Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Hugh Grant e Sophia Lillis entrano nel cast del film di D&D

Altri due attori si sono aggiunti al cast del film di D&D. L'attore Hugh Grant, in particolare, interpreterà l'antagonista della storia.

Read more...
By Lucane

Una Sandbox Fantasy nel Dettaglio: Parte II

Vogliamo creare una storia convincente, dettagliata ma senza esagerare per la nostra campagna sandbox? Seguiamo Rob Conley nella creazione del suo mondo in questa seconda parte della rubrica Una Sandbox Fantasy nel Dettaglio.

Read more...

Ho ucciso tutti gli umani

Eccovi alcune idee per delle etnie simil-umane, ma sufficientemente distinte e peculiari da essere fonte di ispirazione per il gioco al di fuori dei soliti luoghi comuni.

Read more...

L'arte del pacing – Parte 3: Riempire la cornice

In questo terzo articolo sul pacing, ovvero lo svolgimento degli eventi nella vostra campagna, analizzeremo gli elementi della scena e come utilizzarli per riempirla.

Read more...

Need Games: le uscite di Marzo, Aprile e Maggio, oltre a Nuovi Annunci

Need Games ci offre tre mesi ricchi di manuali a lungo attesi e di grosse novità, oltre ad annunciare altre uscite per il futuro.

Read more...

Recensione: Mythic Odysseys of Theros


Recommended Posts

  • Moderators - supermoderator

Dopo Ravnica, l'altra ambientazione per i set di Magic the Gathering che è stata convertita a D&D 5E è stata Theros, con il manuale Mythic Odyssesys of Theros.

Questo nuovo manuale per D&D 5E ci offre più di 250 pagine di divinità, mostri, armi, sottoclassi, razze e molto altro. Theros è un mondo eroico, in cui miti e leggende sono al centro della vita quotidiana.

L'ambientazione di Theros è basata sulla mitologia della Grecia antica, ma la base rimane sempre quella di D&D 5E (a livello di classi, incantesimi, regole, eccetera). Se, però, vi aspettavate di vedere elfi e nani in armatura da opliti non è questo il caso. L'unica razza che si mantiene dai manuali base sono gli umani (ovviamente). Gli aspetti che più balzano agli occhi di Theros sono il tema "eroi contro mostri" e l'enorme importanza e presenza degli dei. Il primo di questi aspetti va perfettamente a nozze con D&D. Certo è pur vero che D&D non è semplicemente un massacro di mostri dietro l'altro, ma non si può negare con combatterli sia una parte importante delle partite.

27125_130814.JPG

Per coloro di voi che non giocano a Magic: the Gathering, Theros non è semplicemente un'ambientazione che usa la mitologia greca e basta. Gli sviluppatori e artisti di MtG hanno preso quelle storie ad ispirazione, ma hanno creato un mondo nuovo, con un pantheon ricco e variegato.

Divinità

Ci sono 15 divinità attive sul mondo di Theros e, come le divinità greche a cui sono state ispirate, sono una famiglia disfunzionale, piena di rivalità, amicizie e complotti. Le divinità di Theros sono direttamente coinvolte con il loro mondo e si scontrano le une con le altre usando mostri e persone come pedine. Sono legate a tutto, non solo a livello narrativo, ma anche di meccaniche e di avventure.

Su Theros le divinità sono state create dai sogni e dalle credenze dell'umanità, e questo li rende umani, fin troppo umani. E fa sì che abbiano bisogno di seguaci, visto che sono stati i sogni dell'umanità a crearli ed è la loro fede nelle divinità a mantenerle in vita. Le persone non si rendono conto di questo, ma gli dei ne sono consapevoli e la cosa è alla base di molte delle loro motivazioni, piani e personalità. Su Theros la devozione dei mortali è la vera fonte del potere divino e questo non viene sempre accettato di buon cuore dagli dei.

Theros rimane comunque un'ambientazione politeistica e gli dei sicuramente cercano di ottenere più attenzione e devozione possibile, ma molte persone adorano l'intero pantheon senza troppo focalizzarsi su una singola divinità. E dunque, per quanto Erebos possa odiare Heliod, non cercherà di convertire od uccidere tutti gli adoratori di quest'ultimo.

6VMiIjp.jpg

Questa presenza costante e centrale degli dei è parte integrante del sentore mitico di Theros.

Tra le varie divinità alcune delle più interessanti per le campagne potrebbero essere:

  • Heliod, dio del sole e autoproclamato “re” degli dei (una sorta di misto tra Zeus e Apollo). Da un lato è l'incarnazione di ordine e giustizia, qualcuno che sicuramente può essere apprezzato da molti eroi. Ma è anche arrogante e eccessivamente autoritario. Può, quindi, fungere sia da figura riverita e amichevole, che da antagonista laddove quello che i PG considerano la “cosa giusta” non corrisponde alla visione di Heliod.
  • Ephara, Karametra e Nylea sono tre dee, rispettivamente incarnazioni della civilizzazione, dell'agricoltura e della caccia. Spesso lavorano fianco a fianco, ma possono anche facilmente trovarsi in opposizione.
  • Erebos è il dio dei morti e può sicuramente apparire come una figura sinistra e spietata, ma non è priva di compassione. Si è trovato quasi a forza in quel ruolo e lo svolge con dedizione, assicurando il ciclo della vita e della morte su Theros. Non è necessariamente un'entità così oscura e terribile come molti pensano.

Vengono anche fornite al DM delle linee guida su come creare delle avventure legate agli dei che interferiscono con gli affari dei mortali e tra di queste ci sono degli ottimi suggerimenti su come gestire una forte presenza degli dei:

  • Non togliere scelte ai personaggi. Le divinità possono dire ai personaggi come agire e persino minacciarli se disubbidiscono, ma le divinità non controllano le azioni dei mortali.
  • Non eliminare il senso di rischio. L'intervento di una divinità non dovrebbe assicurare né il successo né la sconfitta. Le divinità possono mutare le sorti di una situazione, ma spetta sempre ai loro campioni agire e rischiare.

Doni Sovrannaturali

Una parte centrale di molti personaggi giocati su Theros sarà il loro essere destinati a grandi cose o l'essere legati a potenti entità. Su Theros tutto ciò che un PG deve fare per mettersi in strada su un cammino epico ed eroico è semplicemente scegliere di agire. Da un lato questo si traduce nel consiglio dato dal manuale di rivedere i legami, difetti ed ideali dei background del MdG nella maniera più epica possibile. Dall'altro viene incarnato dai Doni Sovrannaturali (Supernatural Gifts).

Fin dall'inizio del gioco i PG di Theros ottengono uno di questi doni, che possono essere visti come benedizioni delle divinità, doni di potenti esseri magici come le Sfingi oppure come l'essere nati sotto stelle particolarmente fauste.

Eccovi un esempio abbastanza semplice e diretto:

theros-heroic-destiny.jpg

Altri Doni Sovrannaturali sembrano quasi delle razze, per esempio Nyxiano (Nyxborn). Un Nyxiano assomiglia ad un mortale ma racchiude un frammento di divinità. Nyx è il luogo mistico dove nascono divinità e mostri. Vengono fornite delle tabelle per gestire le origini e peculiarità di un Nyxiano, ma è sempre meglio parlare con il proprio DM su come meglio intessere il proprio personaggio Nyxiano nella trama.

theros-nyxborn.jpg

Così come Nyxiano può essere quasi visto come una seconda razza, il Dono Oracolo (Oracle) può essere considerato una seconda razza (specie vista la classe con lo stesso nome e tematiche da Pathfinder). Gli Oracoli aiutano gli dei e gli uomini a comunicare e sono di solito dotati di grandi poteri divinatori, compensati però da grandi difetti e maledizioni. Alcune di queste possono essere spunti interessanti di gioco (ad esempio il non essere creduti, proprio come la mitologica Cassandra), altri sono a mio avviso decisamente frustranti sia per il giocatore che per il DM (ad esempio “so esattamente come e quando morirò, ma non posso fare o dire nulla per evitarlo”).

In contrastato ai classici eroi di Theros troviamo il Dono dell'Iconoclasta. Esso permette al personaggio di resistere all'influenza delle divinità sul mondo e fornisce spunti per i PG che sono stufi dell'interferenza degli dei. A specifici livelli del personaggio (invece che a specifici punteggi di Devozione) gli Iconoclasti ottengono poteri che consentono loro di interferire con la magia nel mondo. Avrei preferito la cosa fosse limitata alla magia divina, ma forse sarebbe stato qualcosa di troppo complesso per lo stile di D&D 5E.

Devozione

Le regole sulla Devozione erano state originariamente presentate sulla GdDM, come variante della Fama per misurare il rapporto tra un PG e il suo dio. La versione della GdDM era basata sull'onorare i precetti e i tabù del dio, ma quella di Theros è legata al soddisfare le richieste e portare a termine i piani della propria divinità. E le divinità di Theros sanno essere molto esigenti nelle loro richieste. In cambio dei poteri conferiti tramite la Devozione si aspettano grandi imprese. Solitamente un'impresa conferisce 1 punto di Devozione e il punteggio di Devozione di un personaggio è legato ad una specifica divinità. Le abilità concesse e le imprese richieste variano in base alla divinità.

Per esempio un personaggio devoto a Ephara potrebbe ottenere Devozione quando rovescia un tiranno o aiuta a creare delle leggi più giuste. Potrebbe perdere Devozione se diffonde il panico in una città o ne attacca ingiustamente le istituzioni.

A specifiche soglie di Devozione (3, 10, 25 e 50) un personaggio ottiene delle abilità specifiche, che permangono fintanto che si mantiene quel punteggio. Ad esempio un personaggio devoto a Keranos (dio delle tempeste e dell'intuizione) potrebbe ottenere la capacità di infliggere danni elettrici extra (3+), di ritirare tiri salvezza falliti su Intelligenza o Saggezza (15+), avere vantaggio ad iniziativa (25+) oppure incrementare di 2 il suo punteggio di Saggezza o Intelligenza, sia come punteggio che come massimale.

Razze

Su Theros, oltre agli umani troviamo altre cinque razze: minotauri e centauri (già visti su Ravnica), tritoni (già presenti nella Volo's Guide to Monsters) e due razze completamente nuove, ovvero satiri e leonid.

Le prime tre razze mantengono le loro abilità meccaniche dai precedenti manuali, ma sono adattati a livello narrativo all'ambientazione.

I leonid sono uomini-leone (simili ma diversi dai tabaxi come popolo felino). Sono forti e resistenti, in grado di vedere al buio e portati a sopravvivere all'aperto. Hanno artigli con cui attaccare e possono emettere possenti ruggiti. Sono regali e fieri e apprezzano poco le divinità e la loro interferenza. Questo loro atteggiamento inusuale per l'ambientazione può fornire interessanti spunti di gioco.

2cf3d41b068e6c53d77c616a67491323.jpg

I satiri sono simili fisicamente e caratterialmente a quelli mitologici. Sono carismatici ed agili, sempre pronti a darsi a danze e canti. Sono grandi saltatori e possono incornare i nemici. Risultano particolarmente difficili da influenzare con la magia. La loro natura allegra e festosa porta un contrasto necessario alla epicità e serietà degli altri personaggi.

Opzioni per i Giocatori

Come omaggio ai giochi Olimpici il manuale aggiunge il background Atleta. Come nuove sottoclassi troviamo il Bardo del Collegio dell'Eloquenza e il Paladino del Giuramento della Gloria.

Il Paladino del Giuramento della Gloria è in grado di fornire punti ferita temporanei agli alleati quando usa il Punire, e ha vari incantesimi adatti a potenziarsi nell'attacco e nelle difese mentre è intento a compiere le sue eroiche imprese.

Il Bardo del Collegio dell'Eloquenza è incentrato sulla dialettica e sulla Persuasione, sicuramente più utile fuori dal combattimento. Può farsi capire in qualsiasi lingua e può influenzare chiunque con particolare efficacia, in bene o in male.

Il Mondo

Il mondo di Theros non è particolarmente grande, all'incirca vasto come la Costa della Spada. Al centro di esso si trovano le tre più grandi polis umane: Meletik, Akros e Setessa (rispettivamente ispirate a Atene, Sparta e la Themyscira dei fumetti della DC). Oltre a queste polis ci sono vari regni umani o meno.

I tritoni, devoti a Thassa dea del mare, vivono nelle acque del sud. I minotauri, spesso devoti a Mogis dio del massacro, abitano a Skophos e sono in costante guerra con Akros, i cui abitanti sono devoti a Iroas, altra divinità della guerra più legata all'onore.

Strumenti per il DM

Ci sono vari capitoli e informazioni utili per creare le vostre avventure su Theros, da tabelle di portenti e segni inviati dagli dei a idee per avventure che coinvolgono lunghi viaggi via mare tra terre misteriose in stile Odissea. Sono presentate idee anche per le spedizioni nell'Ade, in pieno stile epica greca.

Anche in queste sezioni la presenza delle divinità, dei loro piani e delle motivazioni, è forte. Rimangono sempre al centro delle storie e delle vicende di Theros, nel bene e nel male, e le relazioni tra le divinità e i personaggi sono esplorate sotto vari punti di vista.

theros-hydra-stars-horz.jpg

Inoltre nel manuale viene presentata una breve avventura di esempio (per 4-6 personaggi di 1° livello) che serve a dare un'idea sia al DM che ai giocatori dello stile di storie e avventure che si possono ambientare in questo mondo. Nello specifico questa avventura include un oracolo e delle persone che sono tornate dall'aldilà, per meglio calarvi nell'atmosfera da mitologia greca.

Ci sono vari nuovi oggetti e tesori e apprezzo le indicazioni su come dare un tono epico anche agli oggetti più semplici, come una lancia +1. Gli artefatti, in particolare le armi degli dei (per esempio Ephixis l'Arco di Nylea), sono particolarmente interessanti visto che offrono abilità differenti in base alla Devozione di chi le impugna. Peccato che ce ne siano solo cinque, invece che uno per ciascuna divinità.

Mostri

La parte più interessante del manuale, però, è sicuramente quella sui mostri. Molte creature classiche di D&D prendono spunto dalla mitologia greca e vengono incluse delle modifiche per farle meglio adattare all'ambientazione (altri mostri classici sono eliminati o pesantemente modificati). Ad esempio le chimere hanno tabelle che permettono di personalizzarle a livello di parti del corpo ed attacchi (cosa che sicuramente riuserò anche in altre mie campagne).

Ci sono nuove creature come leoni e tori alati, Cerberi (in versione sia normale che dell'Ade). Il divoratore della speranza (Eater of Hope) e il pastore degli incubi (Nightmare Sheperd) fanno fede ai loro nomi inquietanti.

E poi ci sono i mostri mitici, che non sono solo mostri leggendari e potenti (con GS che vanno da 17 a 26), ma hanno anche dei tratti mitici specifici, dovuti a loro peculiarità o alla benedizione di un dio. Le abilità mitiche (che si vanno a sommare alle azioni leggendarie, di tana e all'influenza regionale) sono estremamente potenti e molto evocative, con tanto di paragrafi specifici da leggere ai vostri giocatori quanto sono invocate.

I tratti mitici si attivano quando la creatura viene ridotta a 0 punti ferita e le danno accesso ad una nuova forma e nuovi poteri, con un approccio molto da “boss a fasi”.

Arasta-of-the-Endless-Web-Theros-Beyond-Death-Art.jpg

Per esempio, Arasta della Ragnatela Infinita (una donna maledetta dagli dei e trasformata in un ragno mostruoso) ha il tratto mitico Armatura di Ragni (Armor of Spiders). Quando viene ridotta a 0 punti ferita, invece di morire o svenire recupera 200 pf (rispetto ai suoi 300 standard) e viene ricoperta da migliaia di ragni sua prole, che la proteggono e le danno accesso ad una serie di attacchi aggiuntivi.

Conclusione

In generale ho molto apprezzato Mythic Odysseys of Theros. L'approccio epico e la meccanica della Devozione aiutano a svecchiare certe dinamiche di gioco. L'ambientazione (al di là di quanto uno possa essere fan di Magic o meno) è interessante e presentata bene. C'è una forte spinta a compiere avventure di largo respiro, epiche e coinvolgenti, tutto sotto forma di un pacchetto estremamente ben illustrato e organizzato.


Visualizza articolo completo

  • Like 2
Link to post
Share on other sites

  • Replies 1
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Popular Days

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Dopo Ravnica, l'altra ambientazione per i set di Magic the Gathering che è stata convertita a D&D 5E è stata Theros, con il manuale Mythic Odyssesys of Theros. Questo nuovo manuale per D&amp

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Similar Content

    • By Grimorio
      Andiamo a scoprire assieme i Kickstarter in ambito GdR attivi in questo periodo
      Crystalpunk Campaign Setting for 5e
      Scadenza 04 Marzo

      Crystalpunk è una nuovissima ambientazione techno-magic per D&D 5E realizzata dalla Plus Three Press. È ambientata in un mondo unico in cui incantesimi, anime, demoni e cristalli infusi alimentano una tecnologia brutale e unica. In Crystalpunk, i giocatori si faranno strada attraverso avventure neo-noir intrise di fantasy futuristico che li metterà di fronte a scelte morali difficili .
      Al centro di Crystalpunk c'è una domanda: "Come sarebbe un'ambientazione fantasy in un futuro dark?" Crystalpunk risponde a questa domanda con un mondo in cui la tecnologia sfrutta l'esistenza della magia, un mondo di oscuri misteri dove vengono scagliati incantesimi contro creature terrificanti all'interno di enormi megalopoli futuristiche.
      Per entrare più dentro l'atmosfera di gioco a Crystalpunk è stata abbinata una colonna sonora apposita su Spotify, la potete ascoltare cliccando qui sotto, magari ascoltandola mentre leggete l'articolo.


      La Campaign Guide è un manuale di 200 pagine che conterrà tutto il necessario per giocare, con consigli su come impostare una campagna Crystalpunk e splendidi disegni a colori per cogliere lo spirito del gioco. Presenterà, inoltre, numerosissime novità e opzioni rispetto ad una classica campagna fantasy.
      Nuove Razze: vengono introdotte cinque nuove razze dei personaggi, come i Soulfueled (Infusi) fabbricati in laboratorio e i non morti chiamati Eternals (Eterni). Una Nuova Classe: l'Evolutionist (Evoluzionista) un terrificante guerriero potenziato. Perfetta per creare cyborg e mutanti, questa classe marziale personalizzabile è il modo migliore per esplorare le modifiche corporee e portarle ai loro limiti assoluti. Nuove Sottoclassi: sette nuove sottoclassi perfette per il futuro neo-noir di Crystalpunk, ognuna attinge agli aspetti unici dell'ambientazione. Dall'archetipo Quickdraw dalla parlantina facile alla School of Infiltration (Scuola dell'Infiltrazione) che trasforma un Mago in un hacker arcano. Equipaggiamento e Incantesimi Magitech: si potrà equipaggiare il proprio personaggio con armi arcane, equipaggiamento Magitech e una varietà di nuovi veicoli. Gli incantatori potranno usare una serie completamente nuova di incantesimi che potenziano la tecnologia del mondo e saranno essenziali nelle avventure urbane. Costruire il Proprio Passato: per creare i propri personaggi neo-noir con una serie di background urbani e tabelle casuali, inclusi nomi di strade, eventi tragici e frasi tipiche.
      La Plus Three Press ha messo a disposizione una preview gratuita dell'Evolutionist e di tre sottoclassi: Il College of Momentum (Collegio dell'Impeto) per il Bardo, il Domain of Faith (Dominio della Fede) per il Chierico e il Weaponforger (Forgiatore d'Armi) per il Guerriero. Cliccate sulle immagini per dargli un'occhiata.


      Oltre che alla creazione del personaggio verrà dato ampio spazio anche a tutte le sfumature dell'ambientazione, dove verrà spiegata nel dettaglio la tecnologia Magitech e come fanno a convivere divinità fantasy e megacorporazioni globalizzate.

      Tecnologia Alimentata dalla Magia: il cuore di Crystalpunk è la sua tecnologia unica, completamente alimentata dalla magia. Parte di questa tecnologia, come incantesimi e armi da fuoco arcane, è alimentata dalla magia pura, ottenuta dall'io interiore delle persone e dalle anime dei defunti. Ma altri tipi di tecnologia, come i veicoli, richiedono qualcosa di un po' più forte e usano demoni prigionieri come fonte di energia. Alla base di tutta questa tecnologia ci sono i preziosi cristalli, che vengono utilizzati per trasferire la magia da un posto all'altro e per farle cambiare stato della materia. Una Megalopoli Senza Legge: Prismatic Falls è il luogo principale di Crystalpunk: una megalopoli senza legge dove piove ininterrottamente. Con una popolazione massiccia, edifici galleggianti che si estendono oltre le nuvole e strade piene di violenza e opportunità è il luogo perfetto per le storie neo-noir. Culti Aziendali e Nuovi Dei: questo mondo è gestito da sette enormi megacorporazioni che hanno giurato fedeltà a delle divinità e traggono potere da esse in cambio della loro fede. Ciascuno di questi culti segue una divinità proveniente da un pantheon completamente nuovo, unico nei suoi ideali e principi, e costantemente in lotta per il potere. Soulspace, un Mondo Etereo: usando nuovi incantesimi, molti hanno facile accesso allo soulspace, un mondo etereo e parallelo dal potenziale illimitato in cui le persone vivono una seconda vita attraverso le loro anime, vengono stipulati accordi in segreto e gli esploratori eterei rubano informazioni tenute nascoste. Creature dal Vuoto: con una cosmologia completamente nuova in cui storie e credenze possono influenzare il mondo reale, creature terrificanti, nate dalla paura, appaiono dal Vuoto creato dall'uso eccessivo della magia. Misteri Irrisolti: molti misteri importanti sono sparsi per il continente aspettando solo di essere risolti. Dal rintracciare mostri sfuggenti e mortali che vagano in città, alla ricerca dell'origine di luoghi misteriosi come la Overgrowth, i giocatori non finiranno mai le cose da scoprire. Tre Nuovi Luoghi: posti esotici intrisi di magitech: gli stati medievali in guerra dello Shattered Empire (Impero Frantumato), il deserto infestato dai demoni che è la Scorching Frontier (Frontiera Ardente) e la giungla massiccia della Overgrowth (Crescita).
      Il manuale sarà pieno di strumenti e suggerimenti utili per i GM, inclusi consigli per costruire avventure, potenziali agganci di trama per le campagne e potenziali soluzioni per i molti misteri del mondo. Includerà anche nuove regole, come un miglioramento alla regola del Riposo, il combattimento con i veicoli e morti più soddisfacenti per i giocatori, un nuovo sistema di equipaggiamento per oggetti magici in modo da mantenere il gioco equilibrato in un mondo con abbondanza di magia e nuovi nemici, come creature da incubo o astuti mercenari.
       
      A seconda del pledge scelto si potrà anche ottenere Crystalpunk Chronicles, un libro digitale di racconti brevi ambientati nel mondo di Crystalpunk. Ogni racconto conterrà anche dei possibili spunti di avventura. Qui di seguito avete a disposizione in anteprima uno dei racconti: The Soul Thief.

      Pledge
      I pledge sono mostrati nell'immagine sottostante, espressi sia in dollari australiani che americani. È importante notare che la spedizione delle copie fisiche sarà gratuita.

      Link al Kickstarter: https://www.kickstarter.com/projects/plusthreepress/crystalpunk-campaign-setting-for-5e/description The Seeker's Guide to Twisted Taverns
      Scadenza 6 Marzo

      The Seeker’s Guide to Twisted Taverns è una raccolta di taverne e locande, tutte con diverse gradazioni di fantasy, dal low all'high. Ognuna di queste locande può essere apprezzata da qualsiasi avventuriero e può essere usata in qualsiasi ambientazione, spaziando dalla triste e squallida Bloated Bounty alla Wildaback Tavern, capace di plasmare i mondi. La diversità di culture di ogni taverna e locanda è uno spettacolo a sé stante.

      Queste locande sono popolate da una vasta gamma di personaggi, alcuni dei quali possono essere incontrati ovunque. Inoltre, questi edifici ospitano anche nemici mostruosi, oggetti magici di varia potenza e presentano nuove meccaniche di gioco.
      Questo libro è più di quello che sembra. Queste locande sono ricche di segreti, storie nascoste e porte chiuse a chiave. Ma più che per le storie, il libro stesso serve come guida alla scoperta di segreti tramite risoluzione di codici, cacce al tesoro e investigazione.

      Per la maggior parte dei segreti inclusi, si consiglia di supportare il progetto almeno con il pledge di livello Tavern Keeper, ma l'enigma principale può essere svelato da chiunque possegga la versione cartacea.
      Giochi Aggiuntivi
      The Seeker’s Guide to Twisted Taverns non è solamente una lista di locande peculiari ma, se si finanzia il progetto acquistando i pledge più avanzati, presenta anche dei mini giochi autonomi.

      Ad esempio, una delle locande semplicemente non può essere contenuta nelle pagine del manuale. Perché cambia forma ogni volta che la si visita. Usando dozzine di carte stanza e una tabella di descrizioni, si potrà far addentrare i giocatori dentro un labirinto potenzialmente infinito di stanze. Se si aggiunge la variante foschia arcana, che riempie di rabbia la mente di ogni ospite, si può potenzialmente usare questa taverna come un gioco da tavolo autonomo di stampo roguelike.
      Oppure prendendo il mazzo di carte personalizzato, si potrà giocare a un gioco di nuova concezione pensato per le carte da poker.
      Pledge
      Il progetto presenta diversi tipi di pledge, ognuno con differenti ricompense. Quelli più alti offrono anche una vasta gamma di gadget aggiuntivi, come mostrato nelle immagini.









       
      Link al Kickstarter: https://www.kickstarter.com/projects/415994272/the-seekers-guide-to-twisted-taverns?ref=recommendation-projectpage-footer-2 Temples & Tombs
      Scadenza 16 Marzo

      Christopher Grey, designer indie nominato più volte agli ENnie, ha deciso di tornare su Kickstarter con un nuovo prodotto. E, come il titolo di questo GdR potrà suggerirvi, si tratta di un tributo alle pellicole pulp legate all'archeologia "occulta", mischiando delle presunte ricerche scientifiche a miti e leggende reinterpretati in maniera più cinematografica, come la serie di Indiana Jones o La Mummia. Temples & Tombs si propone di farci rivivere quell'atmosfera con delle meccaniche semplici e intuitive, che sfrutteranno lo Year Zero Engine della Free League Games, alla base di giochi come Tales from the Loop o Mutant Year Zero. Andiamo, quindi, a leggere tutto quello che sappiamo su questo nuovo prodotto. 

      Qui sopra potete vedere la scheda del personaggio. Chiunque conosca il sistema su cui si appoggia questo GdR potrà notare immediatamente alcune differenze con il sistema base: Grey ha infatti annunciato che ha modificato le regole per fornire un'esperienza che replichi veramente il tono pulp. In particolare, Temples & Tombs avrà:
      Delle abilità personalizzate e dei talenti pensati esplicitamente per un gioco avventuroso e dinamico. Una meccanica legata alla fortuna, che permetterà di ottenere più dadi da tirare per ottenere dei successi, con il rischio di "finire la propria buona sorte". Una meccanica "Eroica", per fornire delle ulteriori possibilità di successo. Delle conseguenze basate su delle condizioni, per evitare la morte degli eroi (a meno che non sia climatica ed eccitante). Una struttura a scene, che aiuterà a fornire ai giocatori un'esperienza simile a quella delle vostre storie d'azione/avventura preferite. Sappiamo, inoltre, che saranno disponibili tredici archetipi, ognuno caratterizzato da delle abilità e dei background. I personaggi interpreteranno i reietti della società, i curiosi e i coraggiosi, pronti a tuffarsi in qualunque impresa, anche quando si dovesse parlare della ricerca della verità dietro ai miti più famosi. Tra le opzioni disponibili troviamo ruoli come l'Archeologo, il Dottore, il Criminale, il Giornalista o la Spia, tutti ben integrati nelle storie di questo genere.
      Il sistema fornisce molti strumenti per i master, tra cui una serie di tabelle pensate per aiutarli a generare le loro avventure, aiutandoli nella creazione di eccitanti MacGuffins, pericoli, PNG o scene dall'alto potenziale cinematografico. Saranno, inoltre, presenti due avventure prefatte, che aiuteranno i master inesperti a prendere mano con il sistema e forniranno spunti interessanti anche ai più navigati. La prima, Il Tempio della Piuma di Ma'at (Temple of the Plume of Ma'at), parlerà della leggendaria piuma usata da Anubi per pesare le anime dei morti, molto più reale di quanto si pensi, mentre la seconda, L'Isola della Quercia e i Lavori Perduti di Shakespeare (Oak Island and Shakespeare’s Lost Works), permetterà ai nostri avventurieri di esplorare un'isola misteriosa in cerca di una reliquia legata, in qualche modo, al Bardo di Stratford. 
      Gettatevi, quindi, anche voi tra Templi e Tombe con questo nuovo GdR!
      Link al Kickstarter: https://www.kickstarter.com/projects/greyauthor/temples-and-tombs
      Visualizza articolo completo
    • By Azog il Profanatore
      Salve a tutti, ho visto che in mlti mi avete chiesto di entrare nell'avventura, e allora ho creato una nuova gilda per fare una nuova campagna. Chi è interessato?
      La campagna sarà fantasy, dove i protagonisti non saranno i "soliti" eroi buoni che devono salvare il mondo, ma invece, dovranno offrire il mondo di Yrdog al  dio della guerra e della distruzione. Saranno loro i malvagi! C'è sol una restrizione: niente elfi come pg per questa campagna.
      Ciao a tutti!
      chiedo anche ad @Alonewolf87 che mi aveva chiesto a proporito dell gilda vecchia.
    • By Lucane
      In questo articolo Mike Shea ci illustra i vantaggi  di utilizzare i valori medi per i danni dei mostri, piuttosto che tirare ogni volta manciate di dadi. Voi come la pensate? 
      Articolo di Mike Shea del 16 Settembre 2019
      Questo articolo è un aggiornamento di quello originale scritto nel Novembre 2015.
      Il Manuale dei Mostri della 5a edizione di Dungeons & Dragons include di base il danno statico nel blocco statistiche di ogni mostro eppure il 90% di noi tira ancora per i danni. La tradizione quarantennale di tirare per i danni dei mostri è un'abitudine dura da abbandonare e molti non hanno alcuna intenzione di farlo. Questo, naturalmente, va benissimo. In questo articolo, tuttavia, voglio perorare la causa di usare i valori di danno statici per gli attacchi dei mostri.

      Il Danno Statico Velocizza i Combattimenti
      La velocità dei combattimenti non è un punto critico per la quinta edizione di D&D come lo era per la quarta edizione, ma possiamo sempre limare via quelle parti del gioco che non sono vitali per la storia che si sta svolgendo al nostro tavolo. Tirare per i danni dei mostri può essere una di queste parti. Tirare solo per gli attacchi, anche paragonato al tirare contemporaneamente per attacchi e danni, è molto più veloce che tirare per entrambi. Non è solo una questione di tiri, riguarda anche la matematica. Alcuni di noi sono davvero in gamba a fare rapidi calcoli a mente, ma non è comunque veloce quanto recitare un numero che abbiamo già di fronte a noi. 
      Altri GdR indipendenti come The 13th Age e Numenera hanno reso il danno statico per i mostri non solo come metodo base, ma anche come l'unico metodo per stabilire i danni dei mostri. Quelli di noi che hanno giocato a questi giochi hanno visto che funziona bene. 
      C'è anche il vantaggio di aver bisogno di meno dadi. È già da un pezzo che mi porto dietro un piccolo set di dadi di metallo della Easy Roller nella mia borsa da DM itinerante, ma non ho mai avuto bisogno di più dadi di quanti ce ne fossero dentro a quella piccola scatola (ho sostituito il dado percentuale con un altro d20 per il Vantaggio e lo Svantaggio). Un set piccolo significa anche che posso spendere più di tempo a concentrarmi sul mondo e meno a rovistare in una gigantesca borsa di dadi. Blasfemia per qualcuno, ne sono certo, ma qualche volta è bene lasciare che i vecchi dei muoiano. 
      Anche se la durata dei combattimenti non è più il problema che era un tempo, usare i danni statici per i mostri è un modo rapido e semplice per velocizzare le nostre sessioni e porre l'enfasi dove è richiesta:  nella storia. 

      Fa parte delle regole
      Se date un'occhiata al blocco statistiche del Manuale dei Mostri, vi accorgerete che il danno statico è fuori dalle parentesi mentre l'equazione con i dadi si trova all'interno. Questo implica che il numero del danno statico è la regola di base, ma, certo, potete tirare i dadi dell'equazione, se volete. Lo fanno quasi tutti. Vi accorgerete che i punti ferita funzionano allo stesso  modo. Quante persone tirano per i punti ferita dei mostri? Scommetto praticamente nessuno. Quante tirano per i danni? Nove su dieci. Perché? Perché siamo abituati così. 
      Se pensate che usare il danno medio per i mostri sia contro le regole, non lo è. Sta proprio lì sulla pagina. Se pensate che sia contro lo spirito del gioco, potreste considerare che questo spirito è cambiato attraverso le edizioni. Tirare per il danno dei mostri non è così importante quanto in passato.
      Non Importa a Nessuno
      L'argomento più facile da portare a favore dell'uso dei danni statici è che, generalmente, non importa davvero a nessuno. I giocatori amano vedere le variazioni nei propri danni, ma tendono a non prestare la stessa attenzione riguardo a quanto bene sono andati i tiri per i danni di un mostro. Se le cose si mettono davvero male potrebbero fare attenzione a quanti punti ferita gli restino, ma a meno che non siano veramente al limite, non è comunque importante. 
      ''I miei giocatori farebbero metagame'' è un argomento comune che sento spesso quando provo a promuovere l'uso del danno statico per i mostri, ma non credo che questo accada così di frequente e, se accade, non credo sia così importante. Se vedete che i vostri giocatori fanno continuamente metagame sul danno dei mostri, chiedetevi se sia davvero così rilevante. Potrebbero comunque indovinare l'ammontare di danno medio prestando attenzione. Se il metagame porta problemi, potreste avere un problema più grosso tra le mani. Perché i giocatori non sono interessati alla storia? E comunque potete sempre tornare al danno con i dadi, se lo volete.
      Tirare le prove di Attacco è molto importante. Ci sono un sacco di variabili possibili in quel tiro di 1d20. C'è molta meno variabile in quei 6d6+7 che un gigante del fuoco tira per i danni. Semplificatevi la vita e optate per quel 28. Focalizzate la vostra attenzione più sulla storia che avviene in gioco e sulle descrizioni del mondo via via che si sviluppa, e meno sulla matematica.

      Gestire i Critici
      Come fate a gestire i colpi critici usando il danno statico? Data la scarsa frequenza con cui avviene, non è un brutto momento per tirare fuori il dado. Se un mostro ha un valore di danno statico pari a "9 (1d8+4)" e ottiene un critico, tirate soltanto quel 1d8 extra che avreste tirato per un colpo andato a segno. In caso di critico, tirate tutti i dadi riportati nell'equazione. Se vi capita di conoscere il risultato medio di un dado (arrotondato per difetto), potete usare quello invece, ma solo nel caso in cui sia più rapido rispetto al tirare. Probabilmente è più semplice tirare quel dado. 
      -3+1d6 
      Se volete aggiungere un pochino di variabile al vostro tiro per i danni, potete usare il trucchetto di Chris Perkins e sottrarre 3 all'ammontare di danno statico e aggiungere il risultato del tiro di 1d6. L'attacco di un gigante del fuoco infliggerebbe così  25+1d6 danni invece che i 28 statici. Onestamente, non sono sicuro che sia rilevante e a questo punto stiamo di nuovo tirando dadi, il che annulla molti dei vantaggi che avremmo usando soltanto il danno statico. In ogni caso si tratta di una opzione, nel caso vi preoccupiate di avere troppa poca variabile. 
      Regolare il Danno dei Mostri al Volo
      Uno dei grandissimi vantaggi del danno statico è che possiamo regolare il danno dei mostri al volo in base alla storia e al ritmo. Possiamo usare la media elencata, ma non siamo costretti. Quando ho parlato con Jeremy Crawford su DM Deep Dive, ha accennato che siamo liberi di regolare il danno dei mostri entro i parametri dei dadi elencati, incluso massimizzarli se lo desideriamo. Questo ci permette di regolare i mostri alla bisogna per raggiungere il giusto grado di pericolosità, mentre stiamo conducendo la sessione. Quel gigante del fuoco con 28 punti di danno sembra spaventoso? Sapete che cosa è più spaventoso? Un gigante del fuoco che infligge 43 danni a ogni colpo. Questo è spaventoso. 
      Nella mia esperienza, i mostri con grado sfida più alto non colpiscono abbastanza duro da essere una minaccia per i personaggi di alto livello. Massimizzarne i danni è un trucco semplice per rappresentare una minaccia come si deve.
      Certo, potete aggiungere altri dadi al tiro per i danni per ottenere lo stesso effetto, ma i giocatori se ne accorgeranno e l'oscillazione del risultato cambierà parecchio. Aggiungere altri 6d6 all'attacco di un gigante del fuoco vi da lo stesso danno medio in generale, ma ora il gigante di fuoco infligge 12d6+7 danni e questo potrebbe rappresentare una soglia troppo alta. 

      Provatelo
      Anche dopo aver letto questo articolo potreste sentirvi a disagio ad utilizzare il danno statico per i mostri. Potrebbe non sembrarvi giusto dopo tutti questi anni passati a tirare i danni dei mostri. Se davvero non volete usarlo, non siete certo costretti. Potreste provare. Magari usarlo in una battaglia con un sacco di nemici la cui variabile di danno sia piuttosto insignificante. Vedete cosa si prova. 
      Come me, e come molti altri che sono già passati al danno statico per i mostri, potreste iniziare ad apprezzarlo.
      Link all'articolo originale:  https://slyflourish.com/static_monster_damage.html
      Visualizza articolo completo
    • By Grimorio
      Crystalpunk Campaign Setting for 5e
      Scadenza 04 Marzo

      Crystalpunk è una nuovissima ambientazione techno-magic per D&D 5E realizzata dalla Plus Three Press. È ambientata in un mondo unico in cui incantesimi, anime, demoni e cristalli infusi alimentano una tecnologia brutale e unica. In Crystalpunk, i giocatori si faranno strada attraverso avventure neo-noir intrise di fantasy futuristico che li metterà di fronte a scelte morali difficili .
      Al centro di Crystalpunk c'è una domanda: "Come sarebbe un'ambientazione fantasy in un futuro dark?" Crystalpunk risponde a questa domanda con un mondo in cui la tecnologia sfrutta l'esistenza della magia, un mondo di oscuri misteri dove vengono scagliati incantesimi contro creature terrificanti all'interno di enormi megalopoli futuristiche.
      Per entrare più dentro l'atmosfera di gioco a Crystalpunk è stata abbinata una colonna sonora apposita su Spotify, la potete ascoltare cliccando qui sotto, magari ascoltandola mentre leggete l'articolo.


      La Campaign Guide è un manuale di 200 pagine che conterrà tutto il necessario per giocare, con consigli su come impostare una campagna Crystalpunk e splendidi disegni a colori per cogliere lo spirito del gioco. Presenterà, inoltre, numerosissime novità e opzioni rispetto ad una classica campagna fantasy.
      Nuove Razze: vengono introdotte cinque nuove razze dei personaggi, come i Soulfueled (Infusi) fabbricati in laboratorio e i non morti chiamati Eternals (Eterni). Una Nuova Classe: l'Evolutionist (Evoluzionista) un terrificante guerriero potenziato. Perfetta per creare cyborg e mutanti, questa classe marziale personalizzabile è il modo migliore per esplorare le modifiche corporee e portarle ai loro limiti assoluti. Nuove Sottoclassi: sette nuove sottoclassi perfette per il futuro neo-noir di Crystalpunk, ognuna attinge agli aspetti unici dell'ambientazione. Dall'archetipo Quickdraw dalla parlantina facile alla School of Infiltration (Scuola dell'Infiltrazione) che trasforma un Mago in un hacker arcano. Equipaggiamento e Incantesimi Magitech: si potrà equipaggiare il proprio personaggio con armi arcane, equipaggiamento Magitech e una varietà di nuovi veicoli. Gli incantatori potranno usare una serie completamente nuova di incantesimi che potenziano la tecnologia del mondo e saranno essenziali nelle avventure urbane. Costruire il Proprio Passato: per creare i propri personaggi neo-noir con una serie di background urbani e tabelle casuali, inclusi nomi di strade, eventi tragici e frasi tipiche.
      La Plus Three Press ha messo a disposizione una preview gratuita dell'Evolutionist e di tre sottoclassi: Il College of Momentum (Collegio dell'Impeto) per il Bardo, il Domain of Faith (Dominio della Fede) per il Chierico e il Weaponforger (Forgiatore d'Armi) per il Guerriero. Cliccate sulle immagini per dargli un'occhiata.


      Oltre che alla creazione del personaggio verrà dato ampio spazio anche a tutte le sfumature dell'ambientazione, dove verrà spiegata nel dettaglio la tecnologia Magitech e come fanno a convivere divinità fantasy e megacorporazioni globalizzate.

      Tecnologia Alimentata dalla Magia: il cuore di Crystalpunk è la sua tecnologia unica, completamente alimentata dalla magia. Parte di questa tecnologia, come incantesimi e armi da fuoco arcane, è alimentata dalla magia pura, ottenuta dall'io interiore delle persone e dalle anime dei defunti. Ma altri tipi di tecnologia, come i veicoli, richiedono qualcosa di un po' più forte e usano demoni prigionieri come fonte di energia. Alla base di tutta questa tecnologia ci sono i preziosi cristalli, che vengono utilizzati per trasferire la magia da un posto all'altro e per farle cambiare stato della materia. Una Megalopoli Senza Legge: Prismatic Falls è il luogo principale di Crystalpunk: una megalopoli senza legge dove piove ininterrottamente. Con una popolazione massiccia, edifici galleggianti che si estendono oltre le nuvole e strade piene di violenza e opportunità è il luogo perfetto per le storie neo-noir. Culti Aziendali e Nuovi Dei: questo mondo è gestito da sette enormi megacorporazioni che hanno giurato fedeltà a delle divinità e traggono potere da esse in cambio della loro fede. Ciascuno di questi culti segue una divinità proveniente da un pantheon completamente nuovo, unico nei suoi ideali e principi, e costantemente in lotta per il potere. Soulspace, un Mondo Etereo: usando nuovi incantesimi, molti hanno facile accesso allo soulspace, un mondo etereo e parallelo dal potenziale illimitato in cui le persone vivono una seconda vita attraverso le loro anime, vengono stipulati accordi in segreto e gli esploratori eterei rubano informazioni tenute nascoste. Creature dal Vuoto: con una cosmologia completamente nuova in cui storie e credenze possono influenzare il mondo reale, creature terrificanti, nate dalla paura, appaiono dal Vuoto creato dall'uso eccessivo della magia. Misteri Irrisolti: molti misteri importanti sono sparsi per il continente aspettando solo di essere risolti. Dal rintracciare mostri sfuggenti e mortali che vagano in città, alla ricerca dell'origine di luoghi misteriosi come la Overgrowth, i giocatori non finiranno mai le cose da scoprire. Tre Nuovi Luoghi: posti esotici intrisi di magitech: gli stati medievali in guerra dello Shattered Empire (Impero Frantumato), il deserto infestato dai demoni che è la Scorching Frontier (Frontiera Ardente) e la giungla massiccia della Overgrowth (Crescita).
      Il manuale sarà pieno di strumenti e suggerimenti utili per i GM, inclusi consigli per costruire avventure, potenziali agganci di trama per le campagne e potenziali soluzioni per i molti misteri del mondo. Includerà anche nuove regole, come un miglioramento alla regola del Riposo, il combattimento con i veicoli e morti più soddisfacenti per i giocatori, un nuovo sistema di equipaggiamento per oggetti magici in modo da mantenere il gioco equilibrato in un mondo con abbondanza di magia e nuovi nemici, come creature da incubo o astuti mercenari.
       
      A seconda del pledge scelto si potrà anche ottenere Crystalpunk Chronicles, un libro digitale di racconti brevi ambientati nel mondo di Crystalpunk. Ogni racconto conterrà anche dei possibili spunti di avventura. Qui di seguito avete a disposizione in anteprima uno dei racconti: The Soul Thief.

      Pledge
      I pledge sono mostrati nell'immagine sottostante, espressi sia in dollari australiani che americani. È importante notare che la spedizione delle copie fisiche sarà gratuita.

      Link al Kickstarter: https://www.kickstarter.com/projects/plusthreepress/crystalpunk-campaign-setting-for-5e/description The Seeker's Guide to Twisted Taverns
      Scadenza 6 Marzo

      The Seeker’s Guide to Twisted Taverns è una raccolta di taverne e locande, tutte con diverse gradazioni di fantasy, dal low all'high. Ognuna di queste locande può essere apprezzata da qualsiasi avventuriero e può essere usata in qualsiasi ambientazione, spaziando dalla triste e squallida Bloated Bounty alla Wildaback Tavern, capace di plasmare i mondi. La diversità di culture di ogni taverna e locanda è uno spettacolo a sé stante.

      Queste locande sono popolate da una vasta gamma di personaggi, alcuni dei quali possono essere incontrati ovunque. Inoltre, questi edifici ospitano anche nemici mostruosi, oggetti magici di varia potenza e presentano nuove meccaniche di gioco.
      Questo libro è più di quello che sembra. Queste locande sono ricche di segreti, storie nascoste e porte chiuse a chiave. Ma più che per le storie, il libro stesso serve come guida alla scoperta di segreti tramite risoluzione di codici, cacce al tesoro e investigazione.

      Per la maggior parte dei segreti inclusi, si consiglia di supportare il progetto almeno con il pledge di livello Tavern Keeper, ma l'enigma principale può essere svelato da chiunque possegga la versione cartacea.
      Giochi Aggiuntivi
      The Seeker’s Guide to Twisted Taverns non è solamente una lista di locande peculiari ma, se si finanzia il progetto acquistando i pledge più avanzati, presenta anche dei mini giochi autonomi.

      Ad esempio, una delle locande semplicemente non può essere contenuta nelle pagine del manuale. Perché cambia forma ogni volta che la si visita. Usando dozzine di carte stanza e una tabella di descrizioni, si potrà far addentrare i giocatori dentro un labirinto potenzialmente infinito di stanze. Se si aggiunge la variante foschia arcana, che riempie di rabbia la mente di ogni ospite, si può potenzialmente usare questa taverna come un gioco da tavolo autonomo di stampo roguelike.
      Oppure prendendo il mazzo di carte personalizzato, si potrà giocare a un gioco di nuova concezione pensato per le carte da poker.
      Pledge
      Il progetto presenta diversi tipi di pledge, ognuno con differenti ricompense. Quelli più alti offrono anche una vasta gamma di gadget aggiuntivi, come mostrato nelle immagini.









       
      Link al Kickstarter: https://www.kickstarter.com/projects/415994272/the-seekers-guide-to-twisted-taverns?ref=recommendation-projectpage-footer-2 Temples & Tombs
      Scadenza 16 Marzo

      Christopher Grey, designer indie nominato più volte agli ENnie, ha deciso di tornare su Kickstarter con un nuovo prodotto. E, come il titolo di questo GdR potrà suggerirvi, si tratta di un tributo alle pellicole pulp legate all'archeologia "occulta", mischiando delle presunte ricerche scientifiche a miti e leggende reinterpretati in maniera più cinematografica, come la serie di Indiana Jones o La Mummia. Temples & Tombs si propone di farci rivivere quell'atmosfera con delle meccaniche semplici e intuitive, che sfrutteranno lo Year Zero Engine della Free League Games, alla base di giochi come Tales from the Loop o Mutant Year Zero. Andiamo, quindi, a leggere tutto quello che sappiamo su questo nuovo prodotto. 

      Qui sopra potete vedere la scheda del personaggio. Chiunque conosca il sistema su cui si appoggia questo GdR potrà notare immediatamente alcune differenze con il sistema base: Grey ha infatti annunciato che ha modificato le regole per fornire un'esperienza che replichi veramente il tono pulp. In particolare, Temples & Tombs avrà:
      Delle abilità personalizzate e dei talenti pensati esplicitamente per un gioco avventuroso e dinamico. Una meccanica legata alla fortuna, che permetterà di ottenere più dadi da tirare per ottenere dei successi, con il rischio di "finire la propria buona sorte". Una meccanica "Eroica", per fornire delle ulteriori possibilità di successo. Delle conseguenze basate su delle condizioni, per evitare la morte degli eroi (a meno che non sia climatica ed eccitante). Una struttura a scene, che aiuterà a fornire ai giocatori un'esperienza simile a quella delle vostre storie d'azione/avventura preferite. Sappiamo, inoltre, che saranno disponibili tredici archetipi, ognuno caratterizzato da delle abilità e dei background. I personaggi interpreteranno i reietti della società, i curiosi e i coraggiosi, pronti a tuffarsi in qualunque impresa, anche quando si dovesse parlare della ricerca della verità dietro ai miti più famosi. Tra le opzioni disponibili troviamo ruoli come l'Archeologo, il Dottore, il Criminale, il Giornalista o la Spia, tutti ben integrati nelle storie di questo genere.
      Il sistema fornisce molti strumenti per i master, tra cui una serie di tabelle pensate per aiutarli a generare le loro avventure, aiutandoli nella creazione di eccitanti MacGuffins, pericoli, PNG o scene dall'alto potenziale cinematografico. Saranno, inoltre, presenti due avventure prefatte, che aiuteranno i master inesperti a prendere mano con il sistema e forniranno spunti interessanti anche ai più navigati. La prima, Il Tempio della Piuma di Ma'at (Temple of the Plume of Ma'at), parlerà della leggendaria piuma usata da Anubi per pesare le anime dei morti, molto più reale di quanto si pensi, mentre la seconda, L'Isola della Quercia e i Lavori Perduti di Shakespeare (Oak Island and Shakespeare’s Lost Works), permetterà ai nostri avventurieri di esplorare un'isola misteriosa in cerca di una reliquia legata, in qualche modo, al Bardo di Stratford. 
      Gettatevi, quindi, anche voi tra Templi e Tombe con questo nuovo GdR!
      Link al Kickstarter: https://www.kickstarter.com/projects/greyauthor/temples-and-tombs
    • By SilentWolf
      Il manuale su Eberron per D&D 5e sta finalmente per arrivare in lingua italiana.
      Dopo essere stata costretta a fermarsi per qualche mese a causa della diatriba legale scoppiata tra la WotC e la Gale Force 9, per fortuna conclusasi di recente in maniera positiva, la Asmodee Italia è finalmente libera di ripartire con le uscite italiane di D&D 5e. L'azienda, dunque, ha da poco aggiornato la pagina delle ultime uscite sul suo sito ufficiale, rivelando che Eberron: Rinascita dopo l'Ultima Guerra (versione italiana di Eberron: Rising from the Last War) uscirà verso Marzo.
      Ovviamente, come è ben specificato sul sito ufficiale della Asmodee, questa data è da considerare come indicativa e può cambiare in caso di qualche imprevisto. Vi informeremo non appena la Asmodee rivelerà una data più precisa per l'uscita del manuale. Nel frattempo, se desiderate conoscere maggiori informazioni sul manuale di Eberron, qui e  qui potete trovare maggiori dettagli sul suo contenuto, mentre in questo articolo trovate la recensione che abbiamo pubblicato della versione inglese.
      Qui di seguito, infine, trovate la descrizione ufficiale del prodotto fornita dalla Asmodee Italia.
      Eberron: Rinascita dopo l'Ultima Guerra
      Saltate a bordo di un’aeronave o di un vagone del treno e partite per nuove, entusiasmanti avventure avvolte nell’intrigo! Scoprite i segreti rimasti sepolti negli anni di una guerra devastante in cui le armi alimentate magicamente minacciavano un intero continente.
      Nel mondo del dopoguerra, la magia pervade la vita di tutti i giorni e viaggiatori di ogni genere accorrono a Sharn, una città ricca di meraviglie i cui grattacieli penetrano le nuvole! Troverete fortuna nelle spietate vie cittadine o setacciando i campi di battaglia infestati? Legherete la vostra sorte a uno dei potenti casati del marchio del drago? Vi metterete in cerca della verità come cronista di un giornale, un ricercatore universitario o una spia governativa? O forgerete il vostro destino sfidando le cicatrici della guerra?
      Questo libro contiene tutti gli strumenti necessari per permettere ai giocatori e al Dungeon Master di sfidare il mondo di Eberron, inclusa la classe di personaggio dell’artefice (un maestro delle invenzioni magiche) e mostri generate da antiche forze guerrafondaie. Eberron entrerà in una prosperosa nuova era o l’ombra della guerra sta per calare di nuovo?

      Pagina ufficiale di Asmodee Italia: https://www.asmodee.it/prossime_uscite.php
      Visualizza articolo completo

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.