Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Vaesen: il fantastico epico e malinconico

Esploriamo Vaesen, un gioco di ruolo che ci fa immergere nel folklore scandinavo.

Read more...

Le strutture dei giochi - Parte 14: Strutture Tra Le Stelle

In questa quattordicesima parte della rubrica sulle strutture di gioco, riprendiamo l'analisi di quelle personalizzate per le avventure nello spazio.

Read more...

Jaquayare i dungeon: Parte 3 - La filosofia dello Jaquayare

In questa terza parte impareremo come usare nella giusta misura gli strumenti di dungeon design fornitici nel capitolo precedente.

Read more...
By aza

Psionici in Dungeons & Dragons, parte 3

Continuiamo questa serie di articoli sugli Psionici in D&D e vediamo come sono stati trattati nel primo manuale interamente dedicato a loro: il Complete Psionics Handbook di AD&D 2a Edizione.

Read more...

Tasha's Cauldron of Everything è uscito anche in Europa

E' ora disponibile in tutti i negozi il supplemento dedicato alla maga Tasha, pensato per espandere il regolamento con diverse nuove meccaniche di gioco.

Read more...

Recommended Posts

Salve a tutti, sto iniziando una campagna online ma, essendo la prima, non so bene quale sito mi conviene usare.

ho provato 20Roll e mi sembra ottimo per la creazione di griglie per il combattimento.

Cosa ne pensate? Qual è il migliore per voi?

Link to post
Share on other sites

  • Replies 15
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Tieni presente che queste meccaniche non sono indispensabili a meno di volere un combattimento particolarmente tattico (non c'è nulla di male eh, ma puoi sempre farne a meno) 

Ciao, non capisco che difficoltà tu stia trovando, è tutto piuttosto semplice e immediato, eventualmente guarda qualche tutorial. Tu imposti i tuoi "capitoli" con una(o più) mappe per capitolo, l

Se vuoi la griglia Roll20 credo vada bene. 

Se ti accontenti del "teatro della mente" io ho usato semplicemente Zoom. Per le mappe ho condiviso lo schermo. Ma non usavamo "miniature" per i combattimenti 

Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, Percio ha scritto:

Se vuoi la griglia Roll20 credo vada bene. 

Se ti accontenti del "teatro della mente" io ho usato semplicemente Zoom. Per le mappe ho condiviso lo schermo. Ma non usavamo "miniature" per i combattimenti 

Visto che stiamo giocando le prime partite credo che la griglia sia piuttosto utile, soprattutto per capire bene i meccanismi del movimento, raggio d'azione e gittata. Non vorrei che venissero considerati altamente interpretabili

Link to post
Share on other sites

Noi siamo riusciti a usare la griglia anche su zoom, condividendo un desktop e, con strumenti di grafica tipo gimp/photoshop, mostrando la mappa con un layer oscurato in modo da mostrare solo ciò che il dm (io, nella fattispecie) voleva.

Che poi l'ha scritto anche @Percio , rileggendo 😄 Alla fine con la condivisione dello schermo risolvi tutto.

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, RevC ha scritto:

Visto che stiamo giocando le prime partite credo che la griglia sia piuttosto utile, soprattutto per capire bene i meccanismi del movimento, raggio d'azione e gittata

Tieni presente che queste meccaniche non sono indispensabili a meno di volere un combattimento particolarmente tattico (non c'è nulla di male eh, ma puoi sempre farne a meno) 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Roll20 è perfetto (abbinato magari a skype, discord o quel che è per la chat) e già la versione free è piuttosto sfruttabile, almeno all'inizio con i suoi 100mb di upload...  poi se ci prendi gusto non basteranno, ma riguarda solo il DM.

bastano  pochi video tutorial su youtube e si padroneggia bene, poi non è neanche necessario usare tutte le opzioni.

Per chi rimane solo giocatore, continua a bastare la free.

Link to post
Share on other sites

Roll20 va benissimo. Se ti serve la griglia non ha senso usare zoom, un programma fatto ad hoc è decisamente più utile, anche perchè ha anche i dadi. 

Per iniziare puoi usare sia il teatro della mente che la mappa, ma per come é fatto il gioco la griglia é più facile per iniziare. 

Edited by Lord Danarc
Link to post
Share on other sites
21 minuti fa, Aranar ha scritto:

Roll20 per me è utile per la fog of war (ma ti costa 5 euro al mese) così gli carico le mappe e le svelo man mano ai giocatori

Attenzione, La funzione Fog of War è presente anche nella modalità free. A pagamento ad esempio c'è l'illuminazione dinamica, ll'importazione di schede PG da un'avventura all'altra, e più spazio di archiviazione.

Di comodo (e free) c'è anche la possibilità di condividere schede, immagini, indizi, mappe, ecc.. in maniera piuttosto pratica. Assegnare PF alle miniature e gestire così rapidamente i PF ecc...

Link to post
Share on other sites

Vero, diciamo allora che puoi giocarci gratuitamente e pagare un abbonamento se li vuoi supportare.

Devo dire che ad inizio lockdown il loro sito aveva qualche problema ma poi (grazie all'aumento delle entrate) hanno potenziato i server ed ora si può tranquillamente giocare usando la loro gestione di audio e video senza bisogno di doversi appoggiare a server esterni come Discord

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Ciao ragazzi,
Noi ci siamo spostati da circa due sessioni su Roll20 ma trovo molta difficoltà nel gestire il party soprattutto in esplorazione. Sono quindi arrivato alla conclusione che è utile utilizzarlo solo per i combattimenti.

Consigli?
Sapete inoltre indicarmi le differenze tra la versione free e quella premium?

Link to post
Share on other sites
40 minuti fa, Zambe91 ha scritto:

Ciao ragazzi,
Noi ci siamo spostati da circa due sessioni su Roll20 ma trovo molta difficoltà nel gestire il party soprattutto in esplorazione. Sono quindi arrivato alla conclusione che è utile utilizzarlo solo per i combattimenti.

Consigli?
Sapete inoltre indicarmi le differenze tra la versione free e quella premium?

In che senso difficoltà con l'esplorazione?

Le differenze stanno negli asset dispoibili e nella capienza di storage disponibile.

Link to post
Share on other sites
41 minutes ago, Zambe91 said:

Ciao ragazzi,
Noi ci siamo spostati da circa due sessioni su Roll20 ma trovo molta difficoltà nel gestire il party soprattutto in esplorazione. Sono quindi arrivato alla conclusione che è utile utilizzarlo solo per i combattimenti.

Consigli?
Sapete inoltre indicarmi le differenze tra la versione free e quella premium?

Cosa intendi per "in esplorazione"? Di base, puoi mostrare comunque una mappa di ciò che preferisci, anche una mappa di una regione, e far vedere dove si stanno spostando i pg, ma in questo caso basta semplicemente far vedere un percorso e dove si trovano, non è necessario mostrare tutta la marcia...

Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Zambe91 ha scritto:

..Roll20 ma trovo molta difficoltà nel gestire il party soprattutto in esplorazione. Sono quindi arrivato alla conclusione che è utile utilizzarlo solo per i combattimenti

Ciao, non capisco che difficoltà tu stia trovando, è tutto piuttosto semplice e immediato, eventualmente guarda qualche tutorial.

Tu imposti i tuoi "capitoli" con una(o più) mappe per capitolo, la copri con la nebbia di guerra e poi riveli le aree che man mano esplorano. I pg possono muovere i loro token autonomamente se impostati correttamente, non devi spostarli tu.

E non è solo utile x il combattimento, puoi mostrare mappe in scala più larga, note, immagini, indizi, pezzi di diario, ecc... E gestire le schede PG (ci sono le schede pg per d&d5 ita).

La versione a pagamento ha molto più spazio di storage disponibile, la possibilità di usare la "cassaforte PG" per importare ed esportare le schede PG tra varie partite, e l'illuminazione dinamica che effettua "in automatico" quello che faresti manualmente bcon la nebbia di guerra in modo molto fico

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

io l'ho usato sia per far vedere le mappe degli spostamenti ai giocatori sia per immagini. Ti assicuro che dirgli "vi state spostando in una brughiera" e mettergli l'immagine della brughiera come sfondo mentre descrivi la situazione è molto diverso 😉

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Similar Content

    • By Dean Winchester
      Salve, come da titolo cerco un ambientazione simil Post-Apocalisse con armi da fuoco, stavo pensando di crearla da capo ma magari qualcuno ci ha gia pensato e mi risparmio un po di tempo, qualcuno ha idee o notizie?
      Grazie.
    • By Marko79
      Ciao ragazzi, sto masterando per la prima volta in quinta edizione. Dopo che il mio party è entrato a Neverwinter ed avergliela descritta come conservavo nei miei ricordi, mi sono accordo dopo la sessione leggendo nella Guida degli avventurieri alla Costa della Spada, che in realtà Neverwinter è in fase di ricostruzione dopo il cataclisma e le razzie e lotte di potere che l'hanno afflitta nell'ultimo secolo. Considerando che uno dei miei PG, voleva recarsi alla Cloack Tower (che ho visto essere stata tradotta come Torre dell'Orologio! :D) e non avendo ulteriori informazioni oltre alla guida sopra citata, sapreste dirmi come si dovrebbe presentare la Torre? Esiste ancora? Hanno ripreso l'attività di insegnamento? Esistono ancora i Manti Stellati? C'è una biblioteca? Avendo in previsione altre campagne nei Forgotten Realms non vorrei commettere degli errori!
    • By Le Fantome
      Ho approfondito alcuni materiali esotici dei Forgotten Realms, ma non ho trovato nulla di analogo all'uranio o ad altri elementi radioattivi. Il manuale che ho consultato è quello della quarta edizione, l'unico che possiedo. Per caso vi sono in altri manuali accenni a sostanze radioattive o analoghe? 
      Vorrei inserire l'elemento della radiazione nella campagna che sto attualmente masterando, come minaccia ambientale nel medio e profondo sottosuolo. Pensavo che le radiazioni potessero essere una combinazione di danni radianti - velenosi - necrotici, e di concedere l'immunità solo alle creature che hanno immunità a tutti questi 3 tipi di danni.
      Non so bene come gestire la cosa in realtà, ma volevo una minaccia particolarmente feroce per l'incolumità dei personaggi.
      Pensavo che l'esposizione a fonti radioattive potesse anche far salire velocemente l'esaurimento; 1 punto per l'esposizione a fonti radioattive leggere, 2 o 3 punti per fonti medie, 4 o morte per fonti letali.
      Forse potrei inserire perfino una variante radioattiva dei draghi metallici; un drago di torio o nettunio sarebbe particolarmente interessante da affrontare. Oppure dei golem mossi da un nucleo fissile.
      Comunque voglio precludere tassativamente ai giocatori di usare le sostante radioattive per creare ordigni radiologici o nucleari. Al massimo armi bianche o dardi capaci di infliggere danni extra radianti, velenosi e necrotici; quindi comunque nettamente superiori alla media.
      Se ci fosse materiale ufficiale o homerule sulla questione sarei ben felice di approfittarne.
    • By MagoForest
      ACCETTERO QUALSIASI CRITICA E CONSIGLI ESSENDO IL NULLA QUI DENTRO 🙂
      Buona lettura.
      Ciao a tutti, sono un neofita sia del forum, anche se l ho consultato spesso, sia dei gdr in generale. Mi sto avvicinando a scrivere la mia prima campagna/avventura, ho masterato un paio di one shot con il mio gruppo di amici (siamo tutti neofiti). Abbiamo giocato a pathfinder e savage world. So che sarebbe meglio inizialmente usare avventura gia fatte ufficiali e non ma ho tempo libero e mi piacerebbe tuffarmi nel mondo della creazione di una storia.
      Come da titolo l ambientazione sara durante l eta vittoriana e sara mischiata alla mitologia prendendo spunto da Percy Jackson (per chi non lo conosce e una serie di libri fantasy).
      Detto questo i miei giocatori hanno scelto il periodo storico della londra vittoriana. Quindi da qui ho cominciato a cercare di unire un po i punti.
      Ho pensato che il "villain" possa essere il famoso jack lo squartatore visto che era presente a londra alla fine del 800. I giocatori chi per un motivo chi per un altro si ritroveranno a voler-dover cercare questo serial killer che seminava il panico.
      Il suo background vorrei farlo abbastanza duro da renderlo un sadico stile ramsay bolton del trono di spade.
      I giocatori cosi come jack saranno semidei. Ognuno avra dei bonus o abilita a seconda del loro genitore divino ma nulla di troppo OP. 
      Avevo intenzione di farli iniziare gia al centro dell azione e non del tipo vi incontrate in una taverna ecc
      Immaginavo di creare il mondo intorno a loro e poi lasciarli muovere come preferiscono nel senso, creo i bordelli, caserma, bande di criminali e png utili e meno utili poi i giocatori si muoveranno come vorranno nel mondo, per evitare di farli muovere da punto A a punto B ecc.. 
      Lo stile di gioco sara classico cioe non voglio cambiare regole o roba del genere, avranno solo qualche bonus o abilita speciale poi il resto seguiamo il manuale.
      Un po di trama che avevo pensato (scritta male e solo un idea):
       Per chi ha letto, probabilmente sara un cosa veramente penosa quella che ho pensato ma ancora e solo un pensiero. Ho letto due articoli interessanti il fatto di sviluppare il tutto senza una trama cosi da evitare colli di bottiglia e qui torniamo al discorso di prima io sviluppo tutto il mondo e poi decidono loro cosa fare. 
      La regola dei 3 indizi. Ora vi scrivo se secondo voi puo essere una cosa carina da fare quello che ho scritto. Se avete qualche idea o qualche spunto per indizi sulle scene del crimini, indizi dei pg o aiutarmi con qualche consigli per la storia ecc.
      Pensavo di usare savage world con qualche abilita o vantaggio specifico per la mitologia perche semplice e credo sia molto adattabile a tutto.
      Spero di aver scritto tutto quello che puo essere utile e bene. Spero vi possa interessare darmi qualche consiglio e confrontarci un po..
      Qualsiasi idea vi venga in mente per intrecciare le storie, iniziare l avventura, creare i luoghi sono ben accette.
    • By Iena
      Ciao a tutti,
      Apro questo topic per sottoporvi una folle idea che sta maturando nel mio cervellino bacato. 
      Recentemente ho scoperto il regolamento di Pathfinder 2nd edition e, non so perchè, me ne sono innamorato. Quello che però mi manca è la mia ambientazione preferita, cioè Eberron... quella di base di Pathfinder non mi convince tanto... non la trovo ben caratterizzata... mi sembra un calderone un po' insulso. Ad ogni modo, volendo dare un tocco di originalità e soprattutto anche per ridurre un po' la complessità dell'impresa, volevo appunto generare un setting di un mondo nato dalle ceneri di Eberron. La storia sarebbe che dopo il giorno del lutto che colpì il Cyre... qualcuno o qualcosa scatenò lo stesso disastro ma su scala quasi planetaria... Sto pensando ad cataclisma in grado di colpire tutto ciò che è magico e che quindi, in una repentina e simultanea deflagrazione, ha disintegrato gli oggetti e le persone legate alla magia (leggi estinzione, almeno temporanea, dei casati portatori del marchio del drago).
      Questo cataclisma avrebbe dunque azzerato la civiltà su Eberron riportandola ad uno stadio primitivo e riducendo i continenti a desolati deserti puntellati da rare oasi. Il tempo in cui i personaggi si ritroverebbero ad agire sarebbe all’incirca 1000 anni dopo il grande cataclisma. La magia arcana e occulta è riapparsa solo 200 anni prima e i marchi del drago cominciano a fare una timida comparsa soltanto ora.
      Immaginate i personaggi che iniziano la loro carriera in uno degli sperduti villaggi sorto al centro di una piccola oasi nel deserto… vedeteli aggirarsi la le ciclopiche rovine di una vasta città che una volta era Sharn… Alcune razze vedono la sporadica ricomparsa dei marchi del drago… marchi di cui ora non si sa più nulla, le cui potenzialità sono sconosciute… La magia arcana e occulta, riapparsa da poche generazioni, è vista con molto sospetto perché voci e tradizioni popolari attribuiscono proprio alla magia la causa prima dell’antico cataclisma…
      Dal punto di vista regolistico, vorrei cimentarmi prima di tutto con la creazione degli archetipi dei possessori del marchio del drago. In Eberron 3.5 si trattava di talenti prima di tutto (ma anche di alcune ben caratterizzate CdP)…ed in generale portare marchi del drago era prima di tutto una questione di prestigio non di potenza del personaggio. Con Pathfinder credo sia meglio generare degli archetipi ma qui arrivano le prime rogne. Ho letto gli archetipi del manuale base e dell’advanced player guide… il punto è che gli archetipi non seguono uno schema fisso… alcuni si dislocano fino al livello 12… altre fino al 18°… pensavo di trattare gli incantesimi forniti dai vari marchi del drago come incantesimi focalizzati.
      A livello di bilanciamento ritenete sufficiente fornire al personaggio un singolo incantesimo di livello appropriato per ogni talento dell’archetipo del portatore del marchio? Magari inizialmente potrei fornire anche la competenza in un paio di skill “legate” al particolare marchio… tipo “furtività” del il marchio dell’ombra, medicina per quello della guarigione e così via.
      Voi che dite… vi sembra un minimo sensato oppure totalmente fuori dei coppi???
       
      Ciao.
       

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.