Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Need Games: le uscite di Marzo, Aprile e Maggio, oltre a Nuovi Annunci

Need Games ci offre tre mesi ricchi di manuali a lungo attesi e di grosse novità, oltre ad annunciare altre uscite per il futuro.

Read more...

Cosa c'è di nuovo su Kickstarter: Cyrstalpunk, Temples and Tombs, Twisted Taverns

Andiamo a scoprire assieme i Kickstarter in ambito GdR attivi in questo periodo

Read more...

La Hasbro si ristruttura per dare più spazio alla WotC e a D&D

La Hasbro ha deciso di ristrutturarsi internamente, creando in particolare una divisione incentrata sulla WotC e i suoi brand.

Read more...

Fabula Ultima: Bravely Default II

Need Games + Nintendo Italia + InnTale = Bravely Default II x Fabula Ultima

Read more...
By Lucane

Mostri e Incontri I: La questione dei danni statici dei mostri

In questo articolo Mike Shea ci illustra i vantaggi  di utilizzare i valori medi per i danni dei mostri, piuttosto che tirare ogni volta manciate di dadi. Voi come la pensate? 

Read more...

Masks VOl 1: The lullaby.


Recommended Posts

Thomas Powell

Master

Spoiler

Un abbonamento? Wow, grazie Seth! Sei sicuro di non essere anche tu un Fae sotto mentite spoglie? Chiedo ironico all'uomo per ringraziarlo per il regalo, salutandolo appena arriviamo a casa. 

La mancanza di ore di sonno si fa sentire ancora una volta: ormai dovrei esserci abituato, visto le serate passate a studiare, ma neanche la continua ricerca della canzone migliore mi aiuta a rendere questi risvegli più gradevoli. Mi lavo la faccia con dell'acqua fredda, prendendomi qualche istante per riprendermi prima di scendere per la colazione, che sarà meravigliosa come ogni mattina. I Terreni dovrebbero creare una festa per celebrarla! Non sarebbe potuto andare meglio! Mi hanno chiesto una consulenza per alcuni movimenti strani e mi hanno avvisato che nei prossimi giorni inizierò a lavorare con un gruppo di eroi. Spiego tutto d'un fiato al signor Powell, sedendomi poi a tavola. Meglio evitare troppi dettagli: non voglio farli stare in ansia. Vi ricordate Sam? È il leader del gruppo. Sarà fantastico!

 

Link to post
Share on other sites

  • Replies 95
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Paul Sam e Olivia Samuel Thomas  

Chi ha distrutto la Gargolla? Questo è il titolo dell' articolo che vi ha stabilito nel firmamento dei supereroi di Halcyon city, l' inizio delle vostre fortune...e dei vostri guai. E' passato un mese

Olivia Clark "Stormgirl" La battaglia procede e sembra che stiamo vincendo. Uno dei nemici però perde improvvisamente il controllo della sua tuta. E' solo un ragazzo.. Mi ritorna alla mente il vo

Sam T

Con Olivia

Spoiler

Rimango inizialmente spiazzato, un po' per la situazione un po' per le parole della mamma di Olivia. Arrossisco quando mi chiama galantuomo e ancor prima quando pronuncia il vero nome di Stormgirl.
"Molto lieto signora... io sono Sam T, della famiglia Stark." esordisco in maniera più sicura possibile riprendendomi dall'iniziale sbandamento. Effettivamente lei non sa ancora della decisione presa da Olivia e sarà quindi quest'ultima a doverlo dire "Oh... è stato un piacere accompagnarla. Siamo un team ed è anche giusto così." concludo annuendo leggermente con la testa "Considerando quel che ci è capitato direi che è andata benone." e sorrido sperando di non farla preoccupare troppo con queste ultime parole.

Nel mio caso non c'era scelta, avere dei poteri è una responsabilità ma per la famiglia Stark è normalissimo che a una certa età si inizi una vita da giovane eroe. Per Stormgirl invece deve essere stata una scelta ponderata e concordata con la famiglia quella di assecondare il destino derivato dai propri poteri.

 

Link to post
Share on other sites

Olivia Clark "Stormgirl"

Con Sam

Spoiler

L'entusiasmo provocato dalla risposta di Amalia cala drasticamente non appena salutiamo Moon e ci dirigiamo in volo verso casa mia. D'improvviso ripiombo nel baratro di depressione che è la mia "famiglia" e mi rendo conto di cosa realmente comporterà l'aver accettato di andare a vivere con gli altri membri del team.

La casa dove alloggiamo è tutto l'opposto rispetto a quella di Sam. Piccola, disordinata e poco accogliente. Quando vedo mia madre venirci incontro rimango un attimo sorpresa. "Certo.. Ecco la recita della madre amorevole.. Come se gliene fosse mai davvero fregato un ca**o di me.. Dì la verità mamma.. Che in realtà stavi aspettando quello stro**o di Adam.." 

"Mamma..." la saluto appena, passandole a fianco. Il mio pensiero è completamente altrove. Entro in casa e mi dirigo decisa alla cameretta di Christine. Faccio poco caso al posacenere pieno di sigarette e alla bottiglia vuota sul tavolo della cucina.. Normale amministrazione.. Socchiudo la porta e sbircio dentro. La mia sorellina dorme tranquilla, ma ha le coperte che le arrivano alla vita e la stanza è fredda. Entro in silenzio e gliele rimbocco, facendo attenzione a non svegliarla. Le faccio una carezza sui capelli. "Ti prometto che, anche se non abiterò più qui, verrò a trovarti tutti i giorni e continuerò a prendermi cura io di te.." sussurro a bassa voce, dandole un bacio sulla guancia. "Starai facendo la cosa giusta Olivia?? Oddio.. mi sento terribilmente egoista in questo momento.." penso, meditando di mandare tutto all'aria il trasferimento. "No.. è la scelta giusta.. Ora che ho.. che abbiamo.. un nemico potente, metterei in pericolo anche lei restando qui.. Oddio.. se qualcuno ti facesse del male per arrivare a me non me lo perdonerei mai..." penso, realizzando ora per la prima volta questa eventualità. Mi alzo in piedi, risoluta del fatto che mi impegnerò il più possibile per tenere la mia sorellina al sicuro da qualsiasi minaccia.. E' la mia responsabilità..

Torno in cucina, dove nel mentre sono entrati anche mia madre e Sam. Lo vedo chiaramente a disagio dalla situazione. "Mamma, lui è Sam.. Sam.. lei è Annabelle.. mia madre.." faccio una presentazione spiccia, quindi mi volto verso di lei "L'agenzia ci ha dato un appartamento dove vivere insieme.. io, Sam e gli altri membri del team.. Credono che così potremmo imparare a collaborare meglio e credo abbiano ragione.. Ho accettato.. Sono solo passata di qui per vedere come stava Christine e per prendere le mie cose.." le mie frasi escono decise, perentorie. Non voglio lasciare il dubbio a mia madre che sia venuta qui per discuterne con lei. Senza lasciarle il tempo di metabolizzare la cosa, le do le spalle e vado in camera mia.

Non ci metto molto a preparare un borsone.. dopotutto non ho molte cose.. e per ora devo prendere solo il necessario. Potrò sempre tornare a prendere il resto volta per volta, sfruttando l'occasione per badare a Christine. Quando torno in cucina, osservo mia madre "Prenditi cura di Christine!" le dico, sapendo già che comunque non lo farà nel migliore dei modi "Passerò ogni volta che avrò tempo per assicurarmi che stia bene! E tieni lontano quel poco di buono di suo padre da lei! Se prova anche solo una volta ad alzare le mani su di lei, digli che può benissimo immaginarlo da se dove gliela ficcherei quella sua ca**o di bottiglia!"

Detto questo, faccio un cenno a Sam. Mi dispiace abbia dovuto assistere a questo schifo. Mi dirigo verso la porta d'uscita.

 

Link to post
Share on other sites

Samuel

Spoiler

Mi porto una mano alla bocca, costringendomi a non vomitare, mentre mi affanno per spostare i corpi dalla strada. Saranno di sicuro utili se la polizia dovesse arrivare, e se davvero da queste parti gira un buon numero di superumani forse non saremo incolpati noi; anche se non ci credo molto, ma sarebbe di certo peggio se nascondessi i corpi e li trovassero perquisendo la casa.

Finita la cosa, vado da Catherine e Karl, per assicurarmi che entrambi stiano bene; sorrido alla ragazza, dandole una pacca gentile sulla spalla Complimenti Cath, direi che ci hai salvato tutti; quelle due hanno sentito le sirene e se la sono svignata subito! mi rivolgo poi a Karl, scuotendolo un poco e controllando che non abbia ferite gravi, chiedendo magari a Catherine di andargli a prendere un bicchiere d'acqua Dottore? Karl? Riesci a sentirmi? Ce la fai ad aprire gli occhi?

 

Link to post
Share on other sites

Sam T

Casa di Stormgirl

Spoiler

La parte finale delle raccomandazioni di Stormgirl mi lasciano del tutto spiazzato. Inizialmente penso stia scherzando, sia un modo strano di giocare con la madre ma poi valuto bene e cambio idea. Non conosco benissimo Olivia ma la conosco a sufficienza da sapere che non gioca su certe cose.

Lo sguardo si indurisce un po' ma non è mio compito né tantomeno il mio ruolo quello di fare da giudice di una situazione simile. Se Olivia ritiene sia il caso di 'trasferirsi' dopotutto significa anche che la situazione non è così grave o degenerata come potrebbe sembrare dalle parole dette.

Osservo per un istante Annabelle, faccio poi un cenno del capo per salutare e far uscire TUTTI da quella situazione imbarazzante.
"Allora andiamo. Mi prenderò cura al massimo delle mie possibilità di sua figlia e di tutto il team. Le auguro una buona notte."

 

Link to post
Share on other sites

Thomas
 

Spoiler

 

Sam...Sam T per caso? Il figlio di Leonard T? Beh, complimenti Thomas, ti stai facendo amici importanti. Ti dice Mr. Powell prima di finire il suo caffè con un ultimo sorso. Dà un bacio alla moglie per salutarla, ed esce per andare in ufficio. Una rapida occhiata all' orologio della cucina ti convince a sbrigarti. Non manca molto all' inizio delle lezioni.

Finisci rapidamente la tua colazione, ti prepari e ti avvii verso la scuola. Fortunatamente casa tua è molto vicina alla tua destinazione, e dopo appena dieci minuti ti trovi davanti ai cancelli in ferro battuto. Il consueto chiacchiericcio scolastico riempie il cortile, mentre gli studenti assonati si dividono nei soliti gruppetti per stare con gli amici. Scansioni con lo sguardo tutto il cortile, ma non vedi traccia di Sam. A quanto pare oggi è in ritardo rispetto al solito.

 

Paul

Spoiler

Quello che mi avrebbero dovuto dire anni fa. Adesso è troppo tardi. Dice tua madre in tono di disprezzo. Poi sospira stancamente: Non mi fido di loro, ma un sussidio ci farebbe comodo. E se possono davvero darti un futuro migliore direi che vale la pena di provare. Sembra sul punto di voler aggiungere qualcosa, ma ci ripensa. E ora vai da dormire. Sussidio o no domani devi lavorare comunque no? Proprio in quel momento senti il tuo cellulare vibrare un' altra volta. A quanto pare il tuo boss ha risposto. Ma ti pare il momento di chiedermelo? Il giorno prima a mezzanotte? Sei fortunato che ti sei fatto il mazzo questa settimana e ormai manca poco a finire. Domani puoi saltare, ma sabato voglio vederti sollevare i carichi pesanti!

 

Olivia e Sam
 

Spoiler

 

Il sorriso della madre di Olivia svanisce dal suo volto come neve al sole quando sente le parole della figlia. Il suo sguardo serpeggia tra voi due e potete notare che sta contraendo i pugni per il nervosismo. Capisco Olivia. Adesso che te la fai con gli altri supereroi suppongo che non ti serva più stare con tua madre. TI hanno persino dato una casa adesso, perché mai dovresti rimanere qui quando puoi fare la figlia part-time? D'altronde era così facile per noi gestire questa casa e questa famiglia la parola “facile sembra sputata come un veleno. Se devi, vai. Io e Adam ce la caveremo anche da soli. Ti dice prima di chiudere la porta dietro te e Sam. Vi riunite con Moon prima di volare verso il vostro appartamento.

E' al piano terra di un piccolo edificio, situato in una zona centrale della città. Le chiavi scivolano dentro la serratura e la porta si apre senza quasi un suono. L' appartamento è piccolo ma funzionale, già perfettamente arredato e pronto ad accogliervi. Un rapido controllo vi conferma che persino il frigo è ben fornito. Per vostra fortuna, visto che dopo questa giornata così pesante non volete fare altro che scivolare nei vostri letti e mettervi a dormire. Le stanze da letto sono due, una pensata per i ragazzi e una per le ragazze. Il letto di Faust non è stato chiaramente mai toccato.

Il giorno dopo le vostre sveglie vi ricordano che essere nel mirino di uno dei più pericolosi supercattivi di Halcyon City non è comunque una buona scusa per saltare la scuola. Con gli occhi ancora un po' rossi di sonno vi preparate e vi dirigete a piedi verso la vostra scuola, ad appena 5 minuti di distanza. Il cortile non si è ancora riempito di gente, e vi è facile riconoscere i ragazzi presenti. Thomas in particolare è già arrivato.

 

Samuel

Spoiler

Groooan. Si lamenta Karl, massaggiandosi le tempie. Diamine, quella ragazza colpiva duro. Dice l' uomo che ti ospita. Grazie Samuel, non so come abbiano fatto quelle due a superare gli allarmi ma non le ho minimamente viste arrivare...devono essere state ladre esperte. Si guarda per un attimo in giro. A proposito, dove sono adesso? Hanno preso qualcosa? TI dice mentre controlla tutti gli oggetti della sua collezione che ha sott' occhio. Come a volergli rispondere, un vociare confuso e agitato proveniente dalla porta attira la vostra attenzione, seguito da un bussare insistente. Aprite, polizia!

 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Paul

Spoiler

Quando il telefono vibra e do una rapida letta al messaggio del capo, assumo un'aria colpevole. Ehh... in realtà ho chiesto al boss giornata libera. Quello sbirro vuole che lo accompagni a fare una cosa e poi pranzo con Olivia penso senza riuscure a trattenere un sorriso recupero sabato con gli straordinari, però aggiungo a mo' di scusa. 

Poi, preso da una strana euforia, abbraccio la mia mamma dicendo nemmeno io mi fido di loro, ma cosa abbiamo da perdere? Se cercano di fregarmi, li pianto prima di subito. Io e te sappiamo cavarcela anche senza uno stupido sussidio. 

Mi libero dall'abbraccio e aggiungo buonanotte ma'! prima di precipitarmi nello sgabuzzino che è la mia camera. Mi spoglio in un lampo e mi butto sulla brandina. Attacco gli auricolari al telefono e mi concedo una rilassante ''Strange World'' dei Maiden, mentre scrivo a Richard.

Bella Rich! Sono Paul, il boss mi da giornata libera, dove ci vediamo? 

Premo invio e subito cerco la conversazione con Steve. Il fatto di dover spingere il dito un paio di volte verso il basso rende l'idea di quanto tempo è  che non ci sentiamo. 

Hey Steve, dove sei finito? Ho un sacco di novità, quando ci sei per Skype? 

Metto la sveglia alle 6 come sempre, poi spengo lo schermo del telefono e ascolto le ultime note della canzone prima di dedicarmi al sonno, con la testa piena di speranze per il giorno a venire, e appena un velo di ombra per la verità che ho scoperto su mio padre.

 

 

Link to post
Share on other sites

Samuel 

Spoiler

Sono morte: se ne stavano andando e sono state investite da un fascio di luce che le ha bruciate, i loro cadaveri sono qua fuori quando si sente il richiamo della polizia aggiungo ed i poliziotti devono averlo appena trovati. Non so se hanno preso qualcosa. Catherine sta bene, anche se credo sia un poco spaventata 

detto questo, mi affaccio un attimo nella stanza della ragazza, per controllare che stia bene; poi scendo ad aprire alla polizia, avendo cura di lasciare la pistola presa alla ladra sul tavolo dell’ingresso. 

 

Link to post
Share on other sites

Sam T

Con Stormgirl prima dell'ingresso a scuola

Spoiler

Cerco di svegliarmi prima delle due ragazze nel tentativo di preparare loro la colazione, una colazione energetica ma non troppo calorica. La dispensa e il frigo ci permettono questo e ben altro, trovare l'appartamento già arredato e accogliente è stato un sollievo, forse anche l'assenza di Faust lo è stato. Ovviamente non cerano né trappole né pericoli e non mi sono messo a cercare di individuare eventuali cimici o chissà quale altro aggeggio. Perché dovrebbero essercene?

Finita colazione torno in camera a prepararmi, abiti civili oggi, e spero vivamente che quel criminale non abbia in mente di mandare qualche suo scagnozzo a scuola... sarebbe un disastro.
Appena ne ho l'occasione mi volto verso Olivia tornando alla strana situazione della sera precedente a casa sua "Lo so... non sono affari miei, ma tua sorella corre davvero qualche rischio?"

Poi sollevo la mano in direzione di Thomas per salutarlo e richiamare la sua attenzione.

@Ian Morgenvelt Thomas e Stormgirl

Spoiler

Noti che alzo la mano in cenno di saluto e inizio a fare qualche passo in direzione del cortile di scuola. Vedi che parlo con due ragazze.

 

Link to post
Share on other sites

Thomas Powell

Master

Spoiler

Annuisco alla domanda del mio tutore, aggiungendo È un tipo simpatico. Mi ha aiutato molto a studiare. Saluto quindi l'uomo, notando poi l'orario: devo decisamente andare se non voglio arrivare in ritardo. 

Arrivo qualche minuto prima dell'inizio delle lezioni: la scuola è abbastanza vicina a casa e riesco a raggiungerla dopo una decina di minuti. Sam non è ancora arrivato: mi avvicino quindi ad uno dei gruppetti di ragazzi con cui sono più in confidenza, composto principalmente da appassionati di videogame e cinema. Hey! Li saluto con trasporto, unendomi poi alla conversazione. Siete riusciti a prepararvi per la lezione di storia o sono l'unico ad aver passato la notte a trovare un senso alle migliaia di date che ci chiedono di imparare ad ogni costo? 

Con Sam e Olivia

Spoiler

Descrizione

Spoiler

Thomas non è certo una figura poderosa e imponente, ma riesce comunque a farsi notare in mezzo agli altri ragazzi. Il suo fisico esile e la sua altezza non bastano a mascherare i capelli dai colori sgargianti (attualmente verdi) e le pupille dalle dimensioni sensibilmente diverse dei suoi occhi azzurri.

Veste con abiti dai colori vivaci, scelti principalmente per la loro comodità, come felpe e t-shirt. 

Dopo qualche minuto vedo arrivare Sam, che si presenta assieme a due ragazze e mi saluta alzando la mano. Sorrido e alzo la mano a mia volta, salutando i ragazzi con cui stavo parlando per avvicinarmi al trio. Wow, un altro colpo di fortuna! E magari loro sono gli altri membri del gruppo! Ciao, Sam! O dovrei per caso chiederti un autografo? Chiedo al ragazzo, riferendomi ironicamente all'intervista. Quando ho sentito della Gargolla non potevo quasi credere alle mie orecchie! Aggiungo con voce più bassa: è ormai una notizia nota, ma penso che sia meglio non discuterne in pubblico. 

 

Link to post
Share on other sites

DM

Con Sam prima dell'ingresso a scuola

Spoiler

Alle parole di mia madre mi blocco e mi volto verso di lei con sguardo furioso "La figlia part-time? Proprio tu mi parli di part-time?? Perchè tu per tutti questi anni sei stata una madre full-time invece? Sono dovuta crescere da sola mamma.. E' ho dovuto crescere anche Christine al posto tuo per questi quattro anni! Ora ho anche altre responsabilità.. Forse non credi sia giunto il momento di prenderti anche tu le tue?"  grido, mentre delle lacrime di frustrazione cominciano a rigarmi il viso. Me le asciugo subito, odiandomi per aver messo Sam nella spiacevole posizione di aver dovuto assistere a tutto questo. "Sai che c'è.. lasciamo perdere va.." dico poi. Mi volto e spicco il volo, senza lasciare a mia madre il tempo di replicare. 

Giunti al nostro nuovo appartamento non lo osservo neanche. Mi limito a capire quale sarà la mia stanza e ci entro senza proferir parola. Moon, vedendomi giù di morale, immagina che sia ancora scossa per il combattimento della sera e per le scoperte che abbiamo appena fatto. Mi sta vicina, rassicurandomi sul fatto che sarò in grado di affrontare la cosa e che imparerò a gestire i miei poteri al meglio. La ringrazio, ma ormai sono altri i pensieri che mi affliggono. 

Quando le luci si spengono rimango ancora per molte ore sveglia a fissare il soffitto; la testa trafitta da mille pensieri e dubbi "Avrò fatto la scelta giusta venendo a vivere qui con gli altri? Oddio.. Christine sarà distrutta domani mattina quando lo verrà a sapere.. E' così piccola e indifesa.. Non voglio che debba passare tutto quello che ho passato io.. Non voglio che sia costretta a crescere da sola.. Si sentirà tradita.. Mi vedrà come una st****a egoista che l'ha abbandonata per 'giocare' coi suoi nuovi superpoteri..." 

Mi giro e rigiro nel letto, non riuscendo a prendere sonno. Infine mi risveglio al mattino con le guance rigate di lacrime e probabilmente solo un'oretta di riposo. Gli occhi arrossati mi bruciano e mi fa male la testa.

Corro in bagno per rendermi presentabile e nascondere al meglio i segni della notte passata insonne. Quando esco trovo Sam che ha già preparato la colazione. E' bello che qualcuno si prenda così cura di me, ma la cosa mi fa venire in mente che, invece, a casa Christine probabilmente non avrà nessuno che le prepari la colazione questa mattina. Mi sento nuovamente terribilmente in colpa.

Rimango in silenzio tutta la colazione e per il breve tragitto fino a scuola, immersa nella mia bolla. Alla fine è Sam a rompere gli indugi e mi fa una domanda sulla sera prima. Mi scuoto un attimo come per tornare alla realtà.

"Uhm.. Non pericoli gravi, credo, se è questo che intendi.. Però beh.. Diciamo che mia madre non ha mai avuto un grande istinto materno e il suo compagno, Adam, è uno st****o ubriacone.. Christine almeno aveva me..." non termino la frase, oppressa nuovamente dal senso di colpa. Fortunatamente in quel momento si avvicina a noi un tizio stravagante, probabilmente il ragazzo di cui aveva parlato Sam la sera prima a casa dei suoi...

Con Sam e Thomas

Spoiler

Osservo con un pizzico di curiosità lo strano ragazzo esile coi capelli verdi che si è avvicinato a noi. Da come parla a Sam deduco che si conoscono abbastanza bene. Sempre un po assorta nei miei pensieri, rimango in disparte. Visto il forte mal di testa e la stanchezza per non aver dormito quasi nulla preferisco rimanere in disparte e avere a che fare il meno possibile con le persone, almeno per ora.

 

Link to post
Share on other sites

Sam T

Prima di Thomas

Spoiler

"Perdonami se me ne sono interessato... mi spiace." è come se io mi senta ancor più in colpa, vero è che nella mia famiglia siamo tutti sotto una pressione costante ma siamo uniti e ognuno di noi farebbe l'impossibile e darebbe la vita per l'altro.
"In ogni caso hai il mio appoggio. Sia che tu decida di tornare a casa, sia che tu rimanga ferma su questa decisione sia pure che tu intenda prendere iniziative, legali si intende, contro padre di tua sorella." concludo con un accenno di sorriso quando ormai abbiamo raggiunto il cortile.


Con Thomas e Olivia

Spoiler

Differisco molto fisicamente dal ragazzo che ci è appena venuto incontro. Sono piuttosto alto considerata la nostra età e il fisico è atletico, le spalle larghe e l'addome scolpito. Le gambe sono di chi si è allenato molto per rinforzarle. La carnagione è scura i capelli neri, gli occhi invece sono chiari. Seppur questi alcune volte hanno una luce di chi sembra si sia fatto carico di troppi oneri e doveri non manco dello stesso spirito allegro che ha appena mostrato Thomas.
"Buongiorno amico mio." sorrido "Spero tu stia bene. Loro sono Olivia e Camile. Lui è Thomas." concludo rivolto alle due ragazze. Poi gli poso amichevolmente una mano sulla spalla "Hai visto l'intervista di Lexie Holmes? Ormai è roba vecchia." rido "Per l'autografo magari dopo scuola o in pausa... devo chiederti una cosa, più tardi." strizzo l'occhio e poi mi guardo attorno. Troppa gente.

 

Link to post
Share on other sites

Thomas Powell

Con Sam e Olivia

Spoiler

Mi preparo a svolgere uno dei primi riti Terreni che ho imparato: la stretta della mano. Tendo il mio braccio verso le due ragazze, stringendo le loro mani con un sorriso stampato sul volto. Piacere di conoscervi. Dico alle due, guardando sorpreso Sam È curioso: anch'io dovrei chiederti una cosa in un altro momento. Potrebbe essere banalmente una coincidenza. 

 

Link to post
Share on other sites

Paul

Spoiler

La risposta da parte di Richard arriva quasi istantaneamente. Fatti trovare pronto per le 8. Verremo a prenderti a casa.  Al contrario la risposta di Steve si fa attendere. E' solo la mattina dopo che ricevi un messaggio da parte del tuo amico in Inghilterra. Ehi Paul, da quanto tempo. Anche io ho un bel po' di novità, va bene se ci sentiamo stasera dopo cena? 

Ti prepari velocemente e alle 8 in punto senti suonare il tuo campanello. Sul vicolo fuori al tuo appartamento si trova la stessa macchina nero pece di ieri, con Richard alla guida. Il giovane agente ti fa un cenno di saluto e ti invita a salire. Oh, ottimo, sei puntuale. Sali in macchina, oggi sarà una lunga giornata. TI dice in tono decisamente meno allegro di quello di ieri sera. Puoi notare occhiaie profonde sotto i suoi occhi. 

A quanto pare c'è stato un problema ieri sera in casa Von Lachrat. A quanto pare non siamo gli unici che sono interessati ai segreti del proprietario. Ah, giusto per avvisarti, a quanto pare Von Lachrat sta ospitando un ragazzo, più o meno della tua età. Anche lui un metaumano, anche se Von Lachrat non ha voluto dirci di più sui suoi poteri. A quanto pare è stato coinvolto in qualsiasi cosa sia successa la notte scorsa. Due donne hanno fatto effrazione nella casa e non ne sono uscite vive. 

Richard ti guarda quasi in tono di scuse. Di solito preferiamo un' introduzione meno traumatica  per i giovani metaumani a questo mondo, ma viste le tue condizioni particolari abbiamo deciso di portarti lo stesso. Se tuo padre centra qualcosa hai il diritto di scoprirlo prima di ogni altro. 

 

Samuel

Spoiler

Dopo una rapida occhiata a Catherine, che ti assicura che la ragazza sta bene, seppure un po' spaventata, apri la porta e ti trovi davanti due poliziotti chiaramente molto scossi. Il più anziano dei due si rivolge a te, tentando con scarso successo di usare la sua voce professionale. Abbiamo ricevuto una chiamata di soccorso da parte di una certa Catherine Von Lachrat. Lei è suo parente? Mi sa dire cosa è successo qui? Il tono è robotico e cantilenante, come se stesse recitando una parte imparata a memoria. Noti che fa di tutto per non posare lo sguardo sui due cadaveri rinsecchiti che hai messo da parte vicino all' ingresso. Nel frattempo vedi Karl uscire dalla cucina, con una borsa del ghiaccio sulla tempia. Notando i poliziotti l' uomo si avvicina lentamente, chiaramente ancora dolorante dopo il colpo subito. 

Buonasera agenti. Il ragazzo è sotto la mia custodia al momento, mentre mia nipote è al piano di sopra. Ho provveduto già a contattare chi di dovere. Come sicuramente saprete, per il paragrafo 125 della legge federale 34 Bis , tutti i crimini di sospetta entità metaumana  sono di competenza esclusiva dell' AEGIS. Come potete notare, qui il coinvolgimento di potere metaumani è sostanzialmente certo. Ho già provveduto a contattare la sezione più vicina, i loro agenti arriveranno al più presto. Dice in tono gentile. Il poliziotto sembra combattuto tra il senso del dovere e la voglia di andarsene il prima possibile. 

Thomas

Spoiler

Ehi Thomas. E' Alicia a salutarti, una ragazzina esile dalla pelle diafana e i capelli scuri, con una ciocca al lato della faccia tinta ogni mese di un colore diverso. Questa volta è il turno di un' intenso verde acquamarina, simile a quello dei suoi occhi. Non me ne parlare. Se quella strega di Ms. Korzak dovesse interrogarmi farei una figura atroce. 

Ma dai Alicia, alla fine non era così difficile...Interviene un ragazzino grassottello dai corti riccioli rossi col viso spruzzato di lentiggini.  Shush Damien, non tutti hanno un supercomputer al posto del cervello come te. Ribatte Alicia dandogli un pugno scherzoso sulla spalla. 

Nemmeno io sono riuscito a fare molto voglio dire, ieri è uscito Super Fighters IV! Come facevo a concentrarmi sul generale Dixie o quel che è. Sai che nella nuova versione hanno addirittura messo Fire Dancer come personaggio giocabile? aggiunge Bernie, il terzo membro del gruppo, un ragazzo alto e occhialuto dai corti capelli castani. 

Thomas, Olivia, Sam

Spoiler

Il suono della campanella mette momentaneamente fine alla vostra piccola riunione. Le ore di lezione sembrano non voler passare, e l' incessante blaterare dei vostri professori vi entra da un' orecchio ed esce da un' altro mentre la vostra mente continua a rivangare gli avvenimenti di ieri sera. Alla fine la campanella ha pietà di voi e il suo suono annuncia l' agognato quarto d' ora di intervallo. Vi ritrovate in una zona isolata del cortile, dietro la palestra e al riparo da orecchie indiscrete. 

 

Link to post
Share on other sites

Paul

Spoiler

Saluto allegramente la mamma prima di uscire, ma dentro di me sono molto teso, come se dovessi affrontare un esame o un'interrogazione per cui so di non essere preparato. 

Porto con me un borsone, omaggio della piscina dove ho imparato a nuotare, in Inghilterra, con dentro il mio ''costume''. 

Sceso nel vicolo saluto Richard con un teso '' 'Giorno'' specialmente vedendo il suo volto preoccupato. Ascolto il suo racconto mentre sento il nervosismo crescere in me. Diavolo, si comincia col botto. 

''Non mi stupisce che siano morte ammazzate. Qui avete il diritto di sparare a chiunque vi entri in casa, no?'' commento polemico per scacciare la paura. ''Comunque ho visto roba più traumatica'' non è vero, me la sto facendo sotto. Non ho mai visto un cadavere, spero tanto che le abbiano coperte. ''ma toglimi una curiosità, in che modo mio padre centra qualcosa?'' 

Mentre siamo in viaggio prendo il telefono per rispondere a Steve. Certo, benissimo. A stasera, verso le dieci? 

 

Edited by Lucane
Link to post
Share on other sites

Thomas Powell

Master

Spoiler

Hai ragione, Damien: non era così difficile. Era impossibile. Dico scherzoso al ragazzo, sorridendo poi ad Alicia, la mia compagna di tinte. Saresti in buona compagnia, nel caso. Dico poi alla ragazza, sgranando gli occhi alle parole di Bernie. Fire Dancer? Ma no, non posso crederci! Era il miglior NPC di Super Fighter II! E hanno nerfato il cannone a gravitoni? Era il mio incubo! Chissà se avrò risparmiato abbastanza per prenderlo... Il primo che lo prende ha l'obbligo di avvisare gli altri: dobbiamo assolutamente provarlo assieme! 

Con Olivia e Sam

Spoiler

Le lezioni sono solo leggermente migliori dello studio: almeno sembrano avere una fine. E oggi sono più pesanti del solito: non riesco a non pensare a quanto mi è stato chiesto ieri e, soprattutto, quello che mi aspetterà in futuro. 

Appena suona la campanella scatto in piedi, seguendo Sam e gli altri fino ad una zona isolata, dietro la palestra, dove poter parlare senza troppi problemi. Se ci hanno seguito anche loro... Sì, in effetti nel gruppo c'erano anche due ragazze. Faccio un cenno d'assenso, iniziando poi a parlare a tutto il gruppo. Come ti ho detto, Sam, dovevo parlarti di una cosa molto importante: devi sapere che collaboro da tempo con l'AEGIS. Forse Sam ve l'avrà già spiegato, ma sono anch'io un metaumano. Almeno potrò evitare di parlarne alle ragazze. Ieri sera mi hanno chiesto aiuto per osservare le conseguenze dell'arrivo della Gargolla. E abbiamo capito che qualcuno l'ha usata per i propri scopi. Concludo, lasciandogli il tempo di processare la notizia. In sostanza, hanno usato l'energia che imprigionava la Gargolla per rinforzare la barriera con un'altra dimensione. Questo significa che prossimamente vedremo sempre più mostri simili a quello che avete affrontato. Per questo, l'AEGIS mi ha chiesto di offrirvi il mio aiuto per portare a termine questa impresa. 

 

Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.