Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.
By Lucane

Una Sandbox Fantasy nel Dettaglio: Parte XII e Parte XIII

Oggi inizieremo a dettagliare gli insediamenti dell'Isola di Piall. Robert Conley ci guida nel suo processo creativo, includendo le sue ispirazioni e il modo in cui realizza le mappe.

Read more...

Cosa c'è di nuovo su Kickstarter: Ironsworn Starforged, Wayfarers of the Farwood

Vediamo quali sono le novità in ambito GdR attive su Kickstaster in questi giorni.

Read more...

In arrivo un crossover tra Eberron e Ravenloft?

Questo connubio tra due amatissime ambientazioni è davvero possibile?

Read more...

Anteprima di Avventure nei Forgotten Realms

Avete mai avuto il folle desiderio di mischiare due passioni come Magic the Gathering e Dungeons & Dragons? Ecco un set di carte che potrebbe fare al caso vostro.

Read more...
By Ahrua

Progettazione Avanzata Basata sui Nodi - Parte 4: La Seconda Traccia

Oggi The Alexandrian ci offre dei consigli su come meglio sfruttare la compresenza di più linee narrative per organizzare più facilmente la gestione dei nodi.

Read more...

Recommended Posts


  • Replies 82
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Andimus Quello che una volta era un servo scese dalla barca senza avere bene in mente cosa avrebbe fatto del suo immediato futuro. Si era messo in viaggio per cercare suo fratello, ed alla f

Marktag 27 Jahrdrung 2512 i.c. - Secondo Pomeriggio [sereno - metà primavera] Nonostante le preoccupazioni la visita alla piccola locanda di Lethov fu senza eventi spiacevoli. I presenti erano pe

Königstag 30 Jahrdrung 2512 i.c. - Tramonto [pioggia incessante - metà primavera] L'uomo osservò Lulù e sorrise prendendo la moneta "Con questa ci compro birra, quelle sono solo la gioia di un mo

Marktag 27 Jahrdrung 2512 i.c. - Secondo Pomeriggio [sereno - metà primavera]

In meno di un'ora, la Berebeli stava attraversando Reiksport, l'enorme porto naturale di Altdorf che si trovava fuori dalle mura della città: lì vi era la maggior parte delle zone portuali e dei cantieri navali della capitale.

Le navi da guerra della Prima Flotta Imperiale erano ancorate ovunque con gli stendardi al vento ed i cannoni irti su ogni ponte. 

"Molte di quelle navi, di tutte le dimensioni, non hanno mai visto il mare." spiegò Josef mentre teneva il timone e beveva il vino. "La città di Marienburg, alla foce del fiume Reik, molte centinaia di miglia a valle, addebita tasse esorbitanti per le navi da guerra di passaggio, quindi la flotta dell'Impero lascia il Reik solo raramente."

Poi indicando una grossa nave aggiunse "Quella è la "Imperatore Guglielmo III": si dice abbia un equipaggio di oltre un migliaio di soldati, e non ha mai lasciato il Reiksport nei suoi 70 anni di servizio. Invece quelle sono navi prigione: felicemente governate dagli stessi criminali del fiume che dovrebbero incarcerare"

Una volta oltrepassato il porto dopo aver percorso un tratto di fiume Josef iniziò a dirigere la barca verso la riva sud del Reik, avvicinandosi all'imbocco di quello che pareva un canale nei pressi del quale vi era un villaggio

"Quello è il Weissbruck canal e arriva fino al fiume Bögen" disse Josef "E' stato costruito dalle famiglie nobili di Weissbruck per portare il ferro ed il carbone estratto dalle miniere ad Altdorf senza pagare le tasse che Carroburg impone se si dovesse percorre il Reik. Ci farà tagliare un po' di strada, e risparmiare"

"Ci fermeremo per la notte a Lethov quel villaggio lì all'imbocco per la notte. Il canale è stretto e si può fermarsi per la notte solo nei crossing point stabiliti dove due barche posso transitare affiancate"

La Berebeli raggiunse presto il villaggio, costituito da poche case costruite vicino alla chiusa che dava ingresso al canale. La casa più grossa era la taverna. 

"Siamo ancora vicini ad Altdorf, ma non nel suo territorio" disse Josef mentre attraccava "e non così tanto vicini. Decidete voi se preferite rimanere a bordo o scendere con me a farvi un goccetto"

@all

 

Link to post
Share on other sites

Maus

"Le taverne non ci hanno portato molta fortuna ultimamente ma prima o poi questo vento cambierà" disse accettando di scendere. Era via dalla propria città per la prima volta, voleva vedere più posti che poteva. Questa cosa lo riempiva di aspettative che cercava di affrontare con spavalderia che  kn aveva mai avuto. Forse sullo slancio di questo coraggio di vivere di istinto si voltò verso Lulu "Offro io?" le chiese sorridendo. Per poi rendersi conto di cosa aveva fatto e abbassando lo sguardo su Herz non appena lei lo guardò

Link to post
Share on other sites

Lulu' Lamour 

La ragazza aveva molto girato prima di finire a " far la vita" a Delberz, ma dovette ammettere che viste da quella prospettiva, il Reik e la flotta erano una delle cose più  imponenti che avesse mai visto. Le sue considerazioni vennero interrotte dalla domanda di Maus, cui la giovane rispose con un allusivo potrei mai rifiutarti qualcosa?

Link to post
Share on other sites
  • AndreaP changed the title to Capitolo 4. Verso Bögenhafen

Marktag 27 Jahrdrung 2512 i.c. - Secondo Pomeriggio [sereno - metà primavera]

Nonostante le preoccupazioni la visita alla piccola locanda di Lethov fu senza eventi spiacevoli. I presenti erano per lo più pescatori, e il padrone serviva una birra annacquata non sufficientemente forte da contribuirsi a riscaldare gli animi. 

Come in tutti i posti di passaggio le voci si rincorrevano, e Octo si dimostrò abile era raccoglierle.

Erano voci locali come la notizia che lo zoo di Altdorf sia chiuso ormai da settimane a casa del Grifone dell'Imperatore che era divenuto violento: la voce era condita anche da commenti sulle cause tra le quali la più quotata era che l'Imperatore non lo aveva visitato da settimane. Vi erano anche notizie da luoghi più lontani come quella che raccontava che un lupo bianco, che si diceva benedetto dal Dio Ulric, fosse stato visto nella Drakwald forest non lontano da Delbertz e che i preti di Ulric lo stessero cercando.
La cosa singolare era che i compagni, provenienti da Delbertz e che erano appena passati da Altdorf, non avevano sentito in precedenza queste notizie.

"Viaggeremo per tre giorni lungo il canale, fino ad arrivare a Weissbruck. Da lì risaliremo il Bögen fino a Bögenhafen" spiegò Josef "Da qui in poi lasciamo il territorio della città stato di Altdorf ed entriamo nel Gran Principato del Reikland"

La serata si concluse presto, preferendo il barcaiolo cenare sulla barca per tenere sott'occhio il carico. 

@all

Spoiler

 

La birra costa 8 penny alla pinta: chi beve scali pure.

Il check di Octo ha avuto successo massimo, non me ne servono altri.

Se non volete fare altro passerei all'incontro successivo.

 

 

  • Like 2
Link to post
Share on other sites

Andimus

Quello che una volta era un servo scese dalla barca senza avere bene in mente cosa avrebbe fatto del suo immediato futuro.

Si era messo in viaggio per cercare suo fratello, ed alla fine si era ritrovato ad ucciderlo, o quantomeno uccidere il suo corpo...

Adesso c'era in gioco il fattaccio dell'eredità, e poteva servire a tenere fede al suo proposito principale: non dover mai più servire nessuno per vivere.

Tuttavia era tutto ancora nebuloso e incerto, e pensare al qui ed ora lo avrebbe aiutato a schiarirsi le idee, concentrarsi.

Eppure, non riusciva a fare altro che seguire il corso degli eventi, prendendovi parte senza realmente prendere decisione alcuna.

Spoiler

Piccolo papiro per dire: sì, passiamo all'incontro successivo 😛

 

  • Like 3
Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Marktag 27 Jahrdrung 2512 i.c. - Sera [sereno - metà primavera]

Per cena i compagni tornarono alla Berebeli dove Gilda aveva preparato una zuppa. La compagnia di Wolmar e Gilda era piacevole e Josef anche da ubriaco teneva sempre su il morale del gruppo. La piccola Elsa faceva sentire la barca come una casa dove gli amici erano ospiti dei padroni.

La mattina seguente all'alba la barca lasciò gli ormeggi e si appropinquò per entrare nella chiusa che permetteva di salire al livello del canale. Pagate 2 Corene la Berebeli potè immettersi nel canale di Weissbruch che solcava le pianure tagliandole per più di 60 miglia.

Il viaggio fu senza eventi salvo il primo giorno quando gli amici videro dei Road Wardens, le guardie che solcavano le strade, dirigersi al galoppo in direzione di Weissbruck: giunti tuttavia al villaggio di Hartsklein, dove vi era una seconda chiusa, non trovarono traccia degli uomini della legge.

Per il resto furono tre giorni senza eventi. La Berebeli occupava quasi tutti di 7 metri abbondanti, che erano la larghezza del cane, cosicché le barche che venivano incrociate erano costrette ad attendere il suo passaggio nei Crossing Point dove spesso Quartjin veniva apostrofato dagli altri barcaioli.

L'unico problema fu la pioggia incessante che per tutto il viaggio lì accompagno. A detta  di Josef qualcuno doveva aver insultato Bögenauer, il Dio del fiume Bögen, per cui l'uomo continuava a gettare nel canale ciuffi di insalata per ingraziarselo e ad ogni sera si fermava ad una riverside inn per assaggiare il vino e scaldarsi intorno al fuoco.


Königstag 30 Jahrdrung 2512 i.c. - Tramonto [pioggia incessante - metà primavera]

Finalmente al tramonto del terzo giorno di viaggio la Berebeli superò l'ultima chiuso e si diresse all'affollato porto fluviale di Weissbruck

Pur sotto la pioggia la banchina pareva affollata segno della vivacità commerciale di questo centro di estrazione di carbone e ferro. Magazzini e taverne punteggiavano tutta la zona dei moli.

Fu Dieter a notare che qualcuno li stava osservando: accostato alla porta di una locanda dal nome "Oro Nero", un figuro robusto con il cappello a falda larga ed Era un uomo robusto, un pizzo intorno alla bocca ed il volto segnato da cicatrici da combattimento.

Subito lo spaccone lo riconobbe: era lo stesso uomo visto in Köenigsplatz ad Altdorf con gli altri due che facevano strani segni, e che il barcaiolo aveva detto essere stato lui ad ucciderli sui moli di Altdorf

Li stava chiaramente guardando e appena la Berebeli fu ormeggiata, senza esitare, entrò nella taverna.

@all

 

Edited by AndreaP
Link to post
Share on other sites

Dieter Halb

"Maledizione...", Dieter digrignò i denti, quasi facendoli sfregare tra di loro, poi fece cenno ai compagni di radunarsi da parte. 

Quando ebbero un momento di relativa quiete, spiegò loro: "Abbiamo compagnia. Ho visto, abbastanza chiaramente, lo stesso tizio che io ed Andimus avevamo già notato in piazza ad Altdorf. Lo stesso tizio che avrebbe ammazzato i due che ci pedinavano, quella stessa sera. Credo ci stesse aspettando: non appena ha notato la barca, è rientrato nella taverna davanti a cui stava.

Forse è arrivato il momento di capire qualcosa di più di questa storia...".

  • Like 2
Link to post
Share on other sites

Maus

"Non voglio campare con l'ansia di persone che ci tengono d'occhio. Andiamo a parlargli, vediamo perché ci sta seguendo e soprattutto perché ci ha difeso quella notte. Se abbiamo un alleato meglio saperlo piuttosto che essere nel dubbio che sia con o contro di noi" furono le prime parole dopo un paio di giorni quasi taciturno

Link to post
Share on other sites

Lulu Lamour 

Non vedo cos'altro potremmo fare disse la ragazza dichiarandosi d'accordo con Maus. E' chiaro che non è da solo ed è entrato la dentro per comunicare con qualcuno, quindi  penso sua inutile cercare sotterfugi. 

Link to post
Share on other sites

Octo

Sa già che siamo qui e con quale barca ci muoviamo! Potremmo invitarlo a bordo se siamo sospettosi che ci siano altri nella locanda con lui. Se possiamo affrontarlo, ma senza risse per piacere!

Link to post
Share on other sites

Andimus

"Ma questo è malocchio! È persecuzione! Come cavolo ha fatto a trovarci già!?"

Andimus era esasperato dalla situazione.

"Essia, staniamolo. Meglio morire subito, che questo stillicidio!"

  • Like 2
Link to post
Share on other sites

Königstag 30 Jahrdrung 2512 i.c. - Tramonto [pioggia incessante - metà primavera]

Sotto una pioggia violenta, gli amici attraversarono il molo fino alla Locanda dell'Oro Nero, entrandovi

All'interno vi era un forte odore di fumo, e la grande sale era piena di gente, per lo più marinai, e anche trovare un luogo dove sedersi pareva arduo.

In giro non si vedeva l'uomo con le cicatrici.

Link to post
Share on other sites

Gruttag

Per il nano erano stati giorni fantastici. La barca del loro ospite era ben piu' grande del traghetto che era abituato a manovrare. Si era dato da fare per contribuire alla navigazione sebbene, in realta', la barca percorresse il canale praticamente da sola nella sua maestosita'. Aveva sorriso alle ingiurie dettate dall'invidia dei barcaioli che avevano costretto a farsi da parte, sentendosi pero' vicino a loro quando il desiderio di possedere altrettanto si faceva prepotente nella propria testa. Josef era davvero fortunato.

Scendere era d'obbligo, tuttavia. Il difetto delle barche era incolmabile, non c'era verso di coltivarci dentro sufficiente malto da produrre abbastanza birra per le sue esigenze.

La scoperta di Dieter e il conseguente invito ad entrare nella Locanda lo lasciarono quindi piu' contento che preoccupato. Non trovare all'interno l'uomo tuttavia lo costrinse a tornare fuori a controllare che non fosse uscito dal retro per girare intorno alla Locanda e danneggiare la Berebeli. Non se lo sarebbe mai perdonato se il loro amico ed ospite avesse ricevuto danno a causa loro.

  • Like 1
  • Haha 1
Link to post
Share on other sites

Octo

Sparito eh?! mi guardo intorno e fermo il primo cliente vicino al tavolo della porta Ehi amico, c'era un brutto viso qui un attimo fa, con cicatrici su volto, un pizzetto ben tenuto ed un ghigno stampato in volto. Dove è andato?

se dovesse servire chiedo anche ad una locandiera o un oste

 

@descrizione

Spoiler

HDVtzY2.jpg

 

Link to post
Share on other sites

Königstag 30 Jahrdrung 2512 i.c. - Tramonto [pioggia incessante - metà primavera]

@Gruttag

Spoiler

 

Gruttag uscì dalla locanda per controllare se l'uomo comparisse per assaltare la Berebeli

La pioggia scendeva copiosa nelle ombre della sera che si allungavano. L'uomo tuttavia non si vedeva da nessuna parte.

 

@altri

Spoiler

 

Octo iniziò a chiedere in giro: ricevendo molte inattese risposte dai presenti

"Ah l'uomo con il pizzo e le cicatrici" disse uno 
"Chi? quello che chiedeva se era arrivata la barca con il nome strano, Berb qualcosa?" chiese un altro 
"Sì proprio lui." aggiunse il primo
"Mah era qui fino a poco fa." intervenne un terzo

Le frasi si susseguivano e piano piano molti dei presenti dissero la loro

"Io l'ho visto uscire dal retro"
"Sei sicuro, ma non era seduto lì accanto alla finestra" disse uno indicando un tavolo con ancora una mezza birra appoggiata accanto alla finestra con vista sul molo
"Sì ma poi è uscito dal retro"
"Io gli ho parlato ieri sera, era appena arrivato. Cercava della gente

 

 

 

Link to post
Share on other sites

Dieter Halb

Alla locanda

Spoiler

"Maledizione... gioca al gatto col topo?", Dieter imprecò, per poi fare cenno a Maus ed Andimus di accompagnare Lulu. 

"Octo, io e te usciamo dalla porta principale, per essere sicuri che non ci abbia aggirati e non sia diretto alla Berebeli: se non lo troviamo, possiamo sempre ricongiungerci fuori con gli altri. Dopo aver fatto cenno anche a Grut, magari...".

 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Maus

in the locand

Spoiler

Fece un cenno di assenso al cugino e si precipitò dietro a Lulu. Herz sempre al fianco. Raggiunta la ragazza:

"Preferirei andare prima io, non sappiamo se sia una trappola o se l'uomo sia pericoloso" le disse con un sorriso. Poi senza aspettare una risposta uscì sotto la pioggia guardandosi attorno

 

Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.