Jump to content

Kimboz

Ordine del Drago
  • Content Count

    21
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0

About Kimboz

  • Rank
    Studioso
  • Birthday 08/10/1973
  1. Mah sarà che insegno matematica ma ste cose le faccio al volo. Per gli integrali ci metto qualche istante in più...
  2. Il fatto è anche che questo sistema è stato pensato per non avere un danno specifico per ogni arma. L'idea è che ogni arma possa essere letale nelle giuste mani, quindi il fanno è determinato dalla skill del pg non dal tipo di arma Ok l'idea potrebbe funzionare ma mi pare più complicata della semplice differenza tra i due tiri, come avevo immaginato io
  3. Purtroppo questa idea (interessante di per sé) contraddice una delle cose che voglio evitare ad ogni costo, cioè separare il "tiro per colpire" dal "tiro per il danno". Non voglio avere due tiri, il tiro per colpire deve determinare il danno. Mi spiace per il wall of text. Ho caricato dei file formattati meglio in modo che le tabelle siano leggibili. Meglio non riesco a fare.
  4. Hai ragione. Io se volessi velocizzare le somme consiglierei una app tiradadi. In alternativa ci vuole uno che calcola velocemente e a mente... Il numero di successi è una meccanica interessante, ma come la usi in un sistema a tiro singolo? Es. in combattimento? Andrea
  5. Interessante, ma se capisco bene prendi il risultato maggiore, giusto? Per avere un sistema come questo dovrei rivoluzionare tutto. Sopratutto il combattimento. Un'idea che mi piaceva era avere tanti dadi da lanciare. Poi devo dirti che a essere sinceri preferirei il contrario. Se il moltiplicatore dei dadi è la caratteristica secondo me diventa troppo importante rispetto all'abilità ... tu che ne pensi?
  6. Si vero sono stato poco chiaro. Quello che mi piace è il progredire della distribuzione dei risultati del lancio quando si combina il numero di dadi (grado di abilità) con il tipo di dado, che dipende dalla caratteristica
  7. Ma hai ragione, infatti il d6 è il dado standard per tutte le prove in cui non si hanno bonus di caratteristica! L'idea che mi piace è che con la progressione (man mano che le caratteristiche vengono allenatee migliorano) si tiri una miscela di dadi (è una delle idee fondanti del sistema, perché mi piace proprio tirare tanti dadi di tipo diverso), e che all'aumentare del grado di abilità non migliori il bonus ottenuto, ma la probabilità di ottenere un risultato eccezionale (4d10 hanno un potenziale max di 40, ma questo è un risultato molto improbabile).
  8. Onestamente non ho troppo interesse ad equilibrare il tiro medio. se un Master si rende conto che un giocatore sta creando un pg squilibrato per poter fare mix-max delle abilità può sempre dargli qualcosa che esponga le sue vulnerabilità. Ad ogni modo, all'inizio le sottocaratteristiche che derivano dalla stessa caratteristica principale sono accoppiate (nel senso che possono differire solo di 2 punti). Per disaccoppiare due sottocaratteristiche ci vuole l'intervento del DM o di oggetti o incantesimi prodigiosi In ultimo chi ha -2 ad una data caratteritisca soffre un malus enorme e i
  9. Hai ragione, quello è un punto poco chiaro nel file. L'idea è che ad ogni bonus +1 di forza corrisponda un livello di dadi superiore. I livelli di dado sono d2 (caratteristica -3) d3 (caratteristica -2) d4 (caratteristica -1) d6 (caratteristica 0) d8 (caratteristica +1) d10 (caratteristica +2) d12 (caratteristica +-3) Questo è vero per tutte le prove di abilità (ognuna con la sua caratteristica di riferimento), praticamente il combattimento diventa una prova di abilità contrapposta. Quindi i dadi restano quelli già noti.
  10. Si si, ma infatti. Come ti scrivevo, non è obbligatorio, anzi, i conteggiatori veloci sono sempre ben visti Edit: ad ogni modo la botte piena e la moglie ubriaca sono sempre un problema da avere insieme, un sistema fluido ed insieme tecnicamente dettagliato sono due degli aspetti più fondamentali e per mia esperienza difficili da coniugare in un'unica meccanica di gioco. Se il costo di questa cosa è avere un tiro "composto" invece che un unico dado, o magari due, secondo me è un prezzo economico, per così dire. Coniugare sistema fluido, meccaniche sensibili e dettagliate,
  11. Ovviamente la scelta è libera. Si consiglia allora un occhio rapido per le somme. Io insegno matematica a scuola e riesco a fare calcoli semplici come la somma anche rapidamente, però non tutti hanno questa facilità. Le app tiradadi sono però gratuite nella stragrande maggioranza dei casi e se uno non ha un telefono adatto pu sempre "tirare" con il telefono del vicino di posto. Onestamente non mi pare un grosso ostacolo, anzi. Io uso DnDice e funziona benone
  12. Ciao. E' un'osservazione interessante. Tutto il discorso di deperimento dell'equipaggiamento è una regola opzionale (dovrebbe essere scritto chiaro, ma magari mi sono sbagliato). E va usata solo nella consapevolezza che può rallentare tutto. Ovviamente le situazioni in cui si usano armi o armature di qualità non normale è ridottissimo (almeno finché si arriva a livelli molto alti) per cui la regola, anche quando venisse applicata, sarebbe necessaria solo in un ridotto numero di occasioni. Il numero alto di dadi (cioè, la loro somma), in realtà è la caratteristica del sistema, e usando una
  13. Sul fatto che possono esserci sistemi fluidi con più tiri potresti avere ragione, non so, non li conosco tutti. Non mi è chiara però una cosa: che cosa ti pare macchinoso del sistema proposto? Vorrei capirlo per potere eventualmente correggere il sistema. Una volta che sai che tiro di dado faccia ciascun PG, esso è sempre lo stesso o cambia difficilmente. Inoltre usando una app tiradadi il tiro ed il conteggio possono essere resi immediati anche con un gran numero di dadi K
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.