Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Basta con i soliti Cavalli, provate queste Cavalcature

Articolo di J.R. Zambrano del 14 Ottobre 2019
Non si può negare la maestosa grazia di un cavallo al galoppo. Non si può non notare la bellezza di uno stallone libero in corsa, tutti se ne rendono conto. Anche George re della Giungla lo sa ed è cresciuto in un ambiente senza cavalli:
Rimane comunque il fatto che tutto questo si applica alla vita reale. Ma quando ci si ritrova per giocare a D&D perché lasciare che la vita reale ci limiti? Se state comunque giocando un mago, un elfo, un chierico, un uomo-drago o qualcuno in grado di dormire otto ore filate in una notte perché limitarvi ai voli pindarici quando si tratta della vostra cavalcatura?
Ecco lo scopo di questo articolo. Vi proponiamo altre creature da usare come alternative ai cavalli la prossima volta che i vostri avventurieri dovranno andare dal punto A al punto B con stile. Abbiamo cercato di tenerci sulle fasce basse dello spettro del GS, per evitare che la cavalcatura si riveli migliore del resto del gruppo. Inoltre è sicuramente più facile convincere il proprio DM a farvi cavalcare una di queste creature piuttosto che  far sì che permetta a tutti di cavalcare dei dinosauri, i quali, come tutti sappiamo, sono la vera soluzione al problema cavalcature.
Beccoaguzzo

Questo è un archetipo classico del fantasy, ovvero il cavalcare un enorme uccello incapace di volare. I Becchiaguzzi sono pronti per soddisfare tali esigenze. Quando caricherete verso la battaglia sulla groppa del vostro uccello gigante sarà subito chiaro che non siete in un'altra generica storia fantasy. Inoltre hanno più punti ferita di un cavallo e sono quasi altrettanto veloci - e dato che tanto per la velocità di marcia su lunghe distanze ci si basa sulla velocità delle creature più lente del gruppo (è vero gente) non dovete nemmeno preoccuparvi di rimanere indietro rispetto a dei cavalli.
Lucertola da Sella Gigante (Giant Riding Lizard)

Questa creatura tratta da Out of the Abyss è una scelta eccellente come cavalcatura speciale. Queste bestiaccie possono farvi scalare i muri e i soffitti, se trovate le selle speciali adatte. Hanno un salto naturale che vi permette di attraversare facilmente i campi di battaglia e inoltre possono fare un Multiattacco. State solo attenti a nutrirle regolarmente di modo che non rivolgano le loro notevoli doti di combattimento contro di voi.
Draco da Guardia (Guard Drake)

Questo è il mostro di GS più alto presente nella lista. Ma i Drachi da Guardia (presenti ne Il Tesoro della Regina Drago) sono creati tramite uno speciale rituale che richiede che siate amici con un drago e che siate competenti in Arcano. Ma se vi alleate con un drago e vi fate donare liberamente delle scaglie fresche potete creare un draco da guardia. E se il vostro DM decide che possano avere resistenze/poteri speciali, state praticamente cavalcando il vostro Yoshi...
Pipistrello Gigante

Fate impazzire i vostri nemici dopo aver addestrato alla lotta uno di questi pipistrelli. Sono delle cavalcature eccellenti per tutte le volte che volete semplicemente rimanere un po' in sospeso (a mezz'aria...) e sono anche Grandi quindi una creatura Media li può cavalcare. Potrebbe essere giunto il momento di investire delle risorse in Addestrare Animali.
Ragno Gigante

Di tutte le creature in questa lista i Ragni Giganti sono forse quelli che danno l'idea più strana come cavalcatura, probabilmente visto che sono degli aracnidi. Solitamente ci si immagina i ragni giganti come nemici, ma questo potrebbe anche essere legato ai preconcetti insiti in varie ambientazioni fantasy. I ragni sono grandi amici: mangiano le zanzare, costruiscono ragnatele molto belle e apparentemente possono portarvi in groppa in combattimento pronti a lanciare reti appiccicose sui vostri nemici.
Rana Gigante

Questa probabilmente è la mia creatura preferita in questa lista. Una rana gigante sembra decisamente adatta come cavalcatura per degli abitanti di un regno delle paludi. Ma le Rane Giganti sono forse tra le creature giganti più ridicole che esistono. Questo anche perché le Rane Giganti sono dotate di una capacità di Inghiottire che non solo fa dei danni decenti (all'incirca) ogni round, ma che è anche decisamente gratificante. Specialmente se affrontate dei PNG malvagi che il vostro DM ama far monologare. Fare un monologo da dentro la bocca di un cavalcatura può essere difficile.
Lupo Crudele

E per concludere ecco un grande classico. Perché solo i goblin dovrebbero avere il piacere di cavalcare un lupo in battaglia? Inoltre Il Trono di Spade è ancora sufficientemente vivo nel sentore comune da fare in modo che il vostro gruppo possa trovare e inventare una infinità di riferimenti e battute ogni volte che ci salirete in gruppo. Senza che la cosa diventi mai trita e ritrita, giuriamo...
Ad ogni modo la prossima volta che penserete di comprare dei cavalli per le vostre partite a D&D provate una cavalcatura insolita come una di quelle di questa lista e vedete come reagisce il vostro gruppo.
Buone Avventure!
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/10/dd-stop-riding-boring-horses-try-one-of-these.html
Read more...

Principi dell'Apocalisse esce il 30 Ottobre e compare a Lucca Comics

Sul suo sito ufficiale la Asmodee Italia ha finalmente annunciato la data di uscita della prossima Avventura per D&D 5e in lingua italiana: Principi dell'Apocalisse, infatti, uscirà il 30 Ottobre 2019. Ambientata nei Forgotten Realms, Principi dell'Apocalisse è un'avventura per PG di livello 3-13 (i PG di livello 1 e 2 possono prepararsi alla storia principale partecipando prima a una mini-avventura, anch'essa disponibile nel manuale) che permetterà ai vostri eroi di tornare a combattere contro il Male Elementale - per maggiori informazioni sul contenuto del manuale leggete in fondo all'articolo. Non è ancora disponibile il prezzo ufficiale di Principi dell'Apocalisse, anche se Dragonstore lo mette a 50 euro.
Principi dell'Apocalisse sarà presente anche al Lucca Comics & Games 2019. La Asmodee Italia, infatti, ha annunciato sulla sua pagina Facebook che la nuova avventura per D&D 5e in italiano potrà essere acquistata in bundle con il fumetto "Dungeons & Dragons - il male a Baldur's Gate" al prezzo di 65 euro (le prime 1000 persone che acquisteranno il bundle alla fiera potranno portarsi a casa anche uno Schermo del DM creato dalla Asmodee appositamente per l'occasione):

 
Qui di seguito potete trovare la recensione di Principi dell'Apocalisse che abbiamo pubblicato sul nostro sito:
❚ Recensione di Principi dell'Apocalisse
Ecco, invece, la descrizione del manuale fornita dal sito di Asmodee Italia.
Dungeons & Dragons: Principi dell'Apocalisse
Rispondendo all’appello dell’Antico Occhio Elementale, quattro profeti corrotti sono ascesi dalle profondità dell’anonimato e hanno reclamato potenti armi collegate direttamente al potere dei principi elementali. Ognuno di questi profeti ha radunato un seguito di cultisti e di creature al loro servizio e ha ordinato loro di erigere quattro templi elementali di letale potenza. Spetta agli avventurieri affiliati alle fazioni eroiche come l’Enclave di Smeraldo o l’Ordine del Guanto d’Arme scoprire dove è racchiuso il potere di ogni profeta e distruggerlo prima che possa essere scatenato per annientare i Reami.
Lingua: italiano
Data di uscita: 30 Ottobre 2019

 
Se volete vedere la copertina in un formato più grande, anche se con il titolo in inglese, eccovela qui di seguito (cliccate sull'immagine per ingrandirla):

Read more...

Guerriero, Ranger, Ladro e un nuovo Sondaggio

Articolo di Ben Petrisor, Dan Dillon e Jeremy Crawford, con F. Wesley Schneider - 17 Ottobre 2019
Nota del Traduttore: le traduzioni italiane dei nomi delle Sottoclassi presentate in questo articolo non sono ufficiali.
 
Questa settimana tre Classi ricevono una nuova opzione da playtestare. Il Guerriero riceve un nuovo Archetipo Marziale: il Cavaliere delle Rune (Rune Knight). Il Ranger ottiene un nuovo Archetipo Ranger: il Custode degli Sciami (Swarmkeeper). E il Ladro ottiene un nuovo Archetipo Ladresco: il Rianimato (Revived). Vi invitiamo a dare una lettura a queste Sottoclassi, a provarle in gioco e a farci sapere cosa ne pensate nel Sondaggio prossimamente in arrivo sul sito ufficiale di D&D.
Il Sondaggio
E' ora anche disponibile un Sondaggio riguardante il precedente Arcani Rivelati, che presentava il Dominio del Crepuscolo (Twilight Domain) per il Chierico, il Circolo dell'Incendio (Circle of Wildfire) per il Druido e l'Onomanzia (Onomancy) per il Mago. Per favore, seguite il link del Sondaggio per farci sapere cosa ne pensate.
Questo è Materiale da Playtest
Il materiale degli Arcani Rivelati è presentato allo scopo di effettuarne il playtesting e di stimolare la vostra immaginazione. Queste meccaniche di gioco sono ancora delle bozze, usabili nelle vostre campagne ma non ancora forgiate tramite playtest e iterazioni ripetute. Non sono ufficialmente parte del gioco. Per queste ragioni, il materiale presentato in questa rubrica non è legale per gli eventi del D&D Adventurers League.
arcani rivelati: guerriero, ranger e ladro
sondaggio: chierico, Druido e mago
Link all'articolo originale: https://dnd.wizards.com/articles/unearthed-arcana/fighter-ranger-rogue
Read more...

Avventure Positive

Articolo di J.R. Zambrano del 07 Ottobre
Una artista che ha lavorato su ogni genere di prodotto, da Dragon Age a Nel paese dei mostri selvaggi, ha avuto la geniale idea di reinventare le classiche avventure che ormai conosciamo alla perfezione. Sono state battezzate Avventure di D&D con una Carica Positiva e porteranno nuova vita in qualunque impresa i vostri eroi stiano affrontando. Vi mostreranno quanta creatività sia possibile inserire all'interno di un'avventura. Se volete dare una scarica di adrenalina alla vostra prossima sessione, date un'occhiata a queste idee.
Da Twitter
L'artista di cui parliamo è Delaney King, che ha lavorato su videogame e film di cui avrete certamente sentito parlare. Ha introdotto i Custodi Grigi al mondo...

E ora lasciamole introdurre un po' di positività ai vostri tavoli. Tutti questi spunti sono delle perle di moralità che vi faranno pensare di essere sul Piano dell'Energia Positiva.
Il cliché dei goblin nella miniera è stato presente in svariati giochi e partite. Che siate intenti a giocare qualcosa sullo stile della Miniera Perduta di Phandelver al tavolo con i vostri amici o siate carichi di Cinture Spezza Ossa (Crushbone Belts, NdT) nelle selvagge terre di Kaladim (e se state giocando a Everquest nel 2019 avete la mia più profonda stima... anche se vi consiglio di togliervi tutte quelle cinture), i goblin che abitano un complesso di caverne sono in giro da sempre. Ma quante volte gli avete dovuto portare dell'acqua pulita?

Ma quella non è certo la migliore delle sue proposte. Di seguito vi presentiamo alcune delle scelte più interessanti.
Alcune di queste sono delle avventure "classiche" guardate da un diverso punto di vista, altre sono una riflessione su quello che succederebbe a vivere non in un generico mondo fantasy, ma su uno che ruota precisamente attorno alle meccaniche di D&D.
Ecco una prospettiva differente sul classico cacciatore di mostri contro il branco di mannari:
E man mano che scorrerete il thread (che contiene dozzine di avventure, se non degli spunti per intere campagne) troverete dei veri gioielli di creatività.
E non dimentichiamoci di apprezzare il fatto che ciò che è veramente malvagio in questo caso sono le manovre economiche degli Ogre.
Certe idee sono davvero tenere:
Altre sono Shakespeariane:
Ma qualunque sia la vostra idea, queste proposte ci ricordano che la vera avventura sono gli amici che incontriamo sulla strada.
Buone Avventure!
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/10/dd-adventures-straight-out-of-the-positive-energy-plane.html
Read more...

Cosa c'è di nuovo su Kickstarter: Scavenger

Traduzione del testo della pagina Kickstarter di Scavenger, creato da Alexandru Negoita e Marquis Harris.
Esplorate il mondo in rovina di Akara e lo strano mondo di Torn in questo manuale pieno di storie avvincenti, arditi personaggi, illustrazioni fantastiche e nuove regole per la Quinta Edizione del gioco di ruolo più famoso del mondo.
Scavenger è un libro che raccoglie immagini, storie e informazioni che vi permetteranno di creare avventure ambientate su Akara, un mondo morente e che cerca disperatamente di sopravvivere. In questo tomo di circa 175 pagine scoprirete le culture in rovina di Akara, lo strano mondo inesplorato di Torn e i Raccoglitori (Scavenger, traduzione non ufficiale) che dovrebbero essere la salvezza dell'umanità.

I Raccoglitori sono esploratori, viandanti, cacciatori di tesori o razziatori, tutti quanti attirati da un mondo antico ed alieno. Alcuni cercano conoscenze e altri la salvezza. Una ricerca spirituale per l'illuminazione o l'accumulare ricchezze? Quali sono le vostre ambizioni e speranze?
Scavenger è ambientato nel mondo devastato di Akara, dove l'unica speranza di sopravvivenza è un antico portale chiamato il Monolite. Esso conduce al misterioso mondo di Torn (World Torn Apart, il Mondo Lacerato, NdT), ma nessuno sa da dove viene o come funzioni. Da Torn sono state recuperate delle Scheggie di Sangue (Sanguine Shardstone, traduzione non ufficiale), pietre che permettono a chi le studia di modificare la realtà in strani modi e, se non fosse stato per la Grande Morìa (Great Dying) Akara sarebbe stata rivoluzionata. Purtroppo la Grande Morìa è in atto, una serie di disastri naturali su scala enorme, un vero e proprio evento di estinzione di massa apparentemente senza causa e senza fine.

Le speranze dell'umanità sono riposte nei Raccoglitori, che sono i disperati, i dannati, i fuggiaschi delle città-stato cadute e delle tribù distrutte. Man mano che Akara viene colpita da una catastrofe dietro l'altro questi individui senza più legami attraversano il Monolite, sperando di poter trovare qualcosa che permetta loro di poter salvare i propri cari, le proprie case e i loro stessi futuri. Man mano che affrontano le bizzarre distese di Torn sono a loro volta trasformati in qualcosa di non più umano. Molti Raccoglitori si domandano se sia valsa la pena di patire ciò che hanno dovuto passare per ottenere una qualche speranza.
Akara è un mondo molto diverso dalla nostra Terra. Le culture sono varie e ciascuna ha un ruolo da svolgere per salvare l'umanità. Oltre agli abitanti nativi di Akara ci sono i morg a quattro braccia e i misteriosi kith. Questo manuale non solo descrive nel dettaglio queste due specie ma esplora le ultime città stato rimanenti: Bataar con i suoi assassini, Mur ricca e xenofoba, Kanuma con i suoi razziatori assetati di sangue e Tarnak il rifugio cosmopolita degli ultimi rifugiati.

Mappa del mondo di Akara
Esistono mappe accurate di Akara ma ci sono comunque delle zone che i Raccoglitori possono esplorare. Praticamente ogni giorno una qualche tribù viene scacciata da un qualche disastro o un'intera città viene inghiottita da un terribile terremoto. Man mano che i Raccoglitori esplorano il loro mondo in rovina potranno ottenere accesso a Torn, un luogo inesplorato che promette segreti senza fine e avventure bizzarre.
Le Meccaniche
Scavenger è perfettamente compatibile con la Quinta Edizione del gioco di ruolo più famoso al mondo. Per evocare l'atmosfera esoterica dei mondi di Akara e Torn sono state ideate una serie di meccaniche specifiche per Scavenger. Questi cambiamenti alle regole sono stati testati per più di un anno e hanno avuto varie iterazioni. Continueranno ad essere testate e migliorate mentre completeremo il manuale grazie al Kickstarter.

Per avere un'anteprima di queste regole potete cliccare nel link sottostante e scaricare il documento di esempio. Tenete presente che si tratta di un documento minimalista e ridotto all'osso, che non riflette la formattazione e le illustrazioni del manuale effettivo.
Ecco quello che potete trovare nel nostro pacchetto di playtest:
Informazioni basilari sui mondi di Akara e Torn, oltre a più di 10 spunti di avventure. Le attuali modifiche alle regole per la 5E. I Paradigmi dei Raccoglitori (Scavenger Paradigms), un modo nuovo ed intuitivo per approcciarsi alle classi base della 5E nell'ambientazione di Scavenger.
 
Grazie a @Grimorio per la segnalazione.
 
Link al Kickstarter: https://www.kickstarter.com/projects/scavenger/scavenger-0/description?fbclid=IwAR3PKXL-mj4rtTkR_K921lP-qdopRag0pnZ-bctIl8x0wDQXutzGp1KWSZ8
Read more...

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation on 09/16/2019 in all areas

  1. 5 points
    Dubito fortemente avrà lo stesso successo della prima edizione, non dico sarà un Fail come la quarta edizione di D&D ma sarà relegato ai tavoli da gioco di pochi appassionati. Il primo Pathfinder si trovò al posto giusto nel momento giusto, quando la WOC smise di rilasciare moduli per la 3.5 e rilasciò la quarta edizione, un sistema che non piacque praticamente a nessuno, quindi tutti si buttarono su Pathfinder che migliorò le meccaniche della 3.5 Ora col fatto che la Quinta Edizione di D&D è giocabile praticamente da tutti grazie alla sua semplicità dubito che i giocatori, e soprattutto i DM, vorranno passare da un sistema semplice ad uno così complesso, così come dubito che verrà preferito nell'acquisto rispetto a D&D da parte di nuovi giocatori, sempre a causa della sua complessità ma anche a causa del fatto che grazie a serie tv e youtubers giocare a Dungeons&Dragons è diventata una moda. Se questa moda sia una cosa positiva o negativa non so dirlo.
  2. 4 points
  3. 3 points
    Attenzione, che hai frainteso enormemente la situazione. La recensione non è stata scritta da noi dello Staff di Dragon's Lair, ma da un membro dello Staff di EN World, uno dei siti più noti e importanti al mondo riguardo le notizie sui Gdr. Noi l'abbiamo semplicemente tradotta e riportata qui. In genere, non avendo spesso noi l'opportunità di provare in prima mano tutti i manuali che escono, tendiamo ad affidarci alle recensioni di siti affidabili come EN World, in genere oggettivi e validi. Puoi trovare in link all'articolo originale in fondo al nostro articolo, nel riquadro grigio. Per comodità te lo riporto qui di seguito: https://www.enworld.org/threads/its-finally-here-the-pathfinder-2e-review.666526/ Non è vero che tutte le recensioni che abbiamo pubblicato su D&D 5e sono positive. Le recensioni su alcune avventure per D&D 5e, ad esempio, se non ricordo male in particolare alcune delle prime, non sono particolarmente positive. Non cerchiamo le recensioni in base a ciò che pensiamo di un gioco, ma in base all'affidabilità del recensore. A noi dello Staff di Dragon's Lair non interessa difendere o attaccare particolare giochi. Se i membri dello staff esprimono giudizi personali, lo fanno sul forum e mai negli articoli (a meno che non sia specificato nell'articolo stesso; ad esempio, chiarisco sempre quando faccio congetture personali su quello che potrebbe significare un indizio riguardante un manuale in arrivo). Riguardo alla mia opinione personale - che è mia e non rappresenta Dragon's Lair - ritengo che PF 2 sia un gioco un po' troppo complesso per i miei gusti, ma non per questo è mio obbiettivo criticarlo e demolirlo a ogni costo. Se devo esprimere un giudizio personale, tuttavia, non posso evitare di dire quella che è la mia opinione: è troppo complesso per i miei gusti. Come scritto più avanti, però, il mio precedente post mirava più che altro a sintetizzare la recensione, che a esprimere la mia opinione. E' possibile, comunque, che io abbia usato termini ed espressioni sbagliati. Ricordo, comunque, che è la recensione a fare fede per la recensione. Se vuoi conoscere l'opinione del recensore, leggi la recensione, non il mio post. E sei sempre libero di non essere d'accordo con una recensione. Capita spesso anche a molti altri, me compreso. Se negli articoli non riusciamo a dare lo stesso supporto a PF2 rispetto a D&D 5e, non è per preferenza personale dello Staff ma per difficoltà logistiche. Noi siamo meno numerosi di quello che potrebbe sembrare e non riusciamo a seguire sempre bene le centinaia di news che escono ogni giorno sui singoli prodotti, ora che con internet si possono rilasciare mini-notizie ogni 3 secondi. Io, ad esempio, riesco a seguire più nel dettaglio le News su D&D 5e, ma non sono in grado di fare altrettanto per PF2. Cerchiamo, comunque, di pubblicare come minimo le news più importanti. Il post che ho scritto più su in questo topic è una semplice sintesi (del tutto personale) del contenuto della recensione, scritta - come già detto - da un utente di un sito diverso dal nostro. La recensione, comunque, non è per nulla negativa nei riguardi di Pathfinder 2, se la leggi bene (e l'ho anche evidenziato nel mio post di sintesi quando ho scritto "Il risultato finale, comunque, è positivo"). Il recensore, infatti, giudica PF2 un buon prodotto, capace di arricchire il panorama dei Gdr attualmente pubblicati. Quella pubblicata, tuttavia, è una recensione e, in quanto tale, il suo scopo è mettere in evidenza pro e contro del prodotto analizzato. E il lato negativo di PF 2, a quanto pare, è la sua eccessiva complessità, là dove magari si sarebbe potuto semplificare di più. L'espressione "delirio allucinante", tuttavia, è mia e, se proprio la si vuole leggere come un giudizio personale, rispecchia la mia opinione e non quella del sito Dragon's Lair. In questo caso avrei dovuto, in effetti, scegliere un'espressione più neutrale e meno interpretabile come polemica. Come ho spiegato più sopra, comunque, a differenza che negli articoli, è sul forum che noi dello Staff esprimiamo anche le nostre opinioni personali, come voi utenti. Tranne nel caso in cui noi dello Staff interveniamo direttamente nel ruolo di Moderatori o ufficialmente con il ruolo di Staff, dunque, prendi i nostri post nel forum come le nostre posizioni personali e non come interventi che rispecchiano la posizione ufficiale di Dragon's Lair.
  4. 2 points
    Io vi dico che siccome siete dei mercenari potete essere di qualunque razza e lavorate insieme per convenienza , perchè siete amici , o per qualunque motivo vi venga in mente .
  5. 2 points
    Recensione terrificante, non ho capito nulla del gioco vero e proprio 😄
  6. 1 point
    ecco sì, mi sembra un giusto compromesso. In vita ma almeno rallentato. Comunque prima mi deve delle risposte...
  7. 1 point
    Mah, considerando che l'unico fine di d&d è il divertimento di tutti, tutto sta nelle motivazioni e in come la pensano tutti quanti, secondo me. La cosa riduce il divertimento a qualcuno? Rischia di diventare una cosa che chiedono tutti o è solo un modo per accontentare un giocatore magari poco soddisfatto o annoiato dal suo personaggio? A seconda di queste cose deciderei.
  8. 1 point
    Come da contratto faccio un ultimissimo appello per un revival xD Taggo ognuno dei partecipanti. Se non ricevo l’ok in settimana manderò anche un MP (anche se credo non cambi molto). @L_Oscuro @Laurence @Zellos @NinjaCow @Menog Nella peggiore delle ipotesi probabilmente aprirò un nuovo PbF più in là. Non so quando esattamente, ma pensavo a qualcosa di horror in stile Lovecraft. Più d’atmosfera che investigativo. Credo che un investigativo puro richieda un gruppo più collaudato, che non sia il massimo per cominciare. Chi è interessato può “prenotarsi” già adesso. Come al solito è richiesta assiduità e partecipazione.
  9. 1 point
    Effettivamente non è che sia proprio la miglior razza per quella classe, tuttavia come preferite, sentiamo un po' anche voignar. In ogni caso proporrei di rimanere per lo meno in linea con gli allineamenti, e con un "qualcosa" che effettivamente unisce già da qualche tempo i pg. Che ne dite?
  10. 1 point
    Ci sono eccezioni per esempio l'inquisitore di cui si soddisfano i requisiti già al 3° livello da chierico o il maestro del sudario per il qualche è sufficiente un multiclasse di due classi base con TS volontà alta (es. chierico2/monaco1)
  11. 1 point
    Aladar Mezil Sospiro di sollievo, quando posso lasciare la maniglia del portone. Dopo essermi dato una rapido occhiata attorno, tiro fuori una torcia dallo zaino, e mi avvicino a Kulla. "Scusa, posso accendere?" le chiedo avvicinando la mia torcia alla sua, che è già accesa. Quando anche la mia torcia è accesa, mi avvicino alla statua al centro della stanza; la guardo attentamente, girandole attorno per esaminarla da tutti i lati. "Chissà chi diamine era?" @Percio @tutti
  12. 1 point
    Vai diretto al puttantour 😉
  13. 1 point
    In bocca al lupo per l intoppo in real vecchio mio
  14. 1 point
    Fra'Baracco da Pietrarcigna Nè scudo né maschera mi dicono niente... Come se il contatto con il loro potere... Sempre che ve ne sia, cercasse di eludermi... Non ti sono di aiuto stavolta, buon Fildesmido... Restituisco lo scudo al guerriero... Non impugnerei però uno scudo con quel simbolo... Mi rivolgo al gruppo... Che facciamo adesso? Via a rivendere il bottino... O esploriamo l'altro corridoio? Io sarei pure per andarmene... Questo è il tesoro di Agatru... Per me è più che sufficiente... Grak, la tua è un'ottima lama! Vedrò di farne buon uso! Grazie! Batto una mano sulla spalla del nano... Alla prima taverna utile, sarai mio ospite!
  15. 1 point
    Custode "Se ha già intenzione di passare dalla Brown University, chieda sicuramente del professor Mathew Wheatly, è un mio caro amico nonchè una delle persone che potrebbero essere state contattate da Blane, in quanto anch'egli piuttosto noto in città come appassionato di occulto." Quincey fa una lunga pausa, intento a richiamare qualcosa alla mente, poi scuote la testa "Ci sono diversi altri collezionisti ed appassionati qui in città, oltre ad alcune notevoli librerie, le stilerò un elenco nei prossimi giorni... Ecco, una buona idea potrebbe essere partire da "Clark Rare Books" in Manning Street, non è lontana da qui, faccia pure il mio nome al proprietario."
  16. 1 point
    La questione era dibattuta qui e credo che la risposta sia che non si possono usare se non sono nella propria lista.
  17. 1 point
  18. 1 point
    DM @check CERCARE di Don @check di VALESH passivo con aiuto di Don EDIT: l'altare non è altro che ciò che sembra: due pietre, una poggiata sull'altra. Certo, molto particolari ma sono solo pietre senza alcun scomparto segreto
  19. 1 point
    proseguite nel vostro tread.
  20. 1 point
    Così, al volo... Altà letalità Enfasi sul problem solving creativo Mancanza di un bilanciamento forzato degli incontri Assenza di una trama prefissata Mondo aperto Ampio uso di tabelle per la generazione casuale di eventi ed elementi del mondo di gioco Sistema di ricompensa che spinge all'esplorazione
  21. 1 point
    Dire che LotFP rappresenti il lato più originale dell'Old School è fuorviante. Semmai rappresenta il lato più originale dell'OSR (peraltro, sono in totale disaccordo con questa affermazione, ma vabbeh, sono punti di vista). Non facciamo confusione. Old School e OSR sono entrambe delle etichette, però indicano due cose precise, distinte e separate. Non sono termini sovrapponibili. L'Old School è un modo di giocare. Taluni regolamenti supportano apertamente questo stile di gioco (come la prima edizione di AD&D, che nasce old school e lo rimane certamente almeno fino a un certo punto della sua storia editoriale), altri lo supportano meno, altri per niente. L'OSR è il movimento che ha riportato in auge quello stile, in gran parte grazie all'OGL (che ha permesso il fiorire di una pletora di prodotti).
  22. 1 point
    Salve a tutti, grazie per l'invito, al più presto vedrò di fare la scheda
  23. 1 point
    Aubentag 25 Pflugzeit 2512 i.c. - Tardo pomeriggio. [Sereno] "Va bene" disse la giovane Eike "ci rivedremo alla barca allora. Buona fortuna e che Shallya nella sua pietà vi protegga". Detto questo si allontanò di corsa Non fu difficile per Wilhelm e Olf spostare l'asse di legno mostrando quello che fu chiaro essere l'ingresso di un'antica miniera. Il soffitto era sorretto da assi ormai marce mentre lungo il passaggio che si estendeva davanti ai compagni vi era un carrello che scivolava lungo rudimentali rotaie, secondo la tecnica che di diceva usasse l'antico popolo dei nani per muovere carichi velocemente nel sottosuolo. Il carrello stesso pareva fortemente arrugginito. Tutto era nell'oscurità e un forte odore di animali usciva dal passaggio: una decina di metri più avanti si intravvedeva un incrocio. In giro non vi era nessuno. @all
  24. 1 point
    Theo Dezgrazos Proporrei di iniziare a girare nei "loro" quartieri. Non si faranno vedere in giro, ma quello è il luogo più probabile dove sentire delle voci. Rispondo a Morrigan, aggiungendo poi pensoso Potremmo anche cercare di attirare l'attenzione, così da farlo uscire allo scoperto e rivelare le nostre identità. Un azzardo, ma sono certo che sarebbe efficace.
  25. 1 point
    Sistemati i resti dei morti e congedati dai chierici vi allontanate sotto lo sguardo indagatore di Athena. Non molto tempo dopo vi ritrovate alla locanda di Ukyo.
  26. 1 point
    Dan Jansen Questo posto sembra essere uscito da un incubo. Nessun libro sulla cavalleria spiega come trattare con statue incappucciate morti che camminano e puzza di putrefazione...fossimo davanti ad un drago che tiene prigioniera una giovane pulzella sulla sommità di un vulcano o di mulini a vento mutati grignanti e sbavanti allora si che sarei di grande aiuto...nessun mulino mutante la fa ad un Jansen...son un professionista ”Cugino Valesh considerato quello che è successo l ultima volta che il mastro nano ha benedetto una zona io quasi quasi prefeirisco i ghast...” dico con tono incerto
  27. 1 point
    Suavellius Dopo tutte le trappole ed i non morti che abbiamo affrontato, mi aspetto come minimo che Agartu stesso esca dalla tomba per venirci addosso assieme al suo esercito di concubine non morte ma...colpo di scena! Sgrano gli occhi dalla sorpresa quando vedo che Agartu rimane bello stecchito ma sopratutto quando vedo tutto quel ben di Dio (della Luce) nella tomba. Ohohohoho! esclamo riponendo la spada nel fodero, con la lanterna illumino per bene il sarcofago Puoi dirlo forte caro Fra'Bacco! Sembra che sia un morto con la emme maiuscola! E..quanta bella roba aveva con se il caro amico! Sono sicuro che lui stesso preferirebbe che la prendiamo noi piuttosto che lasciarla qui...in fondo ci siamo dimostrati...ehm...degni! Sto già per allungare le mani ma l'avvertimento di Fra'Bacco sul medaglione è lecito Hai ragione, meglio andarci cauti. Vediamo se ha qualche maledizione con se o qualcosa del genere....oltre a cercare di capire quanto vale ovviamente ehm. Quindi provo a prendere il medaglione, senza indossarlo cerco di capire se ha qualche potenziale magico.
  28. 1 point
    Fra'Baracco da Pietrarcigna Scambio uno sguardo con Grak e annuisco... Guardo gli altri... Al mio tre... Uno... Due... Tre... Spingo il coperchio del sarcofago che cade con un tonfo sonoro... Siamo pronti, i nervi tesi... Quello che esce d'improvviso dal sarcofago... È polvere... Solo e soltanto polvere... Mi scuoto... Poi ridacchio imbarazzato... Eh eh eh... Ehm... Sembra che il buon Agatru... Sempre che sia lui... Stia davvero riposando in pace... Dubito quindi che abbia bisogno di questi gingilli... Recuperato il mio portamento, comincio ad arraffare le monete antiche... Queste ce le pagheranno un mucchio di fiorini... Vero mastro Grak? Che ne dici? Verrà fuori un bel gruzzoletto per ognuno di noi!? ... Ah... Il medaglione con gli occhi... Guardo Suavelius... Inutile dire che il medaglione col simbolo degli occhi insanguinati sia pericoloso... Insomma... È inciso sul coperchio di questo sarcofago... Non vorrei succedesse qualcosa di nefasto...
  29. 1 point
    Mmmmh Hai descritto il funzionamento di una runestaff, non faresti prima a fargliene teovare una? Praticamente una runestaff è un deposito di incantesimi per lo stregone, se non ricordo male può contenere da 2 a 5 incantesimi utilizzabili ognuno da 1 a 3 volte al giorno. Dovrebbero (se vogliamo stare al 100% alle regole) avere un collegamento tra di loro. Per esempio una runestaff dello spostamento potrebbe avere teletrasporto 2xgg, porta dimensionale 3xgg, volare 3xgg. Gli usi di questo bastone attingono agli slot disponibili dello stregone, quindi se il proprietario non ha più slot di 5' non potrà usare teletrasporto anche se oggi non ha ancora usato la runestaff. Nulla ti vieta (da master) di creare un libro che abbia lo stesso funzionamento, ma se vai oltre a 5 incantesimi utilizzabili in questo modo (poi dipende dal livello) stai dando un oggetto che da manuale potrebbe costare marecchie decine di migliaia di MO Il costo di una runestaff è calcolati in questo modo: Lvl incantesimo più potente moltiplicato per se stesso e poi per 400+ livello di ogni altro incantesimo moltiplicato per se stesso e poi per 200. Se gli utilizzi giornalieri sono 3xgg usi quella formula, altrimenti riduci di 100 il moltiplicatore per ogni utilizzo in meno. La verga che ho usato come esempio sopra contiene teletrasporto (5'lvl) 2xgg, volare (3'lvl) 3xgg e porta dimensionale (4'lvl) 3xgg Quindi costerebbe: (5×5)×(400-100(è 2xgg non 3))+(4×4)×200+(3×3)×200 Questo oggetto è descritto nel magic item compendium, viene spiegato chiaramente come crearne uno e che costo dovrebbe avere Completo: comunque, riferendomi alla prima frase del tuo ultimo messaggio, se non c'è scritto sul manuale non significa che in automatico sia possibile per uno stregone usare un libro da mago,. Lo stregone non può lanciare dal libro, poi se tu vuoi farlo fare sei liberissimo di farlo, ma le regole non lo prevedono, ergo non potrebbe farlo.
  30. 1 point
    Tayyip Wurrzag Arkail e Scania Guurgak Argor
  31. 1 point
    Io personalmente trovo assurdo multiclassare nella Quinta, soprattutto adesso che i lanciatori di incantesimi non devono più sedersi con i pop corn in mano dopo aver finito gli slot. Senza contare i poteri che si prendono ai livelli alti del gioco. In più ci sono un sacco di sottoclassi che sono praticamente dei multiclasse, come il Mistificatore Arcano e il Cavaliere Mistico, o anche classi come il Paladino e il Ranger Volendo. Senza considerare che non c'è scritto da nessuna parte che le classi non marziali non possano successivamente imparare ad usare armi ed armature migliori, anzi c'è scritto proprio che è possibile farlo tra un'avventura e l'altra spendendo un po' di tempo e denaro.
  32. 1 point
    Jordie Glitterdust - gnomo mago @Avventurieri
  33. 1 point
    Soldati Avventurieri
  34. 1 point
    Council Day 27 Harvest Home 351 A.C. - Tarda mattina [Sereno] La preghiera di Goldmoon fu esaudita e le ferite di Gilthanas furono sanate interamente. Il giovane principe guardò con un misto di stupore, ammirazione e paura la sacerdotessa, quindi disse solo "grazie" "Va bene" poi riprese "Partiremo appena dopo desiare. Darò ordine che si affrettino a consegnarvi le armi. E io vi farò da guida venendo con voi subito. Quanto agli incanti, chiederò a mio padre, ma temo di non potervi accontentare." Gli elfi subito si misero all'opera e consegnarono ai compagni le loro armi affilate e sistemate, insieme a quelle che avevano chiesto e al cibo per il viaggio. Venne inoltre portato un pranzo leggero ma sostanzioso a base di zuppe di cereali, patate e funghi. Council Day 27 Harvest Home 351 A.C. - Primo Pomeriggio [Sereno] Finalmente tutti erano pronti alla partenza e i compagni raggiunsero Gilthanas che insieme a Porthios e altri elfi li attendevano alle porte della città "Eccovi" disse Porthios "a nome di mio padre e del Consiglio, vi auguro una buona sorte, che porti vittoria a tutti noi. Insieme. E che i Veri Dei, di cui portate il simbolo, possano aiutarvi" Fu allora che Elistan si avvicinò a Goldmoon "Se vorrete io verrò con voi." disse quello che stava divenendo un iniziato di Paladine "altrimenti, ti chiedo di lasciarmi i dischi, così che possa continuare la mia istruzione" @all
  35. 1 point
    Cambia, se la regola è opzionale per scelta di game design. Poi, ripeto, si può "houseruolare" qualsiasi cosa, ma non è questo il punto. Assolutamente d'accordo. Qui temo di non riuscire a seguirti.
  36. 1 point
    Edwarf Salsiccia e fagioli Torgal! E' la specialità di casa alla Trinità. Vedrete che concerto stanotte ehehehe... Tenendolo per le briglie guido il pony ed il resto del gruppo verso la locanda di Bud. Tipo simpatico il proprietario, ma comportatevi bene, perché altrimenti... beh altrimenti si arrabbia.
  37. 1 point
    John Constantine Dopo aver ascoltato attentamente le informazioni propinate da Franklin, ed annotati i passaggi importanti sul mio taccuino, tendo la mano per prendere lo schizzo. Osservo il disegno poi asserisco: "Ottimo lavoro! coltivi questa passione ha un bello stile". Un sorso di sherry deterge la mia gola fumosa... "Certo , accetto il suo caso." ed una stretta della mia mano trova conferma dell'accordo, nella sua. "Stavo pensando che visto che il libro ha legami con le culture scomparse e misteriose, qualche informazione utile la si potrebbe anche raccogliere al Dip. di Archeologia... Cortesemente mi fornisca anche l'elenco dei rivenditori di libri antichi. Piu' informazioni si avranno piu' chiaro sara' l'intendo del nostro amico. E visto che passero' dall'Universita' non mi sara' difficile accertarsi, dalla segreteria, se il nome dello studente e' vero o falso. Questi tipi di ragazzi, tante volte cosi' geniali, cedono nella passione delle sciarade; per cui le sue generalita' potrebbero trovarsi come anagramma, o altre diavolerie, nell'elenco universitario. In ogni modo abbiamo abbastanza elementi per poter iniziare...". Ravvivo la brace dell'avana affondando il capo nella comoda poltrona... libero le nuvole di fumo dalla mia bocca.
  38. 1 point
    Tra l'altro, quella regola è opzionale. Mentre non è opzionale la punizione per un cambio volontario di allineamento...
  39. 1 point
    A meno che il pranzo non sia narrativamente rilevante io skipperei la scena andando direttamente al puttantour... Ehm... Volevo dire... Alle indagini serali 😂
  40. 1 point
    Oppure, qualcuno sceglie beatamente di usare semplicemente ciò che gli piace di più.
  41. 1 point
    Secondo me le conoscenze/abilità fondamentali per il GM sono di tre tipi. Regole generali Come assegnare una difficoltà, risolvere una prova, costruire un incontro (s)bilanciato, far funzionare i round, eccetera. Personalmente non conosco le capacità dei PG: mi limito a por loro davanti delle sfide, che poi sta ai giocatori superare usando le capacità dei loro avatar. Metto un burrone e i PG ci volano sopra? Buon per loro, questa sfida è stata facile, la prossima magari sarà più difficile. Unica eccezione, come dicevo sopra, gli incontri di combattimento, di cui credo bisogni saper valutare la difficoltà. Naturalmente per giocare così è fondamentale (ma lo è in ogni caso) non frustrare i giocatori: se hanno una buona idea, falla funzionare. Gestione del tavolo Con cui si intende il lato umano della faccenda. In due parole: parla con i giocatori, trattali da pari e cerca di capire cosa vogliono o cosa no. Sii chiaro su cosa propone la tua campagna e assicurati che ai giocatori piaccia. Nel dubbio, meglio spezzare l'immersione per discutere una situazione o rovinare una sorpresa per assicurarsi che certi risvolti piacciano, piuttosto che creare una brutta giocata o atmosfera a causa di quella che, di solito, è mania del controllo. Creatività e narrazione Avere o saper trovare delle buone idee è fondamentale. Che può anche voler dire saper riconoscere una buona avventura prefatta, o subappaltare ai giocatori la creazione di spunti per avventure, non per forza essere dei geni letterari (anzi, le smanie da romanziere / teatrante è meglio evitarle). Fondamentale è anche la capacità di mettere in pratica le suddette idee, ovvero descrivere in maniera chiara e interessante. Questa credo sia una cosa che si impara con la pratica, e per cui è importante saper negoziare e compromettere, ad esempio ricorrendo a immagini o scarabocchi quando sarebbe più efficace.
  42. 1 point
  43. 1 point
    Puoi farmi un esempio pratico di come, in una specifica situazione, interpreteresti un PNG maschio e un PNG femmina? Perché fatico a trovare un evento X a cui una persona dovrebbe reagire in modo diverso univocamente in base al sesso (ad eccezione del parto, in cui un png maschio reagirebbe in modo piuttosto sorpreso, in quanto maschio).
  44. 1 point
    @Aximus Cito anche te perchè sei quello che ha posto la domanda iniziale. Qui di seguito, però, rispondo ad Albedo: Attenzione, però, che questo non è così scontato. Anche la visione della donna che descrivi è, anche se proposta con buone intenzioni, frutto di uno stereotipo che si è radicato nella società occidentale. Non bisogna mai dimenticare, infatti, che il comportamento delle persone, siano esse di sesso femminile o maschile, è anche determinato dalla cultura di appartenenza. Culture diverse, insomma, possono formare comportamenti diversi e visioni del mondo differenti. Non bisogna, insomma, commettere l'errore di considerare valida solo la concezione occidentale e odierna della donna....concezione che è essa stessa spesso uno stereotipo, più che una descrizione esauriente di un mondo che in realtà è anche oggi molto vario. Un altro degli stereotipi odierni, infatti, immagina la donna per forza come iper-sensibile, pudica, magari timida, poco portata all'azione o più portata all'astuzia. Se questo può valere per molte donne, non vale necessariamente per tutte. Anzi. Il comportamento di ogni persona è determinato dalla propria indole profonda, dalle proprie esperienze personali e dalla cultura di appartenenza (che può agevolare od ostacolare tutta una serie di comportamenti o di visioni del mondo). Ciò significa che il comportamento delle persone può essere molto vario, soprattutto se esse appartengono a società con culture differenti. Ciò che bisogna ben comprendere è che il problema non sono per forza certi tipi di atteggiamenti, ma il modo in cui li si rende. Se certi atteggiamenti sono utilizzati in modo fine a sè stesso, solo per banalizzare/ridicolizzare il comportamento femminile, allora vuol dire che si sta scegliendo l'interpretazione su delle basi decisamente sbagliate. Al contrario, se gli atteggiamenti scelti hanno senso in base al contesto (cultura di appartenenza, personalità, esperienze personali) e se sono resi in modo tale che a essi sia dato spessore e valore, allora possono andare bene. In diverse culture umane extra-europee, ad esempio, così come in diverse società europee pre-cristiane, i rapporti tra uomini e donne erano (e in alcuni casi sono ancora) gestiti in maniera più libera rispetto a quanto viene invece oggi spesso imposto dalla nostra sensibilità occidentale odierna, fortemente influenzata dalla morale cristiana che per secoli è stata alla base della nostra cultura. Ci sono società in cui non è considerato imbarazzante se una donna gira seminuda tra gli uomini nel villaggio, così come non è considerato imbarazzante che gli uomini girino seminudi. In diverse società tribali europee pre-cristiane, come quella celtica o quella vichinga, gli uomini e le donne avevano un rapporto più paritario e il sesso non era visto come un tabù. Anzi, in simili società le donne erano in genere fiere e libere quanto gli uomini. Un ottimo esempio di questo tipo di donna è incarnato dal personaggio di Lagertha nella serie TV Vikings. Insomma, ci sono culture in cui non è scandaloso se una donna si cambia assieme agli uomini, se decide di andare a letto con chiunque desidera o se trangugia birra, ruttando allegramente. Allo stesso modo non è per forza scandaloso che una donna sia interpretata come iper-sensibile e timorosa, anche se pure questo è uno stereotipo. Così come non è nemmeno scandaloso creare un PG donna super-forzuta e battagliera, 2 metri di muscoli, capace di combattere al pari di un uomo. Ciò che conta è la resa, ovvero il presentare questi dettagli in maniera rispettosa, sensata e in modo tale che ognuno di essi fornisca un valore al personaggio. Quando dicevo di evitare come la peste gli stereotipi intendevo dire che bisogna evitare come la peste la rappresentazione banale, volgare, derisoria e offensiva della donna (così come si dovrebbe fare per qualunque cosa). Se a un tratto, però, gli si da un senso, esso smette di essere un banale stereotipo....perchè gli si è data la giusta profondità, gli si è dato un valore, dunque smette di essere derisorio, banale e offensivo, magari anche volgare. Si può, invece, deridere e sminuire in molti modi, anche senza essere volgari. Non è tramite il politically correct che si rispetta la donna, ma attraverso la creazione di tratti capaci di fornire un valore e una profondità ai personaggi femminili, e di rendere questi ultimi degni protagonisti di una storia al pari dei personaggi maschili.
  45. 1 point
    giocalo esattamente come se fosse un pg maschio. Dovrebbe essere più difficile interpretare un'altra razza che un altro sesso
  46. 1 point
    Fortuna che l'OP aveva chiesto di non cadere negli stereotipi. Non guardare l' identità di genere come un vincolo, pensa semplicemente al personaggio che vuoi fare, indipendentemente dal sesso che avrà. Al limite può avere delle conseguenze in base al tipo di razza (le drow, per dirne una, sono più autoritarie). Riferire te stesso al femminile è già un buon passo per ricordare agli altri giocatori che non sei un maschio.
  47. 1 point
    Lo spiritello è un mostro specifico con un suo statblock. Non ha "razze".
  48. 0 points
    @Redik mi dispiace un sacco, una vera beffa il tiro salvezza finale. 😞
  49. 0 points
    Io ho deciso di ritirarmi e lasciare il posto ad un altro giocatore. Mi scuso per la perdita di tempo, anche se confido che un sostituto non sia difficile da trovare e non avendo ancora iniziato non ci sono problemi di trama. Buon gioco ragazzi 😉
This leaderboard is set to Rome/GMT+02:00
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.