Jump to content

Leaderboard

  1. Ash

    Ash

    Circolo degli Antichi


    • Points

      1

    • Posts

      2.4k


  2. pega

    pega

    Circolo degli Antichi


    • Points

      1

    • Posts

      2.4k


  3. Melerian

    Melerian

    Circolo degli Antichi


    • Points

      1

    • Posts

      446


  4. Drimos

    Drimos

    Circolo degli Antichi


    • Points

      1

    • Posts

      4.2k


Popular Content

Showing content with the highest reputation on 06/27/2012 in all areas

  1. Dico l'ultima e poi smetto visto che stiamo andando OT. Il mio messaggio precedente non è riferito ai DM, ma a quelle lamentele sui giocatori che non utilizzano i maghi come utility caster. Tu continui dicendo che c'è il Warlock per quello, e io ti chiedo: tra avere in gruppo uno Stregone che va avanti a palle di fuoco ed un Warlock che differenza c'è? Solo perché ha scelto la classe Stregone allora non può giocare in quel modo? E se tu non conoscessi la classe di quel pg? Noteresti la differenza? (Tralasciando metagame del tipo "3 raggi... 4d6 a raggio... raggio rovente! Stregone!") Se tu avessi in gruppo il Warlock dovresti trovare il modo di sopravvivere al deserto. Puoi farlo benissimo anche quando nel gruppo c'è lo Stregone che non va oltre le palle di fuoco. Il DM o gli altri giocatori non devono costringere qualcuno a giocare un pg che non gli piace (a patto che il pg rientri nei limiti del buon senso), quindi se al mago non piace fare l'utility caster il dm non deve metterlo in condizioni di poter salvare il gruppo solo diventandolo. Il mondo non si adatta ai pg, ma il master deve anche considerare il gruppo ed indirizzarlo verso sfide appropriate. Esempio: i pg sono tutti di razza "desertica/di fuoco" e soffrono pesantemente in ambienti freddi. Il master non li manderà per direttissima sul ghiacciaio, ma se sarà una scelta dei pg, indipendente dal master, quest'ultimo li lascerà andare e probabilmente li lascerà morire se i pg non sono stati molto accorti. Non è differente dall'esempio del drago. Se in una grotta vive un grande dragone rosso il DM non ci manda i pg di 1° livello, ma non lo toglie e/o non lo "rimpicciolisce" se i pg ci vanno. Sarà una scelta dei pg con le dovute conseguenze (probabilmente la morte). Passando oltre... uno stregone la cui lista incantesimi è basata sul danno diretto non è per forza un pg "combat only". Potrebbe avere gradi in diplomazia e raggirare (magari anche in conoscenze nobiltà) ed essere il portavoce del gruppo. Per finire, riguardo "lo stile di porte sfondate a calci", ho due cose da dire. 1 La cosa immagino non ti faccia piacere e, sebbene tu ti riferisca ad un guaritore, è proprio la stessa identica cosa che costringere un blaster a fare l'utility caster. 2 Ho visto gente giocare a D&D come se fosse WoW, e si divertivano lo stesso. Ho visto gente giocare a D&D quasi senza combattimenti, e si divertivano lo stesso. Non vedo il problema. Sono gusti.
    1 point
  2. Per me il problema sono le power build. Non vanno date, perchè sono "troppo" per me. Inoltre, i giocatori devono prima SAPERE cosa fanno e cosa sono. Farsi consegnare sempre un back ground e farlo rifare quadno scrivono cose assurde, tipo che sono figli di un re e quindi hanno sangue efreeti e la spada del nonno +25000. Poi, controllare bene gli allineamenti. Il problema degli scontri assurdi è comune con chi usa power build, che poi per forza di cose, non trovano nemici degni di pari livello. E poi, il DM s ritrova con pg che fanno 1200 danni con un dito ma hanno comunque 80 pf. E allora, sei forte ma il drago con 400 pf ti mangia almeno due pg a incontro. Allora devi fare intervenire Gandalf e Mystra etc... Sopratuto ai primi livelli, il gioco per essere carino, deve essere il più basic possibile. Seguendo queste regole i DM inpazziti, scompaiono per selezione naturale.
    1 point
  3. ahahahahaha chiedi se la prossima volta vi fa incontrare un bel PNG eccelso livello 1000000 che solo a guardarvi vi uccide, poi tu fai una prova di diplomazia per convincerlo a sdraiarsi. quando ha fatto ciò gli appoggi lo scarpone addosso e gli rubate tutto l'equip XD secondo me con questo tizio potrebbe funzionare XD diamine ragazzi, su questo topic ci sono veramente delle perle. io il peggio che ho incontrato è stato quando con la mia maga con 37 in tutte le conoscenze non poteva sapere una cosa che invece un PG con conoscenze religioni 5 e basta sapeva benissimo (nemmeno così grave perchè si trattava di una divinità morta ma comunque negare così le prove di conoscenze che avevo alzato con cura non si fa ) e voi ne uscite con gente che muore per un piede sulla pancia XD
    1 point
  4. Guarda, io mi sono trovato in una situazione simile, come DM, e la cosa migliore è chiarirsi con i giocatori. Non è il caso secondo me di splittare la compagna, bisogna solo che se il giocatore che fa PP vuole intervenire anche fuori dal combattimento ciò porti a gravi conseguenze, ci sarà sempre qualcuno più forte di lui, magari addirittura una divinità se lui non esita a pestare il gran sacerdote della chiesa di Pelor. Perché non ti proponi di fare tu il DM? Così potresti provare ai giocatori come si amministra bene una campagna secondo i tuoi parametri e tu stesso capiresti le difficoltà che ha il DM attuale. Prova, magari anche concedendo tutti i manuali, tanto non ti costa nulla fare un tentativo. P.S. La soluzioni di fare due campagne, ad ogni modo, non è totalmente da buttare via, con il mio gruppo attualmente oltre all'avventura corrente stiamo preparando 4 pg di livello 20 con il massimo dal PP possibile, senza limitazioni (il DM è il lampadario) per fare solo puro combattimento contro mostri epici, per sfogarsi un po'.
    1 point
This leaderboard is set to Rome/GMT+01:00
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.