Jump to content

Vackoff

Circolo degli Antichi
  • Posts

    396
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    11

Blog Comments posted by Vackoff

  1. Segnalo un refuso ne Il Gruppo fa la Forza: c'è 1,S metri, anziché 1,5 metri.

    Detto questo... Li adoro! Torre degli Gnomi Bastardi è stupenda e mi ricorda una tribù di goblin descritta mi pare in un numero del Dragon Magazine (ho cercato su Google, ma non sono riuscito a trovare la fonte, scusa) la cui tradizione è combattere impilati uno sull'altro... Oltre che scagliare in caso di pericolo l'intero villaggio con una catapulta! xD

    • Thanks 1
  2. 11 minuti fa, MattoMatteo ha scritto:

    Ho appena scoperto un manga ("Magilumiere Co. Ltd.") che tratta un'argomento analogo: per combattere contro i mostri, le "maghette" usano la magia, ma "l'energia magica residua" fà mutare i mostri rendendoli più forti; quindi le maghette devono usare incantesimi più potenti, creando più "inquinamento magico", che muta e potenzia ulteriormente i mostri, e così via...

    Che carinoooo! Anche se a quanto pare c'è un conflitto di interessi per le maghette! 🤣 Chissà se nel mio mondo non ci saranno un giorno delle maghette che combattono contro i mostri?

    Grazie di aver condiviso la scoperta! Magari, se e quando uscirà in italiano, potrebbe essere anche fonte di ispirazione!!!

    • Thanks 1
  3. Mi piace molto come il kuo-tech sia impossibilitato a nuotare a causa degli innesti! Gli alieni avrebbero apprezzato i nostri braccioli gonfiabili.

    Segnalo alcuni refusi:

    • Nella descrizione a fianco del blocco statistiche, compare due volte "kou-toa" anziché "kuo-toa".
    • Nel blocco statistiche, "Sensi." non è in grassetto.
    • La descrizione del tratto "Percezione Ultraterrena" è spezzato in due tratti in corrispondenza di "Piano Etereo": hai messo in grassetto la fine della prima frase "Etereo.", e così sembra un altro tratto.
    • Thanks 1
  4. 1 ora fa, Tuor ha scritto:

    Sinceramente non mi fa impazzire eccessivamente la questione dell'inquinamento però suppongo che l'industria magitec dovesse avere qualche conseguenza sul lungo periodo. 

    Mi dispiace saperlo!

    Oltre chiaramente al tema della guerra, uno dei temi principali dell'ambientazione è il rapporto, volendo il trade-off, tra effetti positivi e negativi del progresso sulla società e sull'ambiente. Definire le regole di cui sopra per quanto riguarda l'inquinamento (magico) è un modo di affrontare questo tema, creando inoltre opportunità di narrazione, come l'animosità tra i circoli druidici e le città industriali.

    Inoltre, proprio come hai detto tu, l'industria deve avere una qualche conseguenza: non è solo per un parallelismo con la nostra realtà, ma anche perché se non vi fosse qualche lato negativo, sarebbe difficile trovare dei limiti o anche solo antitesi al progresso magitec nell'ambientazione, che diventerebbe inesorabile ma piatto. Almeno questa è la mia opinione!

    Come sempre, grazie per il commento.

    • Like 1
  5. 1 ora fa, Tuor ha scritto:

    Come articolo è molto bello, però forse sono luoghi un pochino troppo high fantasy. È una cosa che si nota leggermente anche in altri articoli: vuole essere una sorta di ambientazione steampunk ma talvolta ricade nel fantasy puro nella descrizione degli ambienti, cosa che non si nota in sottoclassi, armi e mostri.

    Poi, molto probabilmente ho sparato una cavolata io, ho poca esperienza e neanche un elenco di libri letti estremamente vasto, però questo è la mia impressione.

    Non è una cavolata, ma secondo me un'osservazione molto acuta! L'obiettivo non è mai stato lo steampunk, ma piuttosto unire il fantasy classico (che spesso è l'high fantasy alla Signore degli Anelli) con un mondo moderno con tecnologia avanzata sostituita dalla magia (un genere che ho scoperto chiamarsi magic science, da non confondere con l'urban fantasy; non nego che prima di iniziare il blog ho fatto delle ricerche, poiché avevo bisogno di identificare il genere del mio mondo 😅). Una grande fonte d'ispirazione è stata Eberron, anche se ho (permettimi il termine) "spinto sull'acceleratore" sul lato "modernità".

    Ti ringrazio per il commento, in particolare perché non avevo notato questa differenza che tu dici tra post!

    • Like 1
    • Thanks 1
  6. Molto carino!

    Vista la natura "a sorpresa" dell'arma, potresti aggiungere un'ulteriore modalità d'uso dell'arma, utile a personaggi in incognito, probabilmente ladri. La modalità d'uso in questione sarebbe permettere all'utilizzatore, al momento dell'estrazione, di effettuare una prova di Destrezza (Rapidità di Mano) contrapposta alla prova di Saggezza (Intuizione o Percezione) di un avversario a portata. Se l'utilizzatore ha successo, ottiene un qualche beneficio per la "sorpresa", come il vantaggio al prossimo tiro per colpire in mischia che effettua con l'arma nello stesso turno contro l'avversario in questione. Ovviamente, chiunque abbia osservato l'utilizzatore del bastone mentre effettua tale "manovra" sarebbe automaticamente immune a tale capacità di estrazione a sorpresa.

     

    • Like 1
  7. 1 ora fa, Tuor ha scritto:

    Per quanto mi riguarda potrebbe essere una buona sottoclasse intorno alla quale far ruotare una sorta di "ente di ricerca" (come fatto con l'anonima Warlock).

    È una buona idea! Sebbene questa possa sembrare molto specifica rispetto alle altre sottoclassi, in verità il concetto di "progresso" ha varie interpretazioni. Chiaramente, la fonte di ispirazione sono le filosofie che si aggiravano per l'Europa colonialista di fine Ottocento, come il positivismo. Un mio amico ha creato un PG che lavorava come "promoter" dell'azienda Swenson SPA, con l'intento di pubblicizzare e promuovere gli interessi dell'azienda, ma si presta bene anche alla tua idea!

    Per il momento non ho pensato ad altre organizzazioni, fatta eccezione per l'Inquizione di Pridia, ma una società scientifica sarebbe del tutto appropriata per l'ambientazione!!!

    Grazie per il commento! 😊

  8. 11 ore fa, Tuor ha scritto:

    Mi piace molto l'idea dei veicoli (per quanto questo tipo di ambientazioni a metà strada tra steampunk e fantasy solitamente non mi piacciano). Tuttavia non riesco a capire come in un mondo così industrializzato rispetto agli FG, giusto per citare l'ambientazione fantasy per eccellenza, anche una semplice automobile possa essere rara. Per me bisognerebbe diminuire di almeno 2 "gradi" tutte le rarità. (Es: il carro armato diventa raro). Poi ovviamente l'ambientazione è tua e decidi tu, la mia è solo un'opinione.

    Capisco il tuo punto di vista, ma l'ambientazione si pone anziché nel medioevo fantasy, in una sorta di Belle Époque fantasy, e non più avanti di così. 

    Detto questo, a quei tempi i veicoli da te citati erano rari, e nelle città industrializzate de "L'Ultima Era" le poche automobili si muovono per le strade ancora a fianco delle carrozze. Il carro armato non dovrebbe nemmeno esistere nella Belle Époque, essendo un'invenzione della metà degli anni '10 del 900, ma è comunque presente come "leggendario" veicolo disponibile in pochi esemplari ai governi (o avventurieri di alto livello!) che se lo possono permettere.

    Questi veicoli sono magici, e come tali il loro processo di fabbricazione rimane comunque qualcosa di esoterico; non parlando di tecnologia ma di magia, non è sufficiente costruire i componenti dell'automobile e assemblarli, ma c'è di mezzo anche un processo non dissimile da quello impiegato per costruire qualsiasi oggetto magico. 

    Grazie per il commento! 

    • Thanks 1
  9. 1 ora fa, Tuor ha scritto:

    Credi che ipoteticamente un surtyr potrebbe dimostrare una maggiore inclinazione nei confronti di uno stregone cuore di silicio per quanto riguarda l'arrabbiarsi? Es: prendendo per buono l'esempio della galleria, se tra i nani ci fosse uno stregone cuore di silicio il surfer potrebbe non arrabbiarsi?

    Un ottimo punto! Come master, sicuramente darei allo stregone l'opportunità di risolvere pacificamente, e meccanicamente gli fornirei come minimo vantaggio alle prove per persuadere il surtyr. Sia ben chiaro, una frase sbagliata del giocatore (e dunque del personaggio) potrebbe comunque rovinare tutto!

    Visto che mi hai dato uno spunto, aggiungerò un bonus analogo a quello ricevuto dagli stegoni con Discendenza Draconica.

    Grazie del commento!

  10. 3 ore fa, Tuor ha scritto:

    Nella descrizione del mostro viene detto che l'essere risvegliato senza motivo scatena l'ira del Surtyr, ma cosa si intende per senza motivo? Potresti fare un paio di esempi di motivi validi e un paio di motivi che non lo sono?

    Ottima domanda! I surtyr sono mostri intelligenti molto abili nel combattimento, ma che nella vita comune di millenni fa non avevano motivo di combattere; questo ha permesso loro di dedicarsi alla filosofia e all'astronomia, e volendo altri interessi. Ma poi, il loro mondo è stato stravolto, e per non morire sono stati costretti a riposare lontano dalla loro casa.

    Dato questo contesto, un avventuriero potrebbe non far arrabbiare il surtyr appena svegliato se lo avesse fatto per una sua ricerca personale su un qualche segreto dell'astronomia o un argomento filosofico (il surtyr sarebbe felice di dialogare con qualcuno che condivida i suoi interessi). Il surtyr si arrabbierebbe sicuramente se venisse svegliato per motivi egoistici (esempio: dei nani devono far passare una galleria dove dorme un surtyr; il surtyr si arrabbia perché non solo è stato "sfrattato" dalla superficie millenni fa, ma ora pure nel luogo in cui è in esilio non può riposare!), oppure per motivi futili (esempio estremo: svegliare un surtyr per farsi accendere una pipa).

    3 ore fa, Tuor ha scritto:

    E cosa si intende per "Titano" quando indica le dimensioni del mostro?

    La 5a edizione in generale non è molto chiara su questo descrittore. Diversi mostri molto grandi, potenti e antichi posseggono questo descrittore: kraken, empireo e tarrasque. Il concetto di descrittore è descritto (scusa la ripetizione) in poche righe a pag. 7 del Manuale dei Mostri, e serve soltanto a categorizzare ulteriormente i mostri (esempio: diavoli e demoni sono del tipo immondo, ma hanno descrittori diversi, rispettivamente "diavolo" e "demone"). Ma sinceramente, "titano" non ha un motivo preciso, però l'ho scelto essendo il surtyr antico, grande e potente.

    Spero di aver dissolto i tuoi dubbi! Grazie per il commento. 🙏

    • Like 1
    • Thanks 1
  11. 3 ore fa, Tuor ha scritto:

    Ottimo contenuto, come tutti quelli della tua ambientazione. Ho solo un paio di dubbi: nella caratteristica Nuotare nella Terra, cosa si intende per "non disturba il materiale in cui si muove"? E la luce generata dalla caratteristica Forma di Magma, illumina anche l'oscurità magica?

    Ti ringrazio per i complimenti! 🙏

    Per quanto riguarda il "non disturba il materiale in cui si muove", è una copia della capacità Scivolare nella Terra posseduta sia dal genio Dao che dall'elementale della terra. Sta ad indicare che sebbene sia una velocità di scavare, non lascia un tunnel dietro di sé: è come se momentaneamente la terra diventasse liquida al suo passaggio, per poi riassestarsi una volta passato.

    Per quanto riguarda l'illuminazione no, non illumina anche l'oscurità magica: semplicemente il suo corpo di magma fa un po' di luce!

    • Thanks 1
  12. 16 minuti fa, MattoMatteo ha scritto:

    Se trovarsi in ambienti con una temperatura inferiore ai 1.500° C uccide i Surtyr, com'è possibile che siano immuni ai danni da freddo? Non dovrebbero, invece, esservi particolarmente suscettibili?

    Ottima domanda. Sono così caldi da ignorare il freddo inteso come danni, ma l'energia che generano con il loro calore corporeo semplicemente non può durare per sempre. Da qui, la necessità di vivere in un ambiente molto caldo.

    • Thanks 1
  13. 41 minuti fa, Kalkale ha scritto:

    Posso usare il tuo mostro?

    Poui mandare una foto del mostro più dettagliata di quella in copertina vortesementa?

    Certo, sono onorato! Non l'ho testato, ma ho calcolato il GS come descritto nella GDM a pag. 274 e successive.

    EDIT: ho visto la tua discussione in cui intendi creare un ampliamento del Manuale dei Mostri. Se mi hai chiesto di usare il mostro per quello, sono felice e accetto volentieri, anche se gradirei essere citato, visto che il mostro in questione l'ho creato per la mia ambientazione, probabilmente in futuro pubblicata con licenza Creative Commons. Spero capirai, grazie. ^^'

    L'immagine originale è questa (fatta con DALL-E 2) :

    surtyr.thumb.jpg.05e67e8cff2fe35f04ad98989589e937.jpg

  14. Ciao! Ottimi punti!

    39 minuti fa, Graham_89 ha scritto:

    Come hai realizzato il logo dell'organizzazione?

    Per il logo ho usato questo sito. In verità non lo avrei potuto scaricare, quindi ho dovuto fare degli screenshot con il PC... 😅

    39 minuti fa, Graham_89 ha scritto:

    1) "L'Anonima Warlock è una società anonima produttrice di armi magitec famosa in tutto il mondo per i suoi prodotti e la sua organizzazione."
    ..a parte la ripetizione di "anonima" che mi fa un po' strano.. se è una società segreta, come può essere famosa?
    Se ho capito bene nel "pubblico" è un'azienda costruttrice di lanciatori magitec, ma nella pratica c'è qualcosa sotto.. no?

    Le vere intenzioni sono segrete. Si vocifera che l'organizzazione interna sia simile a quella di una società segreta, ma non sono molte le persone ad avere prove concrete. Per il resto del mondo, è un'azienda che produce armi con dipendenti e dirigenti un po' strambi... La dicitura "anonima" non ha a che vedere con l'aspetto di segretezza, ma ha invece a che vedere con il tipo di società, la società anonima.

    39 minuti fa, Graham_89 ha scritto:

    2) "Proteggere il segreto della produzione di armi magitec basate su invocazioni"..
    Ma non è che il di venderle, queste armi, mette a rischio l'obiettivo di tener segreto il metodo di produzione? Nel senso.. qualcuno non potrebbe acquistare il prodotto e studiarlo per comprenderne le modalità di fabbricazione? Nel mio immaginario queste cose potrebbero andare un po' in conflitto.

    Se ho capito bene, penso tu faccia riferimento ad un eventuale "reverse engineering" fatto da altri soggetti! 😅 Sebbene esistano le industrie, ecc., creare oggetti magici rimane nel mio immaginario un processo esoterico come nel classico D&D: smontare un oggetto magico non basterà a capire come funziona, nel modo in cui appunto un'azienda nel nostro mondo fa reverse engineering di un dispositivo per capirne il progetto. Inoltre, i loro congegni sono creati con incantesimi da warlock (nel post uso il termine "invocazioni" in modo improprio, visto che non è la 3.5!), quindi questo già limita chi può replicare l'oggetto.

    Mi dispiace per i fraintendimenti, ma spero di essermi spiegato abbastanza! Grazie per il commento, se hai altri dubbi chiedimi ancora! 😁

  15. 1 ora fa, Le Fantome ha scritto:

    Un'articolo splendido, veramente piacevole da leggere! Vorrei soffermarmi su alcuni punti chiave, che hanno catturato particolarmente la mia attenzione!

    Cita

    In qualità di dirigente in un’azienda, il corporativo può contare su diversi benefici. I suoi colleghi dirigenti gli offriranno vitto e alloggio e pagheranno per il suo funerale, se necessario

    Ho diversi giocatori che guarderebbero con molto interesse questo beneficio offerto dall'origine come corporativo. Come gestire le esequie di un compagno caduto è stata una situazione che i personaggi di Radiogenesi hanno dovuto gestire più di una volta.

    Cita

    Se il corporativo è accusato di un crimine, la sua azienda lo sosterrà se la sua innocenza risulta evidente o se il crimine è giustificabile.

    In una campagna per lo più urbana questo vantaggio è veramente notevole. Da solo varrebbe la pena di prendere questa origine!

    1 ora fa, Le Fantome ha scritto:

    La descrizione dell'eroe operaio è magnifica!

    Siccome non mi piace prendere meriti che non sono miei, la descrizione del privilegio del Corporativo è una versione modificata del privilegio dell'Artigiano di Gilda (che ovviamente esiste ancora, ma un PG da una nazione moderna è improbabile che lo scelga). In modo simile, l'intero Eroe Operaio è una versione "urbana" dell'Eroe Popolare, che come ho specificato più avanti nel post ho rinominato.

    1 ora fa, Le Fantome ha scritto:

    Un solo appunto, che ne diresti di rinominarlo in 'eroe proletario'? 

    Su questo punto rivelo che sì, ovviamente ci avevo pensato! 👨‍🏭 Non me ne intendo di queste cose, ma so che il proletario fa riferimento in generale a chi ha come unici (o quasi) beni i propri figli. Questo include sia i contadini medievali (che ne "L'Ultima Era" ancora esistono in alcuni luoghi, come Pridia, e quindi sono un background valido), sia i veri e propri operai della società industriale. Se avessi usato "Eroe Proletario", sicuramente chiunque avrebbe capito a cosa facevo riferimento, ma di fatto può essere ambiguo. Quindi ho scelto un più esplicito "Eroe Operaio", che è in contrapposizione con "Eroe Contadino". Spero di aver spiegato bene la mia scelta! 😁

    1 ora fa, Le Fantome ha scritto:

    Il pilota mi sembra una di quelle origini sulla carta bellissima, ma che nella pratica potrebbe lasciare spesso con l'amaro in bocca: quanto spesso un PG potrà realisticamente usare una macchina volante? Forse, con l'origine come pilota, dovrebbe essere "compreso" un piccolo veicolo aereo, niente di troppo sconvolgente: una piccola mongolfiera bi-posto, o un aeroplano superleggero bi-posto ad autonomia e velocità limitata, utili per brevi ricognizioni aeree. Cosa ne pensi?

    Non sarebbe male come idea, ma nonostante i PG possano raggiungere la capacità di volare a livelli non troppo alti (soprattutto incantatori), permettere, anche con numerose limitazioni, ad un PG di volare sin dal livello 1 potrebbe essere... Sconveniente! In fondo, il background Marinaio non fornisce una nave, neanche un mezzo tronco scavato, e il classico background del Soldato non fornisce un cavallo o simili... Mi sono limitato a seguire questa filosofia! 😅 Ma comunque, bei suggerimenti, sono ottime idee per dei nuovi veicoli economici. 😊 Ancora devo fare le statistiche dei veicoli volanti e acquatici, sigh! 🤣

    Ti ringrazio come sempre per il commento! 🙏

    • Thanks 1
  16. 1 ora fa, Le Fantome ha scritto:

    Mi ha colpito che tu gli abbia dato un GS così basso, appena 1/4, uno dei più bassi (se non ricordo male, sotto c'è solo il GS di 1/8). Praticamente il nostro corporativo è poco più pericoloso di un gatto :'D

    Credo tu l'abbia fatto apposta, quasi come una battuta: ha senso che i giocatori, trepidanti nell'affrontare magari il capo di una grossa multinazionale di Zorastria, si ritrovino contro un omuncolo fragile e patetico, insignificante senza i suoi gregari. Mi immagino scene molto grottesche e divertenti.

    Hai colpito in pieno. 😁 Ho voluto descrivere una figura la cui forza non sta né in incredibili capacità di combattimento, né in incredibili capacità magiche o sovrannaturali: lui ha il potere del denaro e della propria posizione, e con quello compie nefandezze!

    1 ora fa, Le Fantome ha scritto:

    Però, non sarebbe forse il caso di introdurre un secondo archetipo di corporativo più pericolo? Un nemico degno, che ha usato i soldi della sua azienda per dotarsi di sistemi magitec all'avanguardia che hanno potenziato sensibilmente la sua persona? Magari una sorta di metà "creatura umanoide" e metà "costrutto", con armi magitec integrate nel suo corpo: chessò, un lanciatore al posto della mano destra, l'effetto di una pistola acida direttamente dalla bocca e cose analoghe. Sostanzialmente un ibrido mostruoso che sarebbe il degno nemico finale di una serie di sessioni urbane contro gli oligarchi di Zorastria 😉

    Sì, con il corporativo non intendo il capo supremo di una società, ma uno dei suoi dirigenti. Una figura come l'hai descritta tu l'ho immaginata, pensando però ad un super-scagnozzo piuttosto che il capo (ma ogni società può essere originale a modo suo, no?). Un super-scagnozzo del genere ricade sempre nel genere cyberpunk, ovvero lo scagnozzo ormai più macchina che uomo, con assurdità come quattro braccia, tentacoli meccanici o cingoli al posto delle gambe.

    1 ora fa, Le Fantome ha scritto:

    Sai, dal nome e dal ruolo, ovvero quello di eminenza grigia a capo di una corporazione e circondato di gregari e guardie del corpo, mi ha dato quasi un'impressione "cyberpunk", anche se non è assolutamente il genere de "l'Ultima Era".

    Già, il genere non è quello... Ma tutta l'ambientazione è un miscuglio di generi, quindi perchè no? 😄

    Ti ringrazio, contento che ti siano piacuti!

    • Meow 1
  17. 5 ore fa, Le Fantome ha scritto:

    Ciao! Sì, ma sono un gran paraculo, 3/4 di quello che vale per il moschetto laser lo riciclerò per le altri armi da fuoco, tanto mirini, canne, impugnatore et similia sono sono sempre le stesse :'D

    Sì, il "crafting" è la croce e la delizia di Radiogenesi, dato che è un po' complicato da gestire. Però si può fare, alla fine i materiali principali non sono molti, le competenze cardine neanche, i banchi da loro si possono trovare in ogni insediamento civilizzato, e tramite i mercanti e i saccheggiatori si possono reperire anche le sostanze di cui non si dispone sul momento. 

    Per i miei gusti sicuramente, ma temo che i più inorridirebbero all'idea di dover ragionare in maniera così complessa sul proprio equipaggiamento :'D

    Era doveroso citarti, anche perché ero sincero quando affermavo che l'idea di personalizzare le armi di Radiogenesi mi era venuta proprio mentre leggevo il tuo articolo sui lanciatori!

    Se posso darti un ulteriore spunto, questa volta un GDR, oltre che Fallout ti consiglio i GDR di Warhammer 40.000, che mettono a disposizione diverse modifiche (pensavo infatti di ispirarmi in parte a Dark Heresy per le modifiche per i lanciatori). Hai già fatto molto in questo post, ma semmai possa esserci anche una singola cosa di ispirazione ti lascio il link alla wiki di Dark Heresy 2e in cui puoi trovare una lista di modifiche (anche senza conoscere il sistema, ci sta per ogni modifica una descrizione).

    https://dark-heresy-rp.fandom.com/wiki/Weapon_Upgrades

    Anche Cyberpunk (2020 o Red), oppure d20 Modern, penso siano buone fonti di ispirazione! 😄

    • Thanks 1
  18. Che livello di dettagli! E tutto questo per una sola arma! 😮 Ricordando le regole per il crafting, una volta terminato di lavorare su un'arma del genere, un personaggio di Radiogenesi deve come minimo considerare la sua arma personalizzata un'estensione del suo corpo e del suo io!

    Molti GDR, penso in primis a D&D, si meriterebbero un sistema così dettagliato, tale da rendere l'arma di ogni personaggio veramente unica.

    P.S. Grazie, penso che mi commuoverò. 🤣

    • Thanks 1
  19. 15 minuti fa, Le Fantome ha scritto:

    Ciao!

    Stavo pensando ad alcune mdofiche o caratteristiche che potresti includere per arricchire i lanciatori.

    1) Pistola con cariche diverse

    Ho notato che la pistola può solo sparare proiettili acidi. Trattandosi dell'unico lanciatore a "una mano" attualmente disponibile, non sarebbe interessante far sì che la pistola possa cambiare tipo di danno a seconda del tipo di munizione? 

    Esempio: danni da fuoco con munizioni da fuoco, danno letale contro vampiri e licantropi con munizioni d'argento, etc.

    Questo renderebbe la pistola molto più versatile e anche molto più interessante da usare, invece che un'arma transitoria destinata a essere scartata non appena il PG dovesse entrare in posseso di un lanciatore a due mani. 

    2) Modifiche personalizzate per i lanciatori

    I personaggi con la specifica competenza potrebbero, a patto di avere i materiali necessari e un'officina Magitec a disposizione, applicare modifiche ai lanciatori per personalizzarli e renderli più idonei alle loro esigenze. 

    Le modifiche potrebbero includere i seguenti parametri:

    a) Lunghezza della canna, influenza la gittata.

    b) Grandezza e forma del caricatore, influenza la capacità massima e (se rilevante) la velocità di ricarica.

    c) Tipo di "condesatore" magitec, influenza il danno totale dell'arma e/o il numero di cariche massimo che è possibile accumulare prima di sparare un colpo (questa è sicuramente la parte dell'arma che può maggiormente influenzarne il potenziale offensivo, dovrebbe richiedere materiali più rari o competenze superiori). 

    d) Tipo di manico, se rudimentale, complero o da tiratore scelto, influenza la manovrabilità del lanciatore (nel caso fosse rilevante).

    e) Telaio dell'arma, influenza la sua resistenza nel caso l'arma venisse danneggiata e il penso complessivo dell'arma (un lanciatore con un telaio leggero potrebbe pesare la metà del normale, ma resistere alla metà dei danni. Viceversa, un lanciatore con telaio pesante potrebbe avere un peso superiore del 50%, ma avere anche il doppio della resistenza).

    f) Mirino, influenza la precisione, soprattutto a distanze considerevoli. Potrebbero essere presenti anche mirini notturni e/o con puntatore, per tracciare il bersaglio e mitigare penalità alla mira dovute da scarsa illuminazione o altre fonti di occultamento.

    g) Extra, ovvero altre aggiunte all'arma quali: un silenziatore, un compensatore, un rompifiamma, una baionetta, etc.

    h) Modifiche leggendarie: queste dovrebbero essere le modifiche più rare in assoluto, in quanto potrebbero conferire al lanciatore una proprieta unica (es: +5% prob. di colpo critico, oppure +50% danni contro i non-morti, o ancora danni superiori nelle ore notturne e inferiori nelle ore diurne, etc.). Si tratta di modifiche che non dovrebbero poter essere costruite dai personaggi, ma trovate in giro come ricompensa rara oppure vendute sporadicamente, a prezzi esosi, da pochi mercanti specializzati. 

    Mi rendo conto che implementare tutto ciò non è banale, ma renderebbe sicuramente i lanciatori un punto cardine dell'equipaggiamento dei PG, che sicuramente si divertirebbero molto a "personalizzare" così meticolosamente le loro armi da fuoco!

    Come accennato nel "commento preliminare", ho intenzione di mettere a disposizione opzioni di personalizzazione. Siccome le normali armi possono essere costruite con materiali differenti, e i vari manuali mettono a disposizione armi magiche con ogni tipo e genere di poteri, vorrei evitare che i lanciatori vengano eclissati ai livelli medio-alti. La modularità li renderebbe sicuramente più appetibili.

    Ho letto le tue idee e le ho trovate davvero interessanti! Sulla questione della pistola e dei proiettili diversi avevo già pensato a dare diverse possibilità, basandomi sui vari trucchetti esistenti. Per quanto riguarda i tuoi suggerimenti sui vari "pezzi" da modificare, sono tutti ottimi consigli. Per il momento saranno soltanto delle "armi a distanza particolari", ma con post futuri voglio delineare un sistema per la personalizzazione - probabilmente prendendo ispirazione da altri GDR. 😬

     Ti ringrazio!!! 🥹

    • Thanks 1
  20. 55 minuti fa, Graham_89 ha scritto:

    La tabella "Disponibilità Oggetti Magici", perché non integrarla nella descrizione delle località?
    Mi spiego.. non so se le località che hai elencato sono tutte quelle presenti nell'ambientazione o se avrai intenzione di aggiungerne altre in futuro.. in quest'ultimo caso dovresti aggiornare anche la tabella di questo capitolo, che finché resta sul Blog è un problema molto relativo e facilmente risolvibile con due click, ma se in futuro avrai intenzione di mettere su carta quanto stai producendo potrebbe creare difficoltà, immagino. Dando le informazioni sulla disponibilità degli oggetti magici direttamente all'interno del capitolo riguardante la località, il "problema" tecnicamente è risolto.

    In effetti hai ragione... Ci avevo pensato, ma non prevedendo per il momento nuove località ho optato per questa soluzione. Cercherò di definire delle categorie, anche se potrebbero essere parecchie, ma una volta fatto diventerebbe un sistema aperto a nuovi luoghi.  

    1 ora fa, Graham_89 ha scritto:

    Il nome della tabella "CD compravendita di oggetti magici" secondo me è fuorviante.
    Ad una prima lettura pensavo che fosse una tabella con cui i PG possono contrattare sui prezzi.. rileggendo invece ho compreso che (ma magari mi sto sbagliando anche stavolta), con la prima tabella capiamo se nella data località potrebbero esserci oggetti magici. Se si, allora verifichiamo se il personaggio riesce ad individuare qualcuno che vende l'oggetto di quella data rarità. A questo punto perché non chiamarla "Reperimento Venditori e Acquirenti"? Sono piccolezze, lo comprendo.. 😅

    La tabella "CD compravendita di oggetti magici" ti fornisce la CD sia per trovare un venditore, sia per trovare un acquirente; in ogni caso una prova di Indagare. Nel primo caso, la tabella successiva da guardare è "Acquisto di oggetti magici", da dove si ottiene il prezzo proposto dal venditore. Ma di fatto, non servono altre prove per trovare il venditore: era lo scopo della prova precedente! Nel secondo caso, si guarda invece la tabella "Vendita di oggetti magici", si fa un'ulteriore prova (questa volta di Persuasione) e poi si passa alla tabella "Contrattazione vendita di oggetti magici". Mi dispiace che sia poco chiaro, ma ho cercato di seguire il modo in cui sono strutturate le regole ufficiali. Se pensi che si possa scrivere in modo più leggibile, sono più che aperto a suggerimenti!

    1 ora fa, Graham_89 ha scritto:

    Per il resto le cose mi sembrano ben fatte.. mi piacciono..
    Nel commento finale potresti aggiungere una postilla in cui specifichi che il DM potrebbe comunque far trovare oggetti magici la dove da tabella non sarebbero disponibili, giusto per specificare che comunque spetta sempre a lui decidere se affidarsi alla "regola ufficiale" o meno (ma magari sono concetti abbastanza noti oramai, quindi superflui).

    Sì, non ho scritto nulla al riguardo perchè in effetti dovrebbe essere una delle prime regole del gioco, ma non è fatica aggiungerla. In fondo, repetita iuvant. 😅

    Ti ringrazio molto per il suggerimento e in generale per il commento. 🙏

    • Like 1
  21. Molto bella, adoro i mostri con più abilità di quante se ne contino sulle dita. 🤣

    Una curiosità: ha subito attirato la mia attenzione l'attacco "Allarme antiaereo". All'inizo pensavo fosse solo un nome che calzasse oppure il nome dato dai suoi avversari, ma poi ho notato che nel bottino vi è una sirena antiaerea biomeccanica. Da qui la domanda: da dove viene questa sirena antiaerea? L'ha inglobata nel suo corpo la creatura dopo aver scoperto che il suono delle sirene antiaeree fu seguito dall'olocausto nucleare? Oppure ha sviluppato un "organo" del genere per lo stesso motivo, ovvero sviluppare un attacco che sfruttasse le paure degli uomini?

    • Meow 1
  22. 4 ore fa, Graham_89 ha scritto:

    Una domanda effettivamente ce l'ho.. non voglio fare l'impiccione, ma giusto per curiosità (ovviamente se vuoi rispondere): cosa hai intenzione di fare in futuro con questo materiale? La finalità ultima qual è?

    Una domanda più che legittima. Come accennato in un altro post simile a questo diverso tempo fa, per il momento sto scrivendo questa ambientazione senza alcun fine di lucro. Semplicemente uso il blog come vetrina per quello che scrivo, così che possa essere a disposizione di chi può essere interessato, ma anche e soprattutto per avere l'opinione di altre persone e magari (come è già accaduto) correzioni o suggerimenti, in particolare da giocatori e master più esperti. Non so se diventerà mai una cosa "seria", ma per il momento sono soddisfatto di tutto quello che c'è stato finora! Magari, quando avrò raggiunto un buon punto, pubblicherò il manuale in digitale con licenza Creative Commons. Per me sarebbe un bel traguardo.

    • Thanks 1
×
×
  • Create New...