvare il Kender x quelli sotto
  10. lorenzo_riverwind

    DnD 3e [TdS] Dragonlance - War of the Lance

    ciao a tutti, scusate l'assenza. Sono stato in ferie e da lì ho smesso di seguire il gruppo, poi non ho più ritrovato gli stimoli per rientrare. Se possibile vorrei fare un altro tentativo, cercando a questo punto di essere più coinvolto, perché credo che il problema fosse quello di non essere riuscito a farmi prendere dalla storia e dal personaggio
  11. Riverwind "Qui si respira a fatica! Teniamo accesa solo una torcia, quella vicino alla porta, da cui potrebbero venire delle minacce. Dovrebbe fare comunque abbastanza luce per vedere l'esterno, mentre qui dentro non importa se c'è buio, anzi, non vorrei che la luce che filtra dalle crepe svegliasse chi russa qui accanto!" Il barbaro avrebbe voluto prendere una delle torce e provare a sbirciare da una di quelle feritoie, ma temendo che fosse poco prudente, tenne a freno la sua curiosità. La priorità era riposare ora "dovremmo fare dei turni, così chi non è di guardia può riposare almeno un po'!"
  12. Riverwind Riverwind guardò Goldmoon che sembrava affaticata e preoccupata all'idea che lui se ne andasse: "Stai tranquilla, non vado da nessuna parte! Resto con te!"
×

Informazioni Importanti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Ulteriori Informazioni.