Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

I Cinque Tipi di Dilemmi Morali - Parte 2

GoblinPunch finisce oggi di parlarci dei possibili dilemmi morali da inserire nelle nostre partite.

Read more...

Un Nuovo Sondaggio sul Futuro di D&D

La WotC ha reso disponibile ai fan un sondaggio che permetterà loro di aiutare a plasmare il futuro di D&D.

Read more...

Il prodotto mancante per D&D 5E del 2021?

Quale prodotto è ancora rimasto da svelare per D&D 5E in questo 2021?

Read more...
By Lucane

Una Sandbox Fantasy nel Dettaglio: Parte XVIII

Iniziamo a definire i PNG che popolano la città di Mikva avvalendoci di tabelle casuali per avere spunti interessanti.

Read more...

Cyberpunk Red: Nuovo Materiale Gratuito

La Need Games ha messo a disposizione dei supplementi digitali gratuiti per Cyberpunk Red.

Read more...

Capitolo 2 - Londra 1893: Il Fez Rosso Sangue


Recommended Posts

George Banks

I Tre

Spoiler

"Uno dei due vagoni centrali va bene, così possiamo spostarci velocemente altrove, senza vicoli ciechi. Ci sediamo, per non dare sospetti, ma dal lato della banchina, così possiamo vedere chi e dove sale. In questo modo, saremo pronti a cambiare subito carrozza, senza ostacoli, se ci troviamo nel posto sbagliato", George suggerí, mettendo a buon frutto gli anni di appostamenti e pedinamenti, con la saggezza pratica di chi ben sapeva come fare il "palo".

 

  • Like 2
Link to post
Share on other sites

  • Replies 411
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Topic di gioco della campagna Horror on the Orient Express - Capitolo 2 Dove gli amici si accingono alla lettura del Diario del professor Smith

Domenica 5 Febbraio 1893 - ore 1.59 @Saroch "Bene, se non avete altro andate!" disse Smith "Ormai non c'è nulla da fare" @all  

Docteur Saroch Alcune parole colpirono il dottore, per due volte, ma in maniera diametralmente opposta. Sentire infatti nominare la stazione Est di Parigi lo meraviglio' alquanto. L'intrigo,

Mercoledì 8 Febbraio 1893 - ore 13.40 [timido sole]

@i tre

Spoiler

I tre amici si sedettero in uno scomparto vuoto del secondo vagone. Videro Burnham e Amelia salire sul terzo vagone. 

@Amelia

Spoiler

 

Amelia salì sul vagone: Burnham si era seduto in uno scomparto lato banchina e guardava distrattamente fuori. Nello stesso scompartimento vi erano due suore. 

Amelia vi si sedette ignorata da tutti.

 


Finalmente il treno partì. Sarebbe giunto a Châlons-sur-Marne alle 22.05

Link to post
Share on other sites

George Banks

I tre gentiluomini (vabbè, due gentiluomini e un po')

Spoiler

"Bene così...", commentò George al momento della partenza, andando subito a spostarsi verso il fondo della carrozza: voleva capire dove e come si fossero seduti Amelia e Burnham.

Sfruttando il buio esterno, sperava di riuscirci senza essere notato; si calò comunque il cappello sulla fronte, contando anche sulla poca familiarità tra lui ed il loro obiettivo attuale. 

 

  • Haha 1
Link to post
Share on other sites

Mercoledì 8 Febbraio 1893 - ore 13.40 [timido sole]

Il treno partì con un fischio

@Banks

Spoiler

George si mosse lungo il treno passando alla carrozza precedente. Lì individuò Burnham che si era seduto in uno scomparto e guardava distrattamente fuori. Nello stesso scompartimento vi erano due suore intente a leggere e Amelia.


 

Link to post
Share on other sites

George Banks

Nella carrozza dei maschietti

Spoiler

George tornò presto a sedere, per fare un veloce resoconto: "Tutto tranquillo, di là. Oltre ad Amelia e Burnham, ci sono un paio di suore. Mi sembra che non c'è grande pericolo, anche se ogni tanto può essere bene dare un'altra occhiata. Così, di controllo".

 

Link to post
Share on other sites

Capitano Roderick Barrington

Nella carrozza assente di tocco femminile

Spoiler

"Bene...Hai fatto benissimo, sono un po' preoccupato per come sta andando la situazione. Quell'uomo allerterà sicuro qualcuno...Quanto vorrei riuscire a farlo buttare fuori dal treno. Possiamo fidarci solo tra noi, ora. Non so se fidarmi neanche del barone che incontreremo a Vienna." rispose preoccupato l'ufficiale

 

Link to post
Share on other sites

Docteur Saroch

Les trois voyageurs

Spoiler

 

Il dottore condivideva le preoccupazioni degli altri, pur sentendosi a casa propria e quindi in un certo qual modo protetto. Era pero' certo che sarebbe stato diverso appena usciti dal territorio francese.

Non aveva ancora aperto il giornale, per essere pronto a muoversi se fosse stato necessario, ma una volta partito il treno e appurato che tutti erano a bordo, inclusa la Lady e il suo protégé, si mise a sfogliare il giornale in cerca di notizie 'bizzarre' per il mondo e per la Francia in particolare, ma che avessero un senso per loro.

 

 

Link to post
Share on other sites

Mercoledì 8 Febbraio 1893 - ore 13.40 [timido sole]

Alle 18 venne servita una cena negli scompartimenti, Gulash con patate e vino rosso.

Finalmente alle 22:25 puntuale il treno si fermò a Châlons-sur-Marne: sull'altro binario della banchina vi era in attesa l'Orient Express. Il convoglio terminava la corsa e tutti i passeggeri furono invitati a scendere.

Sulla banchina, illuminata da lampade a gas,  erano disposti agenti della dogana francese che velocemente e sommariamente controllarono i bagagli dei passeggeri che scendevano mentre vicino alle carrozze i controllori attendevano chi dovesse salire.

Burnham fu trai primi a scendere e si recò senza esitare a farsi controllare i bagagli.

Link to post
Share on other sites

Docteur Saroch

La lettura del giornale aveva occupato solo una minima parte iniziale del tragitto, presto il Dottore si era ritrovato ad ammirare a pieni occhi la campagna francese che scorreva oltre il finestrino. Ma anche quello non poteva che essere un passatempo effimero dato che l'oscurità venne ad ammantare la gran parte del paesaggio. 

Il cambio treno giunse appena in empo, prima che la noia, la stanchezza e la mancanza di moto vincessero la loro battaglia consegnandolo al sonno.

Il dottore osservò l'esterno, le procedure. Era pronto ad andare anche lui, con i propri bagagli e una delle cappelliere. Vedendo Burnham lasciare procedere i controlli, decise di tergiversare un attimo fino a che non fosse salito sulla carrozza dell'alro treno per procedere a fare altrettanto, in una carrozza diversa. 

Link to post
Share on other sites

Amelia Meadcroft 

La ragazza decise di non forzare ulteriormente la sorte: se anche Burnham non avesse saputo chi lei era, stargli ancora appresso lo avrebbe di certo insospettito. Si accodo' quindi ai suoi compagni fingendo di non conoscerli ma salendo sulla loro carrozza.

Spoiler

Immagino andremo nelle nostre cuccette.

 

Link to post
Share on other sites

George Banks

"Meglio non perdere troppo tempo. Dobbiamo sapere dove sale... mi sembra bello grosso e non è bene mettersi a cercarlo dopo. Ci potrebbe notare", suggerí George, vedendo che il dottore si attardava.

Non potevano contare solo su Amelia, adesso: e se Burnham avesse avuto un contatto ad aspettarlo. 

Link to post
Share on other sites

Mercoledì 8 Febbraio 1893 - ore 13.40 [timido sole]

Burnham non fece nulla per nascondersi e dopo le formalità doganali salì sulla seconda carrozza del convoglio.

Anche i quattro amici non ebbero problemi a superare i controlli e raggiunsero così i funzionari dell'Orient Express

"Benvenuti Signori" disse un uomo belga magro dai capelli scuri e un'uniforme impeccabile controllando i fogli di imbarco "avete diritto a due cabine sul primo vagone. Io sono Henri Peeters e sarò il vostro capotreno. Se volete seguirmi..." aggiunse invitandoli a salire.

Link to post
Share on other sites

Capitano Roderick Barrington

Il capitano ringraziò il capotreno, riprendendo i suoi documenti e annuendo. 

"Pronti, signori?" disse, rivolgendosi ai suoi compagni, continuando a fingere in realtà di non conoscere la ragazza.

Strinse di più la mano alla sua cappelliera e si preparò a seguire l'uomo, non senza però dare un'ultima occhiata furtiva alla carrozza dove era salito Burnham.

 

Spoiler

Individuare 50

 

Link to post
Share on other sites

George Banks

"Sì, sì, certo, grazie", tagliò corto George, forse fin troppo sbrigativo. 

D'altra parte, restarsene lì voleva dire essere visibili: non avevano più la protezione della notte. 

Link to post
Share on other sites

Mercoledì 8 Febbraio 1893 - ore 22:26 [sereno]

@Roderik

Spoiler

Il capitano osservò Burnham salire sulla seconda carrozza. Non pareva averli notati

I quattro amici vennero accompagnati sulla prima carrozza attraverso al porta in testa al treno: l'ambiente era raffinato illuminato da una moderna luce a gas. Lungo il corridoio vi erano dieci porte che conducevano ad altrettanti scompartimenti

Peeters, il conduttore del vagone, mostrò i primi due di testa agli amici. "Questi sono i vostri: vi prego di lasciarmi i passaporti per la registrazione. Il treno partirà a minuti: di notte la carrozza ristorante resta chiusa mentre il salone bar è aperto. La colazione sarà servita dalle 7;00. Arriveremo a Strasburgo alle 3:43, a Stoccarda alle 6:41 e a Ulm alle 8:18. Io resterò tutta la notte al mio posto in fondo al corridoio: è sufficiente suonare la campanella"

Gli scomparti presentavano due letti sovrapposti, una piccola scrivania e un porta che dava ad una toilette comune ai due scomparti.

Link to post
Share on other sites

George Banks

"Bene, bene", sghignazzò George, "qualcuno si è dimenticato di prenotare un scompartimento a parte per la signora".

Senza aspettare oltre, gettò poi le sue poche cose su un letto superiore. 

"Diamo un'occhiata al treno. Dobbiamo capire com'è fatto. Conoscerlo per bene".

  • Haha 1
Link to post
Share on other sites

Capitano Roderik Barrington

"Uno scompartimento, George. Non 'un' scompartimento. E non importunare Amelia. Hai ragione, comunque..Dobbiamo capire com'è fatto questo treno." Osservo lo scompartimento e il vagone, per verificare che non ci siano occhi o orecchie indiscrete.

Spoiler

Individuare 50

[Se non noto nessuno, dico semplicemente "Dobbiamo anche organizzare bene gli scambi..." facendo cenno alle cappelliere. "Ad ogni modo, che ne dice, Amelia? Posso offrirle qualcosa al bar, così diamo un'occhiata?"]

 

Edited by Daimadoshi85
Link to post
Share on other sites

Amelia Meadcroft 

Con piacere rispose l'avventuriera, ficcando poi le proprie cose nel primo scompartimento libero ( guarda caso quello occupato dal capitano), siete tutti gentiluomini e non ho dubbi che chiunque si sia già accomodato in questo si comporterà in modo rispettoso concluse sorridendo.

Roderick andiamo pure ma vediamo se riusciamo a mantenere la farsa del non conoscerci fino al bar. 

  • Haha 2
Link to post
Share on other sites

Mercoledì 8 Febbraio 1893 - ore 22:40 [sereno]

Gli amici iniziarono a studiare il treno: partendo dalla testa, dopo la motrice ed il carrello del carbone vi erano due vagoni merci, quindi la prima carrozza passeggeri, quella su cui erano imbarcati loro. 

Vi era poi una seconda carrozza passeggeri, la carrozza sala bar, quindi la carrozza ristorante e poi un'altra carrozza passeggeri.

aYEBFQp.jpg

 

Tutto il treno, in legno ed illuminato con lampade a olio, presentava finiture di altissima qualità: e ogni vagone aveva un conduttore sempre presente. Un sistema di riscaldamento rendeva l'ambiente piacevole nonostante il freddo esterno.

I vagoni passeggeri presentavano scomparti singoli, più spartani, o doppi che assumevano una configurazione diversa fra giorno e notte, con il conduttore che apriva o chiudeva i letti.
La sala da bar era composta da diventi e poltrone, mentre la sala da pranzo presentava tavoli da quattro.

LetmO0d.jpg

 

Mentre Banks e Saroch si accomodavano nelle cabine, il capitano e l'avventuriera si mossero per raggiungere il bar


@Roderik

Spoiler

L'ufficiale si guardò intorno: nessuno pareva badare a loro.

@Roderik e Amelia

Spoiler

 

I due amici percorsero velocemente il proprio vagone: molte cabine erano già chiuse. L'unica aperta era il quarto scompartimento dove una donna molto prosperosa e ben vestita stava provando a sistemare al buio il suo bagaglio.

Percorrendo la carrozza successiva gli amici videro un uomo corpulento e vestito finemente sistemare il proprio bagaglio in uno scomparto non attrezzato per la notte dove un giovane guardava fuori dalla finestra.

Finalmente i due giunsero nella sala bar dove un barista 'negro' sorrise loro vedendoli entrare. La sala era vuota fatto salvo per un tavolino dove con loro sorpresa videro seduto Burnham con un altro uomo. Entrambi stavano sorseggiando un cognac e parlando

L'uomo con cui parlava aveva capelli brizzolati, un mantello nero molto teatrale e baffi neri che parevano finti: la carnagione scura tradiva tratti mediorientali. Sul tavolo aveva appoggiato il suo cappello a cilindro

Al loro ingresso Burnham vedendoli sgranò gli occhi dicendo qualcosa al suo vicino che si voltò a guardarli

 

@all

 

Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.