Vai al contenuto

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Arcana of the Ancients: fantascienza in D&D 5E

Articolo di Morrus del 21 Febbraio
Le note che facevano presupporre una conversione di Numenera a D&D 5E (di cui abbiamo parlato qui proprio qualche giorno fa), si sono rivelate ben più di semplici voci: la Monte Cook Games ha annunciato che a Marzo vedremo su Kickstarter il suo nuovo manuale,  Arcana of the Ancients (Arcani degli Antichi), che permetterà di giocare in ambientazioni sci-fi come Barrier Peaks o Numenera!

Di seguito trovate l'annuncio completo:
Fin dai primi giorni dei GdR da tavolo, i giocatori hanno provato a sperimentare tentando di aggiungere della fantascienza nel loro fantasy. Da Empire of the Petal Throne a Expedition to the Barrier Peaks, le prime avventure del mondo dei GdR ebbero la fantastica intuizione di aggiungere misteriosi e strani elementi di fantascienza a quelle campagne.
E oggi chi conosce il science-fantasy meglio della Monte Cook Games?
Introduzione ad Arcani degli Antichi (Arcana of the Ancients)
Arcani degli Antichi sarà la vostra guida con tutto quello che necessitate per portare elementi di science-fantasy nelle vostre campagne della 5a edizione. Questo voluminoso manuale a copertina rigida sarà pieno di creature, oggetti, abilità dei personaggi, tecnologie, suggerimenti, consigli e avventure. Il tutto perfettamente compatibile con D&D 5E.
Iniziando con una serie di avventure che introducono l'idea che ci fossero delle civiltà incredibilmente antiche e precedentemente sconosciute nel mondo di gioco, gli stessi PG scopriranno reliquie di un passato talmente remoto che persino gli elfi e i draghi non ne sanno nulla. Queste popolazioni scomparse maneggiavano poteri che vanno oltre ogni comprensione: gli oggetti che hanno lasciato dietro di loro imbrigliano queste strane forze in modo che i PG le possano trovare e usare, ma presentano anche dei pericoli e delle sfide completamente nuove. Una volta che i segreti del passato perduto vengono svelati, strane creature e bizzarri esseri iniziano a camminare sulla terra e solo i più grandi campioni dei giorni nostri saranno in grado di sconfiggerli - e ovviamente solo se saranno in grado di brandire gli "arcani degli antichi".
Che cosa potreste, inoltre, fare con Arcani degli Antichi? Far progredire (o creare) il vostro personaggio con abilità e capacità che si avvantaggiano di queste misteriose e antiche tecnologie. Potrete sorprendere i vostri giocatori con una avventura autoconclusiva che comprende l'esplorazione di una nave aliena precipitata, un antico avamposto altamente tecnologico o un portale che conduce ad un mondo straordinariamente avanzato. Convertite il coinvolgente Nono Mondo di Numenera alla 5a Edizione e iniziate un'avventura in un mondo pieno di antichi manufatti misteriosi tanto potenti, sconosciuti e strani quanto un qualsiasi uso della magia. Costruite una nuova ambientazione o una nuova regione nella vostra ambientazione che include antiche tecnologie avanzate tanto misteriose quanto la magia che i vostri PG utilizzano. O, più semplicemente, usate le numerose creature "science-fantasy", gli oggetti e le abilità presentate per dare alle vostre campagne una nuova interessante dimensione.
Avventure, modi di integrare le antiche civiltà nella vostra campagna, nuove creature, oggetti e capacità per i personaggi: Arcani degli Antichi vi darà tutto ciò di cui avete bisogno per aggiungere nel vostro gioco un tocco di science-fantasy misterioso e altamente tecnologico.

L'Antico Mondo di Numenera
Numenera è il prodotto simbolo della Monte Cook Games nel campo dei giochi di ruolo. Ambientato un miliardo di anni nel futuro sulla Terra, in Numenera gli abitanti del Nono Mondo sono circondati da rovine di precedenti civiltà le cui tecnologie sono tanto avanzate da essere indistinguibili dalla magia. E' un gioco di esplorazione e scoperta in una ambientazione che combina elementi fantascientifici con un'atmosfera fantasy. Lanciato nel 2013, con i nuovi manuali Numenera Discovery e Numenera Destiny usciti nel 2018, Numenera ha venduto più di 80'000 copie del manuale base (più decine di migliaia in nove lingue straniere) e ha prodotto dozzine di supplementi pieni di fantastiche creature, oggetti, avventure ed elementi dell'ambientazione. E' un GdR famoso, dalle ottime vendite e, probabilmente, il miglior gioco di ruolo moderno di genere science-fantasy.
Le meraviglie e i misteri del Nono Mondo di Numenera stanno arrivando nelle vostre campagne di D&D 5E con Arcani degli Antichi.
Articolo originale: http://www.enworld.org/forum/content.php?6069-Monte-Cook-Games-Announced-Its-5E-Project-Arcana-of-the-Ancients
Annuncio sul sito della Monte Cook Games: https://www.montecookgames.com/announcing-arcana-of-the-ancients/
Leggi tutto...

Innovare con gli Izzet

Articolo di J.R. Zambrano del 13 Febbraio 2019
La Lega Izzet è una gilda di innovatori e sperimentatori, responsabile per altrettanti danni a persone e cose di un'intera banda da guerra Grull quando i loro esperimenti vanno a male. Andiamo a conoscerli.
La Lega Izzet è una gilda che si basa sul concetto di "potrei, ma non dovrei". E quando si è una gilda di scienzati pazzi guidati da un drago la lista di ciò che ricade sotto il "potrei" è molto lunga. Ma non si tratta solo di esplosioni ed esperimenti scientifici insensati. La Lega Izzet è stata a volte responsabile di aver aperto squarci instabili nello spazio/tempo, di aver creato portali arcani che portano verso altri mondi e, occasionalmente, di aver scoperto degli avanzamenti tecnologici che hanno migliorato la qualità della vita di tutti gli abitanti di Ravnica. Ed è questo ultimo punto che li colloca tra i beniamini della città.
Naturalmente la Lega Izzet è interessata alla conoscenza e i suoi membri perseguono le loro passioni con grande fervore, ma alla fine sono davvero utili per Ravnica. Oltre a sparare fulmini su dei cristalli giusto per vedere cosa succederebbe, sono anche responsabili per buona parte del benessere e della crescita della città. Hanno aiutato a costruirla e a mantenerla, mentre cercano modi per espandere le proprie conoscenze. Parte di ciò che li spinge è un desiderio di abbracciare l'ignoto, ma non con un approccio "tutto è caos" alla Jeff Goldblum...

Ogni scusa è buona per usare questa immagine
....ma piuttosto perchè l'ignoto è ciò che porta alle scoperte e all'ordine. Ogni esperimento ha un suo valore per un ricercatore Izzet, anche se non fa scoprire ciò che si pensava di apprendere. Questo può rendere la vita pericolosa a volte, ma questa forma mentis è alla base dell'ideologia del grande drago Niv-Mizzet e viene trasmessa a tutti gli altri membri

La Lega Izzet è una gilda adatta a coloro che vogliono cambiare lo status quo. Se siete degli istigatori, se volete che la curiosità vi guidi, o se siete di quelli che non sanno resistere e dicono sempre di sì quando il DM vi chiede "siete sicuri di volerlo fare?", allora la Lega Izzet vi permetterà di dare il meglio di voi. Ma non per questo si tratta di una sorta di riunione di caotici kender. I membri della Lega sono innanzitutto ricercatori, ma devono comunque accettare le conseguenze delle proprie decisioni.
Potreste benissimo essere un ricercatore Izzet reso timido dalle troppe esplosioni, oppure un personaggio che vuole scoprire le regole fondamentali della magia. Di tutte le Gilde, la Lega Izzet è quella con un sentore più da science fiction. Si tratta di un ottimo luogo dove sfogarsi per chi ama il magitek (che io adoro) oppure per chi vuole passare le avventure a scoprire il mondo circostante, o a trovare le risposte alle grandi domande sull'universo. Naturalmente i membri della Lega Izzet sono anche incaricati di gestire molti aspetti della vita di Ravnica come gli acquedotti, le fogne, i sistemi di riscaldamento, le strade e così via, quindi alcune delle vostre avventure potrebbero finire per essere dei progetti urbanistici. Ma a Ravnica questo implica dover avere a che fare con mille cose interessanti. Si tratta di una delle Gilde migliori per poter esplorare la città.

In quanto Ingegneri Izzet (Izzet Engineer) otterrete vari benefici che vi permetteranno di fare proprio questo. Oltre ad essere competenti in Arcano ed Indagare avrete accesso alla capacità Infrastruttura Urbana (Urban Infrastructure), che implica che sapete come funziona la città. Sapete perché le piattaforme fluttuano, dove conducono i tunnel e, con un po' di tempo e fortuna, potete trovare le piantine degli edifici della città, comprese cose come porte segrete, debolezze e così via. E se siete un incantatore Izzet avrete accesso al nuovo incantesimo Dardo del Caos (Chaos Bolt), che è una invocazione di 1° livello che infligge danni elementali casuali ai bersagli (e con 2d8 +1d6 e la possibilità di passare ad un nuovo bersaglio, si dimostra decisamente solido).

Man mano che avanzerete nei ranghi della Gilda potrete avanzare nel vostro campo di studi in uno dei 10 laboratori degli Izzeti. Che siate membri del....
Laboratorio di Pirologia Laboratorio delle Tempeste e dell'Elettricità Laboratorio della Metallurgia Laboratorio dell'Alchimia Laboratorio dell'Orientamento Laboratorio di Duplicazione Laboratorio di Continuismo Laboratorio di Geometria Arcana Laboratorio di Inversione Gravitazione Laboratorio di Plasma-Dermatologia ....avrete degli obiettivi da raggiungere. In quanto Ricercatore Izzet (Izzer Researcher) avrete il compito di condurre degli esperimenti e avrete accesso ai macchinari specializzati degli Izzet. Oltre a potervi assicurare l'aiuto di "assistenti a malapena competenti" (ovvero dei popolani), potrete iniziare a creare il vostro Apparato di Mizzium (Mizzium Apparatus). Questo oggetto magico specialistico funziona da focus arcano e vi permette di provare a lanciare un incantesimo che non conoscete o che non avete preparato. Tuttavia, in quanto apparato degli Izzet, questo implica che state aprendo le strade al caos e alla fortuna. Dovete compiere una prova di Arcano con CD 10 + il doppio del livello dello slot che si userebbe per lanciare l'incantesimo che state provando a lanciare: se fallite al suo posto sarà lanciato un incantesimo casuale.

Quando avrete ottenuto abbastanza risultati come ricercatori (o soldati o attendenti) sarete promossi a Supervisori (Supervisor) e avrete a vostra disposizione una piccola squadra di ricercatori. Avrete uno stile di vita moderatamente agiato e otterrete l'accesso al Talismano Izzet, che vi permetterà di lanciare Dissolvi Magie o Fulmine per una volta prima di svanire, oppure potrete usarlo per recuperare uno slot di 3° livello od inferiorie. Tuttavia ci si aspetterà anche che porterete avanti le direttive imposte dalla Lega. Le vostre ricerche diventeranno più pericolose e sarà ora vostra responsabilità sistemare i casini creati dai vostri ex-colleghi.
Quando diventerete Direttori (Director) potrete avere la possibilità di unirvi all'Izmundi, ovvero al consiglio dei capi della Gilda. Questo implica che conoscerete Niv-Mizzet, il drago che è il capo supremo degli Izzet. Il che implica che ora lui conoscerà voi. E saprà a chi dare la colpa se il consiglio dei capi non sarà in grado di rispettare una delle sue direttive. Fortunatamente queste direttive sono solitamente così vaghe che ci sono vari modi per rispettarle.

Se sopravviverete al vostro periodo da Direttori potrete diventare un Consigliere (Advisor), ovvero uno dei membri più celebri della gilda. Potrete passare una vita di grande lusso ed agii tra le avventure, potendo vivere con uno stile di vita prospero senza doverci spendere soldi.
Invece, per coloro meno interessati a fare carriera ci sono due altri posizioni generiche disponibili nella gilda. C'è l'Infiammatore (Scorchbringer), ovvero un soldato Izzet a cui sono forniti equipaggiamenti specifici (in particolare il piroconvertitore, ecco il perché del nome) e che si occupa di difendere le proprietà e i membri della Gilda; oppure potreste essere un Ricercatore Indipendente (Independent Researcher) e diventare uno scienzato itinerante che raccoglie intorno a sé svariati popolani.
E questo è quanto: la Lega Izzet è fantastica per ogni esigenza, sia che cerchiate eroi, nemici o PNG alleati che forniscono al gruppo l'aiuto necessario, anche se spesso non nella forma sperata.
La Lega Izzet è una Gilda del Fare.
Buone Avventure!
Link all'articolo originale:  http://www.belloflostsouls.net/2019/02/dd-innovating-with-izzet-ravnica.html
Leggi tutto...

Giocare la propria interpretazione

rticolo di J.R. Zambrano del 16 Febbraio
L'interpretazione può aggiungere profondità e immersione alle vostre partite: potrebbe essere una fonte di battute giocose, responsabilità dei giocatori, e tutte queste cose divertenti che possono migliorare le partite. Certo, a volte l'unica cosa che volete fare è uccidere il troll nella prossima stanza, ma una grossa parte del divertimento in ciò sta nell'immaginare chi siano i vostri personaggi mentre uccidono il troll. Quindi in questo articolo spiegheremo come potete fare in modo che tutto questo venga alla luce più spesso. Un paio di tocchi qui e lì possono aiutare persino le sessioni più strettamente basate sui combattimenti a diventare più coinvolgenti.

Certe persone amano le risse da bar, altri quelle da taverna....
La prima cosa che potreste fare è cercare dei modi per coinvolgere i vostri giocatori. Sarebbe una buona cosa trovare un aggancio - un PNG interessante, ad esempio, o un oggetto curioso che è importante per un giocatore - in sostanza volete qualcosa che attiri la loro attenzione e gli permetta o li incoraggi ad interpretare. Potrebbe suonare strano pensare che qualcuno necessiti del permesso di interpretare, ma nelle situazioni sociali cerchiamo sempre di capire le dinamiche del gruppo, come se fossimo un gruppo di liceali in dubbio sul fatto che sia il caso di chiedere a qualcuno di ballare. Mi piace pensare che questo sia un modo per creare spazio nelle vostre avventure affinché si possa interpretare.

Alla fin fine, ci sono un sacco di avventure che dedicano dello spazio a dei combattimenti. E' ciò per cui vengono create la maggior parte delle regole ed è sempre stata la parte più corposa delle avventure. Provate a sfogliare una qualsiasi avventura che porti ad esplorare un dungeon: troverete stanze su stanze di combattimenti. E certo, incontrerete anche degli enigmi e degli elementi della trama, oltre a luoghi dove i personaggi devono usare le loro abilità non collegate al combattimento, ma questi non sono necessariamente incontri di interpretazione. Allo stesso modo, nulla preclude che un combattimento possa esserlo.
Perché ogni personaggio può interpretare, che abbia o meno delle abilità sociali. Quindi come potete fare in modo che ci siano occasioni per interpretare? Come potete coinvolgere i vostri giocatori? Mi piace pensare in termini di "incontri", quindi procederemo con questa notazione. Se state costruendo un incontro interpretativo avrete un paio di obiettivi basilari in mente. Mentre in un incontro di combattimento il vostro obiettivo potrebbe essere "i mostri devono infliggere dei danni ai giocatori" e darete loro degli strumenti per attaccare, in un incontro di interpretazione il vostro obiettivo sarà "fate in modo che i giocatori pensino come i loro personaggi". Perché quando lo farete, anche solo poco, infonderete vita nel vostro gioco.
Siate personali
Tenendo questo a mente, valutate chi siano i vostri giocatori. C'è un guerriero? Un mago? Un chierico di una divinità particolare? O forse un giocatore ha scritto un background troppo elaborato che avete guardato senza troppa attenzione mentre stavate mangiando un pasto veloce, e ora non siete sicuri se il personaggio fosse un erede perduto al trono o se, piuttosto, abbia lui perduto il suo trono?

Aspetta, pensavo intendessi giocare qualcuno che combatte CONTRO i Beholder quando mi parlavi di "combattente Beholder"...
Sostanzialmente dovreste cercare qualcosa che colpisca in maniera precisa i personaggi dei vostri giocatori. E potrebbe essere qualcosa di semplice, come fare in modo che qualcuno noti una specifica azione fatta in passato. Quindi il popolano adorante a cui il guerriero ha salvato i cavoli dalla furia degli orchi (o, ancora meglio, semplicemente eccitato per un'azione fatta dal guerriero) potrebbe essere un ottimo incontro in cui interpretare. Basterebbe far pronunciare al contadino un paio di semplici parole "Non ho mai visto nessuno usare una spada in quel modo! E' stato difficile combattere gli orchi?" e facendolo esagerare un po' avrete dato un piccolo incoraggiamento che farà in modo che i vostri giocatori si sentano bene e siano spinti a rispondere.
E voilà, siete riusciti a far ragionare una persona come se fosse il suo personaggio. Gli avete posto una domanda che non ha un impatto regolistico e che potrebbe non avere una risposta corretta e, dato che li state rendendo soddisfatti, potreste persino provare ad instaurare una connessione tra i due personaggi.

Nell'immagine vedete un esempio di "connessione"
Un altro esempio è porre ai giocatori delle domande sulla filosofia dei loro personaggi. "Cosa ne pensate della decisione del re?", "Cosa pensate ci sia al centro di questa malvagità?", "Ci sono brutti presagi nell'aria, non trovate?" e cose simili. Con queste domande state provando a fare in modo che i giocatori rispondano in linea con il loro personaggio. E cose simili richiedono veramente pochissimo investimento. Probabilmente l'avventura non verrà toccata dal fatto che abbiano deciso di rispondere a queste domande, ma permette di focalizzarsi maggiormente sui personaggi. E dato che li state mettendo sotto le luci della ribalta in maniera tanto semplice, state implicitamente dando loro il permesso di interpretare. Non esiste una risposta sbagliata, essendo la domanda di natura strettamente personale, perciò non si tratta di uno scenario ad alto rischio, così che anche i giocatori più timidi non ne rimangano spaventati.
E, infine, facendo in modo che i PNG notino/si interessino a ciò che i personaggi stanno pensando, avrete creato delle occasioni per fare i modo che i giocatori siano maggiormente coinvolti.
Prendere delle decisioni
Un altro trucco che ho trovato proficuo è quello di creare dei momenti in cui i giocatori debbano prendere delle decisioni. Una volta che li avrete fatti abituare a pensare ciò che i loro personaggi penserebbero, il prossimo passo sarà quello di dare loro l'opportunità di applicare tutto ciò. E questa è la parte più complicata. Quando parlo di prendere delle decisioni, intendo fare in modo che possano scegliere senza che ci sia una risposta chiaramente corretta. Ma solo qualcosa che, una volta selezionata, mostra ciò che i giocatori desiderano.
E' come completare una missione in un videogioco e ottenere una scelta tra vari premi ma, mentre il gioco potrebbe offrirvi tre spade che supportano tre stili di gioco differenti (mettiamo che una delle spade sia un'ascia, per dire), voi dovete offrire qualcosa che non necessariamente ha una diretta comparazione. Alla fin fine, il fatto che il guerriero scelga di prendere la spada magica a due mani, dopo che ha passato i precedenti livelli a perfezionare questo stile di combattimento, non è una vera scelta. E' solamente logica.

"Cosa farai con la tua parte di tesoro" è una buona domanda se la risposta non è "Comprare una spada incantata leggermente migliore"
Maaa, lo stesso guerriero potrebbe decidere chi prendere come apprendista: il giovane e timido stalliere che sogna di vivere un'avventura o lo spiritoso ladruncolo che ha rubato il suo portafoglio. Questa è una decisione guidata solo dal personaggio, strettamente legata alle sue preferenze... Non c'è veramente una risposta giusta. Il trucco è cercare di fare in modo che abbiano un premio in ogni caso. "Hey, otterrete un seguace che vi aiuterà a portare a termine i vostri compiti" così che la distinzione non abbia un collegamento con le meccaniche, ma rimanga importante per il personaggio.
E' difficile farlo quando c'è un beneficio meccanico nella decisione, ma potete provare cose come fare in modo che due o più gruppi assumano i giocatori con degli obiettivi che si escludano a vicenda. Come due gruppi separati che vogliono lo stesso oggetto contenuto nel dungeon. Un Mago e un Druido potrebbero desiderare lo stesso globo magico: lo userebbero, però, per scopi differenti. E, in base a chi decidano di aiutare, avranno vantaggio nel prossimo tiro di Arcano o Natura.

A volte la magia si trova semplicemente sotto forma di globi, ok? Meglio non farsi troppe domande...
La chiave con i premi "meccanici" come questi è fare in modo che siano distinti, temporanei e selezionarli in maniera tale che i giocatori capiscano che le loro decisioni sono state importanti. Quindi, se i giocatori hanno optato per il bonus ad Arcano, non dovrete sentirvi obbligati a fornirgli un tiro difficile più tardi: basta fare in modo che la sfida sembri importante. L'importante è che abbiano pensato come i loro personaggi.
Se volete veramente complicarvi la vita, cercate di pensare a dei modi in cui possano sentirsi premiati dalla scelta da loro compiuta, ma mostrate loro come anche l'altra scelta avrebbe potuto beneficiarli. Per esempio, recuperare il globo magico e consegnarlo al druido potrebbe rendere loro più semplici le interazioni con la natura e, come risultato, potrete ogni tanto mettere in gioco delle sfide che richiedono delle buone competenze arcane (che rappresentano la strada da loro non scelta). E' un modo veloce per mostrargli che le decisioni sono importanti: state facendo vedere loro che hanno delle conseguenze senza punirli per aver fatto qualcosa.
Forte impatto

L'ultimo punto mi porta al nostro consiglio finale per oggi. Quando potete, provate a fare in modo che le decisioni che i vostri giocatori hanno preso abbiano un qualche genere di impatto sul gioco. Non è necessario che sia qualcosa di grosso, come potrebbe essere la felicità dei cittadini in seguito al salvataggio di una città (nonostante questo faccia sempre bene). Ma, dopo aver fatto arrivare dei PNG a chiedere dei consigli, potreste mostrare che effetti ne siano sorti. Mostrate loro che il giovane e impertinente ladruncolo apprendista è diventato un duellante. O che una coppia che hanno incoraggiato a parlare ha iniziato una relazione.
In sostanza state cercando cose che i personaggi hanno toccato con mano (se vedo che i miei giocatori sono maggiormente coinvolti, cerco di prendere degli appunti su cosa li stia interessando) e poi trovate metodi per portarle in gioco. Questo rinforza l'idea che le loro decisioni sono importanti e, allo stesso tempo, vi aiuta a dare maggior consistenza al vostro mondo.
In ogni caso, questi sono solo un paio dei vari metodi che potete usare per incoraggiare i giocatori ad interpretare. E potete usarli anche per le persone già avvezze a questa pratica, così che abbiano i loro momenti di gloria. Spero che questi consigli vi siano d'aiuto e, come sempre, condividete i vostri personali suggerimenti.
Buone Avventure!
Link all'articolo originale: http://www.belloflostsouls.net/2019/02/rpg-playing-up-your-roleplaying.html
Leggi tutto...

4 milioni di account su Roll20 sono stati hackerati

Articolo di Morrus del 16 Febbraio 2019
Ecco l'annuncio ufficiale degli ultimi giorni.
"Giusto poche ora fa oggi (14 Febbraio, NdT) Roll 20 è stato citato in un rapporto come una tra le vittime di un attacco da parte di cybercriminali. Anche se possiamo confermarvi che effettivamente c'è stata una breccia nella sicurezza siamo al momento concentrati nello scoprire tutti i dettagli. Per ora è importante sottolineare che il rapporto rende chiaro che nella breccia non sono stati coinvolti dati finanziari. I nostri team della sicurezza stanno lavorando senza sosta per correggere eventuali debolezze dei nostri sistemi e prendiamo con la massima serietà il nostro impegno nel salvaguardare le informazioni personali dei nostri utenti.
Ecco come mettiamo in pratica tale impegno:
Roll20 salva solo le seguenti informazioni personali: nome utente, indirizzo mail, password hashed, l'ultimo IP e tempo di login, e le ultime 4 cifre della carta di credito.  Usiamo Stripe e Paypal per processare le transazioni; tutte le informazioni dei pagamenti sono gestite da loro e non toccano mai i nostri server. Utilizziamo bcrypt per mascherare le password, il che implica che non possono essere decrittate per essere usate su altri siti o per accedere a Roll20. Sappiamo che è frustrante non avere tutti i fatti e stiamo lavorando per scoprire tutti i dettagli su questo hacking. Vi terremo costantemente informazioni man mano che l'investigazione prosegue.
Aggiornamento delle 14:45 del 15 Febbraio: sulla base dei numeri degli accounti dei dati trafugati abbiamo determinato che la breccia è avvenuta all'incirca il 26 Dicembre. Le dimensioni dei dati (circa 700 MB) è coerente con il fatto che si tratta dei nostri "oggetti account" che, come detto prima, includono nomi utente, indirizzi mail, ultime quattro cifre della carta di credito, indirizzo IP più recente e password hashed. Anche se il mascheramento dovrebbe mantenere sicure le password non farebbe male resettarle. Stiamo continuando a lavorare internamente e con l'aiuto di investigatori esterni per determinare come sia avvenuta la breccia, e al contempo rispettare i requisiti GDPR e mantenere al corrente le forze di polizia. Aspettatevi di ricevere maggiori dettagli la settimana prossima."
Venire hackerati è cosa comune al giorno d'oggi, ciò che è sorprendente è che Roll20 abbia 4 MILIONI di account. Questo sicuramente ci mostra come stia crescendo il nostro hobby.
Link all'articolo originale: http://www.enworld.org/forum/content.php?6053-Roll20-s-4M-Accounts-Hacked
Leggi tutto...

Create Città Fantastiche in Pochi Minuti con Questo Generatore di Città Fantasy

Articolo di J.R. Zambrano del 15 Febbraio 2019
Il Medieval Fantasy City Generator è uno dei migliori generatori di mappe/città esistente al momento. Che siate un DM esperto o un novizio che vuole creare un quartiere questo strumento ha tutte le funzioni di cui avrete bisogno.
Le città sono un aspetto importante di molti GdR. Possono servire da centri di avventura dove i gruppi possono riposarsi tra un'avventura e un altra, comprare dell'equipaggiamento, incontrare PNG interessanti, investire nella vita dei propri personaggi, trovare nuovi missioni e, in base allo stile di gioco che preferite, rimanere invischiati in vari intrighi e cospirazioni. In fondo ad un vicolo potreste trovare una gilda di ladri pronti a derubarvi o a rendervi il loro re; potreste incontrare principi e principesse che devono essere salvati e rimessi sul trono che spetta loro oppure aiutati ad abbandonarlo. E nelle fogne si possono trovare delle famiglie di otyugh.

Ma progettare una città non è per niente facile; nel corso delle varie edizioni di D&D le città hanno spesso avuto supplementi dedicati. Si possono, per esempio, trovare svariate versioni di Waterdeep, la Città degli Splendori, o di Menzoberranzan, la capitale dei Drow. Se invece volete provare per la prima volta a cimentarvi in queste opere, il Medieval Fantasy City Generator è uno dei migliori strumenti attualmente disponibili per farlo. Ha una serie di funzioni molto facili da usare e che fanno nascere delle intere città sulla base di un seme, di un'idea base che gli fornite.

Ciascuna delle mappe tiene conto di aspetti come la presenza d'acqua, il dislivello del terreno, il numero e la complessità degli edifici, il numero delle strade. Ci sono opzioni per poter visualizzare la vostra città a colori, in scale di grigio, a tratteggio. Si possono ruotare le fattorie del circondario e togliere od aggiungere singoli elementi (come mura, castelli, torri e così via).

La qual cosa risulta nell'accesso ad un gran numero di potenziali città. Si possono personalizzare un po', ma non si possono fare grandi modifiche come cambiare nome ad un quartiere (non per ora quanto meno), ma i vari strumenti ed opzioni a disposizione sono ancora in fase di sviluppo ed allargamento. Giusto settimana scorsa è stato fatto un aggiornamento che permette di scegliere i colori da applicare alla propria città, di aumentarla di dimensioni, e che rende fiumi e corsi d'acqua più realistici.
Potete salvare tutti i possibili file come mappe separate che poi potete integrare con l'Azgaar Fantasy Map Generator, che è un altro strumento fantastico che forse non conoscevate. Quindi se state pensando di progettare una città (o una dozzina) potete sfruttare questo strumento.
Come sempre, buone avventure!
Link all'articolo originale: http://www.belloflostsouls.net/2019/02/rpg-create-fantastic-cities-in-minutes-with-this-fantasy-city-generator.html
Leggi tutto...

Classifica


Contenuto popolare

Showing content with the highest reputation on 05/09/2018 in tutte le aree

  1. 3 punti
    MattoMatteo

    Aiuto!

    Se non hai mai giocato di ruolo, e soprattutto mai a D&D, consiglio la 5° perchè è la più semplice (oddio, il Becmi è ancora più semplice, ma procurarsi i manuali è pressochè impossibile). Com,unque, prima di tutto, ti consiglio questa guida, che spiega benissimo le differenze tra le varie edizioni.
  2. 3 punti
    Bomba

    Topic di servizio

    L'impostazione base è per la terza al passato
  3. 2 punti
    The Stroy

    Esistono altri gdr oltre D&D 3.5?

    Ottima domanda, provare nuovi giochi fa sempre bene! Il problema è che le risposte possibili sono centinaia, per cui, prima di iniziare a proporre, conviene restringere un po' il campo. 1) Cosa ti piace in 3.5? 2) Cosa non ti piace? 3) Hai già idea di cosa ti piacerebbe provare (un genere, un tipo di gioco)?
  4. 2 punti
    AlbaFaniestel95

    TdS Un mondo nelle Tenebre

    si quello da VGtM per quello che riguarda l'ambientazione ci sto lavorando su, ma tra lavoro e tanti impegni non riesco ad avere idee particolarmente originali
  5. 2 punti
    Albedo

    Gli eroi di Koda [ tdg]

    Accecati dall’ira, dalla sete di vendetta e del profondo desiderio del proprio cuore di vendicare gli amici caduti, vi lanciate contro il demone ormai completamente accerchiato colpendolo su tutti i lati quasi contemporaneamente. Oyu col pelo gonfio al punto di sembrare il doppio rispetto alle sue già raddoppiate dimensioni si lancia con acuto grido brandendo al propria arma con entrambe le mani, l’attacco coglie di sorpresa il demone che non riesce né a parare la lama né a deviarla. Il freddo acciaio fende la malefica armatura sul fianco penetrando nelle carni in profondità finché non viene bloccata da una costola [colpo critico! 28 danni], rapidamente Oyu sfila la lama che, ancora grondante sangue prova a ripetere l’attacco venendo però respinta dalla parata effettuata dal demone con la propria arma. Nel contempo l’arconte evocato da Hibiki con un violento latrato e la bava alla bocca solleva il proprio spadone per colpire alle spalle il nemico, ma l’attacco non ha la forza sufficiente per avere la meglio sull’armatura del demone, risolvendo l’attacco in un mare di scintille violacee che nascondo alla vista anche il tentativo dell’arconte di mordere il demone. I due fratelli richiamano i poteri mistici che sono stati insegnati a loro creando una vera e propria tempesta di lame contro il loro avversario, ma mentre i colpi di Nezu s’infrangono contro l’armatura o vengono parati, Zumi riesce ad avvicinarsi ulteriormente al mostro, pare quasi sparire dentro l’armatura della creatura trovando così un varco in cui riesce ad infierire un doloroso colpo nel ventre del demone [colpo critico! 34 danni]. Yamanaka non vede altro che il suo avversario, gli corre incontro con negli occhi le immagini dei tempi passati con la propria cavalcatura, la lama della sua katana sfiora il terreno creando un vortice di scintille, gli occhi del samurai che vorrebbero versare lacrime per l’amico perduto sono fissi e fieri, paiono quasi divampare di odio e determinazione. Giunto a pochi passi solleva la lama, le fa compiere un elegante movimento verso l’alto, il sibilo dell’aria pare quasi il nitrito di Minami, la spada stessa pare mutare e divenire, agli occhi del samurai, un cavallo al galoppo che irrompe contro l’armatura del demone, la lacera, mandandone in frantumi una piccola porzione, fende i muscolie recide i tendini, un fiume di sangue ne schizza fuori inondando Yamanaka che con tutta la forza che ha in corpo continua a mandare in profondità la propria spada accompagnando il gesto con un urlo, poi con altrettanta forza e velocità estrae l’arma, il demone urla e si porta una mano al fianco, Yamanaka prova altri due colpi, ma il momento mistico pare esser passato e la sua lama cozza con le difese del mostro [colpo critico! 40 danni]. Nagisa arretra di alcuni passi per prendere la rincorsa per lanciarsi poi contro il demone, tiene la sua katana in modo strano, parallela la terreno innanzi a sé, la mano destra è stretta sull’elsa mentre il palmo sinistro è contro il dorso della lama, giunta a pochi passi dal mostra, con tutte le proprie forze compie un salto le la porta direttamente sopra la gamba del demone, per il contraccolpo e in modo elastico compie n balzo di ritorno portandosi innanzi al petto del mostro, con un rapido movimento porta la spalla dietro la nuca e la abbassa contro il demone, la lama ne incide la spessa armatura, Zinkansen! Urla Nagisa, a quel punto la lama della sua katana si infiamma di luce nera, l’aria attorno ad essa sembra congelarsi, una coltre di brina si forma sulle braccia di Nagisa e attorno al taglio compiuto. Nel frattempo l’armata cremisi continua la sua cruenta battaglia contro i demoni. Udite urla sia umane che non umane, guardando nella direzione dello scontro avete l’impressione che sia avvolto da una nebbia di sangue. @Hibiki @Fog a te. il demone è compeltamente circondato.
  6. 2 punti
    Beppe63

    [TdS] I Figli della Lupa

    Bravo @Pyros88 che ti sei ricordato delle armi! Come premio segnati 50 PE in più.
  7. 2 punti
    Nereas Silverflower

    Cinque Easter Egg sulla 1E nel Manuale dei Mostri della 5E

    Nascosti tra le pagine ricolme di mostri del Manuale dei Mostri della 5e ci sono moltissimi riferimenti alle edizioni precedenti. Ecco alcuni dei nostri Easter Egg preferiti sulla 1E. Non si è mai turisti nella propria città, ma talvolta tutto ciò che serve è qualcuno di nuovo che venga e indichi qualcosa che è stato lì tutto il tempo, e che voi semplicemente non avevate mai notato. Tutto ciò che serviva era un semplice “Uh, questo è interessante, non sapevo che avessero delle parole goblin” per aprire uno scrigno pieno di easter egg e battute comprensibili solo dagli addetti ai lavori, intessuti tra le pagine del Manuale dei Mostri. Dunque unitevi a me e poi potrete guardare ai vostri manuali con nuovi occhi! I goblin e “Ci arrendiamo!” Bree-Yark sicuramente non è una parola goblin per dire “Ci Arrendiamo!”. Coloro che hanno giocato al modulo classico B-2 La Fortezza delle Terre di Confine (Keep on the Borderlands) riconosceranno questo come il grido di adunata di “Hey Rube!”, che invece evoca a raccolta tutti i goblin vicini per far piangere qualunque perdente sia giunto nel loro accampamento. Il Villaggio di Hommlet Descrivendo un breve viaggio finito male verso il Tempio del Male Elementale, un giovane avventuriero menziona anche un ritorno al Villaggio di Hommlet, governato da Rufus e Burne, i due indaffarati signori del villaggio (tormentato, com’è, dai predoni sotto il comando di Lord Robilar). Questo ovviamente è un riferimento sia al Villaggio di Hommlet che al Tempio del Male Elementale, due moduli classici (di cui il primo è stato poi espanso nel secondo) che sono rimasti nella storia come uno dei migliori dungeon di sempre. Ah, l’Amicizia Povero Beek. Dato alle fiamme e poi bruciato dopo essere stato rianimato come zombie… Ma chi non ha mai fatto ciò ad un amico di tanto in tanto? Beek Gwenders, di Croodle, ovviamente! Beek e Fonkin Hoddypeak erano stati raggiunti nella loro spedizione contro i giganti da Gleep Wurp, Cloyer Bulse, Roarky Swerked, Frush O’Suggill, Redmond Dumple, Faffle Dwe’o-mercraft e Flerd Trantle. Questi sono gli effettivi nomi dei personaggi del Modulo da Torneo G1 – Contro i Giganti (Against the Giants). Potete leggere tutto sull’ignominiosa morte di Beek qui. Chi è Chi a Sigil Shemeshka la Razziatrice è più di una semplice Arcanoloth a Sigil, è tra coloro che muovono le trame e gli intrighi del piano. Gestisce la Ruota della Fortuna, una famosa locanda, ed è una trafficante, una commerciante, una cospiratrice e una sognatrice dalla testa di volpe. Si tratta di uno dei più importanti (o almeno dei più potenti) PNG dell’ambientazione di Planescape, non c’è molto che non sappia e sia disposta a vendere per il giusto prezzo. Anche i Diavoli della Fossa hanno un Nome Questo mi ha sorpreso. Ma i Diavoli della Fossa, in quanto esseri potenti, hanno anche dei nomi (e dei sentimenti) propri. Herobaal è tratto direttamente da un articolo del vecchio Dragon Magazine che fornisce una miriade di nomi di immondi e indica coloro di cui sono al servizio E come è composto il loro seguito. Che fantastica risorsa nonché Legame con il Passato. Mi chiedo cosa altro sia nascosto nei manuali base. Non c’è fine alle cose divertenti che potete trovare nascoste nei testi di colore e nelle annotazioni di quasi manuali. Come ultimo dono prima di lasciarci, ecco l’inizio di un insieme di regole nascosto tra le pagine del Manuale dei Mostri, Le Regole di Sopravvivenza nei Dungeon di X il Mistico. Didascalia dell’immagine qui sopra: Fidatevi di un Flumph È tempo di rileggere i manuali con occhi nuovi ma, se avete individuato in essi altri Easter Egg, sentitevi liberi di linkarli nei commenti sottostanti. Link all’articolo originale: http://www.belloflostsouls.net/2018/08/dd-five-1st-edition-easter-eggs-hidden-in-the-monster-manual.html View full article
  8. 1 punto
    MattoMatteo

    Esistono altri gdr oltre D&D 3.5?

    Se le cose che non ti piacciono più di D&D 3.5 sono quelle che hai segnato, passare a PF o 4° o 5° edizione (o Numenera, 13° Age, Mutant & Masterminds) non cambia nulla, o quantomeno nulla di importante, quindi ti consiglio caldamente di passare a tutt'altro sistema. Ti parlo da persona a cui è successa la stessa cosa, e ti posso assicurare che "disintossicarsi" dal D20 system è possibile e utile. Il problema è che alle volte le opinioni sono contrastanti, a riguardo di "qual'è il sistema migliore per una certa cosa".... l'unico consiglio che ti posso dare, è di provare quanti più giochi possibile (magari anche tramite i pbf/pbc), finchè non ne trovi uno che possa fare al caso tuo. Se non vuoi spendere soldi, prova a cercare dei grd free, anche se alcuni sono disponibili solo in inglese; ecco alcuni esempi: Fate (srd on-line gratuita, in inglese e italiano) Dungeon World (srd on-line gratuita, in inglese e italiano) il sistema Fuzion della Talsorian, discendente di quello su cui funziona Cyberpunk 2020 (non ricordo se è disponibile gratuitamente, ma mi pare di si, in ingelse e italiano) il sistema D6, che è usato nella prima versione di Star Wars, ma che è usabile anche in versione fantasy (link) Savage worlds (non ha una srd, ma è possibile scaricare un riassunto delle regole, se non erro; in inglese e italiano) Inoltre, se vuoi ulteriori suggerimenti, c'è anche un'elenco su DL.
  9. 1 punto
    Ciro Chiacchiera

    classe per pg malvagio

    Una classe base capace di coniugare una discreta utilità in ogni campo sarebbe secondo me l'Anima prescelta Vedilo come un chierico semplificato teoricamente più improntato all'azione ed al lancio massiccio di incantesimi di potenziamento Ottiene dei bonus a colpire e danni se usa l'arma preferita del suo Dio Lancia incantesimi divini come uno stregone (cioè ne lancia ogni giorno di più di un chierico, non deve prepararli ogni giorno, ma proprio per questo non può cambiarli quando gli pare) Ottiene varie riduzioni di danno permanenti a certi danni elementali a tua scelta che aumentano coi livelli Ottiene le ali (la cosa secondo me più inutile e più figa allo stesso tempo) Alla fine ottiene una riduzione a tutti i danni che non siano causati da argento o ferro freddo (in base all'allineamento), attento però che questo riguarda dolo gli attacchi in mischia Quindi se vuoi picchiare abbastanza bene, lanciare tanti incantesimi e sei già sicuro di quali vuoi usare di più di altri, magari vuoi diventare il diplomatico del gruppo (casti su carisma) e vuoi avere certe resistenze al danno attive in qualsiasi momento in modo da non doverti troppo preoccupare allora è una classe davvero semplice e diretta
  10. 1 punto
    Fallo scemo e inaffidabile. Tipo Fizban (alias Paladin) o un Kender (vedi Halfling particolarmente distratto e imprevedibile). Un Png divertente ma al quale nessuno darebbe mai retta per una scelta seria e magari chiarisci questo suo aspetto dall'inizio.
  11. 1 punto
    Alonewolf87

    Le meccaniche dei danni nei GdR

    Genericamente parlando ogni gioco di ruolo tradizionale ha un qualche sistema per tenere traccia della salute e del benessere dei suoi personaggi. Nei casi classici, come Dungeons & Dragons, questi aspetti sono espressi come Punti Ferita. Altri sistemi come Savage World o Vampiri: La Masquerade usano dei sistemi di meccanica dei danni qualitativi. Per i fini di questo articolo confronteremo i benefici relativi di entrambi gli approcci, chiamando il primo Tic-Toc-Boom (o TTB) e il secondo la Spirale della Morte. A prescindere dai dettagli più ornamentali, tutti i sistemi con una meccanica dei danni ricadono in una di due categorie: un modello ad attrito (TTB), in cui il personaggio sta bene finché non raggiunge un limite (diventando incosciente o morendo), oppure un sistema di decadimento graduale (la Spirale della Morte), in cui accumulare ferite ha un impatto pesante sulla capacità del personaggio di funzionare al meglio. Il vantaggio principale dell'approccio TTB è la semplicità. Il personaggio ha (generalmente) un certo numero di Punti Ferita. Ciò che infligge danni al personaggio riduce tale numero. Quando raggiungete zero Punti Ferita morite. Alcuni sistemi, come quelli derivanti dal Basic Roleplaying come Call of Chtulhu o King Arthur Pendragon, introducono un punto di svolta che fa scattare uno stato di incoscienza prima della morte: se il vostro personaggio subisce danni tali da ridurlo al di sotto di tale soglia, semplicemente sviene. Altri sistemi, come la famiglia di giochi della Palladium Books, Champions o Dragon Heresy, dividono i Punti Ferita in due categorie, una che rappresenta semplici graffi o shock, l'altra che rappresenta ferite potenzialmente mortali (spesso in questi sistemi i personaggi hanno molti più Punti Ferita della prima tipologia che della seconda). Queste rielaborazioni del sistema base TTB sono state presumibilmente introdotte per cercare di aggiungere un pizzico di "realismo" alle meccaniche, dato che solitamente quella è l'argomentazione negativa fondamentale contro il sistema dei Punti Ferita: nella vita reale le persone che subiscono varie ferite tendono a sentirne gli effetti prima di morire. Ed eccoci alla Spirale della Morte. Che sia il risultato di voler trattare le ferite più realisticamente oppure (per certi versi paradossalmente) di voler spostare il sistema in una direzione più incentrata sulla narrazione, le categorie di ferite qualitative sono presenti da decenni. I primi giochi della White Wolf, come Ars Magica e Vampiri: La Masquerade hanno aiutato a introdurre il concetto con le loro categorie gerarchiche di ferite. Dei sistemi più recenti come Apocalypse World e i suoi vari derivati usano delle variazioni a questo approccio, anche se spesso crocettando delle caselle o riempiendo un indicatore nella scheda del personaggio. Ciò che hanno in comune questi sistemi è che, mano mano che si riempiono le caselle o si segnano ulteriori categorie di ferite, tante più penalità si accumulano. Se si parla di un sistema con una riserva di dadi, si perdono dadi da tale riserva; in un sistema che si basa sul tiro di singoli dadi probabilmente si ha una penalità al tiro. Potreste subire effetti di shock, perdere azioni e così via. Il punto è questo: venire feriti vi rallenta e vi rende combattenti meno efficaci. Questo tende anche ad accelerare la vostra discesa a capofitto verso la morte man mano che le penalità si cumulano, da qui il termine "spirale della morte". Anche se si può discutere a lungo sull'aumento di realismo di questo approccio, va anche fatto notare come ciò comporti un incremento dei modificatori e delle condizioni di cui tenere traccia. Anche se questo potrebbe non andare a pesare troppo sui giocatori, vi posso dire da esperienze personali che tenere traccia delle ferite dei PNG è spesso un onere pesante per i cervelli spesso già impegnati dei DM. Quindi cosa ne pensate voi lettori? La semplicità del sistema TTB vale la perdita di realismo? La Spirale della Morte è troppo brutale o è crudamente soddisfacente? E questa bieca soddisfazione vale le variabili aggiuntive di cui DM e giocatori devono tenere traccia? Link all'articolo originale: http://www.enworld.org/forum/content.php?5496-Tink-Tink-Boom-vs-the-Death-Spiral-The-Damage-Mechanic-in-RPGs
  12. 1 punto
    Mezzanotte

    I Guerrieri della Notte - Topic di Servizio

    Ho visto che il manuale del Ventennale ha una meccanica specifica per gestire la Caccia. Sembra interessante, perciò la useremo. Con questo sistema eventuali punti Gregge vengono aggiunti al tiro Cacciare. Consiglio di Cacciare appena svegli, come prima attività. Non è obbligatorio ovviamente.
  13. 1 punto
    darteo

    Un racconto tra le nevi

    Kirana continua a fingere di ignorarvi e lo fa con un tale zelo che di tanto in tanto vi chiedete se parla il valango. Viktor non si scompone nel sentire le parole di Herlan anche se, solo per un istante, avete intravisto un bagliore nei suoi occhi. Risponde infine a Herlan: io non mi faccio scudo del popolo ma uso una tecnica di ugual meschinità… re Jotna sfrutta il tuo orgoglio per non farti attaccare Walfercher e io ne sto approfittando. Un qualsiasi cavaliere, al mio posto, avrebbe preso la via della guerra. Persino mio padre lo avrebbe fatto, l’uomo che rimpiangi di non aver conosciuto. Ma in questo mondo i guerrieri muoiono e i meschini salvano città senza mietere alcuna vittima. Prende il secondo calice: potrei bere il vino di fronte ai tuoi occhi per dimostrarti che non uso il veleno… ma inizio a conoscerti e diresti che ho precedentemente ingerito l’antidoto. Questo è la il pianto del drago, lo produce la mia famiglia. Se vuoi posso inviare cento botti ad Avidhar come mio regalo di nozze… anche se risulterebbe imbarazzante per la Valang di Jotna che io, il prossimo sulla linea di successione, invia un regalo al suo invasore. E comunque pianto di drago in valango può essere pronunciato drognodar, ironico. Ad ogni modo… cammina in avanti e indietro …ad ogni modo non posso negare che la tua proposta sia un’ottima soluzione. Un campione contro un campione… mmm. Kirana, che fino a questo momento sembrava una statua, balza in piedi e con fare furioso si avvicina a Viktur. Un momento, Vik… lo agguanta per un braccio e lo volta verso di lei …non starai mica considerando la sua proposta? La casa Wolkonsoid è qui per difendere il popolo. Se rifiuto la proposta di lord Herlan allora è possibile che lui attacchi la città… e il popolo morirebbe. Lo hai sentito, non ha il fegato di attaccare. Fegato?! Ha il cuore per risparmiare degli innocenti. E comunque non possiamo fidarci dell’invasore (è ironico). Di fronte a noi ci sono quindicimila vitriani, un drago, catapulte e altri guerrieri provenienti da chissà dove. Io non rischio la vita del popolo solo perché un invasore promette di non attaccarlo. Non scherzare! E levati quel sorriso di merda dalla faccia. Ma io non scherzo! Anzi… è ovvio che prima o poi Herlan attaccherà. Non puoi dirlo con certezza! Ah no?! Allora basta mandare i contadini alle mura di ogni città ed Herlan si arrenderà a noi?! Non lo vedi che la tattica della difesa di Walfercher non può funzionare a lungo? Lord Herlan mi ha proposto un’elegante soluzione. Vik, maledetto stolto! Abbiamo già sfidato il volere di re Jotna nel venire qui a difendere la città… e ora rischi di darla a questo qui (indica Herlan con la mano) senza neanche uccida un condino?! Re Jorna ci farà bollire nell’olio! Magari possiamo vincere noi. Tsk! Tuo padre, per farti venire al mondo, ha pisciato dentro tua madre invece di fotterla. Viktor si volta verso di te: tutto quest’odio da parte di lady Dryaspree mi ispira ad accettare la vostra proposta, lord Herlan. Vi chiedo solo un giorno per scendere il mio campione. Non ci posso credere! Siamo morti… Siamo tutti morti… Kirana si volta e mette le mani all’altezza del fianchi per borbottare per altri secondi. Il suo modo di inveire è del tutto simile a quello di Aurline. La sua armatura è ancora più bella quando è in movimento.
  14. 1 punto
    Crees

    Cap.1, Un tempo di presagi.

    @Knefröd Daleor, Inverno, Ciclo quinto, giorno 24 - Prigioni dell'Accademia E' un mondo incrinato quello in cui fai ritorno. Nella lama della spada che ti trafigge il petto scorgi non il tuo riflesso, ma piuttosto quello del dio pernicioso di cui sei tramite e campione. La sua mano stringe il tuo cuore che batte in un corpo morto, incurante che molto del sangue che veicolava e' riverso sul pavimento. Un altro paradosso del Caos. Setacci i corpi ma essi non hanno nulla che a te possa interessare e cosi' risali le scale verso l'uscita. Una porta di legno pesante socchiusa ti separa da una piccola corte interna all'Accademia. La' due templari parlottano fra loro nell'aria gelida, mentre un altro, sta dando disposizioni a dei becchini. << Sono una ventina di corpi, il vostro carro dovrebbe bastare. Mi raccomando bruciateli, niente fosse comuni.>> Finito di parlare, il soldato si riunisce ai compagni, mentre i becchini si dirigono verso l'arcata che sai condurre verso l'uscita secondaria del complesso. Passare per uno dei cadaveri al piano sottostante non dovrebbe essere difficile per te, e potrebbe rivelarsi un ottimo modo per scappare senza troppi problemi. E' anche vero, che l'accademia e' una fonte di risorse preziose se uno sa dove cercare. Le minacce sarebbero molte, ma oltre al tuo potere magico, che tornerebbe ad aiutarti non appena varcata la soglia, ora hai l'immortalita' dalla tua ed il potere del Caos. Che cosa fai? @Marco NdC @luisfromitaly Khalya, Will, Inverno, Ciclo quinto, giorno 24, Porto Un tonfo ovattato sancisse lo schianto del proiettile del tuo nemico fuori bersaglio, proprio mentre il tuo corpo viene abbracciato gelidamente dall'acqua, paladina. Mentre una mano ti tiene salda alla corda e l'altra stringe la tua spada fidata, niente impedisce alla pietra che avevi poc'anzi mostrato al tuo nemico di sfilare via come animata di vita propria e scivolare verso il fondale. Per tua fortuna solo quella. La osservi spegnersi nell'oscurita' sotto di te e ti chiedi se non sia quello a cui siete destinati tutti voi, mentre la tua voce richiama i figli del mare. Il sangue del golem e' pero' veleno. Corrompe ed uccide. I pesci che accorrono divengono sostentamento per il mostro ed in un attimo le loro carni e lische si fondono al moncone della gamba formando un nuovo arto su cui il golem potra' fare affidamento molto presto. Quando emergi dalle acque agitate del porto Khalya, aggrappandoti con tutte le tue forze alla corda e poi allo scafo ribaltato della barca, i suoni di superficie ti assediano i timpani. Urli di donne e uomini, onde che s'infrangono, legni che si spezzano e rocce che si sbriciolano si fondono un cacofonico chiasso emerso. Will, il tuo lancio e' maldestro. La fiaccola arriva corta, incendiando la pece rimasta ad imbrattare la terra ferma invece che quella sul nemico che avanza inesorabile verso la serva della Luce. Le fiamme si innalzano velocemente, creando un muro di fuoco fra te ed il mostro. Se vorrai attaccarlo dovrai fare un ampio giro, oppure attraversarlo. Mentre entrambi prendete amaramente coscienza di quanto inarrestabile appaia l'abominio generato dal caos, due arpioni grandi come un braccio si conficcano nella schiena del golem smentendo i vostri pensieri. Le corde a loro legate risalgono fino alle mura della citta', dove due grosse baliste sono state armate da due coppie di soldati. Successivamente, al grido degli inquisitori, una nuova salva di frecce lo investe, a chiarire che il potere degli dei del nord non e' ben accetto nella capitale. Che cosa fate?
  15. 1 punto
    Brenno

    [TdS] I Figli della Lupa

    Non ti so dire...nella scheda che mi hai passato erano segnati solo 900 quindi prendo per buono 2354
  16. 1 punto
    MattoMatteo

    Briciole di creatività

    Ispirato dal post di Lord Karsus, ma anche da un paio di letture più "serie" (il mondo di Xnian di Lovercraft, e la serie "Man after man" di Douglas Dixon), ecco a voi... rullo di tamburi... il "mondo degli umani"! Stupefatti, eh? No no, aspettate! Mettete via torce e forconi, e lasciatemi spiegare! Nel racconto di Lovecraft, una razza (pseudo)umana che vive nel sottosuolo, usa come bestie da soma e fonte di cibo una specie di "cavallo"... che però ha alcuni tratti umani, perchè è effettivamente il discendente degenerato (anche grazie all'ingegneria genetica) di creature semi-umane! E nel libro di Dixon, dopo milioni di anni alcuni discendenti degli umani sono degenerati al livello animale. Perchè quindi non immaginare un mondo fantasy, in cui non solo le razze fantasy siano varianti degli umani (anche se non incrociabili), ma anche TUTTE le specie animali (mostri compresi) siano discendenti più o meno degenerati degli umani? Ma via, non siamo tirchi, e aggiungiamoci anche le piante! Ebbene si, signori e signore, avede udito bene... anche le "piante" sono, almeno parzialmente, discendenti degli umani! Ovviamente non saranno (pienamente) senzienti, nè capaci di sopravvivere senza radici, ma sono dotate comunque di un certo grado di intelligenza e mobilità (oltre che di aculeri/denti/artigli), che le aiuta a combattere contro gli erbivori. Quindi anche questi ultimi sono molto pericolosi, per difendersi dalle piante. Alcune specie vegetali sono "addomesticate", e si lasciano amputare alcune parti in cambio delle cure che ricevono, e che garantiscono loro magigori possibilità di sopravvivenza.
  17. 1 punto
    Lindir87

    Campagna Dark Heresy

    eh che dire, pure io sarei molto interessato come giocatore, non sono in grado di masterizzare quindi aspetto che qualcuno si proponga
  18. 1 punto
    Alonewolf87

    [Alonewolf87] Uccisori di Giganti (Gruppo 2) - Topic di Servizio

    Salve a tutti, come vi è andata l'estate gente? La mia ha portato parecchie novità e ora sono pronto per ricominciare a giocare e volevo quindi sapere come sareste messi voi per organizzarci.
  19. 1 punto
    KlunK

    Artefice D&D3.5

    Non sono molto connesse le due cose. In ogni caso credo sia anch'esso specificato sul manuale di ambientazione Eberron. A memoria i forgiati erano costrutti creati durante le guerre che poi sono diventati una razza a sé stante, ma non ricordo se è specificata la loro creazione.
  20. 1 punto
    Resham91

    Tips per una mappa

    Intanto complimenti per la mappa! Io non sono neanche in grado di fare un omino stilizzato! Per risponderti ti dico: nella nostra precedente avventura avevamo una mappa simile (progettata da mia moglie che faceva da DM) dove noi giocatori andavamo a segnare con dei nostri simboli (tipo croci o disegni stilizzati fatti veramente male) i punti di interesse che avevamo raggiunto. Quindi nella mia testa ipotizzo che se qualcuno possedeva la mappa prima degli attuali proprietari, avrà semplicemente segnato con dei simboli "semplici" un punto in particolare. Probabilmente ci avrà anche scritto qualcosa, magari nel retro o in piccolo, come ad esempio "pericolo" o "evitare". Secondo me questo mette un pò di mistero e invoglia chi la utilizza a verificare la veridicità del messaggio. Se vuoi rendere la cosa un pò più artistica e meno grezza direi che basta andare a porre un simbolo iconico sulla mappa, ovvero, per i mostri potresti metterci una specie di orma, per i tesori un baule, per le fortezze o dungeon una croce un pò più adornata, magari con scritto qualcosa sotto... Spero di essermi spiegato e di averti aiutato in qualche modo perchè per la costruzione di mappe,diciamo che dipende sempre l'uso che ne vuole fare a mio avviso!
  21. 1 punto
    Callisto Logan

    D&D 5° Master cerca gruppo via skype

    Ok io ci sono ma come ripeto per me meglio più tardi dopo le 22 o meglio 22:30 perché con bimba sveglia non seguirei con la dovuta attenzione per ovvi motivi Ora scarico roll20
  22. 1 punto
    Alonewolf87

    Aperti i pre-ordini per l'atteso GdR noir City of Mist!

    La Isola Illyon porterà in Italia un altro atteso GdR, City of Mist, i cui preordini sono ora aperti! Isola Illyon Edizioni è lieta di annunciare che a partire da oggi, 27 agosto 2018, sono aperti i pre-ordini dell’attesa edizione italiana del gioco di ruolo City of Mist, ufficialmente in uscita il 1° ottobre prossimo. Chiunque prenoti il gioco entro il 9 settembre potrà assicurarsi una delle 150 copie della Mythos Edition, un bundle esclusivo che includerà il Manuale Base e 7 speciali schede con personaggi pre-generati in formato A3, utilizzabili all’interno del gioco o anche come poster, il tutto con spedizioni gratuite. Ideato da Amít Moshe e pubblicato dal suo team Son of Oak Game Studio, City of Mist mette i giocatori nei panni di persone comuni che rappresentano l’incarnazione vivente di miti e leggende, nascosti agli occhi degli altri da una strana Nebbia che sembra apparire allo scopo di coprire tutto proprio quando i poteri di questi miti si manifestano. Ispirata ai film noir e alle avventure investigative, l'opera vede i giocatori immergersi in una città che sembra vivere di false apparenze, portandoli alla ricerca di risposte su se stessi in una continua lotta tra l'esistenza comune e quella "leggendaria". Il gioco dà molto spazio all’interpretazione più che ai calcoli numerici sfruttando un sistema di Roll + Tags (Lancio + Attributi), un motore narrativo unico ed estremamente facile da padroneggiare che mixa il Powered by the Apocalypse (PbtA) di Apocalypse World ad altri sistemi che utilizzano Attributi e Tag. Proprio come se ci si trovasse in una serie tv o in un fumetto, in City of Mist il proprio Personaggio si sviluppa e cresce con le scelte che si compiono; in base al modo con cui ci si approccia alle varie situazioni si possono acquisire o perdere Temi, utilizzare Mosse cinematografiche per creare sviluppi drammatici o emozionali attraverso le proprie azioni, e sfruttare le tantissime possibilità offerte dagli Attributi per generare un alter ego che rispecchi i propri desideri. Il Manuale di City of Mist sarà composto da 512 pagine a colori con copertina rigida cartonata e conterrà tutto il necessario per poter giocare, partendo da una dettagliatissima descrizione del setting fino a una guida per la creazione di ogni aspetto del proprio Personaggio, con tanto di numerosi esempi e consigli per gestire al meglio sessioni e gruppi di gioco. È possibile effettuare i pre-ordini del Manuale e della Mythos Edition sullo shop dell’editore, all’indirizzo https://www.isolaillyonedizioni.it/prodotto/city-of-mist-mythos-edition Come è stato il caso per Awaken, altro GdR sempre edito in Italia dalla Isola Illyon, pubblicheremo poi per voi una recensione approfondita di City of Mist dopo averla provata. In merito a Isola Illyon Edizioni. L’azienda è stata fondata da Luca Scelza e Mario Ferrentino, e ha lo scopo di rivoluzionare il mondo dell’informazione e dell’editoria ludica grazie all’approfondimento giornalistico del portale https://www.isolaillyon.it, ai GdR, e ai prodotti editoriali che verranno annunciati e pubblicati. Link Utili Per maggiori informazioni su City of Mist: https://www.isolaillyonedizioni.it/city-of-mist-gdr Per maggiori informazioni su Isola Illyon Edizioni: https://www.isolaillyonedizioni.it/chi-siamo/ Per contattare Isola Illyon Edizioni: https://www.isolaillyonedizioni.it/contatti/ Visualizza articolo completo
  23. 1 punto
    lorenzo_riverwind

    [TdS] Dragonlance - War of the Lance

    eccomi, sono tornato, scusate se vi faccio penare
  24. 1 punto
    Pippomaster92

    Il ritorno di MIRACLE

    Io starei attento a parlarne così liberamente. Si dice che in realtà abbia giocato così bene che quando ha finalmente sconfitto il boss finale di una campagna, il DM sia morto sul colpo. Da allora MIRACLE vaga per il mondo, instancabile, senza potersi fermare. Lo riconoscerete per il grande d20 che porta appeso al collo.
  25. 1 punto
    Pippomaster92

    Il ritorno di MIRACLE

    Comunque si, ho già visto giocatori immedesimarsi tanto da commuoversi durante la partita. Non mi sembra nulla di straordinario o inaudito XD
Questa classifica è impostata Roma/GMT+01:00
×

Informazioni Importanti

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Ulteriori Informazioni.