Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Una prima anticipazione sul GdR di Dune

Dopo l'annuncio iniziale di due anni fa, la Modiphius ha rilasciato delle prime anticipazioni su Dune RPG, il GdR dedicato alla famosa serie letteraria di fantascienza.

Read more...

Jaquayare i dungeon: Parte 2 - Le tecniche della Jaquays

Nella seconda parte di questa rubrica su come rendere i dungeon più eccitanti scopriremo le tecniche usate da Jennel Jaquays per disegnare le sue mappe.

Read more...

Rivers of London GdR: Un'Intervista

Charles Dunwoody ha intervistato Lynne Hardy, una delle designer che si sta occupando del GdR ispirato a I Fiumi di Londra, la serie di romanzi urban fantasy di Ben Aaronovitch.

Read more...

Jabberwocky

Oggi Goblin Punch, nella sua rubrica di rivisitazione dei mostri classici, ci parla del Jabberwocky, una bizzarra creatura nata dalla penna di Lewis Carroll.

Read more...

Need Games: le novità di Natale 2020 e del primo semestre 2021

Riempite la letterina a Babbo Natale con le novità Need Games in uscita a Dicembre e nei primi mesi dell'anno prossimo!

Read more...

Pozione di alterare/camuffare se stessi


Recommended Posts

Salve Draghi🐉 

sto giocando una campagna ed il mio gruppo dovrebbe infiltrarsi in un tempio per un matrimonio. 
ho notato però che sul manuale del master non esiste una pozione di alterare o camuffare se stessi e mi domando: è mai possibile che una cosa del genere non sia stata contemplata?!

voglio dire la pozione polisucco è la base del fantasy...qualcuno ha una risposta a quest arcano o rimarremo fregati in eterno?

Link to post
Share on other sites

  • Replies 5
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Dipende dall'incantesimo e dal livello di incantatore coinvolti. Il costo di mercato è livello dell'incantesimo x livello dell'incantatore x 50 mo. Per creare una pozione del genere tramite l'app

Ciao, Tecnicamente credo che il motivo per cui tali incantesimi non esistono, di default, in forma di pozione è che sono incantesimi con portata personale. Secondo il regolamento base gli in

  • Moderators - supermoderator
2 minuti fa, marcoerr ha scritto:

sto giocando una campagna ed il mio gruppo dovrebbe infiltrarsi in un tempio per un matrimonio. 
ho notato però che sul manuale del master non esiste una pozione di alterare o camuffare se stessi e mi domando: è mai possibile che una cosa del genere non sia stata contemplata?!

Non sarà presente nella lista di esempio ma la si può tranquillamente creare.

2 minuti fa, marcoerr ha scritto:

voglio dire la pozione polisucco è la base del fantasy...qualcuno ha una risposta a quest arcano o rimarremo fregati in eterno?

Oddio "la base del fantasy" è da vedere 😄 cioè più che altro che l'eventuale incanto di metamorfosi prenda forma di pozione non è cosa così chiaramente iconica. Certo Harry Potter ha appunto la pozione polisucco ma ci sono stati tipo 30 anni di D&D prima...

Link to post
Share on other sites
  • Moderators - supermoderator
2 minuti fa, marcoerr ha scritto:

beh comunque, per caso sapresti dirmi un eventuale costo di questa pozione?

Dipende dall'incantesimo e dal livello di incantatore coinvolti.

Il costo di mercato è livello dell'incantesimo x livello dell'incantatore x 50 mo. Per creare una pozione del genere tramite l'apposito talento Mescere Pozioni devi spendere metà del prezzo di mercato in componenti grezze e 1/25 del prezzo di mercato in PE.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Ciao,

Tecnicamente credo che il motivo per cui tali incantesimi non esistono, di default, in forma di pozione è che sono incantesimi con portata personale.

Secondo il regolamento base gli incantesimi personali non possono diventare pozioni (pag. 286 della Guida del DM 3.5 in italiano).

La regola tutto sommato ha senso perché tendono ad essere incantesimi più potenti del normale. Per esempio, esiste la pozione di scudo della fede da 50 mo, che dà +2 alla CA, ma non esiste la pozione di scudo, che da formula avrebbe lo stesso costo ma darebbe ben +4 alla CA e immunità ai dardi incantati. Questo perché scudo è un incantesimo personale.

 

Detto ciò, capisco che nel caso specifico di alterare se stesso o camuffare se stesso una pozione avrebbe senso, sia dal punto di vista pratico che "tematico".

La mia raccomandazione tuttavia sarebbe di considerare l'incantesimo almeno un livello più alto ai fini del costo (quindi, 300 mo anziché 50 per camuffare; 750 mo anziché 300 per alterare).

Raccomando inoltre, sempre seguendo le regole generali sulle pozioni, di mantenere il fatto che le scelte chiave (quale aspetto vai ad avere) debbano essere compiute quando la pozione viene preparata, e non quando viene bevuta.

 

Edited by Bille Boo
errori di calcolo...
  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Similar Content

    • By Keyn
      Salve è da un pò che sto lavorando a questo contenuto homebrew, si tratta di un Giuramento sacro per la classe del Paladino per D&D 5° edizione.
      Inizialmente l'idea era quella di creare un archetipo che si concentrasse sul combattere draghi e creature simili (il nome iniziale era giuramento dell'Ammazzadraghi). Ho bocciato quest'idea quasi subito poiché portava l'archetipo ad essere nulla di più che un paladino Giuramento di vendetta incrociato con un ranger. Di questa idea l'unica cosa che rimane è il collegamento con i draghi ma il flavour è estremamente diverso rendendolo più simile a quello che potrebbe essere un paladino di bahamut o di Tiamat (o qualsiasi altra divinità di natura draconica) I dettami infatti sono molto liberi e non favoriscono un particolare allineamento rispetto ad un altro.
      L'archetipo è quasi completo e per come si presenta ora credo possa tranquillamente essere utilizzato in una campagna, tuttavia sono convinto che possano essere apportati ancora alcuni aggiustamenti per renderlo meglio equilibrato
      Di seguito il pdf del giuramento, se avete qualche suggerimento fatemi sapere
      Giuramento del Dragone.pdf
    • By Hero81
      Ciao,
      ogni master ha le sue varianti sui riposi, il manuale ne suggerisce alcune.
      Per la mia prossima campagna stavo valutando le seguenti.
      Tre categorie in vece delle solite due:
      Breve (30 min): non si recuperano punti ferita, nessuna modifica alle abilità che consentono di recuperare slot ogni riposo breve.
      Lungo (8 ore): si tirano i dadi vita, si recuperano tutti gli slot.
      Esteso (1 settimana): si recuperano tutti i punti ferita, i dadi vita e gli slot.
       
      Che ne pensate?
    • By Hero81
      Ciao,
      questa variante non ha niente a che fare con i miniciccioli: si tratta invece, quando un dado di danno ottiene il risultato massimo, di ritirarlo e sommare.
      Se si ottiene di nuovo il massimo continuare a ritirare e sommare finché non si ottiene un punteggio diverso dal massimo.
      Esempio: danno da ascia a due mani = 1d12.
      Si ottiene 12...si ritira...si ottiene un altro 12...si ritira....si ottiene 5 risultato: 12 + 12 + 5 = 29 danni.
      La variante è simmetrica: impatta PG e PNG allo stesso modo ma, in generale, rende il gioco più letale e  più pericolosi i gruppi numerosi di nemici inferiori.
    • By Arkoss
      Salve a tutti, ho già masterato una campagna e una oneshot e adesso sto mostrando un'altra campagna ma ho sempre riscontrato il problema di come gestire i tempi e le sessioni di viaggio. Se i PG devono percorrere una lunga distanza per arrivare al punto o al luogo in cui la storia continua, come fate voi a gestire ciò? Fate giocare tutta la sessione e se serve continuare anche nella prossima  in cui i PG viaggiano e quindi inserite qualche incontro nelle terre selvagge o saltate buona parte del viaggio per non perdere il flusso della storia? Grazie in anticipo 🙂
    • By MadLuke
      Ciao a tutti,
         dubbio: le creature col sottotipo Aquatic adottano le stesse penalità per l'uso di armi naturali e armi vere durante il combattimento in acqua delle creature comuni?

      Ciao e grazie in anticipo, MadLuke.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.