Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

La Scatola Bianca è arrivata in italiano

Torniamo indietro nel tempo fino al 1974 e giochiamo usando le regole di OD&D in italiano!

Read more...

Tabella per il Tempo Atmosferico

Oggi GoblinPunch ci offre degli spunti per del tempo atmosferico bizzarro e peculiare da inserire nelle nostre partite.

Read more...
By Lucane

Una Sandbox Fantasy nel Dettaglio: Parte XIX

Anche se per voi lettori della D'L è passata solo una settimana, per i lettori di Robert Conley erano stati necessari sei anni per leggere questo articolo.

Read more...

Esplorando Eberron è uscito in italiano

Preparatevi ad esplorare Eberron in italiano grazie alla Need Games e Keith Baker

Read more...

Progetta Le Tue Avventure #3: Ferrovie e Scatole di Sabbia

Eccovi il terzo articolo della mia serie di consigli per progettare le avventure.

Read more...

Recommended Posts

Deneb

Tredicesimo giorno del V mese, anno 1492, ore 9:00
Darsena della Loggia || Brezza da sud, soleggiato

 

Terminato di registrare tutti coloro che hanno deciso di rimanere e fatta la trascrizione sul mio quaderno, mi alzo in piedi, sistemando il quadernetto e lisciandomi leggermente gli abiti, appena sgualciti dalla seduta, quindi schiarisco appena la voce " Sarebbe inutile aggiungere altro a quanto già esaustivamente spiegato dal Capitano Thorne e dal Signor Raftal " scoccando un'occhiata eloquente sui presenti.

" Detto questo mi sembra giusto che vengano fatte delle presentazioni.
Sono il Signor Deneb, Primo Ufficiale della Chimera Cremisi. O se preferite "La Disgrazia dei Mastini"
Pioniere e protagonista, come tutti coloro che avete di fronte, dei fatti che in queste ultime settimane stanno rendendo Capo Ventura un posto migliore.
Braccio destro del Capitano Noah sulla Bisaccia di Bronzo " 
concludo inforcando i suoi occhiali con le lenti scure e restando a braccia conserte mentre guardo la ciurma.

 

Ventesimo giorno del V mese, anno 1492, ore 11:00
Darsena della Loggia || Brezza da sud, soleggiato

 

Torniamo a riunirci tutti sul ponte della Chimera, la settimana è volata via tra i numerosi impegni Vedo Elle particolarmente provata da questa prima settimana e ringrazio il fatto di non essere stato scelto come capitano, troppe responsabilità.

Dovrei trovare il modo di farla rilassare un po'... O almeno il tempo! Sorrido sghembo mentre il pensiero torna alle nostre ultime avventure e alle forme della ragazza. Scuoto leggermente la testa, placando il movimento della coda che andava a farsi via via più frenetico " Prima di aggiornarvi sulle novità di questa settimana, rispondo alle vostre domande.
Abbiamo ancora due settimane, le offerte verranno verbalizzate il sesto giorno del sesto mese.
Se ci manca qualcosa per attuare il piano potremo anche chiedere un favore alla Loggia, avranno sicuramente quello che cerchiamo o magari anche qualcosa di meglio, un qualcosa che si possa spandere in aria, una qualche nube soporifera.
O informarci presso di loro se potremmo mettere in campo qualche stratagemma per assicurarci una sua condanna... Qualcosa che non possa risolvere con un paio di monete nelle giuste tasche "

Mi gratto leggermente la testa, quindi riprendo " Magari lo potremmo far finire negli alloggi della Loggia, quelli che riservano alle persone meschine e sordide... "rimango in silenzio per un po', mentre è evidente che io stia pensando a qualcosa, poi aggiungo " Parlando di cose interessanti sto cercando di produrre della birra, non quella brodaglia che serve Barut. Ho avuto dei problemini con il legname che potrei aver risolto...
Se non serve una mano a nessuno di voi nei prossimi giorni " 
guardo prima gli altri due, facendo poi un paio di alzate di sopracciglio ad Elle " Proseguirò in quel senso, altrimenti sentitevi liberi di servirvi del mio tempo come meglio credete "

 

@Bellerofonte

Spoiler

L'idea di Deneb è informarsi se ci sia qualche tipo di burocrate corrotto. Mi sembra che i soldi e simili siano presi molto più in considerazione rispetto ad altro e magari potrei/potremo provare a corrompere qualcuno per sbarazzarci di Fhaulk e farlo sbattere in prigione o meglio ancora alla Loggia.

 

Per quanto riguarda la faccenda birra mi muoverei in questo senso. Cercherei qualche informazione in più sulla casa e la strana presenza, la faccenda della nave mi piace molto, anche se non so quale sia la fattibilità di recuperare un intero relitto. Anche se l'idea di botti fatte con legno "aromatizzato" al mare sembra meravigliosa.

Lascerei come ultima la faccenda del vecchio. In fondo è una cosa abbastanza sicura e vorrei vagliare le altre ipotesi, prima di scucire la pecunia al vecchio. XD

 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

  • Replies 505
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Eike Dammi un minuto, Iver. Mi volto e guardo i miei compagni, invitandoli a salire a bordo con un cenno Andiamo, prima che i ragazzi facciano un bordello. Quindi mi volto dagli uomini, avvicinan

Deneb " Non abbiamo molto tempo per pensare e la cosa non mi piace affatto.. E' così che si rischia di fare delle stupidaggini! L'ultima volta sono quasi diventato pa... " mi interrompo guardando

Deneb Nonostante i piccoli aggiornamenti fatti durante la settimana negli incontri con il resto del gruppo in giro per la città, è la sera alla residenza Kydar, dopo una prima settimana, che si

Posted Images

Elle

La riunione nella mia cabina per fare il punto della situazione è sacrosanta; per tutti è stata una settimana impegnativa, e tante domande sono spuntate al posto delle poche cui abbiamo dato risposta. Fra tutte, gli interrogativi che aleggiano sulla missione Faulk sono quelli più urgenti e pericolosi, mi sembra evidente Siamo ancora in alto mare, a quanto vedo commento laconica il veleno ci obbliga ad avvicinarci; anche se lo spalmassimo su frecce e quadrelli dovremmo essere vicini e ben nascosti per avere certezza di colpire e assoluta certezza che nessuno sfugga. La fortuna è che abbiamo ancora tempo per lavorarci su. Sospiro e bevo una tazza di brodaglia fumante chiamata caffè, lontana parente della corroborante bevanda in uso nel resto del pianeta: a quanto pare, l'arte di Barut di servire con lo stesso nome bevande eccezionalmente differenti dal solito è estesa ad altre zone di Capo Ventura. Pensando di coinvolgere Miranda per l'acquisto delle vettovaglie, mi tornano in mente sia la pergamena con i conti, che quella con i dettagli delle forniture, nonché i due incontri avuti con i possibili candidati agli ultimi posti disponibili Ecco, già che ci siamo prendo fiato dopo aver ascoltato fino in fondo le disquisizioni sul problema Faulk ho anch'io un paio di aggiornamenti. Il primo riguarda l'armo della barca: siamo a corto di quattrini e abbiamo necessità di rifornire la bagnarola; per ora siamo sopravvissuti grazie a ciò che sgraffigna Miranda alla Loggia, gli dei gliene rendano merito. Tenendo conto dei costi locali e delle necessità, ho fatto un piccolo prospetto.. abbiamo bisogno di 2000 pezzi d'oro per rifornire la nave delle necessario per una crociera di 20 settimane; grazie ai talenti di Miranda e Rhuna potremmo ridurli a 1500. Ma, naturalmente, ci sono delle eccezioni, il ché significa ulteriori spese. Diciamo che, per cominciare queste son le cifre minime. Vedrò se la Loggia può far valere la sua forza, o i suoi contatti,  per avere quanto serve a credito, ma è palese che dobbiamo metterci in moto al più presto per tirar su fondi.

Inoltre, ho parlato con due possibili membri da aggiungere all'equipaggio, ed entrambi hanno espresso interesse con riserva. Nello specifico, il Martire è un navigatore esperto e un combattente, ottimo per il posto di ufficiale ed eventualmente di capoguerra. Il suo problema è che non vede l'ora di combattere i Mastini, ed è disposto a lavorare per noi solo se gli dimostriamo la stessa inclinazione; nello specifico, ha richiesto un'aiuto ad attaccare una loro nave solo per dimostrare, ai suoi occhi, che siamo degni del suo interesse.

Nel casa del goblin invece.. aspettate un attimo, l'ho scritto da qualche parte dico rovistando tra pergamene, lettere e pezzi di foglio scarabocchiati a si, eccolo.. Lazarus.. sarebbe disposto ad imbarcarsi con noi solo se l'aiutiamo a collaudare qualcosa.. cosa nello specifico non so, non l'ho capito, un qualche dannatissimo marchingegno a cui sta lavorando. Le competenze come carpentiere sono altissime, garantite dallo stesso Iver. Alzo gli occhi sui ragazzi e li guardo seriamente Cosa ne pensate? Personalmente, non mi azzarderei a portare un equipaggio a malapena conosciuto in battaglia con una nave sconosciuta, tanto più che saremo obbligati ad abbordarla, visto che non abbiamo altre armi che quelle individuali.. 

Edited by aykman
  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Deneb

 

" Devo dire che, per quanto mi fidi ciecamente delle tue stime, non mi aspettavo costi del genere... " faccio in risposta alla rossa, mentre con ben poca convinzione avvicino il naso alla brodaglia fumante che viene spacciata per caffè, storcendolo ed allontanandomene poi " Nel caso del Martire sicuramente i presupposti sono buoni. In fondo non siamo assolutamente pro mastini, anzi, ma è altrettanto vero che non cercheremo uno scontro con loro in maniera attiva.

La cosa positiva è che nel suo caso non dovremo avere fretta, in fondo non è che possa andare molto in giro e magari dopo un paio di viaggi e un equipaggio più affiatato potremo provare a parlarci nuovamente e cercare un compromesso... A patto che sia disposto a trovarne uno "

Mentre parlo, continuo a vagare per la cabina, vittima della mia solita iperattività, che intervalla momenti di ozio totale, toccando cose, curiosando qui e là continuo la mia risposta " A proposito di goblin, non vorrei mettere altra carne al fuoco, ma potrei aver a che fare anche io con loro... " rendendomi conto che la cosa non ci fornirebbe quel guadagno immediato di cui abbiamo bisogno, minimizzo con un cenno della mano " Le sue condizioni mi sembrano accettabili, non so cosa dovremo testare, ma non vedo grossi problemi se lui non ne ha con noi e con la ciurma e viceversa "

Tiro fuori dalla fascia che porto in vita e uso anche come tasche, i dadi, cominciando a giocherellarci sul tavolo attorno al quale siamo riuniti, facendo uscire i numeri a coppie " Come dicevo, se intendiamo usare i veleni o i sonniferi, potremo somministrarglieli nelle scorte di acqua e cibo. In entrambi i casi basterebbe addormentarli o farli stare male, per poi fargli saltare l'asta... Non mi sento molto a mio agio nell'uccidere qualcuno così. Anche trattandosi di quel maledetto schiavista "

Interrompendo la mia piccola attività passatempo, vengo colto da una specie di folgorazione " MA CERTO! " dico ad un volume di voce esageratamente alto, battendo leggermente un pugno sul tavolo " Fhaulk non può contare assolutamente sulla fedeltà dei suoi uomini, nel senso che sono costretti ad obbedirgli, ma lo temono, sono schiavi e se diamo loro un'alternativa sceglieranno sicuramente di voltargli le spalle, piuttosto che schierarsi dalla sua parte.

E un'altra la cosa che potrebbe giocare a nostro favore, è il fatto che sia un tipo molto superstizioso. So che ha avuto a che fare con una tale Matilda McFarland e che è causa della sua prematura dipartita... Sono sicuro che la nostra povera vedova sarebbe ben contenta di rendergli il favore facendolo spaventare un po' ed impedendogli di comprare le sue terre " concludo ammiccando in direzione di Tholin

Edited by Redik
Link to post
Share on other sites

Tholin

"DUEMIL...!" esclamo stupefatto.
"Ok, anche fossero "solo" 1500, abbiamo decisamente bisogno di fare dei lavori extra, oltre a quello di Fhaulk per gli Shroud!"
Rifletto un'attimo, poi chiedo ad Elle "Hai detto che questo "Martire" -a proposito, chissà perchè ha questo strano soprannome- è un'ottimo combattente, oltre che un buon marinaio... pensi che accetterebbe di combattere al nostro fianco contro Fhaulk? Dopotutto, stanto a quanto dice Deneb, Fhaulk è alleato dei Mastini, quindi colpendo il primo si colpiscono -quanto meno indirettamente- anche i secondi; se poi potessimo contare anche sulla presenza di Seline -saremmo fuori città, e forse le farebbe piacere "sgranchirsi le gambe"- saremmo in 6 invece che in 4, contro le persone dell'accampamento" suggerisco.
"Quanto a questo Lazarus... devo ammettere che le mie precedenti interazioni con loro non mi inducono certo a fidarmi ciecamente di uno di loro, soprattutto se vuole installare sulla nave chissà quale strano congegno! Prima di accettare, sarebbe meglio che parlassimo tutti con lui, e vedessimo esattamente di cosa si tratta"

Poi rispondo a Deneb "Stai pensando ad un trucco analogo a quello che ho usato contro i marinai della Biancospino? In effetti potrebbe funzionare... posso provare a creare l'immagine di uno spettro, o una voce soprannaturale che spunta dal nulla... ma non entrambi, e durerebbero appena un minuto, oltre al fatto che non conosco nè l'aspetto nè la voce di questa Matilda McFarland. Possiamo solo sperare che la distrazione lo scuota quel tanto che basta per renderci più facile convincere i suoi uomini ad abbandonarlo..."
 

Link to post
Share on other sites

Raftal

Immaginavo, anzi...temevo una cifra del genere. Ma d'altronde sapevamo non sarebbe stato semplice già dall'inizio.

"Beh..." mi intrometto "Lazarus è pur sempre un pioniere...E non è propriamente un goblin puro e semplice. E mi fido del giudizio di Iver, a priori. Sull'attaccare una nave di mastini, invece concordo con Deneb. Diamoci del tempo, per conoscere la ciurma e avere un minimo di 'coordinazione' comune.

..."Familiarizzare", diceva Kiltus. Mai capito questa parola, in realtà...Me l'ha spiegata tante volte ma...Bah. A volte pensavo fossero parole che si inventava sul momento. 

Ad ogni modo...Ragioniamo per gradi. Ok, superstizione. Può tornare utile...Chiederò a Seline comunque, per un veleno più potente. So che esiste un essenza che, inalata, fa svenire per 8 ore...Se riuscissimo a produrre di quelle, forse staremmo più tranquilli. Se riuscissimo a metterle nel loro cibo caldo, magari...gli effluvi li stenderebbero!

Creiamoci più possibilità, non affidiamoci a una sola per poterlo bloccare. Magari il fatto di venire stordito e vedere quest'illusione di fantasma, lo terrorizzerebbe al punto da andarsene!"

Tutti

Spoiler

Quindi questa Matilda Mc Farland era anche la proprietaria delle terre che Fhaulk vuole prendere?

 

Link to post
Share on other sites

Elle

Comincio a raccogliere i fogli sul tavolo e finisco il caffè, facendomi un programmino Ok, siamo tutti d'accordo nel rimandare a futuro l'ingaggio di questo Martire. Va bene. Invece il goblin piace alla maggioranza.. vedrò di andare di nuovo a parlargli e accordarci: confido che lo vorremo tra i nostri quanto prima. Quando vado alla Loggia chiederò anche come funzionano i rifornimenti a credito, da queste parti, e quanta fiducia possiamo aspettarci dai commercianti. Voi mettete a punto un piano.. se serve, infilateci anche tutti i membri dell'equipaggio che possono esserci utili: visto che siamo in ballo, meglio ballare. O, a proposito della tua birra punto un dito contro il gatto con fare minaccioso devo dirti due cose: primo, non pubblicizzare la cosa tra i marinai; secondo, credi di riuscire a garantire una produzione economica da imbarcare? I marinai sono grandi lavoratori, ingegnosi e tenaci, ma nulla viene a gratis, e ammetto che l'alcool è una tradizione oltre che una necessità. Ho volutamente glissato sulla dotazione di birra o rum con un equipaggio appena imbarcato, ma non possiamo sperare di andare in crociera senza: rischieremo un ammutinamento nel giro di una settimana. Quelle cifre indico vagamente il foglio con i conti ancora in bella mostra sul tavolo non tengono conto della cosa, perché il costo è proibitivo, molto più di tutto il resto messo insieme; ma è un costo che non può essere ignorato per sempre.

Mi zittisco per un momento, assorta in meditazione, poi mi volto da Raftal, rivolgendogli uno sguardo da maestrina Familiarizzare significa conoscersi. Non solo il nome di qualcuno, ma anche quel che fa, cosa gli piace cosa non gli piace, di cosa ha paura.. arrivare fino al punto da sapere come reagirà a qualunque situazione, quasi. Questo significa familiarizzare. 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
Il 19/4/2021 alle 13:44, Bellerofonte ha scritto:

Ventesimo giorno del V mese, anno 1492, ore 11:30

Cabina del capitano, Chimera Cremisi, darsena della Loggia di Capo Ventura|| Brezza da sud, soleggiato

@Tutti

Spoiler

Da quanto ricorda Deneb, Matilda McFarland è una vecchia zitella senza eredi i cui terreni - che si trovano a sud, sulla strada per Nuova Minos - sono andati alla città di Capo Ventura dopo la sua dipartita, e immediatamente messi all'asta. Arthur Shroud fiutava l'opportunità da parecchio e aveva già truccato il tavolo, pensando di essere l'unico acquirente...fin quando la carovana di Fhaulk non ha messo radici poco fuori città.

Se qualcuno soffiasse il terreno agli Shroud, perderebbero tutti i soldi investiti...e Fhaulk è arrogante, ma prudente: si tiene a distanza dalla città per evitare l'area di influenza delle guardie. In più ci arrivate da soli: se Donnie facesse una visita di piacere al mercante e lasciasse tracce - e l'orchetto non brilla certo per furtività e intelligenza - il nano Pioniere sarebbe il primo sospettato e rischierebbe troppo grosso.

Perciò ha mandato qualcun'altro a fare il lavoro sporco per lui...voi, in questo caso. 

@Raftal

Spoiler

Prima di uscire di casa, questa mattina, hai chiesto a Seline un veleno più potente del solito. Ciò le richiederà non solo più tempo, ma anche una buona dose di fortuna...ma almeno la terrà impegnata in camera sua, lontana dalla balestra di Rhuna.

  • 1D20+2 contro CD13: 17 [Ottieni un'Essenza di Etere per la settimana successiva]

@Elle

Spoiler

Il Bivio delle Correnti è a sole 2 ore di viaggio con il vento che tira attualmente, e avete ben precisa la locazione grazie alle ricerche combinate con Tholin. Per la vostra 'prima missione' in mare puoi anche non pensare alle provviste necessarie, visto che tornerete probabilmente in serata.

 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Tholin

Con un sospiro mi rivolgo a Deneb "D'accordo, se riesci a fornirmi una descrizione non troppo vaga dell'aspetto di questa Matilda, posso occuparmi di far apparire un "fantasma" abbastanza soddisfacente da terrorizzare Fhaulk... ma per la voce se ne deve occupare qualcun'altro"
Poi chiedo ad Elle "Ci occupiamo di Fhaulk subito, o abbiamo tempo per provare a recuperare il carico della Odisseus?"
'Personalmente preferirei andare prima al relitto, per trovare anche i resti degli zii, ma se è una cosa lunga...'

Link to post
Share on other sites

Deneb

Sorrido annuendo circa il resoconto sul Martire e il goblin. Il sorrisetto si spegne per un momento, quando la ragazza accenna alla birra " Non pensavo che la notizia fosse già arrivata alle tue orecchie...
Ora come ora comunque sono riuscito a recuperare le materie prime da fermentare, non per grandi quantità ad essere sincero, ma quantomeno per fare le prime botti di prova.
Conto di utilizzare alcune attrezzature in uno dei torrioni della Loggia, almeno per ora, per il dopo si vedrà "

Rifletto per qualche momento " Dato che l'argomento sembra essere più in tema di quanto pensassi, aggiungo un paio di dettagli alla cosa. Primo, l'idea mi era venuta dopo aver bevuto quella roba disgustosa che Barut si ostina a servire alla sua locanda... Ho pensato che sarebbe stato quasi impossibile fare di peggio e così gli ho chiesto se sarebbe stato disposto a provare altro.

Si è dimostrato aperto a provare una mia alternativa a patto che fosse fermentata in botti di acacia di Wolfbrunn. Le mie ultime ricerche sono state indirizzate in questo senso. Ho scoperto che non è un legno molto utilizzato in ambito navale, date le sue scarse qualità in questo senso. Avrei trovato tre possibili fonti di approvvigionamento per questo legname.
La prima un vecchietto per niente simpatico che vorrebbe vendermene un po' per trenta monete.. Decisamente troppo, ma la facilità e la comodità di reperimento si pagano.
La seconda ha a che fare con i goblin, almeno in parte. Alcuni giurano di averli visti vivere per un po' ed ammassare varie cose in una casa poco distante dalla città, fra cui il sopracitato legno, per poi sparire di punto in bianco perché chissà che cosa li ha spaventati, una specie di strano essere.
La terza e sarebbe quella che preferisco, riguarda la Giada di Sangue, del pirata Moneta Diabolica. Era fatta tutta di legno di Acacia e il fatto che sia stata in mare tutto questo tempo secondo me, conferirebbe alla birra un sapore unico. Inoltre si coniugherebbe con la possibilità di cominciare a testare la nave e l'equipaggio in un primo viaggio e un possibile profitto... Se non sbaglio avevate già trovato delle informazioni in merito a questa nave fra le carte che avete spulciato "

Recupero i dadi dalla scrivania, indicando poi a mia volta la rossa " Comunque per rispondere alla tua richiesta, dovrei cominciare a farla per sapere quanta ne riesco a fare e se effettivamente può essere qualcosa con cui dissetare i nostri uomini, oltre che una possibile piccola fonte di profitto, ma sono ottimista al riguardo "

Li intasco e mi volto verso Tholin " Conosco il suo nome e qualche piccolo aspetto legato a questa faccenda, ma non ho mai visto ne conosciuto la vedova McFarland. Sono però certo che potremo recuperare un suo ritratto di famiglia su qualche libro presente alla Loggia "

Link to post
Share on other sites

Elle

Sembra che tutti abbiamo un gran da fare. E' normale. Quindi, prima che ci dedichiamo ognuno ad una cosa diversa, vorrei chiedervi di fermarvi per un giorno. Smetto di giocare con la tazza vuota e raddrizzo la schiena Vorrei approfittare del fatto che ci siamo tutti per portare fuori la bagnarola prendo un momento perché la richiesta risvegli l'attenzione di tutti E' necessario e anche urgente: non tutti i problemi vengono a galla in bacino di carenaggio, bisogna affrontare il mare per tirarli fuori. L'equipaggio ha bisogno di mettersi in luce ai nostri occhi. E soprattutto, è bene che ci vedano muoverci, in città. Pensavo di convocare tutti per l'occasione: i ragazzi son già qua e voi pure; posso mandare un biglietto a Miranda adesso e averla qua in tempo per non farci perdere la marea.. Rhuna e Seline possiamo recuperarle direttamente dalla spiaggia, vicino a casa Kydar, con la scialuppa.. Partiamo di buon ora, con la prima marea, e allunghiamo finché fa.. non troppo in là nel pomeriggio, così che chi non vuol restare a bordo la notte possa rientrare con la luce del sole..  In tono vago  aggiungo Magari ci portiamo fino al Bivio delle Correnti, se Scarlet non ci tira qualche brutto scherzo prima.. casa Kydar è da quella parte comunque sia, come zona può andar bene, è aperta e tranquilla, vedremo chiunque avvicinarsi molto prima che si dimostrino pericolosi..

Link to post
Share on other sites

Raftal

"Hrf hrf rf...Un giorno in mare, è sempre bello..." rispondo alla rossa "...Potremo provare la Chimera tutti insieme...Famil..Fam...-Sgrunt- Conoscerla... Chissà quanto è diversa dalla Bussola! Io ci sto!"

Tutti

Spoiler

Ammetto che mi sta scoppiando la testa, troppa carne al fuoco 🤣 Mi sa che è meglio che facciamo un riepilogo delle cose da fare sul TdS.

 

Link to post
Share on other sites

Deneb

" Potrebbe essere un'idea quella di fare il viaggio inaugurale al bivio delle correnti, speriamo solo che sia buona come idea...

Soltanto una cosa però, credo che partire ora ci permetterà solamente di fare un sopralluogo, magari sfruttando la maschera potrà scendere anche qualcun altro oltre a Raftal a dare un'occhiata " recupero alcuni fogli dalla scrivania, scribbacchiandoci sopra le convocazioni per i mancanti e le monete sufficienti affinché siano consegnate " Per me possiamo partire, ho scritto a Rhuna di prendere la maschera e gli occhiali e raggiungerci alla spiaggia, gli altri li attenderemo qui, se va bene per tutti, mandiamo i messaggi e prepariamoci a salpare "

Link to post
Share on other sites

Raftal

"D'accordo... L'unica cosa che consiglierei è questa. Finché non sarò riuscito a potenziare il medaglione, dovrò fingere di essere un Goliath, quindi dovrò fingere di usare io la maschera, per poi darla, sott'acqua, a chi verrà con me. Magari Tholin potresti fare un'illusione, fingendo di aver donato le branchie a questa seconda persona. 

... Meglio evitare scompiglio, soprattutto in una nuova ciurma. "

Link to post
Share on other sites
Il 25/4/2021 alle 21:04, Bellerofonte ha scritto:

Ventesimo giorno del V mese, anno 1492, ore 13:00

Chimera Cremisi, darsena della Loggia di Capo Ventura|| Brezza da sud, soleggiato

CVRoT3t.jpg?1

Halfling dai piedi lesti corrono per Capo Ventura consegnando i vostri messaggi alla residenza Kydar e alla mensa della Loggia; è solo grazie a loro che poco più tardi potete finalmente imbarcare Miranda prima - che porta il pranzo per tutti - e Seline e Rhuna poi, quando decidete finalmente di far lasciare la banchina alla nave dalla scocca rossa.

Il vento leggero da sud accarezza i vostri volti e le vele in egual modo; giù, sul molo, carpentieri, Pionieri di passaggio e curiosi vi salutano da giù...e Iver di Keld, con un martello in una mano e un paio di fogli arrotolati sotto l'ascella vi osserva a metà tra il fiero e il curioso.

Chissà quanta strada farete sulla Chimera?

Link to post
Share on other sites

Raftal

Accolgo con piacere Miranda, Seline e Rhuna e faccio fare loro il giro della nave, non prima però di avviarmi con loro alla cabina del capitano, in maniera formale se qualche mozzo fosse in ascolto. "Le signorine Wilson, D'Autremont e Stonebroom sono arrivate, capitano. Pensavo di mostrare loro la nave. Preferisce presentarle alla ciurma, prima?"

Link to post
Share on other sites

Tholin

Mentre Deneb parla con Elle, mi avvicino a Seline.
"Allora, felice di essere di nuovo per mare, anche se è solo un giretto di prova? Che ne pensi della nave?"
Vista la sua esperienza, sono sinceramente interessato alla sua opinione.

Link to post
Share on other sites

Elle

Alzo lo sguardo dalle carte giusto il tempo per squadrare le donne e rivolgere loro il più fugace dei sorrisi Grazie signor Raftal, procedete pure al giro. Salirò in coperta fra qualche minuto, le presenterò allora alla ciurma. Ritorno alla carta e faccio il punto, verificando che bussole e cronometri siano perfettamente funzionanti e non perdano colpi. Soddisfatta, prendo nota mentalmente della rotta e delle secche nel nostro muoverci verso il bivio e la Odisseus, quindi salgo in coperta a rapidi passi. L'equipaggio fin troppo abbondante ha reso l'uscita dal porto un affare semplice e più rapido del previsto, pur con una nave sconosciuta. Sorrido dentro di me ma mantengo un'espressione imperturbabile mentre mi accosto al quartiermastro alla ruota. Do un'occhiata al mostrarombi e alla bussole, quindi alle vele, piene senza sforzi in quella brezza tranquilla che ci fa scivolare sulle onde senza scossoni. Il canto del vento tra le sartie e l'odore del mare mi inebriano, e devo fare uno sforzo per parlare a voce controllata Poggia di un punto ordino al quartiermastro, a voce tanto alta da esser udita fino in testa d'albero, così che gli addetti alla manovra possano regolare le vele quel tanto che basta. Mi appoggio alla balaustra davanti alla ruota, guardando gli uomini lavorare alacremente sulle scotte e condannando alle pene dell'inferno il quartiermastro: costretto a tener d'occhio le vele e l'ago della bussola, mentre la tentazione, in forma della mia gonna sollevata dal vento, lo distrae; e più sotto, gli sguardi inferociti dei marinai più rodati, consapevoli di questa lotta e indecisi se essere invidiosi o adirati col collega. 

Link to post
Share on other sites

Deneb

Scendo le scalette che collegano il cassero di poppa al ponte principale della nave " Ed ecco che, se già prima, il risultato della maestria artigiana del miglior capomastro di Capoventura e zone limitrofe era stato messo a dura prova, ora è costretto a passare in secondo piano al cospetto di cotanta bellezza! Signorine... " faccio un veloce baciamano mentre decanto e lusingo la nostra Capitana e le nuove arrivate sul ponte della nave " Il Capitano Thorne è impegnato con gli ultimi preparativi prima della partenza, così avrò l'onere e l'onore di accogliervi a bordo della Chimera Cremisi "

Lascio che sia Raftal a fare gli onori di casa, in fondo quei dannati corridoi sono proprio bassi e se posso fare a meno di camminare accucciato, lo faccio volentieri. 
Le cose da fare sono tante e senza quasi che me ne accorga lasciamo le acque calme del porto. Le istruzioni precise di Elle portano la nave in posizione e il vento comincia a gonfiare le vele. Passeggio per il ponte della nave, svicolando fra il sartiame, gli uomini all'opera e qualunque altra cosa sia in mezzo. Presente ma non in mezzo.

Mentre finisco il giro, torno a guardare in direzione del castello di poppa, dove sembra che la rossa stia dando sfoggio di altro, oltre che delle sue capacità di marinaio. Salgo nuovamente le sale fino a raggiungere la ruota del timone e congedando temporaneamente il quartiermastro " Ci terrei a portare la nave almeno per questo primo viaggio se non le dispiace... " mi piazzo al lato della ruota, una zampa salda su di esso, mentre l'altra inforca gli occhiali del Capitano Noah e la coda sventola dietro di me come fosse un mantello, mentre nella mia testa infuria una battaglia tra il ruolo che ricopro e la voglia quasi incontenibile di fare una battuta su certe rotondità che fanno capolino davanti a me.
Aiutato a non farmi scoprire dalle lenti, che lasciano solo intuire che lo sguardo si alterni tra loro e la linea dell'orizzonte.

Link to post
Share on other sites
Il 28/4/2021 alle 21:11, Bellerofonte ha scritto:

Ventesimo giorno del V mese, anno 1492, ore 13:15

Chimera Cremisi, pressi della Residenza Kydar || Brezza da sud, soleggiato

Quando vi fermate nei pressi del molo a nord di Capo Ventura, proprio di fronte la residenza Kydar, Rhuna e Seline salogono a bordo con estremo entusiasmo...anche se lo esprimono in maniera diversa. La prima porta con sé pentolame, coperte, e vari arnesi indispensabili che sistema nella cucina sottocoperta; il più importante utensile lo tiene ben in vista: la sua amata balestra. Cerca con lo sguardo quello degli altri marinai, mettendo in chiaro subito la sua politica di terrore; l'eccezione alla regola la fa per due sole persone: Tholin, alla quale scocca un bacio in fronte, e Deneb a cui... "Ma chi è questo bel micino? Ma guardalo, che bravo, non ha nemmeno paura dell'acqua! E' proprio un micino bellissimo piccino...!"

La seconda è più pacata; si è messa gli stessi vestiti da corsara che aveva l'ultima volta che l'avete vista a bordo di una nave - questa nave - e scocca il tacco sulle assi saggiandone il suono che fanno; accarezza la balaustra, si copre gli occhi dal sole stimando quanto alto è l'albero maestro, e ogni gesto che fa si trasforma piano piano in una danza vera e propria. E' così che risponde alla domanda di Tholin: "Non è più la mia Biancospino. Suona...diversamente. E' più acuta. Più tagliente. Ma anche più festosa." a parte Raftal, nessuno ha la più pallida idea di cosa stia dicendo. Certo è che gli uomini si voltano a guardarla ammiccando...finché l'aiuto-nostromo Damian inizia a far volare scappellotti: "AL LAVORO, TESTE CHINE E SCHIENE DRITTE! Sapete almeno chi è? Epée dansante vi dice niente?" alcuni scuotono la testa, altri si guardano preoccupati e tornano a lavorare più alacremente di prima. Seline sorride all'uomo: "Ci conosciamo? E' da un po' che nessuno mi chiamava così." Damian porta una mano al ventre e si solleva la camicia, rivelando una brutta e profonda cicatrice e una costola mancante. "Mozzo sulla Scuotifiamme, terzo mese del 1490. Ti conosco fin troppo bene." Seline sfoggia un sorriso un po' troppo fiero che fa irritare l'uomo ancora di più. "Non ricordo la tua faccia, ma felice che tu non sia più amico di quelle boulles molles. Niente di personale, ovviamente." Damian la guarda stringendo i denti: "Ero dalla parte sbagliata." "No, mio caro: solo da quella perdente."

Nel frattempo Rhuna ha portato giù tutto ciò che vi era da sistemare e sale a prendere una boccata d'aria. Si avvicina a Tholin: "Hai mangiato tutto? Hai ancora fame? Vuoi che ti faccio un panino con il salame? Non fare il gradasso solo perché sei in mezzo a questi bruti! Se hai fame vieni che ti preparo tutto quello che vuoi..." uno dei mozzi si avvicina e fa per alzare il dito: forse è lui a volere quel panino col salame, ma Rhuna lo fissa e gli urla: "SPARISCI TU!" e quello rinuncia con la coda tra le gambe.

Miranda non si vede molto: passa il suo tempo sottocoperta a leggere Spade e scudi, un romanzo rosa sulle avventure di una giovane capitano delle guardie dai capelli rossi che viene ingiustamente accusata di tradimento e fugge, mentre la sua cattura viene affidata a un cacciatore di taglie che si innamora segretamente di lei. Una trama avvincente dai toni melensi, che le dà una scusa per evitare il resto della ciurma.

Elle sembra aver preso dimistichezza quasi subito con la nave; saranno forse le assi della chiglia, gentilmente donate dalla Incubo, che continuano fedelmente a servire la sua padrona? "Sì signora!" urla Aluk, che si arrampica diligentemente ovunque ce ne sia bisogno ed esegue ogni ordine senza fiatare.

Il 28/4/2021 alle 21:11, Bellerofonte ha scritto:

Ventesimo giorno del V mese, anno 1492, ore 15:00

Chimera Cremisi, Bivio delle Correnti || Brezza da sud, soleggiato

Capo Ventura è una sagoma lontana all'orizzonte, un puntino nella costa semiopaca a sud-ovest. La nave si comporta bene mentre vi guida nella posizione indicata dalle mappe degli Shardmoon, e con un po' di pazienza e fortuna riuscite a individuare quasi subito la locazione del vostro obbiettivo. In mezzo al blu c'è qualcosa di insolito, un elemento fuori posto che pare essersi accasciato un bel po' di tempo fa. "Capitano, un relitto a nord-nord-ovest! Incagliato su una secca!"

UfvTdQ2.jpg

@Tholin

Spoiler

Anche se è solo l'ombra di ciò che fu una volta, non puoi non riconoscrne le forme affusolate. E' la Odysseus.

 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Tholin

Sospiro tra me e me, alzando gli occhi al cielo, quando Rhuna si lascia -nuovamente!- andare alla sua stramba attrazione per Deneb.
Quando la nana và a mettere a posto il suo armamentario, ne approfitto per dare una pacca sulla schiena del tabaxi.
"Su, su... vedrai che ben presto non ci farà più caso nessuno..." cerco miseramente di consolarlo per le risatine di sottofondo che si odono.
La scenetta col panino - e il povero marinaio- è solo un pelo meno imbarazzante.
"Beh, almeno siamo in due... sai com'è, "mal comune mezzo gaudio" no?" dico a Deneb, cercando di giocarla sulla nonchalance.

Quando finalmente individuiamo la Odisseus, riesco a trattenere a stento l'emozione.
'Così vicina, e in due anni la Loggia non ha trovato il tempo e i mezzi per individuarla...' penso incredulo, mentre il pensiero dei cadaveri degli zii, sepolti nel fango di quella secca, mi fà piantare le unghie nel legno della balaustra per la frustrazione e la rabbia.
"Bene, il fatto che non sia sott'acqua ci rende il recupero più facile" dico in tono duro e secco... è ora di passare agli affari.
"Per quanto la secca ci permetta di sbarcare in forze, e di lavorare all'aria, bisogna fare attenzione ad eventuali creture sotto la sabbia o nelle acque circostanti, per non parlare del pericolo di pirati o Mastini" 'Per non parlare del fatto che non sappiamo da quanto è quì... la nave potrebbe essere già stata depredata!'
Poi mi ricordo delle regole di bordo; mi volto verso Elle "Quali sono gli ordini, Capitano Thorne?" le chiedo.

Link to post
Share on other sites
  • Similar Content

    • By Ian Morgenvelt
      Nome dell'ambientazione: 
      Pianeta Terra, anno 2015: all'oscuro della maggior parte dell'umanità, le creature dei miti e delle leggende hanno continuato a prosperare, integrandosi nella nostra società e modificandola profondamente.
      Temi
      Temi principali
      Come nelle fiabe: Le leggende, i miti, le fiabe e l'epica… sono tutti metodi con cui l'umanità ha tramandato le imprese di esseri fondamentalmente diversi da loro. Dei, "lupi cattivi", streghe, troll ed elfi sono molto più reali di quanto si possa pensare, come sapevano gli antenati degli uomini moderni: le storie non erano solamente racconti per allietare una serata, ma avvertimenti su questo mondo tanto affascinante quanto pericoloso.
      Questi esseri, ormai dimenticati o scherniti, non sono certo spariti nel nulla: sono cambiati, ma hanno mantenuto i loro ruoli narrativi. E, soprattutto, vivono tutt'ora in mezzo a noi, nascondendosi sotto pelli mortali e penetrando in profondità nella società moderna. O fuggendo totalmente da essa, infestando luoghi che tutt'ora vengono guardati con timore irrazionale: da dove nascerebbero le leggende metropolitane, altrimenti? La Grande Mascherata: Le storie del passato sono state dimenticate o guardate come sciocche superstizioni con cui si trastullavano i nostri avi. E proprio per questo la maggior parte delle persone si rifiuta di credere al soprannaturale, anche quando viene messa di fronte a prove inconfutabili. Il cervello umano non riesce ad accettare che possa esistere qualcosa di tanto assurdo, in grado di farci sentire totalmente inermi e impotenti: per questo ogni uomo attiva una sorta di meccanismo di autodifesa, razionalizzando qualunque avvenimento a cui assiste. La deflagrazione infuocata creata dal mago? Una fuga di gas, non c'è dubbio! E quelle fotografie spaventose di un lupo sono chiaramente il frutto della mente fantasiosa di un appassionato di Photoshop. E via dicendo.  I Liberatori: Non tutti gli uomini sono ignari del soprannaturali. Parte di loro sono dotati della capacità di vederlo e comprenderlo, che sia una benedizione (o maledizione) di famiglia o semplice arguzia. E, ovviamente, alcuni di loro sono in grado di comprenderne i vantaggi. Ma la reazione più comune è indubbiamente un'altra: la paura.
      E' proprio per questo che sono nati i Liberatori, una società che vuole eradicare il soprannaturale e far tornare l'umanità sul trono che si è affibbiata da sola. Molti li conoscono come semplici complottisti da forum, folli che continuano ad insistere sull'esistenza dell'area 51 o sulle prove dei presunti avvistamenti di fate e folletti. Ma pochi conoscono ciò che vi è realmente dietro: questi uomini e queste donne sono un vero e proprio esercito, pronto ad eseguire il proprio compito con cieca devozione. Diverse creature lo hanno imparato a proprie spese: anche un drago non può nulla contro una folla armata di fucili automatici.  La tua vita per la tua Nazione: Le persone che sono certamente state in grado di sfruttare il soprannaturale sono i capi di stato (sempre ammesso che siano realmente tali). La magia e l'occulto sono regolati da leggi, come tutti gli altri aspetti della vita quotidiana, anche se tendono ad essere più blande e permissive, per non limitare le occasioni offerte da questi poteri. Una delle più famose è il cosiddetto Servizio Eterno: la necromanzia, la tradizionale magia nera, non è illegale, a patto però che il mago abbia un Sigillo statale. Sigillo che comporta la possibilità di venire arruolati per controllare gli "uomini" che difendono il proprio stato: gli eserciti e parte delle unità di polizia (in base ai singoli stati) sono innocenti sacrificati e rialzati da oscuri riti, spesso dotati di un istinto animalesco ed un cervello semplice. L'unica cosa che riesce a tenerli a bada è il potere controllato dai necromanti, in grado di farli ballare come marionette. E non sempre per il bene della patria.  Temi Secondari
      Cabala di potere Gli arcanisti sognano pecore elettriche I signori del crimine Il nemico alle porte Il tempo è denaro La rottura del patto Venti di magia
    • By Ian Morgenvelt
      @Athanatos @Cronos89 @Ghal Maraz @PietroD  @Pippomaster92 @shadizar @Tarkus @Zellos 
      Come vi avevo anticipato, con la creazione dei Volti abbiamo terminato di creare l'ambientazione. Noterete che abbiamo ancora molti dettagli da tratteggiare e molti buchi da riempire: è una cosa voluta, in questo modo sarete libero di aggiungere tutti i dettagli che vorrete con i vostri personaggi.
      E, infatti, inizieremo proprio a crearli a partire da questo post. Vi guiderò passo per passo, approfittandone per spiegarvi le regole del sistema, così che abbiate modo di "digerirle" e farmi tutte le domande del caso. 
      Partiamo dalle base, ossia la risoluzione dei conflitti: qualunque sfida viene risolta tirando 4 dadi a 6 facce abbastanza particolari, a cui viene poi sommato il valore dell'abilità che si vuole utilizzare per superare l'ostacolo. I dadi, in particolare, variano tra -1 e +1 (1-2: -1, 3-4: 0, 5-6:+1), fornendovi così un bonus che può variare tra -4 e +4. Vi spiegherò in maniera più specifica il funzionamento delle prove e dei combattimenti quando vi avrò introdotto le abilità, ma iniziate pure a farmi tutte le domande che volete sulla questione. 
      La prima cosa che dovremo definire saranno gli Aspetti, il centro del personaggio e dell'intero sistema. Un Aspetto è una breve frase che descrive un luogo, una situazione o, in questo caso, un personaggio. La frase che utilizzate deve essere facilmente inseribile in un discorso: per poterli utilizzare per influenzare le meccaniche, infatti, dovrete inserirli direttamente nella narrazione. 
      I vostri personaggi saranno definiti da un totale di cinque Aspetti: il Concetto base, il Problema, la Relazione e due Aspetti liberi. Inizieremo a focalizzarci sui primi due, che saranno il fulcro del vostro personaggio.
      Il Concetto base indica la sua identità, le sue parti essenziali. Dovrete quindi scrivere una breve frase che lo riassuma ("Il nuovo Cavaliere Nero", "Guardiano del Tempio di Efeso", "Mago folle"...) e una descrizione di qualche riga che presenti il personaggio. Non scrivete il background completo, solamente le sue caratteristiche principali e la sua identità.
      Il Problema, invece, rappresenterà un difetto del vostro personaggio. Deve essere qualcosa che renda la vita del vostro PG più complicata: potrebbe trattarsi di una vera e propria debolezza, come quelle di molte figure mitologiche (il calcagno di Achille o i capelli di Sansone, per dire), di un rapporto complicato con un familiare/amico/conoscente, un nemico molto importante... Qualunque cosa vi venga in mente, insomma. Anche in questo caso dovrete scrivere una breve frase per riassumerlo e una rapida descrizione. 
      Una volta che avremo definito Problema e Concetto base vi spiegherò il funzionamento della risorsa più importante del gioco (i punti Fato) e la sua influenza sugli Aspetti. 
      Nota finale, staccata dal resto: come volete che gestisca il tiro dei dadi? Lo delegate completamente a me o preferite usare una app/sito per tirarli voi? E sareste eventualmente interessati ad un canale di chat più diretto rispetto al forum, per chiedere dubbi vari (e riempirlo di spam, meme e cagate varie, come parte di voi ben sanno)?
    • By Ian Morgenvelt
      @Athanatos @Cronos89 @Ghal Maraz @PietroD  @Pippomaster92@shadizar @Tarkus @Zellos 
      La campagna di FATE è ufficialmente aperta! Giocheremo una prima avventura e partiró da quella per creare la campagna. Io posterò ogni due giorni e vi chiederei di essere costanti: voglio tenere un buon ritmo. Ovviamente non ci sono problemi di nessun tipo se non avete nulla da dire o se siete troppo impegnati: basta che mi scriviate in privato per avvisarmi. 
      In questi giorni, mentre finisco Lady Blackbird con parte di voi, vorrei iniziare a fare il punto della situazione per organizzare i prossimi passi. Vorrei quindi che mi diceste se conosciate FATE e, nel caso, quanto lo conosciate: nel caso partiate da zero non dovrete preoccuparvi, ci penserò io a guidarvi nella creazione del PG (e, in ogni caso, il sistema è molto semplice). Potete intanto dare un'occhiata al regolamento, che trovate linkato in "Link Utili": useremo FATE condensato, che è una versione leggermente migliorata di FATE core (se conoscete il secondo conoscete il primo, di fatto).
      Prima di riflettere sui PG, però, dovremo creare l'ambientazione in cui verrà ambientata l'avventura. Per farlo useremo un metodo che ho creato pescando materiale da varie fonti: ognuno di voi dovrà proporre due "temi", che possono essere media vari (libri, film, canzoni...), veri e propri aspetti che vorreste approfondire (esempio: "Magia oscura e misteriosa" o "Mondo distrutto"), particolari luoghi o qualunque altra cosa che vorreste rendere un tratto caratteristico dell'ambientazione. Ognuno di voi avrà quindi 3 voti a sua disposizione e un veto, un voto che potrete usare per bloccare un tema proposto da un altro giocatore e che, ovviamente, non siete obbligati ad usare. I quattro temi con più voti saranno le caratteristiche principali dell'ambientazione, mentre gli altri saranno aspetti marginali e di minore importanza. Io raccoglieró il tutto e definirò quindi il mondo sulla base di quanto uscito.
      Passeremo quindi a creare i Volti, dei PNG che rappresentano un tema. Ogni tema avrà un Volto favorevole e un Volto contrario: ognuno di voi dovrà sceglierne uno e creare il corrispondente PNG. 
      Prima di iniziare a proporre i temi dovremo definire il genere della campagna (anche a grandi linee: nulla ci vieta di inserire degli elementi più fantasy in un'ambientazione fantascientifica, ad esempio): iniziate a discuterne tra di voi e vedremo cosa uscirà. L'unico "veto" che metto è sull'horror: non penso di essere in grado di narrare una vera e propria avventura di questo genere, al massimo potrei inserire alcuni elementi più inquietanti o gotici.
      Voti
      Cabala di potere: 2 Come nelle Fiabe: 4 Gli arcanisti sognano pecore elettriche: 2 I signori del crimine: 2 Il nemico alle porte: 1 Il tempo è denaro: 1 I liberatori: 3 La tua vita per la tua Nazione: 3 La grande mascherata: 4 La rottura del patto: 1 Venti di magia: 1 Veti
      Devils (and Angels) may cry Mondi che collassano
    • By Athanatos
      Passa qualche ora ancora, finalmente arriva da mangiare. Vi vengono posate elle zuppe molto povere. Un guaritore per favore! Chiede il prigioniero in salute, chiaramente preoccupato per il compagno di cella. Ma le sue parole restano inascoltate.
      Maledetti! Lo lasceranno morire. Impreca il ribelle.
      Non è che per caso sai badare a una ferita? Ti chiede poi.
      @Pyros88
       
    • By Lord Danarc
      Piccolo OT: posto che il numero degli oggetti magici dipende molto dall'ambientazione scelta, una high magic chiaramente avrà più oggetti di una low magic, alla fine non ci trovo nulla di male nel fatto che i PG abbiano tutti N oggetti magici, sopratutto considerando che molti di tali oggetti necessitano di attunement e quindi sono limitati a 3. E in ogni caso il 5e c'è quindi un cap dato dalle regole rispetto alle edizioni precedenti.
      Detto ciò gli oggetti magici non compresi nel calcolo dei GS creano un ulteriore problema nel bilanciamento di incontri che come appare pacificamente sono già un incubo. Non riesco proprio a capire come mai la 5e abbia un sistema fatto così male non solo nel calcolo dei GS (l'ultima volta una sfida che doveva essere molto difficile - assurda per le regole - è finita con la ritirata del mobile dopo 2 turni e un solo PG ferito in modo abbastanza grave ma non in pericolo di vita). Anche gli scontri molto brevi in realtà mi fanno abbastanza schifo. Questo significa che ad alti livelli un mago o comunque un caster avrà 3 round in cui lanciare 3 incantesimi potenti prima della fine dello scontro. Questo lo rende praticamente in grado di affrontare sempre tutto, visto che non avrà particolari problemi nel gestire i suoi incantesimi, se non decidere se è il momento di lanciare la spell più potente che ha 1v/g. 
      Fine OT.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.