Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Immagini di Anteprima della Van Richten's Guide to Ravenloft #2

Ecco a voi altre immagini in anteprima dal prossimo manuale per D&D 5E: Van Richten's Guide to Ravenloft.

Read more...

E' uscita la seconda edizione di World Wide Wrestling

E' ora disponibile la seconda edizione di questo particolare PbtA basato sul mondo del wrestling.

Read more...

Recensione: Candlekeep Mysteries

Recensiamo oggi per voi la nuova antologia di avventure per D&D 5E, che spaziano in ogni genere.

Read more...

Revolver Elfici

Non volete permettere l'uso delle armi da fuoco nella vostra campagna per questioni di bilanciamento, ma l'estetica delle pistole vi piace comunque? GoblinPunch ha una soluzione per voi.

Read more...

Su Youtube apre L'Angolo del GdR

L'Angolo del GdR è un canale Youtube da me aperto di recente, in cui condivido consigli ed esperienze per gli appassionati di D&D e altri GdR.

Read more...

Recommended Posts

Acai

Volentieri grazie, anche se non so' bene come o quando potrò ridarveli rispose la ragazza.

Allora userò tutto il mio gruzzolo per una pozione di cura, credo sia un buon investimento e potrebbe servire a chiunque di noi.

 

Link to post
Share on other sites

  • Replies 203
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Mannie "In borghese, eh? Presto fatto" mi tolgo gli occhiali da sole, la giacca e la maglietta, restando a torso nudo mostrando il fisico scolpito. Mi sfilo gli stivali e i pantaloni, restando in

Manny "Ah sì, è la bestia più bella" rispondo ridendo a Nevys "Dopo la donna"

«Siete avventurieri. Siete voi a condurre l'indagine. E non fatevi mettere i piedi in testa perché siete primini, mi raccomando.» sbadiglia un poco. «Chi altri si occupa che vuol dire? A parte le guar

Il vostro giro per il negozio vi conferma la stranezza con cui questo posto funziona: le pozioni non sono più certamente cose dal costo altissimo, ma sono comunque cose non di utilizzo comune. Qui costano assai poco e, soprattutto, sono fatte evidentemente a mano, a differenza di quelle acquistabili nei negozi che sono invece prodotte in serie. Stessa cosa gli oggetti.
Abbigliati di tutto punto con abiti che sarebbero assolutamente costosi (ottimi tessuti, robusti o di gran pregio), venite accompagnati all'ingresso dove notate una gran umanità in giro, gente di diverse razze ed abbigliate nei più differenti modi. Notate, in giro, una ragazza con i capelli color indaco scuro con sopra di sé due segni: vi rendete conto che sono gli stessi che ha sopra la testa Picaro, mentre uno lo ha in testa Manny.
Qualcuno in giro ci fa caso, alcuni sembrano notarlo ed infischiarsene, altri invece portano gli occhi al cielo.

Arrivati alle porte, vi viene chiesto chi siate, perché siate in città e poco altro. A quel punto potete entrare. 
Non ci vuole molto prima che notiate una delle persone che avete visto nelle foto con il vostro bersaglio: sta parlando con una negoziante, una donna sulla cinquantina, discretamente pingue.
L'uomo in questione è un aasimar, i capelli simili a lunghe piume d'aquila, che si intravedono da un cappuccio nero, color dell'oro: indossa un abbigliamento che potrebbe essere sia da stregone che da guerriero. Forse è un chierico ma non sembra portare simboli religiosi, in realtà. Ha un'arma al fianco (come quasi tutti) che direste essere un pugnale dalla particolarmente elaborata impugnatura. Siete sicurissimi che fosse al fianco del "vostro bersaglio" in più di una foto, anche al locale dove dovreste andare stasera.

Link to post
Share on other sites

Veldrin Ylistrae

Faccio segno ad Acai di non preoccuparsi, andando quindi a scegliere il vestiario per il mio "nano stregone". Ancora una volta sono stupito dai prezzi assurdamente bassi, anche se ormai ho capito quale sia la disponibilità economica di questa associazione.

Non ci vuole molto a trovare il primo "indizio": poco dopo essere entrati nella cittadina vediamo un Aasimar con il pugnale di Kleia al fianco. Ed era spesso sulle foto, oltretutto! Avete visto? Chiedo sottovoce ai miei compagni indicando l'uomo con un cenno del capo. Scommetto che non si fa vedere in città da qualche giorno: quel pugnale è praticamente una condanna assicurata. Di certo saprà darci delle informazioni su Kleia. Anche se, a questo punto, penso che si tratti proprio di una fuga dal padre opprimente. 

Link to post
Share on other sites

Renn Brair

"Andiamo a cercare di attaccare bottone, con la scusa che siamo nuovi?", propongo allora, ritenendo anch'io che l'occasione sia troppo ghiotta per non tentare di coglierla al volo. 

Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.