Vai al contenuto

Cerca nella Comunità

Risultati per i tag 'Altro GdR'.

  • Ricerca tramite tag

    Separa i tag con le virgole.
  • Ricerca tramite autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Dragons’ Lair Community
    • Dragons’ Lair
    • Mi presento
    • Organizzazione eventi
    • Disegni e Illustrazioni
    • Cerco master/giocatori
  • Giochi di Ruolo
    • Discussioni GdR Generiche
    • Dungeons & Dragons
    • Pathfinder
    • Altri GdR
    • House rules e progetti
  • Giochi da tavolo
    • Magic: the Gathering
    • Giochi di miniature
    • Giochi di società
  • L'angolo del Gioco
    • Play by Chat
    • Play by Forum
  • Altri argomenti
    • Libri, fumetti e animazione
    • Cinema, TV e musica
    • Videogiochi e Informatica
    • Mercatino
    • Off Topic
  • Discussioni in Il mercante di Dawnstar
  • Discussioni in Il Lamento della Foresta
  • Forum 1 in Karsus Avatar - club di test
  • Discussioni in Hell's Rebels - Ovvero contro le forze infernali del Cheliax
  • Discussioni in Shattered Star
  • Discussioni in La Pietra Eretta - Nuove Reclute

Blog

Nessun risultato

Nessun risultato

Categorie

  • D&D 5a Edizione
    • Background
  • D&D 4a Edizione
    • Schede
  • D&D 3a Edizione e 3.5
    • Avventure
    • Classi
    • PG/PnG
    • Mostri
    • Schede
  • AD&D
  • Pathfinder
  • Cyberpunk 2020
  • Dimensioni
  • La Notte Eterna
  • GdR Vari
  • Mappe
  • Varie
  • Contest
  • File in Il Lamento della Foresta
  • File in Karsus Avatar - club di test
  • File in Hell's Rebels - Ovvero contro le forze infernali del Cheliax
  • File in Il mercante di Dawnstar
  • File in Shattered Star
  • File in La Pietra Eretta - Nuove Reclute

Calendari

  • Calendar Community
  • Calendario Eventi

Categorie

  • News
  • Articoli
  • Recensioni
  • Community

Categorie

  • dlair

Trovato 543 risultati

  1. Altro GdR I.N.S. - In Nomine Simplex - Gruppo II

    INS In Nomine Simplex gruppo II http://files.umwblogs.org/blogs.dir/6253/files/2011/12/MVRAN.jpg GLI ESTERNI 09 – 01 – 1958 09:17 L’ufficio per l’iscrizione dei cacciatori di morti si trova nell’arcidiocesi, situata presso il palazzo ducale. E’ una mattina nuvolosa che saluta Venezia e tutti voi vi siete recati nel palazzo per la nuova registrazione. Anche se non volete far parte di un gruppo (o fondarne uno) dovete comunque recarvi in questo luogo per capire quali saranno i prossimi vostri incarichi. https://it.wikipedia.org/api/rest_v1/page/graph/png/Palazzo_Ducale_(Venezia)/0/3719c03b40c121577c3f387cc998ef08f6c89914.png Vi trovate in un corridoio del palazzo ducale. E’ un luogo spoglio. Tutti gli arredi sono stati rimossi molti anni fa. Siete in fila in attesa che l’ufficio apra. Non siete da soli, con voi ci sono altri trenta uomini. Non vi aspettavate così tanti cacciatori di morti. Sono tipi molti diversi tra loro: anziani, giovani, alti, bassi, forzuti…. Solo tre tra i presenti sono donne. L’ufficio viene aperto e tutti voi entrate. E’ una stanza poco spaziosa, illuminata da una sola finestra. Al suo interno c’è solo un grande tavolo di legno e un quadro al muro raffigurante la crocefissione. Due excubitores iniziano a registrare i presenti. Aspettate il vostro turno. Già dodici cacciatori sono stati registrati (e sono andati via). Durante l’attesa, uno degli uomini più grandi tra i presenti inizia a spazientirsi. Si guarda attorno, si volta… e il suo sguardo incontra quello di una delle tre donne. Lei è bassa, bionda e con occhi nocciola. Sembra intimorita. L’uomo ne approfitta e le dice: non sai che questo è un lavoro per uomini? Lei non risponde. Una seconda donna si avvicina all’uomo e gli dice: e allora perché tu sei qui? Diverse persone sghignazzano. L’uomo si è adirato e avanza verso di lei con cattive intenzioni ma viene fermato e calmato da alcuni suoi amici. Questa donna che ha risposto alla provocazione è alta e magra. Ha i capelli corti e dorati e gli occhi "taglienti" e azzurri. Nonostante il suo bell’aspetto… in realtà è la terza donna ad attirare più attenzioni. Se ne sta in disparte e non dà confidenze a nessuno. Veste un abito nero con una gonna ampia, nera e a pois bianchi, e una giacca rossa. Ha capelli neri e voluminosi e i suoi occhi sono coperti da grandi occhiali a mosca dalle lenti nere. Quasi tutti i presenti la stanno deridendo (cercando di fare troppo rumore). Quella donna infatti non assomiglia per niente ad un cacciatore di morti. Mentre state aspettando il vostro turno, alcuni cacciatori di morti iniziano a parlare tra voi: e se invece formassimo noi un gruppo? Ma non ci conosciamo! E conosci il gruppo in cui stai per essere collocato? No… però so che i gruppi sono comandati da uomini con una certa esperienza sulle spalle. Ragiona: se creiamo adesso un gruppo potremmo stabilire noi le regole e eleggere un leader. Bha… non lo so.
  2. Altro GdR I.N.S. - In Nomine Simplex (Parte 2)

    Massimo Ringrazio per il maschione Dico facendo una piccola risata ma no rimango qui, siete già 5 non vorrei svuotare la città per un foglio di via , e oltretutto non abbiamo i veicoli, andate pure. Rimango in attesa di ordini da parte di Scott.
  3. DM Sono passati più di due anni dal tempo delle vostre avventure nel Regno di Wyrd ed è per trovare la lama della leggendaria Blood Sword che avete girovagato per il mondo in tutto questo tempo. Nel nord avete incontrato una donna saggia che vi ha detto che la spada si trova chissà dove nell'Outremer, la terra della Crociata. Stavolta la vostra ricerca vi ha portato nell'avamposto meridionale della terra civilizzata del Coradiano: la città di Crescentium Crescentium, la prima città espugnata dai Coradiani della Crociata, è un potente porto protetto da mura fortificate simili ai fianchi di un grande dragone corazzato. Fu qui che i primi Crociati entrarono in guerra contro i barbari Ta'ashim e da allora il porto rimane il maggiore di tutto l'Outremer. Minareti decorati di pietre preziose brillano nella nebbia polverosa del tardo pomeriggio mentre entrate a vele spiegate nel magnifico porto e scivolate tra i vascelli fino alla banchina. Il profumo di spezie esotiche, di incenso e di hascisc riempie l'aria mentre scendete a terra.. per venire circondati all'istante da una folla di mendicanti di carnagione scura che fanno a gara per chiedervi la carità. Ma non avete nessuna intenzione fare la carità a uomini che hanno scelto di vivere come parassiti. Con una smorfia di disgusto li allontanate a spallate e vi incamminate per un ripido vicolo che porta all'Area Palatina. La trovate la Ricezione e registrate il vostro arrivo in città prima di mettervi a cercare un alloggio per la notte Erenfel Loxar Jacob Tutti
  4. The Thousand Thrones - Capitolo Primo - - "The Call of Caos" - Città Portuale di Mariemburg - Wasteland “Una volta stretta la mano ad un marienburghese, assicurati di ricontare le tue dita!” (recente proverbio imperiale) Il più grande porto in tutto il Vecchio Mondo, Marienburg ,è da molti considerata naturalmente il principale centro commerciale di tutto il nord . La sua posizione strategica, alla foce del fiume Reik ,obbliga le navi cariche di merci a passare per i suoi moli; fino in Kislev, addirittura, visto che a Kemperband il Reik si unisce con l'altro grande fiume, lo Stir, permettendo un collegamento ininterrotti fino alle lande dell'est. La città è costruita sulle rovine di un vecchio insediamento elfico, nel punto in cui il delta del fiume Reik si riversa in mare; una serie di isole rocciose comincia a dividere il fiume nei suoi affluenti più piccoli e la città stessa è in parte costruita su di questi isolotti, collegate da numerosi ponti. La stragrande maggioranza degli spostamenti viene per l'appunto effettuata sui canali, tramite piccole imbarcazioni e servizi navetta. La città stessa si distingue per le sue belle case, molte delle quali sono effettivamente rocche appartenenti agli aristocratici mercantili e le avventure mercantili che governano la città. Ha anche la più grande comunità di Sea Elf del Vecchio Mondo, che vivono nell'omonimo quartiere di Elftown District. Questo è più o meno autonomo, con proprie leggi e le milizie; le autorità cittadine sono più che disposti a consentire gli Elfi di gestire i propri affari, data la ricchezza che il loro mestiere porta in città. Allo stesso modo, ci sono distretti di numerose altre etnie, più piccoli e più grandi di quello degli Elfi (tipo quello Kislevita di Little Kislev o quello tileano di New Verezzo, solo per citarne alcuni ), per un totale di venti distretti, ognuno con le sue discrete entità politiche che gestiscono la vita, le leggi e la giustizia in maniera semi-autonoma. Marienburg è una città vasta e cosmopolita, e a prima vista si può venir sommersi da cotanta vastità e caos. Tra le sue mura di sale macchiate, sorge il tempio principale di Manann, dio del mare, un edificio alto e decorato dai migliori scalpellini e scultori della città e il grande muro che protegge la città dalle alluvioni, il Vloedmuur, la circonda allo stesso modo di come farebbe una madre con il proprio figlio, tra le braccia. E' una città dalle mille opportunità e dalle innumerevoli occasioni, ma come è risaputo, dove c'è gloria e ricchezza si annidano sempre pericoli e problemi. Tutti
  5. Topic di Gioco della campagna Nameless Cults Il Topic di Servizio lo trovate qui
  6. Topic di gioco della campagna Lone Wolf Il topic di servizio lo trovate qui http://www.dragonslair.it/forums/topic/40898-tds-lone-wolf/ Il topic di gioco del primo capitolo lo trovate qui http://www.dragonslair.it/forums/topic/41046-tdg-lone-wolf-chapter-i-flight-from-the-dark/ La storia fin qui … Ormai erano trascorsi due giorni da quando Sommerlund venne invasa da un vasto esercito al soldo dei Signori delle Tenebre. E nell’invasione il monastero Kai era stato distrutto. Il nemico aveva invaso gran parte del paese e stava marciando su Holmgard, la capitale stessa. Ma nonostante i molti pericoli, quattro giovani eroi partiti da Toran, un Kai un Confratello della Stella di Cristallo un Cavaliere del Regno e un guerriero Vakeros, erano riusciti nell’ardua impresa di raggiungere la capitale per informare il re dell’accaduto. Purtroppo durante la traversata il Vakeros si era dovuto sacrificare eroicamente per fermare dei malvagi Druidi Cenerei alleati dei Signori delle Tenebre. Giunti nella Capitale i compagni erano riusciti anche a impedire che il re venisse ucciso da un temibile Helgast. I tre furono molto lodati per la loro abilità e coraggio, tuttavia il Re li informò che la loro missione non era completa; rimaneva una sola speranza in tutta Magnamund che potesse salvare i popoli liberi dalla minaccia dei Signori delle Tenebre: la Sommerswerd. Nei tempi antichi, durante l'età della Luna Nera, i Signori delle Tenebre mossero guerra a Sommerlund. Il conflitto fu un lungo e terribile, ma si concluse con la vittoria dei Sommlending nella grande battaglia di Maakengorge. Re Ulnar e gli alleati del Durenor misero in rotta gli eserciti oscuri al passo di Moytura e li fecero precipitare nel baratro senza fondo di Maakengorge. Vashna, il più potente dei Signori delle Tenebre, fu ucciso sulla spada di Re Ulnar chiamata 'Sommerswerd', la spada del Sole. Dopo la sconfitta di Vashna, la Sommerswerd fu data agli alleati di Durenor come un segno di fiducia e come perenne patto di amicizia tra i due regni. In cambio, Re Alin di Durenor diede a Sommerlund un magnifico anello d'oro con le armi reali di Durenor. Questo anello divenne noto come il Sigillo di Hammerdal. A quel tempo, il re Alin promise che, se mai da ponente l’Oscurità dovesse toranare di nuovo a minacciare Sommerlund, Durenor sarebbe venuto in aiuto del suo alleato. Il Re consegnò il sigillo di Hammerdal a Tiberius, il Cavaliere del Regno. La loro missione era quella di recarsi in Durenor a prendere la Sommerswerd. Ma nel frattempo il nemico aveva già sfondato le difese esterne alla capitale e si preparava ad assediare le mura della città. “Quaranta giorni, amici miei.” disse il Re salutando i tre che lasciavano la sala “Abbiamo la forza di resistere soli 40 giorni”. Giorno che segue Fehmarn, Sera [qualche nube] Il capitano D’Val, della guardia Reale, condusse i tre eroi fino all’armeria. Qui, mentre gli attendenti si preoccupavano di sistemare le armature e gli abiti del gruppo, alcuni cerusici, curavano con unguenti le ferite degli eroi. “Vi serve qualcosa in particolare?” chiese D’Val @all
  7. Secondo topic di Gioco per la campagna WFRP the Enemy Within - Terzo capitolo Il Topic di Servizio lo trovate qui: http://www.dragonslair.it/forums/topic/38464-tds-wfrp-the-enemy-within/ Il Topic di Gioco del primo capitolo lo trovate qui: http://www.dragonslair.it/forums/topic/38552-tdg-wfrp-the-enemy-within/ Il Topic di Gioco del secondo capitolo lo trovate qui: http://www.dragonslair.it/forums/topic/40513-tdg-wfrp-the-enemy-within-chapter-ii-shadows-over-bögenhafen/ Il primo topic di Gioco del terzo capitolo lo trovate qui: https://www.dragonslair.it/forums/topic/45342-the-enemy-within-chapter-iii-death-on-the-reik/?page=1
  8. @fed_44 @celebris @MattoMatteo Sono tre lunghi giorni che sentite tamburellare sul tetto del vagone. È molto strano che la pioggia sia così testarda in questo periodo dell’anno. A proposito di testardaggine, Florin, rannicchiato nel tuo solito angolo, stai giustappunto pensando all’asino che tira il carretto. Dall’altro lato del divisorio su cui poggi le spalle, l’asino di Katterfelto tira e tira con una testardaggine straordinaria perfino per un asino. Direzione “capitale di Tyrsis” o… com’è che l’aveva chiamata Baelnor? Poco importa: le città e i loro nomi non ti interessano molto. Torni di nuovo con il pensiero all’asino, un po’ preoccupato per lui. E' da un po’ che non ha più biada in corpo, e che non racconta più strani aneddoti su Katterfelto. Strani dal punto di vista di un asino, si intende. Hai avuto modo di studiarlo in questo viaggio, di imparare la sua lingua, ed è una fortuna che lui sia così ciarliero: sennò non avresti resistito rintanato lì dentro per tutto il tempo. Katterfelto tu invece dormi beatamente, alla maniera degli gnomi, sui cuscini in tinta con la tua veste. È buffo che non ti separi dai tuoi stivali nemmeno quando ti “metti comodo”. Baelnor, invece tu sei sul chi va la. Un po’ per deformazione professionale, un po’ perché con la tua grossa mole, sei quello che sta più scomodo di tutti. Dalla finestrella anteriore, scorgi in lontananza un nastro fumigante salire a dispetto della pioggia contraria. Deve essere quella locanda di cui avevi visto l’insegna prima. La tabella di marcia prevede la prossima fermata al villaggio di Gurtna, a quasi un giorno di viaggio. Non vedi l’ora di raggiungere la capitale, luogo di grandi opportunità per gli avventurieri, ma l’inflessibilità militare sulle tabelle di marcia, non ti appartiene più di tanto. Cosa fate?
  9. @Ian Morgenvelt @Jareth @Vind Nulend Dato che mi sembrate tutti e tre interessati, direi che possiamo far partire questo esperimento. Ho aperto un thread a parte per la creazione dei personaggi e della gilda perché penso che in un play by forum questa sia (ironicamente) la parte del gioco più difficile da gestire. In un gioco live la creazione dei personaggi la faremmo tutti insieme, e cercherò di seguire per quanto possibile la medesima impostazione. Seguiremo i passaggi indicati qui. La prima cosa da fare è dunque quella di scegliere uno dei playbook - ne ho parlato brevemente qui. Ovviamente molti di quei numeri non vi diranno niente - il mio consiglio è di scegliere un playbook che vi ispira, ma se avete domande chiedete pure Se avete un account gmail, posso linkarvi delle schede di personaggio su google docs se siete interessati.
  10. Altro GdR [Mutants&Masterminds] Svegliarsi in Mongolia...

    @Landar @Vind Nulend @1701E @Senzanome @Aleatorum Questo è il secondo capitolo del PbF Svegliarsi in Mutante... RIASSUNTO PG SOGGETTO 1 - K - L'energumeno Età presunta: 35 anni, altezza 1,87, peso 95 kg, occhi scuri, capelli scuri con lunga treccia tribale, pizzo e barbetta, fisico statuario. Dei cinque è quello che ha la presenza più imponente. Ha staccato di forza parecchie bandine metalliche e combattuto in maniera efficace contro i soldati in nero. Ha il tatuaggio con la lettera K. Solo per Soggetto 1 K @Landar SOGGETTO 2 - C - L'atletico Età presunta 45 anni, altezza 1,82 , peso 82 kg, occhi scuri, capelli scuri lunghi fino alle spalle, fisico atletico e asciutto. Dei cinque è quello che di netto ha più competenze tecnologiche ed un ottima predisposizione al lavoro di squadra, sa maneggiare bene le armi da fuoco ma ha purtroppo una scarsa resistenza ai colpi subiti. Ha il tatuaggio con la lettera C Solo per Soggetto 2 C @Vind Nulend SOGGETTO 3 - S - Il mingherlino Età presunta 27 anni, altezza 1,70, peso 62 kg, occhi scuri, capelli scuri con codino, fisico magro e poco prestante. Dei cinque è quello che sembra essere quello che ha più intuito e capacità persuasive. Ha il tatuaggio con la lettera S. Solo per Soggetto 3 S @1701E SOGGETTO 4 - D - Il vecchio Età presunta 70 anni, altezza 1,73, peso 65, occhi scuri, capelli corti grigi parati in aria, barbetta bianca, fisico apparentemente in linea con l'età. Dei cinque è quello che sembra il più fuori di testa e di certo il più acrobatico. Si può sdoppiare e raggiunge velocità elevatissime. E' resistente ai colpi e si rigenera rapidamente. Ha il tatuaggio con la lettera D. Solo per Soggetto 4 D @Senzanome SOGGETTO 5 - B - L'uomo lupo Età presunta 17 anni, altezza 1,83 (forma umana) 2,48 (forma lupina), peso 90 kg (forma umana) 250 kg (forma lupina), Occhi scuri (forma umana) verde fluo (forma lupina), capelli scuri corti, folta barba. Dei cinque è di certo colui che ha maggior potenza muscolare, poco supportata però dal ragionamento. In forma di lupo ha possenti artigli che tagliano facilmente una lamiera d'acciaio. Possiede un terribile ululato che può arrivare a stordire chi lo ascolta. Ha il tatuaggio con la lettera B. Solo per Soggetto 5 B @Aleatorum
  11. @Ian Morgenvelt @Vind Nulend @Jareth Useremo questo thread per le discussioni out of game. Se necessario posterò qui le spiegazioni delle meccaniche di gioco. Idealmente punterei ad un post al giorno. Se prevedete di non poter postare per uno o più giorni, se ce la fate è una buona idea avvertire. Non so come la pensiate voi ma, in caso di mancata risposta entro 24-48 h, suggerisco: * se possibile, mandare avanti il pbf (es spostando i riflettori su un altro personaggio) * se il pbf è bloccato, prenderò temporaneamente il controllo del personaggio nella maniera meno intrusiva possibile. * In caso di assenza inspiegata per 1 settimana, direi di considerare il giocatore come ritirato dal gioco fino a prova contraria, e di avviare la ricerca per un sostituto. Riguardo ai tiri di dado, userò il sito https://rolz.org/join così tutti possono vedere i tiri, a meno che non abbiate un’idea migliore. Non mi viene in mente altro per ora, ma sono benvenute domande e osservazioni
  12. Altro GdR Blades in the Dark - Thread di Gioco

    @Ian Morgenvelt @Vind Nulend @Jareth Capitolo 1 - Grosso Guaio a Crow's Foot La stanza è fiocamente illuminata da candele tremolanti, disposte disordinatamente su tavoli e mobili. L'ufficio è stipato di oggetti, il che rende la stanza ancora più angusta. Fuori la pioggia ticchetta insistente sui vetri. Bazso, il capo dei Lampblacks, si trova davanti a voi - stivali sporchi appoggiati sul tavolo, un filo di fumo che sale pigramente dal sigaro tra le sue labbra, e un coltello affilato in mano. Ci gioca, passando con sicurezza le dita sul filo della lama. È chiaramente abituato a usarlo. Vi trovate nell’ufficio di Bazso, nel distretto di Crow's Foot. Vi trovate in una situazione sgradevole, ma come in tutte le situazioni sgradevoli, c’è sempre il modo di trarne qualche vantaggio. Roric, il boss criminale che gestiva tutti gli affari criminali in Crow's Foot, è stato ucciso un paio di settimane fa. Si dice (mai troppo a voce alta) che sia stata Lyssa, il suo vicecomandante, a farlo fuori. Ora è lei al comando dei Corvi (Tier II) - la più grossa banda di bastardi e tagliagole di Crow's Foot. Chissà se riuscirà a tenerli a bada... In seguito alla morte di Roric, la tregua precaria che si era faticosamente stabilita tra i Lampblacks (Tier II) e le Fasce Rosse (Tier II) si è infranta. Le due gang sono ora in guerra aperta. C'è un'aria tesa a Crow's Foot, e tutti si chiedono chi sarà il prossimo ad essere trovato a galleggiare nell'acqua sporca dei canali, o abbandonato ai lati della strada con la gola aperta. Bazso vi ha spiegato tutto questo, e adesso vi squadra. I Lampblacks naturalmente stanno cercando alleati, e vuole una risposta da voi. Il suo sguardo carnivoro si sposta dalla lama a voi. Inspira, il sigaro risplende come un tizzone tra le sue labbra nella semioscurità. Alcuni dei suoi sono nella stanza con voi - brutte facce, violente e incattivite. Non dicono niente ma sapete che vi stanno soppesando, per cercare di indovinare di che pasta siete fatti, per immaginarsi se sarebbe facile infilarvi un coltello nelle budella. "Allora? Siete con noi, o contro di noi? Vi consiglio di pensare bene alla vostra risposta. Di questi tempi non ci si possono permettere amicizie sbagliate." Che fate?
  13. Altro GdR Cyberpunk 2020 - Syndicate wars: i cacciatori

    @dalamar78 @Latarius Weekend con il morto Daniel Jonathan
  14. Altro GdR Queste Oscure Materie

    In questo abisso selvaggio, Il grembo della natura e forse la sua tomba, Né di mare, né terra, né aria, né fuoco, Ma tutti questi al concepimento mischiati Confusamente, e quindi sempre in conflitto, Finché il creatore onnipotente ordini loro Da queste oscure materie di creare altri mondi, In questo abisso selvaggio il cauto demonio Sta ai margini dell'inferno e intanto osserva, Ponderando la sua traversata... Ti ergi, ritto in piedi, su quello che resta di una vecchia torre in acciaio. Un tempo un radiofaro. Sei sul limite dell'Abisso e guardi dentro di esso, un pozzo oscuro insondabile. Osservarlo ti rimesta dentro ma in qualche modo perverso calamita il tuo sguardo. Più in là il Dromo è vivo ed abitato ma a te non interessa. Non ti interessa nulla ne di quella comunità ne di quel loro assurdo culto. Sei qui per lei, per Sei. La osservi di spalle, da lontano. Da quando ti ha visto sei diventato più bravo a non farti notare, o forse hai semplicemente smesso di commettere errori. Non è più riuscita a scorgerti. Lei ti vide e ti riconobbe. Difficile non farlo quando sei stato lo Spettro che ha affondato un chakram di plasma nel petto di suo fratello. Ti aspettavi uno scontro. Che avrebbe fatto di tutto pur di affrontarti eppure... ti ha ignorato o ha finto di ignorarti. Ha semplicemente accelerato in modo frenetico la sua ricerca. In questi ultimi due giorni il suo vagabondare si è fatto spasmodico ed incessante, non si è neanche concessa di incontrare lui. Ed ora questa cerca l'ha portata qui, sul bordo dell'Abisso. Non sai cosa cerchi ma anche lei come te sembra quasi ipnotizzata dal quel pozzo di oscurità. Ti concentri su di lei. La sua figura, la linea delle spalle e del collo. È bassa e fragile all'apparenza, eppure ha sventrato e fatto in mille pezzi un tuo fratello. Ripensi a Sandii. Le somiglia. Forse troppo. Te la ricorda. Il loro aspetto, il loro sguardo. La loro forza celata dall'apparente fragilità. Osservandola ripensi a come ti piaceva sorprenderla alle spalle, per baciarla all'improvviso nell'incavo del collo e sentirla contorcersi debolmente per il solletico. Ti lasci trasportare dai ricordi e dalle sensazioni. Le sue carezze, il sapore salato delle sue labbra delicate, i vostri sessi che si fondono quasi a rendervi un unico essere. Come se foste un unico corpo abitato da due anime complementari. Scuoti il capo, riprendi il controllo della tua mente all'improvviso. Scacci quei ricordi come fossero cenere al vento. Con una zaffata mentale li allontani. Abbassi lo sguardo ed osservi la tua mano destra inconsistente fino al gomito ed il tuo fianco quasi sfaldato per metà. Con uno sforzo di concentrazione riporti il tuo corpo in fase. Mentre ti maledici mentalmente per la tua stoltezza scorgi con la coda dell'occhio l'Obscura fare un passo nel vuoto e lasciarsi cadere. Dopo una decina di secondi la Voce sussurra alla tua anima. ...Quella Obscura deve morire... Sussulti. Ma ti rendi conto che la Voce era flebile e lontana. Capisci all'improvviso che non parlava a te, e che quelle parole hanno solo riecheggiato fino a te.
  15. Prologo io non so quale sia la verità.........Non so quale sia la vera leggenda.....Le voci variano da posto in posto, le leggende della gente del nord, sono diverse da quelle del sud , e quelle del sud da quelle delle terre di mezzo...Gli Iniziati , poi...oh sì...ogni Tempio , ogni iniziato, ha una leggenda diversa..e guarda caso..il suo Dio entra sempre in ballo...anche solo come co-protagonista.... Quello che so è che tutte le leggende concordano con una versione , nell'anno che varia tra il 1030 e il 1052 FB, le stelle caddero dal cielo.....non è la prima volta..anzi , gli studiosi dicono che la cosa accade ogni 50-100 anni....ma la particolarità di quella stella è che non fece danni (eccezion fatta per un grosso buco), niente terremoti, maremoti o disastri vari....la zona della collisione è ignota , ma si dice che questa stella, o meteora , se preferite, contenesse un materiale che rendesse il suo possessore tra i più potenti esseri del DERE** ..forse pari agli Dei. Si dice che un solo frammento di questo elemento, un frammento piccolo quando un dito, potesse rilevare, se lo si guardava intensamente , uno spicchio del futuro, una sequenza del passato o un posto , lontano dal possessore (alcuni addirittura dicono un posto che quest'ultimo volesse vedere), del presente. il giorno della meteora venne chiamato "il giorno del Dono degli dei". Ma attenzione...il potere esigeva un prezzo....sempre le voci dicono che, chi possedesse il materiale scuro della stella, a lungo andare, questa esigesse l'anima del possessore e che questi diventasse schiavo del suo potere. Alcuni potrebbero dire "chi se ne importa, sarei malvagio, ma potente"...Ma questi dovrebbero sapere che la leggenda dice anche che, non solo il mistico potere possedeva l'anima del suo possessore , ma anche il suo corpo, praticamente l'essere muore e il suo corpo rimane la marionetta di questa entità misteriosa. la pelle diventa venosa e gli occhi completamente scuri...."THE DARK EYE". Pertanto il nome del giorno della meteora giorno venne mutato, per alcuni,in "il pianto degli Dei", o "il dono del Dio senza nome", accerrimo nemico dei dodici Dei. Ma per alcuni, queste ultime voci erano dicerie......frasi dette per impaurire i cercatori del materiale della stella...pertanto tutti i regnanti, l'imperatrice, i briganti e perfino i templi dei dodici dei ( e naturalmente la setta del "Dio senza nome"),partirono per cercare la famosa stella...o il suo potente materiale mistico. Ora...si dice che quattro maghi, uno di Andergast, un Bornlander, un abitante delle isole del Ciclope ed un Horasian trovarono la stella, non erano maghi provetti, ma al contatto con questa i loro poteri decuplicarono, forgiarono col materiale l'artefatto chiamato "L'occhio di tenebra", l'unico supremo e tanti altri piccoli artefatti simili, ma meno potenti, con la loro magia fecero esplodere la rimanenza e le schegge del materiale si persero in tutta Aventuria. le loro anime, naturalmente furono strappate via e i loro corpi malvagi rimangono in attesa del momento propizio per attaccare col loro esercito e generare un regno del Caos. I loro nomi echeggiano in ogni angolo di Aventuria... * Verlord, il Signore dei demoni, sembra che sia sempre in compagnia della sua Succube * Rudolf, il signore delle illusioni, si dice che in realtà non sia reale , che sia una illusione anche lui * Xilamar, il signore dei Draghi...ha come animale di cmpagnia un drago delle caverne * Barlog il signore della morte....voci dicono che sia immortale e che ogni sua ferita da rma o da magia rigenera all'istante.... ma sono solo leggende giusto? anche se con un fondo di verità.....dopotutto chi può dire cosa sia vero o falso in questo pazzo mondo?
  16. Numenéra Numenera 2

    E ci siamo!! Da quanto dicono dal Gencon non sarà una cosa nuova, ma una versione 1.5 sempre compatibile con il primo. Niente da preoccuparsi insomma per quelli della "vecchia guardia". Io sono scettico e voglio vedere quando uscirà. Nel frattempo dicono che partirà il kickstarter in autunno. Stay tuned! altra foto dei 2 manuali (si 2 nel box set perchè il manuale destiny non so cosa sia giacchè c 'era un unico volume che aveva tutto )
  17. È da un bel po' che non metto mano a Dungeon World, e ultimamente mi era tornata una gran voglia. Voglia subito smorzata per la solita penuria di giocatori. Così mi sono messo a giochicchiare creando nuovi contenuti. In particolare ho fatto diverse classi. Un paio sono (quasi) pronte, vedi sotto. Le altre le finirò con calma. Sono qui per chiedere se ci sono "cavie" disposte a testarle in PbF. Sessioni brevi, non impegnative, per capire se girano le meccaniche. Per me possiamo anche aumentare di livello arbitrariamente, per testare le mosse avanzate. Se c'è qualcosa che non va, possiamo correggerla on the fly. Premetto solo che mi sono un po' allontanato dai classici, per esplorare/sperimentare dei concept un po' diversi. Le due classi (quasi) pronte sono: Lo Spaccone Il Mago Vecchia Scuola Il primo sarebbe un eroe generico, che gode/soffre di un ego spropositato. Le meccaniche accentuano il suo problema comportamentale (che lui non vive come tale, anzi, se ne fa forza). Il secondo è un mago che catalizza la magia negli oggetti. Un po' alla Harry Potter, che se gli levi la bacchetta lo disarmi. Dico subito che rispetto lo Spaccone c'è un discreto salto di complessità, e che ad una prima occhiata potrebbe sembrare sgravo. Rispetto il mago standard non ha i limiti del vanciano (che a me non piace), ma ha anche meno opzioni. Se usa lo stesso catalizzatore, ad esempio il bastone, due volte consecutive, rischia che si sovraccarichi. Inoltre acquisisce un nuovo incantesimo solo con una mossa avanzata, mentre il mago standard prende sia nuovi incantesimi, sia altri benefici dalle mosse avanzate. Insomma, mi farebbe piacere se gli date un'occhiata. Se anche non vi garbassero non mi offendo xD. Alternativamente non mi dispiacerebbe comunque un po' di sano PbF alla vecchia maniera, sia come GM, sia come giocatore. Beh... ve la butto lì
  18. Topic di Gioco del II capitolo della campagna Gathering Darkness di WFRP Il topic di servizio lo trovate qui Il topic di gioco del primo capitolo lo trovate qui Angelstag 25 Jahdrung 2515 — Tramonto - Qualche nube Guidati da Hans il gruppetto raggiunse lo Shaller Break per poi discenderlo: il torrente scorreva limpido e veloce. Il percorso era molto più semplice di quello seguito allìandata quando avevano percorso la cresta delle colline, e la primavera ancora incipiente, con la vegetazione non ancora ricca, facilitava l’orientarsi. La guida tenne un passo veloce e faticoso, ed era quasi il tramonto quando raggiunsero il Sentiero dei Taglialegna uscendo finalmente dalla zona proibita della foresta. Presto davanti a loro si mostrò quello che doveva essere il villaggio di Todmoss Un insieme di case circondate da una palizzata, il Todmoss, completamente immerso nei boschi, era costruito sulle rive del torrente che lo attraversava. La porta della palizzata era aperta e non pareva essevi guardie a proteggerla: all’interno si vedevano gli abitanti muoversi.
  19. Topic di Gioco per la campagna WFRP Slave to Darkness - Primo capitolo Il Topic di Servizio lo trovate qui: http://www.dragonslair.it/forums/topic/45751-tds-wfrp-slaves-to-darkness
  20. Topic di Gioco per la campagna Dark Heresy - Calixis Sector - Quarto capitolo Il Topic di Servizio lo trovate qui: http://www.dragonslair.it/forums/topic/38907-tds-dark-heresy-calixis-sector/ Il Topic di Gioco dei capitoli precedenti li trovate qui: http://www.dragonslair.it/forums/topic/38908-tdg-dark-heresy-calixis-sector/ http://www.dragonslair.it/forums/topic/40680-tdg-dark-heresy-calixis-sector-chapter-ii-rejoice-for-you-are-true/ https://www.dragonslair.it/forums/topic/46639-tdg-dark-heresy-calixis-sector-chapter-iii-shades-on-twilight/
  21. Altro GdR Star Trek Nova - TdG

    Star Trek Nova 1 x 00 - Prologo Data Stellare: Sconosciuta Localizzazione: Sconosciuta Il caos ribolliva attorno ad una minuta figura umanoide, ma questo non sembrava disturbarla anzi, pareva quasi che non se ne curasse minimamente. Le nubi di materia incandescente che lo circondavano davano a quel luogo un aspetto quasi infernale, ma quel particolare visitatore aveva ben altri pensieri per la testa e la sua attenzione era focalizzata su luoghi ben più lontani. Se fosse esistito qualche altro essere in quel luogo e quel tempo, probabilmente avrebbe trovato incredibile la presenza di un essere umano dall’età apparente di una quindicina di anni nel bel mezzo della più devastante esplosione di energia mai esistita, ma avrebbe fatto male a pensare ciò. Quella forma bipede, infatti, non era il reale aspetto dell’entità ma solo una sua manifestazione visiva che – in qualche modo – rispecchiava quelli che erano in quel momento i suoi pensieri. L’essere, che essendo in realtà pura energia e pensiero avrebbe potuto apparire indistintamente come una nube di gas, una Horta o una Entità di Cristallo con la stessa facilità con la quale appariva umano, stava vagliando i dintorni di quel luogo, come alla ricerca di un possibile inseguitore. Per un lungo momento (anche se non si potrebbe parlare esattamente di momento – e neppure di lungo – visto che aveva scelto di posizionare sé stesso fuori dal tempo) l’entità si guardò intorno con circospezione, poi parve rilassarsi. Il momento del Big Bang? domandò a quel punto una voce ironica, rimbombando tutt'attorno all'entità (nonostante non vi fosse un’atmosfera nella quale il suono si sarebbe potuto propagare) e facendola sussultare per la sorpresa Avresti anche potuto impegnarti di più… La voce perse la propria incorporeità quando, con un lampo di luce azzurra, una seconda figura umanoide comparve proprio alle spalle della prima aggiungendo …avrò utilizzato questo posto come nascondiglio almeno una mezza dozzina di volte prima che tu nascessi! Il nuovo arrivato appariva anch'egli come un essere umano e – esattamente come il primo – indossava una divisa nera e grigia della Flotta Stellare. A parte i gradi sul colletto (la prima entità aveva i gradi da Viceammiraglio, mentre il nuovo arrivato aveva gradi da Ammiraglio) e l’apparente età che mostravano, i due esseri erano incredibilmente somiglianti, come somigliante era l’assoluta irrilevanza che sembravano attribuire al fenomeno spaziale che li circondava. Non mi stavo nascondendo! si affrettò a precisare l’entità all'apparenza più giovane, gonfiando il torace e cercando di assumere un’aria impettita di fronte al nuovo arrivato Non ho fatto nulla per cui dovrei nascondermi! Il che è – già di per sé – quasi una ammissione di colpa… gli fece notare l’essere più anziano, con un’assoluta mancanza di divertimento nel tono della voce e nell'espressione che fece preoccupare assai l’entità più giovane. Ma, d’altra parte, sapeva di avere combinato un guaio piuttosto serio. Ciononostante cercò di minimizzare il tutto, affermando Non ho fatto nulla di che…volevo solo vedere cosa sarebbe successo mettendo una manciata di Particelle Omega nel nucleo di quella stella... L’entità all'apparenza più vecchia mosse una mano spazientita, poi affermò Piantala di dire sciocchezze, qui stiamo parlando di cose serie…ho già sistemato quella piccola supernova che avevi causato, evitando che friggesse l’intero Impero Stellare Romulano. L’entità più giovane parve stupita. Pensava che il suo simile lo stesse rimproverando per aver creato accidentalmente una incontrollabile supernova in grado di devastare un intero universo, ma sembrava che l’altro si riferisse a qualcosa di più serio. Vedendo che il giovane sembrava davvero stupito dalle parole che aveva appena pronunciato, l’entità più anziana gli suggerì di provare a dare un’occhiata alla linea temporale nel suo complesso e – quando vide l’espressione sbigottita sul suo volto – seppe che l’altro aveva finalmente compreso il proprio errore. Uno dei problemi dell’onnipotenza, infatti, era…la capacità di fare tutto! Entrambi potevano piegare a proprio piacimento la realtà cambiando anche le più profonde e radicate costanti universali e sottomettendo alla propria volontà persino il tempo e lo spazio. Ciononostante se una cosa – anche all’apparenza insignificante - veniva fatta senza riflettere adeguatamente sulle conseguenze, poteva portare a conseguenze spiacevoli e anche molto serie. Conseguenze che la scarsa esperienza dell’entità più giovane nel gestire i propri poteri non gli avevano fatto prevedere ed alle quali non sarebbe stato così facile porre rimedio. Compresa l’entità di ciò che aveva fatto, il giovane Q (poiché del più giovane membro del Q-Continuum si trattava) schioccò più volte le dita per tentare di modificare il corso degli eventi a cui stava assistendo ma, non riuscendovi, parve afflosciarsi e – a mezza voce – commentò Non pensavo sarebbe stato così grave…credevo di stare facendo una cosa giusta! Q, che in fatto di cose sbagliate era un esperto per l’intero Continuum, sollevò gli occhi al cielo e lasciò che parte della propria irritazione verso il figlio scemasse. Già il fatto che quel testone avesse ammesso la propria colpa era infatti un passo avanti, ma l’essere onnipotente aveva ancora una qualche lezione da trasmettere al ragazzo e non ci sarebbe riuscito senza prima fargli capire in cosa aveva sbagliato. Forse le tue intenzioni erano buone… concesse poi, anticipando l’obiezione del ragazzo sollevò le mani avanti a sé e aggiunse ok, ok...ammettiamo che lo fossero. Ciò non cambia il fatto che tu abbia agito senza riflettere e che le tue azioni hanno causato una reazione molto lontana da quello che volevi ottenere. Ho cercato di correggere il mio errore, ma non sono riuscito ad interferire con quanto avevo fatto! Provò a giustificarsi il Q più giovane, mentre con un cenno il padre faceva scomparire il Big Bang attorno a loro e li trasferiva nel mezzo della devastazione di un campo di battaglia spaziale, dove i relitti di centinaia di vascelli ancora ardevano mentre i fuochi del plasma bruciavano tutti i residui di atmosfera a bordo. E ci mancherebbe anche! esclamò allora Q, passandosi una mano sulla fronte con malcelata insoddisfazione Eri un essere onnipotente quando hai combinato questo guaio e lo sei anche adesso che cerchi di risolverlo…né più né meno! Come puoi pensare di modificare ciò che hai fatto con la forza, senza poter esercitare una forza maggiore? Il Q più giovane rifletté per un momento sulle parole del padre, dopodiché disse Quindi… neppure tu puoi modificare ciò che ho fatto e risistemare tutto, giusto? Era una affermazione abbastanza ovvia, visto che i Q erano tutti ugualmente onnipotenti, ma il padre scosse la testa ed affermò Con la forza no, ma posso utilizzare l’astuzia e cambiare le carte in tavola… E come? domandò il Q più piccolo, questa volta realmente interessato e anche un po’ impressionato dalle parole del genitore. Q si gustò quel momento con grande soddisfazione poi, con un ghigno, commentò Vedrai… e scomparve in un lampo di luce con uno schiocco di dita. Il Q più giovane - ignorando completamente la grossa sezione di scafo deformato che gli stava pigramente roteando attorno - espanse allora le proprie percezioni, nel tentativo di percepire il modo in cui il padre stava utilizzando i propri poteri per alterare la realtà dell’universo, ma questi ricomparve all'improvviso al suo fianco, aggiungendo Ah, a proposito…sei in punizione per la prossima eternità! e, con uno schiocco di dita, lo trasformò in una specie di minuscola nube pulsante di colore violaceo, rinchiudendolo in un vasetto di vetro che lasciò a fluttuare nello spazio in mezzo a tutti quei relitti. Un vasetto di vetro con sopra inciso un disegno a forma di punta di freccia stilizzata, del tutto identico a quelli contenuti nei laboratori scientifici di centinaia di astronavi della Flotta Stellare della Federazione Unita dei Pianeti.
  22. Altro GdR Star Trek Nova - TdS

    @Athanatos, @Pippomaster92, @The Scarecrow Ecco il TdS, continuiamo qui le discussioni sui PG e datemi pure una prima bozza. Direi che la creazione degli aspetti e talenti possiamo anche discuterla assieme una volta creati i BG, così da renderla più semplice. Giusto due precisazioni sulle carriere dell'equipaggio e una sulla nave: - la nave è la U.S.S. Nova, la prima dell'omonima classe, NCC 73515. Varata nel 2370 e sottoposta ad un refit completo di sistemi e armamenti a fine 2379 (la sua ultima missione operativa prima di essere richiamata a Utopia Planitia per il refit era di pattuglia sul confine romulano e - infatti - è una delle navi della task force che erano state inviate a supporto dell'Enterprise E durante i fatti di Nemesis). Praticamente la ritirerete nuova dal carrozziere, occhio alla vernice - Di solito navi di classi così piccole hanno o capitani freschi di nomina (ex primi ufficiali che "si fanno le ossa" prima di un comando su un vascello più grande) o capitani prossimi alla pensione, che cercano incarichi "più tranquilli". La terza opzione è quella di Capitani che han passato tutta la vita nella sezione scientifica e quindi fan carriera lì - Rispetto agli anni di accademia e carriera (quindi i gradi): L'Accademia dura 4 anni. i corsi di comando durano 1 anno extra (la sezione comando e navigazione li fa finita l'accademia, chi vuol cambiare sezione lo fa dopo). Per i medici l'accademia dura 4+4 anni (quattro di specializzazione). Si esce dall'accademia come Guardiamarina, salvo i primi 10 allievi dell'anno che ricevono il grado di Tenente JG I gradi sono: Guardiamarina, Tenente JG, Tenente, Tenente Comandante, Comandante, Capitano. Di norma le promozioni non avvengono per anzianità di servizio ma per meriti e sono distanziate di almeno 4 anni l'una dall'altra. Si può essere degradati per demerito - gradi minimi per ricoprire ruoli su una classe Nova: Capitano: Capitano Primo Ufficiale: Tenete Comandante Ufficiale Medico Capo e capo ingegnere, Capo sicurezza, ufficiale Scientifico: Tenente Timoniere: Guardiamarina
  23. UNA NOTTE DI PLENILUNIO Mentre il fuoco scoppietta al centro della piccola radura dove vi siete fermati per riposare, la luna piena sorge nel cielo. Presto sarà notte, ma la luce tenue del crepuscolo morente e quella della luna si fondono permettendovi di godere di questa bella serata: non sarà una notte buia. Le parole del mercante che avete promesso di proteggere vi allietano la cena. Ha appena terminato un racconto su un gruppo di eroi, che a Nord della Baronia del Grifone, oltre i Monti Ostili, avrebbe affrontato un grande drago nero chiamato Shaffar. Il mercante, un umano di nome Gronte Loba, vestito con una casacca scura e uno spesso mantello marrone, si rivolge a voi e vi chiede: Beh, a parte che avete accettato di proteggermi fino a Città del Porto, in cambio di 10 Fiorini a testa, so poco di voi... raccontatemi qualcosa, per allietare questa notte.
  24. Buona sera signori! Vado subito al dunque: La "campagna" dovrebbe svolgersi a Berlino durante la guerra fredda. L'idea è che ci siano 2 gruppi diversi di spie, rispettivamente uno russo e l'altro americano (o comunque del mondo occidentale), giocheranno in due topic diversi e saranno in competizione per raggiungere un certo obbiettivo. Vince la squadra che raggiunge per prima l'obbiettivo in questione o che identifica ed elimina i componenti della squadra avversaria. Date le mie misere doti da master mi trovo costretto ad affidarmi alla benevolenza di qualcuno tra voi che ne sa più di me. Una faccenda spinosa potrebbe essere il sistema di gioco. Io stavo pensando a CoC 5e o 6e (per il semplice fatto che già le conosco). Volendo si potrebbe fare anche con GURPS ma avrei bisogno di rinfrescarlo un attimino... ad ogni modo la questione è aperta quindi non fatevi problemi a proporre, lo si deciderà insieme. Che dire? Questa campagna finalmente vi darà modo di rispondere ai vostri genitori, compagni, o figli quando vi chiederanno se avete vinto ad un gdr. Cosa volete di più?! Attendo con ansia le vostre risposte sperando che l'idea possa piacervi!
×