Vai al contenuto

Aleatorum

Circolo degli Antichi
  • Conteggio contenuto

    314
  • Registrato

  • Ultima attività

Informazioni su Aleatorum

  • Rango
    Viandante
  • Compleanno 13/12/1973

Informazioni Profilo

  • Località
    Latisana
  • GdR preferiti
    D&D 3.5 - Star wars
  1. DnD 3e La Fenice Bianca - [TdG]

    GHUNTER Il volto barbuto è dipinto di fredda determinazione, mentre il primo nemico sta ancora cadendo il barbaro ha già rivolta l'attenzione al prossimo: la lunga lama dello spadone ruota seguendo il movimento del busto e del corpo che fanno perno sul piede destro mentre un terribile fendente da sinistra verso destra cerca di colpire l'orrida creatura.
  2. SOGGETTO 5B I miei occhi ferini osservano, increduli, il vecchietto che va a schiantarsi sul carro al centro, senza fargli nulla, e poi si allontana dietro di loro. La mia idea di nascondermi non è stata propriamente geniale, ma, per fortuna, la carcassa mi ha protetto dalle pallottole delle mitragliatrici pesanti. Ora basta indugiare, è il momento dell'attacco! Reggendo la carcassa del cavallo come uno scudo, mi alzo ed inizio a correre verso i carri, deviando verso destra e puntando verso quello alla mia estrema destra; mentre corro sposto la carcassa in modo da porla sempre tra me e le mitragliatrici inoltre con corro perfettamente dritto, ma faccio deviazioni improvvise per confondere la mira sia ai carri che agli elicotteri. MASTER
  3. DnD 3e La Fenice Bianca - [TdS]

    Per stavolta non ha importanza, ma per favore master, non far fare azioni a Ghunter che io non ho deciso. Ho descritto che mi avvicinavo e lanciavo la torcia nella stanza in modo da capire come fossero messi i nemici, non che attaccavo a casaccio.
  4. SOGGETTO 5B Non appena esco la realtà si palesa innanzi ai miei occhi lupini: un piccolo esercito fornito di mezzi corazzati ed elicotteri da guerra sta, impunemente, avanzando verso di noi! Snudo le zanne in un ringhio minaccioso, sebbene non possano vederlo da così distante, e studio per qualche secondo lo schieramento avversario mentre immagino già l'adrenalina, il sapore del sangue e il furore della battaglia. Un piccolo rivolo di bava cola fino a terra. Mi volto verso D, lo guardo cianciare come al solito e mi ritrasformo in umano per poter parlargli. Mi metto le mani sui fianchi e il mio tono è perentorio, deciso: L'ora del destino batte su noi. E l'ora che la nostra tempra si forgi nel crogiolo della battaglia D!! Lasciamo gli altri a fare i loro riti e le loro magagne, andiamo alla pugna!! Ci copriremo di gloria sui cadaveri dei nostri nemici, berremo il loro sangue...o periremo nel tentativo! Il mio sguardo è carico di ardore, allucinato: i miei occhi scrutano per qualche secondo il volto del vecchio quindi si spostano sui nemici,ancora distanti Lasciamoli avvicinare un po, che non ci vedano, per poi assalirli di sorpresa: se ci buttiamo in mezzo a quei veicoli corazzati gli elicotteri non ci spareranno per non colpire i loro stessi camerati! Forza D! La parola d'ordina è una sola, categorica ed impegnativa per tutti! VINCERE! E VINCEREMO!!!! Detto questo ritorno Lupo e riesco dal tempio afferro un paio di carcasse di cavallo e mi stendo a terra, gettandola sopra di me, appena di lato al tempio, in modo da essere confuso con loro.
  5. Soggetto 5B Annuisco, con aria grave, alle considerazioni di K e D d'accordo, io esco e mi nascondo dietro il tempio rispetto all'elicottero. se vediamo che non la bevono non appena si.avvicina attacco... l'ululato magari stende i piloti e bum! detto questo mi ritrasformo in lupo
  6. DnD 3e La Fenice Bianca - [TdG]

    GHUNTER Li falcerò come grano maturo! Afferma il barbaro gonfiando i muscoli del petto, con la lama dello spadone dritta davanti a se, retta dalla mano destra, mentre con la sinistra regge la torcia. Ghunter si avvicina quindi all'ingresso della sala dove dovrebbero trovarsi i nemici e vi getta dentro la torcia in modo da avere più chiara la situazione tattica.
  7. DnD 3e La Fenice Bianca - [TdS]

    Ci sono. Eccomi. Allora l'idea di Ghunter è di attaccare per primo ovviamente, senza troppe tattiche, spadone in mano.
  8. Soggetto 5B Richiamato da K mi avvicino a lui lentamente, guardandolo con attenzione. Alle sue parole inarco leggermente la schiena e poi mi trasformo in umano, in modo da poter conversare. Mi rivolgo a D Con l tua velocità riesci a fare pulizia prima che arrivi l'elicottero? Altrimenti io vado fuori, afferro qualche cadavere da usare come proiettile e, non appena quello si avvicina, cerco di tirarlo giù! Concludo il discorso spostando lo sguardo da K a D in attesa di una loro risposta.
  9. Soggetto 5B Tutto questo è veramente noioso. Steso a terra, con il muso tra le zampe, i miei occhi osservano tutta l'operazione, senza capirci assolutamente nulla. Dopo qualche minuto soffoco uno sbadiglio e decido che ne ho abbastanza di stare li, fermo, a guardare gli altri fare cose assolutamente astruse alle mie capacità. Meglio esplorare un po: mi alzo quindi, in tutta la mia statura e inizio a gironzolare per il tempio, delicato come un elefante, infilando il muso un po dappertutto e annusando in cerca di qualcosa di particvolare, di insolito, che ridesti il mio interesse, del resto, ho ucciso, mangiato e dormito, ci vorrebbe una donna per completare il cerchio, ma non si può avere tutto.la mia mente corre al bel viso della rossa e un mugolio esce dalle mie fauci.
  10. Soggetto 5B Apro un occhio, il mio sguardo si posa sulla figura di C che, con una certa delicatezza, cerca di svegliarmi. Come se io stessi dormendo! Facevo la guardia con gli occhi chiusi! Apro l'altro occhio e volto il muso verso C annusandolo per un paio di secondi mentre ascolto le sue richieste. Non avendo ascoltato tutto quello che si sono detti, ovviamente, non è che ci capisco molto e lo fisso per qualche secondo con aria ottusa spalancando le fauci per un enorme sbadiglio che denuda le mie zanne biancastre. Un sospiro e mi alzo con indolenza, mi stiracchio e lentamente, senza fretta raggiungo la campana. Mi siedo sulle zampe posteriori e la osservo con scarso interesse per qualche secondo, prima di spostare lo sguardo sull'ambiante che mi circonda. Mgrrrrrmghhmhrrrr! Un piccolo grugnito quindi mi ergo in tutta la mia statura e do una zampata con la destra sulla campana, tentando di conficcarci gli artigli.
  11. DnD 3e La Fenice Bianca - [TdG]

    GHUNTER Il barbaro si avvicina alla statua centrale e prova a smuoverla esercitando una certa forza, i bicipiti che si gonfiano. Mentre è intento a fare questo arriva Wrongar che annuncia la presenza di nuovi nemici. Il barbaro si ferma e fa un sospiro afferrando con forza lo spadone appena riposto nel suo posto, dietro la schiena. Vado a sistemare queste creature! Sentenzia con voce lapidaria, iniziando ad avviarsi.
  12. DnD 3e La Fenice Bianca - [TdG]

    GHUNTER Dopo aver pulito la lama dello spadone e annuito verso gli altri, con aria greve, il barbaro fa qualche passo verso il cadavere del mostro toccandolo con la punta dello stivale, quasi a volerne saggiare la consistenza. Scuote leggermente il capo e raccoglie la torcia prima di dirigersi verso Tuk Che cosa domanda con aria seria
  13. DnD 3e La Fenice Bianca - [TdS]

    E' una bella idea. Molto bella. Come vorresti impostarlo?^
  14. DnD 3e La Fenice Bianca - [TdG]

    GHUNTER Entra il barbaro nella sala illuminata con gli occhi che si alzano ad osservare i disegni ed i dipinti, l'attenzione focalizzata dall'immagine dei due combattenti, uno con il cavallo nero ed uno con il cavallo marrone. Pur non essendo certo un uomo che si potrebbe definire colto, il barbaro tuttavia si ferma ad ammirare il tratto crcando di capire appieno il significato del disegno, quando un forte colpo proviene dalla sinistra: si volta di colpo e osserva l'aggressione del mostro ai due compagni. Immediatamente l'espressione curiosa sul volto barbuto si trasforma in un espressione di fredda determinazione mentre lascia cadere a terra la torcia e con entrambe le mani afferra, saldamente, l'impugnatura dello spadone. ARGGHHHH! GHUNTER DREIZHEN! L'urlo di battaglia riecheggia tra le pareti mentre l'uomo si scaglia sul mostro facendo calare, sulla creatura, un terribile fendente! TUTTI MASTER
  15. Soggetto 5B Mentre gli altri discorrono e parlano, mi accuccio di fianco la porta, la testa tra le zampe, gli occhi chiusi. Dopo qualche secondo inizio a russare sonoramente.
×