Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Guida universale del giocatore virtuale

Articolo di talien del 30 Marzo
Molti giocatori stanno usando i tavoli da gioco virtuali (VTT) per connettersi mentre rimangono nelle loro abitazioni durante questa pandemia. Abbiamo contattato diverse piattaforme per chiedergli cosa intendono fare per supportare gli utenti durante questa sfida. Eccovi le loro risposte:
Astral TableTop

Astral TableTop, più semplicemente noto con il nome di Astral, è un tavolo da gioco online, dotato di un sistema video e una chat, oltre che di strumenti di automazione.
D20PRO

D20PRO è un tavolo da gioco virtuale multi piattaforma che porta l'esperienza del gioco al tavolo ai giocatori di ogni parte del mondo. Provate a vivere tutti gli aspetti del gioco di ruolo con il potente software di D20PRO: velocizzate i combattimenti, tirate un 20 naturale sui dadi integrati, giocate su delle enormi mappe e rendete vive le schede dei personaggi.
Epic Table

Epic Table è un tavolo da gioco virtuale che permette a voi e ai vostri amici di giocare ai vostri giochi di ruolo preferiti indipendentemente dal fatto che vi stiate sedendo attorno al tavolo o a due capi diversi del mondo. 
Fantasy Ground

Fantasy Ground è un'applicazione VTT che contiene un set di strumenti per aiutare i giocatori di ruolo a mettere in scena le loro campagne, dal vivo o in remoto. Fantasy Ground è il tavolo da gioco virtuale più supportato, con più licenze di ogni altro programma della categoria. (Nota del traduttore: noi di DL' ne abbiamo già parlato in questo articolo.)
Roll20

Roll20 è un VTT gratuito online (non richiede download), utilizzato in tutto il mondo. La piattaforma fornisce ai giocatori l'occasione di trovare delle partite ad ogni ora del giorno ed è slegata da qualunque sistema, dato che i suoi strumenti possono essere usati con molti giochi, con molte possibilità di personalizzazione. (Nota del traduttore: anche questo programma è già stato analizzato opportunamente in un nostro articolo.)
RPG Plus

RPG Plus è un'applicazione mobile per Android e iOS. E' un tavolo da gioco virtuale "rapido", creato per fornire a tutti la possibilità di giocare il GdR che preferiscono ovunque si trovino. E' stato prodotto da AppMinded, un piccolo team di sviluppatori indie con una grande passione per i giochi di ruolo.
Link all'articolo originale: https://www.enworld.org/threads/playing-virtually-dont-miss-these-deals.671150/
Read more...

Un grosso sconto sulle mappe di Mike Schley

Articolo originale di Mike Schley
Salve! So che questi che stiamo vivendo sono tempi difficili, per cui sarò breve. Ho reso attivo uno sconto del 50% su tutti gli acquisti di mappe e altre opere d’arte digitali che farete su https://prints.mikeschley.com/, il quale rimarrà valido per tutto il mese di Aprile. 

Le mappe di Barovia presenti in Curse of Strahd sono tra le opere di Mike Schley (NdT)
Inserite il codice 2020Vision alla fine della procedura di pagamento (ma prima di pagare!) per poter avere a metà prezzo tutti i contenuti digitali presenti nel vostro carrello. Volete usare il nuovo coupon più di una volta? Nessun problema! Sfruttatelo quanto volete prima del 30 Aprile in modo da rendere le vostre prossime avventure davvero fantastiche. Il coupon è diretto sia ai nuovi clienti che a quelli di lunga data, per cui sentitevi liberi di condividerlo con altri appassionati. 
Sono consapevole che in molti, in giro per il mondo, stanno stringendo la cinghia in questo periodo. Se deciderete di visitare il mio sito e di aggiungere i miei prodotti alla vostra "cassetta degli attrezzi" per il GdR, vi prego di accettare i miei più profondi ringraziamenti per il vostro supporto. E continuare ad esplorare!
Link all'articolo originale: https://www.facebook.com/mikeschleyillustration/posts/1600233570132037
Read more...

La WotC ha rilasciato nuove Errata per diversi manuali di D&D 5e

Dopo che qualche giorno fa era iniziato a nascere il sospetto di una revisione di Xanathar's Guide to Everything (che da noi sarà fra non molto pubblicato in italiano con il titolo Guida Omnicomprensiva di Xanathar), nelle ultime ore la WotC ha ufficialmente annunciato l'uscita di diverse Errata, ovvero documenti in PDF nei quali è possibile trovare una serie di correzioni alle regole dei manuali a cui si rivolgono. Oltre all'Errata di Xanathar's Guide to Everything, infatti, la WotC ha contemporaneamente rilasciato Errata del Manuale del Giocatore, di Mordenkainen's Tome of Foes e dell'avventura Out of the Abyss. Naturalmente le future ristampe di questi manuali conterranno già al loro interno queste correzioni.
Le Errata rilasciate dalla WotC sono ovviamente in lingua inglese. Per l'aggiornamento degli Errata in lingua italiana bisognerà attendere che la Asmodee Italia le carichi sul suo sito ufficiale (una volta tradotte, la Asmodee rende disponibili le Errata nella pagina specifica dei manuali da lei pubblicati; per fare un esempio, potete trovare qui l'Errata della Guida del DM).
Detto questo, eccovi qui di seguito i link alle Errata rilasciate oggi dalla WotC:
❚ Errata 2020 del Manuale del Giocatore
❚ Errata 2020 di Xanathar's Guide to Everything
❚ Errata 2020 di Mordenkainen's Tome of Foes
❚ Errata 2020 di Out of the Abyss
 
La Guida Omnicomprensiva di Xanathar in italiano conterrà fin da subito le correzioni alle regole?
Come segnalato sul sito ufficiale della Asmodee Italia, la versione in lingua italiana della Guida Omnicomprensiva di Xanthar dovrebbe essere pubblicata a Maggio 2020 (si tratta, ovviamente, di una data indicativa, che potrebbe subire slittamenti in caso di contrattempi). E' lecito chiedersi, dunque, se il manuale in italiano conterrà fin da subito le correzioni rilasciate quest'oggi dalla WotC. In base a quanto fatto sapere dall'account Facebook ufficiale su D&D 5e della Asmodee Italia, purtroppo non sarà così.
Rispondendo a un post su Facebook, infatti, l'account ufficiale della Asmodee ha dichiarato:

Insomma, avendo pianificato di pubblicare la Guida Omnicomprensiva di Xanathar in questi mesi (inizialmente ad Aprile, in base alla data di uscita resa nota tempo fa),  la Asmodee Italia aveva già proceduto con lo stampare i manuali. Visto che ristampare i manuali per aggiungere le correzioni sarebbe troppo costoso, la prima serie di questi supplementi non conterrà queste nuove modifiche, ma sarà necessario attendere la pubblicazione delle Errata sul sito ufficiale della Asmodee come precedentemente segnalato. Non appena le Errata saranno disponibili anche in lingua italiana, come al solito la Asmodee procederà con l'inserire le correzioni anche nelle future ristampe della Guida Omicomprensiva di Xanathar, così come viene fatto anche per tutti gli altri manuali.
Grazie a @Pyros88 e a @Maiden per la segnalazione.
Read more...
By aza

PlayersVSCoronavirus

PlayersVSCoronavirus è un’iniziativa pensata per accorciare le distanze, evitare l’isolamento e permettere a quante più persone possibile di giocare insieme. Per questo abbiamo pensato di promuovere una rete non solo fra i giocatori impegnati a rimanere a casa, ma anche fra i vari master e le varie realtà del settore, unendoci tutti insieme per uno scopo comune.
Inizialmente l’iniziativa era stata pensata per offrire, dalla lontana Sicilia, un supporto alle zone rosse di Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna; successivamente, con il varo del decreto nazionale “Io resto a casa” pur mantenendo la precedenza per le zone ex rosse, abbiamo cercato di estendere l’iniziativa a tutta Italia.
Come funziona l’iniziativa?
Chiunque può aderire o partecipare, sia in qualità di PG che in qualità di master. Tre realtà (AltroQuando onlus, Decumano Sud gdr e Phantasya Project) si occupano dell’organizzazione logistica dell’evento. Ogni settimana viene strutturato un calendario che raccoglie tutte le realtà che hanno aderito all’iniziativa permettendo a questa di esistere: i master comunicano il regolamento che desiderano proporre all’iniziativa, il numero di player, le disponibilità di giorno e orario e le piattaforme che vogliono usare. I giocatori possono iscriversi alle giocate attraverso un form (che è presente sulla descrizione dell’evento). A quel punto entrano in gioco i tutor delle associazioni coordinatrici, i quali si mettono sia a disposizione del master per supportarlo prima e dopo le sessioni di gioco, sia a disposizione dei player, informandoli sulle specifiche della sessione e offrendogli supporto per le piattaforme, per le schede etc.
L’iniziativa ha avuto molto successo principalmente per il supporto non solo delle tantissime realtà che si sono messe a disposizione con grande entusiasmo, ognuno dando il contributo possibile, ma anche per la partecipazione di tanti master che in forma individuale si sono spesi per fare giocare quante più persone possibile. Attualmente, l’iniziativa sta seguendo il corso della quarantena ed è stata rinnovata di settimana in settimana per continuare a offrire supporto a tutti coloro che volessero giocare. Ma anche dopo che la quarantena sarà finita vogliamo far sì che quest’esperienza continui: contiamo di trasformare il canale discord di PlayersVsCoronavirus per renderlo permanentemente dedicato a situazioni di volontariato per il GdR on line, per far giocare ragazzi immunodepressi etc.
Le realtà che hanno aderito sinora all’iniziativa:
Associazione AltroQuando ONLUS Associazione Culturale Decumano Sud GdR Associazione Culturale Phantasya Project Associazione Culturale Convivio Ludico Associazione Culturale Fantasika! I ragazzi di ArmaKitten - Il Gioco di Ruolo Max Castellani e Andrea Macchi di Brancalonia - The Spaghetti Fantasy RPG La redazione e i masters di Cercatori di Atlantide Nicola Urbinati di Dreamlord Nicola Santagostino di EPIGONI Laura, Eugenio e Moreno de Il Salotto di Giano Il team di Gdr Addicted Michela Giannoni di Gamer_mamma I ragazzi di Genitori di Ruolo Gilbert Gallo - Creative Writer and Storyteller Andrea Lucca della Locanda del Drago Rosso Elvis Lupo e Marco d'Ascenzo di Nerd Roulette Simone Formicola e Rico Sirignano di Two Little Mice Matteo Cortini e Fabio Passamonti di Serpentarium I ragazzi di Tana Sicura Elisabetta Albini e Massimo Cranchi di Wyrd Edizioni, che hanno donato dei codici promozionali ai partecipanti delle loro sessioni per acquistare prodotti Wyrd scontati!  
Qualche informazione sulle associazioni:
AltroQuando nasce nel novembre del 2007 con la finalità di produrre, promuovere e divulgare la cultura fantasy, del fantastico e del gioco di ruolo. Il nostro motto è “La fantasia plasma la realtà”.
https://www.facebook.com/altroquandoclub/
Il team Phantasya Project nasce con lo scopo di diffondere il Gioco Di Ruolo non soltanto come forma di intrattenimento ma anche per fini educativi. In una situazione realistica, da ogni dialogo e/o azione deriva una conseguenza per sé e per gli altri.
https://www.facebook.com/phantaproject/
Decumano Sud nasce con l'obiettivo di riunire e collegare differenti realtà del Gioco di Ruolo italiano, aprendo le porte ai novizi e ai curiosi verso mondi in cui fantasia e creatività regnano sovrane.
https://www.facebook.com/decumanosudgdr/
Read more...
By Psyco

Sugli incantesimi, il design e la sensazione di uniformità in D&D 5e

Articolo originale di lowkey13, utente del sito EN World
Spesso, emergono varie discussioni sui principi di design della 5a Edizione. Recentemente ho fatto lo stesso commento che avevo fatto negli ultimi cinque anni ossia, secondo me, ci sono troppe classi con incantesimi e gli incantesimi (specialmente i trucchetti) danno una sensazione di "monotonia" intesa come “qualcosa di già visto”, di “uniformità”. Questo è in gran parte attribuibile ai principi di progettazione della 5e.
Quindi vorrei tornare su questo argomento, ovvero il perché gli incantatori nella 5e mi sembrino “simili” e perché questa sia una precisa scelta di design. Vorrei iniziare esprimendo il mio pensiero in 6 punti (in corsivo), e poi passo ad espandere tali affermazioni:
 
1. Elenchi di incantesimi sovrapposti. forse, il vecchio manuale del giocatore della 1a edizione era un po’ esagerato. Esso dava a ogni incantatore un proprio elenco di incantesimi nella sua sezione. Una differenziazione significativa, non vuol dire “La maggior parte degli incantesimi sono gli stessi per tutti, ma, qualche classe, ne ha qualcuno di diverso!”. Per me significa che ogni incantatore ha una lista COMPLETAMENTE DIVERSA di incantesimi, con una MINIMA parte che si sovrappone (qualche incantesimo di utilità può essere in comune, come ad esempio Volare, anche se onestamente, ogni classe potrebbe avere il suo).
Per me questa è la cosa più importante. È vero che permettere a più classi di condividere gli stessi incantesimi, fa risparmiare spazio nei manuali e tempo nel design. Ma, guardiamo il Manuale del Giocatore: il bardo ha 3 incantesimi unici di classe. Il Warlock ne ha 6, e lo stregone… lo stregone ha ZERO incantesimi unici.
Il paladino ne ha 17, significa che una classe “semi incantatore” ha più incantesimi unici rispetto alle tre classi di incantatori completi e al ranger combinati assieme.

Il grafico non si riferisce ai soli incantesimi del Manuale del Giocatore. Per dei numeri reali andate qui.
2. Troppo mix-n-match. Incantesimi rituali. Trucchetti. Tutto è facilmente disponibile tramite multiclasse, sottoclasse o talenti. Nella misura in cui esiste una significativa differenziazione di classe (e non esiste), si può ottenere facilmente quello che si vuole da qualsiasi altra classe.
Personalmente, come ho già detto in precedenza, sono un fan della “protezione di nicchia”, almeno limitata. Ma nella 5e, nel bene e nel male, questa protezione è quasi assente. Diciamo che vi piacciono i Bardi, a causa del loro trucchetto Beffa Crudele. A tal proposito, quel trucchetto, costituisce il 33% dei loro incantesimi unici! 😄
Ma... non volete fare il bardo. Ok nessun problema! Basta multiclassare un livello in bardo e lo otterrete. Ma forse non volete davvero giocare un bardo. Quindi basta prendere il talento Iniziato alla magia! E così via. La 5e non è un sistema che protegge le nicchie, ma la sua flessibilità (che è una cosa buona!) significa anche che c'è poca differenziazione tra le molteplici varietà e i modi per costruire un incantatore (il che è un male per me).
3. Che cosa significa anche la parola Basilico? Dunque, i maghi sono "versatili" e "preparati" e gli stregoni sono "spontanei" e "naturali". Ovvio, lo sanno tutti. Ora che siamo passati a un sistema di lancio degli incantesimi neo-vanciano (in cui non si devono più preparare in anticipo gli incantesimi per ogni singolo slot), le due classi sono praticamente la stessa cosa, con una caratteristica diversa. Se me lo chiedete, questa è la differenza: volete multiclassare in una classe basata su carisma? Stregone. Preferite una classe basata su intelligenza? Mago.
Questo si lega al punto (6), ma la differenza (per quanto lieve) è che per questa categoria (maghi e stregoni), c'è una mancanza di integrazione tra tradizione e meccanica. I designer sono stati piuttosto chiari sul fatto che paladini e druidi "hanno una dose particolarmente forte di storia nel loro design", il che significa, suppongo, che le altre classi hanno meno tradizione (storia) incorporate nel design. Ma la mancanza di integrazione tra tradizione e meccanica, pur consentendo più build creative, si lega anche alla mancanza di differenziazione per gli incantatori. Se la tradizione non ha importanza, le liste degli incantesimi si sovrappongono in gran parte, e la meccanica non è così diversa, allora che cosa ha importanza?
 
4. Tutti gli effetti sono misurati da incantesimi. Oggetti magici, altre abilità di classe, quasi tutto è espresso in termini di incantesimi.
Espanderò questo in seguito, ma quando hai gli incantesimi come unità base della moneta da spendere per il design, gli incantesimi iniziano a sembrare noiosi. Oggetti magici... sono incantesimi. Abilità da barbaro? Incantesimi. Abilità razziali? Incantesimi. Se tutto è un incantesimo, perché dovrei preoccuparmi degli incantesimi? Per parafrasare Gli Incredibili, se tutto è magia, nulla lo è.

 
5. I trucchetti sono terribilmente noiosi. Pew Pew Pew. Potete guardarli e girarli come volete, ma in entrambi i casi i trucchetti sono terribili e hanno anche l'effetto aggiuntivo di rendere terribili anche gli incantesimi di danno di livello superiore.
Questa è una questione di gusti, immagino. I trucchetti di attacco sono più o meno noiosi di una balestra? Delle frecce? Di un pugnale? Ma tutti questi esempi funzionano allo stesso modo. Sono così strettamente vincolati sia dal design di “equivalenza agli incantesimi”, sia dal desiderio di usarli come sostituti di attacchi (in modo che tutti abbiamo approssimativamente lo stesso effetto in combattimento, livello per livello, round per round), che non c'è vera differenziazione. "Certo, avrò un danno diverso e un tiro salvezza diverso, grazie." Ma La scelta non è quasi mai significativa.
Ancora più importante, fornendo agli incantatori i trucchetti sempre attivi e sempre che fanno danni, si ha efficacemente ridotto l'utilità degli incantesimi di livello superiore. Preferirei di gran lunga che gli incantatori ne ottenessero un minor numero, più interessante e più “cool”, rispetto allo stesso trucchetto d’attacco ancora e ancora.
 
6. Mancanza di differenziazione meccanica. Il Warlock? Riposo breve + invocazioni... sicuramente è diverso. Tutti gli altri? Sono uguali. Incantesimi sovrapposti, abilità di lancio sovrapposte, meccaniche sovrapposte.
E questo, a mio modo di vedere, è il punto principale. Capisco che alcuni giocatori mettano in risalto dei particolari, preparare o non preparare l’incantesimo, ecc. Ma ora che siamo passati a un sistema neo-vanciano, quasi tutti gli incantatori si percepiscono allo stesso modo. Certo, il Mago è un po' più versatile, immagino. Ma il Warlock è l'unico incantatore che, per me, si sente meccanicamente e radicalmente diverso (e, per essere onesti, lo hanno sovraccaricato di Deflagrazione Occulta così tanto che la maggior parte dei giocatori lo gioca semplicemente come uno spammer di Deflagrazione Occulta glorificato).
 
Ora l'elenco sopra non è pensato per essere esaustivo o polemico. Le persone possono, avere sensazioni e pensieri diversi. La domanda su cosa "si percepisce come simile" è molto personale. All'epoca in cui tutte le armi facevano 1D6 di danno, si percepivano come tutte uguali perché facevano lo stesso danno o erano obiettivamente differenti perché avevano nomi diversi e quindi (per definizione!) erano diverse? Dico queste cose non per essere critico, ma semplicemente per sottolineare quello che percepisco; proprio come le persone possono ragionevolmente non essere d'accordo sul fatto che, per esempio, la “protezione di nicchia” sia una buona cosa in D&D, o sul fatto che le scelte di design abbiamo portato a questa sensazione di “similarità” o a una differenziazione.

 
Ma il principio di design è chiaro....
Quindi aggiungerò una nota finale, qual è la differenza tra la 1e e la 5e che penso possa aiutare a illustrare ciò di cui sto pensando. Non ho una citazione a portata di mano, ma penso che la maggior parte delle persone veda, per la 5e, l'equivalenza di risorse/design in gran parte progettata attorno agli incantesimi. Ecco perché, ad esempio, Rangers e Paladini sono progettati come semi-incantatori e perché 1/2 delle classi originali sono incantatori. Curiosità: il 75% delle classi base in D&D 5e è un incantatore completo o a metà, e l'unica nuova classe ufficiale proposta finora, è l'artefice (un altro semi-incantatore).
Il motivo del titolo (titolo originale –ndt) di questo post è, ovviamente, che quando tutto ciò che hai è un martello, ogni problema sembra un chiodo. E quando il tuo design è fatto "intorno agli incantesimi", ogni problema di progettazione sarà risolto da... “equivalenza con gli incantesimi”.
Ma non è una cosa negativa in sé. Confrontiamo il design della 5e con il design della 1e (o, la mancanza di ciò).
La 1e sotto certi aspetti, sebbene rude, è fantastica. È ricolma delle idee di Gygax, nel bene e nel male.
Gli incantatori sembrano molto diversi tra loro. Nessuno confonderebbe le liste degli incantesimi di un chierico con quelle di un mago. Anche le sottoclassi (come l'illusionista) sono molto diverse rispetto alla classe principale in termini di incantesimi.
Abilità, oggetti magici, abilità dei mostri: esse sono raramente espresse in termini di incantesimi. Sono semplicemente come sono. Il grande vantaggio di questo è che è meraviglioso, differenziato e che quando funziona (perché le regole, le abilità, gli oggetti e così via, il più delle volte, escono dalle normali regole) ha una qualità organica e su misura che sembra corretta.
Lo svantaggio, ovviamente, è che questi vari sottosistemi spesso non funzionano insieme, sono incoerenti o, in alcuni casi (come il combattimento senz'armi), sono una confusione di regole contraddittorie che utilizza sistemi che non hanno assolutamente senso nel contesto con il resto del gioco.
Questo in contrasto con la 5e, dove le cose sono prevedibili (simili) ma c'è anche un certo grado di... uniformità. Le regole si adattano per lo più bene insieme. La matematica... fondamentalmente funziona.
Ed è qui che finisco e pubblico affinché altre persone possano commentare e dirmi di quanto mi sbaglio.
 
Quindi:
La magia di D&D 5e vi sembra piatta e uniforme? Gli incantatori?
E vi piace il principio di progettazione (equivalenza con gli incantesimi) di D&D 5e?
Discussione originale: https://www.enworld.org/threads/maxwells-silver-hammer-on-spells-design-and-the-feeling-of-sameyness-in-5e.670227/
NOTA: le immagini nella discussione originale non sono presenti.
Read more...
Zellos

Michel Ballou

Recommended Posts

Michel Ballou

Una sedia... Decisamente non è ciò che cercavo. Seguo Big Mac fino alla porta della sala da pranzo, dove vedo il ragazzo asiatico in ansia. È Abele. Ma per quale motivo ne sono tanto sicuro? E di cosa si preoccupa? Che possa fargli fare brutta figura? Non ho modo di rispondere alle sue domande che sono costretto ad entrare nella stanza davanti a me. La donna che mi ha "rapito" appare da una porta laterale con un vassoio carico di cibo dall'aspetto appetitoso, che non mi provoca alcuna sensazione, quasi non avessi fame. A capotavola si trova un giovane uomo, anche se sembrerebbe essere morto. Un cadavere a capotavola? La mia teoria si rivela sbagliata quando lo vedo muoversi. Vengo quindi accompagnato al tavolo, dove mi viene indicato il posto alla sinistra dell'uomo. Il loro capo, suppongo. Sinedei, forse? In ogni caso, Big Mac, la donna e il vecchio sono dei "servitori", sotto al sottoscritto: non sarebbero sul fondo, altrimenti. Ma per quale criterio? Gli occhi del "capo" mi mettono una profonda inquietudine, una sensazione irrazionale che non riesco a spiegarmi precisamente. Prendo posto, sorridendo a Caino quando mi fa segno di procedere. Parlargli di me? Saprà già tutto, probabilmente. Signor Sinedei, giusto? Chiedo all'uomo, guardando con particolare interesse il bicchiere che tiene in mano. Perché sento questo interesse se il resto del cibo mi lascia indifferente? Michel Ballou, giornalista freelance. Ma credo che questo sia già noto. Piuttosto, cosa le interessa di preciso? Credo che darle delle informazioni mirate potrebbe essere più proficuo. E, almeno, posso prepararmi alle domande e ottenere, finalmente, una spiegazione. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

<<Almeno è educato.>> dice il tuo ospite osservandoti attentamente, guardando Abele. 
<<Si, sono Alberto Sinedei. Ed il fatto che tu sappia chi io sia mi fa pensare che ci sia stata una fuga di notizie mirata.>> dice lanciando una occhiata fugace a Abele, che sembra farsi piccolo piccolo.

Lucio corre subito ai ripari. <<Gli avevo detto, padre, che un simile spreco di mezzi sarebbe stato eccessivo, ma non hanno sentito ragione!>> segue un tafferuglio che avrebbe dell’interessante, considerando i cambi repentini di espressività, posa e persino di modulazione della voce. Il Sinedei non dice nulla e versa sia a te, che a loro quattro da bere da una brocca d’argento. Poi, come se nulla fosse, da un servo mobile si prende da alcuni vassoi coperti un piatto di cuore, fegato e reni. L’odore è molto buono.

Constatato che, finito le sue operazione, l’asiatico non ha finito, afferra il bastone appoggiato lì vicino a lui e da un leggero colpo in testa “ai tre”. <<Ormai il guaio è fatto. Vi ho sempre detto di cercare figli che possano aiutarvi a mostrarvi la Via, non mi avete ascoltato. Spero per voi che il qui presente si riveli almeno una utile aggiunta alla famiglia, o quantomeno, non deleteria. I suoi articoli non sono male, anche se tende un po’ troppo al sensazionalismo per il mio personale gusto.>> ti osserva di nuovo qualche istante, inclinando la testa. <<Per quanto forse una luce offuscata negli occhi tu la abbia...>>

Share this post


Link to post
Share on other sites

Michel Ballou

Ecco perché ho trovato tutte quelle informazioni! Era una trappola! In un certo senso è stato geniale. Un geniale b******o Osservo la "litigata" tra le tre identità del ragazzo asiatico, mettendomi davanti del liquido da una brocca d'argento e scoprendo un piatto di frattaglie, che mi risulta stranamente appetitoso. Sinedei rimprovera quindi Caino (o Abele o Lucio), usando lo strano linguaggio in codice di questa setta, passando poi al sottoscritto. Una luce offuscata? Temo di non capire di cosa stia parlando, signor Sinedei. Non mi è stato spiegato a cosa sono andato incontro accettando di unirmi a voi. O meglio, non nello specifico. Dico lanciando una breve occhiata al ragazzo asiatico, tornando a parlare all'uomo In compenso posso parlarle degli articoli. Il mio stile è diverso: preferisco essere più secco, se possibile. Le testate per cui scrivo, mio malgrado, pretendono articoli che facciano scalpore: mi sono dovuto adattare. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

<<Se riuscirai a mettere la tua penna al servizio della Camarilla, potrai continuare a scrivere. Altrimenti direi che dovrai darti a notizie meno compromettenti per la nostra sopravvivenza.>> dice il Sinedei, mentre si mette a mangiare, educatamente con coltello e forchetta, ed a  bere. <<Bevi pure...gli infanti hanno problemi a tenere a freno la sete e non desideriamo che tu uccida qualcuno per sbaglio.>>
A quel punto è Lucio a parlare. <<Noi siamo vampiri. Il termine più utilizzato è Caino perché in alcune leggende ( considerate dalla maggior parte dei vampiri pure superstizioni) egli è il primo vampiro. Fai parte della più importante delle sue sette, la Camarilla, l’organizzazione che, nei secoli, ci ha garantito la sopravvivenza e la grandezza.>> il tuo sire ti osserva un istante. <<Hai domande?>>

Share this post


Link to post
Share on other sites

Michel Ballou

Quindi la società si chiama Camarilla. Non ne ho mai sentito parlare, logicamente. Prendo il bicchiere bevendo un sorso della bevanda tanto desiderata, guardando Sinedei perplesso quando parla di omicidi casuali. Ciò che però mi fa quasi strozzare con il liquido sono le parole di Lucio. Va... Vampiri? Temo di non aver compreso: io sarei un vampiro, di conseguenza? Chiedo ai due uomini, mettendomi spontaneamente una mano sul collo, in cerca di qualche segno. Cose del genere non dovrebbero esistere. Con tutto rispetto, ma non riesco neanche a concepire un concetto del genere. Dico guardando i due incredulo, aggiungendo Fornitemi una prova concreta di questo fatto. Vi chiedo solamente questo: una prova che non sia confutabile. Vediamo quanto si sono organizzati questi folli... Ammesso lo siano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

<<Questa cosa inizia ad essere ripetitiva, oggi è la seconda volta che la sento.>> dice lui, mentre entra dal fianco una pistola.

Te la punta per qualche istante.

Poi si spara in testa.

<<Come prova ti basta?>> mentre si avvicina a te per permetterti di controllare il foro e sentire al meglio l’odore di carne bruciata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Michel Ballou

Sto per tuffarmi sotto al tavolo quando vedo il Sinedei puntarmi la pistola, sgranando gli occhi quando si pianta un colpo in testa. Questo... Non dovrebbe essere possibile. Come l'esistenza dei vampiri. Direi proprio di sì. Mormoro in risposta all'uomo dopo aver visto il foro, guardando quindi lui e Caino. Quindi l'assassino di Miami, su cui ho investigato, era un vampiro come voi? Come me... E presumo che anche questa "Mano Nera" di cui mi avete parlato sia una qualche associazione legata ai vampiri, che ha qualche interesse per fare in modo che la verità venga alla luce. Dico riflettendo sugli ultimi eventi, per provare a trovare una qualche sorta di senso in tutto questo. Posso chiedervi cosa comporterebbe l'essere un vampiro? Temo che le leggende metropolitane non siano propriamente affidabili.

Share this post


Link to post
Share on other sites

<<Non uno solo. Alcuni.>> dice il Sinedei con un leggerissimo sospiro. <<È la branca più militare di una...fazione vampirica di pazzi invasati.>>
Si ferma un istante, rimettendo al loro posto perfettamente simmetrico le posate.

<<Nel medioevo, i vampiri più giovani cercarono di uccidere i loro anziani, a causa di una orrenda gestione del potere e l’immobile amo della società vampirica. Così nacque la fazione anarchica...e la caccia ai vampiri da parte dell’inquisizione. Molti vampiri perirono, ma comprenderemmo una cosa fondamentale: per quanto potere i singoli vampiri avessero, l’Unione di più vampiri ed un buon piano potevano ucciderne uno potente...e che se gli umani ci scoprissero moriremmo tutti. Alla fine, tutti i clan vampirici si trovarono e nacque la Camarilla e la sua regola principe, la Masquerade: mai farai scoprire la nostra esistenza agli umani. Due clan non approvarono e se ne andarono. Da allora il mondo è diviso fra noi ( la camarilla) e loro, il Sabbat. I veri mostri fra noi, che già non siamo umani.>>
Ti osserva un attimo, poi guarda Lucio, e iniziando nuovamente a mangiare. 

<<Sarà mio compito, come Sire, spiegarti le sei regole della camarilla ed aiutarti ad entrare nella società vampirica. Inoltre, ti presenterò tutti i cainiti importanti della città, che siano camarilliaci o anarchici, non sono il medesimo gruppo del medioevo...sono più un gruppo di filosofi hippie, democratici ed altra gentaglia.>> 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Michel Ballou

Ascolto il racconto del Sinedei mentre bevo qualche sorso dal bicchiere, cercando di comprendere qualcosa in più di questo nuovo mondo che continuo a considerare a dir poco incredibile. Complotti, tradimenti e lotte per il potere... Non sono troppo diversi da noi, alla fine. A quanto pare Lucio avrà il compito di "addestrarmi" e insegnarmi cosa significhi essere un vampiro. Non nego di esserne sollevato: mister Sinedei non sembra propriamente una persona con cui avere delle piacevoli chiacchierate. Tutto chiaro. Devo quindi chiederle un'altra domanda: com'è stata giustificata la mia assenza? Ho degli amici e dei contatti, vedendomi comparire dopo una settimana potrebbero insospettirsi. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

<<Al momento abbiamo usato una scusa “semplice”: un viaggio di lavoro. Per il resto, deciderete te ed i miei figli.>> dice il Sinedei. <<Di solito si procede a cancellare la memoria ai conoscenti più vicini, altri fanno uccidere quelli più inopportuni e pericolosi.>> 

Sospira <<Motivo per cui, ad esempio, ti avrei fatto uccidere piuttosto che cancellarti la mente. Di solito non ho alcuna percezione emotiva o precognitiva, ma questa volta è risuonato nella mia mente un campanello d’allarme. Forse saresti potuto divenire un cacciatore...ma ormai sei uno di noi. Non dimenticarlo mai.>>

Share this post


Link to post
Share on other sites

Michel Ballou

Cancellare la memoria o uccidere... Non scherzano. Non è il caso di attirare l'attenzione, vista la situazione in città. Penserò io a calmare le acque con i miei conoscenti. Dico al Sinedei, ascoltando preoccupato le sue parole seguenti. Non è propriamente piacevole sentir parlare della propria morte. Un campanello? Questo è interessante. Temo che sia difficile dimenticarlo. Commento, prima di concludere il discorso bevendo un altro sorso dal bicchiere Tra quanto potrò tornare a casa mia?

Share this post


Link to post
Share on other sites

<<Di norma un infante non si separa dal Sire finché non è presentato al principe...per evitare che peccato cadano sulla testa di colui che ha generato.>> dice il Sinedei.

A quel punto è Abele a parlare. <<Gunther ha gia preso un po’ di cose da casa tua, per il viaggio, per intenderci. Credo sarebbe più comodo effettivamente tu vivessi qui come sto facendo io in questi giorni... qui siamo al sicuro, specialmente visto che sei...sotto lo sguardo della Mano Nera.>> la donnona fa il segno della croce ed una preghiera, l’uomo sulla sessantina le stringe una mano e gliela bacia ponendola fra le sue. Le sussurra qualcosa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Michel Ballou

Faccio un cenno d'assenso ad Alberto quando mi avvisa sulla convenzione per i "giovani" vampiri, riflettendo con preoccupazione crescente sulle parole di Abele. Non è gente con cui scherzare: è stata definita mostruosa dal Sinedei. A proposito: c'è qualche probabilità che la Mano Nera sappia della mia "trasformazione"? E potrebbero decidere di colpire i miei amici o i miei altri legami? Deve pur esserci qualcosa che io possa fare per evitarlo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

«I vampiri del Sabbat ragionano in modo non umano: si deliziano dei mostri che possiamo diventare e diventano bestie imprevedibili...la Mano Nera è una organizzazione militarizzata di folli mostri. Potrebbero. Potrebbero davvero fare del male a tutti quelli che conosci...e nemmeno immagini come. Come possono anche sapere ciò che sei diventato, per quanto io abbia cercato di fare tutto il più..."silenziosamente" ed in silenzio possibile.» dice il tuo sire. «Ma l'unico modo di metterli al sicuro è renderli ghoul. Così saranno quantomeno sovrumani. Ma per farlo devo presentarti al principe e devi ottenere da lui il permesso.»

Share this post


Link to post
Share on other sites

Michel Ballou

Capisco. Vedrò di fare tutto il possibile per proteggerli senza sollevare un eccessivo polverone. Dico al mio Sire, aggiungendo A tempo debito, ovviamente. Trasformarli in "ghoul"... Non so cosa significhi, ma non voglio coinvolgerli con questo mondo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

È Abele a risponderti a quel punto.

<<I ghoul sono umani a cui viene dato sangue vampirico. Il loro invecchiamento termina ed acquisiscono una forza ed una resistenza fuori dal comune.>> ed è Big Mac a quel punto a parlare. <<Noi siamo ghoul!>> dice azzannando due würstel con cui fare un mega hot dog.

<<Mi sono dimenticato di presentarteli, è vero...>> dice il Sinedei, facendo un cenno e scusandosi. <<Olga Schneider...>> indicando la donna particolarmente in carne, che ti fa un gran sorriso <<...Antonio de Oliveira Salazar...>> indicando l’uomo sulla sessantina, che ti un saluto particolarmente serio <<...Heinrich Kutroin...>> indicando “il fotografo” che fa una leggera smorfia, piuttosto che un vero sorriso <<...Maria Carmen de Leda...>> indicando l’ispanica che ti da un sorriso piacente <<...e “Big Mac”.>> il nero ti fa un inchino dopo essersi alzato in piedi, particolarmente esagerato.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Michel Ballou

Annuisco al mio Sire quando mi spiega cosa siano i Ghoul, mentre Big Mac conferma il sospetto che avevo dall'inizio della serata. Devono decisamente restare lontani da questo mondo. Guardo i vari servitori, che saluto cordialmente piegando leggermente il capo. Piacere di conoscervi. Dico prima di guardare il fotografo con un sorrisetto Conto ancora su quelle foto, eh. Oh, vero, l'autopompa incendiaria! A tal proposito, mr. Sinedei, chi c'era dietro all'autopompa che lanciava fiamme sul mio quartiere quando sono scomparso e alle rapine in banca? Sempre la Mano Nera? Mi sembra nel loro stile, da come me li avete descritti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

<<È il modus operandi di uno dei peggiori di loro. Krieger.>> dice il Sinedei con una mezza smorfia. <<Se è qui davvero lui è non uno dei suoi allievi sono grossi, grossi guai.>> 

Per la prima volta sembra davvero guardarti e si vede che si sforza di essere “accomodante” od “empatico”. 
<<Coloro a cui tieni, coloro che ami...puoi salvarli solo allontanandoli da te, oppure rendendoli non umani. O li sfrutteranno contro di te.>>

Share this post


Link to post
Share on other sites

Michel Ballou

Faccio un segno d'assenso quando parla dell'uomo della Mano Nera, non potendo evitare di chiedermi cosa possa essere il peggiore di coloro che sono stati definiti mostri dal Sinedei. Il vampiro cambia però la sua espressione, mostrando un'improvvisa umanità che non mi sarei mai aspettato: sta empatizzando con me. Seguirò il suo consiglio. Ci proverò, almeno. Non è un cambiamento facile da accettare. Non posso scacciarli. Devo trovare un modo. Esiste, ne sono certo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

<<Molti impazziscono. Beh, in maniera negativa almeno...>> dice lui scambiando uno sguardo col figlio. Caino ride, il Sinedei sorride. 
<<I vampiri sono divisi in linee di sangue diverse: noi siamo i figli di Malkav il Saggio, i malkavian. Ma la saggezza, il vedere la verità, ci porta una follia congenita attraverso il sangue. Molti ti prenderanno in giro, tutti avranno paura dei doni che il sangue ti darà e che imparerai a controllare. Non è sbagliato niente di tutto questo. Fatti rispettare e tenere, o fatti compatire passando per innocuo o rotto.>> dice indicandoti una spilla che porta alla giacca: rappresenta uno specchio rotto. La porta con enorme orgoglio anche Lucio.

<<Uno dei nostri simboli.>>

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Similar Content

    • By Ian Morgenvelt
      Qui raccoglierò tutto il materiale che potrebbe essere utile ai fini della campagna. 
      -Lady Blackbird: personaggi e regolamento. http://www.onesevendesign.com/ladyblackbird/
      -Traduzione del regolamento. https://www.google.com/amp/s/imbrattabit.wordpress.com/2013/12/12/lady-blackbird-in-italiano/amp/
      -Companion: regole extra e spunti. https://archive.org/details/blackbirdcompanion
      [WIP]
    • By Bellerofonte
      I PROTAGONISTI
      Raftal [Gnor Ladro NB] || Daimadoshi85 || XV - Il Diavolo
      Tholin Kydar [Mezzelfo Warlock N] || MattoMatteo || XX - Il Giudizio
      Occhio Bianco che Scruta la Notte [Tabaxi Ladro CN] || Redik || XXII - Il Matto
      Elle "Pearl" Thorne [Umana Monaco LB] || Aykman || II - La Papessa
      Ithil Mornen Estel [Elfa Acquatica Druido CB] || DarkValkyria || XVIII - La Luna
       
       
    • By Uno Critico
      La perla di Castille
      In quanto guardie scelte del Re di Spagna siete stati inviati nel nuovo mondo per riportare a Madrid la sorella del sovrano: colei che è chiamata la Perla di Castiglia.
      “Terra!” Urla la vedetta, siete giunti a Port Royale dove nel pomeriggio sarete ricevuti dal Viceré.
      Per prenotarsi all'evento:
      https://forms.gle/xfPxkma8AJzLvP9b7

    • By Uno Critico
      L'ultima incursione
      "Rendete fieri gli dèi, combattete senza tregua e accaparratevi il bottino più grosso che sia mai esistito. Che la razzia abbia inizio!"
      Serata d'intrattenimento con performance dal vivo attraverso il gioco di ruolo Dungeons&Dragons (5a edizione).
      L'atmosfera vichinga ed il sapore del Nord verranno resi grazie al manuale Journey to Ragnarok (prodotto italiano realizzato da Mana Project Studio e distribuito da Need Games)
      Zalib organizza questo primo evento di gioco di ruolo insieme a Uno Critico, associazione modenese specializzata in eventi di roleplay

    • By Arystos
      Da quanto tempo giochi a D&D?
      Non importa! In questa avventura, su base Adventurers League, TUTTI POSSONO PARTECIPARE!
      Link all'evento:https://facebook.com/events/1005470146470972/?ti=as
      .Location 🌍
      L'evento è organizzato all'interno della Nerd Night nel locale "Lizard Club" di Caserta, vedi link sopra.

      .Come partecipare? 🎉
      Acquistato il biglietto, puoi partecipare a tutti gli eventi della Nerd Night, inclusa la nostra sessione per giocare a D&D!

      .Come funziona la sessione? 🧐
      Ci sono delle fasce orarie, ognuna di 2 ore circa, puoi prenotare dal sito gli orari di gioco o semplicemente recarti li, e ti troveremo sicuramente un posto.

      .A che ora si gioca? 🕙
      18:00 - 20:00 Primo turno
      20:00 - 22:00 Secondo turno
      22:00 - 00-00 Terzo turno

      .Posso portare il mio personaggio? 🤩
      Le sessioni sono basate sulle regole della Adventuters League, se il tuo personaggio è stato creato su questa base può tranquillamente partecipare, ricordati di fare una foto al tuo equipaggiamento, poiché la sessione è for fun.

      .E se non ho un personaggio? 😱
      Niente paura! Abbiamo personaggi dai livelli 1-10 di qualsiasi classe del Player's Handbook.
      Se proprio sei affezionato puoi anche portatelo a casa.

      .È una Adventurers League? 🙂
      No, ma puoi portare il tuo personaggio al posto del pregenerato, ricordati le statistiche e gli oggetti precedenti, il nostro obiettivo non è il power up ma divertirci!

      Su cosa si baserà la sessione? 😈
      Vieni a scoprirlo, ti stiamo aspettando!
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.