Jump to content

La notte del giudizio


Mars Attacks
 Share

Recommended Posts

Sconfortato dal fatto che venisse definito un horror, sono andato a vederlo comunque: L'idea, probabilmente una delle migliori negli ultimi anni, originale ed imprevista, è stata sviluppata malissimo.

Sicuramente sarebbe stato un ottimo splatterone, ma sicuramente non un horror da suspance...

ecco le scene in cui principalmente cade l'atmosfera di leggera suspance che si riesce a creare:

1) il padre che dice "combatteremo!", mentre è fin da inizio film che inneggia alla pace... e poi carò padre, hai visto quanti diavolo sono la fuori? E come mai sei diventato tutto ad un tratto amico dell'ostaggio che hai legato e ferito?

2) la figlia che dice al fratello dalla telecamera, "Tu stai fermo lì e non ti preoccupare, io me la caverò"... ed è una frase che già si spiega da sola.. c#### stai piangendo, hai un potenziale assassino (il nero di "mors tua, vita mea") dentro casa e sei così calma???

3) Altra cosa, è scontatissimo che i vicini li odiano, lo si nota bene nella scena in cui la moglie protagonista incontra la vicina bionda, che sembra congedarla con una palla...

4) Perché "la notte del giudizio"??? Perché? Non centra un tubo... il film si chiama The Purge, ed ha un senso... Lo Sfogo.

Valutazione conclusiva: Non vale la pena di perderci una serata... se proprio danno Bambi su tutti i canali allora può valer il sacrificio, altrimenti no.

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 0
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Popular Days

Top Posters In This Topic

Popular Days

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.