Jump to content

MattoMatteo

Circolo degli Antichi
  • Content Count

    7.6k
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    22

MattoMatteo last won the day on August 16

MattoMatteo had the most liked content!

Community Reputation

1.6k Dragone

4 Followers

About MattoMatteo

  • Rank
    Maestro
  • Birthday 06/27/1975

Profile Information

  • Gender
    Maschio
  • Location
    Umbria
  • GdR preferiti
    Tanti... e ce ne sono molti altri a cui non ho giocato, ma che vorrei provare.
  • Occupazione
    Addetto alle pulizie... non è il massimo, ma sempre meglio che essere disoccupato! XD
  • Interessi
    Fantasy e fantascienza, in qualunque loro declinazione (libri, fumetti, manga, cartoni, anime, film e telefilm); vale lo stesso per le loro "antenate", vale a dire mitologia e scienza.
    E, ovviamente, non possono mancare i gdr! =^w^=
    Mi piacerebbe saper disegnare e scrivere.
  • Biografia
    Ho scoperto i gdr nel 1988, quandi dei miei cugini fecero conoscere a me e mio fratello (all'epoca 13 e 12 anni) la famosa "scatola rossa" (Base) di D&D BECMI.
    Ci piacque così tanto che, un paio di mesi dopo, riuscimmo a convincere i nostri genitori a comprarcene una; nel giro di un paio d'anni si aggiunsero quella blu (Expert), verde (Companion), e nera (Master), per non parlare di un paio di atlanti (Karameikos e Glantri).
    Da allora ho provato molti altri sistemi di gioco (AD&D, D&D 3/3.5/PF/4/5, Girsa, Cyberpunk 2020, eccetera eccetera...), ho lasciato e ripreso a giocare più volte, e alla fine sono arrivato su questo magnifico sito.

Recent Profile Visitors

6.4k profile views

Single Status Update

See all updates by MattoMatteo

  1. Prendo spunto da @Kehr per una RIFLESSIONE FILOSOFICA:

    "Se non sei con noi, sei contro di noi" e "Se non sei contro di noi, sei con noi" sembrano la stessa cosa, seppur detta in due modi diversi, ma in realtà (imho) dicono l'esatto contrario:

    Se dico "Se non sei con noi, sei contro di noi", significa che giudico e tratto come un nemico (potenziale o effettivo) chiunque non la pensa apertamente come me (anche se in realtà non ha niente contro di me); è una visione "negativa" del mondo... la si può paragonare al detto "Non fare agli altri quello che non vuoi sia fatto a te" (la cosiddetta "Regola d'argento"), che, sebbene spinga a non compiere attivamente il male, non spinge nemmeno a compiere attivamente il bene.

    Se dico "Se non sei contro di noi, sei con noi", invece, significa che vedo come potenziali amici chiunque non sia un mio nemico effettivo ("effettivo" nel senso che si dichiara tale apertamente); è una visione "positiva" del mondo... la si può paragonare al detto "Fai agli altri quello che vuoi sia fatto a te" (la cosiddetta "Regola d'oro"), che non solo spinge attivamente a non fare il male, ma spinge anche attivamente a fare il bene.

    1. Kehr

      Kehr

      Mmmmm.... molto interessante!

      Secondo me c'è un vizio di forma in entrambi i casi, perchè tendono a fare di tutta un'erba un fascio.  Sono estremizzazioni, diciamo.

      Il punto importante, secondo me, è il contesto in cui tali espressioni vengono usate. Esse presuppongono un contesto molto teso, estremo, in cui non c'è spazio per le sfumature, in cui c'è solo amico o nemico, bianco o nero, bene o male. E allora ogni forza che non sia dalla mia parte è una perdita per me, e di conseguenza è un punto a favore del mio nemico, così come ogni forza che non sia con il mio nemico è una perdita per lui e quindi un punto a favore mio. 

      In un caso di questo genere, forse è vero che si equivalgono. E comunque, per il contesto di urgenza e pericolo che presuppongono, hanno entrambe un retrogusto amaro, grave, triste.

      È triste, per esempio, che non contemplino una terza opzione ovvero che magari io (un io ipotetico, si intende) non sono nè con te nè contro di te perchè semplicemente, pur non condividendo le tue idee, non le vedo come un pericolo per me.

      No, in queste espressioni c'è un invito a prendere una posizione netta tra due opposti, perchè tertium non datur, perchè non c'è scampo.

      Non vorrei mai trovarmi, in definitiva, nella condizione di dover dire nè l'una nè l'altra.

    2. MattoMatteo

      MattoMatteo

      Capisco perchè la pensi così, e rispetto il tuo punto di vista, anche se non lo condivido.

      Tu vedi entrambe le frasi come un "aut aut": o sei mio amico, o sei mio nemico.
      Il mio punto di vista, invece, è che solo la prima frase (se non sei con noi, se contro di noi) descrive questa situazione; la seconda (se non sei contro di noi, sei con noi) dice (solo imho, ovviamente) che se tu non sei contro di noi, allora noi non siamo contro di te... quindi lascia aperto lo spazio al dialogo e al confronto civile.

      Un pò come noi due: anche se non siamo d'accordo su qualcosa, non stiamo litigando. 😉

    3. Kehr

      Kehr

      Assolutamente! Anzi, mi piace moltissimo il tuo punto di vista. Non potrebbe essere altrimenti, del resto, dato che sono un'inguaribile ottimista e mi piace l'idea che si possa trovare un risvolto positivo lì dove è più difficile vederlo.

      In definitiva, sono lieta di dire che non sono contro di te 😉 

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.